*.V *

bore.usp.br

*.V *

- 573 -

nella donna. Altre volte, non ho visto follicoli, ma solamente orifizii

(\).* Quasi tutti gli autori che hanno ammesso glandoìe nella

parete della vescica si esprimono a questa guisa. Sembrerebbe dunque

che non se ne possa mettere in dubbio la esistenza, sopratutto

dopo le asserzioni molto positive di Huschke, di Kòlliker e di Virchow.

Essi però non le hanno descritte né disegnate e ne parlano

in termini molto vaghi. Io le ho ricercate con la maggiore attenzione

, usando i processi più svariati e quelli sopratutto «li cui

l'esperienza mi avea fatto conoscere i vantaggi e non ho potuto

.covrirne alcuna traccia : niente fin v oggi ne dimostra la esistenza.

Sono costretto dunque a negarle in un modo assoluto, sino al momento

in cui gli anatomici che dicono averle visto non appoggeranno la loro

opinione sopra fatti più concludenti. Oh. Robin e Cadiat. che hanno

ripreso questo studio ed hanno controllate le mie ricerche, sono giunti

anche a risultali completamente negativi.

D. — Vasi e nervi della vescica.

ARTERIE HKM.A VESCICA. Ri distinguono per la loro distribuzione in

inferiori, superiori, posteriori ed anteriori.— Le inferiori nascono dal

tronco stesso dell'ipogastrica. Le superiori hanno origine dalla parie

non obliterata delle arterie ombelicali. Le posteriori emanano dall'emorroiilaria

media, dall'uterina e dalla vaginale. Le anteriori semi

rami della pudenda interna e talvolta anche dell'otturai lice.— Queste

arterie si ramificano dapprima nella tunica muscolare, dando ad

C*>KI molto branche. Le ultime loro divisioni si distribuiscono alla tunica

mucosa.

VI-NI:. Le vene non seguono il cammino delle arterie. Si possono

dividere in anteriori, laterali e posteriori. — Le anteriori scendono

MIMI il collo della vescica, poi si ripiegano e si portano nel plessi

il«'l Santorini, situato al disotto ed indietro della sinfisi pubica. —

Le laterali si gettano nel plesso che rasenta le parti corrispondenti

•Mia prostata e le posteriori in un altro plesso, che circonda le

t•stellette seminali. 'Putti questi plessi comunicano tra loro. Le bran-

' he che ne partono sboccano nella vena ipogastrica.

1 VASI LINFATICI della vescica sono descritti ed ammessi dalla maggior

parte degli autori. Però nessun fatto fin oggi ne conferma la

*»i lenza. Si wpgono, è vero, dei linfatici sulla superficie esterna del

« •!••, ma tutti provengono dalla prostata che ne possiede un gran

01 ni, ti dalle vescichette seminali, che anche ne hanno molti. P«T

•tabillro che essi traggono origine dalle pareti della vescica Ui-o-

' H.ll.r, Kkmtnla phifsfologitr, t VII, |>. H2i

More magazines by this user
Similar magazines