*.V *

bore.usp.br

*.V *

- 78') -

La loro lunghezza è di 30 a 35 millimetri, la loro larghezza di

10 a 12, la loro spessezza «li 3 a 1. Le piccole labbra presentano

del resto dimensioni variabili. Nella maggior parte delle donne sono

coperte dalle grandi labbra ed hanno un colore roseo. Ma talvolta le

oltrepassano ed è degno di nota che prendono allora una colorazione

bruna ed acquistano tutti gli attributi del tegumento esterno.

In alcuni popoli dell'Africa, nelle boschimane ad esempio, queste pieghe

hanno una lunghezza di 10, 12, 15 centimetri : giunte a queste

estremo grado tli allungamento costituiscono il grembiule «Ielle

ottentotte.

La loro forma può essere paragonata ad un segmento di cerchio,

o con Boyer, ad una cresta di gallo, in modo cln* vi si possono considerare

due facce, dm* margini e due estremità.

La faccia esterna, piana, corrisponde alla interna delle granili labbra,

da cui un solco profondo e rettilineo la separa. La l'accia interna,

anche piana, si applica in parie a quella del lato opposto, e copre

il vestibolo ed il meato urinario.— Il margine libero e convesso ed irregolarmente

dentellato. 11 margine aderente si sdoppia per eontijj

nuarsi infuori con le grandi labbra indentro col vestibolo e io?

contorno dell'orilìzio vaginale.

L'estremila posteriore delle piccole labbra non oltrepassa ordina-'

riamente il diametro trasverso di quest'orifizio : si assottiglia poi]

si p.-rde insensibilmente sullo pareti della vulva. ^

L'estremità anteriore, più larga e più spessa, si divide in ilue^

branche, l'una inferiore, molto corta, che si unisco al disotto dell;»,

clitoride con la branca corrispondente del lato opposto, l'altra s|F

perioic lunga, «he si unisce pure a quella del lato opposto, imi $

disopra della clitoridi?, per formare a quest'organo un involucro roiith,

sciuto sotto il nome di prepuzio. ^

Struttura. — Le piccole labbra sono formale «la una piega della

pelle, nella quale si distribuiscono vasi e nervi. ^

La |iega cutanea e coperta, come lutto la altro parti «Iella vulva,

•la un epitelio pawmeittosu slraiifie.ato. Al disotto dell'epitelio si vedono

delle papille, voluminose pur la maggior parie ed irregolarmente

disseminale sulla faccia esterna, ma disposte ordinariamente Iti ««4

rie lineari sulla faccia interna. Queste ultimo sono più sviluppate^

*4

delle piecedeitti, clic sono esse stesse più sviluppale di t| liei le dell

l'accia interna delle grandi labbra. A misura che si avvicinane •'•

1' entrata della vagina , le papille aiiiiientatio dunque «41'adafaiiieutj

di volume. In avanti ili questo orifizio eguagliano in diiuewiej

i

quelle del ghiande e possono loro esseri* paragonale anch'* per

loro grande vascolai ita.

Le piccole labbra non sono ninno n«)tovoli pel numero uoluddeW"

volo e per la struttura complicata delle loro "latnlob- sebacee. .Mari

More magazines by this user
Similar magazines