*.V *

bore.usp.br

*.V *

- 820 —

retto quella che passa pei secondi, o globi endotermici. Siccome

questi quattro globi anche si dividono, il loro numero ascende ad

8, e questi prendono la disposizione seguente: uno dei globi endoderinici

diviene centrale, i tre altri ed i quattro globi ectodermi?! lo

circondano e restano in conseguenza superficiali. Nella fase seguente

di segmentazione non si producono 10 globi, ma 12 solamente; risulta

in effetti, dalle osservazioni di Bischolf sulla cagna e di Vati Beneden

sulla coniglia, che i globi ectodermici si moltiplicano più rapidamente

degli endodermici, donde segue che in questa fase i primi

sono otto, ed i secondi quattro.

Segiu* la divisione in sedici sfere, che ristabilisce l'eguaglianza «li

numero tra le grandi e le piccole poi la divisione in ventiquattro

che rende predominanti le più grandi. Nelle fasi seguenti i globi ectodermici

ed endodermici si comportano senza dubbio nella stessa maniera

; ma a misura che il loro nuin«*ro aumenta, diviene semprepiù

dillìcile. quindi del tutto impossibile, di enumerare gli uni e gli altri.

Queste sfere sono dapprima sprovvisti* «li pareti, l'n po' più tardi,

(piando il loro volume per la segmentazione è notevolmente diminuito,

si circondano di un involucro che le trasforma in cellule

Ben presto esse reagiscono le une sulle altre, e prendono allora una

forma poliedrica. Nello stesso tempo le granulazioni che. contengono

diventano più rare. ci«'> che le rendo più trasparenti.

La loro situazioni» relativa resta come era al principio dell'i segmentazione

Le «-ellule ectoderiniche si dispongono in uno strato superficiale,

sierico, che si applica alla membrana vitellina. la* cellule

endodei miche costituiscono una massa centrale. .Ma lo strato superficiale

è incompleto in un punto, al livello del (piale non si osservano

che cellule en«lo«l.*riniche; (piesta soluzione di continuo è stata indicata

«la Las LanUestcr sotto il nome di blaslaforo; le cellule dio

la riempiono formano il turacciolo cndodermico o di Heller .1..

La seiiiuenta/.ioiie del vitello nell'uovo «lei mammiferi è stata M'everta

da IiischofI, e si compie nella metà interna della tromba, al

momento in cui l'ovulo si copre

More magazines by this user
Similar magazines