*.V *

bore.usp.br

*.V *

- 876 -

dole tubulose dell' intestino hanno anche per punto di partenza l'epitelio

che ricopre la mucosa. Nascono in forma di bottoni pieni o di

semplici depressioni che formano tanti diverticoli ? La quistione non

è risoluta. Però le esperienze di Kòlliker tendono a provare che, la

seconda opinione e la meglio fóndala. Queste glandoìe si sviluppano

verso il quarto mese, quelle di Brunner al 5°, ed i follicoli chiusi

dal 6° al 7°. — I villi sono più precoci; compariscono nel corso

del 3° mese su tutta la lunghezza del canale intestinale. Ma verso

la fine della gravidanza si atrofizzano nel grosso intestino, alla nascita

sono però ancora ben distinti. Alcuni anni più tardi scompariscono

interamente.

B. — Sviluppo degli annessi del tubo digerente.

Tra gli annessi dell'apparecchio digerente bisogna studiare due glandoìe,

il fegato ed il pancreas, alle quali si può unire la milza.

A. SVILUPPO DEL FEGATO. — Nei pulcini, i primi rudimenti del fegato

si mostrano verso la metà del 3° giorno, sotto la forma di din*

diverticoli emanati da quella parte dell'intestino che la seguito allo

stomaco, cioè a dire dal duodeno. Questi diverticoli, secondo («otte,

sono dapprima pieni e divengono cavi un po'più tardi. Ricevono nel

loro intervallo, il canale venoso o tronco comune delle vene omfalomesenteriche.

Uno di essi rappresenta il lobo destro del fegato e

l'altro il lobo sinistro. Ben presto una specie di ponte che passa sul i

canale venoso li riunisce e forma un terzo lobo o lobo medio. La i

loro cavità è tappezzata dall' ipoblasto, intorno al quale si aggruppano

numerose cellule dipendenti dal foglietto medio.

Verso latine del 3° giorno, si vedono nella spessezza di questo strati»

esterno o mesoldastico, «lei cilindri pieni, che partono dal foglietto

interno, e che son composti anche di cellule ipoblastiche. Questi cilindri

si dividono, aumentano rapidamente di numero si uniscono

tra loro, e formano una specie di rete; in seguito si separano dallo

strato epiteliale , poi si segmentano , e danno così origine ai lo- i

buli del legato. Nello stesso tempo il nn*soblasto subisce modifica- ,

zioni importanti ; le cellule disseminate nello intervallo dei cilindri

pieni e dei lobuli, si trasformano tutte in vasi, nervi e tessuto connettivo.

Inoltre, dal diverticolo che formava alla sua comparsa un

semplice fondo cieco, nascono prolungamenti o diverticoli secondari!,

i quali si estendono, si moltiplicano e si ramificano : questi canali

ramificati costituiscono i canali biliari.

Per classificare tutti i fenomeni che precedono, iodi' ordine della

loro successione, convien distinguere indio sviluppo del fegato tre fasi

cosi caratterizzate: Nella l a fase, quest'organo è costituito da una

depressione a dito di guanto del foglietto interno e da nn'agglome-

More magazines by this user
Similar magazines