Booklet of International Piano Competition “Città di Pinerolo” – 2012

accademiadimusica.it

Booklet of International Piano Competition “Città di Pinerolo” – 2012

3

4

5

9

11

14

15

16

17

23

96

Indice

Saluto del Sindaco

Direttore Artistico

Storia dell’Accademia di Musica

Il Concorso Internazionale di Musica

Albo d’oro

La XIV edizione

I Premi

Calendario delle prove

La Giuria

I Concorrenti

L’Accademia di Musica

Il Concorso Internazionale di Musica

Città di Pinerolo nel mondo dei concorsi

L’Accademia di Musica è una delle eccellenze culturali di Pinerolo, un punto di riferimento di altissimo

livello nel panorama musicale nazionale ed europeo. E’ dunque per noi un grande piacere portare il saluto di

tutta la Città ai partecipanti al prestigioso “Concorso Internazionale”.

Pinerolo ha saputo far crescere la grande passione per la musica, tanto da porla al centro di eventi di qualità

indiscussa che portano sul palco artisti di fama internazionale. Ma accanto a questi momenti di cultura musicale,

da anni la Città sostiene Concorsi che vedono confrontarsi talentuose promesse della musica internazionale.

Il Concorso dell’Accademia è un’occasione davvero importante per molti musicisti di confrontarsi e di crescere,

oltre che di avere una concreta opportunità per proseguire il proprio percorso di arricchimento musicale.

Crediamo molto nel sostegno al Concorso perché siamo convinti che sia necessario sostenere, diff ondere e

far crescere una cultura musicale di grande livello. La tradizione della nostra Accademia, che si è aff ermata

quale centro di eccellenza a livello nazionale ed internazionale, ci spinge in questa direzione, ci permette

di continuare ad arricchire una storia fatta di grandi successi, di inevitabili diffi coltà, ma soprattutto di

passione ed entusiasmo per la Musica.

L’Accademia è, e sarà, uno dei fulcri intorno ai quali far crescere la Città, ancora di più oggi, in un periodo in

cui gli investimenti sulla cultura rischiano di apparire superfl ui ed insostenibili. Sarà, invece, un elemento

di traino e di sviluppo, un’eccellenza che saprà portare il nome di Pinerolo nel mondo.

A tutti i partecipanti, l’augurio che il Concorso possa lasciare un’importante traccia nei loro percorsi di

studio, all’Accademia di Musica un sentito ringraziamento per l’opera che svolge da anni e che sa trasmetterci,

sempre, una grande passione.

The Accademia di Musica is one of the cultural excellences of Pinerolo, a landmark of the highest level in the national and

European music scene. And therefore it is our great pleasure to bring a warm greeting from the City to the participants of the

prestigious “International Competition”.

Pinerolo has been able to grow a great passion for music, so as to place it at the center of doubtless quality events that bring

internationally renowned artists on stage. But alongside these moments of musical culture, for years, the City supports

Competitions that see talented promises of the international music scene.

The competition of the Accademia is very important to many musicians, an occasion to compete and to grow, as well as to

have a real opportunity to pursue their own path of musical enrichment.

We believe strongly in supporting the competition because we believe it is necessary to support, promote and nurture a culture

of great musical level. The tradition of our Accademia, which has established itself as a center of excellence at national and

international level, leads us in this direction, allows us to keep enriching a story made of great successes, inevitable

difficulties, but most of all passion and enthusiasm for Music.

The Accademia is and will remain one of the fulcrums around which the city grows, even more so today, a period where

cultural investments are likely to be considered unnecessary and unsustainable. It will be, however, a driving and developing

element , an excellence that will carry the name of Pinerolo throughout the world.

To all participants, we hope that the competition leaves major traces in their study journeys. And to the Accademia di

Musica many thanks for the work they carry on for years and knows how to communicate, always, a great passion.

L’Assessore alla Cultura/Councillor of Culture Sindaco di Pinerolo/Mayor of Pinerolo

Paolo Pivaro Eugenio Buttiero

2 3


Nel corso di quasi vent’anni il Concorso Internazionale, nelle sue varie forme, ha costruito un rapporto

importante e profondo con la nostra Città.

Un vero e proprio radicamento, che si manifesta in modo capillare con la straordinaria accoglienza che le

famiglie del Pinerolese hanno accordato e accordano, anche quest’anno, alle ormai molte centinaia di

concorrenti giunti da tutto il mondo. In questo 2012, dedicato al pianoforte, arrivano veramente da ogni

angolo della terra (oltre che dall’Italia, da Australia, Armenia, Belgio, Bielorussia, Bulgaria, Canada, Cile,

Cina, Corea, Estonia, Finlandia, Germani, Giappone, Israele, Lituania, Romania, Russia, Slovacchia,

Spagna, Stati Uniti, Taiwan, Turchia).

L’altro fronte, solidissimo, da cui deriva la nostra reputazione internazionale, è costituito dal prestigio e

dalla trasparenza assoluta nell’operato delle Giurie, i cui componenti sono impegnati quest’anno in un

lavoro particolarmente intenso, visto l’altissimo numero dei partecipanti. Con il lavoro degli uni e con quello

degli altri sarà costruito il risultato artistico della nostra manifestazione, proposto all’attenzione di tutti

lungo le varie prove e specifi camente nel Concerto dei Vincitori, al quale la collocazione nel Teatro Sociale,

ormai da qualche edizione, attribuisce particolare solennità.

In un’epoca così diffi cile, in particolare per le manifestazioni culturali, insieme al ringraziamento a quanti

ci sostengono e collaborano con noi, non posso che guardare al futuro, e dare a tutti appuntamento

all’edizione 2013 del Concorso, dedicato alla musica da camera: è certo motivo di ancor maggiore orgoglio

per la Città di Pinerolo la recente ammissione nel selezionatissimo consesso della Federazione Mondiale dei

Concorsi Internazionali di Musica di Ginevra, membro del International Music Council (UNESCO).

During almost two decades the Città di Pinerolo International Competition, in its various forms, has built a deep and

important relationship with our city.

A real rooting process, which manifests itself through the extraordinary welcome that Pinerolese families have granted

to the now hundreds of competitors from throughout the world. In this 2012 edition, dedicated to the piano, they really

come from every corner of the world (Italy, Australia, Armenia, Belarus, Belgium, Bulgaria, Canada, Chile, China, Korea,

Estonia, Finland, Germany, Japan, Israel, Lithuania, Romania, Russia, Slovakia, Spain, USA, Taiwan, Turkey).

The other front, rock-solid, from which comes our international reputation, is the prestige and absolute transparency of

the jury, whose members are engaged in a particularly intense work this year, due to the high number of participants.

The artistic result of our event will be built out of the work and participation of all the involved people. It invites the

attention of everybody during all the rounds of the Competition, but especially to the Winners Concert, which its placement

in the Pinerolo’s Teatro Sociale since a few editions ago brought a particular solemnity to the event.

In such difficult times, especially for cultural events, along with thanks to all who support us and work with us, I can only

look to the future, and give everyone an appointment for the Competition’s 2013 edition, dedicated to chamber music. It

is certainly a reason for even greater pride in the town of Pinerolo the recent admission of our Città di Pinerolo Chamber

Music Competition to the very select World Federation of International Music Competitions in Geneva, a member of the

International Music Council (UNESCO).

Direttore artistico/artistic Director

Laura Richaud

Inaugurata formalmente il 14 ottobre 2000, ma attiva sin dal 1998, l’Accademia di Musica intende promuovere

e sensibilizzare alla cultura musicale e si propone:

a) la diff usione della cultura musicale e la valorizzazione di giovani musicisti e della loro opera: in tal senso

l’Associazione promuove la cultura musicale tramite corsi, seminari di studio, incontri con concertisti,

docenti e noti personaggi attivi nel campo musicale, pubbliche conferenze ecc.;

b) l’organizzazione di spettacoli, concerti, corsi di perfezionamento musicale, concorsi, festival ecc.;

c) l’organizzazione di incontri con la scuola, gli studenti e gli insegnanti al fi ne di elevare la conoscenza

della musica nei ragazzi;

d) l’organizzazione di corsi di aggiornamento musicale per insegnanti;

e) l’organizzazione di incontri con i cittadini che intendono avvicinarsi al linguaggio musicale;

f) la ricerca storica in ambito musicale.

Attività dell’Accademia

È articolata in tre settori principali:

a) Attività didattica in ambito musicale

b) Concorsi internazionali di esecuzione musicale

c) Stagione concertistica

Accademia di Musica

L’attività didattica ordinaria è a livello di alta specializzazione (universitario, post-universitario), pur

confermando la possibilità di partecipazione alle attività formative per gli allievi giovani e giovanissimi

particolarmente dotati. L’Accademia di Pinerolo vuole ribaltare innanzi tutto il rapporto tra insegnante e

allievo, mettendo quest’ultimo al centro logico e fi sico dell’attività. Rivendicando l’assoluta centralità

dell’allievo nel progetto didattico, si intende costruire un suo curriculum formativo volto a esaltarne le

caratteristiche personali e a svilupparne le capacità espressive della personalità artistica. Sotto il profi lo

operativo è dunque prevista una articolazione integrata tra: Didattica curricolare, Didattica specifi ca,

Test formativi, Attività concertistica.

Dopo anni di lavoro e di esperienza didattica, si è evidenziata l’esigenza nei nostri studenti di creare possibilità

di confronto, di arricchimento e di collaborazione tra le varie scuole di pensiero. Dalla seconda metà del 2008

si sta creando in Accademia un polo culturale didattico con i maggiori esponenti delle varie scuole pianistiche

italiane (progetto unico in Italia).

Il corpo docente dell’Accademia di Musica è composto dai maestri Pietro De Maria, Andrea Lucchesini,

Enrico Pace, Laura Richaud, Franco Scala, Enrico Stellini (classi di pianoforte); Dora Schwarzberg,

Monica Cattarossi, Adrian Pinzaru (classe di violino); Danilo Rossi, Luca Ranieri, Stefano Bezziccheri,

Andrea Dindo (classe di viola); Umberto Clerici (classe di violoncello); Altenberg Trio e Trio Debussy

(classi di musica da camera); Erik Battaglia e Valentina Valente (classe di Repertorio liederistico per

cantanti e pianisti; Duo Canto Piano); Giorgio Pugliaro (storia della musica).

4 5


La scuola conta allievi provenienti per la maggior parte dall’Italia ma anche dalla Spagna, Russia, Brasile,

Polonia, Croazia, Germania, Bulgaria, Belgio, Giappone. All’attività didattica regolare, distribuita lungo tutto

l’anno accademico, si affiancano periodicamente momenti di approfondimento specifico: le master-class

danno l’opportunità, sia agli allievi dell’Accademia sia ad allievi esterni, di confrontarsi con i Docenti ospiti.

Lo stretto collegamento tra docenti e allievi, da sempre un punto di forza dell’Accademia, si concreta dal 2005

anche nell’organizzazione di una “Giornata dell’Accademia” in cui fare collegialmente un consuntivo dell’attività

svolta e una programmazione delle iniziative future. In tal senso si collocano anche gli appuntamenti concertistici

che riuniscono docenti e allievi, come il Festival dell’Accademia.

Attività didattica estiva. Lo scopo è quello di offrire, nell’ambito di Musica d’Estate, la presentazione

concertistica (35 appuntamenti) del lavoro svolto durante l’anno e favorire inoltre un momento di scambio

di esperienze didattiche fra docenti e allievi. Gli studenti dei corsi liberi di Musica d’Estate (circa 120 allievi)

possono anche assistere come uditori a tutte le attività didattiche e concertistiche che si svolgono in tale

periodo. L’obiettivo è di realizzare un coinvolgimento di istituzioni anche a livello europeo. Dal 2005, all’interno di

Musica d’Estate, viene organizzato il Festival di Musica d’Estate: cinque appuntamenti concertistici affidati ai

docenti e ad artisti ospiti (tutti concertisti di fama internazionale), in modo da consolidare una manifestazione

musicale di rilievo esecutivo ancora maggiore, in grado di rispondere alle richieste e alle aspettative del

pubblico, in continuo aumento nel corso delle ultime edizioni.

Da tre anni la manifestazione comprende anche la presenza dell’Orchestra della Scuola di Musica di Fiesole,

la più importante istituzione italiana che provveda alla formazione dei musicisti fin dall’età infantile e

giovanile alla pratica orchestrale. L’Orchestra tiene due dei concerti inseriti nel Festival e alcuni gruppi

interni sono protagonisti delle Passeggiate musicali, che si svolgono in alcuni dei luoghi storico-artistici più

suggestivi del comune di Bardonecchia come la Cappella Nôtre Dame du Coignet, la Cappella di San Sisto, il

Forte Bramafam e la Tur d’Amun. L’idea delle Passeggiate, già proposta negli anni passati, è stata concepita

come momento in cui la musica unisce a sé la natura, il paesaggio e l’architettura per valorizzare al meglio

ognuno di questi aspetti.

Lezioni conferenza. Incontri tenuti dal corpo docente dell’Accademia, dagli artisti della Stagione

Concertistica e da docenti esterni rivolti agli insegnanti e agli studenti delle scuole elementari e

medie inferiori e superiori. Questa attività di formazione musicale, rivolta all’ambiente scolastico,

accoglie la richiesta di alfabetizzazione musicale e di condivisione culturale che giunge dalla società stessa.

Si è creato un team di insegnanti delle varie scuole che collaborano con l’Accademia all’organizzazione di tali

incontri. L’attività si è attestata, negli ultimi anni, attorno alle 1000 presenze annuali.

La Stagione Concertistica prevede una serie di concerti (di cui la maggior parte in abbonamento e alcuni

ad ingresso gratuito), che si svolgono da ottobre a maggio nella sala “Patrizia Cerutti Bresso” dell’Accademia di

Musica e presso il Teatro Sociale di Pinerolo, con la partecipazione di artisti di fama internazionale (Salvatore

Accardo, Emanuele Arciuli, Antonio Ballista, Mario Brunello, Bustric, Bruno Canino, Gianluca Cascioli,

Michel Dalberto, Pietro De Maria, Rocco Filippini, Gli 8 violoncelli di Torino, Aleksey Igudesman e Richard

Hyung Ki Joo, Alexander Lonquich, Andrea Lucchesini, Louis Lortie, Benedetto Lupo, Gerhard Oppitz,

Giorgio Pestelli, Daniele Pollini, Enzo Restagno, Massimo Quarta, Danilo Rossi, Dora Schwarzberg, Altenberg

Trio, Trio Debussy, Quartetto d’Archi di Torino, Quintetto di Ottoni della RAI, Orchestra d’Archi Italiana, I

Solisti dell’Olimpico, Orchestra Filarmonica di Torino, United Europe Chamber Orchestra, per citarne solo

alcuni) che propongono repertori classici così come programmi innovativi; viene però anche dato spazio a

giovani promesse che, essendo inserite in una stagione che annovera artisti così importanti, traggono grande

vantaggio per la loro carriera. Ogni anno si registra un incremento di richiesta di nuovi abbonamenti, così

come ogni concerto vede la presenza di pubblico sempre più numeroso. Il pubblico che interviene ai concerti

è formato sia da amatori consolidati della musica, sia da giovani di varie fasce d’età e questo grazie ai rapporti

con le scuole di Pinerolo che partecipano, durante l’orario scolastico, alle lezioni-concerto che l’Accademia

organizza per loro ma anche grazie all’ospitalità all’interno delle famiglie pinerolesi durante lo svolgimento

del Concorso che, a nostro parere, favorisce l’integrazione tra l’istituzione, la sua attività e il territorio

circostante.

Biblioteca e mediateca. La struttura della biblioteca e della mediateca, pensata come integrazione

specialistica nell’ambito musicale degli organismi pubblici già esistenti (Biblioteca Civica), intende

rendere territorialmente disponibile ogni risorsa utilizzata ai fini didattici; gli incontri a carattere

seminariale, tenuti da Giorgio Pugliaro, hanno come oggetto la discussione storica, musicale e interpretativa

delle composizioni e degli autori studiati dagli allievi di tutti i corsi dell’Accademia. L’obiettivo è di offrire

agli allievi un progetto didattico completo che favorisca anche maggiore consapevolezza nel metodo lavoro.

Al momento attuale le donazioni già effettuate dal Rotary Club di Pinerolo, dal Teatro Regio di Torino,

dalla dott. Susanna Franchi e dalle famiglie Marino Veraguez e Albinolo hanno portato alla Biblioteca

dell’Accademia di Pinerolo circa 800 cd, 2000 lp 33 giri, circa 1500 libri di argomento musicale e circa 800 tra

spartiti e partiture delle edizioni Henle. Presso la Biblioteca è inoltre ospitato il Fondo Dino Asciolla, per

volontà della famiglia del grande violista italiano e grazie all’interessamento del maestro Danilo Rossi, suo

allievo: comprende gli spartiti e le partiture con le diteggiature originali, oltre alla completa documentazione

della sua attività concertistica. Nel 2009 l’Accademia di Musica ha ricevuto una nuova donazione per la

biblioteca dalla Signora Lorenzoni di Torino.

Dal 2007 l’Accademia di Musica accoglie il Centro per la Documentazione delle Esecuzioni Musicali in Piemonte

promosso e sostenuto dalla Regione Piemonte e diretto da Giorgio Pugliaro.

Orchestra da Camera Accademia. L’Accademia di Musica ha sempre cercato di coltivare il talento dei

propri allievi offrendo sì un livello didattico eccelso, dove l’allievo è al centro del percorso formativo, ma

creando anche un ambiante “famigliare”, stimolante e coinvolgente, dove l’allievo è accolto con la massima

attenzione e cura. Il valore artistico, il talento e l’entusiasmo degli allievi dell’Accademia, hanno fatto sì

che nascesse spontaneamente il gruppo orchestrale.

Il fine comune di tutti coloro che fanno parte del progetto “Orchestra” (l’Accademia, i membri stabili, i

tutors, i docenti che collaborano al perfezionamento dell’Orchestra stessa) è quello di perseguire livelli di

eccellenza nella preparazione dei programmi, di creare un gruppo di altissima qualità, di fruire del talento

dei singoli membri per ottenere un insieme di assoluto valore artistico. L’attività orchestrale funge da

completamento dell’intero percorso di studi che prevede, sicuramente, l’analisi e il perfezionamento del

repertorio solistico ma, in questo modo, anche il confronto e l’approfondimento delle esecuzioni d’insieme.

Obiettivo fondamentale, con questi presupposti, è l’introduzione dei giovani artisti nel mondo del lavoro;

in un ambiente difficile e competitivo, si intende proporre alta qualità, professionalità ed entusiasmo.

Lo spirito che muove il gruppo è quello di avere un fine comune, di sentirsi parte di un progetto unico, di

condividere gli stessi valori, di eccellere non individualmente ma per l’insieme e come parte integrante di esso.

La maggior parte dei membri dell’Orchestra (allievi e ex allievi) collabora già con importanti istituzioni,

ensemble cameristici ed entità orchestrali (Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, Orchestra di Padova

e del Veneto, Orchestra Rai, per citarne solo alcune) e questo certamente offre opportunità di lavoro,

di esperienza, di crescita artistica e di confronto con varie e prestigiose realtà musicali, ma l’Orchestra

dell’Accademia possiede un

valore aggiunto: è sentita come

propria e vissuta quindi con

entusiasmo, maggiore coinvolgimento

e grande dedizione.

L’Orchestra ha già al suo attivo

concerti che hanno riscosso

grande successo di pubblico

e critica, e può vantare la

presenza e la collaborazione

di importanti ospiti quali

Riccardo Donati, Simone

Rubino e Uto Ughi. Nel 2013

è prevista la partecipazione di

Gianpaolo Pretto.

6 7


Concorso Internazionale di Musica

Città di Pinerolo

La prima edizione del Concorso, allora denominato “Pinerolo Città della Cavalleria”, ha avuto luogo nel 1994;

nei primi anni la manifestazione, che normalmente si svolgeva nel mese di novembre, si articolava in due

parti: il Concorso Internazionale (nelle due sezioni Pianoforte e Trio) che prevedeva la partecipazione di

concorrenti dotati di repertorio già complesso e consolidato, e la Rassegna Internazionale di Giovani

Musicisti (divisa in categorie per fasce d’età) dedicata ai più giovani musicisti (dai 5 ai 23 anni). Dal 1997,

data la richiesta sempre crescente di partecipazione da parte di vari ensemble cameristici, si è deciso di

allargare la sezione Trio del Concorso ad altri organici: sono state ammesse formazioni di duo, trio, quartetto

e quintetto con pianoforte, archi e clarinetto e, in seguito, quartetto d’archi e duo pianoforte a 4 mani.

Il 14 ottobre 2000 ha visto la nascita dell’Accademia di Musica nella sede dell’ex scuola di cavalleria al primo

piano di Viale Giolitti. La prima edizione svoltasi nella nuova sede dell’Accademia ha visto un forte incremento

del numero di partecipanti, sia per la sezione Musica da Camera sia per quella dedicata al Pianoforte.

Si sono così consolidate le caratteristiche fondamentali del Concorso, via via precisate lungo le precedenti

sedici edizioni: il prestigio internazionale delle Giurie ed il rigore dei giudizi ha fatto sì che il livello artistico

dei concorrenti si sia costantemente incrementato; per contro l’accoglienza espressa verso le Giurie e i

candidati ha determinato un clima sereno e fattivo, instaurando una sorta di consuetudine nel ritorno a

Pinerolo di vari giurati, aggiungendo quindi il valore di una costanza negli orientamenti artistici dei giudizi.

A loro volta le famiglie pinerolesi, aprendo le loro case ai ragazzi provenienti da tutto il mondo, creano un

clima di partecipazione personale ai percorsi esecutivi dei loro ospiti, allargando al piano emotivo il fatto

pratico dell’ospitalità. A livello locale questa peculiarità contribuisce inoltre alla circolazione delle idee e a

una sensibilizzazione del pubblico alla musica classica.

Dal 2004 si alternano le sezioni di Pianoforte e Musica da Camera, ognuna rivolta a musicisti di età non

superiore ai 34 anni.

Il Concorso si articola in tre prove: una eliminatoria a programma libero a cui possono accedere tutti i

concorrenti iscritti, una semifi nale con una serie di brani a scelta tra una selezione imposta a cui accedono

12 concorrenti e una fi nale, anch’essa con una serie di pezzi a scelta, a cui vengono ammessi 5 concorrenti.

Ai 5 fi nalisti sono assegnati premi in denaro per un totale di € 23.000,00, concerti premio, il premio speciale

“Patrizia Cerutti Bresso (per la migliore esecuzione dei pezzi d’obbligo) e, dal 2010, un “premio del pubblico”,

assegnato con votazione al Teatro Sociale, durante l’esibizione dei fi nalisti.

Le ultime edizioni del concorso hanno visto la partecipazione di concorrenti provenienti da Italia, Armenia,

Australia, Austria, Belgio, Bielorussia, Brasile, Bulgaria, Canada, Cina, Corea, Croazia, Francia, Georgia,

Germania, Giappone, Gran Bretagna, India, Israele, Kazakistan, Lettonia, Moldavia, Norvegia, Polonia,

Portogallo, Russia, Serbia, Spagna, Stati Uniti d’America, Sud Africa, Svizzera, Ucraina, Yugoslavia.

Il Concorso Internazionale di Musica “Città di Pinerolo” è entrato a far parte dell’AAF (Alink Argerich Foundation),

strumento fondamentale, nel mondo musicale, per la comunicazione professionale nel campo dei concorsi

di musica classica.

8 9


Albo d’oro

XIII Edizione (2010)

1° premio Ilona Timchenko (Russia)

2° premio Gintaras Janusevicius (Lituaina)

3° premio Pietro Beltrani (Italia)

4° premio Pavel Kolesnikov (Russia)

5° premio Konstantin Semilakovs (Germania)

Premio speciale “Patrizia Cerutti Bresso” Gintaras Janusevicius (Lituania)

Premio del Pubblico Pavel Kolesnikov (Russia)

XII Edizione (2008)

1° premio Eduard Kunz (Russia)

2° premio Vadim Ageev (Russia)

3° premio Kristian Lindberg (Norvegia)

Premio speciale “Patrizia Cerutti Bresso” Eduard Kunz (Russia)

XI Edizione (2006)

1° premio Alexander Yakovlev (Russia)

2° premio Kristian Lindberg (Norvegia)

3° premio Tatiana Chernichka (Russia)

Premio speciale “Patrizia Cerutti Bresso” Alexander Yakovlev (Russia)

X Edizione (2004)

1° premio Federico Gianello (Italia)

2° premio Sarah Lavaud (Francia)

3° premio Victor Stanislavsky (Israele)

Premio speciale “Patrizia Cerutti Bresso” Federico Gianello (Italia)

IX Edizione (2003)

1° premio Ekaterina Mechetina (Russia)

2° premio Jean - Baptiste Fonlupt (Francia)

3° premio Gabriele Leporatti (Italia)

10 11


VIII Edizione (2002)

1° premio Luca Trabucco (Italia)

2° premio Tali Morgulis (Israele)

3° premio ex-aequo Evelina Borbei (Russia)

Aleksandra Mikluska (Polonia)

VII Edizione (2001)

1° premio Alessio Cioni (Italia)

2° premio Moon Young Chae (Corea)

3° premio Andrea Secchi (Italia)

VI Edizione (1999)

1° premio Olga Kern (Russia)

2° premio Adam Skoumal (Rep. Ceca)

3° premio Christine Lindermeier (Germania)

V Edizione (1998)

1° premio Ruben Dalibaltayan (Russia)

2° premio Lucille Chung (Canada)

3° premio ex-aequo Yoko Kikuchi (Giappone)

Naomi Kimura (Giappone)

IV Edizione (1997)

1° premio Vitaly Samoshko (Ucraina)

2° premio Ayako Kimura (Giappone)

3° premio ex-aequo Fabio De Salvo (Italia)

Luca Rasca (Italia)

III Edizione (1996)

1° premio ex-aequo Fedele Antonicelli (Italia)

Domenico Codispoti (Italia)

2° premio ex-aequo Filippo Balducci (Italia)

Roberto Corlianò (Italia)

3° premio non assegnato

II Edizione (1995)

1° premio Atsuko Seki (Giappone)

2° premio Nina Limanova (Russia)

3° premio Martina Filijak (Croazia)

I Edizione (1994)

1° premio non assegnato

2° premio Elena Margolina (Russia)

3° premio ex-aequo Gabriele M. Vianello (Italia)

Annalisa Londero (Italia)

12 13


Concorso Internazionale di Musica

CITTÀ DI PINEROLO

XIV Edizione

28 febbraio - 4 marzo 2012

Pianoforte

Premi

1° premio € 10.000,00

2° premio € 6.000,00

3° premio € 3.000,00

4° premio € 2.000,00

5° premio € 1.000,00

Premio speciale Patrizia Cerutti Bresso per la miglior

interpretazione della Sonata di Beethoven (Orologio Cartier)

Premio del Pubblico

€ 1.000,00

I Concerti premio assegnati al vincitore sono off erti da

Associazioni concertistiche italiane ed estere

14 15


Calendario delle prove

ingresso libero

Prima prova

MARTEDI’ 28 FEBBRAIO dalle ore 10,00

MERCOLEDI’ 29 FEBBRAIO dalle ore 9,00

GIOVEDI’ 1 MARZO dalle ore 9,00

Semifi nale

VENERDÌ 2 MARZO dalle ore 9,00

SABATO 3 MARZO dalle ore 9,00

Finale

DOMENICA 4 MARZO dalle ore 9,00

CONCERTO DEI VINCITORI

DOMENICA 4 MARZO Teatro Sociale ore 20,30

ingresso libero

Partecipa anche tu all’assegnazione del PREMIO DEL PUBBLICO

Tra il pubblico votante, cui verrà distribuito un ricordo del Concorso, sarà estratto il vincitore di un

viaggio premio off erto da VIVERE&VIAGGIARE - Cisalpinatours (week-end in una capitale europea)

Concorso Internazionale di Musica

CITTÀ DI PINEROLO

Pianoforte

XIV Edizione

La Giuria

16

17


HUNG - KUAN CHEN

nazionalità statunitense

Considerato “straordinariamente poetico ... che ha tracciato un profondo viaggio emozionale” dal

e Boston Globe, e ritenuto “emotivamente ricco e tecnicamente eccellente” dal e Washington

Post, il pianista di fama internazionale Hung-Kuan Chen è noto per la sua sensibilità, il suo elegante

lirismo e la brillante tecnica.

Queste qualità, insieme alla sensibilità e intelligenza nelle sue esibizioni, hanno reso Hung-Kuan Chen

vincitore di molti dei più prestigiosi premi al mondo, incluso il primo premio ai Concorsi Internazionali

Ferruccio Busoni e Arthur Rubinstein e premiato ai Concorsi Chopin, Geza Anda, Montreal e Queen

Elisabeth. Inoltre, Chen è stato destinatario, nel 1991, dell’Avery Fisher Career Grant.

Hung-Kuan Chen è stato invitato a esibirsi con molte delle principali orchestre sinfoniche del mondo,

come Pittsburgh, Houston, Baltimora, Grand Park, Colorado Israele, Tonhalle, Russian State, Tokyo,

Taipei, Guangzhou e Montreal. Ha anche suonato con l’Orchestra Reale del Belgio e la Mozart Festival

Orchestra di San Francisco. Chen ha lavorato con direttori di altissimo livello, tra cui Christoph

Eschenbach, Hans Graf, George Cleve, Jacob Leitner, Uri Segal, Joseph Silverstein, Andrew Parrett,

Hubert Soudant e Sui Lan.

Lo stile musicale versatile di Hung-Kuan Chen è reso evidente dal suo ampio repertorio che spazia dal

Barocco al Moderno, includendo compositori come Gluck, Beethoven, Chopin, Liszt, Brahms, Stravinsky,

Messiaen e Ligeti. Le sue tournée mondiali lo hanno portato in città come Boston, New York, Washington

DC, Chicago, San Francisco, Taipei, Tokyo, Tel Aviv, Gerusalemme, Monaco, Colonia, Milano, Varsavia,

Zurigo e in tutto il Canada. Come musicista da camera, Chen ha collaborato con molti dei suoi

colleghi più illustri, tra cui Yo-Yo Ma, Chao-Liang Lin, Denes Zsigmondy, Anthony Gigiliotti, David

Shifrin, Laurence Lesser, Tokyo String Quartet e Shanghai String Quartet, e ha suonato in duo pianistico

con Tema Blackstone, Anthony diBonaventura e con la sorella Pi-hsien Chen.

E’ stato membro della giuria in Concorsi Internazionali come il Shenzheng nel 2006 e il China

International nel 2007. Nel 2009 è stato membro di giuria al Van Cliburn International Competition,

al Concorso Busoni e all’Esther Honens International Piano Competition.

Nato a Taiwan e cresciuto in Germania, Hung-Kuan Chen si è iscritto alla Boston University nel 1984 e

al New England Conservatory nel 1993; in seguito è divenuto Artista Residente al Mount Royal Conservatory

a Calgary. È stato Presidente del Dipartimento di Pianoforte presso il Conservatorio di Shanghai dal

2005 al 2008 e, dal 2009, del New England Conservatory e della Yale University.

Hung-Kuan Chen può essere ascoltato sulla BMG, Bravo Recording ed è rappresentato dall’Opus 3 e da

Blackstone Artists Management.

PIETRO DE MARIA

nazionalità italiana

Dopo aver vinto il Premio della Critica al Concorso Čajkovskij di Mosca nel 1990, Pietro De Maria ha

ricevuto il Primo Premio al Concorso Internazionale Dino Ciani di Milano (1990), al Géza Anda di

Zurigo (1994). Nel 1997 gli è stato assegnato il Premio Mendelssohn ad Amburgo. La sua intensa

attività concertistica lo vede solista con prestigiose orchestre e con direttori quali Roberto Abbado,

Gary Bertini, Myung-Whun Chung, Vladimir Fedoseyev, Daniele Gatti, Alan Gilbert, Eliahu Inbal,

Marek Janowski, Ton Koopman, Ingo Metzmacher, Gianandrea Noseda, Corrado Rovaris, Yutaka

Sado, Sándor Végh.

Nato a Venezia nel 1967, De Maria ha iniziato lo studio del pianoforte con Giorgio Vianello e si è diplomato

sotto la guida di Gino Gorini al Conservatorio della sua città, perfezionandosi successivamente con

Maria Tipo al Conservatorio di Ginevra, dove ha conseguito nel 1988 il Premier Prix de Virtuosité con

distinzione.

Il suo repertorio spazia da Bach a Ligeti ed è il primo pianista italiano ad aver eseguito pubblicamente

l’integrale delle opere di Chopin. L’integrale è stata registrata per la DECCA e ha ricevuto importanti

riconoscimenti dalla critica internazionale, tra cui le 5 stelle di Diapason, di International Piano e di

Amadeus. Nel 2010, anno del bicentenario della nascita del compositore polacco, Pietro De Maria è stato

invitato a suonare Chopin nelle più importanti sedi internazionali, come Berlino, Parigi, Varsavia,

Zurigo, Roma, Festival di Nohant, Pechino e Singapore. Ha inciso le tre Sonate op. 40 di Clementi per

l’etichetta Naxos, un recital registrato dal vivo al Miami International Piano Festival per la VAI Audio

e l’integrale delle opere di Beethoven per violoncello e pianoforte con Enrico Dindo per la Decca.

Pietro De Maria insegna alla Scuola di Musica di Fiesole, all’Accademia di Musica di Pinerolo e

all’International Engadin Summer Piano Academy che si tiene in Svizzera ogni due anni.

18 19


PAVEL GILILOV

nazionalità russa

Sulla partecipazione del pianista russo Pavel Gililov nel 1975 al concorso Chopin, il Warszawsky Kurier

scrisse “dai tempi di Maurizio Pollini e Martha Argerich non abbiamo mai visto un così grande talento”.

Pavel Gililov nasce in Unione Sovietica. Inizia i suoi studi musicali molto presto, tanto che dall’età

di otto anni tiene già concerti con l’orchestra. Le sue doti eccezionali lo hanno portato a farsi notare

da Dmitri Kabalevsky, che ha fatto sì che entrasse direttamente al Leningrad Conservatoire, dove si è

laureato con lode.

Nel 1975, ancora studente, vince il primo premio al All-Union Piano Competition a Mosca, dove

intraprende la carriera come solista, e successivamente ottiene premi al Concorso Chopin di Varsavia

(1975) e al Viotti di Vercelli (1978). Lo stesso anno Pavel Gililov si sposta in occidente e si stabilisce in

Germania, dove la sua vasta attività concertistica prosegue senza sosta.

Viene ingaggiato da importanti orchestre e direttori d’orchestra e fa innumerevoli apparizioni nei

centri musicali d’Europa, America ed Estremo Oriente dove viene sempre acclamato. La sua estesa

discografi a include CD per Deutsche, Grammophon, RCA Victor, Toshiba EMI, Virgin, Orfeo e Bidulph

Recordings.

Parallelamente alla sua carriera da solista, Pavel Gililov riceve numerosissime richieste di collaborazione

come partner della musica da camera.

E’ membro fondatore del Berlin Philharmonic Piano Quartet e del Gililov-Tretyakov-Georgian Piano

Trio.

Pavel Gililov è professore di pianoforte alla Musikhochschule a Colonia e tiene masterclass nei festival

di tutta Europa. Come solista e camerista partecipa ai festival di Edimburgo, Barcellona, Newport,

Salzburger Festspiele, Berliner Festwochen, Schleswig Holstein Festival, Piano Festival Ruhr e molti

altri.

BERND GOETZKE

nazionalità tedesca

Nato ad Hannover nel 1951, a soli 13 anni è stato ammesso alla Hannover University of Music and

Drama, dove ha studiato con Karl-Heinz Kämmerling e ha ottenuto il diploma di concertista nel

1975.

Altra fondamentale fase del suo sviluppo come pianista è stato il lungo legame (dal 1969 al 1977) con

Arturo Benedetti Michelangeli che lo ha considerato suo ultimo pupillo. Ha anche partecipato ai corsi

su Beethoven tenuti da Wilhelm Kempff e Claudio Arrau. Ha vinto numerosi premi in prestigiosi

concorsi internazionali come Parigi, Milano, Bruxelles, Atene, Epinal, tra gli altri.

Già all’età di 25 anni è divenuto insegnante alla Hanover University of Music and Drama dove, nel

1982, è diventato Professore. Insegna a una classe di pianisti provenienti da tutto il mondo, molti dei

quali sono divenuti vincitori di premi in concorsi internazionali.

È capo del Programma Concert Soloist di Hannover e tiene numerose masterclass in Germania e in

vari Paesi del mondo. È anche membro di giuria di importanti concorsi internazionali (Mosca, Varsavia,

Monaco, Bolzano, Orléans, Oslo, Londra, San Pietroburgo, Cracovia, Salt Lake City, Hilton Head,

Shenzhen, Shanghai, Sendai e molti altri).

Nei suoi repertori da concerto appaiono frequentemente i nomi di Bach, Scarlatti, Haydn, Beethoven,

Schumann e Debussy, oltre a lavori del XX secolo che rifl ettono il suo interesse nella ricchezza stilistica

e nella diversità del periodo tra il tardo Romanticismo e l’Avanguardia.

Bernd Goetzke ha pubblicato molti articoli su vari argomenti, tra gli altri “Libertà nell’Interpretazione”,

“Le caratteristiche melodiche di Bach”, “Articolazione e fraseggio nella musica classica“.

20 21


YASUKO MATSUDA

nazionalità giapponese

Yasuko Matsuda viene da Kyoto. Ha debuttato a 13 anni con la Osaka Symphony Orchestra. Ha studiato

presso la University of Music and Art di Tokyo e poi a Monaco. Nel 1984 è stata invitata da Sergiu

Celibidache a suonare con la Munich Philharmonic Orchestra. Da allora si è esibita regolarmente in

varie città come Mosca, Milano, Berlino, Amburgo, Francoforte, Monaco, Praga e Salisburgo, e ha

collaborato con orchestre come la Vienna Philharmonic, Mozarteum Orchestra di Salisburgo, NDR

Orchestra di Amburgo, MDR Orchestra di Lipsia e Czech Philharmonia Brno.

Tiene abitualmente tournées concertistiche e masterclass sia nella sua Patria, il Giappone, che in

Francia, Italia, Svizzera, Spagna, e anche Bangladesh, India, Myanmar. È stata invitata come membro

di giuria in numerosi concorsi internazionali.

Yasuko Matsuda non è solo specialista della musica di Mozart; è anche particolarmente interessata

alle composizioni pianistiche del Romanticismo tedesco coì come delle opere di Chopin, Debussy e

Ravel. La musica contemporanea e cameristica completano l’ampio spettro della sua attività.

Yasuko Matsuda ha registrato composizioni di Bach, Scarlatti, Mozart, Beethoven, Schubert, Schumann,

Chopin, Debussy, Ravel e Busoni per le etichette “Obligat” e “Ambitus”.

Attualmente insegna presso la University of Music and Performing Arts a Monaco.

Concorso Internazionale di Musica

CITTÀ DI PINEROLO

Pianoforte

XIV Edizione

I Concorrenti

22 23


AN, JONG DO

Seoul (Corea), 04-07-1986

nazionalità coreana

Ha iniziato pianoforte a 6 anni. Nel 1999 è entrato alla Yewon School dove si è diplomato nel 2002 ed è stato

ammesso alla Seoul Arts High School. L’anno dopo è entrato al Mozarteum di Salisburgo e ha frequentato

contemporaneamente le due scuole. Nel 2006 si è diplomato al Mozarteum con il grado di bachelor ed è passato al

corso di master (Ausgezeichnet), diplomandosi nel 2010; è quindi stato ammesso al corso post diploma. Nel 1995

ha vinto il premio e Grand prize al Korean Culture Foundation Concours e al Nationwide Pupil Piano Scholarship

Concours. Nel 1996 ha ottenuto il II premio al Korean National Times Concours, nel 2000 il I premio al Samick

Piano Concours. Nel 2001 si è esibito al Youth Music Festival (YoungSan Art Hall). Nel 2002 ha ottenuto il II premio

al Seoul Chamber Music Concours e ha suonato al Concerto per i Genitori (Buam Art Hall). Nel 2006 Ha vinto il III

premio al Jean Françaix International Concours di Parigi e, l’anno dopo, ha avuto una borsa di studio dalla Bösendorfer

Company Austria. Nel 2008 si è classifi cato III al Giuliano Pecar International Piano Competition di Gorizia

e ha vinto il Salzburg Mozarteum Sommer Akademie, suonando così il Salzburger Sommer Festspiele. Nel 2009 ha

ottenuto il III premio al Concorso George Enescu di Bucarest. Ha partecipato al progetto per il 250° anniversario

della nascita di Mozart presso la Salzburger Grosser Saal. Si esibisce regolarmente in Europa e Asia. Attualmente

studia con Pavel Gililov.

PRIMA PROVA

F. Chopin Scherzo n. 1 in si minore op. 20 10’

P. Boulez 12 Notations 10’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in fa minore BWV 881 (II vol.) 6’30’’

W. A. Mozart dalla Sonata in do maggiore K. 279

Allegro 3’30’’

J. Brahms Klavierstücke op. 118 25’

F. Chopin

Intermezzo in la minore

Intermezzo in la maggiore

Ballata in sol minore

Intermezzo in fa minore

Romanza in fa maggiore

Intermezzo in mi bemolle minore

Studio in sol bemolle maggiore op. 10 n. 5 1’30’’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in fa minore op. 2 n. 1

Allegro

Adagio

Minuetto

Prestissimo

16’

F. Schubert Sonata in si bemolle maggiore D. 960

Molto moderato

Andante sostenuto

Allegro vivace con delicatezza

Allegro ma non troppo

30’

O. Messiaen da Vingt Regards sur l’Enfant Jésus

VI. Par lui tout a été fait 12’

PREMIO DEL PUBBLICO

O. Messiaen da Vingt Regards sur l’Enfant Jésus

VI. Par lui tout a été fait 12’

ANDREEVA, SVETLANA

Dzhankoi (Ucraina), 16-12-1988

nazionalità russa

Dal 1998 al 2000 ha studiato presso la Scuola di Musica del Rostov Musical College. Nel 2000 è diventata studentessa

del Liceo (Music College) del Conservatorio Rachmaninov di Rostov (nelle classi di Anna Zhirikova e Sergey

Osipenko). Dal 1999 studia anche composizione.

Dal 2004 al 2007 ha studiato alla Scuola Centrale di Musica del Conservatorio Čajkovskij di Mosca, sotto la guida

di Andrei Limaev. Dal 2007 è allieva del Conservatorio di Mosca come pianista (con la Prof. Natalia Troull) e come

compositrice (con la Prof. Leonid Bobylev).

Svetlana Andreeva ha vinto il I premio e il premio Schubert al Rosario Marciano International Piano Competition

di Vienna (Austria, 2011), ha ottenuto il diploma all’International Piano Competition “Premi Principat d’Andorra”

(Andorra, 2006), è stata premiata al Concorso Internazionale per Giovani Pianisti “Chopin dla najmlodszych”

di Antonin (Polonia, 2000) e in molte competizioni nazionali e internazionali di composizione in Russia (2001,

2004, 2009).

Si è esibita in Russia e in molti altri Paesi.

PRIMA PROVA

L. van Beethoven 6 Variazioni in fa maggiore op. 34 14’

A. Skrjabin Sonata n. 9 op. 68 8’

SEMIFINALE

D. Scarlatti Sonata in re minore K. 213 4’

C. Debussy da Études, I libro

Pour les Tierces 4’

W. A. Mozart dalla Sonata in fa maggiore K. 533

Rondo. Andante 6’

F. Schubert Sonata in do minore D. 958

Allegro

Adagio

Menuetto

Allegro

30’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in re maggiore op. 28 (Pastorale)

Allegro

Andante

Scherzo. Allegro vivace

Rondò. Allegro non troppo

22’

F. Liszt da Troisième Année de Pèlerinage

Les jeux d’eau à la Villa d’Este 8’

Bagatelle sans tonalité, S. 216 3’

K. Szymanowski Masques op. 34 23’

PREMIO DEL PUBBLICO

A. Skrjabin Sonata n. 9 op. 68 8’

O. Messiaen da Vingt Regards sur l’Enfant Jésus

XIII. Noël 4’

24 25


BECKE, CARSON

Ottawa (Canada), 13-06-1989

nazionalità canadese

Ha iniziato lo studio del pianoforte a 5 anni con sua nonna, Mary Mackey. Nel 2005 si è trasferito in Gran Bretagna

per studiare alla Purcell School of Music, pianoforte con Ilana Davids e composizione con Jonathan Cole. Ora studia

con Tatiana Sarkissova. Ha vinto molti premi tra cui il Top Prize al S.V. Rachmaninov Piano Competition (2006,

Russia), I premio al Concorso annuale per giovani compositori BBC (2007), il premio al Concorso di Musica da

Camera Harold Craxton, e i premi Francis Earle e Dorothy Bryant alla Royal Academy of Music (dove ha ottenuto

il diploma). Nel 2007 ha ricevuto la borsa di studio della BBC performing arts fund. Si è esibito sia come solista

che camerista in Europa e Canada: in Gran Bretagna (Wigmore Hall, St. Martin in the Fields, St. Georges Bristol,

Steinway Hall, Winchester Cathedral), Scozia, Irlanda (Ambasciata canadese), Germania, Svizzera (Verbier Festival

Academy), Polonia e Lituania (Radio Nazionale). Ha anche suonato a Trinidad e Tobago; per 3 estati è stato artista

residente e direttore artistico del “Festival Pontiac Enchante” a Luskville, Quebec. La sua composizione “ ree

Nocturnes for Orchestra” è stata eseguita dalla Purcell Symphony Orchestra in Gran Bretagna e dalla Ottawa

Chamber Orchestra in Canada, oltre a essere stata trasmessa dalla BBC Radio 3. La sua breve opera “John Keats: On

Death” è stata registrata da membri della BBC Symphony Orchestra ed eseguita nel BBC Proms.

PRIMA PROVA

L. van Beethoven Fantasia in sol minore op. 77 8’

S. Prokof’ev 4 Studi op. 2 10’

F. Liszt

n. 1 Allegro in re minore

n. 2 Moderato in mi minore

n. 3 Andante semplice in do minore

n. 4 Presto energico in do minore

Isoldens Liebestod (dal Tristan und Isolde di R. Wagner), R. 280 6’

SEMIFINALE

J. S. Bach Aria variata alla maniera italiana in la minore BWV 989 10’

L. van Beethoven dalla Sonata in re maggiore op. 10 n. 3

Presto 7’

F. Chopin Studio in fa minore op. 10 n. 9 2’

F. Liszt da Deuxième Année de Pèlerinage

Après une lecture de Dante-Fantasia quasi sonata 17’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110 20’

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

A. Schoenberg Sechs kleine Klavierstücke op. 19

Leicht, zart

Langsam

Sehr langsam

Rasch, aber leicht

Etwas rasch

Sehr langsam

7’

J. Brahms Sonata n. 3 in fa minore op. 5

Allegro maestoso

Andante espressivo

Scherzo. Allegro energico

Intermezzo

35’

Finale. Allegro moderato ma rubato

PREMIO DEL PUBBLICO

L. van Beethoven Fantasia in sol minore op. 77 8’

F. Liszt Isoldens Liebestod (dal Tristan und Isolde di R. Wagner), R. 280 6’

BOGDANOVA, IRINA

Mosca (Russia), 25-07-1982

nazionalità russa

Ha iniziato lo studio del pianoforte a 5 anni. A 7 è entrata alla Central Music School del Conservatorio di Mosca

sotto la guida di A. A. Mndoyantz, V. V. Gornostaeva, S. L. Dorensky. Nel 2005 si è diplomata al Conservatorio con

Sergey Dorensky e nel 2008 ha brillantemente concluso il corso post-diploma. Ha frequentato le masterclass con V.

Margulis alla UCLA University (Los Angeles) nel 2007 2008 e con O. Yablonskaya alla Guilliard School (New York).

In quegli anni si è spesso esibita in Russia e all’estero in recital solistici e con orchestra sinfoniche e formazioni

cameristiche. Ha suonato al Palais des Congres (Tours-France), Congress Hall (Augsburg-Germania), Mozarteum

(Salisburgo), Shoenberg Hall (Los Angeles-USA), Yamaha Centre (New York-USA), Gasteig Centre “Carl Orff -Saal”

(Monaco-Germania), Kremlin’s Concert Hall (Nizhny Novgorod-Russia), Philharmonic Concert Hall (Samara-Russia),

nelle sale Grande, Piccola e Rachmaninov del Conservatorio di Mosca, Chamber Hall of the Moscow Philharmony

e Čajkovskij Concert Hall (Mosca-Russia). Ha suonato con direttori quali M. Sherbakov, R. Torre Liedo, C. Pyhrr,

V. Dudarova, D. Orlov, A. Skoulsky.Ha vinto il I premio al A. Karamanov Piano Competition nel 1996; nel 2002 ha

vinto I premio e premio speciale all’International Puigcerda Piano Competition in Spagna, il III premio all’International

Competition “Riviera del Conero”, (Ancona), nel 2004 il II premio al Concorso “Ennio Porrino” (Cagliari). Ha iniziato

la carriera artistica molto presto: a 8 anni ha dato il primo recital, a 10 ha suonato con la Symphony Orchestra nella

Grande Sala del Conservatorio di Mosca. Ha ricevuto una borsa di studio dalla Fondazione Spivakov. Ha realizzato

numerose registrazioni per la radio e la TV in Russia, Germania, Francia, Grecia e Turchia.

PRIMA PROVA

D. Scarlatti Sonata in re minore K. 1 2’31’’

B. Bartók Suite op. 14, Sz. 62 8’14’’

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 10 in fa minore 5’21’’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in do diesis minore BWV 873 (II vol.) 5’46’’

W. A. Mozart dalla Sonata in si bemolle maggiore K. 281

Allegro 4’46’’

F. Chopin 12 Studi op. 10 32’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do maggiore op. 53 (Waldstein) 30’

Allegro con brio

Introduzione. Adagio molto

Rondò. Allegretto moderato

G. Ligeti Studio n. 4 Fanfares 3’40’’

F. Chopin 12 Studi op. 25 33’

PREMIO DEL PUBBLICO

B. Bartók Suite op. 14, Sz. 62 8’14’’

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 10 in fa minore 5’21’’

26 27


BORRUSO, GIOVANNA

Palermo (Italia), 26-04-1983

nazionalità italiana

Inizia gli studi musicali con la madre. Si diploma nel 2002 col massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio

della propria città sotto la guida di Antonio Sottile, e si perfeziona con Maria Tipo e Pietro De Maria presso la Scuola

di Musica di Fiesole dal 2002 al 2005. Vincitrice del I Premio assoluto in numerosi concorsi nazionali (Trapani,

Modica, Solarino, Citta di Palermo, Osimo, Cesenatico ecc.), vince inoltre il I Premio al Concorso Europeo di

Villafranca Tirrena che la vede assegnataria del Premio Speciale, e il I Premio assoluto al Concorso Internazionale

Seiler di Palermo; risulta vincitrice anche al Concorso Internazionale “Ibla Grand Price”, premiata fra tutti i

partecipanti con l’assegnazione del Premio Speciale “Young Talent”. Nel 2005 vince il III Premio e il “Premio della

critica” al Concorso Internazionale “A. Speranza” di Taranto. Inizia giovanissima la sua attività concertistica sia

in Italia che all’Estero riscuotendo notevoli successi di pubblica e di critica. Ha suonato a Roma (unica italiana)

nell’ambito delle manifestazioni internazionali del Giubileo del 2000 presso l’Abbazia di Sant’Anselmo. È stata

invitata a numerosi Festival tra cui l’International Seiler Festival a Kitzingen, International Engadiner Piano

Festival in Svizzera e il Festival di Portogruaro. Nel 2007 ha debuttato al Teatro la Pergola di Firenze. Si dedica anche

al repertorio contemporaneo.

PRIMA PROVA

F. Chopin Polacca in sol diesis minore op. KK IVa / 3 6’20’’

R. Schumann Arabeske in do maggiore op. 18 5’20’’

F. Liszt da Due Leggende

San Francesco da Paola cammina sulle onde 8’

SEMIFINALE

F. J. Haydn dalla Sonata in fa maggiore Hob. XVI n. 23

Moderato 5’

R. Schumann Novelletta in fa diesis minore op. 21 n. 8 15’

D. Scarlatti Sonata in la maggiore K. 39 4’

F. Chopin Studio in sol bemolle maggiore op. 10 n. 5 3’

Scherzo n. 2 in si bemolle minore op. 31 11’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi maggiore op. 14 n. 1

Allegro

Allegretto

Rondò

17’

F. Chopin Notturno in mi maggiore op. 62 n. 2 6’10’’

S. Prokof’ev Visions fugitives op. 22 23’

F. Liszt da Deuxième Année de Pèlerinage

Sonetto 104 del Petrarca 5’10’’

PREMIO DEL PUBBLICO

Liszt da Due Leggende

San Francesco da Paola cammina sulle onde 8’

D. Scarlatti Sonata in la maggiore K. 39 4’

BUCHE, LEON FREDERIC

Bremen (Germania), 19-07-1988

nazionalità tedesca

Ha iniziato lo studio del pianoforte nel 1992 a Berlino con Eiko Atalay. Ha tenuto una serie di concerti in Slovenia,

Italia, Germania, Austria e Olanda. Ha seguito lezioni private con Doris Wagner-Dix del Julius-Stern-Institute

di Berlino. Nel 1997 è entrato all’Università Hanns Eisler con Hella Walter. Ha frequentato anche i corsi di

composizione con J. Brettingham-Smith. Ha poi studiato con K. Sticken, G. Hillenhagen, V. Krainev e P. Gililov

al Mozarteum di Salisburgo. Ha ottenuto una serie di premi in importanti concorsi come “Jugend musiziert”,

“Jugend komponiert” a Berlino, Premio Speciale “Bach 2000” al Concorso di composizione “Mitteldeutsche

Barockmusik”, Schüler komponieren, Siemens competition, “Arthur Schnabel”, “Valsesia Musica”, “Cidade de

Ferrol”. Ha registrato vari cd, è apparso su radio e tv e ha tenuto molti recital solistici in tutta Europa. Leon è

compositore, trascrittore, pianista / cantante in molte formazioni jazz e rock. (Serenity, Time For Utopia e altre).

PRIMA PROVA

M. Ravel da Gaspard de la nuit

Scarbo 8’30’’

H. Villa-Lobos Impressoes seresteiras 5’30’’

G. Ligeti Studio n. 4 Fanfares 3’

Studio n. 5 Arc-en-ciel 3’

Studio n. 6 Automne à Varsovie 5’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in fa minore BWV 857 (I vol.) 8’30’’

F. J. Haydn dalla Sonata in fa maggiore Hob. XVI n. 23

Moderato 2’30’’

F. Chopin Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35

Grave - Agitato

Scherzo

Marcia funebre

Finale

22’

B. Bartók Studio op. 18, Sz. 72 n. 1 2’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in fa minore op. 57 (Appassionata)

Allegro assai

Andante con moto

Allegro ma non troppo

21’

R. Schumann Studi sinfonici op. 13 25’

F. Martin 8 Preludi

Grave

23’

Allegretto tranquillo

Tranquillo ma con moto

Allegro

Vivace

Andantino grazioso

Lento

Rondò

PREMIO DEL PUBBLICO

L. Buche Pop-Rhapsody n. 6 “Burning Billie” 10’

(trascrizione sui temi di “Billy Jean”

di M. Jacksons e “Scarbo” di M. Ravel)

28 29


CAO, WEI

Hefei (Cina), 26-11-1987

nazionalità cinese

Ha iniziato a studiare pianoforte a 3 anni e a 8 si è trasferito a Shanghai per proseguire la sua educazione

musicale. Nel 2006 si è diplomato alla Shanghai Music School del Conservatorio e ha iniziato gli studi all’University

Mozarteum di Salisburgo nella classe di Karl-Heinz Kämmerling. Dall’ottobre 2009 ha proseguito gli studi con

il Prof. Andreas Weber. Negli anni 2010 2011 ha frequentato anche la Schola Cantorum di Parigi sotto la guida di

Aquiles Delle-Vigne. Dall’ottobre 2011 continua a lavorare con Delle-Vigne all’Università di Coimbra in Portogallo.

A Shanghai ha preso parte alla masterclass del pianista Fou Ts’ong. A Bückeburg, Berenbau, Salisburgo e Lubecca

ha seguito le masterclass di Kämmerling. Nel 2011 ha frequentato la International Sommerakademie Mozarteum

con Andreas Weber e Aquiles Delle-Vigne. Si è esibito con successo nel “Dozentenkonzert” e “Akademiekonzert”. Si

esibisce regolarmente nella Wiener Saal e Solitär all’Università Mozarteum di Salisburgo.

PRIMA PROVA

C. Debussy da Préludes, II libro

La terrasse des audiences du clair de lune 4’

F. Chopin Ballata n. 1 in sol minore op. 23 10’

A. Skrjabin Sonata n. 4 in fa diesis maggiore op. 30

Andante

Prestissimo volando

6’

SEMIFINALE

F. Chopin Studio in do maggiore op. 10 n. 1 2’

J. S. Bach Ouverture in stile francese in si minore BWV 831 6’

F. J. Haydn dalla Sonata in mi bemolle maggiore Hob. XVI n. 52

Presto 5’

J. Brahms Variazioni su un tema di Paganini op. 35 (I quaderno) 13’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la maggiore op. 101

Allegretto ma non troppo

Vivace alla marcia

21’

Adagio ma non troppo, con aff etto

Allegro ma non troppo

F. Liszt Sonata in si minore 30’

M. Ravel da Gaspard de la nuit

Ondine 6’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Rapsodia spagnola 13’

CASTELLARI, PIETRO

Viareggio (Italia), 09-01-1979

nazionalità italiana

Si è diplomato con Lode e menzione speciale all’Istituto Musicale Boccherini di Lucca con Maria Gloria Belli. Ha

partecipato ai corsi di Joaquín Achucarro all’Accademia Musicale Chigiana di Siena. Successivamente si è perfezionato

alla Scuola di Musica di Fiesole con Maria Tipo. Ha frequentato numerose masterclass e seminari tenuti da musicologi

e critici, tra cui Bryce Morrison, Dr. Roger Cahn, Attila Csampai, Peter Cossè, Piero Rattalino, Sergio Perticaroli,

Jeff rey Swann. Vincitore sin da giovanissimo di numerosi concorsi nazionali e internazionali, si è aggiudicato

il I Premio al Concorso Internazionale Città di Racconigi, il II premio al Concorso Europeo Arcangelo Speranza di

Taranto, il Premio Musica Italia al Concorso Internazionale Monopoli di Barletta. È ospite di prestigiose società

e rassegne musicali in Italia e all’estero tra cui Stagione Teatro Verdi di Pisa, Associazione Musicale Lucchese,

Conservatoire de Lyon in Francia, Teatro Auditorio dell’Escorial di Madrid, Festival Pianistico di Grosseto, Centro

Busoni di Empoli, Concerti alla Flugelhaus di Nufels in Austria , Concerti alla Gemeindesaal di Sent in Svizzera,

Fondazione William Walton di Ischia, Stagione Piemonte in Musica, Associazione Amici della Musica di Taranto,

Fondazione Toscana Musica e Arte di Arezzo, Festival di Portogruaro. Ha conseguito il Diploma Accademico di II

Livello presso il Conservatorio L. Boccherini di Lucca ottenendo il massimo dei voti e la Lode.

PRIMA PROVA

R. Schumann Sonata n. 2 in sol minore op. 22

So rasch wie möglich

Andantino

Scherzo. Sehr rasch und markiert

Rondo. Presto

20’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in do diesis minore BWV 849 (I vol.) 6’30’’

F. J. Haydn dalla Sonata in mi bemolle maggiore Hob. XVI n. 52

Allegro (Moderato) 6’

F. Chopin Studio in la bemolle maggiore op. 10 n. 10 2’10’’

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 11 in re bemolle maggiore Harmonies du soir 9’20’’

J. Brahms Fantasie op. 116 23’

Capriccio in re minore

Intermezzo in la minore

Capriccio in sol minore

Intermezzo in mi maggiore

Intermezzo in mi minore

Intermezzo in mi maggiore

Capriccio in re minore

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi maggiore op. 109

Vivace, ma non troppo

Prestissimo

18’

Andante molto cantabile ed espressivo

R. Schumann Kreisleriana op. 16 32’

F. Liszt Ballata n. 2 in si minore 15’

C. Debussy L’isle joyeuse 5’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Ballata n. 2 in si minore 15’

30 31


ÇEBI, BURAK

Izmir (Turchia), 07-05-1985

nazionalità turca

Ha iniziato a studiare pianoforte a 8 anni; a 11 è entrato al Conservatorio di Izmir. Ha vinto il Klavier-Podium

München Piano Competition. Ha ottenuto il Diploma in pianoforte, indirizzo concertistico, e in pianoforte, indirizzo

didattico, all’Università di Musica di Norimberga nel 2009. Ha avuto una borsa di studio della DAAD, Sparda Bank

Nuremberg. È stato ammesso all’Accademia Pianistica Internazionale di Friburgo nel 2010. Ha frequentato

masterclass con Werner Bärtschi, Giovanni Battel, Martin Berkofsky, Wolfgang Manz, Jura Margulis, Ilja Sheps,

Ragna Schirmer.

Nel 2008 ha vinto il Premio speciale al Concorso Klavierpodium; nel 2009 è stato semifi nalista al Concorso Pianistico

Vibrarte di Parigi; nel 2011 ha ottenuto il IV premio al Concorso di Musica da Camera Mozart di Norimberga.

Tra le sue esibizioni più importanti si possono citare il debutto all’Izmir Sanat Concert Hall nel 2002, il debutto con

la Izmir State Symphony Orchestra diretta da Ibrahim Yazıcı nel 2007 dove ha suonato il IV Concerto di Beethoven,

il recital presso il Bischöfl iches Museum Trier nel 2008, il recital al Historisches Reitstadel Neumarkt con un

programma di musiche di Schumann in occasione del 200° anniversario del compositore nel 2010.

PRIMA PROVA

F. Schubert Improvviso in si bemolle maggiore op. 142 n. 3, D. 935 9’

F. Liszt Isoldens Liebestod (dal Tristan und Isolde di R. Wagner), R. 280 7’

C. Debussy da Préludes, I libro

La sérénade interrompue 5’

SEMIFINALE

S. Rachmaninov Etude-tableau in mi bemolle minore op. 39 n. 5 5’

J. S. Bach Capriccio in si bemolle maggiore BWV 992 9’

W. A. Mozart dalla Sonata in si bemolle maggiore K. 281

Allegro 4’

R. Schumann Fantasia in do maggiore op. 17 25’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do maggiore op. 53 (Waldstein)

Allegro con brio

Introduzione. Adagio molto

Rondò. Allegretto moderato

25’

F. Liszt Sonata in si minore 25’

C. Debussy da Préludes, I libro

La cathédrale engloutie 7’

PREMIO DEL PUBBLICO

C. Debussy da Préludes, I libro

La cathédrale engloutie 7’

F. Liszt Isoldens Liebestod (dal Tristan und Isolde di R. Wagner), R. 280 7’

CHANG, SUNG

(Corea), 16-02-1986

nazionalità coreana

Dal 2002 al 2006 ha frequentato la Korea National University of Arts. Dal 2007 al 2009 ha studiato presso la

Hochschule für Musik und eater Hannover (Degree Program: Künstlerische Ausbildung). Dal 2009 studia, nella

stessa istituzione, pianoforte solista. Dal 2002 al 2006 ha studiato sotto la guida di Jong-pil Lim; dal 2007 è seguito

da Vladimir Krainev e dal 2011 anche da Ewa Kupiec. Ha vinto il I premio nel 2004 al Nagoya International Piano

Competition (Giappone), nel 2007 al Korea International Music Foundation Competition (U.S.A), nel 2009 al 25°

Valsesia Musica International Competition (Italia), nel 2011 allo Chopin International Competition (Germania)

dove si è anche aggiudicato il Premio del Pubblico. Tra i concerti più importanti si ricorda nel 1997 il concerto con

la Taejon Municipal Symphony Orchestra (Korea), nel 1999 al Kumho Gallery Prodigy, nel 2000 l’esibizione con la

Korea National University of Arts Symphony Orchestra, nel 2002 con la KyungKi Philharmonic Orchestra e nel 2007

un recital alla . Walt Disney Hall di Los Angeles, U.S.A.

PRIMA PROVA

L. van Beethoven Rondò in do maggiore op. 51 n. 1

F. Liszt Valse de l’opéra Faust (C. Gounod), R. 166

SEMIFINALE

F. J. Haydn dalla Sonata in mi maggiore Hob. XVI n. 31

Allegro

D. Scarlatti Sonata in sol maggiore L. 209

A. Skrjabin Studio in re diesis minore op. 8 n. 12

J. Brahms Variazioni su un tema di Paganini op. 35 (I e II quaderno)

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

N. Kapustin Preludio in jazz style op. 53 n. 19

F. Chopin 12 Studi op. 10

PREMIO DEL PUBBLICO

non pervenuto

32 33


CHARNETSKAYA, POLINA

Mytischi (Russia), 27-10-1991

nazionalità russa

Nel 1998 è entrata alla scuola di musica di Mytischi. Nel 2001 è stata ammessa alla scuola musicale Taneev di Mosca

nella classe del Prof. Iljina. Nel 2001-2002 è stata premiata dal Comitato della Cultura del Centro Amministrativo di

Mosca. Nel 2002 ha studiato alla scuola di musica Skrjabin. Nel 2006 è entrata alla scuola di musica Chopin nella classe

del Prof. Nosina. Nel 2007 è passata al college di musica Chopin. Nel 2011 è stata ammessa all’Accademia di Musica

Gnesin studiando sempre con il Prof. Nosina. Tiene regolarmente recital ed ha un ampio repertorio concertistico. Ha

ottenuto numerosi riconoscimenti, premi e diplomi in concorsi nazionali e internazionali. Nel 2004 2005 ha preso

parte al VI Open Scriabin Festival e al Concorso Internazionale “Art of the XXI Century” (III premio). Ha vinto per due

anni consecutivi il I premio all’Open Children Pianist’s Contest «Step to perfection» di Mosca. Ha vinto il I premio e il

premio speciale per la miglior esecuzione di un brano di Schedrin al Concorso Internazionale Schedrin e il Grand Prize

al VII Concorso Internazionale “Music without limit” in Lituania. Nel 2009 2010 ha tenuto concerti in Lituania, ha

vinto il III premio al Concorso Internazionale Serebriakov di Volgograd e il I premio e premio speciale al XVII Concorso

Internazionale “Città di Barletta”.

PRIMA PROVA

S. Gubaidulina Ciaccona 8’

M. Ravel La valse 12’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in mi maggiore BWV 878 (II vol.) 5’

F. J. Haydn dalla Sonata in la maggiore Hob. XVI n. 5

Allegro 7’

A. Skrjabin Studio in sol diesis minore op. 8 n. 9 6’

F. Liszt da Deuxième Année de Pèlerinage

Après une lecture de Dante-Fantasia quasi sonata 17’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in fa minore op. 57 (Appassionata)

Allegro assai

Andante con moto

Allegro ma non troppo

25’

C. Franck Preludio, corale e fuga 20’

S. Prokof’ev Sonata n. 2 in re minore op. 14

Allegro, ma non troppo

Scherzo. Allegro marcato

Andante

Vivace

20’

PREMIO DEL PUBBLICO

non pervenuto

CHO, MI-JUNG

Gimje (Corea), 10-07-1985

nazionalità coreana

Ha studiato con Hie-Yon Choi alla Seoul National University e con Imamine Yuka presso l’Università di Musica e

Spettacolo a Monaco di Baviera in Germania. Ha partecipato a masterclass con Andras Schiff e Arnulf von Arnim

e ha vinto numerosi premi in concorsi in Corea ed il II premio al Concorso Internazionale di Morioka. Si esibisce

come solista e con orchestre in Italia, Giappone, Corea e Germania. Dal 2010 studia presso l’Università Mozarteum

di Salisburgo con Pavel Gililov.

PRIMA PROVA

F. Schubert 12 Valzer nobili op. 77, D 969 12’

F. Chopin Studio in la minore op. 25 n. 11 4’

SEMIFINALE

D. Scarlatti Sonata in re maggiore K. 33 3’

C. Debussy da Etudes, Libro II

Pour les degrés chromatiques 3’

F. J. Haydn dalla Sonata in do maggiore Hob. XVI n. 50

Allegro 5’

F. Schubert Sonata in do minore D. 958

Allegro

Adagio

Menuetto

Allegro

30’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la maggiore op. 2 n. 2

Allegro vivace

Largo appassionato

Scherzo. Allegretto

Rondò. Grazioso

17’

F. Liszt Gretchen am Spinnrade (F. Schubert), S. 558 n. 8 5’

F. Chopin Ballata n. 1 in sol minore op. 23 9’

S. Prokof’ev Sonata n. 4 in do minore op. 29

Allegro molto sostenuto

Andante assai

Allegro con brio, ma non leggiero

20’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Schubert 12 Valzer nobili op. 77, D 969 12’

34 35


ČIŽMAROVIČ, JAKUB

Galanta (Slovacchia), 18-07-1985

nazionalità slovacca

A 9 anni scopre la sua passione per il pianoforte e subito intraprende un straordinario progresso sul suo strumento.

Ha ricevuto le prime lezioni di pianoforte dalla madre. In seguito ha studiato con il Prof. Kämmerling ad Hannover.

Dal 2001 studia con il Prof. Gililov a Colonia. A 16 anni ha debuttato alla Kölner Philharmonie suonando il

Concerto n. 1 di Chopin con l’Orchestra Gürzenich Colonia sotto la direzione di James Conlon. Nel 2002 ha debuttato,

come artista più giovane, al Ruhr Piano Festival, dove ha entusiasmato il pubblico e la critica. In seguito a questo

successo, nel 2004 è stato invitato ancora una volta al Ruhr Piano Festival a suonare due concerti per pianoforte di

Mozart. Continua a tenere concerti in Germania, Slovacchia, Francia, Paesi Bassi, Belgio e numerosi altri paesi

europei e asiatici. Il suo debutto negli Stati Uniti al famoso Festival di Ravinia con la Chicago Symphony Orchestra

è stato molto acclamato. Nel maggio 2007 ha suonato con la Rotterdam Philharmonic Orchestra. Una registrazione

dal vivo con le opere di Prokof’ev è uscita in Francia. Le sue registrazioni di opere di Schumann e Liszt sono state

realizzate nell’ottobre 2004 per l’etichetta “BMG Arte Nova Classics”.

PRIMA PROVA

A. Skrjabin Sonata n. 4 in fa diesis maggiore op. 30

Andante

Prestissimo volando

8’30’’

E. Grieg da Pezzi lirici op. 68, Quaderno IX

n. 3 Ai tuoi piedi 3’

L. Godowsky Symphonic Metamorphosis

on “Wein, Wein und Gesang” (J. Strauss II) 10’30’’

SEMIFINALE

D. Scarlatti Sonata in mi maggiore K. 380 5’

F. J. Haydn dalla Sonata in fa maggiore Hob. XVI n. 23

Moderato 5’

F. Chopin Studio in sol bemolle maggiore op. 10 n. 5 3’

J. Brahms Ballate op. 10 22’

F. Liszt

Andante in re minore

Andante in re maggiore

Intermezzo in si minore

Andante con moto in si minore

Valzer-Capriccio da Soirées de Vienne (F. Schubert),

S. 427 n. 6 in la minore 7’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi maggiore op. 109

Vivace, ma non troppo

Prestissimo

20’

Andante molto cantabile ed espressivo

S. Prokofi ev Visions fugitives op. 22 22’

F. Liszt Ouverture da Tannhäuser (R. Wagner) 15’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Ouverture da Tannhäuser (R. Wagner) 15’

GASANOV, ELMAR

Sevastopol (Russia), 18-04-1983

nazionalità russa

Nel 1990 è stato ammesso alla scuola di musica di Sevastopol dove ha studiato con T. Kim. Nel 1999 ha vinto il I

premio al Concorso Internazionale “In the home town of Prokofi ev” e il III premio al Concorso “In Memory of V.

Horowitz”. Nel 2000 ha vinto il I premio al Concorso Internazionale Krainev. Nel 2001 è entrato al Music College

del Conservatorio di Mosca sotto la guida di L. Roshina. Nel 2003 è stato ammesso al Conservatorio di Mosca

proseguendo gli studi con lo stesso insegnante. Nel 2006 ha vinto il Liszt-Bartók Piano Competition (Ungheria).

Nel 2009 si è classifi cato secondo al Hamamatsu International Piano Competition (Giappone). Nel 2010 è risultato

terzo al Isang Yun Piano Competition (Corea). Nel 2011 ha vinto il quinto premio al III Hong Kong Piano

Competition. Attualmente studia con V. Latarche al Royal College Music grazie a una borsa di studio concessagli

da RCM Soiree D’or.

Ha preso parte al Festival di Colmar (Francia), Baden-Baden (Germania); si è esibito in Ungheria, Turchia, Russia,

Ucraina, Germania, Francia, Olanda, Slovacchia, Austria e altre nazioni. Ha suonato come solista con orchestre in

Ucraina, Russia, Ungheria, Slovacchia e Germania.

PRIMA PROVA

F. Schubert Improvviso in fa minore op. 142 n. 1, D. 935 10’

F. Liszt Mephisto Walz n. 1, S. 514 12’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in sol maggiore BWV 884 (II vol.) 4’

W. A. Mozart dalla Sonata in do minore K. 457

Allegro 5’

F. Chopin Studio in si minore op. 25 n. 10 4’

F. Liszt Sonata in si minore 28’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi maggiore op. 109

Vivace, ma non troppo

Prestissimo

18’

Andante molto cantabile ed espressivo

R. Schumann Sonata n. 1 in fa diesis minore op. 11 32’

Introduzione. Un poco adagio Allegro vivace Più lento A tempo

Aria

Scherzo e intermezzo

Finale. Allegro un poco maestoso

C. Debussy da Préludes, I libro

Minstrels

3’

da Préludes, II libro

Feux d’artifice

3’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Mephisto Walz n. 1, S. 514 12’

36 37


GEWIRTZMAN, TOMER

Haifa (Israele), 31-03-1990

nazionalità israeliana

Ha iniziato la sua educazione musicale a 8 anni con Raaya Shpol al Conservatorio Rubin di Haifa e successivamente

con Vadim Monastirski alla Jerusalem Academy of Music and Dance. Attualmente studia con Arie Vardi presso la

Buchmann-Mehta School of Music. Ha vinto premi in molti concorsi internazionali e nazionali tra cui

Clairmont Competition, Tel-Hai International Master Classes Concerto Competition, “Piano Forever” Competition

di Ashdod, Catsz Competition della Buchmann-Mehta School of Music, Chopin Competition e Pnina Saltzman

Piano Competition. È destinatario di borse di studio dalla Fondazione Culturale Americano-Israelita e dalla

Fondazione delle Arti di Haifa. Ha preso parte a vari festival internazionali dove ha studiato con i migliori pianisti

e docenti attuali (Yoheved Kaplinsky, Emanuel Ax, Menahem Pressler, Dmitri Bashkirov, Dmitri Alexeev, Nikolai

Petrov, Paul Badura-Skoda per citarne solo alcuni). Si è esibito in prestigiose sale da concerto in Israele e all’estero

tra cui Steinway Hall di Londra, Salle Cortot di Parigi e Kremlino a Mosca. Ha suonato come solista con le maggiori

orchestre israeliane inclusa la Israel Philharmonic Orchestra, ed estere come la Symphony Silicon Valley e Aspen

Concert Orchestra.

PRIMA PROVA

N. Medtner Sonata “Idyll” in sol maggiore op. 56

Pastorale. Allegro cantabile

Allegro moderato e cantabile

12’

I. Albéniz da Iberia, II libro

Triana 5’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in fa minore BWV 857 (I vol.) 6’

L. van Beethoven dalla Sonata in re maggiore op. 28 (Pastorale)

Allegro 7’

F. Chopin Ballata n. 4 in fa minore op. 52 10’

A. Skrjabin da Studi op. 8 15’

n. 1 in do diesis maggiore

n. 2 in fa diesis minore

n. 4 in si maggiore

n. 6 in la maggiore

n. 7 in si bemolle minore

n. 11 in si bemolle minore

n. 12 in re diesis minore

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do diesis minore op. 27 n. 2 (Al chiaro di luna)

Adagio sostenuto

Allegretto

Presto agitato

14’

C. Debussy da Préludes, I libro 13’

Les collines d’Anacapri

La fille aux cheveux de lin

La danse de Puck

Minstrels

R. Schumann Carnaval op. 9 27’

PREMIO DEL PUBBLICO

N. Medtner Sonata “Idyll” in sol maggiore op. 56

Pastorale. Allegro cantabile

Allegro moderato e cantabile

12’

GIORGINI, SASKIA

Moncalieri (Italia), 25-02-1985

nazionalità italiana

Inizia lo studio del pianoforte a quattro anni. Dal 2000 al 2008 frequenta l’Accademia Pianistica “Incontri col

Maestro” di Imola, grazie a una borsa di studio della De Sono Associazione per la Musica, studiando con i maestri

Risaliti, Lortie, Margarius, Dalberto. Nel 2008 si laurea con lode ricevendo una menzione speciale «per particolari

capacità strumentali e straordinarie doti artistiche». Attualmente studia presso l’Accademia di Pinerolo con Enrico

Pace e presso la Scuola di Musica di Fiesole con Eliso Virsaladze. È stata ospite di importanti festival e istituzioni,

tra cui Festival di Vancouver (Concerto di N. Rota con la CBC Radio Orchestra), Unione Musicale, MiTo Settembre-

Musica, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Holland International Music Sessions, Società dei Concerti di Milano,

Polincontri Classica, Amici della Musica di Padova, Amici della Musica di Trapani, Amici della Musica di Palermo,

Concerti del Quirinale. Recentemente ha eseguito il primo concerto di Šostakovič con l’orchestra “Archi” della De

Sono diretta da A. Manacorda e il Concerto n. 2 di Liszt con l’Orchestra Giovanile Italiana diretta da A. Battistoni,

suscitando nel pubblico grande entusiasmo. Ha partecipato a masterclass dei Maestri Ciccolini, Kocsis, Lucchesini,

Lupo, Lonquich, Soriano. È attiva anche nell’ambito della musica da camera: si è esibita più volte con partners

quali Gilles Apap, omas Demenga, Laura Marzadori, Dora Schwarzberg, Edoardo Zosi.

PRIMA PROVA

C. Debussy Images, Libro II 13’

S. Prokof’ev

Cloches à travers les feuilles

Et la lune descend sur le temple qui fut

Poissons d’or

Sonata n. 3 in la minore op. 28 8’

SEMIFINALE

D. Scarlatti Sonata in sol maggiore K. 125 2’

F. J. Haydn dalla Sonata in do maggiore Hob. XVI n. 50

Allegro 5’30’’

S. Rachmaninov Etudes-tableaux in do minore op. 39 n. 1 3’

R. Schumann Kreisleriana op. 16 32’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in re maggiore op. 10 n. 3

Presto

Largo e mesto

Menuetto. Allegro

Rondo. Allegro

21’

I. Albéniz da Iberia, II libro

Triana 5’

F. Chopin 24 Preludi op. 28 40’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Mephisto Walz n. 1, S. 514 10’

38 39


GLEMSER, FLORIAN

Kaiserslautern (Germania), 17-08-1990

nazionalità tedesca

Ha iniziato la sua educazione musicale a 3 anni. Molto presto il suo talento musicale è diventato evidente. Dopo

aver vinto il I premio al Concorso “Jugend Musiziert” in Germania, è stato ammesso al Dipartimento Junior

dell’Università di Musica di Würzburg. Sono seguiti numerosi primi premi sia come solista che in formazioni

cameristiche in concorsi nazionali e internazionali. Ha vinto il I premio e il premio speciale al Nurnberg Piano

Competition, al Rotary Competition e al “Jugend Musiziert” Competition (in pianoforte e musica da camera). Ha

poi vinto il Maria-Fischer-Flach-Price con il suo quartetto. Ha debuttato come solista con l’orchestra nel 2006,

suonando la “Rhapsody in Blue” di Gershwin con la Philharmonic Orchestra di Würzburg diretta da Yin Wang. Ha

iniziato gli studi a tempo pieno a Würzburg nell’ottobre 2009. La musica da camera per lui è molto importante e

Florian si esibisce regolarmente in varie formazioni. Nel 2010 ha ricevuto una borsa di studio del prestigioso

“Studienstiftung des Deutschen Volkes” e nel 2011 è stato insignito con il premio della Giuria al Jaques Samuel

Intercollegiate Piano Competition di Londra. Ha iniziato a studiare con il Prof. Hamish Milne presso la Royal

Academy of Music di Londra nel 2011. I professori Bernd Glemser e Markus Bellheim sono stati molto importanti

per lui e hanno avuto su di lui un forte impatto artistico.

PRIMA PROVA

S. Prokof’ev Sonata n. 2 in re minore op. 14

Allegro, ma non troppo

Scherzo. Allegro marcato

Andante

Vivace

20’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in la minore BWV 865 (I vol.) 6’

L. van Beethoven dalla Sonata in re minore op. 31 n. 2 (La tempesta)

Largo - Allegro 8’30’’

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 1 in do maggiore Preludio 1’

n. 2 in la minore 2’

n. 3 in fa maggiore Paysage 5’

n. 10 in fa minore 4’30’’

Rapsodia ungherese n. 9 in mi bemolle maggiore (Carnaval de Pest) 10’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi bemolle maggiore op. 31 n. 3

Allegro

Scherzo

Menuetto

Presto con fuoco

22’

N. Kapustin Preludio op. 53 n. 24 3’

R. Schumann Concerto senza orchestra (Grande Sonata) in fa minore op. 14 30’

Allegro brillante

Quasi Variazioni: Andantino di Clara Wieck

Prestissimo possibile (Passionato)

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Rapsodia ungherese n. 9 in mi bemolle maggiore (Carnaval de Pest) 10’

GURINA, ELENA

Kaliningrad (Russia), 25-05-1989

nazionalità russa

Ha iniziato a suonare pianoforte a 5 anni. È diventata allieva di Vladimir Slobodyan a 8 anni presso la Scuola di

Musica della sua città e, nel 2004, è entrata al Kaliningrad Music College sotto la guida dello stesso insegnante.

Attualmente studia con Igor Lebedev presso il Conservatorio Nazionale di San Pietroburgo. Ha partecipato alle

masterclass di Irina Osipova, Vladimir Feltsman, Emanuel Krasovsky.

Fin dall’inizio ha vinto premi in concorsi regionali e festival nella Provincia di Kaliningrad. Nel 2000 ha vinto il

II premio all’International Amadeus Competition per giovani musicisti di Brno, Repubblica Ceca; nel 2007 è stata

premiata all’International Competition Gradus ad Parnassum di Kaunas, Lituania. Si è esibita frequentemente in

tutta la Russia sia come solista con orchestre come la Symphony Orchestra di Kaliningrad, sia in recital solistici.

Fuori dalla Russia ha suonato ad Amburgo e Lubecca (Germania) e a Olstzyn (Polonia).

PRIMA PROVA

F. Schubert Improvviso n. 2 in mi bemolle maggiore op. 90, D. 899 4’30’’

F. Liszt Isoldens Liebestod (dal Tristan und Isolde di R. Wagner), R. 280 7’

Mephisto Walz n. 1, S. 514 11’

SEMIFINALE

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 12 in si bemolle minore Chasse neige 5’

D. Scarlatti Sonata in si minore K. 197 5’

F. J. Haydn dalla Sonata in do maggiore Hob. XVI n. 50

Allegro 5’

F. Liszt Rapsodia ungherese n. 10 in mi maggiore 6’

Réminiscences de Norma (V. Bellini), R. 133 18’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do minore op. 111 27’

F. Liszt

Maestoso - Allegro con brio e appassionato

Arietta (Adagio molto, semplice e cantabile) - Variazioni

da Deuxième Année de Pèlerinage

Après une lecture de Dante - Fantasia quasi sonata 15’

S. Prokof’ev Sonata n. 6 in la maggiore op. 82

Allegro moderato

Allegretto

Tempo di valzer lentissimo

Vivace

27’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Mephisto Walz n. 1, S. 514 11’

40 41


HAN, REXA

Yinchuan (Cina), 22-03-1988

nazionalità cinese

Bambina prodigio, ha debuttato nella sua città a 5 anni. Nell’adolescenza ha vinto importanti concorsi nazionali

e si è esibita in Cina con ottimi consensi. Ha frequentato il Conservatorio di Pechino poi si è trasferita negli USA

dove ha avuto una borsa di studio completa per frequentare la Manhattan School of music sotto la guida di

Solomon Mikowsky. Si è diplomata con lode vincendo il premio del presidente e la borsa di studio Munz. Ha

debuttato alla Carnegie Hall e recentemente ha suonato all’auditorium Grace Rainey Rogers al Metropolitan

Museum di New York. Nel luglio 2011 ha eseguito musiche di Liszt, per il 200° anniversario, al famoso International

Keyboard Institute and Festival di New York. Ha tenuto concerti in Europa, Asia e USA. Ha spesso suonato per radio

come WWFM.org e WFMT.com a Chicago, e per la TV cinese. Nel 2011 ha vinto il I premio al 62° Kosciuszko Chopin

Competition a New York. Il suo CD “A Tribute To e Piano” sara realizzato all’inizio del 2012. Prosegue i suoi studi

con David Dubal.

PRIMA PROVA

J. S. Bach - Kempff Siciliano BWV 1031 3’20’’

M. Clementi Sonata in fa diesis minore op. 25 n. 5

Allegro con espressione

Lento e patetico

Presto

12’

F. Liszt da 5 Klavierstücke, S.192

n. 2 in la bemolle maggiore 2’33’’

M. Moszkowski Caprice espagnol op. 37 5’10’’

SEMIFINALE

F. J. Haydn dalla Sonata in mi maggiore Hob. XVI n. 31

Moderato 6’

D. Scarlatti Sonata in si minore K. 27 3’

I. Stravinskij Studio in fa diesis maggiore op. 7 n. 4 1’21’’

F. Chopin Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35

Grave - Agitato

Scherzo

Marcia funebre

Finale

21’

F. Liszt Rigoletto. Paraphrase de concert (G. Verdi), R. 267 6’40’’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi bemolle maggiore op. 27 n. 1 (Quasi una fantasia) 15’

Andante

Allegro molto e vivace

Adagio con espressione

Allegro vivace

E. Granados da Goyescas

El amor y la Muerte 12’25’’

R. Schumann Carnaval op. 9 30’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Rigoletto. Paraphrase de concert (G. Verdi), R. 267 6’40’’

da 5 Klavierstücke, S.192

n. 2 in la bemolle maggiore 2’33’’

M. Moszkowski Caprice espagnol op. 37 5’10’’

HONG, EUN HYE

Seoul (Corea), 15-11-1983

nazionalità coreana

Dal 1996 al 1999 ha studiato presso la Ye-won Art Middleschool, dal 1999 al 2002 alla Seoul Art Highschool, dal 2003

al 2007 presso la Ewha Womans University, dove si è laureata, e dal 2008 al 2011 presso la Folkwang Hochschule

di Essen (Germania) dove si è diplomata. Ha frequentato masterclass con Deichmann, Harding, Hellwig. Ha

frequentato i corsi estivi presso la International Holland Music Session, la üringen Summer Academy e l’Ewon

International Music Camp. In Corea ha vinto molti premi tra cui, nel 2000, il II premio al Hyup-sung University

Competition, nel 2007 il I premio al Korea Piano Society Competition, all’Edu Classic Competition e all’Asia

International Competition. Ha tenuto concerti in Corea presso il Pyung Taek Art Center, Knua Hall, Ewha

Womans University, Seoul Eun hyun Church, Ewon Art Center, in Germania presso Essen Folkwang Hochschule,

Schumann Hochschule Duesseldorf, Duisburg Kleiner Konzertsaal, Boehlen/ ueringer Wald Kirche St. Anna,

Dortmund Orchesterzentrum, e in Olanda all’Alkmaar Remomstrantse Kerk.

PRIMA PROVA

A. Skrjabin Sonata n. 5 in fa diesis maggiore op. 53 10’

F. Chopin Ballata n. 3 in la bemolle maggiore op. 47 8’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in sol maggiore BWV 884 (II vol.) 3’30’’

S. Rachmaninov Etude-tableau in mi bemolle minore op. 33 n. 6 3’

W. A. Mozart dalla Sonata in la minore K. 310

Allegro maestoso 5’

F Schubert da Improvvisi op. 90, D. 899

n. 2 Allegro

n. 4 Allegretto

13’

F. Liszt Réminiscences de Don Juan (W. A. Mozart), S. 418 20’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi bemolle maggiore op. 31 n. 3

Allegro

Scherzo

Menuetto

Presto con fuoco

18’

R. Schumann Phantasiestücke op. 12

Des Abends

Aufschwung

Warum?

Grillen

In der Nacht

Fabel

Traumes Wirren

Ende vom Lied

27’

C. Debussy Estampes

Pagodes

15’

La soirée dans Grenade

Jardins sous la pluie

PREMIO DEL PUBBLICO

J. Francaix Cinq “Bis” 14’

n. 1 Pour attirer le public

n. 2 Pour les dames sentimentales

n. 3 En cas de success

n. 4 En cas de triophe

n. 5 En cas de délire

42 43


HUANG, JUI-LAN

Taipei City (Taiwan), 20-05-1985

nazionalità taiwanese

Ha iniziato lo studio del pianoforte a 6 anni. Ha vinto molti concorsi alcuni dei quali organizzati dal Governo

Taiwanese, ottenendo 5 primi premi. Nel 2003 è stata ammessa al corso superiore di pianoforte nel dipartimento

di musica dell’Università di Taipei. Ha continuato a partecipare ai concorsi ricevendo primi e secondi premi.

Tra il 2004 e il 2007 ha tenuto concerti a Taiwan, Germania, Francia e Austria e ha partecipato a vari corsi di

perfezionamento estivi in Europa. Nel 2007 si è trasferita in Germania, entrando alla Hochschule für Musik,

eater und Medien Hannover sotto la guida di Einar Steen-Nøkleberg. I suoi studi sono stati supportati dal Governo

tedesco e dall’Università con l’iniziativa “Musik braucht Freunde”. Attualmente ha una borsa di studio dal Governo

taiwanese. È stata seguita didatticamente da Musicisti come Anatol Ugorski, Michel Béroff , Matti Raekallio, Ian

Hobson, Kenneth Drake, Laszlo Simon, Ruth Slenczynska, Vladimir Krajnew, tra gli altri. Si è diplomata nel 2009

e ora sta frequentando il corso di perfezionamento presso la HMTMH. Si è esibita come solista e camerista in

Germania, Austria, Spagna e Paesi Bassi.

PRIMA PROVA

G. Frescobaldi da Toccate e partite d’Intavolatura di cimbalo et organo II

Variazione “Aria detta Balletto” in do maggiore 7’50’’

A. Skrjabin Fantasia in si minore op. 28 9’30’’

SEMIFINALE

J. S. Bach dalla Partita n. 6 in mi minore BWV 830

Toccata 8’50’’

W. A. Mozart dalla Sonata in do maggiore K. 330

Allegro moderato 4’20’’

S. Rachmaninov Etude-tableau in do minore op. 39 n. 1 3’10’’

J. Brahms da Klavierstücke op. 118

Intermezzo in la maggiore 5’45’’

F. Liszt da Première Année de Pèlerinage

Vallée d’Obermann 14’30’’

FINALE

A Berg Sonata op. 1 11’30’’

Mässig bewegt (Moderatamente animato)

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110 20’

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

R. Schumann Kreisleriana op. 16 30’30’’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt da Première Année de Pèlerinage

Vallée d’Obermann 14’30’’

IMAI, NAOMI

Tokyo (Giappone), 05-08-1981

nazionalità giapponese

Ha passato la sua infanzia in Giappone, Germania e Svizzera. A 5 anni ha iniziato lo studio del pianoforte sotto la

guida di Mineko Fukuda, allieva del famoso pianista e didatta Conrad Hansen.

È stata poi ammessa alla Hochschule für Musik “Franz Liszt” di Weimar, studiando pianoforte con Gerlinde Otto,

musica da camera con Larissa Kondratjewa e accompagnamento liederistico con Karl-Peter Kammerlander. In

seguito si è spostata alla Hochschule für Music und eater di Amburgo per studiare con Volker Banfi eld e Oliver

Kern. Ha frequentato masterclass tenute da K.-H. Kämmerling, B. Goetzke, E. Steen-Nøkkleberg, P. Devoyon, A.

Ugorsky, tra gli altri. Si è esibita come solista e in formazioni cameristiche in Europa e Giappone, riscuotendo

sempre grande successo. Durante i suoi studi è stata supportata dalla Yehudi Menuhin Live Music Now Foundation,

una organizzazione che fornisce concerti classici negli ospedali, prigioni e case di riposo. Ha ricevuto borse di studio

dal Rotary Clubs Altes Land e da Buxtehude und Stade nel 2008.

PRIMA PROVA

D. Scarlatti Sonata in la bemolle maggiore K. 127

Sonata in si minore K. 87

Sonata in sol maggiore K. 427

L. van Beethoven Rondò in do maggiore op. 51 n. 1

Totale: 10’

5’

F. Liszt Rigoletto. Paraphrase de concert (G. Verdi), R. 267 8’

SEMIFINALE

J. S. Bach Capriccio sopra la lontananza del suo fratello dilettissimo BWV 992 11’

W. A. Mozart dalla Sonata in si bemolle maggiore K. 281

Allegro 4’

F. Chopin Studio in sol bemolle maggiore op. 10 n. 5

Studio in mi minore op. 25 n. 5

Studio in do minore op. 25 n. 12

Totale: 10’

Andante spianato e grande polacca brillante op. 22 12’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in si bemolle maggiore op. 22

Allegro con brio

Adagio

Tempo di menuetto

Rondò. Allegretto

25’

C. Debussy L’isle joyeuse 6’

J. Brahms Klavierstücke op. 76 25’

Capriccio in fa diesis minore

Capriccio in si minore

Intermezzo in la bemolle maggiore

Intermezzo in si bemolle maggiore

Capriccio in do diesis minore

Intermezzo in la maggiore

Intermezzo in la minore

Capriccio in do maggiore

PREMIO DEL PUBBLICO

non pervenuto

44 45


IRIE, KATSURA

Tokyo (Giappone), 17-10-1984

nazionalità giapponese

Come molti talenti, inizia precocemente lo studio del pianoforte. Dopo la laurea a pieni voti conseguita alla Tokyo

Metropolitan High School, si trasferisce in Europa per perfezionare i propri studi. Nel 2005 arriva in Germania,

dove frequenta la Musikhochschule für Musik di Friburgo. Torna spesso in Giappone, dove nel 2006 vince il III

premio al 21° Century Piano Competition di Tokyo. Durante la sua carriera ha avuto modo di conoscere e studiare con

maestri di fama internazionale, che le hanno permesso di raggiungere un ottimo livello di preparazione artistica.

Tra tutti è orgogliosa di citare Elena Lapitzkaja, Tibor Szasz e soprattutto Leonid Margarius con il quale attualmente

si perfeziona presso l’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola. Nel 2010 vince il I premio al Concorso

Internazionale “G. Campochiaro”.

PRIMA PROVA

W. A. Mozart dalla Sonata in do maggiore K. 330

Allegro maestoso 5’

F. Chopin Ballata n. 4 in fa minore op. 52 12’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in la minore BWV 889 (II vol.) 6’

F. Chopin Studio in do diesis minore op. 10 n. 4 2’30’’

W. A. Mozart dalla Sonata in do maggiore K. 330

Allegretto 5’

F. Chopin Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35

Grave - Agitato

Scherzo

Marcia funebre

Finale

22’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do maggiore op. 2 n. 3

Allegro con brio

Adagio

Scherzo. Allegro

Allegro assai

25’

T. Takemitsu Rain Tree Sketch II 5’

R. Schumann Kreisleriana op. 16 30’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Chopin Ballata n. 4 in fa minore op. 52 12’

IVANOVA, ELENA

Blagoevgrad (Bulgaria), 12-06-1981

nazionalità bulgara

Diplomata in Musicologia e Musica, ha studiato etnomusicologia dal 2005 al 2008. Si è specializzata in pianoforte (con

Avedis Kouyoumdjian) e musica da camera (con Johannes Meissl) presso il Joseph Haydn Institut di Vienna dal 2008

al 2011. Ha ricevuto il Master in Pianoforte con lode nel 2005 con la Prof. Dora Lazarova e il Master in Direzione di Coro

presso l’Accademia di Stato Bulgara a Sofi a. Ha suonato come solista con l’Academic Symphony Orchestra della

State Academy of Music, la Shumen Philharmonic Orchestra, la Plovdiv Philharmonic Orchestra, la Pleven

Philharmonic Orchestra, la Blagoevgrad Orchestra. Ha tenuto vari recital in Bulgaria, Austria, Finlandia, Spagna.

Ha suonato in diverse formazioni cameristiche accompagnato cantanti. Ha ottenuto molti premi e i riconoscimenti

in concorsi per pianoforte e musica da camera come lo Young music talents nel 1998, I premio allo State Academy

Competition nel 1999, I premio e premio speciale al National Competition “Svetoslav Obretenov” e III premio al Piano

Competition “Classics and Modernity” nel 2002, III premio al Concorso Nazionale “Schumann Brahms” e I premio

all’International Competition “Franz Schubert” nel 2005, premio speciale al 13° International Johannes Brahms

Competition di Pörtschach (Austria) e I premio al 5° International competition “Classics and Modernity” di Stara

Zagora (Bulgaria) nel 2006, premio speciale “Dimitar Nenov” al Concorso Internazionale “Dimitar Nenov” nel 2008.

PRIMA PROVA

D. Scarlatti Sonata in mi minore K. 98 3’

F. Chopin Studio in si minore op. 25 n. 10 4’

C. Debussy da Préludes, II libro

Bruyères 3’

Feux d’artifice 4’

S. Prokof’ev da Visions fugitives op. 22

n. 1, 4, 6, 10, 11, 17, 19 8’

SEMIFINALE

F. Chopin Studio in la bemolle maggiore op. 10 n. 10 3’

D. Scarlatti Sonata in re minore K. 141 3’

F. J. Haydn dalla Sonata in mi bemolle maggiore Hob. XVI n. 52

Allegro (Moderato) 4’

J. Brahms Sonata n. 2 in fa diesis minore op. 2

Allegro non troppo ma energico

Andante con espressione

Scherzo

Finale

30’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do minore op. 111 25’

F. Schubert

Maestoso - Allegro con brio e appassionato

Arietta (Adagio molto, semplice e cantabile) - Variazioni

Sonata in sol maggiore D. 894, op. 78 «Fantasia»

Molto moderato e cantabile

Andante

Minuetto. Allegro moderato

Allegretto

35’

V. Kazandjiev Toccata 5’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Chopin Studio in si minore op. 25 n. 10 4’

D. Scarlatti Sonata in re minore K. 141 3’

V. Kazandjiev Toccata 5’

46 47


JALKANEN, VÄINÖ

Rovaniemi (Finlandia), 27-05-1989

nazionalità fi nlandese

Ha iniziato a ricevere lezioni di pianoforte a 7 anni. Negli anni 2003-2010 ha studiato presso la Sibelius-Academy

con i docenti Erik T. Tawaststjerna, Liisa Pohjola e Antti Siirala. Dal 2010 studia presso la Hochschule für Musik

Hanns Eisler di Berlino con il professor Henri Sigfi dsson. Ha inoltre preso parte a masterclasses di András Schiff ,

Dmitri Bashkirov, Fabio Bidini e Emanuel Krasovsky. Ha vinto i premi migliori in numerosi concorsi nazionali.

Si è esibito al “Festival di Musica Mänttä”, il Festival pianistico più importante in Finlandia; è stato solista

dell’Orchestra da Camera Lappland e Orchestra Sinfonica della Sibelius-Academy sotto la direzione di Hannu Lintu

e John Storgårds. Ha tenuto recital solistici e concerti in formazioni cameristiche in Germania, Austria, Olanda

e Romania. Ha collaborato anche con numerosi ensemble di musica contemporanea come l’Orchestra da Camera

“Avanti!” al Festival Dei Giovani in Musica Nordic Helsinki 2010.

PRIMA PROVA

J. S. Bach Preludio e fuga in si minore BWV 869 (I vol.) 11’

A. Skrjabin Sonata n. 7 op. 64 13’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in la maggiore BWV 888 (II vol.) 4’

L. van Beethoven dalla Sonata in re minore op. 31 n. 2 (La tempesta)

Largo - Allegro 5’

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 5 in si bemolle maggiore Feux follets 4’

R. Schumann Fantasia in do maggiore op. 17 31’

FINALE

F. Schubert Sonata in do minore D. 958

Allegro

Adagio

Menuetto

Allegro

30’

L. van Beethoven Sonata in mi minore op. 90 14’

Con vivacità e sempre con sentimento ed espressione

Non troppo vivo e cantabile assai

S. Barber Sonata in mi bemolle minore op. 26 19’

PREMIO DEL PUBBLICO

A. Skrjabin Sonata n. 7 op. 64 13’

JAMBAZIAN, VATCHE

Sydney (Australia), 02-08-1987

nazionalità australiana / armena

Ha iniziato lo studio del pianoforte a 6 anni e ha tenuto il primo recital a 8. Ha ottenuto molti importanti risultati

in vari concorsi tra cui, nel 2008, la vittoria al 2MBS Young Performers Award di Sydney, la semifi nale al Russian

International Piano Competition di San Jose e, recentemente, la vittoria all’Australian National Piano Award di

Shepparton, dove ha anche vinto il premio speciale per la miglior esecuzione di un brano di Chopin. Ha partecipato

a masterclass con pianisti come Stephen Hough, Natasha Vlassenko, Boris Berman e Paul Lewis in festival come

e International Holland Music Sessions. Si esibisce regolarmente in Europa e Australia come solista e in formazioni

cameristiche. Nel 2011 il Feurig Trio, fondato da Vatche e Peter Smith, ha debuttato a Parigi e Londra; sono previsti

la registrazione di un CD e una serie di ingaggi internazionali. Sempre nel 2011, con la fl autista Vanessa Ropa

ha suonato la seconda ballata per fl auto di Frank Martin (prima esecuzione australiana) sotto la guida di Rien de

Reede (fl autista della Royal Concertgebouw Orchestra). Vatche sta completando i suoi studi di Master con Natalia

Sheludiakova al Conservatorio di Sydney.

PRIMA PROVA

J. A. Benda Sonata in re minore n. 3

Allegro ma non tanto

Andantino

Allegro

10’

F. Liszt Isoldens Liebestod (dal Tristan und Isolde di R. Wagner), R. 280 6’

D. Šostakovič Preludio e fuga in re bemolle maggiore op. 87 n. 15 5’

SEMIFINALE

D. Scarlatti Sonata in la maggiore K. 209 4’

F. J. Haydn dalla Sonata in do maggiore Hob. XVI n. 48

Rondò. Presto 5’

F. Chopin Studio in do minore op. 10 n. 12 2’

J. Brahms Ballate op. 10 25’

Andante in re minore

Seconda ballata: Andante in re maggiore

Intermezzo: Allegro in si minore

Andante con moto in si maggiore

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi bemolle maggiore op. 81a (Les Adieux)

Adagio-Allegro

Andante espressivo

Vivacissimamente

15’

F. Chopin Mazurche op. 68 10’

n. 1 in do maggiore

n. 2 in la minore

n. 3 in fa maggiore

n. 4 in fa minore

R. Schumann Kinderszenen op. 15 16’

L. Janáček Sonata “1° Ottobre 1905” in mi bemolle minore

Con moto, “Presentimento”

Adagio, “La morte”

14’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Isoldens Liebestod (dal Tristan und Isolde di R. Wagner), R. 280 6’

D. Šostakovič Preludio e fuga in re bemolle maggiore op. 87 n. 15 5’

48 49


KAWASAKI, SHOKO

Tokyo (Giappone), 10-06-1983

nazionalità giapponese

Ha iniziato pianoforte a 3 anni. Ora sta acquisendo il dottorato all’Università delle Arti di Tokyo e, dall’ottobre 2011,

frequenta l’University of Music and Performing Arts di Monaco. Ha studiato con Michael Schäfer, Susumu Aoyagi,

Michiko Ohno e Gabriel Tacchino. Nel 2008 ha ottenuto il Master Degree e vinto il Leonid Kreutzer Prize. Ha anche

studiato con Jacques Rouvier, Remo Remoli, Mihail Voskresensky e Vladimir Tropp. È stata borsista della Rohm

Music Foundation (2009 e 2010).

Ha vinto il I premio in 4 importanti concorsi in Giappone (in uno come compositrice). Nel 2001 ha partecipato al

New York International Keyboard Music Festival ed è stata semifi nalista al Dorothy Mackenzie Awards in America.

È stata scelta come solista per il “Japan-Korea Friendship Year 2005”, dove ha suonato con la Korea National University

Academy Orchestra presso la KBS hall in Corea. Nel 2006 ha vinto il I premio e altri premi speciali al V Kazuko

YASUKAWA Memorial International Piano Competition. Nel 2007 è stata premiata al 76th Music Competition in

Giappone. Nel 2010 ha ricevuto il Diploma al Geneva International Competition ed è stata scelta per un corso di

master. Nel 2011 ha vinto il I premio al XX International Piano Competition “Ennio Porrino” di Cagliari (Italia). Si

è frequentemente esibita come solista (in Giappone, Italia, Germania), in formazioni cameristiche e con orchestre

(Royal Symphonic Orchestra nel 2010, Tokyo City Philharmonic Orchestra nel 2007, Korea National University

Academy Orchestra nel 2005, Students Orchestra della Tokyo University of the Arts nel 2004.

PRIMA PROVA

O. Messiaen Ile de Feu 2’

G. Ligeti Studio n. 2 Cordes a vide 2’45’’

J. Brahms Variazioni su un tema di Paganini op. 35 (II quaderno) 12’30’’

SEMIFINALE

F. Chopin Studio la bemolle maggiore op. 25 n. 1 2’30’’

Studio in fa minore op. 25 n. 2 1’35’’

Studio in la minore op. 25 n. 4 1’40’’

C. Debussy da Etudes, Libro I

Pour les Octaves 2’41’’

da Etudes, Libro II

Pour les arpèges composes 4’40’’

J. S. Bach Preludio e fuga in re maggiore BWV 874 (II vol.) 5’30’’

F. J. Haydn dalla Sonata in do maggiore Hob. XVI n. 50

Allegro 5’30’’

F. Liszt Fantasia e fuga su tema BACH 12’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi bemolle maggiore op. 81a (Les Adieux) 17’

Adagio Allegro

Andante espressivo

Vivacissimamente

J. Brahms Fantasie op. 116 23’

Capriccio in re minore

Intermezzo in la minore

Capriccio in sol minore

Intermezzo in mi maggiore

Intermezzo in mi minore

Intermezzo in mi maggiore

Capriccio in re minore

C. Debussy da Préludes, II libro 17’

Les fées sont d’exquises danseuses

General Lavine. Eccentric

Les tierces alternées

Feux d’artifice

PREMIO DEL PUBBLICO

C. Debussy da Préludes, II libro 13’

Les fées sont d’exquises danseuses

General Lavine. Eccentric

Feux d’artifice

KAWASHIMA, MIHO

Tokyo (Giappone), 18-11-1987

nazionalità giapponese

Nel 1996 ha iniziato gli studi con Ruth Nye a Londra; nell’aprile 2002 è stata ammessa alla Yehudi Menuhin School.

I suoi numerosi concerti includono esibizioni in Giappone, Olanda, Turchia, Estonia, Francia, Belgio e nelle sale

più prestigiose di Londra: Royal Festival Hall, Fairfi eld Halls, Palazzo St. James, Piazza S. John Smith, Queen Elizabeth

Hall e Friends of Chelsea Festival. Ha partecipato a masterclass con molti famosi musicisti tra cui John Lill, il

Beaux Arts Trio e Sir Colin Davis. Nel settembre 2006 ha ricevuto una borsa di studio al Royal College of Music, dove

ha continuato i suoi studi con Ruth Nye, diplomandosi con un Honours Degree (Diploma d’Onore) in Performance

BMus (Laurea in Performance Musicale). Suoi concerti includono recital nella Sala Steinway e nel Festival di Musica

Deal, Concerto n. 2 di Saint-Saëns e Concerto n. 2 di Rachmaninov con l’Orchestra Giovanile Ealing, e una vasta

gamma di concerti solistici e di musica da camera nel Regno Unito, in Europa e in Giappone. Nel 2010 ha iniziato

gli studi Master presso la Universität Mozarteum nella classe di Pavel Gililov. Nel 2011 si è esibita con la Sinfonietta

Köln come fi nalista al Prix Amadeo.

PRIMA PROVA

F. J. Haydn Sonata in sol maggiore Hob. XVI n. 6

Allegro

Minuetto. Trio

Adagio

Finale. Allegro molto

13’

L. Janáček Sonata “1° Ottobre 1905” in mi bemolle minore

Con moto, “Presentimento”

Adagio, “La morte”

9’

SEMIFINALE

D. Scarlatti Sonata in re minore K. 213 4’

W. A. Mozart dalla Sonata in si bemolle maggiore K. 570

Allegro 5’

F. Chopin Studio in mi minore op. 25 n. 5 3’

F. Schubert da Improvvisi op. 142, D. 935 12’

F. Liszt

n. 2 in la bemolle maggiore

n. 4 in fa minore

da Première Année de Pèlerinage

Vallée d’Obermann 14’

FINALE

C. Debussy Estampes

Pagodes

12’

La soirée dans Grenade

Jardins sous la pluie

F. Chopin Notturni op. 27 10’

n. 1 in do diesis minore

n. 2 in re bemolle maggiore

Ballata n. 4 in fa minore op. 52 11’

L. van Beethoven Sonata in fa minore op. 57 (Appassionata)

Allegro assai

Andante con moto

Allegro ma non troppo

24’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Chopin Ballata n. 4 in fa minore op. 52 11’

50 51


KIM, CHAE-UM

Incheon (Corea), 17-01-1991

nazionalità coreana

Ha ricevuto le prime lezioni di pianoforte all’età di 8 da Jin-Young Lee. Dal 2002 al 2006 ha frequentato la Yewon

School a Seoul sotto la guida del Prof. Kyung-Sook Lee. Nel 2006 è stata ammessa alla Seoul Arts High School, dove

è stata seguita da Se-Kyung Park.

Ha vinto il III premio al “Concorso TBC” (2005, Daegu), il premio del pubblico e lo Schott-Verlag-Preis al

“Münchner Klavierpodium der Jugend” (2009, Monaco di Baviera) e il Förderpreis” al “Dr. Hermann Büttner

Klavierwettbewerb” presso l’Università di Musica di Karlsruhe (2010, Karlsruhe).

Ha partecipato a masterclass con Jean Fassina (Enghien), Peter Lang (Karlsruhe), Françoise inat (Parigi). Nel

periodo da ottobre 2010 a febbraio 2011 ha frequentato l’ Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola, dove

ha studiato con Boris Petrushansky ed Enrico Pace.

Nel 2011 ha conseguito la laurea (Bachelor of Music) con il più alto grado in performance e musica da camera, presso

la Hochschule für Musik Kalrsruhe, dove ha studiato con Ulrike Meyer e Kaya Han.

PRIMA PROVA

F. Chopin Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35

Grave - Agitato

Scherzo

Marcia funebre

Finale

20’

SEMIFINALE

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 10 in fa minore

6’

J. S. Bach Preludio e fuga in mi maggiore BWV 854 (I vol.) 4’

L. van Beethoven dalla Sonata in do maggiore op. 2 n. 3

Allegro con brio 10’

R. Schumann Studi sinfonici op. 13 20’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in fa minore op. 57 (Appassionata)

Allegro assai

Andante con moto

Allegro ma non troppo

20’

F. Liszt Rapsodia spagnola 12’

S. Prokof’ev Sonata n. 7 in si bemolle maggiore op. 83

Allegro inquieto

Andante caloroso

Precipitato

18’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Rapsodia spagnola 12’

KIM, EUN KYUNG

Seoul (Corea), 06-01-1987

nazionalità coreana

Nel 2005 si è diplomata presso la Sun Hwa Art Highschool.

Dal 2007 ha frequentato la Hochschule für Musik und Darstellende Kunst a Mannheim. Nel 2004 ha vinto il II premio

al Concorso “TBC” in Corea.

Suoi insegnanti sono stati Kyung-Suk Lee, Kyu-Yeung Lee, Suk Kim e Robert Benz.

PRIMA PROVA

F. Chopin Studio in la minore op. 25 n. 11 4’

C. Debussy L’isle joyeuse 7’

F. Chopin Scherzo n. 1 in si minore op. 20 10’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in si bemolle minore BWV 867 (I vol.) 7’

F. J. Haydn dalla Sonata in fa maggiore Hob. XVI n. 23

Moderato 4’

F. Chopin Studio in do maggiore op. 10 n. 1 3’

Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35

Grave - Agitato

Scherzo

Marcia funebre

Finale

21’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do maggiore op. 53 (Waldstein)

Allegro con brio

Introduzione. Adagio molto

Rondò. Allegretto moderato

20’

R. Schumann Sonata n. 2 in sol minore op. 22

So rasch wie möglich

Andantino

Scherzo. Sehr rasch und markiert

Rondo. Presto

19’

S. Prokof’ev Sonata n. 6 in la maggiore op. 82

Allegro moderato

Allegretto

Tempo di valzer lentissimo

Vivace

30’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Chopin Scherzo n. 1 in si minore op. 20 10’

52 53


KIM, JI-HYE

Seoul (Corea), 02-12-1986

nazionalità coreana

Ha ottenuto il Sunhwa Arts diploma di scuola media nel febbraio 2002. Tre anni dopo si è diplomata al liceo dello

stesso istituto. Nel 2009 si è laureata alla Korea National University of Arts. Ha studiato con il Prof. Daejin Kim

(2000 - 2009) e poi, presso la Musikhochschule di Mannheim (Master), con il Prof. Robert Benz dal 2009 al 2011.

Prosegue gli studi con lo stesso insegnante nella specializzazione Solistische Ausbildung.

Ha ottenuto numerosi premi: nel 2002 al Concorso Pianistico Internazionale per Giovani Musicisti 1 ° premio e

premio Dutch Press (Enschede, Paesi Bassi), nel 2004 all’International Chopin Piano Competition il III premio e il

premio di incoraggiamento per Senior High School (Giappone), il II premio al Bechstein and Samick Piano

Competition (Corea del Sud), il II premio al Korea Daily News Music Competition (Corea del Sud), nel 2005 il II

premio al Busan Music Competition (Corea del Sud). Ha passato l’audizione al Kumho Young Artist nel 2006 e ha

vinto una borsa di studio a Mannheim nel 2011. Nel 2001 ha suonato con la Seoul Symphony Orchestra all’Universal

Arts Center e presso il Mozarteum Wienersaal (nell’ambito della Summer Academy di Salisburgo, Austria). Nel

2003 ha suonato con la Sunhwa Symphony Orchestra all’Universal Arts Center. Si è esibita in quartetto nell’ambito

del Hoam Alp Festival presso la Hoam Art Hall (Seoul) e durante il Alp Musica Festival di Courchevel in Francia. Nel

2007 ha tenuto un recital presso la Sala Kumho Art di Seoul.

PRIMA PROVA

F. Liszt Auf dem Wasser zu singen (F. Schubert), R. 243 n. 2 5’

F. Chopin Andante spianato e grande polacca brillante op. 22 13’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in do diesis maggiore BWV 848 (I vol.) 5’

F. Chopin Studio in si minore op. 25 n. 10 5’

W. A. Mozart dalla Sonata in re maggiore K. 576

Allegro 4’

F. Liszt Du bist die Ruh‘ (F. Schubert), S. 558 n. 3

da Deuxième Année de Pèlerinage

5’

Après une lecture de Dante-Fantasia quasi sonata 18’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110 20’

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

F. Liszt Sonata in si minore 30’

O. Messiaen da Vingt Regards sur l’Enfant Jésus

XIII. Noël 4’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Chopin Andante spianato e grande polacca brillante op. 22 13’

KIM, SARAH SOYEON

Seoul (Corea), 10-02-1982

nazionalità coreana

Ha frequentato la Yewon Arts School di Seoul dove è stata ammessa con distinzione. Nel 1995 è entrata alla Yehudi

Menuhin School in Inghilterra. Nel 1998, a 16 anni come studentessa più giovane, è stata accettata alla Royal

Academy of Music di Londra, dove ha ricevuto il “Postgraduate Performance Diploma” e il “Master of Music” con

lode. Ha anche ricevuto il “Diplôme Supérieur de Concertiste à l’unanimité et avec les félicitations du jury” presso

l’Ecole Normale de Musique di Parigi. Attualmente frequenta la classe di Bernd Goetzke presso la Hochschule für

Musik, eater und Medien Hannover. Ha vinto numerosi premio in competizioni internazionali: II premio al

Concorso di Epinal (Francia), II premio e miglior interpretazione di un’opera contemporanea al Concorso “José

Iturbi” (Spagna), I premio al Concorso “Rhodes” (Grecia), Grand Prix e I premio al Concorso “Royal Tunbridge

Wells” (Inghilterra), I premio al Concorso “Robert William and Florence Amy Brant” (Inghilterra), I premio al “Karl

Drechsel” Klavierwettbewerb (Germania). Ha tenuto recital nel Regno Unito, Francia, Germania, Spagna, Italia,

Svizzera, Paesi Bassi, Danimarca, Grecia e Stati Uniti. Si è esibita con molte orchestre in Germania, Spagna, Francia,

Italia. Le sue performances sono state trasmesse su FM UK, France Musique, NDR Kultur e altre emittenti.

PRIMA PROVA

F. Mendelssohn-Bartholdy Variations sérieuses op. 54 11’

J. Brahms Variazioni su un tema di Paganini op. 35 (I quaderno) 11’

SEMIFINALE

F. Liszt da Sei Studi da Paganini

n. 3 La campanella 5’

F. Chopin Studio in do diesis minore op. 10 n. 4 2’

J. S. Bach Preludio e fuga in fa minore BWV 857 (I vol.) 8’

F. J. Haydn dalla Sonata in la bemolle maggiore Hob. XVI n. 46

Allegro moderato 6’

F. Liszt da Deuxième Année de Pèlerinage 17’

Après une lecture de Dante-Fantasia quasi sonata

FINALE

L. van Beethoven Sonata in fa minore op. 57 (Appassionata)

Allegro assai

Andante con moto

Allegro ma non troppo

23’

F. Schubert Improvviso in si bemolle maggiore op. 142 n. 3, D. 935 10’

M. Ravel Gaspard de la nuit

Ondine

Le gibet

Scarbo

23’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Mendelssohn-Bartholdy Variations sérieuses op. 54 11’

54 55


KIM, YEDAM

Incheon (Corea), 24-03-1988

nazionalità coreana

Inizia a studiare il pianoforte a sei anni. Ha studiato presso la Scuola d’Arte Yewon e la Korea National University

of Arts con Eun-Ock Kim, Lee Hae-Jeon e Choong-Mo Kang, e ha vinto numerosi primi premi in concorsi nazionali

in Corea. Vive in Francia dal 2002, ha studiato con Billy Eidi presso il Conservatoire National de Région de Paris e al

Conservatoire National Supérieur de Musique de Paris nella classe di Henri Barda e Bruno Rigutto, dove ha conseguito

la laurea con lode all’unanimità nel 2010. Ha vinto numerosi concorsi internazionali: Steinway (2003), San

Sebastian (2003), Ile-de-France (2008), Piano Campus (2008), Andorra (2008), Mayenne (2009), Fauré (2009) e nel

2011 il I premio al Concorso Internazionale a Paterna e il II premio al Concorso Internazionale di Lione. Ha ottenuto

le borse di studio della Fondation de France, Banque Populaire - Natixis, Adami, Yamaha Europe Foundation. Da

diversi anni si esibisce regolarmente in concerto. Ha suonato come solista con l’Orchestra Sinfonica de CNR de

Paris, Ostinato Orchestra, Orchestra del Conservatorio di Parigi, Orchestre Bel Arte, presso sale prestigiose come il

éâtre Musical de Besançon, National Hall Philharmony Perm in Russia e la Čajkovskij Hall di Mosca. Si è esibita

per il Festival Chopin di Parigi (Salle Pleyel), il Rencontres Internationales F. Chopin di Nohant, Festival Pianoscope

di Beauvais, Festival “Romantique Nuit du Lac du Bourget”, Festival Jeunes Talents à Paris, Santander Academy

Festival in Spagna, Classical Piano Festival di Biarritz, Festival “Piano en Valois” ad Angoulême e Radio France per

la trasmissione radio in diretta su “ e Young Performers” di Gaëlle Le Gallic.

PRIMA PROVA

J. S. Bach Fantasia cromatica e Fuga in re minore BWV 903 13’

F. Liszt da Sei Studi da Paganini

n. 3 La campanella 5’

SEMIFINALE

F. Chopin Studio in do diesis minore op. 10 n. 4 2’

D. Scarlatti Sonata in re maggiore K. 465 4’

W. A. Mozart dalla Sonata in la minore K. 310

Allegro maestoso 4’

M. Musorgskij Quadri da un’esposizione 30’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do maggiore op. 53 (Waldstein)

Allegro con brio

Introduzione. Adagio molto

Rondò. Allegretto moderato

22’

J. Brahms Variazioni su un tema di Händel op. 24 30’

M. Ravel La valse 12’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Auf dem Wasser zu singen (F. Schubert), R. 243 n. 2

da Sei Studi da Paganini

5’

n. 3 La campanella 5’

KORYAKIN, ALEXANDER

Belaya Gora (Russia), 20-10-1988

nazionalità russa

Nel 1997 ha iniziato a suonare pianoforte presso la Scuola di Musica per bambini di Njurba con Elizaveta Evseeva

come insegnante. Nel 1999 ha tenuto il suo primo recital con musiche di Bach, Mozart, Haydn. Nel 2001 si è iscritto

alla Scuola di Musica della Repubblica di Sakha Yakutia, sotto la docenza di Iounona Upkholova. Nel 2003 ha vinto

il suo primo Concorso Internazionale “Art and Education of XXI century”. Attualmente studia presso la Gnessins`

Russian Academy of Music sotto la guida della famosa prof. Vera Nossina.

Alexander è risultato fi nalista al IV International Piano Competition in memoria di Emil Gilels a Odessa (Ucraina).

Nel 2010 ha vinto il V premio all’International Competition per giovani pianisti in memoria di Vladimir Horowitz

(Kiev, Ucraina) e il III premio al “Concours Generation SPEDIDAM Les nuits pianistiques” di Aix-en-Provence

nell’agosto 2011. Alexander Koryakin ha tenuto numerosi concerti in Russia (Mosca, Kostroma, Kirov, Yakutsk

ecc.) e all’estero (Kiev, Chisinau, Parigi, Funchal).

PRIMA PROVA

D. Scarlatti Sonata in si minore K. 27

A. Soler Sonata in re maggiore R. 84

F. Chopin Studio in fa maggiore op. 10 n. 8

Studio in la minore op. 25 n. 4

M. Ravel da Miroirs

Alborada del Gracioso

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in mi maggiore BWV 854 (I vol.)

W. A. Mozart dalla Sonata in do maggiore K. 330

Allegro moderato

F. Chopin Rondò in mi bemolle maggiore op. 16

F. Liszt da Première Année de Pèlerinage

Vallée d’Obermann

C. Debussy da Etudes, Libro II

Pour les arpèges composés

S. Rachmaninov Etude-tableau in re maggiore op. 39 n. 9

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi bemolle maggiore op. 81a (Les Adieux)

Adagio Allegro

Andante espressivo

Vivacissimamente

F. Mendelssohn - Bartholdy Variations sérieuses op. 54

F. Schubert Sonata in la minore op. post. 143, D. 784

Allegro giusto

Andante

Allegro vivace

S. Prokof’ev Sonata n. 7 in si bemolle maggiore op. 83

Allegro inquieto

Andante caloroso

Precipitato

56 57

Totale 18’

Totale 41’

Totale 61’

PREMIO DEL PUBBLICO

A. Skrjabin Sonata n. 5 in fa diesis maggiore op. 53 12’


KOZHIN, NIKOLAY

Kuybyshev (Russia), 09-03-1986

nazionalità russa

Dal 1993 al 2000 ha studiato alla scuola di musica della sua città e ha vinto molti premi in concorsi tra cui: III

premio al Concorso Internazionale in Italia (1998), II premio al Concorso Nazionale V. Safonov di Pjatigorsk (1999),

II premio al Concorso Nazionale Gnesinih di Mosca (2000).

Nel 2001 è entrato alla Scuola Centrale di Musica del Conservatorio di Mosca nella classe di G. Sevidov, ottenendo

il diploma nel 2004. Dal 2004 al 2009 ha frequentato il Conservatorio di Mosca, studiando sempre con Sevidov. In

quel periodo è stato premiato in vari concorsi: I premio all’International Piano Competition a Tollyatti (Russia)

nel 2003, II premio all’International Piano Competition “Roma-2006” a Roma (Italia) duo pianistico, Grand-prix

all’International Competition M. Yudina di San Pietroburgo duo pianistico nel 2008, International piano festival

CompetitionInternational Keyboard Institute and festival” a New-York, USA nel 2008 e 2009. Ha ottenuto la

medaglia onoraria all’International Piano Competition “Maria Canals” di Barcellona nel 2010 e il II premio al 4th

International Competition of Chamber music S. Taneev di Kaluga (Russia) nel 2011. Ha al suo attivo molti concerti

come solista, in duo pianistico e con varie orchestra a Mosca, in tutta la Russia e all’estero (Germania, Italia, USA,

Ucraina e Spagna).

PRIMA PROVA

J. Brahms Scherzo in mi bemolle minore op. 4 10’

S. Rachmaninov Liebesfreude (F. Kreisler) 5’

SEMIFINALE

L. van Beethoven dalla Sonata in fa minore op. 57 (Appassionata)

Allegro assai 10’

D. Scarlatti Sonata in do maggiore K. 132 6’

F. Liszt da Sei Studi da Paganini

n. 6 in la minore 5’

J. Brahms Sonata n. 2 in fa diesis minore op. 2

Allegro non troppo ma energico

Andante con espressione

Scherzo

Finale

26’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do maggiore op. 2 n. 3

Allegro con brio

Adagio

Scherzo. Allegro

Allegro assai

26’

F. Liszt da Deuxième Année de Pèlerinage

Sonetto 104 del Petrarca 8’

S. Rachmaninov Variazioni su un tema di Corelli op. 42 20’

PREMIO DEL PUBBLICO

S. alberg Fantasia da Don Pasquale (G. Donizetti) op. 87 14’

KRIMER, ROSTISLAV

Brest (Bielorussia), 25-04-1980

nazionalità bielorussa

Impressiona pubblico e critica con il suo pianismo brillante e sensibile musicalità. Premiato del Concorso Pianistico

Internazionale UNISA a Pretoria, ha avuto l’occasione di suonare con musicisti del calibro di Yuri Bashmet e Gidon

Kremer sia come solista che come musicista da camera. Ha studiato presso l’Accademia Sibelius di Helsinki,

Hochschule für Musik di Colonia con Vassily Lobanov e con Christopher Elton alla Royal Academy of Music di

Londra. Nel giugno 2006 ha conseguito il Diploma post-laurea “con lode” ed è stato premiato “Diploma della Royal

Academy of Music per lo straordinario recital fi nale”. Si è esibito in molte sedi prestigiose in tutto il mondo come

solista, in formazioni cameristiche e con orchestre: con i vincitori di Grammy Award Yuri Bashmet e Chamber

Ensemble “I Solisti di Mosca”, Gidon Kremer e “Kremerata Baltica“, così come la State Symphony Orchestra Nuova

Russia, Mahler Chamber Orchestra, Philharmonie der Nationen, Johannesburg Philharmonic Orchestra. È

fondatore e direttore artistico di uno degli eventi più prestigiosi nei paesi CIS - Yuri Bashmet International Music

Festival, che vede ogni anno i migliori musicisti del nostro tempo. Il calendario di Krimer per la stagione 2011-2012

comprende concerti con Andres Mustonen, Chamber Ensemble “I Solisti di Mosca” con Yuri Bashmet, la partecipazione

a numerosi festival internazionali come solista e musicista da camera.

PRIMA PROVA

R. Schumann Arabeske in do maggiore op. 18 7’

F. Chopin Polacca fantasia in la bemolle maggiore op. 61 13’

S. Prokof’ev Suggestione diabolica op. 4 n. 4 2’

SEMIFINALE

D. Scarlatti Sonata in re minore K. 9 2’

W. A. Mozart dalla Sonata in do minore K. 457

Molto allegro 5’

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 10 in fa minore 4’

S. Rachmaninov Etude-tableau in la minore op. 39 n. 6 3’

F. Chopin Mazurca in la minore op. 17 n. 4 4’

Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35

Grave - Agitato

Scherzo

Marcia funebre

Finale

25’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do minore op. 111 20’

Maestoso-Allegro con brio e appassionato

Arietta (Adagio molto, semplice e cantabile)-Variazioni

F. Liszt Sonata in si minore 30’

D. Šostakovič Preludio e fuga in la minore op. 87 n. 2 3’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Chopin Polacca fantasia in la bemolle maggiore op. 61 13’

58 59


KUBO, CHIHIRO

Yamaguchi (Giappone), 22-05-1979

nazionalità giapponese

Ha iniziato gli studi musicali all’età di 4 anni. Si è laureata in pianoforte con eccellenza alla Kyoto City University

of Arts, si è diplomata alla Hochschule für Musik und eater di Amburgo e ha conseguito il Master di musica alla

Tokyo University of the Arts. Ha vinto primi premi in vari concorsi pianistici quali il concorso della Fondazione

Elise Meyer, il Festival Art di Kyoto e l’Art Center of Tokyo Competition. Ha anche ricevuto molti premi musicali,

come il Premio Musica dall’Ebel Hermann & Milena Foundation, dalla Kyoto Music Association e dalla Sala Concerti

Matsukata. Recentemente ha vinto il Premio Speciale del Concorso Internazionale Schubert 2011. È una musicista

attiva, tiene recital solistici e concerti di musica da camera a Tokyo, Kyoto, Osaka, Hyogo, Yamaguchi, Parigi e

Amburgo. Ha inoltre suonato come solista con la Hamburg Symphoniker, Kyoto Symphony Orchestra, Osaka

Philharmonic Orchestra, Nagoya Philharmonic Orchestra e Yokosuka Symphony Orchestra.

In passato ha studiato con i maestri Teruji Karashima, Hiroyuki Abe e Akiyoshi Sako. Attualmente è iscritta al

diploma post-laurea (Konzertexamen / diploma artistico nazionale) presso la Hochschule für Musik und eater

di Amburgo, in Germania, studiando con il Prof. Evgeni Koroliov. Lei stessa è anche insegnante nella stessa

Hochchule dal 2009.

PRIMA PROVA

F. Liszt Ballata n. 2 in si minore 15’20’’

SEMIFINALE

S. Rachmaninov Etude-tableau in do minore op. 39 n. 1 4’

J. S. Bach Preludio e fuga in re minore BWV 875 (II vol.) 5’

W. A. Mozart dalla Sonata in si bemolle maggiore K. 570

Allegro 5’

F. Schubert Sonata in la maggiore op. post. 120, D. 664

Allegro moderato

Andante

Rondò. Allegro

21’

F. Liszt Erlkönig (F. Schubert), R. 243 n. 4 5’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110 20’

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

R. Schumann Fantasia in do maggiore op. 17 33’

T. Takemitsu Rain Tree Sketch II 5’

PREMIO DEL PUBBLICO

R. Schumann dalla Fantasia in do maggiore op. 17

Durchaus phantastich und leidenschaftlich vorzutragen 14’

KURODA, KANAKO

Hokkaido (Giappone), 20-07-1982

nazionalità giapponese

Nel 2005 si è diplomata al Toho-Gakuen College (Bachelor di Musica); nel 2007 si è laureata nello stesso college. Nel

2010 si è laureata all’Università di Musica e Arte di Monaco. Ha studiato con Katsumi Ueda, Mari Tsuda, Nobuhito

Nakai, Gerhard Oppitz. Attualmente studia con Pavel Gililov.

Nel 1999 ha vinto il II premio al “All Japan Music Competition for Young Pianists” in Giappone e nel 2004

il II premio al “Prof. Dichler Competitiondi Vienna; nel 2005 ha superato l’audizione al “Japan Federation of

Musicians” esibendosi come solista con la Sapporo Symphony Orchestra. Nel 2006 ha vinto il I premio, il premio

Yamaha e il premio della giuria al “17° Saitama Piano Competition”, ed è stata fi nalista al “5° e Kazuko Yasukawa

Memorial Competition”; nel 2008 ha ottenuto il I premio al “26° Soleil Music Competition” e nel 2010 il II al Concorso

Internazionale di Musica ”Pietro Argento”.

PRIMA PROVA

T. Takemitsu Rain Tree Sketch 3’45’’

F. J. Haydn Sonata in mi bemolle maggiore Hob. XVI n. 52 16’

Allegro (Moderato)

Adagio

Presto

SEMIFINALE

F. Chopin Studio in do diesis minore op. 10 n. 4 2’

S. Rachmaninov Etude-tableau in do minore op. 39 n. 1 3’

J. S. Bach Preludio e fuga in re maggiore BWV 874 (II vol.) 6’

L. van Beethoven dalla Sonata in re maggiore op. 10 n. 3

Presto 5’

F. Chopin Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35

Grave - Agitato

Scherzo

Marcia funebre

Finale

21’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi maggiore op. 109

Vivace, ma non troppo

Prestissimo

20’

Andante molto cantabile ed espressivo

J. Brahms Fantasie op. 116 23’

S. Prokof’ev

Capriccio in re minore

Intermezzo in la minore

Capriccio in sol minore

Intermezzo in mi maggiore

Intermezzo in mi minore

Intermezzo in mi maggiore

Capriccio in re minore

Sonata n. 4 in do minore op. 29

Allegro molto sostenuto

Andante assai

Allegro con brio, ma non leggiero

19’

PREMIO DEL PUBBLICO

non pervenuto

60 61


KVARKU, YUNIS

San Pietroburgo (Russia), 31-03-1990

nazionalità russa

Ha iniziato a studiare musica all’età di sei anni nella città Staraya Russa, nella regione di Novgorod. Successivamente,

nel 2004, è stata ammessa al College di Musica Rachmaninov nella città di Veliky Novgorod. Dall’anno 2008 studia

al Conservatorio Rimsky-Korsakov di San Pietroburgo.

In questo periodo di intenso sviluppo artistico ha tenuto vari concerti, ha partecipato a numerose competizioni

nazionali e ha dato recital in molte città russe tra cui Pskov, Novgorod, Kaliningrad e San Pietroburgo.

PRIMA PROVA

L. van Beethoven 6 Bagatelle op. 126 15’

S. Rachmaninov Polka de W. R. 4’

SEMIFINALE

S. Ljapunov Studio in si minore op. 11 n. 10 Lesginka 10’

D. Scarlatti Sonata in sol maggiore K. 8 2’

Sonata in re minore K. 9 2’

L. van Beethoven dalla Sonata in fa minore op. 57 (Appassionata)

Allegro assai 10’

F. Liszt da Harmonies poétiques et religieuses

Funérailles 15’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110 20’

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

C. Franck Preludio, corale e fuga 18’

S. Rachmaninov Sonata n. 1 in re minore op. 28

Allegro moderato

Andante

Allegro molto

30’

PREMIO DEL PUBBLICO

S. Ljapunov Studio in si minore op. 11 n. 10 Lesginka 10’

LI, CHONGHANG

Liao Ning (Cina), 25-09-1989

nazionalità cinese

Ha iniziato giovanissima lo studio del pianoforte; ha frequentato la Scuola Media associata al Conservatorio di

Shenyang. Con la passione e la creatività, e anche con la massima dedizione per l’amato pianoforte, è entrata al

Conservatorio Centrale di Musica, che è senza dubbio la miglior istituzione musicale della Cina. Ha studiato sotto

la guida di Chun Pan e Xiaotang Tan, ottenendo il diploma, e attualmente con Taihang Du frequentando un

master post diploma.

Nel 2005 ha ricevuto una borsa di studio dalla Yamaha e ha tenuto un concerto solistico presso il Grand eater di

Liao Ning.

Nel 2010 è stata invitata al Festival Musicale Austria Allegro Vivo come pianista e ha suonato per le celebrazioni del

70° compleanno a CCOM, Pechino, Cina.

Nel 2011 è stata invitata dal Festival Pianistico Internazionale Young Master in Germania, dove ha suonato il

Concerto in sol minore op. 22 di Saint-Saens con la Dornbirn Youth Symphony Orchestra.

PRIMA PROVA

R. Schumann Grande Humoreske in si bemolle maggiore op. 20 25’

SEMIFINALE

F. Chopin Studio in la minore op. 25 n. 11 4’

J. S. Bach Preludio e fuga in fa diesis maggiore BWV 858 (I vol.) 5’

W. A. Mozart dalla Sonata in si bemolle maggiore K. 333

Allegro 7’

J. Brahms Variazioni su un tema di Händel op. 24 22’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi bemolle maggiore op. 81a (Les Adieux)

Adagio - Allegro

Andante espressivo

Vivacissimamente

15’

J. Brahms Sonata n. 3 in fa minore op. 5

Allegro maestoso

Andante espressivo

Scherzo. Allegro energico

Intermezzo

38’

C. Debussy

Finale. Allegro moderato ma rubato

da Images, II libro

Poissons d’or 5’

PREMIO DEL PUBBLICO

J. Brahms dalla Sonata n. 3 in fa minore op. 5

Scherzo. Allegro energico

Intermezzo

Finale. Allegro moderato ma rubato

15’

62 63


MARETSKAYA, KATSIARYNA

Minsk (Bielorussia), 28-04-1985

nazionalità bielorussa

Dal 1991 al 2003 ha studiato presso il National Music Gymnasium-College e dal 2004 al 2010 ha completato gli studi

all’Accademia Statale Bielorussa sotto la guida di A. Sikorsky e L. Shelomentseva. Ha intrapreso la carriera

concertistica; si è frequentemente esibita in recital solistici con vari programmi nelle sale da concerto in

Bielorussia e in Europa. Nel 2005 2006 ha fatto una tournée con la Belarus Chamber Orchestra in Serbia e

Bulgaria. Le sue performances sono state trasmesse sulla radio nazionale “Kultura” e su canali TV bielorussi, russi

e ucraini. È risultata vincitrice del Concorso Internazionale Yudina (San Pietroburgo, 2008) e del “Minsk - 2010”

International Piano Competition e ha ricevuto premi speciali al Lotar-Shevchenko International Piano Competition

(Novosibirsk, 2008) e al Bajic International Piano Competition (Novi Sad, Serbia, 2008). È anche una musicista

da camera versatile e di successo. Lavora come insegnante nel Dipartimento Pianistico all’Accademia Statale di

Musica Bielorussa. Nel suo repertorio non sono solo presenti opere di musica classica ma anche composizioni del

XX Secolo e musiche di compositori bielorussi, alcune delle quali composte per lei.

PRIMA PROVA

M. Ravel Miroirs 25’

Noctuelles

Oiseaux tristes

Une barque sur l’océan

Alborada del Gracioso

La vallée des cloches

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in do diesis minore BWV 849 (I vol.) 7’

W. A. Mozart dalla Sonata in re maggiore K. 284

Tema e variazioni 11’

F. Liszt da Deuxième Année de Pèlerinage

Après une lecture de Dante-Fantasia quasi sonata 12’

F. Chopin Improvviso n. 3 in sol bemolle maggiore op. 51 6’

Studio in do maggiore op. 10 n. 1 2’

A. Skrjabin Studio in sol diesis minore op. 8 n. 9 5’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110 20’

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

F. Chopin Ballata n. 4 in fa minore op. 52 11’

Barcarola in fa diesis maggiore op. 60 9’

Scherzo n. 4 in mi maggiore op. 54 12’

G. Ligeti da Studi 9’

n. 7 Galamb borong

n. 9 Vertige

n. 10 Zauberlehrung

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Chopin Barcarola in fa diesis maggiore op. 60 9’

G. Ligeti Studio n. 10 Zauberlehrung 3’

MART, KATIA

Nerungry (Russia), 11-06-1986

nazionalità russa

I suoi primi insegnanti sono stati sua madre e Fadeev Fictor. Nel 1995 ha seguito una masterclass con Takashi

Yamazaki dal Giappone. Nel 1996 ha vinto il II premio al Concorso “Inspiration” di Volgodonsk, ha partecipato al

programma “New names” e frequentato una masterclass con Nefen Mihailidy. Nel 1997 ha vinto il III premio al II

Concorso in memoria di Safonov a Pyatigorsk (Russia) e il V premio al Concorso Internazionale “Classica nova” ad

Hannover (Germania). Nel 1999 ha vinto il II premio al Concorso “ e virtuosos of 20 century” e si è trasferita a Mosca

per proseguire gli studi. Nel 2000 ha seguito una masterclass con Kemerling e ha tenuto concerti in Norvegia.

Nel 2001 ha ottenuto il III premio al I Concorso di Saratov e il Diploma al Concorso Seiler. Nel 2002 si è esibita con

l’orchestra moscovita Philarmonia nel Concerto n. 23 di Mozart. Nel 2003 ha vinto il Festival Internazionale

in memoria di G.G.Neigauz e ha fatto concerti in Austria e Germania. Nel 2007 ha vinto la medaglia d’oro

al Concorso Internazionale “ e Muse” di Cantorini e ha tenuto concerti in Grecia. Nel 2008 è stata premiata nei

concorsi “Premio Antonio Napolitano”, “Vietri sul Mare” e “Posillipo”, ha terminato il Conservatorio e ha suonato

ad Ischia. Nel 2010 ha iniziato la sua educazione post-diploma e ha vinto il III premio al Concorso per compositori

di San Pietroburgo.

Nel 2011 ha tenuto 5 concerti con l’orchestra a Mosca, al Culture center di Pavel Slobodkin (il Primo e il Quinto di

Beethoven e 3 concerti di Mozart). Ha dato concerti nella Čajkovskij Hall con la Moscow State Philharmonia, nella

SalaPiccola, SalaGrande e Sala Rachmaninov del Conservatorio di Mosca, presso le Ambasciate francese e polacca a

Mosca, al Centro Culturale Ebraico, in musei e gallerie in varie città russe. In Germania le sue esibizioni sono state

paragonate a quelle del celebre pianista italiano Maurizio Pollini.

PRIMA PROVA

J. Brahms Variazioni su un tema di Paganini op. 35 (I e II quaderno) 23’

SEMIFINALE

A. Skrjabin Studio in sol diesis minore op. 8 n. 9 4’

D. Scarlatti Sonata in si minore K. 27 6’

R. Schumann Kreisleriana op. 16 25’

F. J. Haydn dalla Sonata in mi bemolle maggiore Hob. XVI n. 52

Allegro 6’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do maggiore op. 53 (Waldstein)

Allegro con brio

Introduzione. Adagio molto

Rondò. Allegretto moderato

25’

F. Chopin Fantasia in fa minore op. 49 15’

A. Skrjabin Sonata n. 9 op. 68 10’

PREMIO DEL PUBBLICO

N. Medtner Sonata Reminiscenza in la minore op. 38 n. 1 13’

64 65


MENCHETTI, FABIO

Lucca (Italia), 16-12-1982

nazionalità italiana

Si è diplomato all’Istituto Musicale “Boccherini” di Lucca con Clara Cesa, con il massimo dei voti, la lode e la

menzione. Successivamente ha avuto come maestri Leonardo Bartelloni e Pier Narciso Masi; sotto la guida di

quest’ultimo si è diplomato in musica da camera presso l’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola. Ha

proseguito il perfezionamento pianistico presso l’Accademia di Musica di Pinerolo, studiando con Enrico Stellini,

Andrea Lucchesini e Pietro De Maria, ottenendo al termine del corso di studi il diploma Master. Ha seguito masterclass

tenute da prestigiosi docenti come Bruno Canino, Paul Badura-Skoda, Boris Bloch, Jeff rey Swann e Joaquin

Achucarro, con quest’ultimo ottenendo una borsa di studio presso l’Accademia Chigiana di Siena. Ha tenuto

concerti sia in Italia che all’estero (Germania, Polonia, Olanda) suonando per importanti associazioni (Associazione

Musicale Lucchese, Accademia di Musica di Pinerolo, Teatro del Giglio di Lucca, Unione Musicale di Torino). Ha

suonato come solista con gli Archi di Lucca, l’Orchestra dell’Istituto Musicale “Boccherini”, l’Orchestra da Camera

di Belluno, l’Orchestra del Conservatorio di La Spezia e l’Orchestra Sinfonica dell’Ecole Nationale de Musique de

Colmar. Laureato in Cinema Musica e Teatro all’Università di Pisa, ha conseguito il diploma di II livello in didattica

strumentale presso il Conservatorio di La Spezia, dove attualmente frequenta il biennio specialistico di pianoforte.

PRIMA PROVA

S. Prokof’ev Sonata n. 3 in la minore op. 28 8’

F. Liszt Mephisto Walz n. 1, S. 514 11’

SEMIFINALE

F. Chopin Studio in fa maggiore op. 25 n. 3 2’

D. Scarlatti Sonata in la maggiore K. 39 3’

L. van Beethoven dalla Sonata in mi bemolle maggiore op. 31 n. 3

Scherzo. Allegretto vivace 5’

F. Liszt Sonata in si minore 29’

FINALE

M. Ravel Valses nobles et sentimentales 18’

L. van Beethoven Sonata in re maggiore op. 28

Allegro

Andante

Scherzo. Allegro vivace

Rondò. Allegro non troppo

25’

J. Brahms Fantasie op. 116 24’

Capriccio in re minore

Intermezzo in la minore

Capriccio in sol minore

Intermezzo in mi maggiore

Intermezzo in mi minore

Intermezzo in mi maggiore

Capriccio in re minore

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Mephisto Walz n. 1, S. 514 11’

MENG, LEI

Heilongjiang (Cina), 13-03-1991

nazionalità cinese

Ha iniziato lo studio del pianoforte a 5 anni. Dal 2004 al 2009 ha studiato alla scuola di musica legata al Conservatorio

cinese con Xiaofeng Zhang. Dal 2008 al 2009 ha frequentato la Austrian-Chinese University of Music con il Maestro

Kaufmann e il suo assistente Yao Lu. Dal 2009 ha deciso di proseguire gli studi all’estero con Klaus Kaufmann presso

la University Mozarteum e ha ricevuto una borsa di studio.

Ha vinto numerosi concorsi pianistici: in Cina il I premio al “National Youth vocal, instrumental music, dance

competition” (2001), la Medaglia d’Oro nella categoria Junior A del primo Chinese Children’s Art Festival - National

Young Pianists Piano Competition (2003), il II premio al Concorso “ e media highlights” (2004), il II premio al

“Yun Wu Hei Bai” Competition (2007), il I premio nella categoria senior del Concorso “Hailun Cup” e V premio nella

categoria giovani dello stesso Concorso (2008), il I premio al Yamaha Young Pianists Piano Competition (2009); ha

ottenuto inoltre il II premio al Mozartpreis in Austria (2009) e il IV premio al Bang&Olufsen PianoRama Competition

in Danimarca (2011). Nel 2011 ha vinto la borsa di studio Huebel e nel 2011 il Premio Zonta al Mozarteum.

Si è esibita in varie città sia in Cina che in altri Paesi tra cui Austria, Germania, U.S.A. e Italia. Ha anche registrato

un DVD con il Concerto di Bach esibendosi con i Maestri del Mozarteum.

PRIMA PROVA

W. A. Mozart Variazioni su “Salve tu Domine” in fa maggiore K. 398 7’

F. Liszt da Studi da concerto S. 145

Gnomenreigen 3’40’’

F. Mendelssohn-Bartholdy Variations sérieuses op. 54 12’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in la minore BWV 889 (II vol.) 7’

F. Chopin Studio in la minore op. 10 n. 2 1’30’’

W. A. Mozart dalla Sonata in si bemolle maggiore K. 281

Rondò. Allegro 6’

F. Schubert Fantasia in do maggiore op. 15, D. 760 (Der Wanderer) 25’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do maggiore op. 53 (Waldstein) 23’

Allegro con brio

Introduzione. Adagio molto

Rondò. Allegretto

S. Prokof’ev Sonata n. 3 in la minore op. 28 7’30’’

R. Schumann Studi sinfonici op. 13 25’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Mendelssohn-Bartholdy Variations sérieuses op. 54 12’

66 67


MIROSSAY, STANISLAV

Prešov (Slovacchia), 22-12-1978

nazionalità slovacca

Dal 1984 al 1992 ha studiato pianoforte alla scuola d’arte primaria, nelle classi di Klara Ganzerova e Lenka Lazorikova.

Dal 1993 al 1999 ha frequentato il Conservatorio di Kosice, nelle classi di Melania Hermanova (2 anni) e Peter Kascak

(3 anni). Dal 2000 al 2005 ha studiato all’Università di Belle Arti di Bratislava, facoltà di musica e danza, nelle classi

di Ivan Gajan (3 anni) e Daniel Buranovsky (2 anni). Dal 2005 al 2008, presso la stessa Università ha conseguito il

dottorato nella classe della prof. Ida Cernecka. Nell’agosto 2005 ha seguito una masterclass a Bayreuth con il

pianista Paul Gulda.

Nel marzo 1993 ha vinto il V premio al Concorso Pianistico di Kosice, Repubblica Slovacca. Nel marzo del 1994 ha

partecipato al Concorso dei Conservatori Slovacchi a Zilina. Nel novembre 1994 ha ricevuto un riconoscimento al

Concorso Pianistico Internazionale Smetana di Hradec Kralove, Repubblica Ceca.

PRIMA PROVA

A. Skrjabin Fantasia in si minore op. 28 9’30’’

S. Prokof’ev da Visions fugitives op. 22

n. 3, 4, 9

5’

A. Skrjabin Studio in do diesis minore op. 42 n. 5 3’

SEMIFINALE

R. Schumann Novelletta in fa diesis minore op. 21 n. 8 11’

D. Scarlatti Sonata in si minore K. 27 3’

L. van Beethoven dalla Sonata in re minore op. 31 n. 2 (La tempesta)

Largo Allegro 9’30’’

F. Chopin Studio in do diesis minore op. 10 n. 4 2’

Ballata n. 4 in fa minore op. 52 11’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do minore op. 13 (Patetica)

Grave Allegro di molto e con brio

Adagio cantabile

Rondò. Allegro

18’

J. Sixta Solo For Piano (1973) 6’

R. Schumann Studi sinfonici op. 13 35’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Chopin Ballata n. 4 in fa minore op. 52 11’

MORITA, MIZUKI

Osaka (Giappone), 27-04-1987

nazionalità giapponese

Si è diplomata in pianoforte alla Tokyo University of the Arts nel 2011. Attualmente non sta frequentando il corso

post laurea di quella scuola e studia all’estero, presso l’Universität für Musik und darstellende Kunst Wien. Ha suonato

le sue composizioni sin da giovane in pubblico, come nel concerto per i 100 anni della comunità giapponese in

Messico (1977). Ha vinto il I premio al Concorso Pianistico Internazionale in Asia e ha ottenuto premi in competizioni

giapponesi. Ha frequentato masterclass con pianisti come Peter Efl er a Tokushima per più anni (dal 2006 al 2010)

presso la International Sommer Akademie P.W.B. in Giappone; tra tutti i pianisti è stata selezionata per

una borsa di studio per frequentare la Internationale Sommerakademie ‘08 in Austria dove ha ricevuto il “Klavier

Prize”. L’esibizione è stata registrata su CD dalla ORF. I suoi insegnanti sono stati Satomi Inoue (dal 1993 al 1999),

Rikako Nakanishi (dal 2000 al 2006), Shinya Okahara (dal 2000 al 2007), Akiko Ebi (dal 2008 al 2010), Katsumi Ueda

(dal 2006 al 2011). Attualmente studia con Peter Efl er.

PRIMA PROVA

S. Rachmaninov Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36 (rev. 1931)

Allegro agitato

Non allegro

Allegro molto

20’

SEMIFINALE

F. Chopin Studio in do diesis minore op. 10 n. 4 2’

J. S. Bach Toccata in mi minore BWV 914 7’

L. van Beethoven dalla Sonata in mi bemolle maggiore op. 31 n. 3

Allegro 6’

F. Chopin Sonata n. 3 in si minore op. 58

Allegro maestoso

Scherzo

Largo

Finale

25’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la maggiore op. 101

Allegretto ma non troppo

Vivace alla marcia

20’

Adagio ma non troppo, con aff etto

Allegro ma non troppo

R. Schumann Phantasiestücke op. 12

Des Abends

Aufschwung

Warum?

Grillen

In der Nacht

Fabel

Traumes Wirren

Ende vom Lied

25’

A. Berg Sonata op. 1 10’

Mässig bewegt (Moderatamente animato)

PREMIO DEL PUBBLICO

S. Rachmaninov dalla Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36 (rev. 1931)

Non allegro

Allegro molto

20’

68 69


MORITA, YOSHIFUMI

Kunagaya (Giappone), 22-01-1983

nazionalità giapponese

Intraprende lo studio del pianoforte fi n dalla primissima età; in seguito è allievo del grande pianista giapponese

Syuku Iwasaki. Laureato all’Università Musicale ”Toho” di Tokyo con il massimo dei voti sotto la guida dei maestri

Nobuyoshi Kato e Takahiro Hoshino, si è in seguito diplomato presso il Conservatorio di Musica “G. Verdidi

Milano con il massimo dei voti, lode e menzione speciale, sotto la guida del Maestro Balzani. Attualmente è iscritto

al corso di specializzazione presso lo stesso Istituto. Numerosi i premi conseguiti in occasione dei concorsi quali:

I premio Valsesia-musica (2010), Citta di Cantù per pianoforte e orchestra (2005), II premio al Gran Premio

Internazionale di Esecuzione Mendelssohn (2008), Giuliano-Pecar (2009), Spanish Composers di Madrid (2011) e

altri.

PRIMA PROVA

S. Rachmaninov Variazioni su un tema di Corelli op. 42 19’

SEMIFINALE

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 4 in re minore Mazeppa 7’

J. S. Bach Partita n. 4 in re maggiore BWV 828

Ouverture

Allemanda

Corrente

Aria

Sarabanda

Minuetto

Giga

14’

F. J. Haydn dalla Sonata in do maggiore Hob. XVI n. 50

Allegro 6’

F. Liszt da Liebesträume

Sogno d’amore in la bemolle maggiore 4’

Rapsodia ungherese n. 2 in do diesis minore 9’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in fa minore op. 57 (Appassionata)

Allegro assai

Andante con moto

Allegro ma non troppo

21’

F. Chopin Notturno in do minore op. 48 n. 1 6’

F. Liszt Totentanz, R. 188 18’

M. Ravel Gaspard de la nuit

Ondine

Le gibet

Scarbo

22’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt da Liebesträume

Sogno d’amore in la bemolle maggiore 4’

Rapsodia ungherese n. 2 in do diesis minore 9’

NELLER, SERGEY

Rostov on Don (Russia), 27-10-1983

nazionalità russa

Dopo aver terminato gli studi alla scuola di musica a 13 anni, è entrato al Rachmaninov Music College di

Rostov-on-Don nella classe del Prof. S. Osipenko.

Nel 2002 è stato ammesso al Conservatorio Statale di Mosca nella classe di composizione del Prof. A. Koblyakov e,

nel 2003, nella classe di pianoforte dei professori M. Voskresensky e A. Ghindin. Dal 2002 al 2006 è stato sostenuto

dalla Fondazione Rostropovich. Nel 2006 la sua opera Tintagiles (basata sul brano di Maurice Maeterlinck La Mort

de Tintagiles) è stata eseguita in prima mondiale al Moscow Music eatre “Helikon-opera” (prodotto da Dmitry

Krymov, diretto da Nvart Andreassian). Nel 2007 Sergey Neller ha vinto il I premio al Pancho Vladigerov

International Competition (Shumen, Bulgaria) e ha registrato un CD con brani di Lev Oborin (registrazione in

prima mondiale). Nel 2009 ha registrato la Sonata in fa minore di Medtner. Sergey si è esibito in Russia e all’estero

(Italia, Germania, Bulgaria, Canada e Cina). Ha partecipato, con ottimi risultati, alle masterclass di Nelita True,

Mstislav Rostropovich e Rodion Shchedrin. Nel 2009 si è diplomato al Conservatorio di Mosca con lode e ora

continua gli studi post-diploma presso lo stesso Conservatorio.

PRIMA PROVA

F. J. Haydn Andante con variazioni in fa minore Hob. XVII n. 6 11’

D. Šostakovič Sonata n. 1 op. 12

Allegro. Meno mosso. Adagio. Allegro. Lento. Allegro 14’

SEMIFINALE

D. Scarlatti Sonata in re minore K. 213 3’

L. van Beethoven dalla Sonata in re minore op. 31 n. 2 (La tempesta)

Largo - Allegro 6’

S. Rachmaninov Etude-tableau in mi bemolle minore op. 39 n. 5 5’

R. Schumann Kreisleriana op. 16 31’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110 20’

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

J. Brahms Intermezzi op. 117 18’

n. 1 in mi bemolle maggiore

n. 2 in si bemolle minore

n. 3 in do diesis minore

A. Skrjabin Sonata n. 7 op. 64 14’

PREMIO DEL PUBBLICO

A. Skrjabin Sonata n. 7 op. 64 14’

70 71


ORTIZ, ANTONIO

Malaga (Spagna), 27-08-1980

nazionalità spagnola

È regolarmente invitato a suonare nei più importanti Festival di Spagna (Granada, Santander, Mallorca, Córdoba,

Lucena, Gijón...) e nelle principali sale da concerto (National Auditorium & Teatro Real di Madrid, Grand Teatro

Liceu & Palau di Barcellona, Palau de Les Arts di Valencia). La sua recente esibizione al famoso Scherzo Piano Series

di Madrid, presso il Teatro de la Zarzuela, è stata molto acclamata dal pubblico e dalla critica. Oltre alla sua carriera

pianistica in Spagna, ha sviluppato ricche relazioni artistiche in Francia, Italia, Russia e Portogallo. Suona spesso

con le più importanti orchestre spagnole; una sua registrazione del Concerto n. 5 di Beethoven con la Spanish

Radio Orchestra è stata trasmessa per radio. Ha collaborato con direttori quali James Judd, Aldo Ceccato, Bruno

Aprea, Fusao Kajima, Darrel Ang, Francisco de Gálvez e Pablo Mielgo. Ha fatto numerose registrazioni per la radio

e la tv nazionale spagnola e catalana e, recentemente, ha registrato un CD con opere di Debussy, Ravel, Albéniz,

Bartók e Prokof’ev. È anche molto attivo come insegnante, lavora dal 2009 presso la Reina Sofía School of Music di

Madrid. Nella sua carriera ha avuto l’opportunità di studiare con grandi maestri come Dimitri Bashkirov (Madrid),

Marie Françoise Buquet (Paris), Josep María Colom (Madrid), Claudio Martínez Mehner (Madrid) e Jose Felipe Diaz

(Malaga).

PRIMA PROVA

F. Chopin Scherzo n. 4 in mi maggiore op. 54 10’

C. Debussy da Estampes

Pagodes

8’

I. Albéniz

Jardins sous la pluie

da Iberia, IV libro

Malaga 5’

SEMIFINALE

S. Rachmaninov da Etudes-tableaux op. 39

n. 1 in do minore

n. 3 in fa diesis minore

6’

J. S. Bach Preludio e fuga in mi minore BWV 879 (II vol.) 9’

F. J. Haydn dalla Sonata in mi bemolle maggiore Hob. XVI n. 52

Allegro moderato 8’

F. Liszt Rapsodia spagnola 12’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in si bemolle maggiore op. 22

Allegro con brio

Adagio

Tempo di menuetto

Rondò. Allegretto

24’

F. Chopin 24 Preludi op. 28 30’

S. Prokof’ev Sonata n. 7 in si bemolle maggiore op. 83

Allegro inquieto

Andante caloroso

Precipitato

16’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Chopin Scherzo n. 4 in mi maggiore op. 54 10’

I. Albéniz da Iberia, IV libro

Malaga 5’

PAREDES, GONZALO

Santiago del Cile (Cile), 21-02-1980

nazionalità cilena

Ha cominciato i suoi studi al Conservatorio dell’Università del Cile nel 1988. Si è laureato in Musica all’Università

del Cile nel 2000, alla Hochschule für Musik Köln nel 2004 e ottenuto il Konzertreife Klavier nel 2008 alla

Hochschule für Musk Saar, con lode. Ha suonato al Goethe Institüt, Santiago de Chile; Opera eater (Teatro

Municipal), Santiago de Chile; “XXXI Semanas Musicales de Frutillar” (Music Festival); Museum of the Cathedral

of Trier, Germania; XIII Concerti d’estate di Villa Guariglia; Grosse Sendesaal della SR Radio, Saarbrücken. È stato

invitato come solista dai seguenti gruppi: Orchestra Sinfonica di Cuyo (Argentina), Orchestra Sinfonica del Cile,

Orchestra della Musichochschule Köln, Orchestra della Hochschule für Musik Saarand, Landes Jugend Orchestra

Saar, in Germania e Orchestra dell’International Music Festival a Pärnuu, Estonia. Ha ottenuto borse di studio dal

Teatro Municipal de Santiago in Cile, Fundación Andes in Cile, Ministero della Cultura del Cile per Studi Avanzati

in Germania. Ha vinto i seguenti primi premi: “Claudio Arrau” Piano Competition, Cile; “Rosita Renard” Piano

Competition, Cile; Piano Competition of the Chopin Society of Chile; XV “Walter Gieseking”; Piano and Music

Competition, Saarbrücken, Germania; “VIII Antonio Napolitano Piano Prize”, Vietri sul Mare, Salerno, Italia.

PRIMA PROVA

L. van Beethoven 32 Variazioni su un tema originale in do minore WoO 80 11’30’’

F. Liszt Rapsodia ungherese n. 12 in do diesis minore 10’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in do diesis minore BWV 849 (I vol.) 6’48’’

F. Chopin Studio in si minore op. 25 n. 10 4’46’’

F. J. Haydn dalla Sonata in do maggiore Hob. XVI n. 50

Allegro 5’

F. Liszt Variazioni su “Weinen, Klagen, Sorgen, Zagen” 15’20’’

Rigoletto. Paraphrase de concert (G. Verdi), R. 267 7’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do maggiore op. 53 (Waldstein)

Allegro con brio

Introduzione. Adagio molto

Rondò. Allegretto moderato

25’

F. Liszt Sonata in si minore 29’56’’

B. Bartók Im freien, heft II 7’45’’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Rapsodia ungherese n. 12 in do diesis minore 10’

72 73


PAUKŠTELIS, VIKTORAS

Vilnius (Lituania), 25-05-1983

nazionalità lituana

“È un artista dotato di molta sensibilità con cui è molto piacevole lavorare. Ricerca con meticolosa cura il signifi cato

della partitura utilizzando una vasta gamma di suoni alla quale si associa una notevole facilità tecnica” così il famoso

Maestro Jean Marc Luisada descriveva Viktoras Paukštelis.

Inizia gli studi alla scuola d’arte nazionale M. K. Čiurlionis e si diploma nella scuola decennale B. Dvarionas di

Vilnius. Successivamente riceve il bachelor’s, master’s e post-graduate diploma presso l’Accademia di Musica e

Teatro della Lituania studiando con i Professori Mariam Azizbekova e Veronika Vitaité. Si perfeziona inoltre ad

Amburgo con J. Koroliov per poi trasferirsi a Parigi dove tuttora studia presso l’Ecole normale de Musique de Paris

con il Maestro Jean Marc Luisada. Segue frequentemente masterclass con pianisti famosi quali Gary Graff man,

Jiří Hlinka, Boris Petrushanskij, Michail Voskresenskij, Anthony di Bonaventura. A parte i numerosi concerti in

varie sale della Lituania, i recital presso l’Accademia di Musica della Lituania negli anni 2005, 2006, 2008 e 2009,

Kaunas Philharmonic nel 2004 e 2011, concerti con la Lithuanian Chamber Orchestra diretta da Saulius Sondeckis,

V. Paukštelis si è esibito in Francia, Germania, Olanda, Svizzera, Scandinavia e USA. Recentemente ha suonato a

Parigi nella sala da concerti presso la “Yamaha centre de Paris” e “Citè Internationale des Arts”. Quest’anno Viktoras

ha tenuto più di venti concerti in Lituania e Francia.

PRIMA PROVA

G. F. Händel Suite in mi maggiore HWV 430

Preludio

Allemanda

Corrente

Aria con variazioni

11’

F. Chopin Ballata n. 1 in sol minore op. 23 9’

SEMIFINALE

W. A. Mozart dalla Sonata in si bemolle maggiore K. 333

Allegro 8’

A Skrjabin Studio in fa diesis maggiore op. 42 n. 4 2’15’’

Studio in re diesis minore op. 8 n. 12 2’30’’

J. S. Bach Suite francese n. 5 in sol maggiore BWV 816

Allemande

Courante

Sarabande

Gavotte

Bourrée

Loure

Gigue

12’

F. Liszt Mephisto Walz n. 1, S. 514 12’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi maggiore op. 109

Vivace ma non troppo

Prestissimo

18’

F. Chopin

Andante molto cantabile ed espressivo

Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35

Grave - Agitato

Scherzo

Marcia funebre

Finale

22’

A Skrjabin Sonata n. 5 in fa diesis maggiore op. 53 12’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Mephisto Walz n. 1, S. 514 12’

PLAKHTIY, KSENIA

Ivanovo (Russia), 07-12-1985

nazionalità russa

A 6 anni ha iniziato a suonare pianoforte e nel 1997 ha vinto il suo primo premio a un concorso per giovani pianisti

a Ivanovo. Da allora è risultata vincitrice di vari concorsi internazionali in Russia: Concorso ospitato dal fondo

“Classic Heritage”, IV Concorso Rachmaninov a Novgorod, Festival Internazionale Beethoven di Mosca, Bryansk,

Khanty-Mansiysk e altre città. I più recenti successi sono il Premio Speciale al Vainiunas International Competition

in Lituania nel 2010 e Grand Prix al Concorso Internazionale Udina di San Pietroburgo nel 2011, nella sezione

musica da camera.

Ksenia è diplomata al Conservatorio di Mosca nella classe di Yuri S. Airapetyan. Precedentemente si è diplomata

magna cum laude presso l’Academy College del Conservatorio di Mosca sotto la guida di Vera Khoroshina. Ha

preso parte alla masterclass internazionale Zeiler in Germania, ha partecipato e ottenuto una borsa di studio

all’International Charity Fund “New Names”.

Si esibisce regolarmente a Mosca nelle sale da concerto del Conservatorio di Mosca e presso l’International Music

House, oltre che in molte sale in Russia, Spagna, Austria, Germania, Francia, Turchia e altri Paesi.

PRIMA PROVA

J. S. Bach Preludio e fuga in re maggiore BWV 874 (vol. II) 7’30’’

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 10 in fa minore 5’

A. Skrjabin Due Poemi op. 32 5’30’’

n. 1 in fa diesis maggiore

n. 2 in re maggiore

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in do diesis maggiore BWV 848 (vol. II) 5’30’’

L. van Beethoven dalla Sonata in re minore op. 31 n. 2 (La tempesta)

Largo - Allegro 9’30’’

F. Chopin Studio in do minore op. 10 n. 12 3’

Ballata n. 2 in fa maggiore op. 38 7’

F. Liszt Mephisto Walz n. 1, S. 514 10’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi maggiore op. 109

Vivace, ma non troppo

Prestissimo

30’

F. Liszt

Andante molto cantabile ed espressivo

da Deuxième Année de Pèlerinage

Venezia e Napoli:

Gondoliera

Canzone

Tarantella

18’

I. Albéniz da Iberia, II libro

Triana 7’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Mephisto Walz n. 1, S. 514 10’

74 75


POLL, MIHKEL

Tallinn (Estonia), 14-08-1986

nazionalità estone

Attualmente sta completando il suo corso di Master presso la Estonian Academy of Music and eatre con il Prof.

Ivari Ilja e la Guildhall School of Music and Drama di Londra con il Prof. Ronan ÓHora. Ha preso anche parte alle

masterclass di Paul Lewis, Angela Hewitt, Peter Donohue, Vera Gornostajeva ed Erik T. Tawastsjerna. Ha vinto il

I premio al Concorso per Giovani Musicisti di Tallinn nel 1997 e nel 2000 il I premio al Concorso Internazionale per

giovani pianisti di Volkhov, Russia. Nel 2004 ha ottenuto il I premio e il Premio speciale al Concorso Internazionale

Rina Sala Gallo e il I premio e 4 premi speciali al Concorso Nazionale per interpreti di musica classica “Con Brio”.

Nel 2006 ha vinto il I premio e Premio speciale al I Concorso Internazionale di Tallinn e il I premio al XX Concorso

Pianistico Internazionale Ferrol in Spagna. È destinatario di una borsa di studio dalla Fondazione Hattori nel 2010

e dalla Yamaha nel 2011. Ha dato concerti in molti Paesi e ha suonato con la Latvian National Symphony Orchestra,

Estonian National SO, Nordic SO, Vanemuise SO, Pärnu City Orchestra, tra le altre. Ha collaborato con Direttori

quali Eri Klas, Anu Tali, Olari Elts, Paul Mägi, Normunds Vaičis, Maria Bisanti, Jüri Alperten, Tõnu Kaljuste. Nel

novembre 2009 è uscito il suo primo CD per l’etichetta Ondine.

PRIMA PROVA

F. Chopin Studio in do diesis minore op. 25 n. 7 5’

G. Ligeti Studio n. 13 L’escalier du diable 5’

B. Bartók All’aria aperta, suite Sz. 81

Con tamburi e pifferi

Barcarola

Musettes

Musica della notte

Caccia

14’

SEMIFINALE

D. Scarlatti Sonata in fa minore K. 466 3’

W. A. Mozart dalla Sonata in fa maggiore K. 533

Rondo. Andante 7’

S. Rachmaninov Etude-tableau in la minore op. 39 n. 6 2’

J. Brahms

FINALE

Sonata n. 1 in do maggiore op. 1

Allegro

Andante

Scherzo

Finale

29’

L. van Beethoven Sonata in la maggiore op. 101

Allegretto ma non troppo

Vivace alla marcia

20’

F. Chopin

Adagio ma non troppo, con aff etto

Allegro ma non troppo

Ballata n. 4 in fa minore op. 52 11’

S. Prokof’ev Sonata n. 6 in la maggiore op. 82

Allegro moderato

Allegretto

Tempo di valzer lentissimo

Vivace

29’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Chopin Ballata n. 4 in fa minore op. 52 11’

PROOT, STEPHANIE

Gent (Belgio), 03-06-1987

nazionalità belga

Dopo essersi diplomata al Conservatorio di Antwerp con L. Kende, continua la sua formazione presso la Chapelle

Musicale Reine Elisabeth di Bruxelles con A. R. El Bacha e presso l’Ecole Normale Alfred Cortot di Parigi con R.

Yassa, dove è stata nominata prima con voti unanimi e congratulazioni della giuria. Dal 2005 ha iniziato a vincere

premi internazionali: I premio al Concorso Internazionale EPTA, I premio a Mée-sur-Seine, II premio a Madrid e

Porto, III premio a Enschede e VI a Shanghai. Ha suonato le semifi nali a Kiev, Zagabria, Paterna e Londra, dove le

hanno assegnato un premio educativo, un premio dato ai partecipanti di età inferiore ai 22 per realizzazioni

eccezionali. Dopo la sua performance in semifinale è stata segnalata dal famoso giornale londinese “The

Independent” per la sua usa fantastica colorazione musicale. Nel febbraio 2011 ha vinto il III Premio al 4° Concorso

Pianistico Svetislav Stancic internazionale a Zagabria e nel dicembre 2011 ha vinto il Premio Favorites al Concorso

Beethoven Piano Telekom a Bonn. Stephanie dà concerti in Belgio, Svizzera, Paesi Bassi, Germania, Francia,

Italia, Gran Bretagna, Cina, Croazia. Ha lavorato con direttori quali Eric Lederhandler, Ivo Venkov, Joanna Carneiro,

Alain Paris, Mladen Tarbuk. in concerti con opere di Beethoven, Chopin, Liszt, Rachmaninov e Ravel.

PRIMA PROVA

L. van Beethoven 32 Variazioni su un tema originale in do minore WoO 80 12’

S. Prokof’ev Sonata n. 3 in la minore op. 28 8’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in do diesis minore BWV 873 (II vol.) 7’

S. Rachmaninov da Etudes-tableaux op. 33

n. 6 in mi bemolle minore

4’

L. van Beethoven

n. 7 (4) in mi bemolle maggiore

dalla Sonata in fa maggiore op. 10 n. 2

Allegro 7’

F. Chopin Barcarola in fa diesis maggiore op. 60 10’

Polacca in la bemolle maggiore op. 53 7’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110 20’

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

J. Brahms Sonata n. 2 in fa diesis minore op. 2

Allegro non troppo ma energico

Andante con espressione

Scherzo

Finale

27’

H. Dutilleux Corale e variazioni 11’

PREMIO DEL PUBBLICO

H. Dutilleux Corale e variazioni 11’

76 77


RASHKOVSKIY, ILYA

Irkutsk (Russia), 17-11-1984

nazionalità russa

Ha studiato con Vladimir Krainev presso la Hochschule für Musik und eater di Hannover. Dall’ottobre 2009 ha

proseguito gli studi all’Ecole normale supérieure de musique di Parigi con Marian Rybicki. Ha vinto il II premio

al Long- ibaud Competition di Parigi nel 2001, il I premio al Concorso di Jaén in Spagna nel 2005 e al Concorso

di Hong Kong, il IV premio al Queen Elisabeth Competition di Bruxelles nel 2007, il II premio al Vianna da Motta

Competition di Lisbona nel 2010 e il III premio all’Artur Rubinstein Competition nel 2011.

Ha suonato in importanti sale da concerto nel mondo e in importanti Festival come La Roque d’Anthéron e il Duszniki

Zdroj Chopin Festival in Polonia. Ha collaborato con la Russian State Symphony, la Kiev National Philarmonic, la

Gulbenkian Orchestra, la Czech National Symphony e la New Japan Symphony.

Ha registrato le Stagioni e la Sonata in do diesis minore di Čajkovskij per l’etichetta Naxos (2008) e le Fantasie di

Mozart, Chopin, Liszt e Skrjabin) per Alpha Omega Hong Kong (2009).

PRIMA PROVA

F. Chopin Mazurche op. 17 10’

S. Prokof’ev

n. 1 in si bemolle maggiore

n. 2 in mi minore

n. 3 in la bemolle maggiore

n. 4 in la minore

Sonata n. 3 in la minore op. 28 7’

SEMIFINALE

A. Skrjabin Studio in re diesis minore op. 8 n. 12 2’30’’

D. Scarlatti Sonata in do maggiore K. 159 2’

L. van Beethoven dalla Sonata in do maggiore op. 53 (Waldstein)

Allegro con brio 8’

M. Musorgskij Quadri da un’esposizione 30’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do diesis minore op. 27 n. 2 (Al chiaro di luna) 15’

Adagio sostenuto

Allegretto

Presto agitato

J. Brahms Sonata n. 3 in fa minore op. 5

Allegro maestoso

Andante espressivo

Scherzo. Allegro energico

Intermezzo

37’

C. Debussy

Finale. Allegro moderato ma rubato

da Préludes, II libro

Feux d’artifice 5’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Chopin da Mazurche op. 17 5’

n. 1 in si bemolle maggiore

n. 2 in mi minore

S. Prokof’ev Sonata n. 3 in la minore op. 28 7’

RASKIN, PHILIPPE

Bruxelles (Belgio), 22-02-1982

nazionalità belga

Ha iniziato molto presto lo studio del pianoforte con Aleksandr Friedland e poi con Bernadette Malter e Loredana

Clini. Ha frequentato masterclass con Emanuel Krasovsky, Ralf Gothoni, Zoltan Koccis, David Lively, Pascal Sigrist

and Sergei Kouznetsov. A 16 anni ha iniziato a frequentare il Conservatorio di Bruxelles nella classe di Jean-Claude

Vanden Eynden, con Burchard Spinnler come insegnante principale. Ha ottenuto il primo grado con i più alti

onori. Successivamente è entrato alla Queen Elisabeth Music Chapel ancora con Jean-Claude Vanden Eynden, dove

si è brillantemente dipomato e ha preso il Diploma di Master al Conservatorio di Bruxelles. Ha poi frequentato la

Escuela Superior de Música Reina Sofi a di Madrid seguito da Dmitri Bashkirov e Claudio Martinez Mehner. Ha

ricevuto dalla Regina Sofi a il Sobresaliente Prize al Palazzo Pardo. Ha vinto molti premi in concorsi internazionali:

I premio al J.S. Bach Competition a Bruxelles nel 1996, al A.M. Gretry Competition di Liège nel 1998, all’International

Piano Competition di Parigi nel 2000, al Lions Club Competition di Bruxelles nel 2002, all’International Andre

Dumortier Competition nel 2005. È risultato semifi nalista all’International Queen Elisabeth Competition nel 2007,

con premio del pubblico e della critica. Si esibisce regolarmente come solista e con importanti e prestigiose orchestre

in tutto il mondo. Ha formato, con Johannes Fleischmann, il Raskin & Fleischmann Two4music.com Duo.

PRIMA PROVA

J. Absil Grande Suite op. 62 12’

S. Prokof’ev Sarcasmi op. 17 11’

SEMIFINALE

F. Chopin Studio in la minore op. 25 n. 11 3’

A Skrjabin Studio op. 65 n. 3 (Molto vivace) 3’

D. Scarlatti Sonata in fa minore K. 481 5’

F. J. Haydn dalla Sonata in mi minore Hob. XVI n. 47 bis

Adagio - Allegro 4’

M. Musorgskij Quadri da un’esposizione 30’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do minore op. 111 25’

Maestoso-Allegro con brio e appassionato

Arietta (Adagio molto, semplice e cantabile)-Variazioni

R. Schumann Studi sinfonici op. 13 25’

S. Barber Sonata in mi bemolle minore op. 26 19’

PREMIO DEL PUBBLICO

S. Prokof’ev Sarcasmi op. 17 11’

78 79


STADLER, DOMINIK

Bruchsal (Germania), 23-08-1991

nazionalità tedesca

Ha vinto molti premi in concorsi giovanili nazionali e in seguito in concorsi internazionali come il 6° Concorso

Internazionale di Enschede nel 2010 (III premio), 3° Concorso Internazionale Rosario Marciano a Vienna nel 2011

(II premio), 17° Concorso Internazionale di Cortemilia nel 2009 (I premio e premio Vittoria Caff a Righetti, 100/100

punti), 7° Concorso Città di Padova nel 2009 (I premio), 17° Concorso Internazionale Schubert per duo pianistico

a Jeseník nel 2011 (II premio). Ha studiato pianoforte con Christoph Sischka presso la Freiburger Akademie zur

Begabtenförderung grazie a una borsa di studio della sua città natale ed è ora studente alla Hochschule für Musik

Freiburg. Si esibisce frequentemente in recital solistici che sono apprezzati dalla critica giornalistica e dalla TV.

PRIMA PROVA

F. J. Haydn Sonata in fa maggiore Hob. XVI n. 23

Moderato

Adagio

Finale. Presto

11’

C. Saint-Saёns Studio in re bemolle maggiore op. 52 n. 6 In forma di valzer 7’

S. Prokof’ev Suggestione diabolica op. 4 n. 4 3’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in fa minore BWV 881 (II vol.) 5’

L. van Beethoven dalla Sonata in fa minore op. 57 (Appassionata)

Allegro assai

10’

F. Schubert Improvviso in fa minore op. 142 n. 4, D. 935 6’

F. Chopin Studio in do maggiore op. 10 n. 1 2’

F. Liszt da Tre Studi da Concerto

n. 3 Un sospiro 6’

Rapsodia ungherese n. 2 in do diesis minore 10’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in re maggiore op. 10 n. 3

Presto

Largo e mesto

Menuetto. Allegro

Rondo. Allegro

20’

M. Musorgskij Quadri da un’esposizione 35’

N. G. Kapustin da 8 Studi da concerto op. 40

n. 3 Toccatina 2’30’’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Rapsodia ungherese n. 2 in do diesis minore 10’

STARIKOV, ALEXEY

Kazan (Russia), 06-03-1988

nazionalità russa

Nato in una famiglia di musicisti ha iniziato a studiare musica a 5 anni. Nel 2006 ha terminato gli studi alla Central

Special Music School del Conservatorio di Mosca dove suoi insegnanti sono stati K. Shashkina e M. Voskressensky.

Dal 2006 al 2011 ha studiato al Conservatorio di Mosca sotto la guida di M. Voskressensky e dal 2011 prosegue gli

studi post diploma con lo stesso insegnante.

Ha suonato in molte città russe oltre che in Lituania, Francia e Italia. Si è esibito con varie orchestre sinfoniche russe.

Nel 2008 ha vinto il I premio al Concours International de Piano di Parigi, nel 2010 ha ottenuto il III premio al

Concorso Internazionale di Musica della Val Tidone e, nello stesso anno, il Diploma al I All-Russian competition.

PRIMA PROVA

F. Poulenc Pastourelle (L’Eventail de Jeanne, n. 8) 2’10’’

F. Liszt Mephisto Walz n. 1, S. 514 11’

S. Prokof’ev Studio in do minore op. 2 n. 3 3’30’’

SEMIFINALE

F. Liszt da Sei Studi da Paganini

n. 3 La campanella 4’30’’

D. Scarlatti Sonata in fa minore K. 466 3’

W. A. Mozart dalla Sonata in si maggiore K. 281

Allegro 3’30’’

M. Musorgskij Quadri da un’esposizione 30’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi bemolle maggiore op. 81a (Les Adieux) 14’

Adagio - Allegro

Andante espressivo

Vivacissimamente

R. Schumann Carnaval op. 9 25’

S. Prokof’ev Sonata n. 7 in si bemolle maggiore op. 83

Allegro inquieto

Andante caloroso

Precipitato

19’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Mephisto Walz n. 1, S. 514 11’

80 81


TANCHEV, ASEN

Sofi a (Bulgaria), 13-05-1992

nazionalità bulgara

Ha completato la sua educazione secondaria a Sofi a. A 6 anni ha iniziato lo studio del pianoforte e a 10 ha vinto il

suo primo premio. Fino a oggi ha vinto più di 15 premi a concorsi nazionali e internazionali, tra cui il I premio e

premio speciale al Concorso Čajkovskij per giovani musicisti di Mosca nel 2008 (cat. Piano) e il III premio (con I non

assegnato) al Concorso Internazionale “Alexander Skrjabin” nel 2011. A 12 anni ha registrato il suo primo CD e ha

tenuto il suo primo concerto con orchestra a 13. Sempre a 13 anni è stato scelto come “Giovane Musicista del 2005”

dagli ascoltatori della Radio Nazionale “Allegro Vivace”. Dal 2004 tiene recital e concerti con orchestra e in formazioni

cameristiche in Bulgaria, Italia, Germania, Paesi Bassi, Portogallo, Macedonia, Slovenia, Spagna, Polonia,

Belgio, Austria e Stati Uniti. Si è esibito in importanti manifestazioni musicali come Oberstdorfer Musiksommer

in Germania, Sommerakademie Mozarteum a Salisburgo, Festival musicale “Vladimir Spivakov” a Mosca, Festival

Internazionale di musica da camera “Musica Mundi” in Belgio e altri. In questi anni ha avuto l’opportunità di

frequentare numerose masterclass con musicisti eccezionali come Hans Leygraf, Paul Badura-Skoda, Mihail

Voskressenskij, Peter Buck, Konrad Elser, Elena Richter, Bernd Goetzke, Hagit e Leonid Kerbel, Boris Bermann,

Einar Steen Nökleberg, Karl Heinz Kämmerling, Dmitri Bashkirov. Dal 2009 è studente presso la HMTM Hannover,

Germania, sotto la guida del grande pianista e pedagogo Arie Vardi.

PRIMA PROVA

R. Schumann Toccata in do maggiore op. 7 5’25’’

S. Rachmaninov da Sei Momenti musicali op. 16

n. 1 Andantino in si bemolle minore 7’30’’

n. 5 Adagio sostenuto in re bemolle maggiore 4’

n. 6 Maestoso in do maggiore 5’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in si maggiore BWV 892 (II vol.) 4’30’’

S. Rachmaninov Etude-tableau in mi bemolle minore op. 33 n. 6 1’30’’

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 10 in fa minore 4’40’’

F. Chopin Studio in fa maggiore op. 10 n. 8 2’30’’

W. A. Mozart dalla Sonata in re maggiore K. 311

Allegro con spirito 3’35’’

F. Liszt Rigoletto. Paraphrase de concert (G. Verdi), R. 267 7’30’’

F. Chopin Fantasia in fa minore op. 49 13’40’’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do maggiore op. 53 (Waldstein)

Allegro con brio

Introduzione. Adagio molto

Rondò. Allegretto moderato

22’

F. Chopin Barcarola in fa diesis maggiore op. 60 8’20’’

R. Schumann Studi sinfonici op. 13 23’

V. Kazandjiev Toccata in la minore 4’40’’

PREMIO DEL PUBBLICO

S. Rachmaninov da Sei Momenti musicali op. 16

n. 1 Andantino in si bemolle minore 7’30’’

n. 6 Maestoso in do maggiore 5’

TARDINO, ALESSANDRO

Frascati (Italia), 30-10-1987

nazionalità italiana

Figlio d’arte, ha iniziato gli studi musicali al conservatorio di Frosinone con P. Romano, fl autista, e C. De Dominicis,

pianista. A 15 anni consegue il diploma inferiore nei due strumenti, con il massimo dei voti. Ha debuttato in

orchestra, sia come pianista solista - eseguendo l’Andante Spianato e la Grande Polacca Brillante di Chopin - sia

come fl autista. Dal 2003 è allievo dell’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola dove studia con Franco

Scala e Michel Dalberto. Ha inoltre frequentato masterclass con Cascioli, Soriano, Marshev, Lucchesini, Kocsis,

Jun, Cappello e Levin. Nel 2006 consegue il diploma di pianoforte con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore.

Riceve dall’Associazione Concertistica Romana il premio Regione Lazio come miglior diplomato dell’anno. Partecipa

alla stagione concertistica “Les Semaines Musicales” di Crans-Montana in Svizzera sia come solista, sia in trio

con Eric Crambes e Henri Demarquette, e in duo con Michel Dalberto. Fra i recenti impegni che l’hanno visto

protagonista, sono da ricordare la partecipazione al festival “Bologna si rivela” (in occasione dell’evento “Aimez

vous Cage?” con la partecipazione di Bruno Canino, Antonio Ballista e Philipe Daverio) e l’esibizione con l’orchestra

nell’Auditorium Orchestra Verdi di Milano all’interno della rassegna sull’opera integrale di Chopin. Il concerto è stato

registrato e mandato in onda da Mediaset. Suona per il festival “MITO Settembre Musica” e per il Maggio Musicale

Fiorentino e tiene recital in sale come Teatro Manzoni di Milano, Galleria d’Arte Moderna di Milano, Accademia

Filarmonica di Verona, Teatro Comunale di Vicenza e Accademia Filarmonica di Bologna, Piccolo Teatro Comunale

di Firenze, Teatro Alighieri di Ravenna. Si è recentemente esibito in Svizzera nell’atelier Bau Art Basel di Basilea.

PRIMA PROVA

R. Schumann Kreisleriana op. 16 25’

SEMIFINALE

S. Rachmaninov Etude-tableau in re maggiore op. 39 n. 9 4’

J. S. Bach Preludio e fuga in fa minore BWV 881 (II vol.) 5’

L. van Beethoven dalla Sonata in fa diesis maggiore op. 78 (À érèse)

Allegro ma non troppo 6’

R. Schumann Studi sinfonici op. 13 28’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110 19’

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 11 in re bemolle maggiore Harmonies du soir

n. 10 in fa minore

12’

S. Prokof’ev Romeo e Giulietta op. 75

Danza

Scena

Minuetto

Giulietta bambina

Mascherata

35’

I Montecchi e i Capuleti

Frate Lorenzo

Mercuzio

Danza delle fanciulle delle Antille

Romeo e Giulietta prima della separazione

PREMIO DEL PUBBLICO

S. Prokof’ev da Romeo e Giulietta op. 75 13’

Scena

I Montecchi e i Capuleti

Romeo e Giulietta prima della separazione

82 83


TCYMBALISTENKO, ANDREI

Kaluga (Russia), 20-04-1989

nazionalità russa

Si è diplomato presso la Central Music School del Conservatorio Čajkovskij di Mosca. Attualmente è al IV anno di

studi allo stesso Conservatorio nella classe del Prof. Z. A. Ignatieva. Premiato in numerose competizioni russe e

internazionali come “Klassicheskoe Nasledie” (Eredità classica), “Novye Imena” (Nuovi Nomi), Т. P. Nikolaeva,

Y. V. Flier, F. Chopin di Petrozavodsk (Russia) e altri. Si è esibito in numerosi concerti sia in varie città russe che

all’estero.

PRIMA PROVA

F. Chopin Ballata n. 4 in fa minore op. 52 11’

F. Liszt Consolation n. 3 in re bemolle maggiore, R. 12 4’

Rapsodia ungherese n. 6 in re bemolle maggiore 7’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in sol diesis minore BWV 863 (I vol.) 4’30’’

F. Chopin Studio in la minore op. 10 n. 2 1’30’’

F. J. Haydn dalla Sonata in fa maggiore Hob. XVI n. 23

Allegro moderato 4’

F. Liszt Sonata in si minore 31’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in fa maggiore op. 10 n. 2

Allegro

Allegretto

Finale. Presto

13’

R. Schumann Kreisleriana op. 16 32’

F. Liszt Auf dem Wasser zu singen (F. Schubert), R. 243 n. 2 5’

Erlkönig (F. Schubert), R. 243 n. 4 4’30’’

S. Rachmaninov Etude-tableau in do maggiore op. 33 n. 2 2’30’’

F. Liszt Valse de l’opéra Faust (C. Gounod), R. 166 11’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Valse de l’opéra Faust (C. Gounod), R. 166 11’

TSUSHIMA, KEISUKE

Fukuoka (Giappone), 12-06-1986

nazionalità giapponese

Ha iniziato a studiare pianoforte all’età di 4 anni e si è diplomato alla Tokyo University of the Arts. Ha ottenuto

il grado di Master. Durante gli studi in Giappone ha vinto numerosi premi. Nel 1998 è risultato I classifi cato al

Concorso Pianistico All Japan Student’s. Nel 2006 ha vinto il II premio e il Premio Speciale della Giuria al Concorso

Internazionale in Asia.Nel 2011 si è aggiudicato il I premio al Concorso Internazionale di Musica Nishinihon.

Dal 2011 frequenta il corso post-diploma presso la University for Music and Art Wien sotto la guida di Peter Efl er. I

docenti che lo hanno seguito nei suoi studi sono stati Kenji Watanabe, Mikao Koga, Peter Eicher e Katsue Fujisawa.

PRIMA PROVA

C. Debussy da Images, Libro I

Reflets dans l’eau

11’

R. Schumann

Hommage à Rameau

dalla Fantasia in do maggiore op. 17

Durchaus phantastich und leidenschaftlich vorzutragen 14’

SEMIFINALE

J. S. Bach Toccata in mi minore BWV 914 7’

L. van Beethoven dalla Sonata in re minore op. 31 n. 2 (La tempesta)

Largo - Allegro 7’

C. Debussy da Etudes, Libro II

Pour les arpèges composés 5’

J. Brahms Fantasie op. 116 23’

Capriccio in re minore

Intermezzo in la minore

Capriccio in sol minore

Intermezzo in mi maggiore

Intermezzo in mi minore

Intermezzo in mi maggiore

Capriccio in re minore

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi maggiore op. 109

Vivace, ma non troppo

Prestissimo

20’

F. Schubert

Andante molto cantabile ed espressivo

Sonata in mi bemolle maggiore op. 122, D. 568

Allegro moderato

Andante molto

Menuetto. Allegretto

Allegro moderato

23’

S. Prokof’ev Sonata n. 7 in si bemolle maggiore op. 83

Allegro inquieto

Andante doloroso

Precipitato

18’

PREMIO DEL PUBBLICO

R. Schumann dalla Fantasia in do maggiore op. 17

Durchaus phantastich und leidenschaftlich vorzutragen 14’

84 85


UMEMURA, TOMOYO

Okayama (Giappone), 21-08-1988

nazionalità giapponese

Ha iniziato a studiare pianoforte con Kimihiko Kitajima e Claudio Soares. Nel 2007 è entrata alla Tokyo University

of the Arts, sotto la guida di Kei Itoh e Gabriel Tacchino. Nel 2011 si è diplomata a pieni voti ottenendo molte

onorifi cenze. Attualmente frequenta il Graduate Course della Tokyo University of the Arts. Tomoyo ha vinto molti

premi in importanti competizioni: recentemente è risultata fi nalista del 78° Japan Music Competition, uno dei più

tradizionali concorsi in Giappone (2009). Ha ottenuto il Grand-prix al 34° PTNA Piano Competition dove ha vinto

anche premi speciali e premio del pubblico (2010). Si è esibita come solista con varie orchestre professionali

giapponesi tra cui la Tokyo Philharmonic Orchestra, la Tokyo Symphony Orchestra, la Geidai Philharmonic

Orchestra. È stata invitata al Music festival in Polonia, ha tenuto concerti come solista e ha suonato con la Kulakov

Philharmonic Chamber Orchestra.

PRIMA PROVA

Bach Busoni Ciaccona 15’

C. Debussy da Préludes, I libro 3’30’’

Ce qu’a vu le vent d’Ouest

SEMIFINALE

F. Chopin Studio in la bemolle maggiore op. 10 n. 10 2’50’’

J. S. Bach Preludio e fuga in si bemolle minore BWV 867 (I vol.) 6’30’’

L. van Beethoven dalla Sonata in do maggiore op. 53 (Waldstein)

Allegro con brio 9’

F. Liszt da Première Année de Pèlerinage

Vallée d’Obermann 14’

Liebeslied (Widmung; R. Schumann), R. 253 4’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110 20’

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

F. Chopin 24 Preludi op. 28 35’

C. Debussy da Préludes, II libro

Feux d’artifice 4’

PREMIO DEL PUBBLICO

Bach Busoni Ciaccona 15’

VAIDA, BOGDAN

Cluj-Napoca (Romania), 08-09-1981

nazionalità rumena

Ha scoperto la sua passione per il pianoforte quando aveva circa 9 anni, così, nel 1991 è entrato alla scuola di musica

“Sigismondo Toduţă”, dove si è laureato nel 1999. Al termine del liceo, è stato accettato all’Accademia di Musica

“Gheorghe Dima”, dove ha studiato con Ninuca Oşanu Pop. Tutto il suo talento e il duro lavoro sono stati ripagati

nel 2002, quando ha vinto un anno di borsa di studio presso la Musikhochschule di Freiburg, Germania (dove ha

studiato con il grande pianista Elsa Kolodin). Si è laureato alla Musikhochscule di Friburgo nel febbraio 2005. Dopo

aver ottenuto la sua licenza, è stato accettato in Solistenausbildung (studi di specializzazione per migliorare la

tecnica concertistica) a Friburgo, conseguendo la laurea nel 2007. Dopo aver terminato gli studi, Bogdan ha lavorato

per circa un anno, al PianoHaus Lepthien (a Friburgo), un negozio locale di pianoforti, dove riparava e testava gli

strumenti. In seguito è tornato in Romania per gli esami fi nali all’Accademia “Gheorghe Dima”, dove ha ottenuto

il massimo dei voti e la lode. Attualmente vive a Friburgo dove tiene concerti e lezioni private di pianoforte. Ha

partecipato a concorsi pianistici nazionali e internazionali. Ha vinto due premi a due edizioni consecutive del “Pro

Piano”, Concorso Internazionale da Bucarest, Romania, nel 1997 e 1998, un I premio al concorso “Orfeo” di

Târgu-Jiu, Romania e un premio speciale al “Jeunesses Musicales”, concorso internazionale a Bucarest nel 2000.

Dal 1995, ha tenuto numerosi concerti in Romania, Germania, Svizzera, Italia, Francia: nel 2004, ha suonato a

Sibiu il Concerto No. 3 di Prokof’ev, accompagnato dall’orchestra locale; nel 2007, ha suonato a Trossingen la

Sinfonia Concertante di Szymanowszky, accompagnata dalla Würtembergische Philarmonie; nel 2008 ha tenuto

un recital in Nussbaumen, al Club Rumeno di Baden e molti altri.

Nel 2001, ha registrato per la rumena Radio Cluj, suonando Beethoven, Mozart, Liszt e Bach.

PRIMA PROVA

G. Enescu da Suite n. 2 in re maggiore op. 10

Pavane 6’

J. Brahms da Fantasie op. 116

n. 1 Capriccio in re minore 3’

n. 4 Intermezzo in mi maggiore 5’

A. Skrjabin Studio in sol diesis minore op. 8 n. 9 5’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in fa minore BWV 857 (I vol.) 8’

F. J. Haydn dalla Sonata in sol maggiore Hob. XVI n. 40

Allegretto 5’

F. Chopin Studio in do maggiore op. 10 n. 1 2’

J. Brahms da Fantasie op. 116 8’

F. Liszt

n. 2 Intermezzo in la minore

n. 6 Intermezzo in mi maggiore

Rapsodia ungherese n. 2 in do diesis minore 14’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110 20’

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

R. Schumann Kreisleriana op. 16 35’

R. Shchedrin Basso ostinato 5’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Rapsodia ungherese n. 2 in do diesis minore 14’

86 87


WON, JONG HO

Seoul (Corea), 14-01-1988

nazionalità coreana

Ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di quattro anni. Alla scuola d’arte SunHwa (Corea) ha studiato con il prof.

Keum Kim Tae. Ha cominciato a defi nire il suo stile musicale quando frequentava le lezioni di Kim Tae Keum. Dopo

aver lasciato la Corea, ha studiato presso la Musikhochschule di Freiburg (Germania) sotto la guida di Pi-hsien

Chen e Vitali Berzon. Dopo 2 anni ha conseguito il Diploma. All’età di 22 anni, inizia gli studi presso la Hochschule

für Musik und eater con il Prof. Margarita Hoehenrieder e il Prof. Hans Christian Wille. È stato fi nalista del

Concorso Internazionale di Musica di Montreal, ha vinto il Premio speciale al Concorso Arthur Leptin in Germania,

il II premio (con I non assegnato) e i Premi del Pubblico e per l’Interpretazione al Concorso Internazionale Skrjabin

in Italia.

PRIMA PROVA

F. J. Haydn Variazioni in fa minore Hob. XVII n. 6 10’

M. Balakirev Islamey, fantasia orientale 11’

F. Chopin Studio in do maggiore op. 10 n. 1 2’

SEMIFINALE

F. Liszt da Sei Studi da Paganini

n. 3 La campanella 5’

J. S. Bach Preludio e fuga in la bemolle maggiore BWV 862 (I vol.) 3’

W. A. Mozart dalla Sonata in re maggiore K. 311

Allegro con spirito 4’

F. Liszt da Deuxième Année de Pèlerinage

Après une lecture de Dante-Fantasia quasi sonata 15’

F. Chopin Polacca in sol bemolle maggiore 8’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do maggiore op. 2 n. 3

Allegro con brio

Adagio

Scherzo. Allegro

Allegro assai

30’

F. Chopin Andante spianato e grande polacca brillante op. 22 15’

A. Skrjabin Sonata n. 5 in fa diesis maggiore op. 53 13’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt da Deuxième Année de Pèlerinage

Après une lecture de Dante-Fantasia quasi sonata 15’

YAN, JUNWEN

Hangzhou (Cina), 24-11-1984

nazionalità cinese

Attualmente frequenta la Postgraduate School del Conservatorio di Shangai in pianoforte sotto la guida del Prof.

Hong Huang.

Nel 1991 ha vinto il II premio al Hangzhou Piano Competition, nel 1998 il I premio al Zhejiang Peal River Cup Piano

Competition, nel 2002 il I premio al Zhejiang Strauss Cup Piano Competition, nel 2005 il II premio alle fi nali nazionali

e il I alle audizioni di Shaanxi al I Art Festival nazionale degli studenti, nel 2007 il II premio (categoria adulti) e il

premio per la miglior esecuzione di un’opera cinese al Second National KAWAYI Piano Competition e il II premio al

First National “Goodway” Piano Competition, nel 2009 il I premio al IV Wiesbaden International Piano Competition.

Nel 2005 ha tenuto un concerto solistico con un pubblico di oltre 2000 persone.

PRIMA PROVA

S. Rachmaninov Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36

Allegro agitato

Non allegro

Allegro molto

25’

SEMIFINALE

F. Chopin Studio in sol bemolle maggiore op. 10 n. 5 2’

D. Scarlatti Sonata in do maggiore K. 159 3’

F. J. Haydn dalla Sonata in mi bemolle maggiore Hob. XVI n. 52

Allegro 8’

F. Schubert Sonata in la minore op. 42, D. 845

Moderato

Andante poco moto

Scherzo. Allegro vivace

Rondò. Allegro vivace

30’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

20’

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

J. Brahms Variazioni su un tema di Händel op. 24 28’

A. Berg Sonata op. 1 10’

Mässig bewegt (Moderatamente animato)

PREMIO DEL PUBBLICO

D. Scarlatti Sonata in do maggiore K. 159 3’

S. Rachmaninov dalla Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36

Allegro agitato 8’

88 89


YANG, DONGJIN

Shen Yang (Cina), 20-10-1983

nazionalità cinese

Ha iniziatogli studi di pianoforte a 2 anni con suo padre. Nel 1990 è entrato alla Scuola di Musica del Conservatorio

di Shen Yang. Nel 1996 è stato ammesso a quel Conservatorio proseguendo gli studi sotto la guida di Pingguo Zhao.

Dal 2000 al 2006 ha frequentato l’Università d’Arte di Berlino studiando con i docenti Martin Hughes e Rainer

Becker. Nel 2006 ha ottenuto il Diploma e l’anno successivo ha studiato all’Università di Musica e Arte di Monaco,

pianoforte con Margarita Höhenrieder-Dornier e musica da camera con Friedmann Berg. Dal 2010 studia nella

classe di Milana Chernyavska all’Università di Musica e Arti Drammatiche di Graz e riceve lezioni private da Paul

Badura- Skoda a Vienna. Ha partecipato a masterclass con Kämmerling, Francesch, Rados, Schiff , Badura- Skoda.

Nel marzo 2009 ha vinto il I premio al Concorso di Musica del Circolo Culturale Gasteig di Monaco. Nel 2010 ha vinto

il I premio al Martha-Debelli Scholarship Competition.

PRIMA PROVA

F. Schubert 3 Klavierstücke D. 946 20’

n. 1 Allegro assai in mi bemolle minore

n. 2 Allegretto in mi bemolle maggiore

n. 3 Allegro in do maggiore

SEMIFINALE

F. Chopin Studio in do maggiore op. 10 n. 1 2’

D. Scarlatti Sonata in re maggiore K. 484 4’

L. van Beethoven dalla Sonata in re maggiore op. 10 n. 3

Presto 6’

R. Schumann Phantasiestücke op. 12

Des Abends

Aufschwung

Warum?

Grillen

In der Nacht

Fabel

Traumes Wirren

Ende vom Lied

27’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in fa minore op. 57 (Appassionata)

Allegro assai

Andante con moto

Allegro ma non troppo

23’

F. Liszt Sonata in si minore 30’

C. Debussy da Préludes, I libro 10’

Le vent dans la plaine

Les sons et les parfums tournent dans l’air du soir

Ce qu’a vu le vent d’Ouest

PREMIO DEL PUBBLICO

R. Schumann da Phantasiestücke op. 12

Des Abends

Aufschwung

Warum?

In der Nacht

13’

YE, LIN

Dalian (Cina), 05-08-1992

nazionalità cinese

Ha fatto i suoi primi studi pianistici con Shucheng Zheng e Dongwei Guan dal 1997 al 2006. Ha vinto un premio in

un concorso locale il primo anno di studio del pianoforte; a questo sono seguiti altri 10 premi a Dalian. È entrato al

Conservatorio di Shenyang nel 2006 sotto la guida di Xiaoqiang Wang. In quegli anni ha vinto il I premio al Concorso

“Xiao Zhang Bei” e al 71° Concorso Internazionale Anthony Steinway, e il II al 13° Concorso Internazionale Oberlin

a Dalian. Si è trasferito in Germania con il Prof. Wang per dare concerti che hanno riscosso grande successo nel

2008. È stato poi ammesso alla Hochschule für Musik, eater und Medien Hannover come “giovane studente” con

il leggendario pianista Vladimir Krainev. Si è diplomato nel 2010. Dal giugno 2011 prosegue gli studi in Germania

con il pianista Markus Groh, vincitore del Concorso Queen Elizabeth. Nel 2009 è stato invitato a suonare al Festival

di musica di Hannover. Ha tenuto numerosi recital solistici in prestigiose sale come Musik Hall, Young Peoples’

Center (2006), Concert Hall della scuola di musica di Wernigerode (2008), Senior Center i Hannover (2010), Richard

Piano Center (2010), District Meeting Center di Sahlkamp, Hannover (2011), Main Hall del Club di Cultura (2011) in

Germania e Cina. Suona anche in duo pianistico con Si Chen sotto la guida di G&D Piano Duo (Aglika Genova e Liuben

Dimitrov) dal 2010.

PRIMA PROVA

C. Debussy da Images, Libro I

Reflets dans l’eau

12’

F. Chopin

Hommage à Rameau

Studio in la minore op. 25 n. 11 4’

SEMIFINALE

S. Rachmaninov Etude-tableau in do minore op. 39 n. 1 3’

J. S. Bach Preludio e fuga in do minore BWV 871 (II vol.) 3’30’’

L. van Beethoven dalla Sonata in mi maggiore op. 109

Vivace, ma non troppo 5’30’’

F. Chopin Notturno in fa diesis minore op. 48 n. 2 7’

Scherzo n. 1 in si minore op. 20 10’

Scherzo n. 2 in si bemolle minore op. 31 10’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do maggiore op. 53 (Waldstein)

Allegro con brio

Introduzione. Adagio molto

Rondò. Allegretto moderato

25’

F. Liszt Ballata n. 2 in si minore 12’

Mephisto Walz n. 1, S. 514 11’30’’

P. Chen Ping Hu Qiu Yue 4’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Ballata n. 2 in si minore 12’

90 91


YI, KWAN

Chun Chon (Corea), 18-03-1985

nazionalità statunitense

È stato indicato dal pubblico e dalla critica come pianista “dall’eleganza lirica” e “brillante e perfetta chiarezza”.

Si è esibito negli Stati Uniti, in Europa e Asia in importanti sale tra cui Carnegie Hall, Lincoln Center, Chicago

Symphony Hall, Kennedy Center, Metropolitan and Isabella Stewart Gardner Museums, Jordan Hall, Jones Hall,

Mann Performing Arts Center, Library of Congress, Auditorium du Louvre e Seoul Arts Center. Recentemente

ha suonato con la Russian National Orchestra, Houston Symphony Orchestra, Sendai Philharmonic, Pottstown

Symphony Orchestra, Eastern Connecticut Symphony Orchestra e Brevard Sinfonia, diretto da Hans Graf, Julian

Kuerti, Grant Llewellyn e Mikhail Tartanikov. È anche molto attivo nella musica da camera e collabora spesso con

Itzhak Perlman e Roberto Diaz. Le sue esibizioni sono state trasmesse da WHYY, KUHF, WQXR e Radio France.

Destinatario di molti onori e riconoscimenti, può annoverare tra i premi più recenti il Mieczyslaw Munz Prize, il

National Federation of Music Clubs Award e premi al Concorso Internazionale di Sendai in Giappone al Concorso

Internazionale Premio Trio di Trieste in Italia. Si è da poco diplomato al Curtis Institute e alla Juilliard School.

Attualmente studia con Leon Fleisher al Peabody Institute nel programma Artist Diploma.

PRIMA PROVA

L. van Beethoven dalla Sonata in do maggiore op. 2 n. 3

Allegro con brio

10’01’’

F. Chopin Scherzo n. 3 in do diesis minore op. 39 7’48’’

SEMIFINALE

F. Chopin Studio in la minore op. 10 n. 2 1’24’’

D. Scarlatti Sonata in re maggiore K. 389 2’45’’

L. van Beethoven dalla Sonata in la maggiore op. 101

Adagio ma non troppo con aff etto Allegro ma non troppo 9’19’’

J. Brahms Fantasie op. 116 23’20’’

Capriccio in re minore

Intermezzo in la minore

Capriccio in sol minore

Intermezzo in mi maggiore

Intermezzo in mi minore

Intermezzo in mi maggiore

Capriccio in re minore

FINALE

L. van Beethoven Sonata in do minore op. 111 26’12’’

Maestoso - Allegro con brio e appassionato

Arietta (Adagio molto, semplice e cantabile) - Variazioni

F. Liszt Sonata in si minore 29’40’’

H. Dutilleux Prélude n. 3 9’02’’

PREMIO DEL PUBBLICO

J. Brahms da Fantasie op. 116 7’

F. Chopin

Intermezzo in mi maggiore

Intermezzo in mi minore

Intermezzo in mi maggiore

Scherzo n. 3 in do diesis minore op. 39 7’48’’

YIN, ZHI

Chang Zhou (Cina), 22-07-1987

nazionalità cinese

Zhi Yin è attualmente studentessa post-diplomata presso il Peabody Conservatory della Johns Hopkins University

sotto la guida del Maestro Boris Slutsky. Prima di trasferirsi negli Stati Uniti, ha ricevutola sua educazione

musicale a Mosca presso la Scuola di Musica Gnessin e il Conservatorio di Mosca sottola docenza di Naum Shtarkman

e Arkady Sevidov dal 2002 al 2010. Ha ricevuto il Diploma di Finalista e il Premio Speciale al I Concorso Pianistico

Internazionale Balakirev (2004, Russia) e il Diploma di Finalista al II Concorso Internazionale di Campillos (2008,

Spagna). Zhi tiene regolarmente recital in Cina, Russia e America, e suona in numerosi festival. Oltre che

nell’attività solistica è anche molto attiva nella musica da camera.

PRIMA PROVA

D. Scarlatti Sonata in mi maggiore K. 162

Sonata in la maggiore K. 322 6’

F. Liszt Gretchen am Spinnrade (F. Schubert), S. 558 n. 8

Das Wandern (F. Schubert), S. 565 n. 1 7’

A. Skrjabin Sonata n. 5 in fa diesis maggiore op. 53 12’

SEMIFINALE

J. S. Bach Preludio e fuga in si minore BWV 893 (II vol.) 5’

W. A. Mozart dalla Sonata in do maggiore K. 330

Allegro maestoso 5’

S. Rachmaninov da Etudes-tableaux op. 39

n. 1 in do minore

n. 2 in la minore

n. 6 in la minore

13’30’’

F. Chopin Andante spianato e grande polacca brillante op. 22 14’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in mi bemolle maggiore op. 7

Allegro molto e con brio

Largo, con gran espressione

Allegro

Rondò. Poco Allegretto e grazioso

24’

C. Debussy Images, I libro 15’

Reflets dans l’eau

Hommage à Rameau

Mouvement

R. Schumann Carnaval op. 9 28’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Chopin Andante spianato e grande polacca brillante op. 22 14’

92 93


YONTOV, YEVGENY

Odessa (Ucraina), 27-01-1989

nazionalità israeliana

Si è trasferito in Israele con la famiglia nel 1990. Ha iniziato gli studi pianistici a 6 anni con Adela Umansky presso

il Conservatorio di Kfar-Saba; attualmente frequenta la Scuola di Musica Buchmann-Mehta dell’Università di

Tel-Aviv con Arie Vardi. Ha inoltre ricevuto lezioni con Asaf Zohar, Pnina Salzman, Dmitry Bashkirov, Aquiles

Delle Vigne, Vladimir Tropp, Nikolai Petrov, Boris Berman e molti altri grandi artisti. Ha ricevuto numerose borse

di studio.

Ha vinto numerosi premi in concorsi israeliani come il I premio al Concorso per Giovani Artisti “Kol Ha’Musika”

di Gerusalemme, I al Concorso “Peak Moments” di Ashdod, II al Pnina Salzman Competition di Kfar-Saba, I al

Concorso Internazionale di Tel-Hai a Sde-Boker e II all’Ariana Katz Competition della Scuola Buchmann-Mehta di

Tel-Aviv.

Si è esibito con alcune delle più importanti orchestra in Israele tra cui la Jerusalem Symphony Orchestra “IBA”, la

Israeli Symphony Orchestra Rishon LeZion e la Israeli Chamber Orchestra.

PRIMA PROVA

J. S. Bach Partita n. 6 in mi minore BWV 830

Toccata

Allemanda

Corrente

Aria

Sarabanda

Tempo di Gavotta

Giga

22’

SEMIFINALE

D. Scarlatti Sonata in re minore K. 9 2’30’’

Sonata in re minore K. 517 2’30’’

F. Chopin Studio in fa maggiore op. 10 n. 8 3’

W. A. Mozart dalla Sonata in do maggiore K. 545

Andante 5’

R. Schumann Kreisleriana op. 16 30’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in re minore op. 31 n. 2 (La tempesta)

Largo - Allegro

Adagio

Allegretto

25’

J. Brahms Intermezzi op. 117 15’

D. Šostakovič

n. 1 in mi bemolle maggiore

n. 2 in si bemolle minore

n. 3 in do diesis minore

Preludio e fuga in mi minore op. 87 n. 4 10’

PREMIO DEL PUBBLICO

J. Brahms Intermezzi op. 117 15’

n. 1 in mi bemolle maggiore

n. 2 in si bemolle minore

n. 3 in do diesis minore

YOSHIDA, TOMOAKI

Sapporo (Giappone), 10-02-1983

nazionalità giapponese

Dopo essere stato ammesso alla Tokyo National University of fi ne-arts and music si è trasferito a Parigi a 20 anni.

Si è laureato al Conservatorio nazionale superiore di musica di Parigi ottenendo anche il primo premio. Nel 2011 ha

conseguito il Diploma del Corso di perfezionamento pianistico con il massimo dei voti e la lode presso l’Accademia

Nazionale di Santa Cecilia di Roma sotto la guida del M° Sergio Perticaroli. Dopo avere avuto un premio alla

competizione internazionale “Jaen”, ha sviluppato la sua attività musicale in Francia, Spagna e Italia. Inoltre ha

ottenuto numerosi premi internazionali a Pontoise (Francia), Casagrande a Terni, Vietri (Bari) in Italia, Belgrado

(Serbia). Nel 2010 ha vinto l’International Competition “Maria Callas Grand Prix” (Grecia); grazie a tale premio,

ha potuto avere nuove occasioni di concerti internazionali. Ha anche partecipato al concerto di “ e International

Musical Olympus Festival” a San Pietroburgo. Ha suonato con le seguenti orchestre: Tokyo Philharmonic Orchestra,

Central Aichi Symphony Orchestra, Orchestra de conservatoire national de Pontoise, Coldova Symphony Orchestra,

Belgrade Philharmonic Orchestra, Bari Symphony Orchestra, Jassy Symphony Orchestra, St. Petersberg State

Hermitage Orchestra. Finora ha studiato con maestri quali Kenji Watanabe, Susumu Aoyaghi, Michel Béroff , Eric

Le Sage.

PRIMA PROVA

F. Chopin Notturno in si maggiore op. 9 n. 3 7’

M. Ravel Jeux d’eau 5’

F. Liszt Rapsodia ungherese n. 9 in mi bemolle maggiore (Carnaval de Pest) 11’

SEMIFINALE

F. Liszt da 12 Studi d’esecuzione trascendentale

n. 8 in do minore Wild Jagd 5’

J. S. Bach Preludio e fuga in si bemolle minore BWV 891 (II vol.) 8’

W. A. Mozart dalla Sonata in la maggiore K. 331

Andante grazioso 13’

F. Chopin Polacca fantasia in la bemolle maggiore op. 61 12’

FINALE

L. van Beethoven Sonata in la bemolle maggiore op. 110 20’

C. Debussy

Moderato cantabile molto espressivo

Allegro molto

Adagio ma non troppo - Allegro ma non troppo (Fuga)

da Préludes, I libro

Ce qu’a vu le vent d’Ouest

da Préludes, II libro

3’

La terrasse des audiences du clair de lune 4’

F. Schubert Sonata in do minore D. 958

Allegro

Adagio

Menuetto

Allegro

30’

PREMIO DEL PUBBLICO

F. Liszt Rapsodia ungherese n. 9 in mi bemolle maggiore (Carnaval de Pest) 11’

94 95

Similar magazines