Views
5 years ago

continua - Biloslavo, Fausto

continua - Biloslavo, Fausto

variazione linguistica»

variazione linguistica» 32 . Nel parlato televisivo, secondo l’autrice, si possono osservare molti casi «di interferenza tra oralità e scrittura» 33 . Diadori passa in rassegna diversità e punti in comune tra lingua trasmessa, scritta e orale dal punto di vista degli elementi che permettono la comunicazione: messaggio, mittente, ricevente e canale. In base a questi dati, suddivide i diversi tipi di linguaggio televisivo in: scritto, parlato- scritto letto ad alta voce, parlato-recitato da copione, parlato-recitato “a braccio”, parlato-controllato, parlato-parlato e il parlato-spontaneo. Tra questi, il parlato-scritto letto ad alta voce e il parlato-controllato sono i due generi che si avvicinano maggiormente all’ambito della nostra indagine. Sono, infatti, i due generi di linguaggio utilizzati dai giornalisti in studio e per i servizi. Riprendendo le parole di Berruto 34 , Diadori sostiene che «l’essere diventato lingua di massa ha reso statisticamente dominanti gli usi non dotti della lingua, e questo è particolarmente vero per i mass media non alfabetici come la televisione» 35 . La lingua italiana risulta, secondo l’autrice, molto trascurata, specialmente nelle trasmissioni a forte contenuto emotivo. Diadori spiega che la lingua del piccolo schermo si avvicina sempre più a quella dell’uso medio per instaurare una confidenzialità maggiore con i telespettatori. «La mimesi della realtà, soprattutto quella dell’interazione fra pari, in un contesto famigliare e domestico, non è più solo dominio del cinema o della fiction, ma coinvolge ogni tipo di trasmissione o argomento: dal dibattito politico, al telegiornale, al programma di divulgazione scientifica» 36 . L’autrice passa in rassegna gli usi più comuni dell’italiano in TV (aspetti sintattici, morfosintattici, usi verbali, usi pronominali, dislocazione del tema e frasi scisse). E attraverso questi, spiega che la lingua 32 DIADORI 1994, p. 12 33 DIADORI 1994, p. 12 34 BERRUTO 1987 35 DIADORI 1994, p. 23 36 DIADORI 1994, p. 23 22

si sta semplificando in modo vistoso, tendendo verso l’oralità. Non solo: sempre più spesso, oltre a rispecchiare l’uso medio, la TV amplifica gli usi errati della lingua. E Diadori mette in rilievo le responsabilità dei professionisti (giornalisti e conduttori televisivi) «che non considerano più la lingua italiana come un aspetto importante della loro professionalità» 37 . In particolare, sottolinea i vezzi linguistici e l’uso eccessivo di parole alla moda, la retorica inconsapevole e ossessiva 38 , espressioni tratte dall’italiano popolare e gli errori di pronuncia. Diadori riserva un’attenzione particolare per gli aspetti extralinguistici. Ritiene molto importanti le componenti sonore verbali e non verbali del messaggio televisivo. Ma il peso maggiore lo hanno le immagini, che catturano l’attenzione più del sonoro. «Spesso la concentrazione sull’audio risulta addirittura inferiore rispetto a quello che avverrebbe se lo stesso campione di lingua venisse somministrato solo attraverso il canale uditivo» 39 . Diadori conclude la prima parte del proprio lavoro riassumendo la teoria di Barthes sul rapporto tra immagini e messaggio scritto e stabilisce quattro possibili definizioni del linguaggio televisivo: ridondante, complementare, parallelo e contrario 40 . «Generalmente il rapporto parola/immagini che si incontra in televisione è di tipo complementare o parallelo» 41 . 37 DIADORI 1994, p. 26 38 Per una trattazione più approfondita su questo punto rimando a MANACORDA 1980 39 DIADORI 1994, p. 31 40 DIADORI 1994, p. 32 41 DIADORI 1994, p. 32 23

VECCHIO OSPEDALE SOAVE - Biloslavo, Fausto
Ventinove persone riescono a scappare dalla ... - Biloslavo, Fausto
il reportage narrativo tra letteratura e giornalismo - Biloslavo, Fausto
missioni di pace in tempi di guerra - Biloslavo, Fausto
Osservatorio Strategico - Biloslavo, Fausto
il reportage narrativo tra letteratura e giornalismo - Biloslavo, Fausto
la primavera libica e la guerra dell'informazione - Biloslavo, Fausto