Italy TUTTI I COLORI DELL'ANIMA by on line 10/2011 - Monica Silva

monicasilva.it

Italy TUTTI I COLORI DELL'ANIMA by on line 10/2011 - Monica Silva

on line 10/2011

ong>byong>

ong>Italyong>

Monica Silva

ong>TUTTIong> I ong>COLORIong>

ong>DELL'ANIMAong>


EDITORIALE:

Victor ong>Italyong> di questo mese vi accompagna alla scoperta di interessanti

percorsi nel mondo della fotografia d'arte. Anche per

questo abbiamo scelto Monica Silva e il suo personalissimo portfolio

per parlarvi di creatività e ricerca artistica. La fotografa e

artista di origine brasiliana ama il contatto umano e la sua ricerca

creativa, fortemente visionaria e di grande impatto emotivo,

ci accompagnerà, nelle prossime pagine, alla scoperta dei colori

dell'animo umano. Un'altra interessante suggestione per parlare

di fotografia d'arte è stata la scoperta della mostra di Nino

Migliori "Strappi & Balocchi" in corso fino alla metà di ottobre

presso il nuovo spazio espositivo BAM - Bottega Antonio Manta

a Montevarchi (AR). La mostra presenta infatti stampe fine art

- realizzate presso BAM - di polaroid incise secondo la tecnica

polapressure cara all'artista bolognese sin dagli anni '80. Riconosciuto

oggi come uno dei protagonisti della storia della fotografia

neoralista italiana, Nino Migliori, attraverso questo suo

lavoro ci aiuterà a capire il senso dell'affermazione "l'arte non

conosce confini" e a interrogarci sugli ultimi sviluppi e le ultime

tendenze del mondo della fotografia d'arte digitale. Mi raccomando

non perdete l'intevista del mese a Fabrizio Tudini, titolare

di Forniture Sabatini di Roma, i risultati del Cortona On the

Move, il primo Festival italiano della Fotografia di Viaggio che si

è appena concluso e l'evento Hasselblad di novembre in collaborazione

con DGtales per parlare ancora di fotografia e arte insieme

a numerosi ospiti d'eccezione.

Foto di sfondo: Fiona May ritratta da Monica Silva

In copertina: Dolcenera ritratta da Monica Silva per la promozione dell'album "Evoluzione della

specie" - K6DN Records / Emi Music ong>Italyong>.

2 ong>Italyong> ONLINE 10/2011


ONLINE 10/2011 ong>Italyong>

3


4 ong>Italyong> ONLINE 10/2011

MONICA

SILVA

Monica Silva, fotografa brasiliana vive e lavora da

molti anni in Italia. Si definisce una donna a caccia

di anime, e per scovarle ha scelto una Hasselblad

H4D 40. Il suo lavoro infatti da sempre si caratterizza

per una riflessione psicologica nel ritratto.

“Max” l'ha scoperta come fotografa e presto tutti i

più importanti magazine e le più prestigiose case

discografiche italiane l'hanno voluta con loro per la

realizzazione di importanti progetti editoriali.

Monica Silva.

TuTTi i colori dell'aniMa

di

Erika Bussetti

Nessuno può negare che

incontrare Monica Silva sia

un'esperienza coinvolgente.

Nata a San Paolo, in Brasile,

vive e lavora da ventidue

anni in Italia e quello che

la contraddistingue è senza

dubbio il suo carattere deciso

e amabile allo stesso tempo,

in cui colore, creatività e

attenzione al proprio e altrui

cambiamento sembrano

essere le parole chiave del

suo condursi. Monica Silva

trasmette un forte senso di

consapevolezza del suo percorso

di artista, non solo di

fotografa. La voce che sembra

guidarla è quella della

fiducia e della positività in

un mondo lavorativo sempre

più complicato e spesso

fagocitato dalla necessità di

trovare nuovi modelli in cui

identificarsi. Monica Silva

non cerca un'identificazione


in modelli esterni ed esce dagli

schemi: in questo senso il

suo lavoro parla da sé. Il suo

approccio infatti è sempre

inusuale, caratterizzato da

una forte componente creativa,

dove staticità e già visto

non sono mai di casa, perché

il punto di partenza è sempre

“l'io dentro me”, per citare

il suo acclamatissimo lavoro

sulla psicologia del ritratto,

diventato mostra e workshop.

A partire da questo

suo carattere intenso e fiducioso

Monica Silva si permette

da sempre di sperimentare

e approfondire linguaggi di

confine tra la fotografia, l'arte,

il cinema e la letteratura,

dove lo strumento è sempre

al servizio della sua creatività.

“Non è il mezzo che fa il

fotografo ma la sua anima

e la sua passione” ci dice.

Certo è che in Hasselblad

Monica ha trovato un alleato

vincente e una camera fotografica,

la sua H4D 40, insuperabile

e imprescindibile

per la maggior parte dei suoi

lavori, i ritratti in particolare.

Da Giovanni Gastel, ai divi

del cinema immortalati dal

suo obbiettivo in occasione

dell'ultimo Festival di Venezia,

che si tratti di gente

comune, artisti o sportivi

di fama internazionale la

scelta di Monica è sempre

e con tutti quella di porre

l'attenzione sulla dimensione

soggettiva e interiore e forse

anche per questo l'elenco dei

nomi che si sono fatti ritrarre

da lei è lungo. Ma come

è iniziato tutto? E come è

arrivata a un linguaggio

così personale e caratteristico

soprattutto per quanto

riguarda il portrait? Monica

Silva nasce indossatrice, ma

la passione per le immagini

la segue diventando prima

delegata di produzioni per

documentari dell'Enel, poi

aiuto regista di produzioni

pubblicitarie nazionali ed internazionali

con registi come

Robert Richardson, Federico

Brugia, Daniele Lucchetti,

Zack Snyder e Renzo Martinelli.

È nel 2001, e precisamente

dopo l'11 settembre

che inizia la grande crisi del

settore pubblicitario. Monica

decide allora di rimettersi in

gioco passando al mondo

della fotografia professionale

e ripartendo così da quella

che per lei era sempre stata

una passione e un talento

inconsapevoli fino a quel

momento. Sin da ragazzina

In questa pagina e accanto:

fotografie tratte dalla mostra

"L'io dentro me" di

Monica Silva

Prossimo WorkshoP

di monica silva:

"o eu dentro de

mim" il 14 ottobre

a lisbona e il 15 a

Porto.

Per info:

info@monicasilva.it

ONLINE 10/2011 ong>Italyong>

5


ong>TUTTIong> I ong>COLORIong> ong>DELL'ANIMAong> MONICA SILVA

senza nozioni di tecnica e

cultura fotografica da sempre

Monica scattava fotografie.

“Era già scritto, ma io non

me ne ero accorta”, ama dire

lei per spiegarci che oggi

considera la fotografia il suo

naturale destino. Il primo

magazine italiano a notarla

come fotografa è “Max” a cui

presto seguiranno “Vanity

Fair”, “Io Donna”, “Style”,

“Magazine”, “Sette”, “Corriere

della Sera”, “Panorama”

“Travel” e molti altri. L'incontro

con Samuele Bersani

per la realizzazione di alcune

fotografie per il sito del

cantante italiano è un altro

momento decisivo. Saranno

proprio quelle fotografie

6 ong>Italyong> ONLINE 10/2011

infatti ad essere notate dalla

casa discografica di Samuele

e a lanciarla nel mondo della

musica italiana come fotografa

per la realizzazione di

una serie di servizi editoriali

e copertine cd con etichette

come Sony Music, Emi, Edel,

BMG. Accanto a queste esperienze

professionali Monica è

però ben attenta ad ascoltare

e dar voce al suo mondo creativo

interiore e per questo

inizia a muoversi nel mondo

della fotografia d'arte, proponendo

progetti fotografici

articolati come “Life Above

All” un suggestivo lavoro

ispirato all'opera letteraria

“L’Antologia di Spoon River”

di E. Lee Masters e "On My

Skin", un'originale interpretazione

visiva di temi a lei

molto cari, come l'amore

per il cinema, attraverso

una serie di immagini di

nudo femminile realizzate

in occasione dell'evento Arte

Fiera 2010 a Bologna. È poi

l'incontro con Hasselblad a

realizzare prima di tutto un

sogno e a permetterle insieme

di sviluppare a pieno

il suo particolare percorso

creativo. “Mi sono innamorata

dell'ingrandimento dei

file a partire dall'utilizzo del

diaframma molto chiuso

per raccontare tanto delle

persone che ritraevo e se

una camera fotografica mi

può aiutare in generale, con

Hasselblad ho la certezza di

poter generare emozioni”.

Poter vedere benissimo lei

stessa ritratta nella pupilla

dei soggetti fotografati è

impressionante, non solo la

prima volta, ma ogni volta,

ci dice, perché lei si sente

“una cacciatrice di anime” e

con l'imprescindibile aiuto

di Hasselblad anche questa

impegnativa sfida sembra

possibile. A differenza di un

paesaggio che per quanto

accattivante è immobile e

richiede la pazienza di attendere

per vedere e cogliere i

mutamenti di luce e natura,

nel ritratto Monica Silva può

“giocare a plasmare anime”

perché, come ci racconta,

con una persona di fronte si

può parlare e vedere storie,

emozioni, a partire sempre

da una sorta di lotta interiore

che il soggetto pone nel farsi

ritrarre. In questo contesto

il colore per Monica come

sempre diventa un elemento

decisivo e, in una sorta di approccio

cromo-terapeutico,

funzionale all'analisi delle

possibili chiavi di lettura e

cura dell'anima. L'intento

complessivo è infatti quello

di entrare in un contatto

intimistico con la persona

fotografata e per questo il

set “L'io dentro me” diventa

una specie di confessionale,

un luogo neutro e semplice,

bianco e chiuso, raccolto in

se stesso per lasciar fuori il

mondo esterno e tutti i suoi

dettami e dar voce soltanto

all'incontro. L'idea di questo

set up e di un approccio

psicologico alla fotografia

del ritratto si è sviluppato

dopo numerose richieste da

parte di amici e sconosciuti

per farsi ritrarre in seguito al

successo di “Life Above All”.

L'attenzione agli aspetti psicologici

dei soggetti ritratti,

da sempre una componente

innata nel lavoro di Monica,

ha trovato compimento

nella mostra di quest'anno

intitolata “L'Io dentro me”.

Da qui la naturale evoluzione

del workshop di grande

successo sulla psicologia

nel ritratto con il supporto

di marchi di prestigio del

mondo della fotografia come

Hasselblad, Profoto e Manfrotto:

“L'io Dentro voi”,

l'ultimo tenutosi a Bassano

del Grappa lo scorso settembre.

“Dio ha creato l'uomo a

sua immagine e somiglianza

e io parto da qui, dal primo

autoritratto della storia per

cominciare il mio incontro

con i partecipanti del workshop”.

Il percorso infatti

mira a insegnare non solo

tecniche fotografiche ma

anche un atteggiamento di

autoanalisi prima e analisi

altrui poi molto utile ed

efficace per i risultati finali di

un portrait. In un'atmosfera

che sembra prendere spunto

dal linguaggio teatrale e cinematografico

i partecipanti

sono guidati all'incontro con

la loro stessa vena creativa

anche attraverso la sperimentazione

sull'uso di abiti,

costumi e accessori di scena

al fine di approfondire al meglio

l'indagine sulla propria

personalità e la trasformazione

della propria percezione

del mondo che ne deriva.

Questa però è solo una delle

tante idee di Monica che,

vulcanica, è già pronta a

sviluppare nuovi progetti

legati alla psicologia in una

chiave di lettura questa

volta maggiormente legata

al contesto sociale. In particolare,

la ricerca sull'identità

degli individui in relazione

ai condizionamenti sociali e

il ruolo della donna-oggetto

nella società contemporanea

sono i temi della sua attuale

ricerca di cui vi parleremo

ancora.

Qui: Dolcenera

A fianco: Giovanni Gastel e Guido

Taloni

Fotografie di Monica Silva

www.monicasilva.it

www.hasselblad.it


ONLINE 10/2011 ong>Italyong>

7


8 ong>Italyong> ONLINE 10/2011

In questa pagina:

Fotografie di Monica Silva tratte da

"Dei", catalogo dell'omonima mostra di

Gianluigi Colin, direttore creativo del

Corriere della Sera per Skira edizioni


Il pilota RED BULL Aaron Espana. Fotografia di Monica Silva

ONLINE 10/2011 ong>Italyong>

9


10 ong>Italyong> ONLINE 10/2011

"KarmaSutra" di Monica Silva


In queste pagine:

Fotografie di Monica Silva tratte

da "On My Skin", lavoro personale

presentato ad Arte Fiera 2010 a

Bologna.

ONLINE 10/2011 ong>Italyong>

11


12 ong>Italyong> ONLINE 10/2011

In queste pagine fotografie di

Monica Silva tratte da“Life Above

All” un suggestivo lavoro ispirato

all'opera letteraria “L’Antologia di

Spoon River” di E. Lee Masters.


ONLINE 10/2011 ong>Italyong>

13


legend.

The Hasselblad H4D-60 has already set

new industry standards for performance,

resolution, and quality in medium format

DSLR cameras. And now we’re taking

things one step further with the addition

of a comprehensive firmware upgrade

that brings a load of new features and

functions.

In addition to its improved controls

and functionality, better sensor cooling,

live video and high-speed flash sync, the

H4D-60 now features a range of new

features, including:

• Rear LCD updated to full resolution

• One-Click, instant digital focus check

• Camera grip info on rear LCD

• Two directional, electronic spirit level

Naturally, the H4D-60 also gives you full

access to our powerful Phocus software,

out-of-the-box Hasselblad Natural Colors,

the outstanding H System lenses, and all

other benefits of the H4D line.

To see how the H4D-60 handles in

practice and to see the amazing images

this camera can produce, check out

www.hasselblad.com.

a legend

in the making.

www.hasselblad.com/h4d-60legend

photo: chris crumley


UNA NUOVA CASA PER LA

FOTOGRAFIA FIN ART

Lo scorso 17 settembre 2011

a Montevarchi, in provincia

di Arezzo, la nuova Bottega

di Antonio Manta ha aperto

le sue porte al pubblico. Gli

spazi saranno interamente

dedicati allo sviluppo e alla

diffusione della fotografia

e delle arti visive in genere.

Dagli studi grafici, alla sala

per la stampa il laboratorio è

completato anche da un'importante

sala esposizioni, Lo

Spazio Bam, che per la sua

prima mostra fotografica ha

presentato il lavoro “Strappi

& Balocchi” di Nino Migliori,

artista bolognese di fama

internazionale, in corso fino

al prossimo 17 ottobre.

Il Progetto BAM nasce e si

sviluppa dall'esperienza

professionale e artistica

di Antonio Manta,

fotografo e stampatore

personale di molti tra i più

grandi fotografi italiani e

internazionali, docente universitario

all'ISIA di Urbino

e testimonial di marchi importanti

quali Hasselblad,

Canson Infinity e Epson.

Ispirato dall'assetto delle

antiche botteghe artigiane,

Antonio Manta, ha costituito

attorno a sé un gruppo

di giovani specializzati in

vari settori della produzione

fotografica e artistica e in

grado di coprire la totalità

delle esigenze del mercato

dell'arte visiva.

Cooperazione, esplorazione

di nuove soluzioni

espressive, laboratorio di

formazione e di produzione

artistica saranno le parole

chiave su cui continuerà

a svilupparsi il progetto

Bam attraverso un'offerta

importante di workshop,

servizi di grafica, fotografia,

editoria, programmazione

web e assistenza tecnica. Lo

Spazio Bam inoltre, ospiterà

costantemente produzioni

di artisti di fama ed emergenti

per fornire una

continua proposta al confronto

e all'incontro anche

e soprattutto fra generazioni

e formazioni differenti.

Inaugurazione

BOTTEGA ANTONIO MANTA

Un nuovo laboratorio nel cuore della Toscana

Servizio a cura di E.B.

BAM – Bottega Antonio Manta

Via Ammiraglio Burzagli n. 229

Montevarchi (AR)

52025 Arezzo

www.progettobam.com

bam – Prossimi eventi

da novembre a gennaio:

- Roberto Guarnieri, grafico

creativo del gruppo, esporrà

allo Spazio Bam opere realizzate

a mano inerenti alla sua

personale ricerca sul disegno

e la percezione.

- Bam presso Palazzo Concini

(a Terranuova Bracciolini,

AR) presenterà la mostra

“Portraits” del fotografo

Hasselblad Daniele Barraco.

- Organizzazione di un corso

di fotografia di base.

- Organizzazione di

workshop fotografici in collaborazione

con Hasselblad.

Bam: antonio manta, Clo-

rinda iadanza, donatella

manCini, roBerto Guarnieri,

Samuele manCini, anGelo PolvaneSi,

FranCeSCo tanGanelli e

andrea minneCi.

ONLINE 10/2011 ong>Italyong>

15


Alcuni ospiti durante

l'inaugurazione dello Spazio Bam lo

scorso 17 settembre 2011.

16 ong>Italyong> ONLINE 10/2011

Sopra: Il catalogo, della mostra

“Strappi & Balocchi”, realizzato a

mano a tiratura limitata e autografato

dall'autore.


Fotografia di Nino Migliori, tratta dalla mostra "Strappi e Balocchi" in corso dal 17 settembre al 17 Ottobre 2011 presso BAM.

ONLINE 10/2011 ong>Italyong>

17


INTERVISTA FABRIZIO TUDINI

di Erika Bussetti

HASSELBLAD

e FOTO FORNITURE SABATINI

OBBIETTIVO SPECIALIZZAZIONE

Foto Forniture SaBatini è un’azienda SPeCializzata

nella vendita di artiColi Per la FotoGraFia,

il video e la StamPa.

Situata in Pieno Centro a roma Con 800 mq

eSPoSitivi Punta Sulla Più ComPleta Gamma

di marChi e Prodotti SPeCializzati, ma anChe

Sull'aSSiStenza Pre/PoSt-vendita, Garantita

dall'aGGiornamento CoStante dei Suoi teCniCi.

inFine la amPia SCelta di Servizi PoSt-vendita,

l'oFFerta Formativa e Gli eventi del Salotto

SaBatini CaFe ne Fanno SiCuramente tra i Cen-

tri SPeCializzati Più all'avanGuardia e vinCenti

d'italia. viCtor italy ha interviStato FaBrizio

tudini, titolare di Foto Forniture SaBatini.

18 ong>Italyong> ONLINE 10/2011

www.sabatini.ws

www.hasselblad.it

• Siete oGGi il rivenditore

uFFiCiale dei maGGiori mar-

Chi del Settore Foto-video e

StamPa. quando e Come naSCe

Forniture SaBatini?

Guido Sabatini era mio

nonno, che iniziò a commerciare

nel settore fotografico

nel periodo tra le due guerre.

Nessuno in famiglia è nato

con la macchina fotografica

al collo, ma il mestiere si è

tramandato di padre in figlio

e oggi siamo una realtà di

quindici persone.

• in PartiColare Come ConSi-

derate la CollaBorazione Con

il marChio haSSelBlad riSPetto

anChe alla voStra amPia Gamma

d'oFFerta?

Hasselblad è per noi un

punto di riferimento e per

questo è un marchio che abbiamo

da sempre promosso

e venduto. Abbiamo mantenuto

un ottimo rapporto con

l'azienda svedese e il suo distributore

in Italia, Aproma,

anche a seguito del passaggio

al digitale ampliando e aggiornando

prima di tutto le

nostre conoscenze tecniche

rispetto al digitale.

• quali Sono le StrateGie

di Cui vi avvalete Per eSSere

ComPetitivi anChe in relazione

alla CriSi di merCato Che Si Sta

anCora attraverSando?

Oltre all'ampio assortimento

che ci caratterizza, da sempre

puntiamo sull'assistenza prevendita

e post-vendita come

punto di forza e arma per

distinguerci. In questo senso,

attraverso i nostri tecnici e

collaboratori, professionisti

dell’immagine altamente

specializzati, siamo in grado

di garantire a tutti i nostri

clienti un servizio completo

che comprende anche servizi

speciali quali la pulizia dei

sensori su macchine reflex e

digitali, la calibrazione delle

periferiche a domicilio, la

stampa su carte fotografiche,

fine–art o tela, il montaggio

su diversi supporti,

fino all'allestimento completo

di sale audio-video,

l'assistenza informatica sia

hardware che software su

piattaforme Mac e Windows

e ancora speciali formule di

finanziamento per agevolare

gli acquisti.

• SaBatini orGanizza, nel

CorSo dell’anno, una Serie di

eventi e un riCCo ProGram-

ma di inContri Gratuiti Con

aPProFondimenti teCniCi e Cul-

turali Grazie anChe al voStro

SPazio il CaFe FotoGraFiCo. da

quanto eSiSte queSto SPazio

dediCato all'interno del vo-

Stro neGozio? lo ConSiderate

una SCelta vinCente in termini

di immaGine e vendite?

Lo spazio Sabatini Cafe è

nato pochi anni fa per andare

incontro alla richiesta

sempre più ampia da parte


dei nostri clienti di approfondire

le conoscenze tecniche

nel settore fotografico,

soprattutto digitale. Oggi la

fotografia è sulla bocca di

tutti ma tutti cercano e hanno

bisogno di migliorare le

loro competenze, anche i più

esperti. Da qui è nata l'idea di

dedicare un salotto interno

al negozio nel quale i nostri

docenti, altamente qualificati,

organizzano tutto l'anno

corsi di ogni genere e tipo;

dalla fotografia all'editing,

dai corsi sui software Adobe

a quelli sulla stampa digitale

cerchiamo di rendere l'offerta

la più ampia possibile sempre

a partire dalle esigenze dei

nostri clienti.

• Come avete viSSuto il

PaSSaGGio dall'analoGiCo al

diGitale?

Il digitale ha rivoluzionato il

mondo della fotografia e l'approccio

si è trasformato radicalmente.

Se prima si poteva

in un certo senso vivere di

rendita, perché la conoscenza

del prodotto era consolidata,

oggi lo sviluppo tecnologico

ci richiede un ampliamento

delle conoscenze continuo.

Se si vuole restare sulla cresta

dell'onda è necessario pertanto

aggiornarsi.

• Dopo il passaggio al digitale

degli ultimi anni come

è cambiata la vendita degli

scanner?

Dopo dieci anni, da quando

indicativamente è avvenuto

il passaggio al digitale, gli

archivi sono ancora stracolmi

di pellicola e questo comporta

necessariamente una forte

necessità di questo genere di

prodotti sul mercato. Non

Fotoforniture Guido Sabatini

si trova nel cuore di Roma,

in Via Germanico, 168/A – 00192

TEL. 06.3207278 – FAX. 06.3212304

email info@sabatini.ws

Orario di apertura:

Lunedì – Venerdì

9.00-13.00 / 15.00-19.00

Sabato 9.00-13.00

possiamo prevedere quanto

durerà ancora il lavoro di

digitalizzazione di questi archivi

proprio perché i numeri

riguardo al materiale che necessita

di essere digitalizzato

sono ancora significativi.

• Che cosa distingue Hasselblad

secondo te da tutti gli

altri prodotti?

L'eccellenza. Pur restando un

marchio di nicchia, fortemente

ambito da un certo

livello di fotografi, l'esclusività

e l'altissima qualità dei

suoi prodotti ne definiscono

e giustificano il carattere

distintivo.

ONLINE 10/2011 ong>Italyong>

19


20 ong>Italyong> ONLINE 10/2011

Speciale Festival

CORTONA ON THE MOVE

Fotografia in viaggio

Si è appena concluSo il corTona on The Move – il priMo feSTival della foTografia di viaggio naTo dalla collabora-

zione Tra carlo roberTi, fondaTore di ToScana phoTographic WorkShop, che ne ha SeguiTo la direzione arTiSTica

e l'aSSociazione culTurale on The Move.

haSSelblad, Tra gli SponSor del feSTival, è lieTo di MoSTrarvi TuTTi i riSulTaTi di queSTo iMporTanTe SucceSSo.

MoSTre di grandi foTografi della Scena inTernazionale, affiancaTi da foTografi eMergenTi, WorkShop di alTo livello,

inconTri con profeSSioniSTi del SeTTore, un'inTera ciTTà è divenTaTa Spazio eSpoSiTivo e di inconTro.

il feSTival ha rappreSenTaTo un evenTo unico nell'aMbiTo delle aTTiviTà culTurali di corTona e al Suo eSordio Si è

già diMoSTraTo in grado di divenTare un punTo di riferiMenTo per la foTografia in iTalia e a livello inTernazionale.


Nelle giornate del

Festival, CORTONA ON

THE MOVE ha portato a

Cortona giornalisti e photoeditor

delle maggiori testate

locali, nazionali ed internazionali,

permettendo alla

città di Cortona di arricchire

con un nuovo aspetto

una cittadina già ricca di

storia e cultura. Si è aperta

quindi la strada per avere

una nuova nicchia di visitatori,

persone che lavorano

in ambito fotografico e/o

in ambito multimediale ed

artistico, oltre ai tantissimi

appassionati di fotografia.

La città di Cortona ha quindi

la possibilità di ampliare

la propria offerta artistica,

affiancando ai grandi nomi

dell'arte classica come

Pietro da Cortona, Luca

Signorelli, Gino Severini,

e alla notevole ricchezza

apportata da strutture quali

il più grande museo nazionale

etrusco, il MAEC e il

museo diocesano famoso

per il Beato Angelico, l'arte

moderna, presentando di

anno in anno i più grandi

fotografi del mondo.

LE CIFRE

Il Festival ha presentato 5

mostre di fotografi di fama

internazionale in 4 location

del centro storico, e 5

mostre gratuite di fotografi

emergenti presso la Fortezza

del Girifalco.

Complessivamente gli ingressi

calcolati in tutte le

mostre del Festival sono stati

di 14.500 persone, di cui

10.000 presso la Fortezza.

in queSta edizione Cortona

on the move ha oSPitato,

tra i FotoGraFi:

alex majoli

Magnum Photos

david alan harvey

Magnum Photos / National

Geographic

antonin KratoChvil

agenzia VII

andrea PiStoleSi

Getty Images

arno raFael minKKinen

fotografo finlandese/

americano di fama internazionale

il FeStival 2012

Il progetto per il prossimo

Festival 2012, è già in cantiere.

L'obiettivo sarà quello

di diventare sempre più un

punto di riferimento per la

fotografia di viaggio in tutta

Italia attraverso:

- Mostre e interventi di

fotografi di alto livello internazionale.

- Incontri a vari livelli per

permettere ai giovani di

conoscere meglio il mondo

della fotografia sia intesa

come passione che come

professione.

- Esposizioni di fotografi emergenti

(circuito Cortona off).

In questa pagina:

Alcuni momenti dei corsi TPW al

Festival con il fotografo svedese

Anders Petersen e Antonin Kratochvil

membro fondatore dell'agenzia

Seven.

- Location differenti nel

centro storico di Cortona

e nelle sue suggestive vie,

con il duplice obiettivo di

esaltare le mostre esposte e

permettere ai visitatori di

scoprire la città attraverso

un percorso alternativo.

- Premi e agevolazioni per

giovani fotografi.

ONLINE 10/2011 ong>Italyong>

21


22 ong>Italyong> ONLINE 10/2011

www. cortonaonthemove.com

www.tpw.it

www.hasselblad.it


Presentano

11 e 12 novembre

nella suggestiva location aPPena restaurata del castello carlo v di monoPoli

un Week end dedicato alla fotografia

Programma:

monica silva, WorkshoP sulla Psicologia del ritratto

maurizio cigognetti, WorkshoP sulla fotografia Pubblicitaria

daniele barraco, WorkshoP sul ritratto

interverrano: JosePh cardo e mimmo basile.

loro oPere saranno in mostra Presso le sale del castello.

ingresso libero.

con la ParteciPazione di antonio manta

a disPosizione del Pubblico Per consulenze sulla stamPa fine-art.

Presso:castello carlo v largo castello, 70043 monoPoli (ba)

Per informazioni e Prenotazioni: info@dgtales.com

ONLINE 10/2011 ong>Italyong>

23


The PerfecT ADDiTion

To The STAble.

Driving the world’s finest sports car changes

the way you drive. And shooting with the world’s

finest camera does the same for your images.

The Hasselblad H4D-40 features a 40 Megapixel

medium format sensor and True Focus (making

auto-focus substantially easier and more accurate),

and gives you access to the world’s most

advanced lenses, the Hasselblad HC/HCD line.

The H4D has been specially designed to provide

the ultimate in both quality and performance.

Just as the cars that inspired it.

Produced under license of Ferrari Spa. FERRARI, the PRANCING HORSE device, all associated logos and distinctive designs are property of Ferrari Spa.

The Ferrari H4D-40, produced in a limited edition

of only 499 cameras, provides the perfect photographic

accessory to the world’s finest driving

machines. Produced in the new Ferrari “Rosso

Fuoco” and bearing the legendary Cavallino

Rampante, the camera comes with an 80mm lens

and an exclusively designed and engineered glass

display box, and will enable you to document life

from the driver’s seat in a way you never before

dreamed possible.

Log on to www.hasselblad.com for more information

about the Ferrari H4D-40.


CONTATTI

VICTOR ITALY online /2011

www.hasselblad.it

Italian Photographers Relations

Manager Hasselblad: Andrea Mariani

Andrea.Mariani@Hasselblad.dk

Editor Victor ong>Italyong> online: Erika Bussetti

erika.bussetti@Hasselblad.dk

Tutti gli articoli e le illustrazioni contentenute

in questa rivista online sono soggette alle leg-

gi del copyright. Qualunque forma di utilizzo

oltre i limiti ristretti imposti dalle leggi di

copyright e senza l'espressa autorizzazione

dell'editore è vietata e sarà perseguibile. Non

accettiamo alcuna responsabilità di materiale

non richiesto e questo sarà restituito solo in

caso di spedizione inclusa. Hasselblad è un

marchio registrato di Victor Hasselblad A/S,

Danimarca.

More magazines by this user
Similar magazines