Eventi Cronache di gara - GT5 Italia

gt5italia.it

Eventi Cronache di gara - GT5 Italia

CRONACAMOTORI

Tutto lo staff redazionale e tutto i piloti di GT5ITALIA.it vogliono dedicare una pagina alla tragica recente

scomparsa dal mondo dei motori di Marco Simoncelli, un pilota che ci ha donato momenti di allegria

con il suo fare spigliato, eccentrico e carico di adrenalina.

Addio Marco, noi non ti dimenticheremo!

2

Novembre 2011


Edizione realizzata per

supporto elettronico

tramite www.gt5italia.it

La diffusione, la stampa

e la copia anche parziale

senza autorizzazione è

vietata.

AMMINISTRATORE

Dr.Hazard

CAPO REDAZIONE

Nikkpo

REDATTORI

Scidis

Kgbim140

Aorangi

Elfurri

Dshadow28

FOTOGRAFI

Peppejuve29

Sasi897

Pigar

Markos

Mosthated23

GRAFICI

Nikkpo

EDITORIALE

A cura di Nikkpo

Caro lettore, cara lettrice.

Hai tra le mani (si fa per dire, dato che è un formato elettronico) il tanto atteso terzo

numero del nostro amato magazine!

La gestazione è stata lunga e il parto difficile, ma finalmente abbiamo uno staff serio

e appassionato che (si spera) rimarrà fadele al progetto per tutto il tempo possibile.

Questo è un numero senza infamia e senza lode, una sorta di prova tecnica del lavoro

di equipe della nuova redazione.

Quindi non prendetevela troppo per eventuali errori, bruttezze, mancanze... siamo

aperti ai vostri consigli e pareri per migliorare sempre di più questo nostro magnifico

prodotto!

Ed ora, cari piloti, accendete i vostri motori e cominciate a sgommare.... si PARTEEEEE!

GT5 ITALIA MAGAZINE è una rivista periodica amatoriale e non destinata alla vendita. Viene distribuita solo ed esclusivamente in formato

elettronico via web gratuitamente.

GT5, SONY, PLAYSTATION 3 e POLYPHONY sono marchi registrati SCEE, tutti i diritti riservati.

I marchi e i modelli delle auto appartengono alle rispettive case automobilistiche.

Sede legale e amministrativa: www.gt5italia.it - info@gt5italia.it

Novembre 2011 3


Indice

Pagina 2

4

CRONACAMOTORI

I fatti e i protagonisti del mondo dei motori...

Su questo numero un commiato a Marco Simoncelli, pilota di MOTOGP (e non solo)

tragicamente scomparso a 24 anni....

La gara degli aspiranti piloti di GT5 ITALIA...

Pagina 10 Pagina 11

Novembre 2011

Pagina 6

Dove tutto ha inizio, dove per alcuni è la fine....

Interviste e review degli eventi rookie, dedicati ai nuovi piloti che

vogliono “patentarsi” per accedere agli eventi “BRUTTI SPORCHI E

CATTIVI” proposti dagli organizzatori!

Il momento TOPIco per eccellenza, quello che

tutti i piloti aspettano con ansia numero dopo

numero....

La patata pelata, la patata bollita, la patata

fritta, la patata dorata, la patata dolce....

L’importante che sia PATATA!

GT300

La cronaca dell’evento

SUPER GT300

I piloti

Il vincitore

Le foto...


Pagina 18

L’evento per eccellenza, la gara delle gare....

500 cavalli di pura energia!

Una cronaca completa giro per giro... o

quasi!

Pagina 26

CLIO TROPHY v.3

L’evento monomarca del mese...

Come consuetudine da qualche tempo,

ecco il Renault Clio Trophy vol. 3...

Segui la cronaca e guarda i risultati!

Pagina 33

full Contact

cONFRONTO DIRETTO TRA DUE AUTO.

nE RIMARRà SOLTANTO UNA....

Pagina 29

Indice

DEEP INSIDE

La rubrica che prende un aspetto del gioco e lo analizza a 360°....

Circuiti, autovetture, elaborazioni, patch, DLC, settaggi....

Novembre 2011 5


Eventi Cronache di gara

Articolo di: Scidis Fotografie: Sasi897

14° Rookie

Selection

Con questa rubrica conosceremo un po’ meglio i futuri potenziali

protagonisti delle gare organizzate dalla federerazione GT5ITALIA.

Per chi non lo sapesse,

l’evento ROOKIE è

essenzialmente una gara di

prova, concepita per mettere

sotto esame i nuovi piloti che

vogliono lanciarsi nel mondo

delle gare nella community di

GT5 Italia.

Tale gara si svolge ogni due

settimane ed è aperta a tutti

i nuovi iscritti al nostro forum

su www.gt5italia.it.

Siamo giunti ormai alla

quattordicesima edizione

dell’evento citato, e come

di consueto siamo qui oggi

a recensire questo incontro,

con tanto di interviste ai

partecipanti.

Superare la gara rookie

senza penalità significa ricere

una sorta di “patente”, che

consentirà all’aspirante pilota

di entrare ufficialmente nelle

competizioni organizzate,

così da provare a scalare le

classifiche e diventare un asso

del volante (o del joypad...)

6

Novembre 2011

Le iscrizioni si sono concluse con un “tutto esaurito”, ma sulla linea di partenza si

sono presentati solo sette piloti.

Un buon numero, comunque, che va a beneficio del divertimento e della varietà

delle future gare!

Ecco i partecipanti iscritti (in rosso quelli partecipanti):

Pilota PARTENZA PIAZZAMENTO

• Gerry79 3°

• sasi897

• Drako

• ElektroSimo92

• Cybbah

• Discolz 2°

• CiccioAndre 1°

Tutti promossi a pieni voti! Solo cybah una piccola macchia che sicuramente

lavera’ con l’allenamento! I Piloti potranno accedere alla prima gara utile Trained

(LUPO GTI CUP).

Grazie a tutti per averci concesso l’esclusiva per la prima vostra intervista e chissa

un giorno ci rivedremo sul podio di qualche circuito internazionale e magari con

qualceh bella ragazza da innaffiare con lo champange!


PRONTI??? Eccoli tutti e sette sulla griglia di partenza!

ID FORUM: Sasi897

ID PSN: Sasi897

Eventi Cronache di gara

Gara entusiasmante!

Andiamo ai box e sentiamo i pareri dei tre concorrenti, scelti casualmente!

Partiamo subito con il vincitore di questa edizione, CICCIOANDRE!

1

2

3

4

5

6

7

8

Domanda Come hai conosciuto la federazione di GT5 ITALIA?

Risposta

Gia dai tempi di GT4 cercavo sempre nel web delle informazioni sul gioco e un giorno nel 2010 ho visto la notizia che stava

per uscire GT5 ma solo per ps3! Allora questa estate ho girato molto su internet per trovare qualche info su gt5...cosi vi ho

scoperto....ho visto la vostra organizzazione mi e’ piaciuta e ho comprato ps3 e gt5 subito!

Domanda Qual è il tuo nome di battaglia (psn-ID) e da cosa deriva?

Risposta

SASI897...fin da bambino mia sorella gemella mi chiamava cosi non riuscendo a pronunciare bene il mio nome,

pero mi e’ piaciuto quindi l’ho scelto poi ho messo il mio giorno di nascita e l’anno ed ecco la frittata e’ pronta!

SASI-8-97

Domanda Qual è il tuo vero nome? E dove vivi?

Risposta

Salvatore e sono della splendida Sicilia e abito in un piccolissimo comune Cesaro’, famoso per il palio e i

boschi!

Domanda Che auto usi per raggiungere il circuito ove ti alleni?

Risposta

Auto?!? Mi limito ad usarle nei giochi, la mia giovane eta’ non me lo permette...sono sicuro pero’ la licenza in

pista la prendero’ e a breve mi sto impegnando molto!

Domanda Hai avuto esperiente precedenti con altri giochi di corse automobilistiche?

Risposta No, Gt5 italia e’ stato il mio primo e unico grande amore ed e’ l’unico gioco che ho per PS3

Domanda Hai già gareggiato on line con altre federazioni?

Risposta No, Gt5 italia e’ stato il primo sito valido per gt5.

Domanda Ti sei iscritto all’evento Rookie n.14: com’è andanta? Raccontaci brevemente la tua gara.

Risposta

Domanda

Risposta

Ho disputato il rookie e la pista era l’insidiosa e polverosa Laguna Seca. Ho disputato delle brutte qualifiche e anche in

gara non sono riuscito a trovare il gisuto feeling con l’auto girando 4/5 secondi sopra il ritmo dei migliori ...per il resto mi

sonon concentrato sul mio passo e non ho fatto molti errori a parte uno grave dove due piloti erano in bagare e mi stavano

superando a inizio curva, il primo mi ha superato senza problemi, mentre con il secondo c’e’ stato qualche problemino

infatti ho frenato prima per farlo passare ma lui mi e’ piombato addosso. Per fortuna del pilota che mi e’ arrivato addosso ,

l’altro ha sbandato e hanno potuto riduellare tra loro essendosi riavvicinati.

Nel caso non ti fossi qualificato nel Rookie ,ci riprovera o abbandonerai il mondo professionsitico delle cosrse

automobilistiche?

Credo di essere l’aspirante pilota proffesionistico ad aver fatto piu rookie, la speranza e la volonta non mi

mancano, quindi se non lo passero’ lo rifaro’ sempre. In questo rokkie mi sono allenato tanto, infatti,sono molto

migliorato rispetto al passato, l’unico problema che ho e che fatico a trovare un buon ritmo.

VALUTAZIONE DEL TUTOR

Dimostra ancora difficoltà nel controllo del mezzo ma sta migliorando

grazie agli allenamenti. Comunque corretto in pista, conscio dei

propri limiti e rispettoso dei regolamenti (viene oltretutto tamponato

pesantemente sul finale di gara) e non crea problemi ai piloti in gara. si

raccomanda allenamento per accrescere la confidenza con le gomme a

minor tenuta.

Novembre 2011 7


Eventi Cronache di gara

8

ID FORUM: Drako

ID PSN: Drako_189

ID FORUM: Gerry79

ID PSN: ZioGerry

Novembre 2011

1

2

3

4

5

6

7

8

Domanda Come hai conosciuto la federazione di GT5 ITALIA?

Risposta

Cercavo una federazione seria sul web per affrontare un vero campionato e rivivere le gesta dei campioni del

circus motoristico ed eccola GT5ITALIA!

Domanda Qual è il tuo nome di battaglia (psn-ID) e da cosa deriva?

Risposta

Drako_189 deriva da uno dei protagonisti di uno dei miei film preferiti “Dragon Herat” e DRAKO e’ il nome che viene dato al

protagonsita.....un DRAGO!

Domanda Qual è il tuo vero nome? E dove vivi?

Risposta MI chiamo Jhonatan e abito a Castelnuovo Magra in Liguria.

Domanda Che auto usi per raggiungere il circuito ove ti alleni?

Risposta Non ho l’auto, raggiungo i circuiti con un comodo taxi.

Domanda Hai avuto esperiente precedenti con altri giochi di corse automobilistiche?

Risposta No, non ho mai giocato online con altri giochi

Domanda Hai già gareggiato on line con altre federazioni?

Risposta No, questa’ e’ la prima volta per questo sono un po teso

Domanda Ti sei iscritto all’evento Rookie n.14: com’è andanta? Raccontaci brevemente la tua gara.

Risposta

Domanda

Si ho disputato l’evento rookie vol.14, purtroppo pero’ non e’ adnata bene. Giravo almeno 2 secondi al giro

piu lento e ho avuto problemi di controllo del posteriore dell’auto nelle curve 6 e 9, e sono andato diverse

volte contro le bariere danneggiando l’auto rientro ai box per ben 2 volte cosi mi hanno doppiato quasi tutti.

Cio’ nonostante la parte che mi ha diverito di piu sonon stati i primi 3/4 giri dopo il rientro della safety car,

proprio quando ero in fase di attacco e poi di difesa, ma il controllo dell’auto era un po difficile cosi al 4 giro

sono adnato a sbattere alla famelica curva 6. Dopodiche per tentare di riprendere un buon passo di gara ho

commesso piu volte lo stesso errore nella stessa curva solo alla fine con gli ultimi 2/3 giri ho cominciato ad

avere tempi accettabili senza errori.

In conclusione pernso di poter fare molto meglio di quando dimostrato in questa gara prelimimnare e

sicuramente ho imparato che le gare organizzate serimaente sono molto piu divertenti delle normali gare on line

nella lobby publica.

Nel caso non ti fossi qualificato nel Rookie ,ci riprovera o abbandonerai il mondo professionsitico delle cosrse

automobilistiche?

Risposta Credo di non aver passato l’evento ma cio’ per me e’ uno stimolo per piprovarci e riprovarci fino alla riuscita.

VALUTAZIONE DEL TUTOR

Andatura altalenante, buon passo medio e attimi di crisi nel controllo del veicolo. si dimostra comunque

corretto e rispettoso dei regolamenti.

Be’ tutto sommato non e’ poi andata cosi male! Ora capiamo perche’ non hai un auto tutta tua ....

perche’ sarebbe sempre dal carrozziere! Bella scelta quella del taxi! I Soldi lasciali spendere al tuo team.

Benvenuto nel modo professionistico delle corse!

1

2

3

4

5

6

7

8

Domanda Come hai conosciuto la federazione di GT5 ITALIA?

Risposta

Volevo provare a entrare nel modo delle corse automobilistiche professioniste e cercando una federazione ho

trovato al vostra in internet

Domanda Qual è il tuo nome di battaglia (psn-ID) e da cosa deriva?

Risposta ZioGerry

Domanda Qual è il tuo vero nome? E dove vivi?

Risposta IL mio nome reale e’ un segreto per pochi intimi la mia cetta’ e’ la ridente Gerlando (Agrigento)

Domanda Che auto usi per raggiungere il circuito ove ti alleni?

Risposta Una fiammante Pegeout 206

Domanda Hai avuto esperiente precedenti con altri giochi di corse automobilistiche?

Risposta Certo sonon un appassionato di motori Rfactor,F1 2010,DIRt2, Dirt3, Grid

Domanda Hai già gareggiato on line con altre federazioni?

Risposta

Questa e’ la prima federazione seria che incontro in passatto ho organizzato qualche evento amatoriale sul sito

Console Tribe

Domanda Ti sei iscritto all’evento Rookie n.14: com’è andanta? Raccontaci brevemente la tua gara.

Risposta

Domanda

Si ho partecipato alla 14esima edizione ed e’ andata abbastanza bene, qualche duello con il mio amico Cybbah e qualche piccola sbavatura,

comunque un bel podio finale.

Nel caso non ti fossi qualificato nel Rookie ,ci riprovera o abbandonerai il mondo professionsitico delle cosrse

automobilistiche?

Risposta Riproverei volentieri ho la benzina nelle vene!

VALUTAZIONE DEL TUTOR

Il pilota dimostra comprensione dei regolamenti, sa comportarsi in bagarre sapendo aspettare e cogliere i giusti

momenti, buon passo e controllo del mezzo in generale, buon comportamento anche in fase di uscite di pista.

Un osso duro signori e un degno rivale dei nostri blasonati piloti dell’alta classifica della Global Ranking.

Ti aspettiamo in pista per conoscere piu da vicino il tuo valore!


Eventi Cronache di gara

Qui di seguito qualche scatto della gara ROOKIE 14° EDIZIONE.

Momenti di tensione durante un

micidiale testa a testa tra ZioGerry

(a destra) e Morazza...

Un bel sorriso e un effetto blur... La giusta sensazione di

adrenalina!

Sasi897 (a sinistra)

ZioGerry (a destra)

CyBBaH (dietro, al centro)

Fantastica tripletta... chi la spunterà?

Drako_189 (macchina grigia)

ZioGerry (macchina gialla)

CyBBaH (macchina blu)

Novembre 2011 9


10

Novembre 2011


GT300 GT300

13 ottobre 2011 - Tsukuba Circuit

Torna la gara più tamarra di GT

Novembre 2011 11


Eventi Cronache di gara

Giovedi 13 ottobre 2011 ore 22.15 finiscono le qualifiche molte

combattute del secondo appuntamento del Campionato

Open GT300 Autobacs.

Articolo di: Kgbim140 Fotografie: peppejuve29

Ed ecco la griglia di partenza:

12

1° Manu-Pedro Subaru Cusco 2008

2° PeppeJuve Arta garaya 2008

3° Don-Vinc Toyota Celica 2003

4° Karma 996 Toyota Mr-s 2000

5° Clem-Moro Subaru Cusco 2008

6° Fiat127 Re Amemiya Rx7 2004

7° Martello77 Subaru Cusco 2008

8° Hazard Re Amemiya Rx7 2008A

Alla partenza Don si avvia

al rallentatore creando

scompiglio a centro

gruppo.

In prima curva entrano

4 piloti affiancati,

Fiat127CL ad interno

curva, Clem_Moro largo,

Don a centro curva e

più all’esterno Martello

ed è in quest’ordine

che percorrono il primo

giro con Hazard 8° e

con il testa al gruppo

ManuPedra seguito da

Peppejuve e Karma996.

Novembre 2011


Alla prima curva, Clem,

con una staccata

forse un pò ritardata

e sorpreso dalla

traiettoria di Fiat127 lo

tampona leggermente

causandogli la rottura della

sospensione post dx ed a se stesso

la rottura dell’anteriore sx.

Qualche secondo dopo In uscita

dalla stessa curva Don perde il

controllo della sua Celica girandosi

in mezzo alla pista perdendo 10sec.

ma non causando danni.

Hazard passa Martello77 per il 6° posto

8° giro: Hazard comincia a lottare

con Moro e dopo sorpassi e

controsorpassi guadagna la 5° piazza

Peppe all’ultima curva del giro va in

testacoda, perde 7.4secondi e la 2°

piazza in favore di Karma.

Eventi Cronache di gara

Fiat127 rietra ai box per riparare la vettura

perdendo 29secondi ed il 5° posto

1° Manu 9.29:592

2° Peppe + 0.341

3° karma + 1.376

4° haz + 13.736

5° moro + 14.760

6° martello + 15.168

7° don + 19.201

8° Fiat127 + 38.550

La situazione all’inizio del decimo giro.

Alla fine dello stesso, Martello sorpassa

Moro!

1° Manu 19.21:792

2° karma + 4.476

3° Peppe + 11.401

4° haz + 12.045

5° Martello + 16.396

6° Moro + 22.750

7° don + 23.571

8° Fiat127 + 42.380

Situazione quasi del tutto invariata con

Manu che tiene le fila e fiat127 sempre

più abbandonato a se stesso.

Novembre 2011 13


Eventi Cronache di gara

14

don rientra ai box e Fiat127 lo scavalca

rientra ai box anche peppe che lascia la

3° posizione a Haz e la 4° a Clem mentre

Martello passa Fiat127 in pista

manu perde il commando della gara in

favore di karma fermandosi ai box

1° Manu 30.00:387

2° Karma + 4.712

3° Peppe + 7.782

4° haz + 13.564

5° martello + 15.017

6° moro + 17.137

7° don + 31.046

8° Fiat127 + 33.115

La testa e la coda di questo

“serpente” resta invariata, con Manu

che gestisce e Fiat127 che chiude.

Karma sempre ad un passo dal primo

posto.

errore di haz alla curva 8° e sorpasso

subito da martello, seconda sosta di 127 e

doppiaggio da parte di manu

1° Manu 37.31:198

2° Karma + 6.511

3° Peppe + 9.941

4° haz + 18.161

5° martello + 19.761

6° moro + 23.202

7° don + 41.616

8° Fiat127 + 1 lap

Invariato rispetto al giro 31, con un

Manu sempre più imprendibile per

molti... soprattutto per Fiat127, ormai

indietro di un giro...

Novembre 2011

rientro ai box per martello che perde 2 posti

e rientra in pista 7°

è la volta di Clem fermo ai box da dove esce

8° e di Haz che viene risorpassato da peppe

dopo dura lotta clem sorpassa 127

mentre karma effettuata la sua sosta

lasciando il primato della gara nelle

saldi mani di manu.

Dopo lunga lotta haz sorpassa martello

Semopre al quarantesimo gior, errore di don con

perdita di 8.5 secondi ma con gravi danni alla

vettura che lo costringono ad una prolungata

sosta ai box


doppiaggio di karma su 127 ed errore

di peppe alla curva 6 che perde circa 3

secondi

Haz conclude la sua splendida

rimonta dal 8° posto di partenza al 3°

sorpassando peppe

Manu doppia anche Moro

Eventi Cronache di gara

1° Manu 47.56.642

2° Karma + 8.562

3° Peppe + 20.015

4° haz + 20.210

5° martello + 31.449

6° moro + 51.520

7° Fiat127 + 1 lap

8° Don + 6 lap

Comincia la lotta tra peppe ed haz

per il terzo gradino del podio. Grazie

a Don che perde 6 giri per l’incidente,

Fiat non è più il fanalino di coda.

ella corsa f ne della corsa f ne della corsa f ne della corsa f ne della corsa f ne della corsa f ne de

FINE DELLA CORSA

1° Manu

2° karma

3° haz

4° peppe

5° martello

6° moro

7° kgb

8° don

MANU-PEDRO

Sudati, sporchi, brutti e cattivi...

Gli otto eroi hanno lottato per quasi un’ora

sull’ostico circuito di Tsukuba e il vincitore

assoluto è MANU-PEDRO, che ha tenuto

testa dall’inizio alla fne!

Novembre 2011 15


Eventi Cronache di gara

16

Alcune spettacolari scatti della gara GT300 Tsukuba svoltasi il 13 ottobre 2011 con in pista: MANU-PEDRA; PEPPEJUVE; DON-VINC; KARMA996; CLEM-MORO; FIAT127; MA

Novembre 2011

RTELLO77; HAZARD. Gara splendida e contornata da colpi di scena al cardiop

alma... Spettacolo!!


PUBBLICITA’

STUDIO FOTOGRAFICO “PIPPO COCA”

Del Barone Gigio Remigio VII di Prussia

CROSTA CROCIERE

Sulla nave “Barone Gigio Remigio VII di Prussia”

Dai, vieni qui a fare un giro su delle nostre barca belo e

sicura... Noi prende te e porta li dove vuole, basta picolo

anticipo di soldo e pensa noi a tuo pasaporto e carte per

andare dove piacce.

Prezi beli, poco davero.... Siamo tuti taliani veri.

• Salvagggiente fato belo da mio cuggino che fa quelo

lavoro

• Servisio di mangiata diretamente pescato in del mare

• Partensa da miliore porti del mediteraneo e arivi li dove

piacce

• Potere pagare anche con sorela o cugina... se buona

• Astenersi siniori de polizia o gardia de finansa perchè

se no miei ospiti se spaventa e preocupa poi vomitano e

fanno cacca come l’anno scorso su mia giaca.

Foto di qualita’ codach

dal 1579

• Poster in scala 1:1 di montagne e pianeti

• Ottiche Hello Kitty

• Motofalciatrici da 8 megapixel

• Grappa in rullini da leccare

• Donne dai facili costumi in gomma gonfiabile

• Organi per trapianti

• Sviluppo e stampa in soli 15 anni

• Prezzi a partire da 3 galline

• Vendita di litri cubi e metri al kilo quadrato

• L’amaro è offerto dalla casa (tua)

Novembre 2011 17


AUTOBACS

UPER

SUPER GT50


GT500

0

27 settembre 2011 - Suzuka Circuit


Eventi

SUPER

Cronache di gara

Articolo di: Kgbim140 Fotografie: Pigar

500 cavalli di pura potenza che scaricano a

terra l’adrenalina...

La gara per eccellenza del campionato giapponese

SUPER GT, famosa per essere di manica larga sulle

modifiche delle vetture, dal motore al telaio.

In ogni caso non devono avere più di 500 cavalli, da

qui la nomenclatura GT500.

Gli aiuti elettronici alla guida, come l’ABS, il controllo

della trazione e il controllo elettronico della stabilità

sono vietati su tutte le vetture, anche se essi sono

presenti sulle controparti stradali, inoltre sono vietati

i freni in fibra di carbonio.

E le stesse limitazioni sono categoriche anche nelle

gare in GT5! Quindi, cari piloti che fate affidamento su

questi aiuti per vincere off-line, se vorrete partecipare

e non fare figure demmerda in queste competizioni,

è meglio che reimpariate a guidare...

20

Novembre 2011

La GT500 è dominata da tre colossi del mondo

automobilistico jappo: NISSAN e TOYOTA (con il suo

sotto-marchio LEXUS).

Partecipano inoltre anche marche estere, nella

fattispece FERRARI, PORSCHE e ASTON MARTIN.

Le gare si svolgono su circuiti giapponesi molto

conosciuti, come Twin Ring Motegi, Fuji Speedway

e Suzuka. La prima gara fuori dal Giappone è stata in

Malesia nel 2000 (dal 2004 è un appuntamento fisso)

e c’è stata anche una gara in California, al California

Speedway, nel 2004.

Le gare sono di tipo ENDURANCE, solitamente di

300 km, ma, a volte, anche di distanze maggiori,

come la 1000 km di Suzuka.

Tuttavia per ovvi motivi di tempi, nella controparte

videoludica si omette questo dettaglio e di corrono

gare di 30/50 giri.

Difatti la nostra ultima SUPER GT500 si è svolta sul

circuito di SUZUKA e conta 25 giri.

Vediamo subito la griglia di partenza dopo DUE

giorni di qualifiche:

1° Skullwand 7° Karma996

2° Vegesimo 8° Don-vinc

3° Ita-iso 9° Jukusssj4

4° Giorgio-n1 10° Hyxdrive

5° Scidis 11° Leps-10-

6° Nycrom 12° Thewolf89ita

Purtroppo per problemi alla vettura pigar non riesce ad essere al via.

Alla partenza lanciata dietro la safety car il gruppo si spacca subito in 2 tronconi, con subito 4secondi tra

nycrom 6° e karma 7° che però nel corso del primo giro riesce a rientrare assieme a donvinc.

Nel frattempo infuria la battaglia in testa con continui scambi di posizione tra i primi 3: skullwand, ita-iso,

vegesimo.

Alla fine del primo giro le posizioni sono così definite:

PILOTA TEMPO PILOTA TEMPO

1° Vegesimo 2.04.144 7° Karma996 + 4,173

2° Ita-iso + 0,244 8° Don-vinc + 4,446

3° Skullwand + 1,141 9° Leps-10- + 6,767

4° Giorgio-n1 + 1,600 10° Hyxdrive + 7,607

5° Scidis + 2,919 11° Jukusssj4 + 8,059

6° Nycrom + 3,727 12° Thewolf89ita + 8,345


GT500

Eventi Cronache di gara

ita-iso e vegesimo cominciano una lotta con

scambi di posizione al vertice mentre karma

sorpassa prima nycrom e poi scidis e dietro

hyxdrive sopravanza leps ed anche nycrom

passa scidis.

Mentre continua ad infuriare la lotta per le

prime due posizioni con ripetuti scambi, alla

prima staccata leps sbaglia e viene sflato

da jukusssj4 e da wolf perdendo in tutto circa

11secondi.

Jukusssj4 sorpassa hyxdrive ma viene

risorpassato nell’ultimo rettilineo prima della

chicane fnale dove anche nycrom sorpassa

karma ma devono comunque cedere tutti e due

la propria posizione a scidis.

nycrom e karma in fondo al rettilineo

principale ripassano davanti a scidis che

sbaglia il punto di staccata e perde un

circa 3secondi passato anche da don-vinc ed

incominciano tra di loro uno scambio di posizioni

che continuerà anche il giro successivo come

avviene in testa tra ita-iso e vegesimo

nel primo settore della pista un errore di

vegesimo gli fa perdere 15secondi e 7

posizioni diventando 9° e ne approftta

anche don per sorpassare nycrom, anche scidis

commette un nuovo errore che gli fa perdere

20secondi e la posizione nei confronti di hyxdrive,

jukus, wolf e leps. A fne giro comincia la rimonta di

vegesimo che passa jukuss.

vegesimo passa hyxdrive il quale commette

vun errore che gli costa 3secondi ed anche

la posizione su jukuss e wolf mentre nycrom

risorpassa karma.

vegesimo ad inizio giro passa don ed

sull’ultimo rettilineo karma mentre hyxdrive si

ferma ai box, perde 41secondi e la posizione

su leps e scidis

don passa karma ad inizio giro ma ne viene

ripassato ma poi karma commette un errore

e perde 7 secondi e la posizione anche su

jukus.

Alla fne del 8° giro le posizioni sono così

defnite:

PILOTA RITARDO PILOTA RITARDO

1° Ita-iso 0 7° Don-vinc + 16,440

2° Skullwand + 3,006 8° Jukusssj4 + 16,527

3° Giorgio-n1 + 3,832 9° Thewolf89ita + 30,446

4° Nycrom + 11,808 10° Leps-10- + 32,227

5° Vegesimo + 12,899 11° Scidis + 36,008

6° Karma996 + 15,823 12° Hxydrive + 1’ 00,059

vegesimo continua la sua rimonta

prendendo la 4° posizione a nycrom

don e wolf entrano ai box scivolando

rispettivamente alla 10° e 12° posizione

mentre nycrom fa un errore perde circa

6secondi e la posizione su jukus.

anche skull e nycrom rientrano ai box e ne

escono 5° e 9° mentre in pista don sorpassa

prima scidid e poi leps.

entrano ai box anche ita-iso che ne esce 4°,

giorgio 5°, leps 11° e scidis 12°.

anche vegesimo entra ai box uscendone 5°

ed hyxdrive 12° mentre don commette un

errore che gli costa 5 secondi e la piazza in

favore di nycrom.7

anche jukus rientra ai box mentre leps

sorpassa wolf che commette un errore che

gli costa 3 secondi

in testa ita sorpassa skull ed iniziano a

battagliare per la 1° piazza mentre a fne giro

giorgio è costretto a rientrare ai box mentre

karma perde 4secondi e scidis 12.

Novembre 2011 21


SUPER

Eventi Cronache di gara

22

Giorgio-n1 esce dai box 9°

PILOTA RITARDO PILOTA RITARDO

1° Ita-iso 0 7° Jukusssj4 + 26,384

2° Skullwand + 0,185 8° Karma996 + 33,935

3° Vegesimo + 6,268 9° Leps-10- + 44,138

4° Nycrom + 20,196 10° Thewolf89ita + 50,331

5° Giorgio-n1 + 22,316 11° Scidis + 1’ 08,245

6° Don-vinc + 24,825 12° Hxydrive + 1’ 13,321

continua la lotta tra ita-iso e skull mentre don

perde 3secondi e la 5° piazza a favore di

jukuss mentre a fno giro wolf rientra ai box

uscendone 12° alle spalle di hyxdrive.

giorgio comincia la rimonta con il sorpasso

su leps ma tutti e due sorpassano don fermo

ai box che rientra in pista 9°

skull per tenere il passo del primo commette

un errore che gli fa pagare 3 secondi ma

soprattutto la 2° piazza in confronto a

vegesimo, leps danneggia gravemente la vettura

perdendo più di 20secondi in pista e fa rientro ai

box uscendone ultimo

giorgio passa davanti a karma che inizia

ad avere problemi alle gomme e perde 16

secondi

vegesimo raggiunge e sorpassa ita per il 1°

posto e comincera una lotta con continui

scambi di posizione, mentre nycrom alla

prima staccata commette un errore che gli

costa 4secondi e la posizione su jukus che però

riprenderà nella alla staccata della chicane fnale,

karma perde altri 6secondi e la posizione su

don, anche hyxdrive sbaglia e lascia per strada

3secondi

continua ad infuriare la lotta per il primo posto

tra vegesimo e ita mentre dietro karma

perde altri 4secondi

Novembre 2011

ita e vegesimo continuano a scambiarsi

la posizione ma con quest’ultimo che

commette un piccolo errore che gli costa

1secondo, lo stesso dicasi di nycrom che nella

battaglia con jukuss si procura dei danni alla

vettura che gli costano 19secondi ed una sosta ai

box da cui esce 9° sorpassato anche da giorgio e

scidis.

karma senza più gomme lascia altri

18secondi e deve lasciare il passo a scidis,

nycrom, hyxdrive che però commette un

errore, 6secondi persi ed il sorpasso subito da

wolf che passa anche karma.

nycrom con gomme fresche guadagna la

7° piazza su scidis mentre in coda infuria la

lotta per la 10° posizione tra karma, hyxdrive

e leps che ne esce vincitore anche se causa

vari problemi perde 13secondi ma fanno peggio

hyxdrive che ne perde 27 e karma che si deve

fermare senza più gomme posteriori ma anche

skull rallenta e perde 6secondi, nycrom 4 e wolf 6.

In testa lotta all’ultimo centimetro per vincere tra

ita-iso e vegesimo che vince al fotofnish proprio

sulla linea del traguardo.

FINE DELLA CORSA

1° Vegesimo

2° Ita-iso

3° Skullman

4° Jukussj4

5° Giorgio-n1

6° Don-Vinc

7° Nycrom

8° Scidis

9° Thewolf89-ita

10° Leps-10-

11° Hxydrive

12° karma996

VEGESIMO

Emozione e passione, amore e odio...

Un susseguirsi di colpi di scena e un fnale

inaspettato regala l’oro a VEGESIMO!


GT500

Eventi Cronache di gara

GALLERIA FOTOGRAFICA GT500

Novembre 2011 23


SUPER

Eventi Cronache di gara

24

Novembre 2011


GT500

Eventi Cronache di gara

Novembre 2011 25


Eventi Cronache di gara

Articolo di: Kgbim140 Fotografie: Sasi897

CLIO TROPHY v.3

26

Domenica 23 ottobre sul circuito di Roma si svolge il terzo volume dell’evento dedicato

alle Renault e Lutecia Clio Cup.

Durante le qualifche si aggiudica la

pole position Ita-iso con un tempo

di 1.11.066 seguito nell’ordine

da: Manupedra, Mosthated, manticora,

don-vinc, nycrom, keyser-soze, fiat127cl,

thewolf89, leps-10-, g-luca93, cesarazzo,

faraly, locs e robyzx.

Novembre 2011


Subito alla partenza ci sono diversi scambi di posizioni

soprattutto nelle retrovie, ma alla curva 6 nycrom si

appoggia alla vettura di manticora rompendo la propria

sospensione anteriore sx e l’altrui posteriore dx mentre alla

curva 8 si incastrano g-luca, faraly, fiat127, robyzx e locs,

tutti costretti ai box.

Eventi Cronache di gara

Alla fne del primo giro si arriva con queste posizioni:

itas, mosthated, manupedro, nycrom, manticora, keyser, don,

wolf, leps e cesarazzo uno dietro l’altro.

g-luca e fiat127 a 33 secondi.

locs a 38 e roby con faraly a 47 secondi.

2° giro: nycrom e manticora continuano

a battagliare per la posizione rovinando

maggiormente le proprie vetture e cio costringe

il secondo al rientro ai box mentre wolf perde

terreno e 2 posizioni nella generale.

3° giro: i primi 3 vanno in fuga mentre cesarazzo

sorpassa leps per il 6° posto ed a fne giro anche

nycrom rientra ai box da dove esce 10° dietro a

manticora.

4° giro: al 2° posto manu sorpassa most mentre in

coda faraly lascia l’ultimo posto a fabry.

6° giro: iniziano le lotte sia per la 1° piazza tra ita

a manu e per la sesta tra cesarazzo e leps con

continui sorpassi .

7° giro: keyser alla curva

10 tocca il rail rovina la

sospensione anteriore sx ed

è costretto ai box da dove

esce 12° dietro a fat127,

anche locs, ma alla curva 7,

tocca le barriere rovinando

l’anteriore sx e viene costretto

alla seconda sosta ai box

perdendo un giro e da dove riparte 15°.

9° giro: g-luca va ai box per la seconda volta

passando da 10° a 14° e dove subisce il doppiaggio

come poco dopo capita anche a robyzx.

10° giro: keyser riconquista la 10° piazza ai danni

di fat127 mentracesarazzo danneggia la propria

vettura nell’ultimo curva del circuito e g-luca si

ferma defnitivamente.

11° giro: anche faraly viene doppiato mentre locs

urta nuovamente le barriere e rientra ai box per la

terza volta, continua anche la bagarre tra leps e

cesarazzo

Al 12° giro la classifica vede in testa manu in

14.28.221 seguito da itas a 1.352, most 2.196,

don 14.034, cesarazzo 22.193, leps 22.486, wolf

26.020, manticora 38.117, nycrom 42.472, keyser

58.344, fiat127 59.097, faraly, roby e locs ad 1 giro.

13° giro: leps sbaglia la staccata alla curva 7 e

tampona cesarazzo rompendo il proprio anteriore

e l’altrui posteriore sx

14° giro: locs viene doppiato per la seconda volta

15° giro: manticora i box per la seconda volta da

dove esce 11°

16° giro: anche cesarazzo va ai box e rientra in pista

8° mentre don all’ultima curva rovina l’anteriore dx

18° giro: anche faraly si ferma defnitivamente, roby

per lasciare strada a key tocca

il muro rompendo la vettura e

questo lo costringe ad una

nuova sosta ai box da dove ne

esce ultimo doppiato di 2 giri,

manticora intanto sorpassa

fat127 che per tenere il

passo rompe all’ultima curva

l’anteriore sx.

Novembre 2011 27


Eventi Cronache di gara

20° giro: fat127 cercando di facilitare il doppiaggio

a manu si avvicina troppo alle protezioni laterali e

si intraversa e non può essere evitato dal primo

che danneggia l’anteriore della propria vettura ed

il motore e la posteriore sx di fat127.

21° giro: rientrano ai box manu e fat127 per riparare

le proprie vetture.

22° giro: rientrano anche wolf, leps, most ed ita

23° giro: ai box sflano anche

don e nycrom

Al 24° giro la classifica è:

ita in 28.15.077, manu 0.296,

most 0.951, don 25.848,

cesarazzo 27.893, leps

35.716, manticora 36.048,

keyser 36.676, wolf 45.524,

nycrom 45.863, fiat127 e

locs a + 1 giro, robyzx a + 2

giri.

25° giro: nycrom comincia la sua rimonta e passa

wolf mentre passa a condurre la gara manu su ita

27° giro: locs vieni di nuovo doppiato per la

seconda volta

28° giro: manticora conquista la 6° piazza ai danni

di leps

30° giro: ita riconquista la testa della gara, leps

riconquista la piazza su manticora e nycrom

sorpassa anche keyser.

33° giro: manu e most passano davanti a ita che

commette un piccolo errore mentre fat127 entra

ai box per la 3° volta

28

Novembre 2011

ITA-ISO

34° giro: anche wolf entra ai box dove viene

doppiato dai primi, nycrom continua nella sua

rimonta sorpassando anche manticora

35° giro: nycrom diventa sesto scavalcando

anche leps, nelle retrovie locs e roby si fermano ai

box e vengono doppiati per la terza volta

La classifica al 36° giro vede questa situazione:

1° manu in 43.37.347, most a 0.409, ita 1.059, don

30.412, cesarazzo 43.963,

nycrom 50.602, leps 51.080,

manticora 54.084, keyser

1.02.979, wolf e fiat127 ad 1

lap,

locs e roby a 3 laps.

37° giro: manu commette

un errore e perde 2 posti

soppravanzato da most

che diventa 1° e ita.

38° giro: ita forza il ritmo e

passa in testa davanti a most

40° giro: anche keyser viene doppiato mentre

nycrom termina la sua rimonta passando anche

cesarazzo.

42° giro: ultimo giro ed errore di most nelle curve

7 e 8 dove subisce il sorpasso da parte di manu,

errore anche di don sul rettilineo fnale dove perde

circa 10secondi.

FINE DELLA CORSA

1° Ita

2° Manu

3° most

4° Don

5° Nycrom

6° Cesarazzo

7° Leps

8° Manticora

9° Keyser

10° Wolf

11° Fiat127

12° Locs

13° Robyzx

14° Faraly

15° g-luca


Deep Inside

TSUKUBA CIRCUIT

Articolo di: Aorangi Fotografie: Google

Il Tsukuba Circuit si trova in

Giappone, e più precisamente

è situato nella località di

Shimotsuma, cittadina vicina

alla città che da il nome al

circuito, Tsukuba.

La costruzione iniziò nel 1966

con l’obiettivo di attrarre e

avvicinare giovani piloti alle

competizioni.

In totale misura 2,070 metri e

ANALISI

Il Paradiso delle HatchBack

Arrivando dal rettilineo dei box ci si infla in un

tornante a destra, non troppo chiuso. Questa

curva, da 3 marcia, presenta una frenata alquanto

critica in quanto lascia spazio a varie interpretazioni.

La larghezza della pista in questo punto è la

maggiore di tutto il circuito, obbliga a staccare con

l’auto già inserita parzialmente in traiettoria e con

il peso già distribuito verso l’esterno. Questo può

comportare il bloccaggio della posteriore interna

e conseguente sovrasterzo in entrata.

A livello di traiettoria è possibile mantenersi

all’esterno per poi chiudere una volta raggiunto il

punto di corda e, quindi, uscire a gas spalancato,

oppure mantenersi cuciti al cordolo interno

uscendo di conseguenza più stretti.

Questa seconda opzione, pur apparendo la più

sconveniente, permette di evitare le sconnessioni

presenti nella parte esterna in uscita che

pregiudicano un po’ la fase di accelerazione,

obbligandoci a ritardarla, con fastidiosi

saltellamenti, con conseguente allargamento

della traiettoria, nel caso in cui avessimo optato

per un set up troppo rigido.

Inoltre, essendo un punto chiave per i sorpassi, ci

permette di rimanere bei coperti all’interno.

il rettilineo più lungo è di 437

metri.

Si può, senza ombra di dubbio,

definire un “circuito salotto” nel

quale il traffico e le strategie

rappresentano fattori chiave

e aspetti determinanti che

potrebbero trasformare una

vittoria agevole in una cocente

sconfitta.

La larghezza della carreggiata

limitata, raggiunge i 15 metri

ma, mediamente è di soli 10

metri, non aiuta certamente le

gare con auto grassottelle.

L’attuale record del tracciato

di 51.875 sec. è detenuto da

Keiichi Tsuchiya alla guida di

una NSX Arta categoria JGTC.

La pagine web ufficiale è

consultabile al sito:

http://www.jasc.or.jp

Dopo la prima

curva ci troviamo

ad affrontare un

s i n i s t r a - d e s t r a

che ci immette

nel secondo

tornantino.

Curva molto

chiusa da 2° marcia.

Non è una curva con particolari misteri poiché

è abbastanza lineare. Presenta qualche

sconnessione in uscita ma è dotata di un sottile

cordolo che ci agevola un pochino; è importante

non stringere troppo e fnire sul gradino interno,

più che cordolo, con relativa parte di cemento.

In quanto gradino presenta un’altezza notevole

che sbilancia l’auto inducendola ad un repentino

sovrasterzo, ma cosa più importante offre molto

poco grip.

Qui la traiettoria è obbligata, non si può inventare

più di tanto, anche perché è troppo rischioso

ritardare la frenata data la esigua via di fuga che

non permette nessun errore. Normalmente la

frenata va iniziata quando ancora si è sul cordolo

interno della leggera piega a destra. In caso di pista

asciutta questo tipo di manovra non presenta

nessun problema, mentre con il bagnato potrebbe

essere piuttosto rischiosa.

Novembre 2011 29


Deep Inside

Successivamente ci

troviamo ad affrontare la

curva verso destra sotto il

ponte Dunlop. È una curva

fondamentale del circuito,

da 3° marcia, nella quale non

si può sbagliare l’ingresso

che deve essere il più pulito

possibile ed evitando il

cordolo interno, poiché il

sollevamento della ruote

di destra, e conseguente

perdita di aderenza, ci costringerebbero ad

allargare troppo e percorrerla più lentamente

dell’ideale.

In fase di percorrenza, è importante fare scorrere

la vettura fno sul cordolo per poi rimanere ben

cuciti all’interno della successiva piega a sinistra.

Tuttavia, la traiettoria di uscita dipende molto

dall’auto che si sta utilizzando.

Con le TA, questa traiettoria non è possibile, a

causa del sottosterzo, e quindi si è portati ad

arrotondare la traiettoria per evitare di dover

parzializzare troppo in fase di percorrenza. È

importante calcolare molto bene il gas in uscita

poiché la via di fuga non esiste, c’è il muro subito lì

e, in aggiunta, non c’è sabbia, solo erba.

Prima del rettilineo dobbiamo affrontare l’ultimo

tornantino. Da seconda o da terza, dipende dalla

rapportatura del cambio ma soprattutto se ci

troviamo a pilotare una vettura aspirata o turbo.

Non è niente di speciale senonché, sarebbe cosa

e buona e giusta penalizzare un po’ l’ingresso

in favore dell’uscita. Questo perché il rettilineo

non è lunghissimo, 400 metri, ed è importante

raggiungere la velocità massima possibile.

Inoltre l’ultima staccata non è una staccata da

sorpasso, troppo blanda, ulteriore fattore che

non fa che accrescere l’importanza della velocità

raggiunta nel rettilineo e, quindi, la trazione in uscita

dal tornantino.

Unico appunto da tenere a mente, direi

fondamentale, se si intende condurre questo

tipo di strategia in quanto a traiettoria: in fase di

uscita, oltre il punto di corda, quando dovremmo

essere in piena accelerazione e stiamo sfruttando

ogni centimetro di asfalto, c’è una parte in

contropendenza, come uno scalino, che porta

la nostra auto verso l’esterno e contribuisce

30

Novembre 2011

ad innescare un po’ di

sovrasterzo. In questo

frangente, con una TP a

motore posteriore, è bene

parzializzare per evitare

di consumare gomme e

lasciare decimi preziosi

sull’asfalto.

Manca solo una curva per

concludere, quella dove si fa

il tempo: l’ultima.

Onestamente non credo ci sia una traiettoria

unica.

O meglio, credo ce ne siamo almeno due.

L’una non esclude l’altra anche se la scelta della

vettura quasi obbliga la traiettoria.

L’approccio classico consiste nello staccare da

limitatore, via due marce, bene interni, parzializzare

un flo, e poi, leggermente prima del punto di corda,

aprire tutto che tanto ci sono un paio di metri di

cordolo e cemento a salvarci. Tutto questo si può

fare con una TP.

Con una vettura sottosterzante, dovremmo

aspettare un po’ di più per spalancare il gas, ma

soprattutto non spalancarlo: non basterebbe il

cordolo.

Con una TA probabilmente è meglio mantenersi

un po’ più esterni in entrata in modo da poter

chiudere la curva al punto di corda, più o

meno, e poi, avendo la vettura con il muso più

perpendicolare rispetto alla linea del traguardo

rispetto alla traiettoria illustrata poc’anzi, aprire

tutto quello che c’è per rilanciarsi sul traguardo.

Discorso analogo nel caso di una 4x4.

Questa Curva non è facile. Per questo si merita la

maiuscola.

Circuito tecnico, nulla da dire.

Stretto, tortuoso e abbastanza sconnesso,

soprattutto nei punti chiave.

Gira molto e non ci sono occasioni per liberare i

cavalli se non nel breve rettilineo.

Non è facile sorpassare, non è facile fare il tempo,

non è facile correrci.

Avrete capito, non è un circuito facile; un errore si

paga tantissimo a causa della brevità.

Come detto, il tempo si fa nell’ultima curva e nella

prima frenata. E sempre in questa sezione è

possibile sorpassare.


AUTO CONSIGLIATE

Per questa pista mi sento di consigliare auto ricche

di coppia, in modo da poter sfruttare tutto quello

che hanno in basso, e dotate di molta trazione.

Questo significa escludere le auto aspirate a TA.

Troppo sottosterzo naturale, distribuzione dei pesi

troppo sbilanciata in avanti, il retrotreno non gira,

il motore è troppo facco a basso numero di giri

per tirarci fuori dalle curve strette e, dulcis in fundo,

tendono a far pattinare troppo la ruote in trazione.

In conclusione, flosofa di costruzione

intrinsecamente debole e penalizzante in questo

tipo di circuito.

A questo punto si aprono due possibili soluzioni,

fermo restando la sovralimentazione che ci

permette di disporre di quella coppia in più,

fondamentale per riprendere dalle basse velocità

di uscita che ci impongono i tre tornantini: trazione

integrale e trazione posteriore.

Le trazioni posteriori, magari con motore anteriore,

sono un buon compromesso, equilibrate a livello di

peso, però le vedo un po’ svantaggiate in questa

pista poiché mancano di un po’ di trazione in uscita

di curva anche se recuperano qualche punto nella

velocità di percorrenza dell’ultima curva.

Questo perché, mantenendo un buon carico

sull’avantreno, ci permettono di affrontare

suddetta curva con un ottima direzionalità, senza

incorrere in eccessivo sottosterzo.

Nel caso di TP con motore posteriore, riusciamo

ad ottenere una buonissima trazione in uscita

nei punti critici, pagando però pegno in tema di

sottosterzo. Più che sottosterzo, che non è forse il

termine corretto, si perde qualcosa in direzionalità.

E qui mi riferisco soprattutto all’ultima curva. Con

un’auto molto sbilanciata al retrotreno l’anteriore,

Deep Inside

giocoforza, rimane più leggere e quindi un po’

meno incisivo e preciso.

Le auto a trazione integrale potrebbero essere una

buona opzione per Tsukuba, a patto di essere

in grado di raggiungere una regolazione dei

differenziali e della ripartizione della potenza tra i

due assi più che performante.

Con un set up valido diventano la scelta più

azzeccata in termini di facilità di utilizzo e risultato

ottenuto.

In caso contrario, potrebbe essere una

confgurazione controproducente, enfatizzando

ulteriormente quella sensazione di neutralità,

inerzia e eccessivo grip, che contraddistingue

le 4x4. In sostanza, quella sensazione di essere

su binari che non permette di correggere né

modifcare nessuna traiettoria quando la condotta

di gara lo richiede.

Ancora più chiaro: auto né sovra né sottosterzante.

Un po’ meno tecnico: mancanza di agilità.

In sostanza, come sempre accade, ma qui

ancora di più, il set up è fondamentale, e, essendo

con le 4x4 è ancora più delicato, anche piccole

correzioni possono fare la differenza.

Pertanto, se dovessi scegliere una macchina

per Tsukuba, opterei per una 4x4 ben regolata

che non mi impegna eccessivamente nella

guida ma che mi permette di ottenere buoni

tempi.

Se poi volessi scegliere l’arma definitiva

sceglierei una TP con motore centrale….

Ma qui entriamo nel mondo dei manici. Un

mondo che ancora non mi appartiene.

“Fare il pilota vuol dire prendere esattamente una curva a 240 km all’ora. A 239 hai perso la

corsa. A 241 hai perso la macchina”

(Jean Luis Trintignant)

Novembre 2011 31


Deep Inside

TEMPI SUL GIRO

Ho raccolto un po’ di tempi giusto per capire dove si ferma la fnzione

di GT5, con le mille elaborazioni e gli artefatti prettamente ludici, e inizia

la realtà fatta di uomini, macchine e gomme.

Sono tempi di vetture stradali, quindi con pneumatici stradali, realizzati

nella famosa trasmissione Best Motoring. Riporto solo i tempi delle auto

che possiamo trovare in GT5, in modo da poter trovare in riscontro

immediato nelle nostre capacità di pilotaggio virtuale.

Modello Tempo

32

Novembre 2011

Velocità

(km/h)

Anno

Potenza

(Cv)

Peso

(kg)

Radical SR4 1.2 1:00.29 124 ‘10 197 530

Nissan Nismo R34 Z-Tune 1:01.15 122 ‘04 500 1600

Nissan GT-R 1:01.76 121 ‘08 479 1740

Ferrari 458 Italia 1:02.24 120 ‘09 570 1485

Chevrolet Corvette ZR1 1:02.55 119 ‘08 647 1530

Lamborghini Gallardo LP560-4 1:03.23 118 ‘08 560 1530

Audi R8 4.2 FSI quattro 1:03.88 117 ‘06 420 1560

Ferrari F40 1:03.95 117 ‘87 479 1270

Subaru Impreza WRX STi 1:04.00 116 ‘05 280 1500

Nissan NISMO 400R 1:04.00 116 ‘97 400 1553

Mitsubishi Lancer Evo VIII RS 1:04.15 116 ‘03 275 1375

Chevrolet Corvette Z06 1:04.55 115 ‘05 513 1437

McLaren F1 1:04.62 115 ‘93 635 1140

Mitsubishi Lancer Evo V 1:04.65 115 ‘98 280 1338

Audi R8 V10 5.2 FSI 1:04.87 115 ‘09 525 1620

Mazda RX-7 Series 8 Type RS 1:04.88 115 ‘99 280 1280

Honda NSX-R 1:04.95 115 ‘02 280 1270

Nissan Skyline GT-R R34 V-Spec 1:05.32 114 ‘99 280 1560

Mitsubishi Lancer EVO IX 1:05.53 114 ‘05 290 1482

Porsche 911 Carrera 1:05.58 114 ‘08 345 1415

BMW M3 1:05.70 113 ‘07 420 1619

Lotus Exige Cup 260 1:05.88 113 ‘08 260 890

Subaru Impreza WRX STi Spec C 1:05.88 113 ‘10 308 1457

RUF CTR Yellow Bird 1:06.12 113 ‘87 469 1150

BMW M5 1:06.56 112 ‘05 507 1848

Nissan Nismo 370Z 1:06.64 112 ‘09 355 1500


Full Contact

La rubrica di confronto diretto tra due vetture contenute

in GT5

Due concorrenti, una vincitrice!

Testi: Dshadow28 Foto: peppejuve29

Full Contact

leXUS Is-F Mercedes C63 AMG

La Lexus è la chiara dimostrazione che non è vero che non

si possono battere i tedeschi nel ramo delle vetture premium

di lusso. La Toyota ha inventato da zero un marchio apposito

ed a suon di qualità e di contenuti si è ricucita un ruolo di

primo piano nel panorama automobilistico mondiale. Ma

guardando una Lexus ci si chiede quale sia l’aggettivo che

viene in mente. Tra tutti gli appellativi possibili c’è ne uno

che sintetizza tutto. La Lexus è noiosa. E non lo è quando

la si guarda, ma soprattutto quando la si guida. Oggi con

questa IS-F, versione cattiva della IS standard, il costruttore

nipponico cerca di sfatare questo mito della noiosità delle

sue vetture. A guardarla bene non sembra Conan Il Barbaro

come la Mercedes, ma piuttosto un grosso pugile che si

presenta ad una cena di gala con le scarpe da ginnastica. Ci

riferiamo a certe cadute di stile nelle scelte della carrozzeria

come i doppi scarichi sovrapposti al posteriore, posticci e

nient’affatto belli. Anche questa IS-F dentro non cambia.

La Vettura ha tutta la dotazione e la sicurezza e le finiture

del meglio della gamma senza nulla invidiare alle blasonate

tedesche. Il tutto è messo assieme con una maniacale cura

per il dettaglio ed un’accurata scelta dei materiali per gli

arredi degli interni. Sotto l’evidente bombatura del cofano

pulsa un V8 di “ soli “ 5000 centimetri cubi. Il motore eroga,

in un modo decisamente più educato, la bellezza di 423 cv

a 6600 giri minuto e 505 Nm a 5200 giri a minuto. Tale

cavalleria permette a questa berlina di raggiungere i 100

km/h in 4.8 secondi e la velocità massima di 270 km / h.

La casa di Stoccarda, da sempre vista come un punto

di arrivo per chiunque voglia distinguersi dalla massa per

classe ed eleganza, si affida al sua divisone sportiva. Quella

AMG, diventata nel corso degli anni da semplice preparatore

ufficiale a vero reparto corse e sportivo della casa della stella

a tre punte.

Questa versione cattiva della Classe C, denominata C63 ne

è la massima espressione. A guardarla tutto fa tranne che

passare inosservata. Con quella linea e quei rigonfiamenti e il

kit estetico optional, sembra di vedere Conan il Barbaro con

uno smoking di una taglia più piccola. Dentro invece la solita

qualità costruttiva e i materiali di primordine non sono stati

sacrificati,

Anche al comfort non è stata fatta nessuna rinuncia, ci sono

tutti gli accessori più importanti e completi, come un impianto

di condizionamento perfetto e potente e una dotazione di

sicurezza di livello assoluto

Il suono del V8 si fa subito presente dando qualche colpetto

di acceleratore, da sotto il cofano motore esce una musica

espressione della semplicità meccanica che vuole la potenza

figlia dei centimetri cubi in barba a tutte le mode del dawn

sizing e della correttezza politica. Infatti dal vano motore

escono le note assordanti di ben 8 cilindri di 6300 possenti

centimetri cubi. Il motore eroga 457 cv a 6800 giri minuto,

e ben 600 Nm a 5000 accoppiato al nuovissimo cambio

automatico 7G tronic adattato e riconfigurato apposta per

questo modello sportivo. Le prestazioni sono di buon livello

con uno 0-100 di 4.5 secondi ed una velocità autolimitata di

250km/h ma si possono raggiungere facilmente e superare i

300 senza limitatore.

Novembre 2011 33


Full Contact

E’ giunto il momento di salire a bordo della due vetture. Mentre io mi accingo ad aprire la porta della Mercedes vedo

Peppejuve, il mio fido fotogravotester

, che fissa il muso della vettura

della stella a tre punte. Gli chiedo

che succede, e lui afferma che per

quanto lo riguarda l’estetica sono due

auto abbastanza eleganti e sportive

allo stesso tempo. Questa Mercedes

però è quella che lo ha colpito di più!

Soprattutto preferisce l’anteriore della

tedesca molto più aggressivo anche impreziosito dal kit estetico optional da parte della AMG, rispetto alla Lexus.

Io non posso fare altro che dargli ragione asserendo che sarà dura guardare avanti con un muso così

intimidatorio che fa capolino dagli specchietti retrovisori.

Ci avviamo per una bellissima strada collinare della Toscana,

deserta e piena di curve. Davanti c’è la Lexus, Peppejuve

spinge subito senza strafare, siamo sempre in strada anche

se in rettilineo. La Mercedes tiene bene il passo, non sembra

tanto più veloce della vettura giapponese ma quanto basta

per starle a contatto con il muso negli scarichi. Quando

giungiamo in una difficile curva a destra con una frenata

impegnativa, la Lexus sembra decisamente in difficoltà

a tenere la corda ed inserire l’avantreno. A fine giornata

chiederò a Peppejuve come mai quel sottosterzo. Lui

candidamente ammetterà che era talmente preso dal sound

dell’otto cilindri Lexus e dallo snocciolare delle marce del

cambio automatico con la IS-F che accelerava progressiva

ma imperiosa, che ha dimenticato di staccare in ingesso

curva “Diciamo che volevo testare i freni”. Questo sottolinea

l’enorme equilibrio di cui è dotata questa berlina sportiva del sol levante. Alle sue spalle però posso far leva

su uno sterzo preciso, fulmineo, e progressivo che aiuta il pilota a mandare le ruote esattamente dove il suo

pensiero vuole, al centro curva al momento di accelerare, ecco che la potenza e la coppia di questa C63

AMG mette in crisi il retrotreno che si produce in una in traversata spettacolare e una strisciata di gomme

impressionante. A questo punto si capisce il perche di uno sterzo così diretto e rapido senza il quale non

è possibile comandare le sfuriate della coda insomma è fatta per piloti esperti. Il tutto mentre ti si stampa

un sorriso sulla faccia come un bambino nel paese dei

balocchi, sorriso che sparisce all’istante in cui ti rendi

conto che mentre sei impegnato a domare la vettura,

che la bianca giapponese se ne andata. Alla fine della

giornata proviamo a fare un bilancio ma dopo ore di

accesa discussione siamo solo giunti alla conclusione

che la Lexus secondo Peppe si è comportata in

modo egregio! Aggredisce in maniera ottima le curve.

Lo sterzo sembra molto preciso e Il sovrasterzo è

abbastanza contenuto a meno che non lo si cerchi di

proposito. Le sospensioni regalano una guida piacevole.

L’unico difetto sembra essere quello delle marce Poichè

gli 8 rapporti costringono molti cambi di marcia. Io sono della opinione che la Mercedes con i controlli

inseriti, e il cambio in D non tradisce la sua indole di vettura di lusso da gran turismo. Se si vuole andar

forte l’elettronica veglia in modo incisivo e invadente sulle velleità del pilota mitigando senza eliminarle

troppo scodate spettacolari trasformando il pilota in un maestro del controsterzo . Quando si disinseriscono

i controlli allora, questa C63 AMG diventa una vettura estremamente impegnativa.

34

Novembre 2011


Dopo ore di discussione che non portano a una

conclusione allora decidiamo di affrontare la cosa in

modo scientifico, organizzando una sfida in pista su tre

prove che decidiamo in base alle vetture.

Peppe ci pensa su, e decide di proporre una prova di

accelerazione. Non posso nascondere di essere un pò

preoccupato, ma

so che la C63 AMG

ha più potenza,

più coppia e nulla

da temere. Alla

partenza del test

Peppe si avvicina

e abbassando

il finestrino

sorridendo mi fa “

Ah senza controlli

Sceso dall’auto

contento, Peppejuve

cede a me l’onore

della seconda sfida.

Non ci metto molto

a proporre l’unica

cosa che questa Mercedes sa fare bene. Una gara

di drift. Sul tracciato di Top Gear, la Lexus parte per

prima. Dopo un giro intero Peppejuve riesce a mettere

di traverso senza non poche difficoltà la giapponese

solo alla testa di martello, nel tratto velocissimo del

muro di gomme, segno che con questa IS-F trovare

Full Contact

ovviamente!”…La mia perplessità diventa

improvvisamente qualcosa di più concreto. Al segnale

convenzionato si parte. La Lexus va fiondata in avanti,

mentre io cerco di tenere la traiettoria del posteriore che non

ne vuole sapere di prendere aderenza. Solo con un pelo

di controsterzo riesco ad andare avanti all’inseguimento

della bianca

nipponica. Ma

tutta la cavalleria

e la coppia

non servono a

recuperare lo

s v a n t a g g i o … l a

IS-F si aggiudica la

sfida

l’equilibrio anche

ad alta velocità è

molto facile. Con

l’AMG andare di

traverso è come

passeggiare.

Basta mettere le ruote all’interno curva a giocare con

l’acceleratore. La Mercedes invece ha difficoltà proprio

dove la Lexus è andata facilmente di traverso nel tratto

veloce, il controllo di tanta esuberanza ad alta velocità

è troppo impegnativo e non oso andare oltre. La sfida è

vinta 5-3 quindi siamo pari.

A questo punto necessita una terza prova. Quale test migliore di due giri tirati sulla pista di Top Gear. Partiamo

subito la Lexus prende un certo margine ma alla prima curva la Mercedes che ha meno sottosterzo si inserisce

mettendo il suo nobile sedere di traverso davanti alla giapponese. Per mezzo giro tutto perfetto, l’AMG sembra

tenere a bada la IS-F ma all’uscita della velocissima curva del muro di gomme si ripresenta di nuovo il sovrasterzo

a velocità altissima, ma sta volta non si alzo il piede. Purtroppo finisce in un testacoda che trasforma la Mercedes

in una trottola avvolta dalla nube di fumo. Al secondo giro Peppe tiene la pista chiudendo le traiettorie e non

consentendo il sorpasso. Ma sono deciso a vendere cara la pelle della mia AMG. Al terrificante muro di gomme,

ancora una volta ci provo a tenere giù il piede. Risultato diverso dal giro precedente, controllo il sovrasterzo ma

solo dopo che sono finito con tre ruote sull’erba.

Novembre 2011 35


Full Contact

Alla fine dopo averci scambiato per

un giro singolarmente le due vetture,

poggiati sul cofano proviamo a fare un

bilancio Peppe dice “ Hai ragione, la

Mercedes risulta più precisa della Lexus

in entrata di curva ma in uscita bisogna

dosare per bene il gas! Si rischia

molto se non si è capaci di domarla ora capisco le tue difficoltà, e per questo sembra indirizzata a piloti più esperti!”

sorridendo “Ottima la frenata cosi come il cambio. Meno l’accelerazione. Sembra patire la sua maggiore pesantezza

( è piu pesante? Non ricordo ma sembra di si) in accelerazione. Inoltre richiede decisamente molta attenzione

nell’affrontare le curve sempre per il troppo sovrasterzo! I suoi 450 cv si fanno sentire eccome...vedasi le sgommate

molto frequenti e le nuvole di fumo con cui mi hai inondato!” Proseguendo conferma ciò che si è detto in strada della

IS-F “ Si la Lexus, grazie al cambio a 8 marce risulta molto più abile in fase di accelerazione anche se fastidioso nella

marcia normale. In una pista come il Top Gear si è dimostrata abbastanza veloce consentendo soprattutto al pilota di

aprire il gas in uscita di curva in modo molto deciso.” In conclusione “ E una scelta complicata, la Mercedes fa divertire

molto, la Lexus risulta più pacata. Per quanto mi riguarda però opterei per la giapponese!”Io gli ribatto che noi lavoriamo

per un magazine che punta sull’emozione di guidare e non sui freddi calcoli, quindi penso che la Mercedes C63 AMG

soprattutto in pista dove non ci sono muri, guardrail, e mogli paurose sul sedile passeggero sappia regalare emozioni

decisamente impareggiabili. Alla fine concordiamo entrambi che si è giunti ad un sostanziale pareggio, anche se ai

punti forse l’emotività della Mercedes C63 AMG ha la meglio.

36

Novembre 2011


era uno sporco lavoro

Ed è così, citando una frase trita e ritrita, che questo tanto sudato terzo

numero si conclude.

So già che molti saranno entusiasti, almeno tanti quanti solleveranno

critiche più o meno pesanti sul risultato finale.

Beh.... la perfezione è un’idea inapplicabile alla realtà, per quanto ci

sforziamo di raggiungerla sarà sempre un passo più avanti, solcando i

confini dell’impossibile.

La mia personale speranza è che vi sia piaciuto almeno un pochino e

che in futuro la dedizione e la passione resti invariata, oppure (meglio

ancora) cresca!

So già che graficamente è migliorabile, soprattutto alcune sezioni (gli

indici, per esempio)...

Ho voluto evitare di fare troppo il “pidocchioso”, altrimenti questo

magazine sarebbe uscito nel 2034...

Grazie a tutti i giornalisti e fotografi che hanno lavorato per riempire le

pagine.

Grazie ai Piloti che hanno dato fiducia a GT5ITALIA.it e che con una certa

passione continuano a gareggiare in questo Gran Turismo 5 che tanto

ci ha fatto aspettare, tanto ha deluso e tanto ha sorpreso, soprattutto

grazie all’ultima patch che lo ha migliorato sotto molti aspetti cruciali.

Grazie a Dr.Hazard che con la sua pazienza e la sua determinazione ci

consente a tutti di vivere in questa crescente community di piloti virtuali,

grazie al suo sito web www.gt5italia.it, “astronave madre” di questo

progetto del giornalino.

Questa pagina, nei prossimi numeri, mostrerà un riassunto dei contenuti

del numero successivo.

Per ora non abbiamo ancora raggiunto questo livello di organizzazione

all’interno della redazione, quindi sorbitevi questo popò di parole atte a

riempire una terza di copertina altrimenti vuota...

Per farmi perdonare, riempio gli spazi vuoti con una vagonata di patate!

ALLA PROSSIMA!

Titoli di coda...

ma qualcuno doveva farlo

Nikkpo

Novembre 2011 37


PHOTO CONTEST 2011 vol.1

IL VINCITORE

Phantic - “La velocità”

“Speed”

Spark3n

“Lotta tra tori”

Peppejuve29

“Veloce come la luce”

Strappo73

“Sono pura velocità”

Karma996

More magazines by this user
Similar magazines