lesioni meniscali - sport and anatomy

sportandanatomy.it

lesioni meniscali - sport and anatomy

CLINICA ORTOPEDICA

DIRETTORE PROF. GIULIO GUIDO


LE LESIONI CAPSULO-LIGAMENTOSE E MENISCALI

DEL GINOCCHIO

INQUADRAMENTO NOSOLOGICO


Anatomia

MM

LCP

LCA

ML


Biomeccanica

Controllo della stabilità antero-posteriore e

rotazionale


TRAUMI DEL GINOCCHIO


TRAUMI DEL GINOCCHIO

UN QUARTO DEI

CALCIATORI PRESENTA

SEGNI DI VECCHI

TRAUMI AL GINOCCHIO

Junge, Am J Sp Med 2000


LESIONI DEL LEGAMENTO

CROCIATO ANTERIORE


II - III decade di vita

uomini/donne = 2:1

età media sportivi: 25,5 anni

età media non sportivi: 37,5 anni


Età di accrescimento

Distacco spine tibiali


• Sci

• Calcio

• Calcetto

• Rubgy

• Basket….

Sport


• incidenti sul lavoro

• traumi della strada (auto,

moto)

Attività non sportive

• cadute accidentali


Anamnesi

nel 40% dei casi sensazione di “crack” al

momento del trauma

sensazione distorsiva evidente: “Mi ha girato

il ginocchio”

impossibilità a continuare l’attività in corso

contusione, contusione-distorsione o solo

distorsione

movimento torsionale reciproco di tibia e

femore (es. bruschi cambi di direzione )

precedente lesione parziale di LCA

presenza di emartro


Segno del manico di ombrello

[il LCA lesionato si integra, appoggiandosi, con il LCP e ne

trae nutrimento (“Balia”); la stabilità postero-anteriore

può essere mantenuta; instabilità rotazionale]


MECCANISNO TRAUMATICO

valgo-rotazione esterna della tibia

(es. caduta sugli sci con punta dello sci che si infila nella neve)


MECCANISNO TRAUMATICO

varo-rotazione interna della tibia sul femore

combinata con iperestensione

(es. sciatore che cade in avanti con sci che incrociano, giocatore di Basket o

palla a volo che ricade dopo un salto con gamba intrarotata e ginocchio in

estensione)


MECCANISNO TRAUMATICO

eccessiva traslazione anteriore della tibia

( es. sciatore che cade ma tende a sedersi sullo sci con fortissima

contrazione del quadricipite, es. calciatore che cade urta il ginocchio

ed il piede rimane fisso a terra )


MECCANISNO TRAUMATICO

Iperstensione pura

( es.giocatore di football americano o persona che cade in avanti con piede fisso a

terra : LCA , LCA+ PAPI ,LCP )


MECCANISNO TRAUMATICO

Iperflessione

(rare : il giocatore cade con il bacino fissato sulla propria gamba fissata al suolo con

brusca sollecitazione di LCA )


TIPO DI LESIONI

LCA Acuta - Cronica

LCA

Pura - Associata

LESIONI: LCM, LCE, LCI, menisco mediale,

menisco esterno, LCP, lesioni condrali


LESIONI DEL LEGAMENTO

CROCIATO POSTERIORE

MECCANISNO TRAUMATICO

o TRAUMA DA CRUSCOTTO

o IPERESTENSIONE


Esame Strumenatale

RMN

• Sensibilità ++

• Specificità ++

• Non del tutto necessaria per la diagnosi

• Interesse per la localizzazione della rottura (in casi

acuti) e le contusioni ossee

• Interesse per valutare lesioni degenerative (casi

cronici)


LESIONI LCP

TRATTAMENTO INCRUENTO

TRATTAMENTO CHIRURGICO


• La rieducazione deve evitare di provocare un cassetto

posteriore

LESIONI LCP

TRATTAMENTO INCRUENTO

• A riposo gli ischio-crurali

• Rinforzare il quadricipite

• Rinforzare i gemelli

• Ginocchiera di protezione


LESIONI

MENISCALI


ANATOMIA

I menischi sono strutture fibrocartilaginee che

servono a rendere più congruenti le superfici

articolari della tibia e del femore.

• Collagene 75%

– Quattro tipi di collagene:

• Tipo I 90%

• Proteine non collageniche

8-13%

• Glicosaminoglicani e

glicoproteine

• Fibroblasti e cellule

fibrocartilaginee


ANATOMIA

Le fibre collagene sono organizzate in modo circonferenziale, ottimale per

assorbire i carichi in compressione.

Le fibre radiali della superficie e della

zona intermedia aumentano la rigidità

strutturale e prevengono lo slaminamento

longitudinale

Le fibre di elastina (0.6% del

peso secco) permettono il recupero

della forma dopo una

deformazione.


Struttura interna del menisco

Vascolarizzazione esclusivamente periferica


Struttura interna del menisco

Arnoczky e Warren

(1982) dimostrarono

che al massimo il 30%

della sostanza

meniscale possedeva

una penetrazione

vascolare.


Classificazione delle zone meniscali

Zone circonferenziali

0 Giunzione menisco-sinoviale

1 Terzo esterno

2 Terzo medio

3 Terzo interno

0 3 5 mm


Funzione meccanica di stabilizzazione

dei condili sulla tibia

Forma triangolare al taglio

Funzione di cuneo stabilizzatore


Mobilità dei menischi

IL menisco esterno avanza in estensione e

arretra in flessione IL menisco interno è meno mobile


• PREGRESSO TRAUMA DISTOSIVO DI GINOCCHIO (ACUTO)

• ATTIVITA’ LAVORATIVA CON IMPEGNO DEL GINOCCHIO

(CRONICO)

• ETA’

LESIONI MENISCALI

• versamento articolare idrartro

(cronica)

• emartro (acuta)

ANAMNESI

CLINICA

• blocco articolare e/o scatto articolare

• dolore in torsione e/o iperflessione


MECCANISNO TRAUMATICO


MECCANISNO TRAUMATICO

valgo rotazione esterna

varo rotazione interna


MECCANISNO TRAUMATICO

Manico di

secchia

Classificazione di TRILLAT


Esame Strumentale

RX

T.A.C.


Esame Strumentale

Sensibilità : 62 - 100 %

Specificità : 53 - 100 %

Valori prognostici positivi : 59 - 99 %

RMN


LESIONI MENISCALI

LESIONI DEL MENISCO INTERNO

• Lesioni verticali

• Lesioni orizzontali

• Lesioni a flap

• Lesioni degenerative

• Cisti (rare)


Più frequente,

la fissurazione

posteriore che

puo’ evolvere

Verso dietro :

Flap posteriore

LESIONI DEL MENISCO INTERNO

Verso avanti

Manico di secchia

Manico di secchia

in blocco


LESIONI DEL MENISCO INTERNO

Blocco del menisco interno

Il manico di secchia si interpone davanti dei condili

Manico di secchia


LESIONI DEL MENISCO INTERNO

FLAP


• Lo stesso tipo riscontrate nel menisco interno

• Fissurazioni transversali (più frequenti)

• Anomalie congenite

• Cisti

LESIONI MENISCALI

LESIONI DEL MENISCO ESTERNO


MENISCO ESTERNO

anomalie congenite

Megacorno Menischi discoidi


Traumi distorsivi in acuto

Imaging

(T.A.C.)

Clinica ancora + per

impegno meniscale e

imaging che conferma

il sospetto

TRATTAMENTO

LESIONE MENISCALE ISOLATA

Gonalgia persistente con

eventuali blocchi

articolari e versamenti

recidivanti

Rx – per lesioni ossee, valutazione

clinica + per sospetto impegno meniscale

• arto in scarico per 2 giorni

• ghiaccio

• ginocchiello elastico

• riposo attività almeno 2 settimane

• FANS

INTERVENTO

CHIRURGICO

ARTROSCOPICO

More magazines by this user
Similar magazines