Giugno - Ilmese.it

ilmese.it

Giugno - Ilmese.it

Poste italiane. Spedizione in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) Art. 1, comma 1, DCB Parma - suppl. a il mese di Parma n° 121

dove tutto

è poesia

Dal 18 al 24 giugno va in scena la quinta edizione

del ParmaPoesia Festival: reading, spettacoli,

concerti, per celebrare il potere della parola

teatro

“Sotto il cielo di

Parma”: nel

cortile della Pilotta

i big della musica

e della danza

spettacoli

“Estate Fuori Città”

Oltre cento eventi

in trentasette

comuni della

provincia

€ 0,50

A8320509

musica

Dal 12 giugno al

18 luglio le sponde

del Po ospitano il

“Roots ‘n’ Blues &

Food Festival”


Ci mettiamo

nei tuoi panni

Quest’estate Suna ha una nuova linea.

L’assistente Figurella l’ha seguita passo dopo passo

secondo il nostro metodo, naturale e personalizzato.

Lei ci ha messo costanza e buona volontà e questa estate

ha una nuova linea...

È successo a Suna, può succedere anche a te.

Leggi la storia di Suna su www.figurella.it

*il programma è disponibile dal 15 maggio al 31 luglio. Non cumulabile con altre offerte.

Parma

Via Lanfranco, 19/A

T. 0521 291326

Via Carducci, 22

T. 0521 284018

Programma

Estate* a

249

euro!

Amiche per la linea


Supplemento di

Il Mese di Parma n.122

Aut. Tribunale di Parma n. 16

de 22.4.1999

Registrazione ISSN:

1827-5974

Numero 119 03.2009

Direttore responsabile

Simone Simonazzi,

simonazzi@edicta.net

Art director

Pietro Spagnulo,

spagnulo@edicta.net

Redazione e coordinamento

Federica Bordone,

bordone@edicta.net

Hanno collaborato

Diego Dalla Costa, Francesca Di

Marco, Laura Crugnola,

Emanuela Fippi, William Fratti,

Francesca Laureri, Maria Cristina

Montanari, Lucia Naccari, Marco

Pipitone, Vincenzo Pirillo, Greta

Ronchetti, Stefano Roffi, Matteo

Sartini, Luca Soncini, Alessandro

Trentadue, Alberto Zanetti,

Erika Zeraschi

Per segnalazioni

Tel. 0521251848

Fax. 0521907857

spettacoli@edicta.net

Editore

Edicta p.s.c.

via Torrente Termina 3/b

43100 PARMA

e-mail: spettacoli@edicta.net

www.edicta.net

Per la pubblicità

Elena Benedini, Lina Carollo,

Cristina Cattani, Gianluca Gala,

Maria Lombardi, Maria Carla

Magni Tel. 0521 921755

Tiratura

12.000 copie

Distribuzione gratuita

i n . s o m m a r i o

in sommario

primopiano

pag 04 Fame di cibo per l’anima

pag 06 Moni Ovadia e... i peccati

pag 07 Fresu, poetar musicando

pag 08 Musica Danza Magia. Sotto il cielo di Parma

musica

pag 10 Alle radici del blues

pag 11 “Estri d’estate”, la parola d’ordine è Gioco!

pag 12 Con Faber nel cuore e nella voce

pag 14 Un concerto per aiutare la popolazione abruzzese

pag 16 Birra fa rima con musica

pag 17 I Pooh per l’ultima volta insieme. Aperte le prevendite

teatro

pag 18 I luoghi della poesia

pag 20 “Baraca e Buratén”, largo alla magia dei burattini

pag 21 Riflessioni sull’esilio, attraverso gesti e parole

arte

pag 28 Scalo Merci, una casa per gli artisti

pag 29 Corrado Costa, le apparizioni di un uomo

pag 30 Rembrandt, ultimo mese

pag 31 “Loving Speech”, dialogo d’amore

cinema

pag 34 Edgar Allan Poe, non solo letteratura

eventi&letteratura

pag 36 Estate Fuori Città: voglia matta di fuori porta

pag 37 Incontri e confronti

pag 38 Smile, ovvero, imparare giocando

pag 40 A Fontanellato una notte magica con i fuochi

pag 42 Evviva, c’è la festa dei bambini

Il mese parma magazine lo trovi:

Gratuitamente in città presso

Istituzioni sostenitrici del giornale

Comune di Parma

(Sede di P.za Garibaldi, Duc, Informagiovani, IAT)

Provincia di Parma (Info-point, Sede di P.le della Pilotta

e di V.le Martiri della Libertà)

Camera di Commercio

Fondazione Toscanini e Casa della Musica

Teatri

(Lenz, Regio, Due, Al Parco, del Cerchio, Europa)

Cinema D’Essai

(Edison, D’Azeglio, Astra)

Biblioteche

(Alpi, Palatina, Civica, Pavese, Guanda)

Università degli Studi

(Segreteria, Biblioteca di Lettere, Biblioteca di Economia)

www.ilmese.it

Buono acquisto per una copia di

Attività commerciali

I LINO’S COFFEE DI PARMA

Via N. Sauro

Via d’Azeglio, 60

Via Cavour

c/o Centro Comm. EUROTORRI

c/o Centro Comm. CENTROTORRI;

valido fino al 31 dicemBre 2009

Gratuitamente in provincia presso

Municipi, urp e Biblioteche dei comuni di Fidenza, Fontevivo,

Fontanellato, Soragna, Busseto, Roccabianca,

S. Secondo, Noceto, Colorno, Mezzani, Sorbolo, Torrile,

Felino, Langhirano, Neviano, Montechiarugolo, Sala

Baganza, Collecchio, Montecchio

Attività commerciali

I LINO’S COFFEE DELLA PROVINCIA

Langhirano

Traversetolo

Sorbolo

PER L’EDICOLANTE: DA RESTITUIRE ALL’AZIENDA DI DISTRIBUZIONE GIORNALI

www.edicta.net


Dal 18 al 24 giugno si

rinnova l’appuntamento

con i versi poetici

dei grandi autori

contemporanei e

non solo: incontri,

dibattiti, film, aperitivi,

concerti... La città si

trasforma in un teatro,

dove la parola inaugura

per il quinto anno

l’estate parmigiana

[04] - il mese giugno\2009

DI EMANuElA FIPPI

Fame di cibo per l’

INFORMAZIONI

TEL. 0521 218406

FAX 0521 218783

festivaldellapoesia@comune.parma.it

www.festivaldellapoesia.it

INFOPOINT FESTIVAL

I.A.T. INFORMAZIONE ACCOGLIENZA

TURISTICA

VIA MELLONI, 1/A TEL.0521 218889

FAX 0521 234735

turismo.comune.parma.it

turismo@comune.parma.it

Torna in grande stile anche quest’anno

il ParmaPoesia Festival, giunto

ormai alla sua quinta edizione.

Sempre più ricco, con ospiti sempre più

accattivanti e di richiamo, il ParmaPoesia

Festival è l’esempio vivente di quanto il

“cibo dell’anima” sia così naturalmente

necessario alla nostra sopravvivenza, nonostante

la crisi dilagante e il malessere

diffuso. Allora forse questa nostra società

ormai tanto radicalmente “materialista” è

ancora in grado di capire e apprezzare

l’arte, è ancora capace di slanci di pensiero

e, proprio nella nostra città, trova

l’occasione per esprimere il suo bisogno

di poesia.

Se lo scorso anno il festival ha toccato le

25.000 presenze, quest’anno, sbirciando

il programma, ci aspettiamo un trionfo.

Dal 18 al 24 giugno, Parma, coi suoi

luoghi storici, si trasformerà nel palcoscenico

ideale e reale insieme per poeti,

scrittori, artisti, attori e musicisti che

si alterneranno tra reading, incontri,

mostre, spettacoli ed eventi per più di

60 appuntamenti. Il Festival, promosso

dall’Assessorato alla Cultura e dall’Assessorato

al Turismo del comune di Parma,

si riconferma l’appuntamento italiano più

importante dedicato alla poesia, con l’ambizione

di diventare un festival di respiro

internazionale.

Il Festival si apre con la grande mostra

“Corrado Costa. Le apparizioni dell’uomo

invisibile” dedicata all’eclettico esponente

del Gruppo 63, in programma dal 18 giugno

al 12 luglio 2009 presso la Galleria

San Ludovico e curata da Nanni Balestrini.

Poesia naturalmente, coi consueti aperitivi

coi poeti al Barilla Center e sotto i portici

del Grano, con le letture degli Almanacchi

dei poeti alla Casa della Musica, con le lectio

magistralis nell’Aula dei Filosofi tenute

quest’anno da Serena Vitale, massima

esperta italiana di lingua e letteratura

russa, che dedica una lezione al poeta

Osip Mandel’ Stam, e da Nicola Gardini,

poeta, scrittore e docente dell’Università

di Oxford che affronterà il tema “ Poesia

antica e poesia moderna”; poesia dunque

ma non solo.

Questo è il Festival delle contaminazioni tra

forme artistiche e discipline diverse, unite

tutte dal profondo senso poetico che le

anima. Ed è un Festival di anteprime nazio-

nali: la prima serata è aperta da Vincenzo

Cerami che alla Corte del Guazzatoio del

Palazzo della Pilotta (ore 21.30) presenta

“Italia Mia” (un riallestimento del precedente

spettacolo Made in Italy) per la regia

di Giorgio Di Tullio. Affiancato dalla figlia

Aisha, Cerami propone una carrellata dolceamara

sull’Italia, raccontando quel che

è successo dentro e intorno agli italiani.

Lo fa passando in rassegna gli oggetti del

design industriale che sono entrati a far

parte della vita quotidiana.

Non ci sono solo le parole dell’autore a

ricostruire l’affresco, c’è anche la musica

dal vivo, le canzoni e le canzonette intonate

da Aisha e create per lo spettacolo

da Nicola Piovani. Sabato 20 giugno (ore

21.30) al Piazzale San Francesco è la

volta de “Il registro dei peccati. Rapsodia

lieve per racconti, melopee, narrazioni e

storielle”, il nuovo recital sul khassidismo

ideato e interpretato da Moni Ovadia,

mentre Domenica 21 giugno (ore 21.30)

alla Corte del Guazzatoio, Don Andrea

Gallo, fondatore della Comunità San Benedetto

al Porto di Genova, porta per la

prima volta sulle scene “Angelicamente

anarchico”, spettacolo ispirato all’omonima

autobiografia (Mondadori).

In anteprima nazionale mercoledì 24 (ore

21.30) alla Biblioteca Civica Paolo Fresu

e Milena Vukotic presentano “E.D. La mia


p r i m o p i a n o

anima “Due

Franco Loi; nel box a fianco, l’assessore Luca

Sommi; nella pagina a sinistra, Piazzale San

Francesco durante la scorsa edizione

lettera al mondo. Partitura a due, per sola

voce umana e strumento musicale”. Una

rappresentazione teatrale e musicale della

poesia di Emily Dickinson, in cui l’attrice e

il musicista dialogano in un contrappunto

di voce e suono seguendo una “partitura

visiva-musicale”. Ma non è finita: venerdì

19 al Teatro Due (ore 21.30) Corrado

Augias si esibisce con il fortunato monologo

“Le fiamme e la ragione” diretto da

Ruggero Cara, che ripercorre la vita di

Giordano Bruno; sempre venerdì 19 in

Piazzale San Francesco, Nanni Svampa,

si esibisce ne “Il mio concerto per Brassens”;

poi domenica 21 giugno (ore 22)

in Piazzale San Francesco, il Giorgio Conte

Quartet in concerto ci regalerà una serata

di poesia e divertissement tra jazz, swing

e canzone d’autore.

Tutto questo e altro ancora senza dimenticare

che alla Casa della Musica domenica

21 giugno Nicola Crocetti incontra Alberto

Bevilacqua, mentre martedì 23 giugno,

nel monumentale complesso del Palazzo

della Pilotta, la Corte del Guazzatoio apre

eccezionalmente al pubblico per le letture

di Aldo Busi, che propone un’esilarante

“Vispa Teresa” allungata da Trilussa.

occhio a >>> [www.festivaldellapoesia.it]

PAROLA DI ASSESSORE

“Quattro anteprime e tante sorprese...”

sono i punti di forza di questo

festival: la partecipazione della cit

coi suoi luoghi e la contaminazione con

le altre forme artistiche. Questi due

elementi hanno decretato il successo

del festival, emblema di una città che

produce cultura e che vede in essa,

oltre che una forma di miglioramento

dell’anima, anche un asset strategico

per lo sviluppo”, queste le parole del

sindaco Pietro Vignali alla conferenza

stampa di presentazione del Festival.

Insieme a lui l’assessore alla Cultura

luca Sommi: “Il ParmaPoesia Festival

è nato dall’idea di persone che vivono

quotidianamente nella poesia e si

è sempre più radicato nella città.

Con questo Festival puntiamo ad

affermare una nostra peculiarità,

anzi ad affermare la nostra identità

di città fucina di cultura. Quest’anno,

giunti alla quinta edizione, vogliamo

iniziare a dare al festival quell’impronta

internazionale che ci consentirà di fare

il vero salto di qualità: abbiamo ottenuto

per la prima volta il patrocinio del

Ministero per i Beni Culturali, che non

è solito patrocinare manifestazioni di

questo tipo, e vantiamo la partnership,

oltre che dei media locali, anche del

più importante quotidiano italiano, il

Corriere della Sera. È un festival con

quattro anteprime nazionali, quattro

eventi cioè che potranno essere visti

e vissuti soltanto durante questo

18 giugno ore 17 (inaugurazione)

Galleria San Ludovico

CORRADO COSTA

LE APPARIZIONI DELL’UOMO INVISIBILE

a cura di Nanni Balestrini

18 giugno - 12 luglio

orari: 10-13 e 16-19

19 giugno ore 21.30

Teatro Due

LE FIAMME E LA RAGIONE

Giordano Bruno, Campo dei Fiori, 17

febbraio 1600

di e con CORRADO AUGIAS

musica live di C-Project con Andrea

Agostini, Fabio Tricomi

19 giugno ore 22.30

P.le San Francesco

IL MIO CONCERTO PER BRASSENS

di e con NANNI SVAMPA

chitarra Antonio Mastino

20 giugno ore 18.30

P.le San Francesco

LA POESIA ALTROVE

con GIANRICO CAROFIGLIO, BEPPE

SEVERGNINI

conduce NERI MARCORÈ

20 giugno ore 21.30

P.le San Francesco

IL REGISTRO DEI PECCATI

ideato e interpretato da MONI OVADIA

festival e non prima; è un festival

che ha visto l’impegno di tantissime

istituzioni senza le quali non saremmo

riusciti a realizzarlo; inoltre ringrazio

in modo particolare i curatori Nicola

Crocetti, Giuseppe Marchetti, Daniela

Rossi, Fondazione Teatro Due –

Teatro Festival Parma e l’Argonauta.

Il cartellone è ricchissimo e pieno di

sorprese che non vi svelo ora ma vi

invito a scoprire durante i giorni del

festival”.

21 giugno ore 18.30

P.le San Francesco

LA POESIA ALTROVE

con AMANDA SANDRELLI, STEFANO BOLLANI

conduce NERI MARCORÈ

21 giugno ore 20.30

Casa della Musica, Cortile d’onore

NICOLA CROCETTI incontra

ALBERTO BEVILACQUA

letture di Paolo Rossini

21 giugno ore 21.30

Casa della Musica, Cortile d’onore

ANGELICAMENTE ANARCHICO

di e con DON ANDREA GALLO

21 giugno ore 22

P.le San Francesco

GIORGIO CONTE QUARTET IN CONCERTO

22 giugno ore 21.30

Casa della Musica, Cortile d’onore

KATARINA FROSTENSON, MARCOS ANA,

RAOUL SCHROTT

23 giugno ore 21.30

Corte del Guazzatoio

ALDO BUSI legge anche “La vispa Teresa”

allungata da Trilussa!!!

24 giugno ore 21.30

Biblioteca Civica

E. D. LA MIA LETTERA AL MONDO

di Giorgia De Negri, con MILENA VUKOTIC

musiche di e con PAOLO FRESU

primopiano


Moni Ovadia e... i peccati

L’eclettico artista presenta

al Festival il nuovo monologo

“Il registro dei peccati”, in

cui riflette sul lato spirituale

della fede, indagandone

l’aspetto paradossale

Moni Ovadia

Nell’altra pagina, Paolo Fresu (foto Roberto

Chiovitti)

Nel box, dall’alto in senso orario, Daniela Rossi

con Nanni Balestrini, Nicola Crocetti, Giuseppe

Marchetti

Parlano i curatori del Festival

Nicola Crocetti, Giuseppe

Marchetti e Daniela Rossi

Il quinto anno di età è certamente un momento

significativo durante il percorso di crescita,

e diventa quindi un’occasione irripetibile per

fare il punto della situazione, dare un’occhiata

alle spalle per capire il percorso seguito fino

ad oggi e dare uno sguardo al futuro per

scoprire cosa ci sarà dietro la prossima

curva. Lo abbiamo fatto con i tre curatori

dell’edizione di quest’anno, Nicola Crocetti,

Daniela Rossi e Giuseppe Marchetti.

Ciò che colpisce subito è il respiro internazionale

di questo Festival: “Abbiamo coinvolto

tre poeti contemporanei di grande spessore,

tutti e tre con una storia molto particolare

alle spalle” ci spiega Nicola Crocetti: “Lo spagnolo

Marcos Ana è stato perseguitato dal

regime franchista, e dal 1939, quando aveva

18 anni, al 1961 rimase in carcere e ha

messo nella sua poesia tutta la tragedia della

sua esperienza ma anche la sua forza rivoluzionaria;

avremo poi Katarina Frostenson,

[06] - il mese giugno\2009

Il ParmaPoesia Festival torna ad animare la città, tra i tanti protagonisti ci sarà Moni

Ovadia (20/06 ore 21,30 in piazzale S. Francesco), da sempre dedito ad un teatro

capace di coniugarsi con la musica. L’attore e regista milanese d’adozione porta in

scena “Il registro dei peccati”, nuovo spettacolo di carattere più intimistico, portando

in scena una formula nata negli anni ’80.

Gentile signor Ovadia lei si presenta al Parma Poesia Festival con uno spettacolo di

nuova creazione “Il registro dei peccati”. la prego può rivelarci qualcosa in merito? “È

una specie di reading-monologo, tra reading e canto. In particolare in questo spettacolo

unisco un monologo con canti, le parti cantate verranno eseguite senza musica, così da

dare un maggiore valore alla ricerca spirituale. Sono tanti anni che giro intorno a queste

tematiche, lo spettacolo in particolare ha un aspetto più attento alla fede. In questo

caso ho usato una forma molto semplice, proprio perché volevo soffermarmi più sul

lato spirituale. Proprio la spiritualità è indagata attraverso il paradosso, che è in grado

di rileggerla con un aspetto meno umoristico e più spirituale. Si vive nel paradosso”.

Veniamo al motivo che la porta qua, il festival di poesia. Come si concilia una rappresentazione

teatrale come la sua con una rassegna dedicata alla poesia? Cos’è

per lei poesia? “Guardi in questo mondo c’è una grande tensione poetica, alcuni racconti,

alcuni gesti sono poetici. La poesia penetra il mondo, è una delle grandi forme

che ha portato l’uomo a indagare se stesso, cercando i grandi sentimenti. La poesia è

stata capace di essere un grande “strumento” in grado di rendere con grande sintesi

il cammino dell’uomo nel mondo”.

Passando alla sua biografia, la sua prima unione di musica e teatro è del 1987

con “Dalla sabbia del tempo”, com’è nata questa fusione? Cosa ha portato una

persona che fa musica ad occuparsi di teatro? “Mi sono sempre occupato di musica

tradizionale. Già nel 1984 ho iniziato ad interessarmi al teatro, ma è nel 1987 che c’è

stata la svolta ufficiale. Mi sono sempre sentito portato per il teatro, solo che non mi

interessava quello classico, che non mi ha mai convinto. Sono stati alcuni incontri, con

alcuni grandi artisti quali Tadeusz Kantor e Pina Bausch a spingermi, mostrandomi un

nuovo modo di fare teatro. Il passaggio è venuto in modo abbastanza naturale, con

particolare interesse verso forme nuove, in particolare una capace di racchiudere anche

la musica”. #Laura Crugnola#

svedese, una dei 18 membri dell’Accademia

delle Scienze di Stoccolma, che assegna ogni

anno i premi Nobel, ed in particolare il membro

più giovane della storia dell’Accademia quando

fu eletta nel 1992, a soli 39 anni. Infine, Raoul

Schrott, poeta austriaco, famoso studioso

dell’Iliade, noto anche per la teoria rivoluzionaria

da lui concepita che lo scrittore Omero fosse

in realtà un assiro”. “Lo scopo finale” continua

Crocetti “è di creare un grande mosaico che

possa rappresentare il meglio della poesia

contemporanea, cercando di fare conoscere

realtà linguistiche e culturali differenti da quella

anglosassone, che tende ad appiattire un po’

l’orizzonte conoscitivo letterario”.

Tra i progetti internazionali, rientra “Figli di una

madre lingua”, che da sempre accompagna

il Festival proponendo brani di poesia nati

dalle migrazioni: “quest’anno tocca ai turchi di

Germania, Cirak, Ozdemir e Pazarkaya” spiega

Daniela Rossi. “Il nostro intento è quello di far

capire come la migrazione possa cambiare la

letteratura, la lingua, il modo di pensare: un

arricchimento profondo, a dispetto di tutte la

paure che la parola migrazione, da noi, porta

con se. Abbiamo sempre cercato di condurre

questa operazione anche negli anni scorsi,

passando da Francia e Inghilterra, due paesi

di forte attrazione migratoria anche per il loro

passato coloniale, e la risposta è stata davvero

molto positiva”.

“Iniziammo cinque anni fa, quasi per scommessa”

ricorda Giuseppe Marchetti “e guardi

oggi dove siamo arrivati: è diventato un appuntamento

che attrae grandi personalità italiane

ed internazionali, e tutto questo cercando di

mantenere l’equilibrio tra classicità ed innovazione”.

Ma com’è possibile che una materia

letteraria come la poesia, spesso ritenuta

dominio di una ristretta elite, riscuota un così

grande successo? “Non saprei dire esattamente

il perché” conclude Marchetti: “so però che

nelle giornate lavorative, quando organizziamo

le lettura pubbliche sotto i Portici del Grano alla

luce del crepuscolo, la gente che esce dall’ufficio

e ci vede, si ferma, ascolta e si rilassa. E per un

momento, la magia della poesia fa dimenticare

tutte lo stress della vita quotidiana. Questa è la

chiave del successo: semplicemente, la poesia”.

#Matteo Sartini#


p r i m o p i a n o

Fresu, poetar musicando

Parla il noto jazzista che

porterà alla Civica, in

anteprima nazionale, “E.D.

La mia lettera al mondo”,

spettacolo ispirato alle

liriche di Emily Dickinson,

interpretate da Milena

Vukotic. “Ho scoperto la

poesia grazie alla vostra città”

Ci fu un momento nell’immediato dopoguerra

in cui un gruppo di musicisti

americani decise di rinnovare il jazz tradizionale,

puntando sull’esasperazione ritmica e il

virtuosismo musicale. Da quel proposito nacque

un nuovo stile, il bebop, che si intrecciò

fin da subito con il movimento artistico della

Beat Generation. I vari Ginsberg, Kerouac e

Ferlinghetti si innamorarono di quella musica

e decisero di legarla alle proprie poesie, attraverso

contaminazioni e reading dal vivo.

Potere del jazz, musica libera e fuori dagli

schemi, capace di arrivare dovunque, persino

ad intrecciarsi con la poesia. “Penso che

poesia e jazz siano due mondi molto vicini.

Una poesia, infatti, non è solo un insieme di

parole ma prima di tutto è anche musica,

e l’orecchio di un musicista lo sa bene”.

Chi parla è Paolo Fresu, quarantotto anni,

sardo, segni particolari: jazzista di fama

internazionale. Dal lontano 1984, quando

gli venne assegnato il riconoscimento come

miglior nuovo talento del jazz italiano, Fresu

ha messo insieme 2500 concerti, decine

di dischi e tantissimi riconoscimenti sia a

livello nazionale che internazionale.

Il pubblico parmigiano potrà ammirarlo dal

vivo (24/06 ore 21,30 in Civica) all’interno

del progetto dell’Istituzione Biblioteche “la

piccioletta barca”. Paolo Fresu presenterà

in anteprima nazionale il suo nuovo lavoro,

frutto della collaborazione con l’attrice Milena

Vukotic, “E.D. la mia lettera al mondo” (le

iniziali stanno per Emily Dickinson). La Vukotic

interpreterà infatti alcuni brani della poetessa

inglese con l’accompagnamento musicale di

Fresu. “Abbiamo lavorato molto sulla scelta

dei testi, per trovare quelli che più potessero

fondersi con la mia musica. Più che un reading,

però, sarà un piccolo spettacolo, con

una scenografia dinamica quasi teatrale che

sfrutterà le ambientazioni esterne”.

Fresu non è nuovo a queste incursioni nel

mondo della poesia. Nei primi anni novanta

uscì “Ossi di seppia”, un lavoro fatto sulle

opere del grande Montale, mentre nel

1999 fu la volta di “Metamorfosi”, all’interno

del quale ogni brano era stato associato

alla composizione di qualche poeta del

passato, da Garcià Lorca a Kavafis fino

ad Ungaretti.

“Ho un rapporto significativo con la poesia,

che tra l’altro ho scoperto proprio nella

vostra città, grazie all’amicizia con Daniela

Rossi. Fu lei a farmi conoscere i poeti della

generazione ’63 ed in particolare Patrizia

Vicinelli. Con quest’ultima e l’interprete spagnolo

Joan Minguell componemmo nel ’91 il

disco “Maiakowski, il 13° apostolo” che tra

l’altro è di prossima uscita. In quell’occasione

lavorammo sulle composizioni del poeta

russo, recitate sia in italiano che spagnolo,

ed una delle performance la registrammo

proprio al Teatro Lenz di Parma”.

Storie di ieri che si intrecciano con quelle

di oggi. Alcune cose sono cambiate ma il

rapporto tra Parma e la poesia si rinnova

continuamente.#Vincenzo Pirillo#

primopiano


[08] - il mese giugno\2009

Di alice biacca

musica danza magia

sotto il cielo di parma

E’ iniziata la realizzazione del grande “affresco” dell’artista americano nella

Biblioteca Panizzi. Dal 22 giugno il cantiere sarà aperto al pubblico

venerdì 3 luglio

luCIO DAllA

In concerto

martedì 7 luglio

PATTI SMITH

Acoustic Trio

IL CARTELLONE

mercoledì 8 luglio

CORPO DI BAllO DEl TEATRO

AllA SCAlA

Pink Floyd Ballet di Roland Petit

martedì 14 luglio

JOSÉ CARRERAS

ORCHESTRA DEl TEATRO REGIO

DI PARMA

Canzoni sotto il cielo di Parma

Giovedì 16 luglio

ANTONEllA RuGGIERO

Sacrarmonia

venerdì 17 luglio

ANTONEllO VENDITTI

Dalla pelle al cuore – Tour 2009

domenica 19 luglio

ClAuDIO BAGlIONI

Gran Concerto Q.P.G.A.

mercoledì 22 luglio

GORAN BREGOVIC

and THE WEDDING &

FuNERAl BAND

Alkohol: Rakija e Champagne

venerdì 24 luglio

BÉJART BAllET lAuSANNE

Suite l’amore, la danse – Boléro

sabato 25 luglio

CRISTIANO DE ANDRÉ

De André canta De André

martedì 28 luglio

NICOlA PIOVANI

Concerto in Quintetto

venerdì 31 luglio

COMPAÑÍA ANTONIO MÁRQuEZ

Antonio

lunedì 3 agosto

ROBERTO BOllE & FRIENDS

Gli spettacoli hanno inizio alle 21,30

Parma si appresta a trasformarsi

ancora una volta in un palcoscenico

su cui si alterneranno grandi star

internazionali. Infatti, a partire dal 3 luglio

fino al 3 agosto con un carnet di tredici

appuntamenti, “Sotto il Cielo di Parma”

presenterà, nella suggestiva cornice del

Cortile della Pilotta, nomi della musica e

della danza il cui eco risuona in ogni angolo

del mondo.

L’evento, organizzato dall’Assessorato alla

Cultura e realizzato dal Teatro Regio, si

propone nuovi obiettivi nella speranza di

coinvolgere un pubblico sempre più vasto

ed eterogeneo, raddoppiando il numero

dei posti disponibili rispetto alle precedenti

edizioni (fino a 2400), ampliando la

proposta di spettacoli ed offrendo benefici

ed agevolazioni. Ad aprire la manifestazione

uno degli interpreti più eclettici ed

apprezzati del panorama italiano, lucio

Dalla, il quale fondendo musica, teatro

ed improvvisazioni, proporrà assieme ai

suoi più grandi successi anche progetti

recenti. Il programma proseguirà con una

delle icone storiche del rock e la sua voce

graffiante, “la sacerdotessa” Patti Smith,

che in una delle pochissime date del tour

italiano, regalerà certamente forti emozioni

a diverse generazioni di pubblico.

Sotto, Roberto Bolle e Patti Smith

Nell’altra pagina, Antonello Venditti

José Carreras, Patti

Smith, Nicola Piovani,

Claudio Baglioni, Antonello

Venditti, Lucio Dalla,

Goran Bregovic,

le coreografie di Roland

Petit, Maurice Bejart,

il principe della danza

Roberto Bolle... Il cortile

della Pilotta diventa un

palcoscenico di stelle

A seguire, sempre sulle note di una band

che ha segnato la storia della musica

moderna, il corpo di ballo del Teatro la

Scala interpreterà il progetto di Roland

Petit, trasformando i brani dei Pink Floyd

in energia fisica pura, accompagnata da

caleidoscopici giochi di luce ed effetti laser.

Sicuramente non ha bisogno di presentazioni

il tenore José Carreras, che onorerà

la platea di Parma con un progetto esclusivo,

pensato per l’occasione, in collaborazione

con l’Orchestra del Teatro Regio.

Antonella Ruggiero, altra importante voce

del nostro Paese, invece condurrà col suo

stile unico in uno stimolante viaggio tra

culture ed idiomi lontanissimi, mentre,


p r i m o p i a n o

dopo un anno trascorso in tour, tornerà

Antonello Venditti con musiche estratte

dall’ultimo album antologico “Le donne”.

Se tutto questo ancora non bastasse la

rassegna proseguirà proponendo un altro

degli artisti nazionali più amati e conosciuti,

Claudio Baglioni con il “Gran Concerto

QPGA”, nome anche del suo ultimo disco

live e del suo primo libro, già alla terza

ristampa. Nuovo progetto anche per Goran

Bregovic e il concerto “Alkohol”, che

promette di accendere come di consueto

il pubblico, seguito dall’appuntamento col

Béjart Ballet lausanne, una delle compagnie

più ammirate a livello internazionale

per le sue coinvolgenti coreografie. Diversamente

lo spettacolo successivo sarà

come un tuffo nella memoria e nell’arte

di uno dei maggiori cantautori, se non Il

Cantautore, della musica italiana. Infatti

attraverso la voce del figlio Cristiano, rivivranno

le intramontabili parole del “poeta”

genovese Fabrizio De André, che è stato

capace di regalare così tanti e significativi

capolavori. Il terzultimo appuntamento

sarà invece con i brani del premio Oscar

Nicola Piovani, appositamente rivisitati e

riarrangiati dall’artista, mentre a seguire

s’attende il gradito ritorno della Compañia

Antonio Marquez, pronta a celebrare nel

migliore dei modi il flamenco, creando

un’atmosfera gioiosa e seducente. L’onore

di concludere la rassegna spetterà poi

al divo della danza Roberto Bolle con

uno spettacolo particolarmente sentito

dall’artista, già proposto lo scorso anno,

ma rinnovato, in quanto riunisce i brani

coreografici da lui più amati del repertorio

classico, moderno e contemporaneo,

con l’interpretazione degli amici e colleghi

danzatori provenienti dalle migliori compagnie

mondiali. Questo solo un piccolo

résumé dell’iniziativa che allieterà le calde

serate estive della città ducale; biglietti e

abbonamenti saranno in vendita da sabato

30 maggio presso la biglietteria del Teatro

Regio e da mercoledì 3 giugno anche online

sul sito www.teatroregioparma.org .

BIGlIETTERIA DEl TEATRO REGIO

giugno: da martedì a venerdì 10-

14 e 17-19, sabato 10-13

e 16 -19; luglio e agosto: da

lunedì a venerdì 10-14 e 17-19;

sabato 25 luglio 17-19

Nei giorni di spettacolo la

biglietteria è aperta dalle 20 in

Cortile della Pilotta,

ingresso Ponte Verdi

INFO tel. 0521 039393

biglietteria@teatroregioparma.org

primopiano


musica

M&M Festival, a Fidenza una notte live per beneficenza

alle radici del Blues

Al via la quinta edizione del Roots ‘n’ Blues & Food

Festival. Dal 12 giugno al 18 luglio, le sponde del Po si

trasformano in scenografia perfetta per weekend musicali

accordo prima c’era stato papà Guccini con la sua intuizione della pianura come

D’ luogo dell’immaginario ubicato da qualche parte “tra la via emilia e il west”. Poi il

merito va a una manciata di musicisti e a un pubblico affezionato che dalle nostre parti

hanno coltivato la “malattia” del blues tra bonifiche, pioppi, zanzare e salsicce della

Bassa. Da un simile entroterra culturale nasce una manifestazione come il Rootsway

giunta alla quinta edizione che si presenta quest’anno con uno slogan, rivisitazione del

motto obamiano: “Yes Weekend”, ovvero cucina e grande musica a stelle strisce a

ingresso gratuito. Il riferimento alla tradizione nordamericana non impedisce che ad

accendere la miccia del festival ci pensi il Bottleneckkk John Trio proveniente dalla

Svezia con la sua miscela di tradizione Delta e coloriture spirituals: numi tutelari mostri

sacri che rispondono al nome di Son House e Bukka White. Insieme a loro, venerdì 12

giugno alla Fornace di Gramignazzo di Sissa, Ricki Massini & Bonus Track con brani

originali e omaggi a “stelle polari” come Chuck Berry, Hot Tuna e Jorma Kaukonen.

Sempre a Gramignazzo, il giorno dopo, arriva quello che è stato considerato il più

importante one-man blues della Gran Bretagna, ovvero Eddie Martin; a completare

la serata il duo di connazionali Rag Mama Rag. Venerdì 19, al Porto di Polesine,

ecco il Cek Deluxe Trio, stimata realtà italiana guidata da Andrea Franceschetti, che

si esibirà insieme a una delle più precoci figure della rinascenza roots, quel little Joe

Mclerran originario del Colorado, a soli ventisette anni notissimo nei festival di mezza

America. Il 20, sempre al Porto, alla ribalta tornerà il country-blues sudista dei Tarbox

Ramblers guidati dal bostoniano Michael Tarbox mentre il londinese Bo Weavil

infiammerà i presenti con la sua miscela di folk e avanguardia. Alla Corte Le Giare

di Ragazzola di Rocca Bianca (venerdì 26) non passerà innoservato il selvaggio duo

The Jook Joint Pimps, di Colonia, con attitudine quasi punk cui farà da contraltare

l’omaggio al sound del Missisipi del britannico lynwood Slim. Ultimo appuntamento di

giugno sempre a Ragazzola, prima del fitto calendario di luglio che si snoderà tra San

Secondo, Soragna e Zibello, con Fabrizio Poggi & Chicken Mambo, attivi dal 1990

e folgorati della musica nera della Luoisiana, lo zydeco, in una serata di fuoco che

vedrà protagonisti anche G. Hine & R. Hubbard e il quintetto newyorchese Ollabelle,

imperdibili dal vivo con la loro fusione di folk, gospel, bluegrass, jazz che li ha portati a

divenire un punto di riferimento in particolar modo con l’album del 2008 “Before This

Time” per una notte dedicata alle vibrazioni dell’anima. #Alberto Zanetti#

[10] - il mese giugno\2009

Lo scorso 2008 è stato l’anno di debutto di questa manifestazione. Visto il successo, si ripeterà

il 27 giugno nel Campo Sportivo “Dario Ballotta” di Fidenza.

Quest’anno il ricavato andrà in beneficenza alla “Cooperativa Arcobaleno”. A presentare la

serata sarà la giovane Airin che chiamerà sul palco Dente, Marta sui Tubi, Offlaga Disco Pax

e i Lombroso.

Dente è un cantautore – definito una rivelazione nel 2007, anno in cui pubblica “Non c’è due

senza te” – che da ogni palco distribuisce parole semplici, ma cariche di dolcezza, che creano

un connubio perfetto con un suono volutamente retrò. Grande senso melodico e attitudine punk

per il quartetto siciliano Marta sui tubi (in foto) che nel 2004 vede accogliere con entusiasmo

il primo album, definito dalla critica musicale un capolavoro. Gli Offlaga Disco Pax offrono un

ventaglio di canzoni molto vicine per melodie e temi ai CCCP raccontando un mondo che non

c’è più, ovvero quello comunista degli anni Settanta e Ottanta, riportando alla ribalta la canzone

politica. Musicalmente presentano influenze diverse presentandosi in modo veramente originale:

dall’elettronica minimalista alla decisione di recitare i testi anziché cantare – come i Massimo

Volume. Dario Ciffo ed Agostino Nascimbeni sono invece i componenti dei lombroso. Per chi li

conosce già distinguerà subito il loro stile. Rispetto al passato, nei loro pezzi si scorge maggiore

grinta grazie ad una batteria impeccabile. #Francesca Di Marco#

INGRESSO GRATUITO

Info antonio@rootsandblues.org

tel. 339 38 49 219

www.rootsandblues.org

www.rootsway.ning.com


“estri d’estate”, la parola d’ordine è Gioco!

Ad aprire la ricca rassegna sarà la Banda Osiris, il 28 giugno. Fino a

settembre, musica e buon cibo si alterneranno nelle sere in provincia

il gioco il tema della XIII edizione di Estri d’estate (28

È giugno - 5 settembre), la stagione concertistica promossa

da Provincia di Parma e Società dei Concerti Solares

Fondazione delle Arti. La direzione artistica è di Giampaolo

Bandini. Sono Giochi di suoni e di sapori, come recita il titolo,

e il pubblico potrà sperimentarli dentro alcuni degli scenari

più belli del territorio, ville pievi e castelli. Ma anche nei musei

che celebrano il cibo. Novità di quest’edizione è infatti la collaborazione

con i Musei del Cibo: nei santuari del Prosciutto

di Parma, del Salame di Felino e del Parmigiano Reggiano,

dopo i concerti, spazio alle degustazioni, in tema con gli appuntamenti

musicali.

I giochi iniziano con l’estro surreale della Banda Osiris (28

giugno, in foto). Continuano con l’Orchestra da Camera di

Trento “Zandonai”, diretta da Giancarlo Guarino che propongono

le leggende della musica americana del ‘900, tra

rhapsody e songs, tra Bernstein e Gershwin (3 luglio). Musica

di ciarlatani, ballerini e tabarín è il titolo con cui i Camillo

Cromo presentano il loro sound che mixa sonorità gipsy, jazz

e klezmer (5 luglio).

Un repertorio imperdibile di gag e trovate che irridono i riti

e la seriosità dei concerti doc di musica classica: è il little

Nightmare Music e a proporla sono Igudesman & Joo, il duo

che ha incantato, oltre alle platee di tutto il mondo, musicisti

come Gidon Kremer e Mischa Maisky (13 luglio). Sono invece

passi di follia, magie e virtuosismi tra danza e percussione,

La settima edizione della rassegna estiva

“Musica in Castello” presenta un cartellone

di diciassette spettacoli, dal 5 giugno al 6

settembre, in quattordici diversi luoghi d’arte

del parmense e quattordici Comuni coinvolti.

Fino a qua i numeri. Ora i nomi: Enzo Jannacci,

Sergio Caputo, Alessandro Bergonzoni,

Renato Pozzetto, il Coro del Teatro Regio di

Parma e tanti altri protagonisti si passeranno

il testimone nelle calde sere d’estate da

trascorrere tra manieri e luoghi incantati

della nostra provincia. Musica e non solo,

dunque. Incontri inediti alla scoperta di artisti

contemporanei che lasciano il segno.

Gli eventi - tutti a ingresso libero - sono

legati da un filo rosso: contaminazione dei

generi e unicità di concerti che non si replicano

altrove. Gli appuntamenti “duetti e

assoli” spaziano dalla musica classica con i

maestri più acclamati del palmares internazionale

- Domenico Nordio alla viola, Mikhail

Lidsky al pianoforte, Erich Oskar Huetter al

violoncello, Paul Gulda e Stefania Tallini al

piano, il Quartetto Elisa per citarne alcuni –

alla grande lirica con la mezzosoprano Sarah

Maria Punga, il baritono Alberto Gazale, il Coro

del Teatro Regio di Parma, il Coro Verdianeum

di voci bianche e voci femminili.

La sezione teatrale-musicale del carnet è affidata

ad Alessandro Bergonzoni accompagnato

dal chitarrista Oscar Corradi, Renato Pozzetto

affiancato sempre dal maestro Corradi, Franca

Tragni che presta voce e cuore ai vent’anni

di Telefono Amico a Parma e provincia. Fiore

all’occhiello della rassegna è la danza con

Imperfect Dancers Compagnia Balletto90 su

quelli della tap dancer

Sabine Hasicka

che dialoga con la

chitarra di Zsofia Boros

(22 luglio). Nelle

atmosfere struggenti

della musica popolare

ungherese ci porta

l’Orchestra Tzigana

(24 luglio), diretta

dal primo violino Antal

Szalai, mentre al grido di Abbasso il tango! il Quintetto

Bislacco e un virtuoso della voce come l’attore Matteo Belli

omaggiano il Futurismo, in occasione del centenario del Manifesto

del Movimento fondato da Marinetti (29 luglio).

La balalaika, la domra e il bayan, preziosi testimoni della

tradizione musicale russa, sono i protagonisti di un viaggio

speciale in due concerti condotto dal Grad Quartet, ensemble

pietroburghese che in uno di essi dialogherà con la chitarra

solista di Giampaolo Bandini (30 luglio e 4 agosto).

Fin qui gli appuntamenti del primo mese a cui seguirà un

tamtam di eventi che approfondiremo sul prossimo numero.

Le degustazioni sono curate dai Musei del Cibo della provincia di Parma e

InOtio. Prenotazioni ParmaTurismi, tel 0521 228152, info@parmaturismi.it

L’ingresso a tutti i concerti è libero.Orario ore 21.15

Info Società dei Concerti Solares Fondazione delle Arti tel 0521 992044

I castelli si aprono alle melodie e alle parole

Enzo Jannacci, Sergio Caputo, Renato Pozzetto, Alessandro Bergonzoni... un’estate da ascoltare

coreografie di Walter Mattini e la compagnia

Archaea String.

E ancora musica di qualità, cantautori e attori

grandi protagonisti con la band di Andrea

Parodi con la partecipazione straordinaria di

Claudio Lolli, Tetraktis Percussioni, Tango x

3, la cantattrice Anna Maria Castelli, e - in

primo piano - Enzo Jannacci, Paolo Jannacci,

Sergio Caputo.

La rassegna è diretta artisticamente dal

maestro Giovanni Lippi in collaborazione

con Enrico Grignaffini presidente di Piccola

Orchestra Italiana. “Musica in Castello VII” è

possibile grazie al contributo di Unione Terre

Verdiane, Comune di Fontanellato capofila e

promotore del carnet, Comune di Fontevivo,

Fidenza, San Secondo Parmense, Polesine

Parmense, Soragna, Busseto, Salsomaggiore

Terme, Sissa, Felino, Roccabianca,

Trecasali, Zibello, Collecchio, rientra anche

nel più ampio cartellone provinciale “Estatefuoricittà”.

Gli eventi sono riportati nell’agenda interna

Info tel. 0521 823220

musica


musica

Ci sarà tanto Fabrizio

de Andrè alla “Settimana

della Musica

d’Autore”. Giunto alla

sua settimana edizione,

l’evento sarà un lungo

viaggio nella musica

d’autore italiana, organizzato

da Comune di

Colorno, Assessorato

alla Cultura della Provincia

di Parma e Regione Emilia-Romagna. A ricordare Fabrizio

de Andrè, a dieci anni dalla sua scomparsa, domenica

14 giugno (ore 21,30) salirà sul palco di piazza Garibaldi,

a Colorno, la band Anime Salve, con le più belle canzoni di

Faber. band nata a Torrechiara da un’idea di Gianquinto Vicari,

come omaggio a tutti coloro che viaggiano “in direzione

ostinata e contraria”.

Ad aprire la serata, alle 20,45, sarà invece l’inaugurazione

della mostra “Le canzoni di de Andrè in immagini”, evento

permanente ospitato nella Chiesa di Santo Stefano fino al

28 giugno. Nel cortile della Reggia colornese, sabato 27

giugno alle 21,30, toccherà a Massimo Bubola con il concerto

“Dall’altra parte del vento”, insieme alla “Eccher Band”.

Bubola, apprezzato coautore di testi e musiche di Fabrizio

de Andrè - tra l’altro collaborò alle canzoni “Rimini” (1978)

“In mezzo a tanto jazz, Liberi Tutti”. Potrebbe

sembrare un provocatorio slogan politico

ma non lo è. Si tratta della Open Jam Session

che per il secondo mese consecutivo

va in scena ogni giovedì sera al Boccolo

di Varano dè Melegari. Era, forse, un

esperimento, sta diventando una certezza.

Una certezza come Eidsbel Aleman, artista

venezuelana che da qualche tempo anima

tutti i mercoledì sera del Boccolo, rappresentando

una delle migliori scelte possibili

per i nottambuli del parmense.

Dopo questo turno infrasettimanale, impegnativo

come una semifinale di Champions

League, se arrivate in forma al weekend è

un vero miracolo. Per chi ci crede, si parte

venerdì 5 con Giò e The Mojo Workin’

Band, una serata da ballare al ritmo di

blues e dei grandi successi americani anni

’50 e ’60.

Il giorno è in programma Irma Nights con

i Montefiori Coktails, gruppo di punta della

scena lounge italiana. La serata prende il

nome dalla bolognese Irma Records, etichetta

indipendente con una storia importante

e di cui i gemelli Montefiori sono uno

dei fiori all’occhiello. Dal loro debutto, datato

[12] - il mese giugno\2009

con Faber nel

cuore e nella voce

L’apprezzato cantautore Massimo Bubola,

Anima Salve, Francesco Camattini,

ManìnBlu... sul palco della “Settimana della

Musica d’Autore” a Colorno

e “L’Indiano” (1981) e a diversi album del cantautore genovese

- lo stesso giorno, alle 19, sarà il protagonista di un

aperitivo letterario al Caffè dei Lancieri, in collaborazione con

la Libreria Panciroli, con il suo primo romanzo, “Rapsodia

delle terre basse” (Gallucci editore), una lunga ballata tra

memoria e sogno.

De Andrè ma non solo alle “Settimane della Musica d’Autore”.

Domenica 31 maggio e sabato 13 giugno, sempre nel

cortile della Reggia di Colorno, a partire dalle 21,30 ci sarà

la grande musica d’autore parmense: Francesco Camattini,

con il suo spettacolo “Fine della storia. Suoni, canzoni, eresie

per resistere al buio e prolungare la luce“, show tra canzoni

e teatro; sabato 13 sarà il turno della band ManìnBlu nel

suo “Astrofolk Tour 2009”, progetto di musica d’autore

mediopadana con sonorità blues, folk e rock d’oltreoceano.

#Diego Dalla Costa#

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero

Info tel. 0521 313336

Al Boccolo, in mezzo ai boschi, il jazz, il soul, il blues... sono di casa

1997, Francesco e Federico hanno sempre

seguito la via della sperimentazione, fondendo

stili e generi: jazz, bossa, house, swing….

Negli ultimi anni, la scelta controcorrente

con il ritorno alla musica strumentale e a una

formazione composta da quattro musicisti

puri, senza interferenze elettroniche.

Come avrete ormai capito, la musica afroamericana

è di casa al Boccolo. Non fa eccezione

Alessia Piermarini (in foto) con il suo

Nu Soul EXperience project, un mix di soul,

hip hop e jazz. L’appuntamento è per venerdì

12 e si annuncia interessante, in particolar

modo per gli amanti del groove.

Il 13 approda sul palco di Varano il chitarrista

Pietro Condorelli, in trio con Ferdinando

Faraò alla batteria e Tito Mangialajo al basso.

Artista di estrazione accademica, Condorelli

è anche seminarista e docente, ha suonato

in mezzo mondo alla ricerca di nuove possibilità

espressive per la chitarra.

Il 19 e il 20 appuntamento con il jazz made

in Parma. Venerdì tocca ai Duke Ellington

Trio, una sezione di tre saxofoni piuttosto

atipica che ha saputo imporsi nel panorama

italiano grazie ad una proposta originale,

studiata ed elegante. Il giorno successivo

spazio agli Slimer Jazz.

Per l’ultimo weekend del mese è previsto

il ritorno di Andrea Zuppini con gli Acustic

Dream Project, già protagonista al Boccolo

un paio di mesi fa. Musicista virtuoso ed elegante,

vanta collaborazioni con personaggi

come Ramazzotti e Patty Pravo e nell’arco

della sua carriera si è mostrato all’altezza

dei compiti più svariati, spaziando a tutto

campo tra jazz, rock, pop e sinfonica. #Luca

Soncini#

Info tel. 0525 550118

www.boccolo.it


Il Barilla Center

è sempre aperto,

anche la domenica

Vieni al Barilla Center e scopri le tante novità dell’estate 2009

www.barillacenter.it

Aperto

tutte le Domeniche

American bar Colibrì / bar

Anna Rita N/abbigliamento donna e accessori

Beauty Star / profumeria

Banca Popolare di Lodi / servizi

Blunauta / abbigliamento uomo-donna

Calvin Klein Jeans / abbigliamento e accessori uomo-donna

Cantina Mariachi / ristorante messicano

Chioma / parrucchiere

La Feltrinelli Village / libreria

Game Stop / electronic games

Grand Hotel de la Ville / hotel

H&M / abbigliamento uomo-donna

Il Parmigianino / ristorante

Lounge Cafè San Biagio / bar - pasticceria

O’ / abbigliamento - calzature uomo-donna

Papermoon / abbigliamento per bambini

Real Mc Coy / pub pizzeria

Rosso Pomodoro / pizzeria ristorante

Sushi Wok / ristorante giapponese

Unes / food store

Us Fashion Store / abbigliamento e accessori uomo-donna

Vespucci Viaggi / agenzia turistica

Villa Eden / centro benessere

Warner Village / multisala

Lunedì dalle 14.00 alle 20.30

Dal Martedì al Sabato dalle 9.30 alle 20.30

Domenica dalle 10.00 alle 20.00 VIA EMILIA EST - PARMA - TEL E FAX 0521 247825

musica


musica

[14] - il mese giugno\2009

DI AlESSANDRO TRENTADuE

L’Ordine Costantiniano

di San Giorgio ha

organizzato un concerto

con gli Archi della

Filarominica Arturo

Toscanini per raccogliere

fondi a favore delle

popolazioni terremotate di

Abruzzo. Appuntamento

l’11 giugno alle 21 nella

Basilica della Steccata

un concerto per aiutare

la popolazione abruzzese

Se è vero che la musica porta consolazione

e sollievo a chi conosce

il male di vivere, è proprio questo

il momento di suonare. La Filarmonica

Toscanini e l’Ordine Costantiniano di San

Giorgio organizzano un concerto di beneficenza

per promuovere la raccolta di fondi

a favore delle popolazioni terremotate

d’Abruzzo, giovedì 11 giugno alle 21

presso la Basilica della Steccata.

In un momento dove il dopo-terremoto è

ancora più doloroso del terremoto stesso,

perché ci si accorge di essere rimasti

in una vita di mezzo, senza passato né

futuro, senza sapere a quale stagione si

va incontro. Le quattro stagioni di Vivaldi

acquistano in questa occasione un valore

ancor più simbolico. Dalle stagioni del

tempo a quelle dell’uomo, dai sentimenti

al passare del tempo, con l’augurio che il

ciclo della vita proceda nel suo corso e le

stagioni dolorose passino velocemente.

In programma anche “Il concerto in la

minore” (BWV 1041) per violino e archi di

Johann Sebastian Bach. Nei tre movimenti

della composizione (allegro moderato,

andante, allegro assai) gli archi della

Toscanini dialogano con un violino solista,

passando da un vivace andamento di danza

(un ballo popolare chiamato “giga”) che

diventa poi una fuga dove il cui tema principale

è affidato, in successione, a violini

primi e secondi, violoncelli, contrabbassi,

e viole. Sia nel primo che nel secondo

movimento, il motivo portante è affidato

all’orchestra che separa i momenti solistici

e lo elabora in diverse variazioni. Nel terzo

passaggio, poi, l’orchestra riprende il tema

principale mentre il solista accompagna

con figurazioni arpeggiate.

Violino solista sarà Viktoria Borissova,

violinista bulgara formatasi in Italia e allieva

per un periodo di Salvatore Accardo che

alle spalle conta diverse registrazioni per

la Rai con ensemble di musica da camera.

Dopo una lunga collaborazione con la filarmonica

e il teatro della Scala di Milano è

ora “prima parte” nell’orchestra regionale

dell’Emilia Romagna e nella Filarmonica

Toscanini.

Sempre per beneficenza e sostegno

alle popolazioni terremotate, l’Ordine

Costantiniano di San Giorgio organizzerà

una festa campestre nell’oratorio di San

Pantaleone a Gattatico, il 13 giugno dalle

18 in poi.

informazioni e biglietti >>>

Museo Costantiniano della Steccata

via Dante 8/a

tel. 0521 282854

fax 0521 201226

Fondazione Arturo Toscanini

Palazzo Marchi

Strada Repubblica 57

tel. 0521 391320

biglietteria@fondazionetoscanini.it

Posti centrali offerta minima da euro 50

Posti laterali offerta minima da euro 30


LA CASA DELLA MUSICA

Due mostre per celebrare il

centenario del Premio Nobel

a Guglielmo Marconi, una

giornata di studi e... il 21

giugno un grande concerto

nel Palazzo della Pilotta con

un programma dedicato a

Claudio Monteverdi

musica e non 4 giugno solo 2009 musica

Grande musica, ricerca scientifica e

divulgazione alla Casa della Musica.

Fitto di appuntamenti ed estremamente

diversificato il programma di attività

culturali che l’Istituzione di Palazzo Cusani,

da cui dipendono il Museo dell’Opera, la

Casa natale di Toscanini e la Casa del

Suono, ha messo a punto per il mese di

giugno.

Nell’ambito delle celebrazioni nazionali

per il centenario del Premio Nobel a

Guglielmo Marconi, saranno visitabili alla

Casa del Suono, da giugno a ottobre, due

interessanti mostre dedicate al grande

scienziato italiano inventore della radiotelegrafia.

La prima s’intitola “Radio d’epoca

dalla Collezione Patanè” e ospita alcuni

tra i pezzi più importanti della Collezione

Patanè, preziosa raccolta di oltre 400

strumenti per la riproduzione del suono

appartenuta a don Giovanni Patanè e

attualmente conservata alla Casa della

Musica (concessa in comodato d’uso dal

Consorzio Nazionale Interuniversitario per

le Telecomunicazioni). Le radio in mostra

sono state scelte individuando tipologie

particolarmente significative in relazione

all’anniversario: radio Marconiphone

e Marconi, radio militari-navali e radio

portatili dalle origini agli anni Sessanta.

E’invece dedicata alla vita e alla carriera di

Guglielmo Marconi la seconda mostra dal

titolo “Guglielmo Marconi: il pioniere delle

radiocomunicazioni, Premio Nobel per la

Parma, Casa della Musica

fisica 1909”. In essa vengono ripercorse

le principali tappe della biografia scientifica

di Marconi dai primi esperimenti nella casa

paterna al trasferimento in Gran Bretagna

fino all’avvio della grande avventura della

trasmissione via radio e al conseguimento

del Nobel. La mostra è stata realizzata

dalla Fondazione Guglielmo Marconi ed è

promossa in collaborazione con il Comitato

Nazionale per le Celebrazioni del Premio

Nobel a Guglielmo Marconi (www.marconicentenarionobel.it).

Sono state attivate

visite guidate gratuite a entrambe le

mostre a cura di Carlo Vignali dell’Associazione

Radioamatori Italiani- Sezione di

Parma (6-13-20-27 giugno, ore 11).

Giovedì 4 giugno, nella Sala dei Concerti

della Casa della Musica, appuntamento

da non perdere con “Scolpire il Suono”,

giornata di studi ideata da Angela Ida De

Benedictis e dedicata alle figure del tecnico

e dell’ingegnere del suono. Marco Capra,

presidente e responsabile scientifico della

Casa della Musica, ha spiegato che in

questo contesto “l’opera e la sua realizzazione

acustica, cioè la sua ‘creazione’

nello spazio, saranno indagate dal punto

di vista di colui che manipola il suono

(tecnico, ingegnere, regista, ecc.) per

adattarlo di volta in volta a un dato spazio,

a precise realtà di ascolto o a specifici

intenti drammaturgici sottesi alle volontà

del compositore”. Interverranno, oltre a

Capra e De Benedictis, Martino Traversa,

Casa della Musica - p.le S. Francesco, 1 - Parma - tel. 0521 031170 - infopoint@lacasadellamusica.it - www.lacasadellamusica.it

Casa del Suono - p.le Salvo D’Acquisto - Parma - tel. 0521 031103 - info.cds@casadelsuono.it - www.casadelsuono.it

la casa della musica

Piazzale San Francesco 1 – Parma

tel. 0521 031170

infopoint@lacasadellamusica.it

www.lacasadellamusica.it

Lucio Cavallarin, Maddalena Novati, Andreas

Breitscheid, Alvise Vidolin, Francesco

Giomi, Stefano Amerio, Maurizio Biancani

e Veniero Rizzardi.

Domenica 21 giugno, Festa Europea

della Musica, grande concerto monteverdiano

nel Palazzo della Pilotta. La Casa

della Musica, in collaborazione con la

Soprintendenza per il Patrimonio Storico,

Artistico ed Etnoantropologico, proporrà

un prezioso programma dedicato alla musica

di Claudio Monteverdi, il più insigne

compositore tra la fine del ‘ 500 e i primi

decenni del ‘600, autore di quel “Mercurio

e Marte” con cui venne inaugurato il

Teatro Farnese in occasione delle nozze di

Odoardo Farnese e Margherita de’ Medici

(21 dicembre 1628). Di prestigio internazionale

gli interpreti del concerto del

21 giugno: si tratta infatti de La Stagione

Armonica diretta da Sergio Balestracci,

ovvero di un ensemble tra i più accreditati

al mondo per l’esecuzione della musica

rinascimentale e barocca, fin dalle origini

richiesto da celebri artisti quali Gianandrea

Gavazzeni, Jordi Savall, Gustav Leonhardt,

Andrea Marcon, Andrea von Ramm e

Ottavio Dantone.

Mercoledì 24 giugno inizierà la rassegna

estiva “I concerti sotto le stelle” della

Casa della Musica. Concerto inaugurale

con Joaquin Palomares (violino) e Bruno

Canino (pianoforte). In programma musiche

di Rodrigo, Turina e De Falla.

musica


musica

Birra fa rima con musica

Il rock demenziale degli Skiantos, l’eccentrico Bugo, djset per

ballare fino a tarda notte... ecco il “Bevi e Godi Festival”

Un lungo weekend di concerti tra musica e fiumi di birra.

Torna anche quest’anno il “Bevi e Godi Festival”, un

appuntamento ormai classico - è arrivato alla sedicesima

edizione - dell’estate di Sorbolo, noto in tutta la provincia.

Sul palco che in passato ha ospitato band del calibro di

Subsonica, Negrita, Marlene Kuntz, Afterhours, tra il 2

e 4 luglio suoneranno artisti affermati e giovani musicisti.

Tra questi Bugo (in foto, 2 luglio), nome in arte di Cristian

Bugatti, cantautore eclettico che ha alternato, nella sua

ormai ventennale carriera, i generi musicali più diversi:

dall’elettronico al folk, passando dalla dance e dal rock.

Anche gli Skiantos (il 3) sono tra i protagonisti del Festival;

band nata a Bologna a metà degli anni Settanta, gli Skiantos

rivendicano l’invenzione del genere rock demenziale, fatto di

testi ironici, con una carica di satira intelligente e graffiante:

si definiscono “l’unico gruppo che è partito dalle cantine per

arrivare alle fogne”. Affermatisi sulla scena nazionale, hanno collaborato con artisti di fama,

inclusi Vasco Rossi, Lucio Dalla e Samuele Bersani. Tanto rock, ma non solo: trash, jazz,

reggae, psychedelic, electronic. Ci saranno anche i Ministri - genere alternative rock -,

Goodfellas & Sick girls, FFD, Binary System Wins, The Lure, oltre ad Aldo, Marco Pipitone,

Chris per ballare fino a tarda notte. Spazio quindi ai gruppi più alternativi della scena musicale,

con un programma ricco di proposte e un intero spazio dedicato ai dj set e agli artisti

emergenti. Lo spazio culturale e giovanile sarà arricchito dalla presenza di stand informativi

delle associazioni di volontariato (Emergency, Mandaleo, Sicurezza Stradale). Alla tre giorni

di festa contribuiscono il gruppo Arcipelago, con il patrocinio del Comune di Sorbolo e della

Provincia di Parma, oltre a Circolo Onirica e Moonlight Studios. #Diego Dalla Costa#

Info tel. 0521 669644

la musica rock secondo marco pipitone

phantom Band\album

Checkmate Savage\

canzone Crocodile

Non esistono molte notizie

sulla band, si conosce poco

anche sulle influenze che

hanno generato questo disco.

I riferimenti postpunk di alcuni

passaggi sono però evidenti,

mentre alcune reminiscenze

Kraut Rock permeano la

forte componente folk che in

divenire impreziosisce l’intero

lavoro. Esistono alcune certezze:

questo sarà uno dei dischi

del 2009. ****

[16] - il mese giugno\2009

*Mediocre **Appena Sufficiente ***Discreto ****Ottimo *****Capolavoro

the Horrors\album Primary Colors\canzone

Who Can Say

Chi pensava che il Punk fosse in verità una truffa ha riscritto

le sorti di quel periodo, donadogli credibilità. Penso ai Cure, ai

Bauhaus, ai Joy Division. Tutta gente che ha contribuito a far

si che esista un album come questo e soprattutto un gruppo

come questo. Gli Horrors tornano indietro per cercare nuovi

orizzonti. Ci riusciranno? Secondo me no. ***

vv.aa.\album Il Paese è Reale\canzone Il Mio Amore

Manuel Agnelli ha radunato i migliori artisti del sottobosco

musicale italiano per ricordare che la buona musica esiste

anche in Italia. Una Sola domanda: “Potrebbe essere che

questo progetto sia stato fatto anche per coprire quello meno

edificante del passaggio e del conseguente flop degli Afterhours

a San Remo?”

Per trenta denari... ***

viaggio nelle melodie

senza tempo con il

parma Brass Quintet

“La strada” è il titolo della nuova produzione

artistica di Parma Brass Quintet, quintetto

d’Ottoni di Parma. Una classificazione non

è facile. Protagonista è il “suono” brillante

dell’ensemble che stupisce l’ascoltatore

rinnovando, con voci e percussioni, famose

melodie grazie ad originali trascrizioni.

Quattordici brani che attraversano due secoli

di storia della musica italiana, passando

dai colossi della lirica, Verdi e Puccini, a

quelli del cinema, Rota e Morricone, senza

soluzione di continuità. Il cast artistico è

composto da: Marzio Montali, Takayuki

Kiryu (Trombe), Alberto Orlandi (Corno),

Roberto Ughetti (Trombone), Gianluigi

Paganelli (Basso Tuba), Paolo Murena (Batteria,

percussioni), Roberto Costi (Tenore),

Tania Bussi (Soprano). Il quintetto nasce

nel 1991 con il nome Golliwogg Brass

che manterrà fino al 2006. Cinque giovani

musicisti uniti dalla volontà di creare un

gruppo omogeneo, in grado di trasmettere

sensazioni ed emozioni per mezzo di sonorità

poco conosciute dal pubblico.

Info www.parmabrass.it

morgan\album Italian Song Book Vol 1\canzone Il mio Mondo

Secondo qualcuno Morgan sta cavalcando l’onda lunga di

XFactor. Non è così. Marco, le cover, le portava in giro

anche quando ai suoi concerti da Ex Bluvertigo andavano

in quattro. Nel disco, il cantato e gli arrangiamenti sono

a corredo di una selezione musicale che ridona lustro alla

musica italiana. Cosa vuol dire avere un metro e mezzo

di statura... ****


sintonizzati >>>

Born in... Parma

Antonio Benassi, la sua band e...

la loro “ParmaParallela”

Non so a cosa possa servire questa recensione:

ormai tutta Parma, quella parallela,

grida “Lo torturo!”. Chi non conosce ancora

Gli Antonio Benassi? “Parma Parallela”, che

è stato l’album più venduto al Music Mille

(dove è possibile reperirlo), è un’antologia di

storie quotidiane, raccontate con surreale

ironia, da Antonio Benassi, un passato da

“borchia” e un presente da menestrello

diviso tra bar di quartiere e il Tardini. Musicalmente,

Gli Antonio Benassi sono l’ideale

unione tra Ray Davies dei Kinks e l’Orchestra

Mille Litri: Davies avrebbe imparato il

dialetto, la Mille Litri avrebbe imparato il

rock’n’roll. A questo proposito, però, vale

la pena spendere due parole sulla band,

composta da Nicola Gambara (produttore

dell’album), chitarrista cresciuto nel culto

roccafestival 21 giugno

la febbre del sabato sera

a sala Baganza

Sabato 20 giugno, ore 19.30, Piazza Gramsci

a Sala Baganza: queste le coordinate della

nona edizione del Roccafestival. Ad aprire lo

spettacolo sarà l’aperitivo “Rock in Festival” che

inizierà alle 18 con proiezioni video e installazioni

grazie alla collaborazione del Collecchio

Videofilm. In seguito la serata sarà animata

dalla musica live di tre gruppi: Kabare Voltaire,

Ottobre Scirocco e la Skarnemurta. I primi

sono un gruppo di Parma formatosi nel 2002

i cui membri sono Andrea Bersellini alla voce,

Marco Bersellini alla chitarra, Filippo Gardoni

al basso, Luca Maccanelli alla batteria e Maria

Cristina Bonati al violino, sostituita nel 2007 da

Michele Menconi. Gli Ottobre Scirocco sono:

Alessandro Casappa alla voce e alla chitarra

acustica, Ugo Cattabiani alla voce e alla chitarra

elettrica, Luigi Pistrini al basso, Domenico

Maisto al pianoforte e alle tastiere, Roberto

Colla alla batteria e Cristina Bonati al violino.

Hanno debutatto nel 2006 con il progetto “Il

porto delle illusioni”.

La band La Skarnemurta si è formata nel

1998 a Parma ed è composta da Max alla

voce, Gigi al basso, Bufo alla chitarra,Thomas

alla batteria, khalid e Vito alle percussioni,

Arjuna alla tastiera, Nick alla tromba, Renzo al

trombone e Alex al sax. #Lucia Naccari#

integralista di Steve Cropper, mangiando pane

e dischi di Buddy Holly; i suoi riff trasudano

puzza di Keith Richards. Alla batteria, Davide

Squarza: “‘sta mano può esse’ fèro e può

esse’ ‘na piuma”; al basso, Giordanblack.com,

ragioniere del ritmo. Nel disco c’è anche il

tastierista Paolo Rolli.

Con l’acume e l’umorismo di un Flajano “capannone”,

Benassi canta il parmigiano medio,

“fatto” di cavallo pesto, aspettando Piovani

in tv, il lunedì sera, e di andare a ballare nel

mantovano, dove le ragazze sono “antiche

come le prugne”. Grande anche quando getta

lo sguardo fuori dalla dimensione locale: “Prima

di abbracciarti” è uno specchio dei tempi, “Si,

si, si” parla di immigrazione e lavoro precario,

svicolandosi dal politicamente corretto

e irridendo Manu Chao. Ancora meglio la

produzione minimalista: “Dito qui”, quando una

storia nasce da una partita di “calciobalilla”;

“Pezzi di carta” è una rapsodia in marrone...

Il disco che porterei su una “Nave vichinga”...

#Raimondo Davighi#

parmaFrontiere ripropone

Gershwin

Il 21 giugno il Conservatorio “A. Boito” di

Parma celebra a partire dalle 21, il solstizio

d’estate e la giornata europea della Festa

della Musica con un concerto dell’ensemble

Jazz del conservatorio diretto da Roberto

Bonati. “I Loves you Porgy”, il programma

della serata, organizzata in collaborazione con

la Provincia di Parma, propone la rilettura da

alcune pagine di “Porgy and Bess”.

Si tratta di una produzione originale realizzata

per il ParmaJazz Frontiere festival del 1998

nata da una rivisitazione del capolavoro di

Gershwin (1898 -1937). Per questo concerto

Roberto Bonati ha dato vita ad una suite

orchestrale che presenta alcuni dei famosi

songs dell’opera e alcune parti strumentali. Gli

elementi musicali che compongono l’ossatura

di questa suite sono tratti dalla musica di

Gershwin, che viene utilizzata come materiale

per l’improvvisazione dai solisti dell’ensemble.

Tra i solisti dell’ensemble: Emiliano Vernizzi

(sax), Gregorio Ferrarese (batteria) e Domenico

Mirra (pianoforte). Il concerto, aperto al

pubblico, è organizzato in collaborazione con

ParmaFrontiere, associazione per la Musica

e per le Arti. In caso di maltempo il concerto

si terrà nella Sala Verdi.

Info tel. 0521 391911

Se volete segnalare il vostro album/demo

attraverso “Sintonizzati”, inviate una copia del

vostro cd a:

Il Mese Magazine c/o Edicta Edizioni

via Torente Termina 3/b - 43100 Parma

oppure scrivete alla redazione:

spettacoli@edicta.net

prossimamente

i pooh per l’ultima volta

insieme. prevendite aperte

I Pooh saranno “Ancora una notte insieme”

in quello che sarà il loro ultimo tour per

celebrare dal palco la loro straordinaria

carriera e incontrare in concerto tutto il loro

pubblico, gli innumerevoli amici ed estimatori

che da sempre li seguono e li amano. Il tour

“Ancora una notte insieme” (prodotto da Cose

di Musica) farà tappa a Parma mercoledì 16

settembre al Palasport “B. Raschi”, ore 21,

grazie all’organizzazione locale di ARCI Parma

e CAOS Organizzazione Spettacoli.

“Ancora una notte insieme” è anche il nome

dell’ultimo (doppio) album di Roby Facchinetti,

Dodi Battaglia, Stefano D’Orazio e Red Canzian.

Entrato direttamente al 2° posto della

classifica di vendita dei dischi (Fimi/Nielsen).

Il disco segna l’uscita dal gruppo dei Pooh del

batterista Stefano D’Orazio, dopo 38 anni di

carriera artistica con i “Fab Four” italiani, che

hanno venduto oltre 25 milioni di album e 23

milioni di singoli. “Ancora una notte insieme”

non è una raccolta celebrativa, ma un concept

album: nasce dalla voglia di raccogliere, per

l’ultima volta tutti insieme, i brani che i Pooh

hanno cantato a quattro voci. i racconti singoli,

all’interno della stessa canzone, di quattro

compagni di avventura...

Info tel. 0521 706214

musica


teatro

TEATRO FESTIVAL POESIA

[18] - il mese giugno\2009

DI VINCENZO PIRIllO

i luoghi della poesia

in calendario >>>

19 giugno ore 16,30

Aula dei Filosofi Università degli Studi

SERENA VITALE

Lectio Magistralis

OSIP MANDEL’STAM

a cura di Nicola Crocetti, Giorgio Gennari

22 giugno ore 11,30

Portici del Grano

Aperitivo con

KATARINA FROSTENSON e RAOUL SCHROTT

a cura di Nicola Crocetti, Giorgio Gennari

ore 21,30

Luogo da definire

MARCOS ANA, KATARINA FROSTENSON e

RAOUL SCHROTT

Reading in lingua originale a cura dei poeti

Letture in Italiano di Franco Castellano, Bruna

Rossi, Alessandro Averone

a cura di Nicola Crocetti, Giorgio Gennari

23 giugno ore 11,30

Portici del Grano

Aperitivo con GUIDO CERONETTI e MARCOS ANA

Presentazione dell’autobiografia di Marcos Ana

Ditemi com’è un albero, Memorie della prigione

e della vita

traduzione di Chiara De Luca, Crocetti Editore

a cura di Nicola Crocetti, Giorgio Gennari

ore 16,30

Aula dei Filosofi Università degli Studi

NICOLA GARDINI

Lectio Magistralis

POESIA ANTICA E POESIA MODERNA

a cura di Nicola Crocetti, Giorgio Gennari

ore 19,00

Luogo da definire

OMAGGIO A COSTANTINO KAVAFIS

Reading e traduzioni a confronto di Guido

Ceronetti e Nicola Crocetti

EDGAR ALLAN POE: UOMO, SCRITTORE... POETA

19 giugno ore 21,30 al Cinema D’Azeglio

Quattro giovani e promettenti attori, sotto la direzione artistica di Clelia

Cicero (in foto), daranno vita ad un’intensa rappresentazione tratta

dal testo teatrale inedito “MI HANNO CHIAMATO PAZZO” riguardante

il percorso umano dello scrittore gotico Edgar Allan Poe, nella poco

conosciuta veste di poeta. un’ esistenza caratterizzata dai continui

eccessi e difficoltà. la direzione organizzativa è curata da KiKa events,

giovane realtà di produzione, organizzazione e comunicazione di eventi

che vuole affermare nuovi modelli di marketing culturale in importanti

e collaudati contenitori quali il Festival della Poesia di Parma.

“Per quest’occasione abbiamo scelto un giovane, ma preparatissimo

cast – affermano Chiara Allegri e Francesca Chittolini di KIKA events –

e, in questa fase organizzativa, stiamo cercando di miscelare le nuove

innovazioni in campo di comunicazione culturale,. con l’estremo rigore

che presuppone il contenuto letterario di questa opera teatrale”.

Appuntamento con “MI HANNO CHIAMATO PAZZO”, Arena Estiva

Cinema D’Azeglio, Parma, 19 giugno ore 21.30.

In concomitanza della Kermesse che celebra la parola

poetica Fondazione Teatro Due presenta un ciclo di

incontri, reading, lezioni a cura di Crocetti e Gennari

All’interno della manifestazione ParmaPoesia Per Altri Versi, la Fondazione Teatro Due

curerà la sezione Teatro Festival Poesia, con il coordinamento di Nicola Crocetti e

Giorgio Gennari. Attraverso dei reading pubblici teatro e poesia si intrecceranno per

trovare forza uno nell’altra, uniti da una matrice comune ad entrambi, la parola. I poeti

leggeranno infatti una selezione delle proprie opere in lingua originale, in modo da regalare

al pubblico la musicalità della lingua originale, ma saranno affiancati da attori italiani

che interpreteranno la traduzione. Negli anni passati durante il Teatro Festival Poesia si

sono esibiti artisti del calibro di Mario Luzi, Magnus Enzensberg, Yves Bonnefoy e Derek

Walcott. In questa edizione il suggestivo Chiostro di Sant’Uldarico ospiterà altri tre grandi

poeti internazionali: lo spagnolo Marcos Ana, 88 anni, 23 dei quali trascorsi nelle carceri

franchiste, la svedese Katarina Frostenson e l’austriaco Raoul Schrott. Tutti e tre si esibiranno

il 22 giugno alle 21.30.

Il pubblico potrà inoltre incontrarli da vicino nello spazio “Aperitivi con i poeti” che sarà

allestito presso i Portici del Grano. Alle ore 11.30 del 22 giugno sarà la volta della Frostenson

e di Schrott, il giorno successivo alla stessa ora Marcos Ana accompagnato da

Guido Ceronetti presenterà invece la sua autobiografia “Ditemi com’è un albero. Memorie

della prigione e della vita”, pubblicata in Spagna nel 2007 e uscita di recente in Italia per

Crocetti editore. Il 23 giugno alle ore 19 ci sarà invece un omaggio a Costantino Kavafis

con un reading di Guido Ceronetti e Nicola Crocetti. Poeta, uomo di teatro e giornalista il

primo, traduttore e grande conoscitore della poesia greca il secondo, sono accomunati

dall’aver tradotto entrambi i versi del grande poeta greco, e per l’occasione leggeranno le

rispettive traduzioni proponendo un inedito confronto.

Il Teatro Festival Poesia regalerà al pubblico anche due Lectio Magistralis che si svolgeranno

presso l’Aula dei Filosofi dell’Università: il 19 giugno alle ore 16.30 Serena Vitale presenterà

la figura di Osip Mandel’stam, poeta russo di primo novecento morto nei gulag staliniani; il

23 giugno alla stessa ora Nicola Gardini proporrà un confronto approfondito tra la poesia

antica e quella moderna.

www.teatrodue.org - www.festivaldellapoesia.it


è facile

Con Academia Barilla

CONDIVIDI CON NOI LA TUA PASSIONE IN CUCINA

Partecipa ad un corso a calendario in Academia Barilla, esperti e qualificati Chef condurranno con

competenza e professionalità dimostrazioni ed incontri di cucina, valorizzando preparazioni e menù

con suggerimenti, aneddoti ed informazioni utili.

Martedì 9 • Pasta fredda creativa.

Non perdiamo la buona abitudine di un buon piatto

di pasta anche d’estate. Con i nostri Chef, scopiamo

tante ricette creative per il piatto della tradizione

gastronomica italiana per eccellenza. La pasta fredda

diventa protagonista della nostra estate.

In vacanza o in città, al mare o in montagna, stuzzichiamo

l’appetito con piatti semplici, leggeri e soprattutto

veloci nella preparazione. Gli Chef di Academia Barilla

realizzeranno per noi tante ricette per godersi la tavola

anche nella stagione più calda.

Martedì 23 • La Tomaca.

Il classico pomodoro, da sempre protagonista delle

nostre tavole estive, viene proposto in stuzzicanti ed

originali abbinamenti per essere sempre più apprezzato

da tutti.

Per iscrizioni ed informazioni:

CALENDARIO CORSI 2009

Giugno Luglio

Prezzo: € 48 • Orario: 17,30 - 19,30

Mercoledì 17 • Piatti sfiziosi e veloci per le vacanze.

Prezzo: € 50 • Orario: 17,30 - 19,30

Prezzo: € 46 • Orario: 17,30 - 19,30

Martedì 7 • Il menù “Low cost”.

Tel: 0521 264060 • info@academiabarilla.it • Largo Calamandrei 3/A, Parma 43100

Il gusto al prezzo giusto. Non è sempre detto che per

ben mangiare bisogna spendere molto. Con i nostri

Chef impariamo a realizzare un menù completo di

alta gastronomia senza spendere una fortuna con una

attenta selezione degli ingredienti e con tutti i trucchi

del mestiere.

Prezzo: € 48 • Orario: 17,30 - 19,30

Mercoledì 15 • Zuppe alle vongole, cozze ed altro.

Tutto il mare in una zuppa. Vongole, cozze, crostacei e

molluschi della tradizione culinaria Italiana. Dal nord

al sud le migliori ricette interpretate dai nostri Chef e le

tecniche per realizzarle con semplicità.

Prezzo: € 56 • Orario: 17,30 - 19,30

Martedì 21 • I dolci al bicchiere.

Gli Chef di Academia vi accompagneranno alla scoperta

di favolose e dolci ricette. Oltre alle preparazioni verranno

spiegate anche le caratteristiche degli ingredienti, come

selezionarli e verranno suggeriti i possibili abbinamenti

per assaporare al meglio questi capolavori.

Prezzo: € 46 • Orario: 17,30 - 19,30

teatro


teatro

“le mille e una Nòce”, a Noceto torna il Festival del teatro di strada

“Baraca e Buratén”, largo alla magia dei burattini

Dal 27 giugno al 18 luglio, il teatro di figura

animerà le sere d’estate al giardino del

Museo e sotto i Portici del Grano

Con All’ombra dell’olmo di e con Giorgio Gabrielli, debutta

il 27 giugno la rassegna Baraca e Buratén organizzata

dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma in collaborazione

col Castello dei Burattini / Museo Giordano Ferrari.

Tutti i sabati, alle 21.30, fino al 18 luglio avrà luogo un appuntamento

con il teatro delle figure animate, che oltre al giardino

del Museo dei Burattini avrà come cornice i portici del Grano

di P.za Garibaldi. Gli spettacoli sono ad ingresso gratuito e si

rivolgono a tutte le fasce di età a partire dai quattro anni.

Lo spettacolo di Gabrielli è una narrazione con pupazzi eseguita

con l’accompagnamento musicale dal vivo di Paolo Bonazzi.

Come spiega l’artista mantovano: “lo spettacolo narra di due

giramondo in viaggio attraverso campi, boschi, argini, seguendo

fiumi e andando dietro la ferrovia”.

I Portici del Grano sono la cornice degli altri tre appuntamenti,

il primo dei quali fissato il 4 luglio vede i Burattini dei Ferrari

impegnati con la commedia in tre atti Sandrone diventa avvocato.

Sabato 11 luglio è la volta della compagnia I Burattini

della Commedia, formata da Moreno Pigoni e da Elisabetta della

Casa, che presenta le tre prove di Fagiolino, un classico delle

È da cinque anni che Festina Lente Teatro

collabora con L’Associazione Vagamonde,

da questa collaborazione è nata “La nave

di Penelope” un cantiere teatrale aperto,

dove donne di tutto il mondo condividono

e progettano insieme un importante percorso

teatrale dove il teatro da voce alle

differenze.

Parma Infanzia, Festina Lente Teatro, Associazione

Vagamonde presentano il 3 giugno

(Nido d’infanzia Le Nuvole vicolo Grossardi),

e il 5 (Scuola d’infanzia La Mongolfiera via

Costituente), sempre alle 18 lo spettacolo

“Madre regina”, un percorso teatrale per

genitore femmina migrante.

Mentre Fondazione Museo Ettore Guatelli,

[20] - il mese giugno\2009

Noceto si trasforma in un grande palcoscenico

all’aperto, con l’iniziativa le Mille e una

Nòce, che quest’anno giunge alla sua terza

edizione. Numerosi le compagnie che si esibiranno

nel centro storico dal tardo pomeriggio

fino alla notte. “Le Mille e una Nòce” richiama

l’origine del nome del paese, la noce, ma anche

la notte, la nòce spagnola, la suggestione

e la magia del sogno e della favola. Tutto in

una notte, mille storie d’incanto in una serata

estiva. Dalla Spagna il famigerato ‘Circo de la

Sombra’, il cui spettacolo, poetico e raffinato,

ha vinto premi e riconoscimenti in tutta

Europa, nonchè il flamenco della compagnia

Malasangre: avvenenti ballerine, musiciste

e cantanti che si esibiscono in un vortice di

danze al ritmo incalzante e travolgente di

rumbe, sevigliane e bulerie.

Si potranno ammirare i sorprendenti danzatori-acrobati

Duo Tobarich, dal Cile, o la coppia

romantico-umoristica del Teatre en Vol in Lac

du Cigne, due personaggi davvero agli antipodi

ma ‘uniti’ dalle loro differenze. Ed ancora

Peter Weyel, grande provocatore dal rigore

teutonico o l’esilarante e ricercatamente

provincialissimo Circo Plenta. Appuntamento,

dunque, il 6 giugno dalle 18 all’1.

Info tel.328 3926957 - www.teatronecessario.it

rappresentazioni burattinesche.

In chiusura, il 18 luglio, è in programma nuovamente la compagnia

dei Ferrari con Il castello degli spaventi il cui protagonista

principale è Fagiolino, coadiuvato da Sandrone e Bargnocla.

Durante la medesima serata verrà presentata la Rassegna

Internazionale Marionette & Burattini dedicata a Giorgio Belledi,

che si svolgerà, come ogni anno, presso la Pergola della

Corale Verdi tutti i venerdì a partire dal 31 luglio fino al 28

agosto. Marionette, burattini e ombre saranno i protagonisti

delle cinque serate che vedranno l’avvicendamento di compagnie

provenienti da tutto il mondo.

Info tel. 0521 031631 - castellodeibuarttini@comune.parma.it

vagamonde, i popoli migranti si raccontano tra uguaglianze e diversità

Forum Solidarietà, Comune di Collecchio,

Festina Lente Teatro Ass. Vagamonde presentano

il 20 e 21 giugno presso il Museo

Ettore Guatelli a Ozzano Taro il progetto

MapforID “Di mano in mano” (prenotazione

obbligatoria allo 0521 333601). Si tratta di

un progetto europeo finalizzato allo sviluppo

di linee guida e azioni concrete con un coinvolgimento

attivo e diretto delle comunità di

immigrati presenti sul territorio sfruttando il

potenziale dei Musei come luoghi di dialogo

interculturale. “Il teatro è il grande luogo dove

si può restare svegli e ripensare tutti i propri

ricordi a uno a uno”.

Info www.festinalenteteatro.it

info@festinalenteteatro.it


Riflessioni sull’esilio, attraverso gesti e parole

Una performance poetica, “Exilium 01”, e un

videofilm, “Over Construction”,nel suggestivo

‘cortile-fabbrica’ di Lenz Rifrazioni

lenz Rifrazioni presenta, all’interno del ParmaPoesia Festival

2009, domenica 21 giugno alle ore 21.30 a Lenz Teatro in

Factory Court (il ‘cortile di fabbrica’ dell’edificio post-industriale)

Exilium 01, una performance poetica dai “Tristia” di Ovidio e da

“Todesfuge” di Paul Celan, creazione di Maria Federica Maestri e

Francesco Pititto, e il videofilm Over Construction di Francesco

Pititto con musiche di Robin Rimbaud /Scanner. Exilium 01 è

la prima parte di Exilium, nuovo progetto di visual e performing

art di Lenz Rifrazioni realizzato per la parte filmica in Romania

che prende in esame il termine “exilium” come pretesto creativo

per delineare una mappa di rappresentazione umana e artistica

a partire dai Tristia e dalle Epistulae ex Ponto di Ovidio, opere

dell’esilio del poeta latino. L’esilio nell’accezione latina è una

forma di punizione, molto praticata nel mondo antico e medievale,

che consiste nell’allontanamento forzato e obbligatorio di

un condannato dalla sua terra d’origine. Nel mondo moderno

all’esilio imposto si è aggiunto l’esilio volontario come negli anni del

fascismo o durante la persecuzione degli ebrei mentre nell’oggi

la forma più diffusa di esilio volontario è praticata per motivi di

sostentamento, di fuga da situazioni di guerra e persecuzione

Il buio e oltre, tra curiosità e caduta,

l’avventura di Psiche e Amore

Nell’ambito del “No/Direction Festival”

Non riuscendo a resistere alla

tentazione di vedere in faccia

il proprio amante, la giovane

Psiche si avventura nella camera

buia finendo per svegliare a far

scappare il dio Amore. A spingerla

la cattiva maestra curiosità

che da sempre ha portato l’uomo

a perdere la propria condizione

privilegiata e cadere nel buio.

Curiosità e caduta sono anche le

due chiavi per leggere lo spettacolo

“Il Buio e Oltre” del regista

Adamo Toma, che andrà in scena

all’interno della rassegna “No/direction festival” organizzata

in giugno dal Teatro No.

l’opera, che si basa sulla comunione di diversi linguaggi, è

liberamente ispirata al romanzo di Apuleio “l’Asino d’oro”, del

quale però conserva solo lo scheletro drammaturgico. Anche

nello spettacolo di Toma infatti il protagonista maschile subirà

la metamorfosi in asino, conservando coscienza ed intelletto

umani, e da questo punto di vista privilegiato potrà osservare

una galleria di tipi umani intimamente odiosi ed allucinati.

la vicenda chiave ruota intorno alla divisione dei due personaggi

principali, uno maschile e l’altro femminile, dispersi in

percorsi paralleli e contigui in attesa di ricongiungersi con

uno spirito nuovo. Rinnovamento che scaturirà da diverse e

difficili prove, momenti obbligati di passaggio per risalire dal

buio dell’incoscienza alla luce della piena consapevolezza di sé.

#Vincenzo Pirillo#

Al momento dell’uscita del giornale non sono ancora state

comunicate le date della rassegna. Info www.numeriprimiteatro.it

etnica, di difesa della propria vita e di quella dei familiari.

In “Exilium 01” i versi del grande poeta latino Ovidio dalla terra

d’esilio a Tomi in Romania insieme ai versi del grande poeta

rumeno che ha vissuto in Francia ma che ha scritto in tedesco,

la lingua della madre e dell’Olocausto. In “Over Construction”,

videofilm di Francesco Pititto, con musiche di Robin Rimbaud

/ Scanner, l’affresco del Correggio nel duomo di Parma nei

suoi dettagli più nascosti diventa il segno portante di una metamorfosi

originaria che comprende materia, corpo umano,

pensiero e storia.

Info tel. 0521 270141 - www.lenzrifrazioni.it

Percorsi diversi

Teatro e disabilità, un binomio a sorpresa

la rassegna PERCORSI DIVERSI

organizzata da Europa Teatri è

sostenuta dal Comune di Parma,

Servizio Politiche per Disabili,

in collaborazione con il Centro

Socio Riabilitativo lubiana, con

il patrocinio del Servizio Regionale

Sanitario Ausl di Parma ed

il contributo di Domus Parma e

vuole essere un appuntamento a

stretto contatto con la disabilità.

Il primo appuntamento è mercoledì 24 giugno alle ore 21,15

con lo spettacolo di teatro/cabaret “Addii d’amore”, interpretato

da Carlo Ferrari e Franca Tragni. I due attori con una

sequenza esilarante di quadri scenici condurranno lo spettatore

nel sempre più intricato mondo del rapporto di coppia, dove i

lasciti d’amore sembrano essere l’unica ed inevitabile soluzione

finale. “Addii d’amore” produzione Progetti&Teatro è tratta da

“Il piccolo libro degli addii” di luca Ragagnin.

Il secondo spettacolo è nel giardino del Centro lubiana di via

Oradour è martedì 30 giugno alle ore 21.15 con la compagnia

Slapsus che presenterà FairPlay ovvero una maratona di

risate, con Michele Cremaschi, Pierangelo Frugnoli, lorenzo

Baronchelli, Manuel Gregna, il gruppo teatrale degli Slapsus,

che nell’ultima edizione di Zelig Circus ci ha deliziato con lo

sketch del nuoto sincronizzato. Quattro clown alle prese con

svariate discipline sportive con esiti non sempre da campioni.

l’ultima data vede protagonista la compagnia italo francese

Envol Distratto, mercoledì 8 luglio sempre alle ore 21.15 che

ci accompagnerà nel mondo incantato del lago dei Cigni con

qualche variazione sul tema.

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero, in caso di maltempo

verranno rappresentati presso il Teatro Europa

teatro


Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca il faro..

o..Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca il far

Cerca il faro...

il faro..Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca

Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca il faro..

o..Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca il far

Nasce

il faro..Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca

Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca il faro..

o..Cerca il faro.. Cerca il faro..Cerca il f

il faro..Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca

Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca il faro..

o..Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca il far

il faro..Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca

Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca il faro..

BoulevArt

o..Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca il far

il faro..Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca

Cerca il faro..Cerca il faro..Cerca il faro

info@boulevartparma.it

boulevart@edicta.net

Comune di Parma

Assessorato al Benessere

e Creatività Giovanile


giugno

mercoledì 3

Bluestress

concerto-aperitivo

MateriaOff, B.go San Silvestro 40

ore 19 - materiaoff@gmail.com

Eidsbel Aleman

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari, ore 22.30

tel. 0525 550118

Campus Night

musica dal vivo e dj

Campus Universitario

www.ultimoappello.it

Madre Regina

Percorso teatrale per genitore femmina

migrante

Nido d’infanzia Le Nuvole,

vicolo Grossardi, ore 18

tel. 349 5243604

www.festinalenteteatro.it

Giovedì 4

liberi tutti - open jam session

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari, ore 22.30

tel. 0525 550118

Scolpire il Suono

Sala dei Concerti della Casa della Musica

tel. 0521 031170

www.lacasadellamusica.it

Madre Regina

Percorso teatrale per genitore femmina

migrante

Nido d’infanziaLa Trottola,

via Costituente, ore 18

tel. 349 5243604

www.festinalenteteatro.it

veNerdì 5

XX Palio delle contrade

Rocca dei Rossi, centro storico

e vie del paese, San Secondo Parmense,

tutto il giorno

tel. 0521 829055

www.paliodellecontrade.com

Musica in castello: Enzo

Jannacci

Un incontro alla scoperta di un artista

contemporaneo, dove si parla, si scherza

e... si fa (anche) musica

chiostro Collegio dei Nobili, Fontevivo,

ore 21.30

tel. 0521 931800

Federico Sirianni

MateriaOff, B.go San Silvestro 40

ore 22

materiaoff@gmail.com

Gio and Mojo workin’band

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari, ore 22.30

tel. 0525 550118

415

dalle suite per violoncello di J.S.Bach

Concerti al casinetto 2009

Palazzetto Eucherio Sanvitale, Parco

Ducale, ore 21 - tel. 0521 207447

e.sanvitale@comune.parma.it

la carovana di Shakespeare.

le ombre.

Teatro Pezzani, b.go San Domenico,

Parma, ore 20.45

tel. 0521 200241

info@nuovoteatropezzani.it

Madre Regina

Percorso teatrale per genitore femmina

migrante

Scuola d’infanzia La Mongolfiera

via Costituente, ore 18

tel. 349 5243604

www.festinalenteteatro.it

saBato 6

le Mille e una Nòce

Festival internazionale di teatro di strada

III edizione

Centro storico di Noceto, dalle 18

tel. 328 3926957

www.teatronecessario.it.

XX Palio delle contrade

Rocca dei Rossi, centro storico

e vie del paese, San Secondo Parmense,

tutto il giorno

tel. 0521 829055

www.paliodellecontrade.com

Sabato SMIlE

laboratori, incontri, eventi

Biblioteca Internazionale Ilaria Alpi

dalle 9 alle 20

tel. 0521 031984

Rubeo Convivio

Ricordanze di sapori

Rocca dei Rossi, San Secondo Parmense

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Incontrarsi a Salsomaggiore

Incontro con Alessandro Haber

Piazza Libertà, Salsomaggiore

ore 21

www.incontrarsiasalsomaggiore.org

Festa africana

performance di musica e balli africani

Giovane Italia, ore 21

tel. 0521 230298

IoSonounCane

MateriaOff, B.go San Silvestro 40

ore 22

materiaoff@gmail.com

Irma Night

con i Montefiori cocktails

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari

ore 22.30

tel. 0525 550118

la carovana di Shakespeare.

le ombre.

Teatro Pezzani, b.go San Domenico,

Parma, ore 20.45

tel. 0521 200241

info@nuovoteatropezzani.it

domeNica 7

Patty Smith acoustic trio

Piazzale della Pilotta, Parma, ore 21

Sotto il cielo di Parma

tel. 0521 706214

IndieJazzTone

concerto aperitivo

MateriaOff, B.go San Silvestro 40

ore 19 - materiaoff@gmail.com

Legenda per la consultazione Appuntamenti

XX Palio delle contrade

Rocca dei Rossi, centro storico e vie del

paese, San Secondo Parmense,

tutto il giorno

tel. 0521 829055

www.paliodellecontrade.com

Il giardino magico

Laboratorio ludico- creativo

dedicato alla famiglia,

Rocca Sanvitale, Sala Baganza,

dalle 15.15

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Il grande far west

Per tutti i bambini che vorranno vivere

una magica avventura

Fortezza di Bardi, ore 14

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Incontrarsi a Salsomaggiore

ore 11, con Licia Maglietta, Piazza

Brugnola

ore 18, con cristina Comencini,

Stazione Ferroviaria

ore 21, con Vittorio Sgarbi,

Pazza Libertà

Salsomaggiore

www.incontrarsiasalsomaggiore.org

la carovana di Shakespeare.

le ombre.

Teatro Pezzani, b.go San Domenico,

Parma,

ore 16 e 20.45

tel. 0521 200241

info@nuovoteatropezzani.it

luNedì 8

Incontrarsi a Salsomaggiore

www.incontrarsiasalsomaggiore.org

la carovana di Shakespeare.

le ombre.

Teatro Pezzani, b.go San Domenico,

Parma, ore 20.45

tel. 0521 200241

info@nuovoteatropezzani.it

martedì 9

Notte Rosa

centro storico, Fontanellato, dalle 18

tel. 0521 823220

info@fontanellato.org

Turismo sociale

con Paolo Zoni, Giuseppe Magistrali e

Luciano Mazzoni

Biblioteca Internazionale Ilaria Alpi

ore 18 - tel. 0521 031984

Incontrarsi a Salsomaggiore

ore 18, con Isabella Bossi Fredigotti,

Gazebo Viale Romagnosi

ore 21, con Aurora e Erri De Luca,

Salone Moresco Palazzo dei Congressi

Salsomaggiore

www.incontrarsiasalsomaggiore.org

mercoledì 10

Otto

spettacolo teatrale di e con Carla Vitantonio

MateriaOff, B.go San Silvestro 40

ore 19 - materiaoff@gmail.com

Eidsbel Aleman

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari, ore 22.30

tel. 0525 550118

Morte allo stadio

di Paolo Bonacini, dialogano con l’autore

Luca Ponzi e Antonio Battei

Libreria Battei, strada Cavour, Parma,

ore 18.30

tel. 0521.231291 - www.battei.it

Incontrarsi a Salsomaggiore

Salsomaggiore Terme, ore 18 e 21

www.incontrarsiasalsomaggiore.org

Il soggiorno: scopri come arredare

un soggiorno comodo,

funzionale e confortevole

Ikea, Largo Benito Jacovitti 11/A ,

Parma, ore 18

www.ikea.it/parma - tel. 199 114646

Cinema Incontri Musica Teatro

calendario eventi


calendario eventi

Giovedì 11

Solesterluna

concerto-aperitivo

MateriaOff, B.go San Silvestro 40

ore 19 - materiaoff@gmail.com

liberi tutti

open jam session

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari

ore 22.30

tel. 0525 550118

Once upon a Ground

musica strumentale inglese e francese

del XVIII secolo

Concerti al casinetto 2009

Palazzetto Eucherio Sanvitale, Parco

Ducale, ore 21

tel. 0521 207447

e.sanvitale@comune.parma.it

Concerto benefico

Concerto benefico della Filarmonica

Toscanini; il ricavato sarà devoluto ai

terremotati dell’Abruzzo

Museo cotantiniano della Steccata,

Parma, ore 21

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Incontrarsi a Salsomaggiore

Salsomaggiore Terme,

ore 18 e 21

www.incontrarsiasalsomaggiore.org

veNerdì 12

Melissa Ciaramella

MateriaOff, B.go San Silvestro 40

ore 22

materiaoff@gmail.com

Alessia Piermarini

con i Montefiori cocktails

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari

ore 22.30

tel. 0525 550118

Rootsway - Roots’n’Blues

&food festival

I.B.C. Selection, Bottleneck John Trio, Riki

Massini & Bonus Track

Località “La Fornace”

Gramignazzo di Sissa,

tel. 339 38 49 219

www.rootsandblues.org

Musica in castello: Io sono,

tu suoni?

con Alessandro Bergonzoni

Piazza, Polesine Parmense

ore 21.30

tel. 0521 931800

la tua vita in 30 comode

rate

di Gianluigi Ricuperati

Libreria Battei, strada Cavour, Parma,

ore 18 - tel. 0521.231291

www.battei.it

Incontrarsi a Salsomaggiore

ore 18 - con Piero Ottone

Gazebo Viale Romagnosi

ore 21

Trilogia dell’America Latina

Artemis Danza

Terme Zoja - Parco

Mazzini,Salsomaggiore

www.incontrarsiasalsomaggiore.org

[24] - il mese giugno\2009

saBato 13

Sig.Solo

MateriaOff, B.go San Silvestro 40

ore 22 - materiaoff@gmail.com

Michela Ollari e

Davide Marchetti

voce, chitarra e repertorio dei

TERRAMARE

Giovane Italia, ore 21

tel. 0521 230298

Pietro Condorelli trio

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari

ore 22.30

tel. 0525 550118

Manìnblu

Astrofolk Tour 2009

Settimane della Musica d’Autore

Cortile della Reggia

Colorno, ore 21.30

tel. 0521 313336

Rootsway - Roots’n’Blues

&food festival

I.B.C. Selection, Rag Mama Rag, Eddie

Martin Trio

Località “La Fornace”

Gramignazzo di Sissa,

tel. 339 38 49 219

www.rootsandblues.org

Rock Targato Italia

Finali provinciali

circolo ARCI di Ronco Campo Canneto

ore 21

Musica in castello: Renato

Pozzetto

conversazioni in una lingua musicale

Rocca, San Secondo Parmense

ore 21.30

tel. 0521 931800

Festa dei bambini

Aree verdi via Marx/via Varsavia, Q.

Lubiana, Parma, dalle 17

www.ilmese.it/lubiana

Tabianoland

15 giorni dedicati al tuo bambino

Tabiano Terme,

tel. 0524565742

prolocotabiano@tabianoterme.it

Invito a cena con delitto

Fortezza di Bardi,

tel. 0521 829055

Alle origini di Fidenza

Un percorso importante alla riscoperta

delle radici più antiche di Fidenza

Fidenza, ore 21

tel. 0521 829055

Incontrarsi a Salsomaggiore

Salsomaggiore Terme, dalle 5

www.incontrarsiasalsomaggiore.org

Festa dei popoli

Piazzale San Francesco, dalle 18

tel 0522 371698

www.terradidanza.it

domeNica 14

Festa dei bambini

Aree verdi via Marx/via Varsavia, Q.

Lubiana, Parma

dalle ore 11.30

www.ilmese.it/lubiana

Tabianoland

15 giorni dedicati al tuo bambino

Tabiano Terme,

tel. 0524565742

prolocotabiano@tabianoterme.it

Musica in castello:

Coro voci bianche

e voci femminili verdianeum

Cortile Rocca Sanvitale, Fontanellato,

ore 21.30 - tel. 0521 931800

Incontrarsi a Salsomaggiore

Salsomaggiore Terme

dalle ore 11

www.incontrarsiasalsomaggiore.org

underDog

concerto-aperitivo

MateriaOff, B.go San Silvestro 40

ore 19 - materiaoff@gmail.com

Anime salve

Le più belle canzoni di Fabrizio De Andrè

Settimane della Musica d’Autore

Piazza Garibaldi, Colorno, ore 21.30

tel. 0521 313336

luNedì 15

Tabianoland

15 giorni dedicati al tuo bambino

Tabiano Terme,

tel. 0524565742

prolocotabiano@tabianoterme.it

mercoledì 17

Eidsbel Aleman

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari, ore 22.30

tel. 0525 550118

Il Caffè dei Treni Persi

concerto-aperitivo

MateriaOff, B.go San Silvestro 40

ore 19 - materiaoff@gmail.com

Giovedì 18

liberi tutti

open jam session

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari, ore 22.30

tel. 0525 550118

Allegrezza del nuovo maggio

dalle musiche di Biagio Marini

stampate a Parma da Viotti, 1622

Concerti al casinetto 2009

Palazzetto Eucherio Sanvitale

Parco Ducale

ore 21

tel. 0521 207447

e.sanvitale@comune.parma.it

Tabianoland

15 giorni dedicati al tuo bambino

Tabiano Terme,

tel. 0524565742

prolocotabiano@tabianoterme.it

PARMAPOESIA FESTIVAl

ore 10.30 Libri e formiche

SUL FILO DELLA POESIA

grovigli di parole

per bambine e bambini da 4 a 6 anni

ore 17.00 Galleria San Ludovico

inaugurazione mostra

CORRADO COSTA

le apparizioni dell’uomo invisibile

di Nanni Balestrini

18 giugno - 12 luglio

ore 17.30 Libreria Battei

inaugurazione mostra

POETRY ART BOOKS

libri d’artista di Antonia Sorsoli

ore 17.30 Parco Ducale - Palazzetto

Eucherio Sanvitale

ARCHIVIO GIOVANI ARTISTI DI PARMA

Born to Write/ Nati per Scrivere

reading e musica presentazione di

Alberto Bertoni

ore 18.00 Libreria La Feltrinelli

POIESIS

lettere e poesie sullo sfondo della guerra

bosniaca

ore 18.00 Centro Commerciale Euro

Torri - Libreria Mondadori

inaugurazione mostra

LA FONTANA NELL’ACQUA

Pier Luigi Bacchini, Franco Furoncoli

mostra di poesie di Pier Luigi Bacchini

ore 18.15 Casa della Musica

inaugurazione mostra

SORPRENDE L’ORA

Nino Piazza

ore 18.30 Casa della Musica

CORRADO COSTA

the complete films

ore 19.00 Circolo Culturale MATERIAoff

inaugurazione mostra

PENSO IN DIAGONALE SONO UN

ALFIERE

Perfetti Pietro Cre-Azioni

ore 19.00 Portici del Grano

SALOTTO DELLA POESIA

presentazione del volume Marcia

Nuziale di Matteo Marchesini

con Alfonso Berardinelli, Matteo

Marchesini

ore 21.30 Il Castello dei Burattini

ERRETRE

di e con Umberto Fabi

ore 21.30 Palazzo della Pilotta - Corte

del Guazzatoio

ITALIA MIA

di VINCENZO CERAMI

consulenza musicale Nicola

Piovani

in scena AISHA e VINCENZO CERAMI,

tastiere Emiliano Begni

ore 21.30 Biblioteca Civica

MARINETTI A PARMA: SERATE

FUTURISTE

ore 21.30 Circolo culturale MATERIAoff

SPETTRI - SOSPETTI

spettacolo musicale e poetico di e con

Giuseppe Righini

www.festivaldellapoesie.it

tel. 0521 218406/218889

veNerdì 19

Infinita Poesia

La vita e la morte fra i sentieri del Monumentale

di Parma

Letture Marco Musso, Loredana

Scianna

Cimitero Monumentale della Villetta,

ore 18.30

Alchimie di sapori nelle terre

di Giovannino Guareschi - Ricordanze

di sapori

Castello di Roccabianca, ore 20.30

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Mercatino dell’antiquariato

Rocca Sanvitale, Fontanellato

tutto il giorno - tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Duke Ellington trio

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari, ore 22.30

tel. 0525 550118


Rootsway - Roots’n’Blues

&food festival

I.B.C. Selection, Cek Deluxe Trio, Little

Joe McLerran

Località “Porto”

di Polesine p.se

tel. 339 38 49 219

www.rootsandblues.org

PARMAPOESIA FESTIVAl

ore 11.30 Portici del Grano

Aperitivo con MARIELLA BETTARINI

ore 16.30

Università degli Studi - Aula dei Filosofi

OSIP MANDEL’STAM

Lectio Magistralis di SERENA

VITALE

ore 17.00 Casa della Musica

Incontro con l’autore

MOGOL intervistato da CAMILLO

LANGONE

ore 17.30 Libreria Battei

presentazione dell’antologia

PEZZANI – VICINI - ZERBINI

CAPOLAVORI

poesie in dialetto parmigiano

tradotte in italiano

ore 18.00 Portici del Grano

POIESIS

Il sogno americano nei suoi

aspetti più lunari: Sam Shepard

ore 18.30 Cimitero Monumentale della

Villetta

INFINITA POESIA

la vita e la morte fra i sentieri del

Monumentale di Parma

letture Loredana Scianna, Marco Musso

in collaborazione con eUROPA tEATRI

ore 18.30 Casa della Musica

Almanacco dei Poeti

FRANCO LOI

letture di Alberto Rossatti

ore 21.30 Teatro Due

LE FIAMME E LA RAGIONE

Giordano Bruno, Campo dei Fiori, 17

febbraio 1600

di e con CORRADO AUGIAS

ore 21.30 Casa della Musica

FIGLI DI UNA NUOVA MADRE LINGUA

EVA-MARIA THÜNE presenta

ZEHRA CIRAK, HASAN ÖZDEMIR,

YÜKSEL PAZARKAYA

ore 21.30 Cinema D’AZEGLIO

MI HANNO CHIAMATO PAZZO

La vita di Edgar Allan Poe

rappresentazione teatrale di testo

inedito a cura di Kika Events

a seguire

proiezione del film I VIVI E I MORTI

di Roger Corman

(House of Husher - 1960)

ore 22.30 Piazzale San Francesco

IL MIO CONCERTO PER BRASSENS

di e con NANNI SVAMPA

ore 22.00 Circolo culturale

MATERIAoff

I CONTESTI SCOMODI

spettacolo musical-poetico

www.festivaldellapoesie.it

tel. 0521 218406/218889

saBato 20

Eua

sperimentale band parmigiana di

matrice cantautorale

Giovane Italia

ore 21

tel. 0521 230298

Slimer Jazz

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari

ore 22.30

tel. 0525 550118

Rootsway - Roots’n’Blues

&food festival

I.B.C. Selection, Bo Weavil, Tarbox

Ramblers

Località “Porto” di Polesine p.se

tel. 339 38 49 219

www.rootsandblues.org

Roccafestival

Piazza Gramsci, Sala Baganza, dalle

19.30

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Tabianoland

15 giorni dedicati al tuo bambino

Tabiano Terme,

tel. 0524565742

prolocotabiano@tabianoterme.it

Fidenza nel Medioevo

Un percorso alla riscoperta

del “Libro di Pietra”

Fidenza, ore 21

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Inaugurazione della mostra

di Peter Maria Herk

Rocca Sanvitale, Salabaganza

ore 11

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Artinrocca

Intorno alla Rocca Sanvitale,

Fontanellato

dalle 9 alle 20

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Festa celtica e country americana

Polisportiva Virtus, Via Del Bono,

dalle 20

tel 0522 371698

www.terradidanza.it

Festa Midsommar

menù tipico svedese, degustazioni di

prodotti tipici, animazione e musica

Ikea, Largo Benito Jacovitti 11/A ,

dalle 10 alle 20

www.ikea.it/parma - tel. 199 114646

PARMAPOESIA FESTIVAl

ore 11.30 Portici del Grano

Aperitivo con ZEHRA CIRAK, HASAN

ÖZDEMIR, YÜKSEL PAZARKAYA, EVA-

MARIA THÜNE

ore 17.00 Casa della Musica

POESIA E FILOSOFIA

Presentazione del volume Poesia e

ispirazione di Alberto Casadei

ore 17.30 Palazzo della Pilotta

inaugurazione mostra

WILLIAM XERRA. LA GRANDE TAVOLA

A MILANO. POESIA 90

20 giugno - 12 luglio

ore 18.00 Centro Commerciale Centro

Torri – Librerie.coop Parma

Incontro con Stefano Bordiglioni

ore 18.00 Portici del Grano

SALOTTO DELLA POESIA

presentazione del volume Scrivo per te

mia amata di Giorgio Manacorda

con Alfonso Berardinelli, Giorgio

Manacorda

ore 18.30 Piazzale San Francesco

LA POESIA ALTROVE

altri protagonisti incontrano la poesia

con GIANRICO CAROFIGLIO, BEPPE

SEVERGNINI

conduce NERI MARCORÈ

ore 21.30 Biblioteca Civica

UNA DISPERATA VITALITÀ

progetto teatrale sulla poesia di Pier

Paolo Pasolini

Legenda per la consultazione Appuntamenti

ore 21.30 Piazzale San Francesco

IL REGISTRO DEI PECCATI

recital-reading sul mondo khassidico

ideato e interpretato da MONI OVADIA

ore 22.00 Circolo culturale MATERIAoff

OMAGGIO A DE ANDRÈ

ore 22.00 Pinacoteca Stuard

LA PISCINA PROBATICA

versi e azione poetica Adriano Engelbrecht

ore 22.30 Casa della Musica

VIOLA, La vita di Dino Campana

www.festivaldellapoesie.it

tel. 0521 218406/218889

domeNica 21

Exilium 01_ la grande

cicatrice

performance poetica da Ovidio e Paul

Celan

Parma Poesia Festival 2009

Lenz Teatro Parma, ore 21

tel. 0521270141 - www.lenzrifrazioni.it

Tabianoland

15 giorni dedicati al tuo bambino

Tabiano Terme, - tel. 0524565742

Artinrocca

Intorno alla Rocca Sanvitale,

Fontanellato, dalle 9 alle 20

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Festa Midsommar

menù tipico svedese, degustazioni di

prodotti tipici, animazione e musica

Ikea, Largo Benito Jacovitti 11/A

Parma

dalle 10 alle 20

www.ikea.it/parma

tel. 199 114646

Passeggiando sul Tavola

Escursione inserita in

“Camminaparco e dintorni

2009- 2010”

Intorno alla Rocca Sanvitale,

Rifugio Lagdei ore 9.30

tel. 320.0428146

Centro Benessere

Festa Europea della Musica

grande concerto monteverdiano

Palazzo della Pilotta

tel. 0521 031170

www.lacasadellamusica.it

Concerto cameristico

Ensemble da cemra del Conservatorio

Boito

Auditorium del Carmine, ore 18

tel. 0521 931800

I love you Porgy

da Porgy and Bess di Gershwin

Orchestra jazz del Conservatorio

Chiostro del Conservatorio, ore 21

tel. 0521 931800

PARMAPOESIA FESTIVAl

ore 11.30 Barilla Center – Grand

Hotel de la Ville

Aperitivo con UMBERTO PIERSANTI

ore 11.30 Portici del Grano

POIESIS

poesia, vita e morte del poeta russo:

Sergej Alexandrovic Esenin

ore 17.30 Casa della Musica

Incontro con il FESTIVAL INTERNAZIO-

NALE DI POESIA DI GRANADA

ore 18.00 Portici del Grano

Bruno Galluccio

propone la sua opera prima Verticali

presenta Giuseppe Marchetti

ore 18.00 Barilla Center

Peppe e Peppe e Coraggio-Paura

Ambaradan Teatro Ragazzi

ore 18.30 Piazzale San Francesco

LA POESIA ALTROVE

altri protagonisti incontrano la poesia

con AMANDA SANDRELLI, STEFANO

BOLLANI, conduce NERI MARCORÈ

ore 21.30 Biblioteca Civica

VOLTITRAVOLTI

concerto e performance a cura

di Bernardo Cinquetti

ore 21,30 Lenz Teatro_in Factory Court

EXILIUM_01_La grande cicatrice

Performance poetica da Ovidio e Paul Celan

L’ESTATE E’ ALLE PORTE!

Non perdere questa occasione!

Chiamaci e vieni a trascorrere

due ore di completo benessere...

Via Goldoni n. 2 - Parma • Tel. 0521.22.81.25

Cinema Incontri Musica Teatro

calendario eventi


calendario eventi

>calendario eventi

OVER CONSTRUCTION_Videofilm

creazioni di Maria Federica Maestri e

Francesco Pititto

ore 21.30 Circolo culturale

MATERIAoff

CONCERTO

con Isa cantautrice e cantastorie

ore 21.30 Palazzo della Pilotta - Corte

del Guazzatoio

ANGELICAMENTE ANARCHICO

di e con DON ANDREA GALLO

ore 22.00 Piazzale San Francesco

GIORGIO CONTE QUARTET

www.festivaldellapoesie.it

tel. 0521 218406/218889

luNedì 22

PARMAPOESIA FESTIVAl

ore 11.30 Portici del Grano

Aperitivo con KATARINA FROSTENSON,

RAOUL SCHROTT

ore 17.00 Casa della Musica

SPIRALE DI DOLCEZZA + SERPE DI

FASCINO

presentazione dell’antologia di scrittrici

futuriste di Cecilia Bello Minciacchi

ore 18.30 Casa della Musica

Almanacco dei Poeti

CORRADO CALABRO’

ore 18.00 Libreria La Feltrinelli

POIESIS

the master of the ordinary: PhIlip Larkin

ore 18.30 Palazzetto Eucherio

Sanvitale

VITE IN VERSI

rassegna di poeti pubblicati dalla casa

editrice Battei

ore 21.00 Circolo culturale MATERIAoff

READING POETICO

premiazione dei vincitori della seconda

edizione del concorso LiberaPoesiaoff,

gara poetica organizzata da MATERIAoff.

a seguire

ANGELINA

monologo teatrale di e con Chiara

Mignani

ore 21.00 Cinema ASTRA Arena estiva

FUTURISMO NEL CINEMA

declamazione futurista

letture di Antonio Petrocelli

a seguire

METROPOLIS di Fritz Lang (1927)

film muto con accompagnamento

musicale dal vivo

ore 21,30 Biblioteca Civica

UCCIDIAMO IL CHIARO DI LUNA

serata futurista

ore 21.30 Casa della Musica

KATARINA FROSTENSON, MARCOS

ANA, RAOUL SCHROTT

reading in lingua originale a cura dei poeti,

letture in italiano di Franco Castellano,

Bruna Rossi, Alessandro Averone

www.festivaldellapoesie.it

tel. 0521 218406/218889

martedì 23

Tortellata di San Giovanni

Chiostro dell’Abbazia di Fontevivo,

ore 20 - tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Tortellata di San Giovanni

Centro sportivo comunale, Sala

Baganza, ore 19 -

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

PARMAPOESIA FESTIVAl

ore 10.30 Libri e formiche

SUL FILO DELLA POESIA

grovigli di parole

[26] - il mese giugno\2009

per bambine e bambini da 7 a 9 anni

ore 11.30 Portici del Grano

Aperitivo con MARCOS ANA, GUIDO

CERONETTI

presentazione dell’autobiografia di

Marcos Ana

Ditemi com’è un albero, Memorie della

prigione e della vita

ore 16.30 Aula dei Filosofi

Università degli Studi

POESIA ANTICA E POESIA MODERNA

Lectio Magistralis di NICOLA GARDINI

ore 17.00 Libreria Mondadori

Centro Commerciale Euro Torri

WILLIAM SHAKESPEARE E...

C’ERA UNA VOLTA

Gigi Tapella racconta “La Tempesta” ai

bambini

ore 18.00 Portici del Grano

POIESIS

la voce di una delle principali poetesse

cubane: Isla de cuba – Fina Garcia

Marruz

voci Paola Ferrari, Ursula Mezzadri

ore 18.00 Palazzetto Eucherio

Sanvitale

COME SA DI SALE…

per non dimenticare l’Arandora Star…

una nave costruita per la felicità dei

ricchi e divenuta la bara dei sogni e delle

vite di così tanti emigrati

regia Franca Tragni

ore 18.30 Casa della Musica

Almanacco dei Poeti

SILVIO RAMAT

ore 19.30 Casa della Musica

Omaggio a COSTANTINO KAVAFIS

reading e traduzioni a confronto di Guido

Ceronetti e Nicola Crocetti

ore 21.30 Corte del Guazzatoio

ALDO BUSI legge anche “La vispa

Teresa” allungata da Trilussa!!!

ore 21.30 Circolo culturale MATERIAoff

READING POETICO E MUSICALE

di e con Alberto Manzoli e Rocco Rosignoli

- www.festivaldellapoesie.it

tel. 0521 218406/218889

mercoledì 24

Eidsbel Aleman

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari

ore 22.30 - tel. 0525 550118

PARMAPOESIA FESTIVAl

ore 21.30 Biblioteca Civica

Piccioletta barca - Internazionale

E. D. La mia lettera al mondo

da un’idea di Giorgia De Negri

con MILENA VUKOTIC

musiche di e con PAOLO FRESU

regia Giorgia De Negri

Con il contributo di Copat – Human Inside

www.festivaldellapoesie.it

tel. 0521 218406/218889

I concerti sotto le stelle

Concerto inaugurale con Joaquin

Palomares (violino) e Bruno Canino

(pianoforte) - Casa della Musica

tel. 0521 031170

www.lacasadellamusica.it

Adii d’amore

con Carlo Ferrari e Franca Tragni

Rassegna Percorsi Diversi

Teatro Europa, ore 21.15

tel. 0521 243377

Giovedì 25

Tabianoland

15 giorni dedicati al tuo bambino

Tabiano Terme, tel. 0524 565742

liberi tutti - open jam session

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari

ore 22.30 - tel. 0525 550118

veNerdì 26

Festa della birra

Parco della Rocca dei Rossi,

San Secondo - tel 348 3896142

gustavolabirra@gmail.com

Andrea Zuppini

Al Boccolo ristorante music-hall

Strada del Boccolo 7

Varano de’ Melegari, ore 22.30

tel. 0525 550118

Rootsway - Roots’n’Blues

&food festival

I.B.C. Selection, Juke Joint Pimps, L.R.

Phoenix & Mo’ Hell

Corte Le Giare di Ragazzola,

Roccabianca - tel. 339 38 49 219

www.rootsandblues.org

Musica in castello: Coro del

Teatro regio di Parma

“Patria oppressa”

Chiostro Convento Domenicani, Zibello

ore 21.30 - tel. 0521 931800

Valceno Arte

Orchestra da camera Vianiner Philarmonischer

con musiche del Trio Amadei

Oratorio di Vianino, Varano de’ Melegari

ore 21 - tel. 0521 931800

Dance Night

Con dj Marco Pipitone

c/o Il Bagatto (ex Cane Blu)

Casale di Felino, ore 22

saBato 27

Davide Zilli

trio cantautorale, piano contrabbasso

e tromba - Giovane Italia, ore 21

tel. 0521 230298

M&M Festival

stadio Ballotta , Fidenza,

apertura cancelli ore 17.30

tel. 339 5411078

mmfestival@gmail.com

Massimo Bubola

Eccher Band in concerto

Settimane della Musica d’Autore

Piazza Garibaldi, Colorno, ore 21.30

tel. 0521 313336

Rootsway - Roots’n’Blues

&food festival

Fabrizio Poggi & Chicken Mambo, G.

Hine & R. Hubbard, Ollabelle

Corte Le Giare di Ragazzola,

Roccabianca

tel. 339 38 49 219

www.rootsandblues.org

Valceno Arte

Le Assurd e la Banda FarraFanfarra

pizzica, balcanica, ska... e tortelli d’erbetta

Vianino, Varano de’ Melegari

ore 19 - tel. 0521 931800

Tabianoland

15 giorni dedicati al tuo bambino

Tabiano Terme

tel. 0524 565742

Festa Multiculturale

Parco Nevicati

Collecchio - tel. 0521 228330

Fuochi e Suoni sull’Acqua

Fontanellato, dalle 19

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Arte e suggestioni in Rocca...

e degustazioni

Visita spettacolo notturna a cura della

Corte dei Rossi con possibilità

di degustazione

Rocca dei Rossi, San Secondo,

ore 21.30 - tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Tortellata di San Giovanni

Piazza Gramsci, Sala Baganza, ore 20

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it

Festa della birra

Parco della Rocca dei Rossi,

San Secondo

tel 348 3896142

gustavolabirra@gmail.com

All’ombra dell’olmo

Giorgio Gabrielli

Baraca e Buratén

Castello dei Burattini

ore 21.30 - tel. 0521 031631

domeNica 28

una terra per viverci -

Omaggio ad Attilio Bertolucci

Centro Polivalente “Le Ciliegie” di

Casarola

www.eventi.parma.it

Tabianoland

15 giorni dedicati al tuo bambino

Tabiano Terme, tel. 0524 565742

Festa Multiculturale

Parco Nevicati

Collecchio - tel. 0521 228330

A cena col duca - Ricordaze

di sapori

Banchetto a tema medievale-rinascimentale

Abbazia di Fontevivo

ore 20.30

tel. 0521 829055

Rocca e natura

Centro storico, Fontanellato, dalle 9

tel. 0521 829055

Valceno Arte

ore 11,30 - Poesia e musica

Battistero di Serravalle

ore 18,30 - I violini di Santa Vittoria

e i burattini di P. Dall’Argine

Vianino

ore 20,30 - Simona Salis

Varano de’ Melegari

tel. 0521 931800

Banda Osiris

“Estri d’estate”

Villa Malenchini, Carignano

ore 21,15 - tel. 0521 931800

luglio

Giovedì 2

Musica in castello:

Sergio Caputo

Cortile interno Palazzo delle

Orsoline, Fidenza

ore 21.30

tel. 0521 829055

www.castellidelducato.it


Parma città della mobilità sostenibile

Il mondo di oggi è in continuo e rapido movimento. Infomobility spa si impegnano a progettare e a proporre

le forme più efficaci di mobilità pubblica e privata nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza,

cercando di ridurre il traffico cittadino.

I loro obiettivi sono quelli di contribuire ad aumentare le alternative di mobilità sostenibile (biciclette,

bus, treni, mezzi a basse emissioni inquinanti, auto condivise); ridurre il trasporto privato più inquinante

a favore di quello collettivo e pubblico più ecologico.

SERVIZIO INFOTRAFFICO – Evita code e cantieri

È un servizio che segnala il calendario aggiornato dei lavori in corso sulle

strade della città, tutti i cantieri aperti e le modifiche alla viabilità temporanee

e permanenti, per informare chi deve spostarsi in città.

Info: www.infotraffico.pr.it.

CAR SHARING - L’auto? La cambio ogni giorno

È il nuovo modo di muoversi per chi vuole avere un’auto a propria disposizione

senza le spese e gli oneri di gestione di un’auto di proprietà.

Le auto della flotta Car Sharing sono a disposizione di tutti gli abbonati,

previa prenotazione al numero verde che risponde 24 ore su 24 e 365

giorni all’anno. L’abbonato paga solo ed esclusivamente le ore di utilizzo

effettivo dell’auto e i chilometri percorsi senza spese per il carburante e

per il parcheggio.

Info: www.parmacarsharing.pr.it

BIKE SHARING – In centro vado in bicicletta

Il servizio Punto Bici Bike Sharing è un sistema di noleggio di biciclette

automatico.

Chi arriva in città con l’autobus, in treno o in automobile adesso ha la

possibilità di utilizzare una bicicletta per muoversi più agevolmente e in

libertà. In città sono collocati 11 punti di distribuzione nei quali, attraverso

una card elettronica, è possibile prelevare la bici.

Info: www.parmapuntobici.pr.it/

MOBILITY CARD - Tre servizi in uno

La Mobility Card è una tessera gratuita che garantisce un’ ampia serie di

agevolazioni come, la possibilità di usufruire di 4 ore di noleggio gratuito

al mese di una bici elettrica, un buono sconto del valore di 15 euro

per usufruire del servizio di Bike Sharing,il garantire agli abbonati del

trasporto pubblico ulteriori quattro mesi gratuiti in aggiunta al proprio

abbonamento annuale urbano. Viene offerto inoltre uno sconto del 25%

sulla tariffa oraria dei parcheggi Dus e Fleming. Sconti sono previsti anche

in numerosi cinema, palestre, teatri, negozi della città che hanno aderito

al progetto.

Info: www.infomobility.pr.it

Per maggiori informazioni contattare Infomobility al numero 0521 706370

oppure visitare il sito: www.infomobility.pr.it


arte

CANTIERI CREATIVI

[28] - il mese giugno\2009

DI AlESSANDRO TRENTADuE

Sono cominciati i lavori allo

Scalo Merci di viale Fratti, un

luogo destinato a diventare

centro di creatività giovanile.

L’assessore Lorenzo

Lasagna ci spiega: “Questi

spazi saranno aperti a tutti

i giovani che desiderano

esprimere la propria arte,

in qualsiasi disciplina

si applichino”

una casa per gli artisti

Sono cominciati i lavori di costruzione dello spazio dove, nel giro di due

anni o poco più, i giovani artisti e creativi di Parma potranno riunirsi, sperimentare,

creare e rappresentare le loro opere. Lo Scalo merci sarà il

nuovo punto di ritrovo dei ragazzi che vogliono fare arte, in tutti i modi. Lorenzo

Lasagna, assessore alle Politiche giovanili, ci spiega la filosofia alla base del

progetto. E perché l’arte giovanile sia così importante.

Assessore, ci spieghi cosa rappresenta lo Scalo merci per i giovani. “Sarà

uno spazio unitario per lo sviluppo della creatività prodotta dai ragazzi attraverso

i diversi linguaggi dell’arte. Un centro dove radunare competenze diversificate

che tengano conto della complessità e della pluralità dei linguaggi artistici.

Oggi esiste una moltitudine di modi per rappresentare la realtà, un’esplosione

di tecniche e metodi per creare opere d’arte. E chi pratica tutto questo sono

ragazzi motivati, aggiornati e rapidissimi nel seguire l’evoluzione di questi modi

di rappresentazione. Per questo c’è bisogno di uno spazio multifunzionale dove

produrre e consumare cultura di altissimo profilo”.

Cosa significa per Parma avere uno spazio di questo tipo? “Intanto Parma è

già un punto di riferimento europeo per le politiche giovanili e investe in progetti

lungimiranti e rivolti al cambiamento. Lo Scalo merci non si rivolgerà solo al

panorama cittadino, ma anche a quello europeo e internazionale, soprattutto

quando verranno chiamati artisti di tutto il mondo a collaborare con gli insegnanti

e gli aspiranti artisti della città”.

Qual è la filosofia alla base di questo nuovo centro per giovani? “L’arte giovanile

è il filo conduttore. Parma ha una grande tradizione culturale e artistica. Il

nostro patrimonio è ricco e inesauribile, ma vive troppo nel passato e presenta

poche novità. C’è il rischio che la città si trasformi in un museo. Ecco perché

Parma deve sviluppare una produzione culturale che crei un’innovazione pari alla

tradizione storica che ha alle spalle. Guardiamo al futuro e concentriamoci sul

contemporaneo. E i giovani sono gli unici che possono farlo. Per avere linguaggi

e forme di espressione innovative abbiamo bisogno soprattutto di nuovi autori

che li conoscono e li sanno utilizzare”.

Chi potrà frequentare lo Scalo merci? “I cantieri creativi sono aperti a tutti i

ragazzi dai 18 ai 35 anni che vogliono partecipare, sperimentare, imparare a

esprimere le loro idee e la loro creatività attraverso i numerosi linguaggi dell’arte.

Lo spazio per il benessere giovanile gestito da EnGioi accoglie invece i giovani

dai 13 ai 25 anni, e promuove i corretti stili di vita, i punti di aggregazione e

socialità per gli adolescenti”.

Il nuovo spazio per giovani artisti sorgerà

nell’ex scalo merci, area post-industriale

riqualificata tra viale Fratti e la ferrovia, di

fronte al Duc, e occuperà una struttura

lunga 330 metri. L’ala est verrà destinata

ai cantieri creativi e conterrà 2 ampie sale

polivalenti da 210 e 70 persone attrezzate

con i più moderni strumenti tecnologici e multimediali,

un atelier e una galleria espositiva

per le arti figurative, 6 aule didattiche per i

corsi d’insegnamento, 5 sale prova musicali,

un’emeroteca, un internet point, un’audioteca

e una videoteca. La parte ovest verrà

invece destinata al centro per il benessere

giovanile, sede di EnGioi, e avrà uno spazio

polivalente, la sala riunioni e proiezioni (che

conterrà fino a 84 persone), 2 sale studio

e biblioteche, un laboratorio fotografico e di

montaggio degli audiovisivi.


le apparizioni di un uomo

Presso la Galleria San Ludovico, in concomitanza del

Festival della Poesia, una mostra dedicata a Corrado

Costa, eclettico esponente del Gruppo 63

inserita nel ricchissimo programma del ParmPoesia Festival la mostra “Corrado

È Costa. le apparizioni dell’uomo invisibile” dedicata all’eclettico esponente del

Gruppo 63, in programma dal 18 giugno al 12 luglio presso la Galleria San ludovico

di Parma, l’ex cappella ducale sconsacrata nel 1860, a cura di Nanni Balestrini, che

di Costa è stato amico. Poeta, artista visivo, performer e uomo di teatro (Mulino di

Bazzano, 1929 - Reggio Emilia, 1991): l’esposizione pone visivamente in relazione

le sue diverse anime, consentendo al pubblico di coglierne assieme il lavoro visivo

e quello poetico, l’attività di lettore e di performer.

In mostra materiali tra i più eclettici: décollage, dipinti, disegni calligrafici di impronta

surreale, bestiario antropomorfo, prove di scrittura e di poesia visiva, libri d’artista

e prime edizioni di raccolte poetiche e testi teatrali, filmati di letture e performance,

installazioni di macchine per la poesia come gli ormai famosi flipper, realizzati

insieme a William Xerra. Si tratta di una vetrina che offre la possibilità di rileggere

non solo l’opera dell’autore e le sue collaborazioni con poeti e artisti, ma un intero,

felice periodo di ricerca artistico-letteraria che dai primi anni Sessanta è proseguita

per trent’anni tra la provincia emiliana (Reggio, Fiumalbo, il mulino di Bazzano, le

prime rassegne poetiche a Parma) e la capitale lombarda dell’editoria d’innovazione

da Scheiwiller a Feltrinelli. In particolare, la produzione visiva di Costa esemplifica

chiaramente il reciproco credito stabilitosi negli anni tra scrittori e operatori dell’arte

visiva e che, per oltre un decennio, ha rappresentato un gesto di assoluta libertà

all’interno del sistema culturale italiano.

Nel catalogo, edito da Mazzotta, testi critici del curatore, di Renato Barilli, Didi

Bozzini, Andrea Cortellessa, Eugenio Gazzola, Daniela Rossi e Ivanna Rossi.

All’inaugurazione seguirà alle 18,30 alla Casa della Musica un convegno coordinato

da Daniela Rossi, con Renato Barilli, Nanni Balestrini, Andrea Cortellessa, Eugenio

Gazzola, Niva Lorenzini, Carlo Alberto Sitta.

Orari di apertura: 10-13, 16 -19. Chiusura martedì. Info tel. 0521 218406

“umBra” iN rocca a FoNtaNellato

“Umbra” è il titolo della mostra in

corso presso la Rocca Sanvitale di

Fontanellato, fino al 14 giugno. Di

origini padane, talento naturale,

Lamberto Melina ha sviluppato

le sue innate qualità fin da

giovanissimo. Laureato in filosofia

estetica a Milano, art director,

visual designer ed editorialista,

ha esperienze significative nella

regia e nella produzione televisiva

e documentaristica. Negli anni

’90 si dedica all’arte pittorica con trasporto e successo,

esponendo in varie personali e collettive. Alla fine degli anni ‘90

scompare dalla scena artistica. Nei successivi anni di silenzio si

dedica allo sviluppo interiore del proprio stilema e alla fondazione

teoretica del proprio “agire artistico”, saggiando al contempo

molteplici tecniche artistiche, dalla videoarte, con importanti

installazioni (2006), alla computer art, dall’arte materica alla

fotografia. Nel 2007 la conclusione del percorso concettuale

e la definizione ideale della propria matura identità culturale e

artistica. Nel 2008 le prime mostre del nuovo percorso.

Orari: giovedì-venerdì 10-12/15-18.30

sabato e festivi 9.30-12.30/14.30-18.30

Info tel. 0521 823220

>

Da “LODE A FRANCIS BACON”

di Corrado Costa

peter maria Herk a sala BaGaNza

Saranno i quadri di Peter Maria

Herk ad aprire sabato 20

giugno la terza mostra della

rassegna d’arte contemporanea

“Intersezioni”, organizzata

dall’assessorato alla Cultura del

Comune di Sala Baganza presso

la Rocca Sanvitale.

I ritratti di Peter Maria Herk

sono volti scavati dal dolore,

avvolti da estasi contemplative

che esprimono con tormentato

realismo, la devozione dell’anima. Sono figure umane che si

stagliano contro il fondo illuminato da una luce tagliente mettendo

in risalto tutta la sofferenza umana, mentre il sapiente utilizzo dei

pigmenti dorati, ci ricordano le dorature dei volti delle madonne

e dei santi nelle pale e nei polittici d’altare del ‘400. Peter Maria

Herk è nato nel 1958 ad Asburgo in Germania, ha studiato arte

nello studio di Helmut Baumgart a Friburgo, attualmente vive ed

opera a Corinaldo nell’entroterra marchigiano.

Le sue opere sono presenti in prestigiose collezioni private e

in importanti Musei. L’esposizione proseguirà fino a domenica

11 luglio.

Info IAT tel. 0521 331342-43

iatsala@comune.sala-baganza.pr.it

arte


arte

“Dialoghi di sguardi”, dodici opere di Amedeo Bocchi in mostra

Rembrandt, ultimo mese

Chiuderà il 28 giugno la mostra alla Magnani Rocca di

Mamiano dedicata al geniale incisore, osservatore sensibile

Disegni, ritratti, paesaggi, tratti grafici realizzati da luci e ombre che rivelano tutto

il genio artistico di Rembrandt. La mostra, Rembrandt dal Petit Palais di Parigi

in corso alla Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo, porta in scena

un ricco repertorio di incisioni ad acquaforte che costituiscono una parte significativa

dell’attività del pittore olandese ed esprimono al meglio la drammaticità e l’umanità

di Rembrandt. Sono cinquantacinque le opere esposte e sembrano effettivamente

dei piccoli siparietti che aprono l’orizzonte del visitatore sul mondo dell’artista; sono

autoritratti, paesaggi naturali, scene di genere, ma anche soggetti biblici e mitologici,

che riproducono come un flash una situazione essenziale, definita, fissa. Sono immagini

espressive, vive, che si fanno emblema della maestria di Rembrandt nell’uso del chiaroscuro

e nel rendere drammaticamente umana la sua arte. La capacità dell’artista

di essere coinvolto, in quanto uomo, dal processo creativo permette infatti al pittore

di cogliere l’essenza del soggetto rappresentato trasmettendone l’autenticità.

Stupiscono e incantano le scene di genere in cui vengono privilegiati mendicanti,

gente di strada e bambini, soggetti trattati con assoluta modernità, descritti

nelle loro peculiarità sostanziali senza pregiudizi o connotazioni morali. Sophie

Renouard de Bussierre, curatrice della mostra, sottolinea infatti che Rembrandt,

«Osservatore acutissimo e disegnatore d’eccezione […] ebbe il dono di saper cogliere

e tradurre con meravigliosa schiettezza, spontaneità ed economia di mezzi

il carattere profondamente tragico di qualsiasi miseria umana, l’eterna verità del

quotidiano o l’esplosiva vitalità dell’infanzia». Nell’acquaforte dei Mendicanti che

ricevono l’elemosina ad esempio, l’attenzione dello spettatore è completamente

catturata dalla scena sul lato in cui avviene il gesto di carità; ci si dimentica del

resto del paesaggio che infatti Rembrandt non ritrae. Non viene rappresentata la

strada e il resto del villaggio che farebbero da sfondo ai mendicanti, ma rimane in

primo piano solo l’atto, il movimento delle mani, lo stabilirsi di una relazione tra chi

dona e chi riceve. Attraverso i giochi di chiaroscuro il pittore rende la dimensione

umana della situazione, la dignità dei mendicanti e la loro sensibilità. L’uso della

luce nelle opere dell’artista non è dunque esclusivamente un’esigenza di realismo,

ma assume un senso più profondo, diventa simbolo in grado di suggerire ciò che

una mera descrizione obiettiva non può dare. Ecco perché le incisioni di Rembrandt

acquisiscono un sentimento poetico, si caricano di romanticismo dato proprio

dall’incontro tra luce e ombra che dà vita all’azione e ne svela i moti dell’animo più

intimi. L’esposizione si concluderà il prossimo 28 giugno. #Annalisa Corradi#

[30] - il mese giugno\2009

Presso il Museo Bocchi, sono esposti fino al 28 giugno dodici ritratti del Maestro Amedeo

Bocchi. La figura umana nei quadri di Bocchi è vera protagonista dell’opera, tutto infatti

diventa sua funzione, lo spazio, il fondo, l’ambiente naturale, la luce. Ne emerge un senso

di verità; il soggetto stabilisce un rapporto immediato, impone la sua umana presenza.

Sono numerose le testimonianze del Bocchi ritrattista, che proprio in questo genere eccelse:

i ritratti delle due mogli Rita e Niccolina e della figlia Bianca, amate e prematuramente

scomparse; le protagoniste del bel mondo dell’epoca; molti, vari personaggi, soprattutto

femminili, di primaria importanza lungo tutto il ricco percorso del maestro.

Filo conduttore, che conferisce unità alle opere di così diversi periodi, è il pittore stesso

che si ritrae in Autoritratto (1934-35). L’opera raffigura l’artista al centro del parco di Villa

Strohl-Fern. Nato a Parma nel 1883, il pittore si trasferì presto a Roma per frequentarvi

la Scuola del nudo dell’Accademia di Belle Arti e per restarvi fino alla morte, nel 1976,

nella casa studio in Villa Strohl-Fern, nel parco di Villa Borghese, assegnatagli, come ad

altri artisti di grande nome, nel 1915. #E.Z.#

Info Museo Amedeo Bocchi Strada Cairoli (Palazzo Sanvitale)

tel. 0521 228289 - 0521 234166 - www.museobocchi.it

orario 10.30 -13.00 - lunedì chiuso

Rembrandt dal Petit Palais di Parigi

15 marzo – 28 giugno 2009

dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle

ore 18 (la biglietteria chiude alle 17), chiuso il

lunedì.

Info tel. 0521 848327 / 848148

Fax 0521 848337

info@magnanirocca.it

www.magnanirocca.it


“loving speech”

dialogo d’amore

Inaugura venerdì 5 giugno la nuova mostra inserita nella

rassegna dell’Archivio Giovani Artisti presso The Box

Art&Info con le opere di Cinzia Delnevo

Si inaugura venerdì 5 giugno alle ore

18 presso The Box Art&Info, all’interno

della Temporary Station di Parma, la

mostra Trasformazioni.lovingspeech di

Cinzia Delnevo. L’esposizione, a cura di

Marco Turco, è parte della rassegna di

Arti Visive Trasformazioni.DiSegnoUrbano

organizzata dall’Archivio Giovani Artisti di

Parma e Provincia, in collaborazione con

Fondazione Monte di Parma, STU Area

Stazione e 00:am Casa Creativa.

Il titolo della mostra di Cinzia Delnevo è

un velato omaggio ai Frammenti di un discorso

amoroso di Roland Barthes. L’atto

d’amore di Cinzia, e il “discorso” che ne

consegue, sono però rivolti verso l’Arte,

altra grande categoria del pensiero che

da sempre impegna l’uomo nella ricerca

di una definizione. La ricerca intrapresa

dall’Autrice infatti muove proprio da una

volontà di riflessione sul senso dell’arte

al presente e sulla trasformazione delle

sue forme di espressione. L’intrinseca

impossibilità di delimitazione concettuale

si risolve in un discorso amoroso, realizzato

attraverso l’icona per eccellenza

dell’omaggio d’amore: la rosa. La Delnevo

instaura un dialogo tra Pittura, Fotografia,

Video e Musica.

6 – 30 giugno 2009, da lunedì a sabato, 9 - 14

Ingresso libero

tel. 0521 384468-69-70

Gianluca Bernini e le in-solite rappresentazioni dell’ovvio

Sabato 13 giugno 2009 alle ore 18 verrà inaugurata presso Ground’s Art in Via Nazario

Sauro la personale di Gianluca Bernini: “Del colore, della forma e altre visioni. le insolite

rappresentazioni dell’ovvio, l’alternativa del viaggio quotidiano” e proseguirà fino

al 27 giugno. La galleria e la mostra resteranno aperte tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle

17 alle 19. L’esposizione ha inizio con circa 20 immagini antologiche scattate durante

gli anni Ottanta e Novanta, per poi svilupparsi intorno alle fotografie raccolte dal 2006

al 2009 sulla strada che l’Autore, tutti i giorni, percorre per recarsi al lavoro.

Un viaggio diverso, che permette di affrontare approfondimenti, fantasie, frustrazioni,

déja-vu, timori, paure, angosce uguali e diverse a seconda degli umori e delle stagioni.

Il vero e unico viaggio è sempre e soltanto dentro di noi che, ogni giorno e tutti i giorni,

comporta “cesure ed iniziazioni” che continuano a disegnare, nell’interiorità, il labirinto

della nostra esistenza.

Un percorso colorato e affascinante nel quale, probabilmente, potranno riconoscersi in

tanti, con tonalità e sfumature più o meno accentuate. Le immagini, in maggioranza,

sono elaborazioni di vario tipo, con un occhio di riguardo alla pittura dell’Otto-Novecento,

della quale l’autore è appassionato.

Bernini ha collaborato per anni con studi fotografici e ha partecipato a numerosi concorsi.

Ha, al suo attivo, molte immagini pubblicate, partecipazioni a mostre collettive e

personali collabora con diverse Associazioni culturali in diversi ambiti e recentemente

è tra i Soci fondatori di “Artes - Associazione culturale per la promozione umana”. Dal

2006 utilizza prevalentemente i sistemi digitali.

“Il dì dell’opera”, il Don Carlo

secondo Virginio lini

Un’ “opera al verde”, si potrebbe definire

quella di Virginio Lini, artista di San Daniele

Po che ha unito le grandi passioni per la

lirica e per la pittura dando origine a qualcosa

di epico; si tratta di trenta quadri che

rappresentano il Don Carlo, del grande maestro

Giuseppe Verdi. Trenta quadri sulle

tonalità del verde, colore che immerge lo

spettatore in un’atmosfera di grande impatto

visivo. Ci sono voluti cinque anni, per

arrivare fino in fondo ad un lavoro artistico

unico nel suo genere e Lini ha così creato

un’opera stupefacente, studiata per risvegliare

nei giovani l’interesse per la lirica. Osservando

le tele, si scoprono forti richiami

al ‘500-‘600, secoli che hanno ispirato il

dramma, e un grande numero di personaggi

rappresentativi. Si scorgono, tra i tanti,

Riccardo Muti, Luciano Pavarotti, Renata

Tebaldi, Arturo Toscanini e Leo Nucci; ma

spicca anche il volto di Diofebo Meli Lupi

principe di Soragna, luogo che ospiterà

per primo le opere di Lini. Inaugurerà infatti

il 19 giugno alle 17,30 proprio presso la

Rocca la mostra intitolata “Il dì dell’opera -

Don Carlo di Giuseppe Verdi”; ma sono già

previste altre esposizioni, che vedranno le

tele di Lini inserirsi in importanti contesti

lirici. #Francesca Laureri#

Info tel. 0372 65009 - 348 5111977

www.virginiolini.com

arte


arte

Il gruppo dei Nuovi-nuovi è

stato così battezzato nel

1980 in occasione della

mostra di “fondazione” presso la Galleria d’Arte Moderna di

Bologna, a cura di Francesca Alinovi, Renato Barilli e Roberto

Daolio. Dopo la morte della parmigiana Alinovi, Barilli e Daolio

hanno continuato a seguire il gruppo e ora ne propongono alcune

opere degli anni settanta-ottanta e molte recentissime, esposte

fino al 20 luglio alla Galleria Centro Steccata, in strada Garibaldi,

a due passi dalla Pilotta (il titolo della mostra rivendica al gruppo

continuità creativa “Siamo sempre Nuovi-nuovi”).

Le opere in mostra, raffinate e ludiche, riportano alla lunga gestazione

in cui, decenni fa, hanno rivestito un ruolo determinante

nel ribaltamento rispetto alle prospettive stabilite, a partire dal

’68, dall’arte povera e da altre tendenze affini, e consentono di

comprendere di quanto fermento e creatività fossero permeati

quegli anni in Italia. Alcuni di questi artisti hanno visto riconosciuta

fama mentre altri sono rimasti nell’ombra, tuttavia, in epoca di

pensiero collettivo, risultano tutti singolarmente emblematici

di una individuale presa di coscienza delle trasformazioni che

caratterizzavano quel periodo e che finiva per ritrovarsi, in una

forzata e distorta divisione fra iconici e aniconici legata alla rappresentazione

dell’immagine (e non alla sua percezione), in un

unico contesto interpretativo della transizione che dall’essenzialità

dell’arte povera traghettava alla sovrabbondanza figurativa e

modaiola della transavanguardia, assestandosi in un postmodernismo

che fa della citazione la propria cifra di evidenza.

I materiali che alcuni dei Nuovi-nuovi usavano erano allora

l’espressione più accentuata del consumismo, attraverso l’impie-

I trucchi di Galliani a Montechiarugolo

La scultura torna in mostra al

palazzo civico di Montechiarugolo:

inaugurata venerdì 22 maggio

presso il Palazzo civico di Montechiarugolo

la mostra dello scultore

Michelangelo Galliani “Trucchi da

cilindro nero” sarà visitabile fino

a domenica 26 luglio. Inoltre,

sempre nell’ambito dell’evento,

il famoso “meteorite”, oggetto

misterico scolpito dal giovane

artista, potrà essere ammirato nel campo adiacente la pista

ciclabile di collegamento Montechiarugolo - La Fratta. Michelangelo

Galliani è nato nel 1975 a Montecchio Emilia (RE) dove

vive e lavora. Si è diplomato presso l’Accademia di Belle Arti di

Carrara. “Trucchi da cilindro nero” è la mostra di un giovane

artista di talento che ha già ottenuto importanti riconoscimenti

dalla critica e ha esposto sia in Italia che all’estero.

Sabato ore 16-20. Domenica e festivi ore 10-12 e 16-20

Venerdì 3-10-17-24 luglio: 20-24

Da lunedì a venerdì visite su prenotazione

Info tel. Tel. 0521 687736 / 657519

[32] - il mese giugno\2009

DI STEFANO ROFFI

Di nuovo insieme

come allora

Fino al 20 luglio sono esposte, presso

la Galleria Centro Steccata, le opere

emblematiche e ludiche, del mitico gruppo

fondato nel 1980

go creativo di prodotti come la plastica, il cartone, la ceramica,

il ferro, semanticamente opposti alle ricerche formali di Burri

quanto alle iconizzazioni pop.

All’epoca questi artisti venivano generalmente accolti con l’indifferenza

se non con il supponente sarcasmo di chi sostiene

che l’antigrazioso è incapacità di rappresentare il bello, ritenuto

mero appannaggio del passato, senza accorgersi invece che

tutte queste nuove ricerche facevano parte di un progetto e di

un cambiamento in atto che in breve tempo avrebbe portato

la società a modificare insieme gusto e certezze. I Nuovi-nuovi

sono stati un vero segnale delle grandi trasformazioni che, in

quel momento, avvenivano in tutto il mondo, intendendo l’arte

come paradigma ludico di una realtà sempre più antischematica

e lanciando messaggi di incanto e di meraviglia in una stagione di

ritorno all’atto del dipingere pur distaccato dalle pratiche tradizionali

esalanti acqua ragia ma in grado di gareggiare, adesso come

già in quei tempi pionieristici, con la leggerezza delle immagini

elettroniche dominanti nella contemporaneità, attrezzandosi con

pigmenti di luce vicini all’impalpabilità dei pixel.

Info tel. 0521 285118 - 340 1126164

info@centrosteccata.com

Un caleidoscopio di artisti

Continua nell’Antica Farmacia

San Filippo Neri,

Vicolo San Tiburzio 5, a

Parma, la rassegna di

dodici artisti che, con

intervalli, si prolungherà

fino a marzo 2010:

un caleidoscopio di stili

e tecniche che possono

interessare sia i cultori

della pittura tradizionale

sia gli appassionati delle

esperienze più innovative.

Alcuni artisti espongono

cicli di opere del passato,

altri hanno scelto opere recenti. Claudio Barabaschi, Artemisia

Bolsi, Paolo Bottioni, Mariangela Canforini, Claudio Cesari,

Francesca Ferrari, Mariuccia Magistroni, Giovanni Mori, Maria

Gabriella Paini, Gian Reverberi, Gian Reverberi, Marialuisa

Tedeschi, Vincenzo Vernizzi sono gli artisti che partecipano a

questa ampia e ricca esposizione.

Info tel. 0521 983138


Contemporary Friday, la fotografia è protagonista alla Temporary Station

Venerdì 5 giugno seconda data del Contemporary

Friday, la rassegna di eventi ambientati

nella stazione temporanea di Parma. La

Temporary Station di Parma recentemente

inaugurata prosegue così la propria spinta

propositiva con un programma di eventi culturali

in una struttura dal design innovativo,

che sfrutta le potenzialità della stazione come

luogo di transito, di incontro e di esperienze

non convenzionali.

Il secondo appuntamento vedrà l’inaugurazione

della mostra d’arte di Cinzia Delnevo

e toccherà i temi della fotografia e della

letteratura.

due artiste per una mostra, confini sottili

Si intitola “Esplosione/Implosione” e fa

incontrare l’arte di Martina Biasetti e

Valentina Biasetti in una ricerca oltre il sè

Martina Biasetti e Valentina Biasetti espongono presso la

Caffetteria del Prato all’interno di Palazzo Cusani in p.le

San Francesco, fino al 3 luglio, nella mostra dal titolo ossimorico:

“Esplosione/Implosione”.

L’occhio cerca sempre il lato più consono al proprio spirito per

osservare e in fine comprendere l’oggetto in questione e, se

questo oggetto è il corpo, allora la soggettività diventa verbo,

ovvero azione della frase artistica.

Non esiste scontro o differenza forzata per distinguere il lavoro

di queste due artiste, ma solo una unità contraddittoria della

realtà, che apre prospettive completamente diverse ma legate

da un gesto, da una esigenza forte di cercare “oltre il sè”’,

guardare il confine, la siepe Leopardiana per superarla proiettandosi

nell’altrove e nel doppio nella ricerca di una in-quiete

che stabilisce i contatti con tutto il circostante.

Info tel. 0521 031118

I cromatismi di Rapicano

Titolo della mostra è “Cromatismi”:

protagonista assoluto dell’evento

è il colore. Nell’opera pittorica, è

come la musica in una canzone: è

l’insieme di tutte le pulsazioni, le

energie e le emozioni che l’artista

intende trasmettere. La materia

cromatica si insinua e travolge le

sabbie e gli altri materiali usati dal

pittore. Il soggetto dipinto (nudo,

animale o ritratto che sia) passa in

secondo piano, tende ad astrarsi

(...). Gli effetti che si possono osservare sulle tele di Pasquale

Rapicano creano un incontro tra passato e presente: la pittura

è senz’altro di grande modernità, ma è anche ricca di elementi

che richiamano il passato, come i solchi scavati nella materia e

gli effetti rugginosi creati dall’artista con l’utilizzo di alcuni colori

(arancio, rosso, rame) e con la sabbia. (Daniela Carlevaris)

Presso Dimensione Legno Via La Spezia, 98/B

Info tel. 0521 981512

I partecipanti avranno la possibilità di utilizzare

le macchine fotografiche Lomo, le fotocamere

analogiche ‘’professionali’’ in plastica, per rendere

interattiva la stazione partecipando alla

prima tappa del Diana Crossing, un progetto

che, nella forma del contest fotografico, incrocerà

le immagini di svariati autori, utilizzando le

Lomocamere come testimone di una staffetta

visiva. La stazione è il punto di partenza privilegiato

per avviare lo scambio e la condivisione

dello strumento verso destinazioni ignote non

solo italiane. Le pellicole giunte al “capolinea”

avranno raccolto tante storie nella forma creativa

di un gioco surrealista in cui un autore inizia

dove l’altro si ferma.

Nel corso della serata saranno presentati

alcuni brani sul tema “fughe” tratti dal numero

di giugno di La Luna di Traverso - Laboratorio

di Narrazioni, rivista nata nel 2001 dalla collaborazione

tra Archivio Giovani Artisti e MUP

Editore, mentre il dj set a cura di Alex@apx

del trio Yess! varierà dalla nudisco al sound

più acido ed electro.

L’azienda vinicola Lamoretti curerà una degustazione

guidata dei propri vini serviti in calici

Luigi Bormioli.

Per richiedere le Lomocamere in prestito

contattare pr@lomo.it, tel. 0331 701234

Terra e Graffiti di Ferrarini

Vittorio Ferrarini, imprenditore

parmigiano, inizia a dipingere sin da

ragazzo realizzando opere figurative

tradizionali. Negli anni a seguire si

dedica alla pittura a fasi alterne.

Negli ultimi quindici anni, durante i

soggiorni nell’Est Europeo, soprattutto

a Praga, rifiorisce la passione

per l’arte volta in modo particolare

al collezionismo di opere dei primi

del ‘900 dedicate al lavoro. Dalla

sua appassionata ed oculata ricerca,

nasce l’attuale collezione Ferrarini-Nicoli composta di 150

quadri e 35 sculture. Dopo aver visionato migliaia di opere di tutti

i generi, nasce l’idea pionieristica ed ambiziosa di aggregare sul

fondo espanso delle tele una suggestiva campionatura delle specie

vegetali e di materia in una infinita possibilità di composizioni. Si è

diplomato Maestro d’Arte in Discipline Pittoriche e Decorazione

all’Istituto Toschi di Parma.

Dal 6 giugno (ore 21) in Camera di Commercio Via Verdi 2

arte


cinema

All’Astra, il 22 giugno, rivive il capolavoro di Fritz Lang, “Metropolis”

edgar allan poe, non solo letteratura

Il 19 giugno, “I vivi e i morti” del maestro

Roger Corman inaugura l’arena estiva.

L’evento rientra nella kermesse poetica

Riapre l’Arena Estiva del Cine D’Azeglio il 19 giugno, con una

serata dedicata allo scrittore e poeta statunitense Edgar

Allan Poe attraverso la rappresentazione teatrale del testo

inedito “Mi hanno chiamato pazzo”, alle ore 21.30, a cura di

Kika Events. L’apertura dell’Arena coincide con il ParmaPoesia

Festival, occasione perfetta per conciliare letteratura teatro e

cinema. A seguire, infatti ci sarà, la proiezione del film “I vivi e

i morti” (1960) di Roger Corman.

Questa pellicola si ispira al racconto “La caduta della casa degli

Usher” (1832) la prima di una serie di otto film tratti dalle storie

visionarie dello scrittore.

Per chi non lo ha ancora visto questa è la storia di Madaline e

Philp, fidanzati osteggiati dal fratello della ragazza, Roderick, che

cerca di spaventare Philip raccontandogli che tutti i loro antenati

sono caduti in preda alla pazzia che li ha portati ad una potenza

sovraumana. Madaline in seguito ad uno svenimento viene

seppellita dal fratello ancora viva. Appena Philip scopre la verità

cercherà l’amata nella cripta ma... In realtà il regista punta molto

sulle atmosfere cercando di creare suspance attraverso uno stile

barocco. Gli appassionati di Poe noteranno subito che Corman

Al D’Azeglio, uomo e natura si incontrano

[34] - il mese giugno\2009

All’inizio del secolo scorso un regista austriaco si recò a New York e rimase profondamente colpito

dal suo skyline mozzafiato. Il cineasta si chiamava Fritz Lang e il film che nacque da quella ispirazione

è “Metropolis”, pietra miliare del cinema di fantascienza. Realizzato nel 1926, uscito nel 1927 (dopo

una produzione durata 19 mesi) e ambientato nel 2026, la storia è ambientata in una megalopoli

a due livelli dove gli operai lavorano come schiavi e sono incitati alla rivolta da un robot femmineo,

costruito da uno scienziato al servizio dei padroni che vuole vendicarsi del potente John Fredersen,

dominatore della città. La ribellione provoca un’inondazione che colpisce i quartieri operai finché il

figlio del despota, Freder, fa da mediatore tra le parti contrapposte.

Capolavoro assoluto del cinema muto, ricco di simbolismo e di spunti di riflessione sul progresso, la

civiltà e non ultimo l’amore, la pellicola di Lang sarà proiettata nell’ambito del ParmaPoesia Festival,

all’’Astra, il 22 giugno, con accompagnmento musicale dal vivo, e seguirà un incointro dal titolo

“Futurismo nel cinema” con letture di Amtonio Petrocelli. Inizio ore 21. #F.B.#

Info tel. 0521 281138 - www.cinedazeglio.it

“Cinema e giardini” è la rassegna che farà tappa al cine D’Azeglio; il primo film in programmazione

sarà “Il mio amico giardiniere” (2007) di Jean Becker, il 30 giugno. Il regista – figlio

del famoso Jacques – dopo una pausa di cinque anni dalla sua pellicola “Giardini spaventosi”

presenta due personaggi assoluti: un pittore e un giardiniere. Il primo, stanco di Parigi e

stressato dal divorzio, cerca rifugio nel suo paese natale, dove ritrova un vecchio amico

d’infanzia. L’uno autoreferenziale e pieno di sé; l’altro ingenuo e dal cuore buono, sempre

aperto al dialogo e alla riflessione. I due s’incontrano riallacciando un’amicizia iniziata tra i

banchi di scuola. Entrambi sono pronti per imparare dall’altro valori ed emozioni. Si tratta

di un film fatto di parole che si scambiano un tipico uomo di cultura e un tipico uomo che

ha sempre vissuto con la natura. Tratto dall’omonimo romanzo di Henri Cueco, il film mette

a confronto due visioni contrapposte: quello genuino e autentico del mondo rurale e quello

artefatto della città. Il regista invita alla riscoperta dei piacere semplici, in cui uomo e natura

riescono a trovare un’armonia tante volte aspirata. Grande prova di recitazione da parte

dei due protagonisti. #Francesca Di Marco#

Info tel. 0521 281138 - www.cinedazeglio.it

fa de “La caduta della casa degli Usher” un adattamento, senza

seguire pedissequamente la narrazione letteraria.

Nel 2005 il film venne scelto per essere conservato nel National

Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

Corman è nato a Detroit nel 1926. Dopo aver studiato ingegneria,

si è avvicinato al mondo del cinema divenendo produttore

(nel 1953). La direzione della sua prima pellicola, invece, risale

al 1955, “Le donne della palude”, che ha inaugurato una lunga

serie filmografica. #Francesca Di Marco#

Info www.cinedazeglio.it


Aderisci al Club!

Per conoscere tutti i vantaggi

consulta il sito

www.parmacultura.it


eventi&letteratura

ESTATE FUORI CITTà

[36] - il mese giugno\2009

Da maggio a ottobre

2009 in provincia di

Parma torna la rassegna

che intreccia spettacoli

e luoghi eccellenti.

Oltre cento eventi in

trentasette Comuni

Voglia matta di fuori porta

Una rassegna che attraversa tutta la

provincia dalla “Bassa” fino all’Appennino.

Tanti i generi e le location

per la rassegna “Estate Fuori Città”, realizzata

dalla Provincia di Parma con la collaborazione

con Enti e Associazioni locali:

si passerà dalla musica antica e barocca

a quella moderna passando attraverso la

classica, il jazz e il blues. Oltre ai concerti

sono previste rappresentazioni teatrali,

incontri con autori, mostre, degustazioni

e altri eventi vari, con un ventaglio di artisti

di fama internazionale. A partire da

giugno prende il via la settima edizione di

Musica in Castello (v. pag. 11), dove le

antiche corti di pianura faranno da sfondo

a spettacoli di musica classica, lirica, folk,

danza e poesia, organizzati dalla Piccola

Orchestra Italiana con la direzione artistica

di Giovanni Lippi.

La rassegna Rootsway-Roots & Blues

Food Festival (v. pag.10), tra le manifestazioni

blues più importanti d’Europa, si

svolgerà tra giugno e luglio in ambientazioni

suggestive e particolari come corti agricole,

tipiche piazze della “Bassa” e aree

naturalistiche dislocate lungo il Po.

Quest’anno si inserisce come prima

novità la Festa europea della Musica in

programma a Parma domenica 21 giugno

con concerti proposti dai giovani allievi del

Conservatorio. Due gli appuntamenti: il

primo alle 18 con una speciale ensemble

da camera seguito alle 21 da un concerto

jazz su musiche di Gershwin e diretto da

Roberto Bonati.

Il Trio Amadei, composto da tre fratelli

musicisti della zona, cura la direzione artistica

del Festival Valcenoarte 2009 che

da giugno a luglio porterà giovani talenti

musicali intorno al borgo di Vianino e in

altri comuni della Val Ceno. Protagonisti

non solo la musica e gli scenari incantevoli,

ma anche i mercati della zona animati dai

burattini di Patrizio dall’Argine oltre al Castello

di Varano de Melegari con laboratori

di grande livello come quello di musica intuitiva

condotto da Markus Stockhausen.

Da giugno fino a settembre Estri d’Estate

(v. pag. 11) giocherà con la musica tra

rocche, castelli e borghi. Con Richard

Galliano, l’Orchestra Tzigana, la Banda Osiris,

il virtuoso suonatore di bottiglie Zoran

Madzirov, la tap dancer Sabine Hasicka e

tanti altri artisti italiani e internazionali.

Invece nel cortile del maniero voluto da Pier

Maria Rossi per la sua amante, tra luglio e

agosto si svolgerà il Festival di Torrechiara

Renata Tebaldi, evento internazionale

dedicato al famoso soprano, che prevede

sei serate (a pagamento) promosse dal

Comune di Langhirano e dall’associazione

culturale Accademia degli Incogniti, che

porteranno ad esibirsi interpreti di chiara

fama, dal Quintetto del Barrio ai Virtuosi

della Scala, passando da un bolero fino ai

travolgenti ritmi balcanici.

La seconda new-entry in cartellone è il Festival

Barezzi live. Antonio Barezzi era un

ricco commerciante bussetano del primo

Per informazioni su spettacoli, visite ai

luoghi e dettagli

www.eventi.parma.it

Parma Point tel. 0521 931800

Ottocento che intuì per primo le capacità

del giovane Giuseppe Verdi. Ricordando

questa figura, e con lui la sua città natale,

Barezzi Live non è solo una vetrina per

nuovi talenti, ma diventa anche una tregiorni

(dal 2 al 4 luglio) di grandi concerti

a Busseto: Brad Mehldau, Carlo Lucarelli

e i Radiodervish e l’innovativo spettacolo

“Fu….turisti” con Elio delle Storie Tese

(www.vivaticket.it).

Una serata tutta particolare sarà quella

del 9 agosto, aspettando le stelle di San

Lorenzo, con l’evento la Notte delle Pievi.

In ogni luogo visite guidate gratuite seguite

da spettacoli vari (cori, musica classica e

rievocazioni medievali) che si svolgeranno

contemporaneamente nei gioielli del romanico

sparsi per tutta la provincia di Parma.

Un’occasione per ammirare non solo il

cielo ma anche la suggestiva illuminazione

delle pievi tra note d’arpa e canti corali e

scoprire le due nuove pievi inserite nella

programmazione: la Pieve di Casanova a

Bardi e Castelguelfo di Fontevivo.

Per concludere in bellezza non poteva

mancare la rassegna concertistica nella

Cappella Ducale di San Liborio a Colorno

dove è custodito un prezioso organo, il

“Serassi”, lo stesso che dà il nome alla

rassegna: Serassi. l’organo ritrovato. Alle

note del “padrone di casa” si uniranno quelle

di cornetti, cembali e clavicembali, ma

ci sarà spazio anche per una serata che

alla musica alternerà la lettura di poesie

con la famosa Elisabetta Pozzi.


incontri e confronti

Nuova edizione

dell’iniziativa “Incontrarsi

a Salsomaggiore” che

lancia un ponte tra le

culture. Tanti gli ospiti

tra cui spiccano: Vittorio

Sgarbi, Erri De Luca,

Paola Turci, Alessandro

Haber, Cristina Comencini

Dopo il successo delle edizioni passate,

ritorna la manifestazione Incontrarsi

a Salsomaggiore 2009. Nella splendida

cornice della famosa città termale, capitale

della bellezza italiana e scrigno di

una arte liberty unica, dal 6 al 14 giugno

avrà luogo il festival che riunisce e fa

dialogare giornalisti, scrittori, uomini e

donne d’arte.

Nove giorni all’insegna del confronto sui

i temi del contemporaneo assieme ai

protagonisti della cultura italiana che,

ognuno con il proprio mezzo e strumento,

hanno raccontato il mondo che ci circonda.

Un’incursione nelle storie di donne e

madri mancate, tra la vita e la morte nei

campi del conflitto israelo-palestinese, nei

racconti di una religione universale o riletta

AVANTI CREATIVI >>>

Concorso di poesia Tapirulan

Terza edizione del concorso di poesia inedita

Modalità di partecipazione Possono partecipare al concorso poesie

in lingua italiana, inedite e non premiate in altri concorsi alla data di

scadenza del bando. Il tema delle poesie è libero. Ogni poeta deve

inviare 3 poesie, la lunghezza massima per ciascun componimento

è di 25 versi.

Modalità di invio delle poesie Per inviare le poesie si possono

scegliere due diverse modalità:

Compilare l’apposito form al seguente indirizzo web:

www.tapirulan.it/concorso-poesia/151/163

Inviare le poesie per posta ordinaria all’indirizzo:

Associazione Culturale Tapirulan

via Platina 21/23, 26034 Piadena (CR)

è sufficiente inviare una sola copia stampata delle poesie, ma è

necessario allegare un CD con le poesie salvate in formato .rtf o

in formato .doc

Quota di partecipazione La quota di partecipazione è di 10 euro.

I soci dell’Associazione per l’anno 2009 possono partecipare

gratuitamente.

Scadenza L’iscrizione al concorso scade il 30 giugno 2009.

Per chi invia il materiale per posta, farà fede il timbro postale.

Premi Primo classificato: 500 euro e 5 copie dell’antologia.

Secondo classificato: 300 euro e 3 copie dell’antologia.

Terzo classificato: 200 euro e 3 copie dell’antologia.

Info www.tapirulan.it

nel personale, nel confronto di una politica

disattesa o ancora piena di slancio. Tra

gli ospiti del festival troviamo Alessandro

Haber (il 6 alle 21), licia Maglietta (il 7

alle 11), Cristina Comencini (il 7 alle 18),

Isabella Bossi Fedrigotti (il 9 alle 18), Piero

Ottone (il 12 alle 18), Vittorio Sgarbi

(il 7 alle 21), solo per citarne alcuni, che

si confronteranno sui tanti palcoscenici

offerti dalla città di Salsomaggiore.

Il festival darà spazio anche allo spettacolo

di grande qualità presentando lo

spettacolo di Paola Turci (il 14 alle 21)

accompagnata dallo straordinario ballerino

Giorgio Rossi, la musica di Giorgio Conte

(il 13 alle 21), il lavoro teatrale di Erri ed

Aurora De luca (il 9 alle 21), la danza di

Monica Casadei con la sua Compagnia (il

12 alle 21).

L’incontro, tema centrale

della manifestazione, diventa

sinonimo anche di confronto

con le altre culture.

“Incontrarsi a Salsomaggiore”

vuole indagare la

quotidianità, il pensiero e

la vita dei popoli della terra

attraverso la poesia degli

autori più rappresentativi

cui danno voce attori noti.

Vuole entrare nelle storie

degli immigrati di seconda

generazione raccontata dalle parole di

giovani scrittrici come Gabriella Kuruvilla

e Ingy Mubiayi che guardano la nostra

società attraverso la ricchezza delle loro

radici indiane o africane.

Il festival è organizzato dall’Associazione

Incontrarsi a Salsomaggiore con la collaborazione

del Comune di Salsomaggiore,

la Provincia di Parma e la Regione Emilia-

Romagna.

Per maggiori informazione rivolgersi allo IAT di

Salsomaggiore al numero

0524 580211 oppure visitare il sito

www.incontrarsiasalsomaggiore.org.

Per scegliere le strutture d’accoglienza

nel territorio salsese rivolgersi all’ADAST –

Associazione degli Albergatori di Salsomaggiore

e di Tabiano ai numeri

0524 575375 / 579097

Trattoria

Al Parco

Tentazioni e peccati di gola per tutti i gusti, in un ambiente

accogliente con piatti tipici della cucina parmigiana,

sorseggiando ottimi vini del territorio. Torta fritta e salumi,

specialità varie, cucina casalinga, menù per bambini.

Cene aziendali, compleanni, ottima tavola e buona musica.

Parco giochi per bambini

E sempre gradita la prenotazione

Aperto tutte le sere domenica e festivi anche a pranzo

Giorno di chiusura lunedì

Via Traversetolo, 349/A - 43100 Parma

Tel. 0521 643108 - Cell. 328 6840798 - Fax 0521 645714

e-mail: parcodimarano@libero.it

eventi&letteratura


eventi&letteratura

lO SCAFFAlE INTERNAZIONAlE >>>

[a cura della biblioteca Ilaria Alpi]

l’INGlESE

di A. Bulger

Assimil Italia, Torino, 2004

INV: 1237

COLL: INT-SG 428 BUL

Il corso di inglese

della casa editrice

Assimil, fa parte

della Collana

Senza Sforzo ed

è uno strumento

che permette il

facile approccio

per lo studio della

lingua. Grazie

a l p r i n c i p i o d i

apprendimento

dell’assimilazione intuitiva, attraverso

il corso si acquisisce una progressiva

familiarità con il vocabolario e la

grammatica. Il testo è correlato da 4 cd

multimediali.

THE STRANGE CASE OF

DR JEKYll AND MR HYDE

Di R. L. Stevenson

Black Cat, Genoa, 2003

INV: 4253

COLL: INT-SG 428 STE

Celebre romanzo

di R. L. Stevenson

e uno dei più

grandi classici

della letteratura

fantastica, fa

parte della collana

di letture graduate

edita dalla Black

Cat che, grazie a

esercizi intervallati

al testo inglese e al

supporto di un cd multimediale, permette

l’approfondimento ed il perfezionamento

della propria conoscenza linguistica a

seconda del livello di preparazione.

THE ASSOCIATE

Di J. Grisham

Century, London, 2009

INV: 5259

COLL: INT-EN 813.5 GRI

Uscito negli Stati

Uniti nei primi

mesi del 2009,

“The Associate” è

l’ultimo romanzo

di Grisham che

segna il suo

ritorno al genere

del legal thriller.

Doppi giochi,

intrighi, ambizioni,

luci e ombre del

protagonista Kyle McAvoy, giovane

e brillante avvocato, gli ingredienti

dell’avvincente ultima fatica di Grisham.

[38] - il mese giugno\2009

“Smile”, ovvero,

imparare giocando

Il prossimo appuntamento con il “Saturday

My International Library Event”, alla biblioteca

Ilaria Alpi, è fissato per sabato 6 giugno

Presso la biblioteca Ilaria Alpi, lo scorso 9 maggio si è svolta

la prima edizione dello SMILE, il sabato speciale alla Biblioteca

Internazionale. Lo spirito che ha animato la giornata è stato

quello della festa e della voglia di stare insieme. Così, grazie alle diverse attività proposte,

si sono riuniti nei locali dell’Ilaria Alpi adulti, ragazzi e bambini, italiani e stranieri, che

hanno trascorso una giornata nel segno del SORRISO. Attraverso lo SMILE, acronimo di

Saturday My International library Event, la Biblioteca Internazionale ha voluto proporre

a tutti i suoi lettori un giorno intero per incontrarsi tra libri ed esperienze, per conoscere

le lingue e le persone, per stare e fare insieme partecipando ad eventi e a laboratori.

Mentre nella sala ragazzi un nutrito gruppo di bambini ha partecipato al laboratorio creativo

“Un libro per la mamma”, nelle altre sale diversi curiosi hanno preso parte all’Indian

tea che ha avuto l’onore di ospitare Mrs Rupa Chakravarti, moglie del Console Generale

dell’India, e dopo il tradizionale rito indiano del tea pomeridiano ha assaporato i versi in

inglese e in italiano della poetessa Maria Pia Quintavalla la cui opera poetica, incorniciata

dall’atmosfera dei giardini del San Paolo, è stata approfondita dalla giornalista Francesca

Avanzini. Lo SMILE sarà proposto dall’Ilaria Alpi ogni primo sabato del mese e il prossimo

appuntamento è fissato per il 6 giugno. Anche per questa occasione i lettori potranno

approfittare di diverse scelte di novità librarie in lingua per adulti e ragazzi e proposte di

lettura legate a temi d’attualità, di una ricca rassegna stampa internazionale grazie al

servizio di Pressdisplay, del prestito a domicilio con restituzione prolungata di 15 giorni e

di due ore di navigazione Internet gratuita. Verrà realizzato un nuovo laboratorio creativo

per i bambini mentre, con l’estate alle porte, gli eventi e gli incontri per gli adulti approfondiranno

il tema del Turismo Responsabile. #Chiara Cornini#

Per informazioni sui libri dello SCAFFALE a lato, sul programma degli EVENTI e per partecipare al

LABORATORIO creativo per i bambini (prenotazione obbligatoria) tel. 0521 031984

patrizia vicinelli, la poesia vissuta con il corpo

Il 4 giugno in Guanda un incontro dedicato alla geniale performer

Giovedì 4 giugno alle 18, presso la biblioteca

Guanda è in programma un appuntamento

che anticipa il ParmaPoesia Festival,

dedicato a Patrizia Vicinelli ed in particolare

alla sua opera “Non sempre ricordano”.

All’incontro parteciperanno la curatrice

dell’antologia Cecilia Bello Minciacchi e la

curatrice de DVD Daniela Rossi, con letture

di Ilaria Drago.

Dopo Vittorio Reta e Corrado Costa, fuoriformato

prosegue la sua “restituzione” dei

poeti di una generazione perduta, quella

che non attraversò indenne il versante tra

anni Settanta e Ottanta. Patrizia Vicinelli ne

fu l’anima più combattiva e autodistruttiva:

un vero kamikaze dell’esperienza – tossicodipendenza,

carcere, lunghi anni di latitanza,

tragica morte per AIDS – prima che della

scrittura. Patrizia Vicinelli era in primo luogo

un’icona corporale. Lo schermo fa fatica ad

accogliere questo cranio trascendentale che

si piega a scatti, vibra, sussulta echeggiando

violento una biografia come traumatologia

che l’epidermide registra con la puntualità di

una cartella clinica. Di questa performatività

estrema, testimoniata in formidabili registrazioni

audio e video raccolte in dvd da Daniela

Rossi (e accompagnate da tributi di performers

come Paolo Fresu e Ilaria Drago), non

va trascurata la componente specificamente

verbale: il testo scritto come partitura, sulla

quale ogni volta improvvisare.


Infinita poesia

19/06 ore 18, Villetta

È possibile immaginare il Cimitero Monumentale

di Parma come un museo a

cielo aperto, adeguato ad ospitare non

solo i riti funebri della comunità ma

anche uno spazio nel quale riconoscere

la cultura.

l’itinerario fra i sepolcri del Monumentale

sarà caratterizzato da un percorso

dove scultura, letteratura e musica racconteranno

il cammino dell’uomo.

A cura di Mariangela Gelati e Giancarlo

Gonizzi, in collaborazione con ADE Spa

Ultimo Appello

Il magazine degli universitari

EStatE 2009

Filippo Stracquadaini

FREE PRESS

LA RIVISTA DEGLI STUDENTI DELL’UNIVERSITÀ DI PARMA

BoulevART: unA sTRAdA peR gli

ARTisTi di pARmA.

Holy Freedom, ovvero ArnAldo UpAli,

qUAndo pAssione e lAvoro si incontrAno

pARmApoesiAFesTivAl: peR AlTRi veRsi

dAl 18 Al 24 giugno.

lA nAsciTA del nuovo scAlo meRci

ARTe - sABRinA TAcci

“ultimo Appello”, la rivista degli universitari

di Parma, sta per uscire con l’ultimo

numero dell’a.a. 2008/2009. Il numero

di giugno sarà di 64 pagine (distribuito tra

le facoltà dell’ateneo e i locali del centro di

Parma), ricco di argomenti che spaziano

da un’inchiesta sul social network-tormentone

del momento al resoconto sul

concorso musicale ultimo Appello Music

Contest, che, svoltosi nel mese di maggio,

ha decretato i protagonisti musicali

della festa Campus Night 2009.

Invito a cena con delitto

13/06, Fortezza di Bardi

I partecipanti saranno coinvolti in uno

scenario in cui potranno far emergere

i loro pregi e segreti. Tutti gli invitati

saranno coinvolti in un incomprensibile

omicidio che porterà alla luce molti degli

scheletri nascosti che ciascun ospite

proverà a mascherare. la cena si svolgerà

nella Taverna del Castello, ogni partecipante

indosserà un abito medioevale

fornito dall’organizzazione.

Info tel.0521 829055 / 823221

info@castellidelducato.it

eventi&letteratura


eventi&letteratura

“PleaseHaveFun”, a Borgo Val di Taro una due giorni di musica e buona tavola

“una città nella città”, il manicomio di colorno

Un ricco volume fotografico e documentario

ripercorre la storia della struttura psichiatrica

da poco disponibile il volume Colorno. una città nella città edito

È dalla casa editrice Tielleci. Precisamente si tratta del catalogo

della mostra omonima, dedicata alla storia dell’ospedale psichiatrico

di Colorno, che si è tenuta in occasione del trentennale della

Legge Basaglia e ospitata alcuni mesi fa nel museo dell’Aranciaia

di Colorno. Corredato da un ampio apparato fotografico, opera

del fotografo colornese Franco Piccoli, ripercorre la storia di un

edificio che, “prima di tutto - com’è scritto nella prefazione - è stato

una comunità di persone, di ammalati, di infermieri, di medici e

suore che ha vissuto in modo parallelo al paese e alla sua storia”.

Nella stesura un forte contributo ha avuto l’accesso ai documenti

dell’Archivio Storico dell’Ospedale psichiatrico che ha permesso di ricostruire

in maniera dettagliata e puntuale le vicende più significative

della struttura. Ricorda, non a caso, Luigi Simeone, che ha curato

i testi dell’opera, che “per decenni l’Ospedale Psichiatrico è stato

legato alla vita del paese. In numerose famiglie esisteva almeno

un parente che ci lavorava. Il Manicomio conferiva al paese una

connotazione assai più forte della Reggia”. Il racconto è anticipato

da un paragrafo dedicato alla storia dell’assistenza psichiatrica a

Parma, nella quale si innesta la lunga parabola dell’OP di Colorno

iniziata nel 1873 e conclusasi nel 1996, dopo che, cioè nel

A Fontanellato una notte magica con i fuochi

[40] - il mese giugno\2009

PHF come PleaseHaveFun. Please Have Fun come, tradotto, “per favore divertiti”. PHF nasce

quest’anno a Borgo Val di Taro e si svolge nei giorni di venerdì 3 e sabato 4 luglio presso l’area

feste di San Rocco. Due giorni di grigliate, birra e musica dalla formula molto semplice: l’utilizzo di

una cucina che assicurerà il servizio ristorante, l’allestimento di due bar per dissetare gli avventori

e l’esibizione di tribute band in chiusura delle serate. Ospite della due giorni, e protagonista tra i

tavoli, sarà l’uomo Duff già protagonista di numerose puntate dei Simpson. Ancora, per quel che

riguarda il sociale, verrà allestito uno stand della LILA (Lega Italiana Lotta AIDS). Ad esibirsi nella

serata del 3 luglio saranno i Tropico del Blasco, tributo genovese a Vasco Rossi. Calcheranno invece

il palco, sabato 4, i Peryzona, tribute band dei Litfiba che vedrà tra le proprie fila, per una sera,

Federico Sagona, tastierista di Piero Pelù. Saranno quindi i Perfect Crime da Brescia a chiudere

la manifestazione in un tributo ai protagonisti della scena rock ‘n’ roll fine anni ‘80/inizio anni ’90: i

Guns ‘n’ Roses. Ingresso gratuito, apertura cucine ore 19. Consigliata la prenotazione dei tavoli.

Info www.myspace.com/phf2009 - cell. 340 5954221

Sabato 27 giugno dalle 20 all’1 di notte è in arrivo una delle più grandi feste musicali-enogastronomiche

del parmense con prodotti tipici accompagnati come aperitivo da soul, blues, funky e

rock, nella scenografia unica di un borgo medievale illuminato da fiaccole, ravvivato da concerti,

animazioni. Il Comune di Fontanellato presenta la XXII edizione della manifestazione “Fuochi e

suoni sull’acqua: giochi pirotecnici a ritmo di musica”. Si inizia con la festa enogastronomica in

piazza della Rocca Sanvitale dalle 20 a notte inoltrata con degustazioni al tavolo di prodotti tipici

parmensi all’aperto: ristoranti, trattorie, bar, pasticcerie e gastronomie del paese sono aperti

per cena e degustazioni, offrendo le migliori specialità dai cocktail alle vivande. Scende in piazza

anche l’associazione Avis Sezione di Fontanellato che propone una serata gastronomica in Piazza

Pincolini (prenotazione tavoli tel. 0521 822604). Già dalle 20,30 sono previsti concerti dal vivo

per le vie del borgo medievale illuminate con torce e fiaccole. Sempre dalle 20,30 bambini e adulti

hanno la possibilità di fare il giro in barca attorno al Castello nel fossato colmo d’acqua e pesci

con i Barcaioli del Po. Alle 23 ci sarà l’effervescente spettacolo musicale-pirotecnico sul fossato

del Castello a cura di Pyroitaly di Cavriago. In caso di maltempo lo spettacolo pirotecnico sarà

rinviato a domenica 28 giugno.

1872 viene approvato

il progetto dell’architetto

Gaetano Castelli

di ridurre a Manicomio

la Real Villa del Convento

dei Domenicani.

Un intervento radicale,

che annulla la struttura

architettonica preesistente

trasformando

l’edificio in una sorta di

“transatlantico”, diviso in

piccoli ambienti, dotato

di laboratori artigianali e

slegato dai locali centri

amministrativi di potere,

una città nella città appunto. I fatti più recenti della storia di

questo ospedale risalgono alla nomina a direttore del dottor

Franco Basaglia, chiamato, nel ’72, a sostituire Luigi Tomasi e

che avrebbe aperto una nuova epoca con l’adozione di principi

senza precedenti per i quali il manicomio avrebbe dovuto essere

aperto, una comunità cioè nella quale l’individuo sarebbe stato

libero di esprimere se stesso. Oggi l’ex Ospedale Psichiatrico

di Colorno è un’incombente presenza che trasuda dolori e speranze

ma soprattutto tanta umanità.#Federica Pallini#


www.unipr.it

Il mondo che ti aspetta

I corsi di studio anno accademico 09/10

AGRARIA

Corsi di Laurea:

Scienze e tecnologie alimentari

Scienze gastronomiche

Corsi di Laurea Magistrale:

Scienze e tecnologie alimentari

Scienze gastronomiche

ARCHITETTURA

Corsi di Laurea:

Scienze dell’architettura*

Tecniche dell’edilizia*

Corso di Laurea Magistrale:

Architettura

ECONOMIA

Corso di Laurea:

Economia e management

Corsi di Laurea Magistrale:

Amministrazione e direzione aziendale

Economia e gestione dello sviluppo

Economia e international business

Finanza e risk management

Trade marketing e strategie commerciali

FARMACIA

Corso di Laurea:

Scienze farmaceutiche applicate

Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico:

Chimica e tecnologia farmaceutiche

Farmacia

GIURISPRUDENZA

Corso di Laurea:

Servizio sociale

Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico:

Giurisprudenza

Corso di Laurea Magistrale:

Programmazione e gestione dei servizi

sociali

INGEGNERIA

Corsi di Laurea:

Ingegneria civile e ambientale

Ingegneria elettronica e delle comunicazioni

Ingegneria gestionale

Ingegneria informatica

Ingegneria meccanica

Corsi di Laurea Magistrale:

Ingegneria civile

Ingegneria delle telecomunicazioni

Ingegneria elettronica

Ingegneria gestionale

Ingegneria informatica

Ingegneria meccanica

Ingegneria meccanica dell’industria

alimentare

Ingegneria per l’ambiente e il territorio

LETTERE E FILOSOFIA

Corsi di Laurea:

Beni artistici e dello spettacolo

Civiltà e lingue straniere moderne

Lettere

Lingua e cultura italiana per stranieri

Scienze dell’educazione e dei

processi formativi

Scienze dell’informazione scritta e

ipertestuale

Studi fi losofi ci

Corsi di Laurea Magistrale:

Arti letterarie e musicali dal medioevo

all’età contemporanea

Civiltà antiche e archeologia

Filosofi a

Giornalismo e cultura editoriale

Lingue e letterature moderne

europee e americane

Ricerca pedagogica e organizzazione

dei servizi educativi

Storia, critica e organizzazione delle

arti e dello spettacolo

MEDICINA E CHIRURGIA

Corso di Laurea:

Scienze motorie, sport e salute*

Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico:

Medicina e chirurgia*

Odontoiatria e protesi dentaria*

Corso di Laurea Magistrale:

Scienze e tecniche delle attività motorie

preventive e adattate

Corsi di Laurea delle professioni

sanitarie:

Infermieristica*

Ostetricia*

Fisioterapia*

Logopedia*

Ortottica ed assistenza oftalmologica*

Tecniche audiometriche*

Tecniche audioprotesiche*

Tecniche di laboratorio biomedico*

Tecniche di radiologia medica, per

immagini e radioterapia*

Tecniche della prevenzione nell’ambiente

e nei luoghi di lavoro

Corso di Laurea Specialistica delle

professioni sanitarie:

Scienze infermieristiche e ostetriche*

MEDICINA VETERINARIA

Corso di Laurea:

Scienze zootecniche e tecnologie delle

produzioni animali

Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico:

Medicina veterinaria*

PSICOLOGIA

Corso di Laurea:

Scienze e tecniche psicologiche*

Corso di Laurea Magistrale:

Psicologia*

SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE

E NATURALI

Corsi di Laurea:

Biologia

Biotecnologie

Chimica

Chimica industriale e tecnologie del

packaging

Fisica

Informatica

Matematica

Scienze della natura e dell’ambiente

Scienze geologiche

Corsi di Laurea Magistrale:

Biologia e applicazioni biomediche

Biologia molecolare

Biotecnologie industriali

Chimica

Chimica industriale

Conservazione della natura

Ecologia

Fisica

Matematica

Scienza e tecnologia dei materiali innovativi

Scienze e tecnologie geologiche

Scienze e tecnologie per l’ambiente e le

risorse

Scienze per la conservazione e il restauro

SCIENZE POLITICHE

Corso di Laurea:

Scienze politiche e delle relazioni

internazionali

Corso di Laurea Magistrale:

Relazioni internazionali ed europee

eventi&letteratura

INTERFACOLTÀ

Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico:

Biotecnologie mediche, veterinarie e

farmaceutiche

* Corsi a numero programmato

Nell’a.a. 09/10 immatricolazioni esclusivamente on-line.

Informazioni sul sito www.unipr.it


eventi&letteratura

a san secondo, regina è la birra italiana artigianale

Sarà una due giorni dedicata alle birre

artigianali quella organizzata venerdì 26 e

sabato 27 giugno a San Secondo dove, nel

Parco della Rocca dei Rossi, cinque piccole

realtà di diverse zone italiane proporranno

le loro migliori produzioni e almeno quindici

spine pronte per offrire altrettante birre diverse

tra loro: Birrificio Bi-Dù di Rodero (CO),

Birrifici del Ducato di Roncole Verdi (PR),

Birrificio Lodigiano di Casalpusterlengo (LO),

Birrificio L’Orso Verde di Busto Arsizio (VA),

Birrificio Freccia di Formigosa (MN).

Nella festa, in primo luogo, saranno protagoniste

le birre, ma le vere birre, vive, dei

migliori birrifici artigianali italiani, non le solite

birre industriali, quasi sempre prodotte in

paesi esteri, sottolineano gli organizzatori

che hanno alle spalle altri eventi.

Sabato pomeriggio dalle 17 all’interno

della Rocca si terrà una degustazione guidata

condotta da Lorenzo Dabove, in arte

Kuaska, universalmente conosciuto come

Colin Ward, nel suo libro “Il bambino e la città” sostiene che il

gioco migliore per un bambino è la montagna di sabbia con

tutte le sue sfaccettature e i suoi diversi utilizzi. Sono partiti da

questa idea gli organizzatori del “la Festa dei bambini”, con il

sostegno dell’assessorato alle POlitiche Sociali, guidato da Lorenzo

Lasagna. La festa si terrà il 13 e il 14 giugno nei parchi tra

via Varsavia e via Marx, nel quartiere Lubiana S. Lazzaro. Si potranno trascorrere due

giornate ricche di spettacoli teatrali, laboratori per bambini, mercatini dell’usato, mostre,

concerti e in compagnia di Ludobus.

Una festa pensata per coloro che vogliono riappropriarsi degli spazi verdi presenti nei quartieri

periferici della nostra città. La sensibilizzazione, attraverso il coinvolgimento in attività

ludiche e ricreative, darà un impronta positiva alla crescita dei giovani cittadini.

Saranno due giornate di gioia e giochi all’insegna del buon vicinato. Grazie agli “Amici di

Guatelli” si potrà riscoprire ed apprezzare la semplicità dei giochi di una volta, semplici

quanto affascinanti. Una festa dedicata a tutti, per le neo-mamme sarà allestito uno spazio

dove potranno allattare i loro bimbi in serenità, circondate dalla natura e con l’aiuto di “Gaia

e le ostetriche” imparare l’arte del massaggio ai neonati.

E ancora, bookcrossing, iniziativa che anima numerose cititaliane e non solo. Portando

un libro potrete scambiarlo gratuitamente con un altro, per appoggiare la passione della

lettura e condividerla con altre persone.

Potrete mangiare della torta fritta al suono di fisarmoniche oppure ascoltando la lettura

di poesie. È previsto anche uno spettacolo teatrale della compagnia Mirandola, in grado di

divertire e far meditare parlando di tematiche molto attuali.

La due giorni di festa avrà inizio sabato 13 alle 17 per culminare alle 20,30 con i giochi

senza forntiere, mentre il giorno dopo, domenica 18, le danze si apriranno alle 11,30 con

assaggi di torte e un concerto, per finire con uno spettacolo “condito” da assaggi golosi.

Info tel. 0521 489588 - erika_alice@yahoo.fr - www.ilmese.it/lubiana

[42] - il mese giugno\2009

il migliore degustatore italiano. Nell’evento

verranno coinvolti proprio i birrai, cioè coloro

che le birre le fanno raccogliendo sempre

più consensi ed estimatori in tutto il mondo.

Con loro sarà possibile degustare, scambiare

opinioni, raccogliere informazioni e perchè no,

carpire un qualche segreto della loro arte. La

prenotazione è obblibatoria.

Attenzione particolare poi sarà rivolta alla cucina

che, per entrambe le sere dalle 19,00, proporrà

specialità insolite e piatti legati alla birra

di abbazia oltre che ai salumi della zona.

Una nota particolare merita il programma

musicale che vedrà venerdì l’esibizione dei Sine

Frontera che proporranno il loro nuovo album

“20 NOW “ dove il Folk-Rock si mescola con

le melodie mediterranee e spagnoleggianti,

le sonorità Tzigane si alternano alle ballate

irlandesi, seuirà Dj Mario. Sabato sarà la

volta del Folk dei Mè Pèk e Barba, tra nebbia

e leggende un fiume di emozioni e suggestioni

che ci trasporteranno dal Po al Liffey, a seguire

Evviva, c’è la festa

dei bambini

Il 13 e 14 giugno il Quartiere Lubiana si anima

con la Festa pensata per i piccoli cittadini e le

loro famiglie: spettacoli, laboratori, mercatini...

Dj Frambo Afro-Funky 70/80.

Sarà possibile campeggiare gratuitamente,

la prenotazione è consigliata.

Per informazioni e prenotazioni

tel. 348 3896142

gustavolabirra@gmail.com

Bambini a corpo libero

Inaugurata il 29 maggio a Villa Soragna

di Collecchio, alle ore 17, “Ritratto e

Autoritratto, proseguirà fino al 13 giugno.

Alla scoperta della propria e della

altrui identità” una mostra interamente

dedicata ai disegni realizzati dai bambini

delle Scuole di Collecchio che hanno partecipato,

tra gennaio e maggio 2009,

al Progetto continuità 0/6 Incontriamo

l’Arte, ideato dall’Istituto Comprensivo

“Ettore Guatelli” in collaborazione con la

cooperativa Educarte e il patrocinio del

Comune di Collecchio.

La mostra nasce dall’idea della Scuola di

condividere la significativa esperienza del

progetto, frutto di un articolato percorso

che ha visto protagonisti quasi 350 bambini

e circa 100 genitori.

Orari da martedì a venerdì 10 -12,30 e

15,30-18,30; sabato 10,30-12,30

e 15,30-18

Info tel. 0521 302504/02

educarte@comune.collecchio.pr.it

www.collecchioonline.it


midsommar

DI ElISABETTA FuSARO

-

-

- -

Festa d’estate

20 e 21 giugno

Il Midsommar è una festa tradizionale svedese che dà il benvenuto

all’estate, in cui bambini e adulti si ritrovano intorno ad un

caratteristico “palo di metà estate” dove danzano, cantano,

suonano e giocano, ornati da coroncine di fiori di campo.

Vieni a trovarci sabato 20 e domenica 21 per vivere la tradizione

svedese: il negozio sarà animato da musica svedese dal vivo, con

sorprese in omaggio per i bambini, coroncine di fiori, degustazione

di prodotti tipici della nostra Bottega Svedese e tanto altro…

Al Ristorante potrai gustare, durante le due giornate, le specialità

tipiche svedesi, con un menù completo a soli 10 euro.

Inoltre, per tutti i soci IKEA FAMILY, ci saranno divertenti attività per

i più piccoli:

sabato 20 ore 16: laboratorio “Crea fiori di carta”

domenica 21 ore 16: racconti delle “Fiabe svedesi”.

Prenota sul sito www.IKEA.it/parma o in negozio presso lo Småland.

-

-

[midsummer]

Sabato alle 20,30 cena insieme ai tuoi bambini, che saranno intrattenuti allo Småland, con un

menu’ dedicato a loro.

Per prenotare la tua cena a prezzo fisso, scrivi a family.parma@memo.ikea.com o direttamente in negozio, presso il Bar

del secondo piano.

Maggiori informazioni su: IKEA.it/parma.

eventi&letteratura


eventi&letteratura

ALL’ARIA APERTA >>>

Estate al Rifugio lagdei

Anche quest’anno Rifugio Lagdei (Parco

Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano,

Bosco di Corniglio) si prepara alla stagione

estiva con un ricco calendario iniziative.

In programma il raduno del forum di

Naturalisti (www.naturaparma.net); ad

agosto tornerà “la notte del pipistrello”

passeggiata nei dintorni del rifugio alla

ricerca dei chirotteri; e ancora due professori

dell’Università di Parma parleranno dei

“Crateri da impatto” dovuti ai meteoriti,

e della qualità delle sorgenti appenniniche,

mentre l’autunno sarà consacrato ai

funghi con due mostre micologiche e un

minicorso. Per i bambini sono in calendario

due laboratori di costruzione oggetti e

piccoli giochi con materiali naturali o di

recupero, sotto la sapiente guida di Ilaria

Brunetti. Ma visto che il Rifugio Lagdei si

trova nella food-valley italiana, non possono

mancare appuntamenti più strettamente

legati alla tavola come le serate di degustazione

di vino e cioccolato; le due serate

di degustazione di grappe e la serata per

imparare a riconoscere e apprezzare le

differenze tra le acque. A luglio il mercatino

degli agricoltori biologici consentirà

a tutti di conoscere produttori, tecniche

e sapori delle produzioni biologiche. Ma

l’Appennino Parmense è anche terra di

tradizioni e leggende, e allora ecco una

serata dedicata alla presentazione del

libro “leggende di Terra Parmense” di

Federica Ariozzi edito da Battei, e una

serata interamente dedicata al tradizioni e

ai mille usi del castagno, l’albero del pane

dell’Appennino. Infine tantissime sono le

possibilità di trekking grazie alle iniziative

inserite in “Camminaparco” calendario

escursionistico ufficiale del Parco Regionale

dei Cento Laghi.

Info sulle date escursioni@rifugiolagdei.it

www.rifugiolagdei.it

Alla scoperta di Corchia...

Domenica 21 giugno si potrà vivere

“una giornata in montagna,…un secolo

fa”, una facile escursione fra i boschi

dell’Appennino parmense per scoprire il

borgo di Corchia, che sembra uscito da

una foto dei primi anni del 900. La regina

della tradizione è la patona, una deliziosa

pastella di farina di castagne cotta nei famosi

testi, che si potrà gustare dopo avere

assistito alla sua tradizionale preparazione

(portare il pranzo al sacco). Il ritrovo per la

partenza è alle ore 9 al Casello di Berceto,

autostrada A 15 Parma – La Spezia. Per

chi desidera fermarsi per la cena: la famosa

pizza cotta sui testi, dolce, bevande e

caffè al prezzo convenzionato di euro 15 a

persona, prenotazione obbligatoria. (Info:

Stefano Barbieri, tel. 333 3728356 –

059 764646, scaccomatto@tele2.it ).

Programma completo su

www.escursioniemiliaromagna.com

Info tel. 059 985584 – 986524

[44] - il mese giugno\2009

la singolar tenzone

di San Secondo

Come da tradizione, il primo weekend di giugno si

disputa il Palio delle Contrade: da venerdì, il paese

si veste dei colori e dei sapori della storica festa

Ogni anno, il primo fine settimana di giugno, si disputa nel

comune di San Secondo Parmense il Palio delle Contrade.

Le tre giornate del Palio ripropongono i festeggiamenti avvenuti nel 1523, in occasione

del matrimonio tra il Marchese Pier Maria Rossi e Camilla, figlia del signore di Vescovado

Giovanni Gonzaga. Tanti nobili signori furono invitati alla festa, tra i quali spiccava

Giovanni Medici fratello della Marchesa Bianca e zio di Pier Maria e Pietro Aretino

sempre al seguito dell’amico Giovanni.

La corte dei Rossi e le sei contrade: Bureg di minen, Castell’Aicardi, Grillo, Dragonda,

Prevostura e Trinità, animano il borgo con cortei, banchetti, cerimonie, rinascimentali.

La Spalla di San Secondo, regina della festa, viene dispensata a tutti nelle cene propiziatorie

abbondantemente innaffiata dal vino “Fortanina”. Infine la domenica si disputa

la giostra della quintana, che viene corsa con gli anelli più piccoli di tutta Italia.

Venerdì 5, dalle 20, nel Borgo, imbandierato a festa, è allestita la suggestiva parata di

antichi mestieri. Sul Sagrato della Chiesa Collegiata la Corte dei Conti Rossi e i Signori

delle Contrade fanno dono del Cero Votivo e ricevono dal Prevosto la benedizione. La

Corte dei Conti Rossi saluta gli ospiti dei Feudi amici intervenuti a Palazzo. Sabato

6, dalle 16, Bianca Riario con i figli e le figlie, Pietro Aretino e il Cardinale Giulio de’

Medici accolgono nel Castello di San Secondo gli sposi arrivati da Mantova insieme a

Giovanni delle Bande Nere; i Signori delle Contrade rendono gli omaggi al Conte e alla

sua famiglia. Le Contrade, i Cavalieri e i Cavalli, che disputeranno il Palio, si presentano

al pubblico. Nelle vie del centro e nelle Taverne del Borgo, si partecipa ad allegri

banchetti, mentre nel Cortile d’Onore, in Rocca, si tiene Rubeo Convivio con musici e

danze. Infine domenica 7, dopo i riti religiosi del mattino, la festa culmina nel grandioso

Corteo Storico - la Corte dei Rossi, gli ospiti e le sei contrade Buregh di Minén,

Castell’Aicardi, Dragonda, Grillo, Prevostura e Trinità - che si chiude con la tenzone del

Palio nell’Arena dello Stadio.

Info www.paliodellecontrade.com

martedì 9 giugno a Fontanellato la notte è rosa

Per una notte, tutto sarà rosa

attorno al Castello di Fontanellato.

Martedì 9 giugno dalle

19, il borgo si vestirà di un

unico colorre, dalle vetrine

ai menu nei ritostoranti. Le

ragazze di Miss Italia approderanno

in piazza della Rocca

e poi in via Costa – sede del

teatro all’aperto della sfilata

– a bordo di lucidissime automobili

d’epoca, dalle lussuose

Spider, alle scintillanti decappottabili.

Dalle 21, partirà la sfilata di vecchie signore

d’epoca e giovani ragazze. La partenza del

circuito dei motori d’epoca e il carosello delle

bellissime in gara per Miss Italia è previsto

alle 21 dal Palasport Olimpia di via Togliatti:

dopo alcuni giri in automobile lungo i viali del

centro storico le “bellissime” approderanno

al palcoscenico dietro alla Rocca Sanvitale,

dove sono predisposti posti a sedere

per oltre 400 persone ai lati di una lunga

passerella. Qui il pubblico – seduto fino a

esaurimento posti e in piedi

lungo le transenne – potrà

applaudire le ragazze in concorso

dalle 22.

Dalle 21.30 alle 22, è prevista

la sfilata di moda dei

bambini. Per assicurare il

divertimento dei più piccoli

mentre le famiglie guardano

le sfilate sarà in funzione una

giostra musicale. È in carnet

anche la Sfilata Accessori

Moda “Gli Occhiali di Fontanellato”.

La Notte Rosa culminerà alle 23.50, con

l’incoronazione delle reginette di bellezza:

proclamazione di Miss Notte Rosa 2009,

Miss Fontanellato 2009, Miss Rocchetta

Bellezza, Miss Cotonella, Miss Peugeot,

Miss Wella. Verrà assegnato il premio alla

vetrina “Notte Rosa” più bella, votata dalla

Giuria. Saranno premiate le 5 vetrine meglio

allestite in rosa.

Info tel. 0521 823220

info@fontanellato.org


DI ElISABETTA FuSARO

eventi&letteratura


fuoriprovincia

Accadimenti

in periferica

Pensata e ideata da ARCI e Teatro dei/

nei Quartieri, in collaborazione con l’assessorato

Cultura del Comune di Reggio,

la rassegna Periferica si presenta come

una commistione di suggestioni per un’arte

del vivere che coinvolgono direttamente i

cittadini. “L’iniziativa propone eventi molto

originali negli spazi più incredibili della cit

- spiega Lorenza Franzoni coordinatrice

del Teatro dei/nei Quartieri - il comune

denominatore è l’attenzione verso le persone

e i quartieri in cui vivono. Entriamo

nelle case della gente, favoriamo l’incontro

tra le persone, la conoscenza di diverse

calendario

Maratonda

venerdì 19 giugno - ore 20.30

Rotonda dell’acquedotto e via Chopin

Seconda edizione della corsa mondiale

tra le rotatorie della città in collaborazione

con Uisp. In programma una corsa

non competitiva e una staffetta competitiva.

Info allo 0522 267210

Lì e Là Festival

20 e 21 giugno - dalle ore 18

Quartiere Don P. Borghi

Un mini festival tra musica e teatro.In

scena lo spettacolo Caravankermesse

(prenotazione obbligatoria 0522

392137 e 3482632631) e Lì e Là,

tante piccole performance.

Zonzo Via Emilia

domenica 21 giugno - dalle ore 21

Ex Polveriera

Nell’ambito di Bentornata Polveriera

(circoscrizione 6) dalle 21 sarà proiettato

in diversi luoghi del quartiere il

video di Zonzo-via Emilia est per essere

discusso e arricchito.

PicNic Festival

domenica 28 giugno - dalle ore 11

Parco delle Caprette

Un festival campestre di fumetto e

illustrazione per bambini e ragazzi,

un’allegra festa per incontrare gli autori

dei libri illustrati e vedereli al lavoro

sui propri disegni.

[46] - il mese giugno\2009

esperienze di vita, di sapori e

pensieri”. La quotidianità delle

periferie è posta al centro della

scena: azioni, parole, immagini

nascono e si sviluppano contribuendo

ad animare e illuminare

i luoghi. Periferica ha ideato

un’audio-video guida portatile

del quartiere, ha organizzato visite

guidate negli appartamenti

privati, ha realizzato mostre

costruite con il contributo dei

cittadini che diventano fotografi,

scrittori e narratori e per

l’estate propone un programma

ricco di eventi di intrattenimento.

In giugno sono previsti due festival davvero

curiosi e originali: il 20 e 21 giugno presso

il rione Don Pasquino Borghi a Ospizio si

terrà il lì e là Festival, un mini festival

ricco di vere e proprie chicche musicali

e teatrali, mentre il 28 giugno nel Parco

delle Caprette torna PicNic, un festival

campestre di fumetto e illustrazione.

Nell’ambito del Lì e Là Festival sono in

programma diverse repliche dello spettacolo

Caravankermesse di David Batignani

e Natascia Curdi: una performance che

racconta due mondi separati, l’interno e

l’esterno, l’intimo e il pubblico, un uomo e

una donna. Dentro ad un camper, luogo

dell’accoglienza e del contatto, cinque

persone entrano e si trovano a contatto

PICNIC FESTIVAL

Festival, maratone,

proiezioni e spettacoli.

Il nuovo programma

della rassegna anima

i diversi quartieri

con i più svariati

motivi d’incontro

l’una con l’altra.

Nel programma di Periferica anche la

seconda edizione della Maratonda (19

giugno) e la proiezione del video Zonzo - Via

Emilia (21 giugno). #Greta Ronchetti#

Info tel. 0522 392137 - 0522 456245

Dedicato all’arte del fumetto

Dopo il successo della prima edizione, domenica 28 giugno

al Parco delle Caprette torna il PicNic Festival: una

giornata da trascorrere all’aria aperta in compagnia dei

protagonisti nazionali e internazionali del mondo del fumetto

e dell’illustrazione come Philip Giordano e Giuseppe

Camuncoli. Sul “Tavolo degli autori” per tutta la giornata gli

illustratori si alterneranno per realizzare dediche e disegni

mentre sul “Tavolo delle giovani matite” bambini e ragazzi

si potranno cimentare seguiti dagli artisti. Nel “Prato delle

tovaglie e delle parole” il pubblico potrà poi stendere le

tovaglie colorate, messe a disposizione dall’organizzazione

del Festival, mangiare, bere, leggere e chiacchierare insieme agli ospiti della giornata

tra i quali giornalisti e scrittori. Sarà presente anche uno spazio libreria.

Info www.picinicfestival.it


All’avanguardia della tecnica www.audi.it

AudiforAudi.

Non guiderete un’auto sostitutiva, ma un’altra Audi.

Per voi che avete scelto una Audi è difficile farne a meno anche per

poche ore. Con il servizio AudiforAudi riceverete un’altra Audi come

vettura sostitutiva ogni volta che lascerete la vostra da noi per un

qualsiasi intervento. Così, mentre noi pensiamo alla vostra auto,

voi continuerete a vivere il piacere di guidare una Audi. Audi Service ®

More magazines by this user
Similar magazines