Regolamento per la concessione di sovvenzioni - contributi e l ...

comune.pescara.it

Regolamento per la concessione di sovvenzioni - contributi e l ...

REGOLAMENTO CONTRIBUTI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI - CONTRIBUTI E

L’ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E SINGOLI

SOGGETTI LEGITTIMATI PER ATTIVITA’ E MANIFESTAZIONI SOCIO-CULTURALI

(Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 174 del 27.09.96, esecutiva dal

16.12.96)


ART. 1 - SETTORI DI INTERVENTO - FINALITA' - SOGGETTI BENEFICIARI

- L ’ Amministrazione comunale di Pescara in base al nuovo ruolo attribuito ai Comuni dalla L.

8.6.90 n. 142 sull'Ordinamento delle Autonomie Locali ed in riferimento all'art. 12 della L.

241/90, intende promuovere, favorire e sostenere le attività socio-culturali, turistiche, sportive

e per il tempo libero, che si svolgono sul territorio comunale (cfr. art. 4), al fine di stimolare

lo sviluppo nell’ambito delle competenze attribuite all'Ente dalle leggi vigenti, fermi restando i

relativi fondi destinati ai Quartieri già stabiliti con apposito Regolamento comunale e fondi di

Bilancio, come da specifica delibera. -

- L'Amministrazione comunale intende, altresì, con l’erogazione dei contributi per le iniziative

e manifestazioni sociali, culturali, turistiche, sportive e connesse con il tempo libero, nelle

forme previste dal presente Regolamento, qualificare la propria azione organica mediante

sostegno economico, finanziario e/o concessIoni di servizi ad Enti Pubblici, a singoli soggetti

legittimati, ad Associazioni, Comitati, Istituzioni ed Organismi comunque operanti nel

territorio di competenza, sia avviando iniziative gestite direttamente o operando insieme a

singoli legittimati o Associazioni o Enti ovvero unitamente a singoli soggetti legittimati ed

Associazioni assieme, anche, mediante approvazione delle iniziative da queste promosse e

fatte proprie dall ’ Amministrazione.

Ciò al fine di realizzare diffusamente nell'ambito territoriale interventi capaci di favorire la

omogenea crescita socio-culturale e sportiva della popolazione residente.

ART. 2 - STANZIAMENTO FONDI

Per gli scopi di cui all'art. 1, l’Amministrazione comunale stanzia ogni anno nel proprio

Bilancio appositi fondi, secondo le disponibilità finanziarie.

ART. 3 - DISTINZIONI CONTRIBUTI E ATTIVITA'

Le spese per le attività previste dal presente Regolamento si distinguono in:

a) contributi, ausilii economici per tutte quelle manifestazioni, attività di singoli soggetti

legittimati o associazioni varie;

b) fondi per manifestazioni, attività con intervento diretto della Amministrazione da sola o

insieme a singoli soggetti legittimati, Enti e/o Associazioni varie.

ART. 4 - MODALITA' E TERMINI DELLE DOMANDE

- Per l'ottenimento dei contributi previsti dall'art. 3 lett. a), i soggetti interessati dovranno far

pervenire le domande all'Amministrazione, entro il 30 ottobre di ogni anno, o, in caso di

manifestazioni "una-tantum" e non programmabili almeno 30 giorni prima dell ’ evento, con la

seguente documentazione

- relazione sull'iniziativa, attività o manifestazione che si intende realizzare;

- indicazione dettagliata del preventivo delle entrate e delle Spese, e se si intende utilIzzare

in modo esclusivo o con il concorso di altri Enti e/o privati il contributo dell'Amministrazione

comunale;

- statuto, atto costitutivo o altro documento per Società ed Associazioni regolarmente

costituite;

- iscrizione nel Registro delle Associazioni, ove formalmente istituito, o per le Società sportive

presso il CONI o altri Organismi Sportivi;

- ove occorra, autocertificazione antimafia.

Le domande pervenute nei termini saranno istruite dal competente settore, che le valuterà

sulla base dei seguenti criteri di massima:

a) validità sociale, culturale, turistico o sportiva, come da valutazione del FORUM

competente ove già previsto, in mancanza vengono applicate le vigenti norme;

b) per le iniziative sportive saranno privilegiate quelle di grande rilevanza nazionale ed

internazionale, che contribuiscono ad elevare l'immagine della città di Pescara nonchè


manifestazioni sportive di grandissima importanza, che si effettuano anche in altre località,

alle quali partecipano soggetti pescaresi, in deroga a quanto previsto dall’art. 1 del presente

Regolamento;

c) priorità a quelle che si ispirano agli indirizzi indicati annualmente dall' Amministrazione

comunale;

d) entità del contributo a carico dell'Amministrazione comunale, in riferimento alle

disponibilità in Bilancio.

La scadenza del termine perentorio del 30 ottobre per la presentazione della domanda, viene

pubblicizzata, mediante affissione ci appositi manifesti nelle varie zone della città,

pubblIcazione l'Albo Pretorio di copia dei manifesto per la durata di 15 giorni dall’affissione.

ART. 5 - INIZIATIVE DI CUI ALL'ART. 3 PUNTO B)

- Le iniziative di cui al punto b), quando non sono organizzate direttamente dall'Amm.ne da

sola, ma comportano la partecipazione di singoli soggetti legittimati, Enti o Associazioni, sono

esaminate dalla Giunta comunale, sentito il parere della Commissione Consiliare

Permanente ai fini dell'ammissione al contributo, che ricade nell’ambito della spesa in

Bilancio, tenendo presente i criteri di cui all'art. 4, e fatto salvo l'esame della documentazione

dei soggetti diversi dall'Amministrazione partecipanti all'iniziativa, che devono presentare:

- domanda di voler effettuare l'iniziativa in collaborazione con la Amministrazione;

- atto costitutivo o statuto per Società ed Associazioni regolarmente costituite o altra

documentazione probante la legittimazione del soggetto,

- relazione sull'iniziativa;

- preventivo delle entrate e delle spese, con specificazione della entità del contributo richiesto

all'Amministrazione.

- In deroga a quanto previsto dall'art. 4, tali domande devono essere presentate almeno 30

giorni prima della manifestazione.

ART. 6 - INIZIATIVE DI CUI ALL'ART. 3 LETT. A) - PRIORITA' NELL 1 AMBITO DELLE

INIZIATIVE DI CUI ALL'ART. 3 LETT. B) -

- Le richieste di contributi di cui al punto a) dell’art. 3, vengono sottoposte all'esame della

Giunta comunale che delibera, sentita la commissione Consiliare competente, avendo

acquisito i previsti pareri tecnici e di legittimità.

- Per l'erogazione dei contributi relativi alle iniziative culturali, di cui alla lett. b), sarà data

priorità a quelle che si ispirano agli indirizzi, che ogni anno l'Amm.ne adotta per le attività e gli

eventi culturali cittadini.

ART. 7 - EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE DI CUI ALL'ART. 3 LETT. A)

- Ai soggetti di cui alla lett. a), art. 3 la Giunta comunale autorizza in via provvisoria l'iniziativa

ai fini dell'erogazione dei contributi stabiliti, sentita la competente Commissione Consiliare, e

la loro erogazione avverrà con successivo provvedimento, dopo aver acquisito:

1) La relazione dell'attività effettuata;

2) il rendiconto delle entrate e delle spese relative all'iniziativa o alla manifestazione, con

allegati, in copia, i giustificativi delle uscite;

3) dichiarazione del beneficiano del contributo o del legale rappresentante, nel caso di

Società od Associazioni regolarmente costituite, con atto notorio o dichiarazione sostitutiva

circa la veridicità delle spese e delle entrate.-

ART. 8 - EROGAZIONI FONDI PER INIZIATIVE DI CUI ALL'ART. 3 LETT. B) -PATROCINIO

- RELAZIONE DELL'ASSESSORE ALLA COMPETENTE COMMISSIONE -

- I fondi erogati per le iniziative di cui alla lett. b), art. 3, verranno prelevati dai competenti

capitoli di Bilancio e per le iniziative in collaborazione, l'intervento dell'Ente non potrà

superare il 50% della spesa complessiva prevista per l'iniziativa stessa.


- I contributi previsti dall'art. 3, lett. b) da parte dell'Amministrazione Comunale potranno

essere erogati, quando sia possibile, anche tramite concessione di servizi (stampa manifesti

e inviti palchi e strutture similari, allaccio ENEL, SIAE, locali, etc…)

- Il Sindaco può concedere il patrocinio a manifestazioni o ad Enti vari.

Tale concessione di patrocinio da diritto a utilIzzare il logo della Civica Amministrazione ed

inoltre prevede la partecipazione indiretta dell'Amministrazione alle spese di affissione dei

manifesti relativi alla manifestazione, di cui trattasi, come da vigente regolamento della

pubblica affissione.

- In tali casi non è applicabile la normativa in materia di servizi a domanda individuale, non

trattandosi di attività diretta del Comune.

- L'Assessore competente riferirà alla Commissione Consiliare all’inizio dell'anno sugli

indirizzi programmatici dell'Amministrazione in materia culturale, sportiva e turistica. Alla fine

dell'anno l'Assessore riferirà sulle iniziative promosse e realizzate ai sensi dell' art. 3 lett. a) e

b).

ART. 9 - ACQUISTO PUBBLICAZIONI - CONTRIBUTI PER RISULTATI SPORTIVI

RILEVANTI

- La Giunta comunale può procedere all'acquisto di pubblicazioni, libri, cataloghi, dando la

priorità di norma all'editoria ed agli autori locali sempre che ritenuti culturalmente validi, su

parere del competente F0RUM per essere anche destinati alle Biblioteche di quartiere

nonché per averne una dotazione da utilizzare in occasione di visite di rappresentanza,

richieste da parte di Enti Associazioni o personalità, prioritariamente nell' intento, comunque,

di divulgare l'immagine, la tradizione, la cultura della Città e della Regione Abruzzo e dei suoi

personaggi più illustri.

- La Giunta può erogare contributi finanziari o concedere servizi a Società sportive, affiliate a

Federazioni, le cui attività sono riconosciute dilettantistiche dai CONI, che vincano i loro

campionati nazionali o le coppe nazionali e/o internazionali.

ART. 10 - FORUM -

- La Giunta Municipale con proprio atto può istituire e nominare i "Forum" della cultura, dello

sport e del tempo libero, del turismo, con Il compito propositivo e consultivo di coadiuvare

l’Assessore competente, nell'ambito dell'azione finalizzata alla attuazione degli indirizzi e del

programma per le attività culturali, sportive, turistiche e del tempo libero comunali.

- I Forum possono essere suddivisi, per motivi funzionali ed organizzativi, in sottogruppi per

la trattazione di materie e problematiche aventi di norma carattere di omogeneità

- I Forum vengono convocati, secondo le esigenze ravvisate dalla Amministrazione o dal

Sindaco o suo delegato, che ne assume la presidenza.

- Le funzioni di segretario vengono svolte da un dipendente dell’Ufficio, nominato dal

Sindaco.

- I componenti del Forum non percepiscono compensi né rimborsi di alcun genere per la

partecipazione.

- I Forum restano in carica fino alla scadenza del mandato amministrativo e comunque in

prima applicazione, fino alla nomina delle consulte. I Forum potranno essere integrati o

variati, con deliberazione della Giunta Municipale, secondo le esigenze ed in rapporto alle

iniziative che verranno assunte.

- Tali iniziative sono coordinate dall'Amministrazione mediante il competente Assessorato.

ART. 11 - NORME TRANSITORIE -

- Fino alla formale istituzione dell'Albo delle Associazioni, previsto dal capo 1 art. 34 e delle

relative norme regolamentari si applicano le norme del presente Regolamento.

Successivamente all'istituzione dell'albo ed emanazione del relativo Regolamento saranno

coordinate le presenti norme con quelle regolamentari previste dall'art. 34, 6° comma dello

Statuto.


- Successivamente le presenti norme verranno coordinate con quelle previste nel

Regolamento stesso.

- Il termine del 30 ottobre previsto nel presente regolamento è prorogato al 31 dicembre in

sede di prima attuazione.