Seduta del 28/02/2005 - Università degli Studi di Torino

unito.it

Seduta del 28/02/2005 - Università degli Studi di Torino

28.02.2005 338

AA 2004/2005

VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO DI FACOLTA’ DEL

28 Febbraio 2005

ALLE ORE 15 NELL’AULA MAGNA DI CHIMICA

Sono presenti:

Professori fuori ruolo di I fascia: Barolo, Masali.

Professori di I fascia: Abbona, Anselmino, Arzarello, Baccino, Badino, Balestra, Baricco, Benenti, Bertini,

Bonelli, Bonfante, Bonotto, Bressani, Bussa, Callegari, Chiantore, Chiavassa, Collino, Compagnoni,

Daniele, Dovesi, Fasolo, Ferrari, Ferraris G., Ferrero, Fochi, Fornaro, Gamba, Gervasio, Ghiotti, Giacoma,

Giamello, Gilli, Giovannini, Gobetto, Lovisolo, Maffei, Martelli, Marzari, Monetasti, Minero, Montoneri,

Navarra, Parenti, Pavia, Peroni, Perotto, Pisani, Predazzi, Romero, Rossetti, Savarino, Sciuto, Tonachini,

Venturino, Violanti.

Professori di II fascia: Bono R., Bosia, Burzio, Cadoppi, Castelli, Castiglioni, Chiavassa A., Demichelis,

Fea, Fusconi, Guastalla, Levi, Magnea, Marcello, Marocchi, Martra, Marzona, Masera, Maurino, Nervo,

Palestrini, Prenesti, Rossetti Stanghellini, Saavedra, Sapino, Scarano, Spoto, Ugliengo, Vincenti, Viscardi,

Vittone.

Rappresentanti di cui all’art. 95 del DPR382/80: Billò, Botta, Cancelliere, Console, Costelli, Dela Pierre,

Ferretti, Fochi, Frau, Galluzzi, Garbaccio Bogin, Ghibaudi, Levy, Lozar, Magnacca, Masciocco, Priola,

Quagliotto, Rolfo, Romagnoli, Valenzano, Zambella.

Rappresentanti degli studenti: Fenoglio, Noce, Palmieri, Scapola.

Hanno giustificato l’assenza:

Professori di I fascia fuori ruolo:. Vezzani, Werbrouck.

Professori di I fascia: Aime, Alberico, Allasia, Allasinaz, Badiale, Balbo, Balletto, Barni, Battezzati,

Biancotti, Boccuzzi, Bottino, Busso, Campantico, Canestri Trotti, Conte, Costa S., Dagnino, Dezani,

Donatelli, Francaviglia, Franzoni, Frè, Gallio, Giacardi, Gilardi, GLiozzi, , Lesmo, Lolli, Longhetto,

Manfredotti, Menichetti, Molinari, Morterra, Negro, Panzica, Passerin d’Entreves, Pastrone, Pelizzetti,

Perroteau, Picco Botta, Rabino Massa, Sacerdote, Sarzanini, Scannerini, Venturello.

Professori di II fascia fuori ruolo: Roletto.

Professori di II fascia: Abbena, Andretta, Balossino, Barberis, Belluso, Benna, Bianchi, Bianco Prevot,

Bono V., Borghi, Boffetta, Botta, Buzano, Capietto, Cermelli, Cerutti U., De Bortoli, Dore, Garbiero,

Gianella, Giovannetti, Gribaudo, Gunetti, Lanfranco L., Ligabue Stricker, Locatelli, Magnano, Marchisio

M., Margaria, Michelin, Mirti, Motta, Olivetti, Robutti, Rolando, Serio, Taricco, Zacchi.

Rappresentanti di cui all’art. 95 del DPR382/80: Bona, Damiani, Ghirlanda, Grosso, Perretto, Pittau.

Hanno diritto a partecipare alla seduta:

N. 144 Professori di I fascia (di cui 10 fuori ruolo)

N. 133 Professori di II fascia (di cui 3 fuori ruolo)

N. 47 rappresentanti di cui all’art. 95 del D.P.R. 382/80

N. 9 Rappresentanti degli studenti

Sono presenti 115 membri di cui 2 fuori ruolo. Hanno giustificato l’assenza 91 membri. Presiede la seduta il

Preside, prof. Enrico Predazzi, Segretario, prof.ssa Maria Pia Bussa. Verificata la presenza del numero

legale, la seduta ha inizio alle ore 15.15.


28.02.2005 339

La Facoltà e’ stata convocata per discutere il seguente

Ordine del Giorno

1. Comunicazioni

- Scadenze della Facoltà

2. Approvazione del verbale della seduta del 27 Gennaio 2005

3. Provvedimenti

- Provvedimenti vari

- Ratifica Convenzioni per stage

- Provvedimenti per insegnamenti vacanti a.a. 2004/2005

- Relazioni triennali periodo 1.10.2001-30.09.2004

- Progetto Unione Industriale

4. Compiti didattici e scientifici ai ricercatori aa 04/05

5. Stato giuridico dei docenti

6. Rientro dei cervelli

7. Piano didattico 05/06

- Attivazione Laurea specialistica interfacoltà “Psicobiologia dei processi

motivazionali ed affettivi”

- Corso di laurea in Tecniche della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi

di lavoro – scheda risorse

8. Conferimento Premio Lagrange

9. Parere bilancio consuntivo 2004

10. Chiamata posto ricercatore universitario di ruolo mediante trasferimento

11. Relazione Commissione Didattica

12. Relazione Nucleo Autovalutazione didattica (NAD)

13. Varie ed eventuali

14. Chiamata idoneo professore di II fascia ssd FIS/01

In apertura di seduta, il Preside chiede di poter anticipare la discussione dei punti 10)

Chiamata posto ricercatore universitario di ruolo mediante trasferimento e 14) Chiamata idoneo

professore di II fascia ssd FIS/01 per poter inviare subito le relative delibere agli Uffici centrali

affinché la presa di servizio possa decorrere per entrambi.

La Facoltà unanime approva.

Il Preside chiede inoltre di poter procedere alla premiazione degli studenti vincitori del

Premio Lagrange (punto 8 dell’ordine del giorno), non appena arriveranno in aula. La Facoltà è

d’accordo.

Informa che è morto il prof. Ennio Campi, professore ordinario della nostra Facoltà dal 1

novembre 1973 al 31 ottobre 1998. E’ stato per un decennio Presidente della Commissione

Didattica di Chimica Industriale, ove ha svolto una intensa attività a favore del corso di laurea, di

cui è pure stato Presidente. Invita la Facoltà ad osservare un minuto di silenzio in memoria del prof.

Campi.

Il prof. Masera comunica che sono arrivati gli studenti vincitori del premio Lagrange.

Secondo quanto stabilito vengono invitati in aula e si procede alla premiazione.


28.02.2005 340

8. Conferimento Premio Lagrange

Il Preside ricorda che il premio Lagrange, iniziativa nell’ambito del 2005 Anno Internazionale

della Fisica, rivolto a studenti dell’ultimo anno delle superiori con un montepremi di 2500 euro da

dividere tra i primi cinque classificati, si è concluso con successo: hanno presentato domanda di

partecipazione 101 studenti, alla prova svolta il 20 dicembre 2004 consistente in un questionario di

20 domande a risposta multipla, si sono presentati 78 concorrenti, 25 ragazze e 53 ragazzi,

provenienti da 20 Scuole: Liceo Scientifico Martinetti – Caluso (19 studenti), Liceo Scientifico

Juvarra – Venaria (7 studenti), Liceo Scientifico Gobetti (6 studenti), Liceo Scientifico Cattaneo (5

studenti), Liceo Scientifico Gramsci – Ivrea (5 studenti), Liceo Scientifico Maiorana- Moncalieri (5

studenti ), Istituto Tecnico Industriale Statale Maxwell – Nichelino (4 studenti ), Istituto Industriale

Statale Lagrangia – Vercelli ( 4 studenti ), Istituto Tecnico Industriale Statale Faccio – Vercelli ( 3

studenti), Istituto Tecnico Industriale Statale Peano (3 studenti), Liceo scientifico Spezia –

Domodossola (3 studenti), Istituto Industriale Statale Moro – Rivarolo (2 studenti), Liceo

Scientifico Galilei – Ciriè (2 studenti ), Istituto Industriale Statale Giolitti-Gandino- Bra (2

studenti), Liceo Scientifico Volta (2 studenti), Liceo Scientifico Peano – Cuneo (2 studenti ), Liceo

Scientifico Galileo Ferraris (1 studente), Liceo scientifico Bruno (1 studente), Liceo Scientifico

Avogadro – Cossato (1 studente ), Liceo Scientifico Mazzarello (1 studente ).

Sono risultati vincitori i signori:

1 Stefano Cavaletto, punti 20, Istituto di Istruzione Superiore di Rivarolo Canavese

2 Verzetti Mauro , punti 17 , Liceo Scientifico Cattaneo di Torino

3 Tanturri Fabio, punti 16, Liceo Scientifico Cattaneo di Torino

4 Rizzola Michele, punti 15 , Liceo Scientifico Gramsci di Ivrea

5 Caveglia Beatris, punti 15, Liceo Scientifico Godetti di Torino

Il Consiglio di Facoltà, con un caloroso applauso, si complimenta con i vincitori e formula gli

auguri per un brillante proseguimento degli studi.

Gli studenti vincitori del Premio Lagrange lasciano l’aula alle ore 15,30. Ha quindi inizio la seduta

del Consiglio di Facoltà con l’anticipo della discussione dei punti 10 e 14.

10.Chiamata posto ricercatore universitario di ruolo mediante trasferimento

La Gazzetta Ufficiale N. 1 del 4/1/2005, ha pubblicato la vacanza di un posto di ricercatore per il

settore scientifico disciplinare CHIM/06 – Chimica Organica da coprirsi mediante trasferimento.

E’ pervenuta la sola domanda della dr.ssa Prandi Cristina, ricercatrice confermato presso la Facoltà

di Scienze MFN dell’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” sede di Alessandria.

Il Preside cede la parola al prof. Tonachini che illustra il curriculum didattico e scientifico della

dr.ssa Prandi:

“La dr. ssa Cristina Prandi nel 1988 consegue la Laurea in Scienze Biologiche discutendo una tesi

dal titolo “Acilazione del pirrolo con i sali di 1,3-benzoditiolio: sintesi di 2- e 2,5- diacilpirroli”,

relatore prof. Rita Fochi, riportando la votazione di 110/110 Lode e Menzione.

Nel 1993 consegue il titolo di Dottore di Ricerca presentando una tesi dal titolo “Polisaccaridi

esocellulari e di parete da Paecilomyces farinosus”, relatore prof. Iacopo Degani.

Nel 1993 vince il concorso da ricercatore universitario per la classe concorsuale C05X della II

Facoltà di Scienze M.F.N. dell’Università degli Studi di Torino per la sede di Alessandria.

In data 16.07.1993 prende servizio presso la II Facoltà di Scienze M.F.N. dell’Università degli

Studi di Torino sede di Alessandria, dal 1998 Università del Piemonte Orientale.


28.02.2005 341

ATTIVITA’ DIDATTICA

A partire dall’a.a. 1997/98 (e per i successivi 98/99, 99/00, 00/01, 01/02) la Facoltà di Scienze

dell’Università del Piemonte Orientale le ha affidato il Corso di Laboratorio di Chimica

Organica I per il Corso di Laurea in Chimica.

A partire dall’a.a. 1998/99 (e per i successivi 99/00, 00/01, 02/03 e 03/04) la Facoltà di Scienze

dell’Università del Piemonte Orientale le ha affidato il Corso di Chimica Organica I per il Corso

di Laurea in Chimica e Scienze Biologiche.

Nell’a.a. 2002/03 la Facoltà di Scienze dell’Università del Piemonte Orientale le ha affidato il

Corso di Laboratorio di Chimica Organica II per il Corso di Laurea in Chimica.

A partire dall’a.a. 1996-97 e sino all’a.a. 01/02 ha inoltre svolto cicli di lezioni per il Corso di

Chimica Organica II.

ATTIVITA’ DI RICERCA

L’attività di ricerca della candidata inizia con una tesi di laurea biennale svolta sotto la guida

del prof. Degani e della prof.ssa Fochi sulla sintesi e utilizzo dei sali di benzossatiolio e

benzoditiolio nella sintesi organica. Nel 1993, in seguito all’esito favorevole del concorso da

ricercatore, la dr.ssa Prandi si è riavvicinata alla sintesi organica sviluppando temi coordinati dal

prof. Venturello.

Le principali linee di ricerca di cui si occupa sono:

a) Studio della reattività di acetali α,β-insaturi in presenza di superbasi: sintesi di sistemi

insaturi coniugati.

b) Reazioni di cicloaddizione inter e intramolecolare su substrati dienici e polienici: sintesi di

strutture policicliche a stereochimica controllata quali analoghi strutturali di molecole a

possibile attività biologica.

c) Studio della reattività di vinileteri metallati in presenza di elettrofili allo stagno e al boro e

reazioni di accoppiamento catalizzate da palladio.

d) Sintesi di sistemi eterociclici biciclici fusi mediante ciclizzazione di Nazarov.

E’ autrice di 33 pubblicazioni su riviste internazionali e di circa 30 comunicazioni a Congressi

Scientifici”.

Alla luce della presentazione della candidata il Consiglio di Facoltà unanime delibera la chiamata

della dr.ssa Prandi Cristina a ricercatore confermato sul settore scientifico disciplinare CHIM/06 –

Chimica Organica.

La Facoltà unanime chiede che la dr.ssa Prandi prenda servizio il 1 Marzo 2005. L’urgenza è

motivata dal fatto che i pochi docenti del SSD devono provvedere ad un elevato numero di docenze

nei corsi di laurea di primo livello di Chimica, Chimica Industriale, Scienza dei Materiali, Scienze

Biologiche, Scienze Naturali, Biotecnologie e Scienze Naturali e in numerosi corsi di varie lauree

specialistiche.

Il Preside comunica che alla discussione del punto 14, possono partecipare solo i docenti di I e II

fascia. Invita pertanto i rappresentanti dei ricercatori e degli studenti a lasciare l’aula.

14.Chiamata idoneo professore di II fascia ssd FIS/01

A questa fase partecipano solo i professori di I e II fascia. Sono presenti 89 membri.


28.02.2005 342

Chiamata a professore di II fascia del dott. Badino Giovanni, risultato idoneo nella procedura

di valutazione comparativa ad un posto di II fascia per il settore scientifico disciplinare FIS/01

Fisica Sperimentale richiesta dalla Facoltà di Scienze MFN dell’Università degli Studi di

Torino.

Il Preside cede la parola al prof. Livio Ferrero che comunica gli idonei della procedura di

valutazione: Badino Giovanni e Diaferio Antonaldo.

Il Consiglio di Dipartimento nella riunione di questa mattina ha proposto la chiamata del dott.

Badino.

Il Consiglio di Facoltà, vista la procedura di valutazione comparativa pubblicata sulla Gazzetta

Ufficiale n. 28 del 9/4/2004 richiesta dall’Università di Torino

Visto il decreto del Rettore dell’Università di Torino n. 93 del 9/2/2005 con il quale è stata

accertata la regolarità degli atti relativi alla procedura di valutazione comparativa;

Tenuto conto che il dott. Badino Giovanni è risultato idoneo in detta procedura di valutazione

comparativa;

Tenuto conto dei giudizi espressi dalla commissione

Sentito il Dipartimento e la relazione del prof. Livio Ferrero.

con votazione palese delibera la chiamata del Prof. Badino Giovanni a professore di II fascia sul

settore scientifico disciplinare FIS/01- Fisica Sperimentale, a decorrere dal 1 Marzo 2005.

Alla votazione sono presenti 89 membri ( votanti 89, favorevoli 89, contrari 0, astenuti 0)

La Facoltà precisa che la richiesta della presa di servizio al 1° Marzo del Prof. Giovanni Badino, è

motivata dall’urgenza di un supporto didattico ai laboratori della laurea triennale in Fisica e delle

lauree specialistiche che saranno tenuti nel terzo periodo didattico.

La necessità di personale docente per i suddetti laboratori era del resto già evidenziata dalle

motivazioni richieste per la procedura di valutazione comparativa.

Terminata la discussione del punto 14, i rappresentati dei ricercatori e degli studenti rientrano in

aula. Prosegue l’esame dell’ordine del giorno come previsto.

1. Comunicazioni

- Scadenze della Facoltà

Il Preside ricorda che all’indirizzo www.scienzemfn.unito.it/organi/scadenze05.htm è

disponibile lo scadenziario degli adempimenti didattici della Facoltà, che verrà costantemente

aggiornato secondo quanto previsto da eventuali nuove disposizioni.

Tra le scadenze urgenti vi sono quelle previste dalla nota n. 58 del MIUR del 17 febbraio

2005 (reperibile all’indirizzo all'indirizzo http://www.miur.it/0002Univer/index_cf2) che vengono

illustrate e commentate. Si attendono indicazioni dall’ufficio Ordinamenti Didattici, che la

segreteria di Presidenza trasmetterà ai Presidenti dei CCS.

Il prof. Benenti chiede che venga fatto un coordinamento di Facoltà per uniformare il lavoro di tutti

i CCS. Il Preside si dichiara disponibile, ribadendo però che è necessario attendere le indicazioni

degli uffici.


28.02.2005 343

Lauree honoris causa

Il Senato Accademico, nella seduta del 17 gennaio ha stabilito di fissare il limite massimo di

una proposta di laurea honoris causa all’anno per ciascuna area scientifico-disciplinare, cumulabile

nell’arco di un quadriennio.

Istituzione della figura del Membro onorario di Dipartimento

Il Dipartimento di Chimica IFM ha proposto l’adesione del prof. V.R. Sanders come membro

onorario. Poiché lo Statuto non prevede tale possibilità verrà proposta al Senato Accademico una

modifica allo schema tipo del regolamento dei Dipartimenti.

Area Personale

- Decreto dirigenziale n. 149 del 5/1/2005 – Nomina a professore associato confermato del

prof. Cassardo Claudio.

- Decreto dirigenziale n. 516/del 7.2.2005- Nomina a professore associato confermato della

prof. ssa Scarano Domenica

- Lettera prot. n. 5902 dell’11/02/2005 – Trasmissione decreto n. 53761 del 14/01/2005

assunzione qualifica fuori ruolo prof. Allasinaz Andrea a decorrere dall’1/11/2005;

- Lettera prot. n. 6648 del 16/02/2002 – Trasmissione decreto di afferenza n. 470 del 4/2/2008

al Dipartimento di Informatica - dr.ssa Cancelliere Rossella;

- Lettera prot. n. 6638 del 16/02/2005 – Trasmissione decreto di afferenza n. 465 del 4/2/2005

al Dipartimento di Fisica Teorica – dr. Angelantonj Carlo;

- Lettera prot. n. 6611 del 16/02/2005 – Trasmissione decreto di afferenza n. 464 del 4/2/2005

al dipartimento di Scienze Oncologiche – dr.ssa Taverna Daniela.

Area Percorsi Didattici

- Decreto rettorale n. 1181del 17 Dicembre 2004 – Modifiche del Regolamento Didattico di

Ateneo – Modifica parte II – Corsi di laurea interfacoltà – art. 12.3 Corso di laurea in

Scienze Strategiche - Ridenominazione del corso in “Corso di laurea triennale in Scienze

Strategiche” e modifica ordinamento didattico;

- Decreto rettorale n. 1182 del 17 Dicembre 2004 – Integrazione del Regolamento didattico di

Ateneo – Istituzione del corso di laurea specialistica in Scienze Strategiche e delle

comunicazioni istituito a decorre dall’a.a. 2004/2005;

- Decreto rettorale n. 1198 del 21 Dicembre 2004 – Integrazione del Regolamento Didattico

di Ateneo – Istituzione del Corso di laurea specialistica Interfacoltà in Scienze Strategiche

ed economico amministrative istituito a decorrere dall’a.a. 2004/2005;

- Decreto rettorale n. 1199 del 21 Dicembre 2004 – Integrazione del Regolamento Didattico

di Ateneo – Istituzione del Corso di laurea specialistica interfacoltà in Scienze Strategiche e

Logistiche istituito a decorrere dall’a.a. 2004/2005;

- Decreto rettorale n. 1200 del 21 Dicembre 2004 – Integrazione del Regolamento Didattico

di Ateneo – Istituzione del Corso di laurea specialistica Interfacoltà in Scienze Strategiche e

dei sistemi infrastrutturali istituito a decorrere dall’a.a. 2004/205;

- Decreto rettorale n. 1219 del 28 Dicembre 2004 – Integrazione del Regolamento Didattico

di Ateneo – Istituzione del Corso di laurea specialistica Interfacoltà in Scienze Strategiche e

politico – organizzative a decorrere dall’a.a. 2004/2005;

- Decreto rettorale n. 1183 del 17 Dicembre 2004 – Integrazione del Regolamento Didattico

di Ateneo – Istituzione del corso di laurea specialistica in Scienza e tecnologia per i beni

culturali – classe 12/S – a decorrere dall’a.a.a 2004/2005.

- Prot. n. 7302 del 21/02/2005 – Corsi di perfezionamento - Istituzione ed attivazione aa

2005/2006 – Trasmissione Schema – tipo di regolamento; scadenza 2 maggio 2005.


28.02.2005 344

Area Ricerca

- Bollettino n. 166 del 1 Febbraio 2005 di informazione sulle opportunità dell’Unione europea

nel settore della ricerca

Area Studenti

- Rettorale prot. n. 191 del 8.2.2005 relativa al titolo di studio valido per l’accesso ai corsi

universitari, con particolare riferimento alla valenza dei corsi integrativi previsti per gli

studenti in possesso di diploma di scuola secondaria superiore di durata quadriennale.

- Rettorale del 9.2.2005- Prescrizioni ministeriali aa 2005/2006- Il decreto ministeriale del

1.2.2005 relativo alle modalità delle preiscrizioni e ulteriori informazioni sono disponibili

sul sito ai seguenti indirizzi:

http://www.miur.it/0006Menu_C70012Doceme/0015Atti_M/4700Preisc_cf2.htm

http://universo.miur.it

- Rettorale prot. N. 227 del 15.2.2005- Iscrizione ai corsi di Laurea Magistrale, oggi

Specialistica, dei possessori di Diploma Universitario- Il Ministero, ai sensi dell’art. 6

comma 2 del D.M. del 22.10.2004 n. 270, stabilisce che coloro che sono in possesso di

Diploma Universitario di durata triennale, possono iscriversi ai corsi di laurea Magistrale,

oggi Specialistica, previa verifica da parte degli Atenei del possesso dei requisiti curriculari

e dell’adeguatezza della personale preparazione. Alla luce anche dell’art. 13 comma 7 del

citato decreto a coloro che hanno conseguito o stanno conseguendo allo stato attuale una

Laurea Specialistica compete la qualifica di “Dottore magistrale”.

Regione Piemonte

- 3° Rapporto sulle attività connesse all’attuazione della legge regionale n. 40/1998

“Disposizioni concernenti la compatibilità ambientale e le procedure di valutazione”

Informazioni su www.regione.piemonte.it/ambiente/via

Convegni

- Convegno “Modelli innovativi di gestione per la nuova università: dal manager al

management” – Pavia 28 Febbraio 2005 presso l’Istituzione Teatro Gaetano Fraschini

- Convegno Cablino 2005 – Milano 2 e 3 Marzo 2005 – evento italiano per il mondo del

cablaggio strutturato e alle sue evoluzioni. Informazioni: www.soleil.it

Estero

- Lettera del Direttore cinese di Pechino “Kang Xiulina” del “Dongfang International Center

for Educational Exchange China Scholarship Council”- Tale centro vuole stabilire una

relazione di cooperazione con la nostra università , con l’intento di poter mandare 20-30

studenti eccellenti per seguire i nostri corsi di laurea o di Master al fine di contribuire al

rafforzamento della conoscenza reciproca tra Cina e Italia e alle cooperazioni nei settori

economici, culturali.

Sono a disposizione presso la Presidenza:

- Borsa dei percorsi Devozionali e culturali - l’anima dei Luoghi, l’anima nei Luoghi.

Per ulteriori informazioni consultare il sito in corso di realizzazione accessibile da:

www.atl.biella.it/borsaoropa2005 e www.borsaoropa2005.it ;

- Bando di concorso relativo alla settima edizione del “Premio Città di Torino” – Domenico

Carpanini per laureati nel corso dell’anno solare 2005; scadenza 22 aprile 2005.


28.02.2005 345

Sono a disposizione sul sito www.unito.it alla voce Studenti/Borse e premi i seguenti bandi:

- N. 2 bandi del Dipartimento di Chimica IFM .

- Borse di studio della Federazione Italiana Franchising Premi sull’economia, sull’arte e sugli

aspetti socio culturali dell’area del contese;

- Bando borse di studio in favore delle vittime del terrorismo (pubblicato sulla G.U.

dell’11/1/2005 – 4° serie speciale)

- Bando Unipharmagraduates finanziato nell’ambito del programma dell’Unione Europea per

la Formazione Professionale “Leonardo da Vinci” per 50 tirocini formativi presso aziende e

centri di ricerca europei nel settore chimico farmaceutico;

- Bando “Master dei talenti neolaureati” per 29 tirocini all’estero

- Bando n. 4 del 1 febbraio 2005 relativo al conferimento di una borsa di studio per un

progetto di ricerca dal titolo: Sintesi di bioconiugati per applicazioni diagnostiche e

terapeutiche

- Bando premio Luciana Falotico per tesi di laurea e di dottorato sui temi dei rapporti

economici e culturali tra l’Italia e la Francia;

- Bando del Centro di ricerca CSP impegnato nella sperimentazione e nell’applicazione di

nuove tecnologie nel quadro del progetto regionale DIADI 2000;

- Bando dell’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle Cuneo per n. 3 borse di studio triennali

riservate in Scienze Biologiche specializzati in Patologia Clinica o disciplina affine;

- Bando del Centro di ricerca CSP nel quadro del progetto regionale “DIADI 2000”

- Bando per n. 1 borsa di studio (bando n. 5 del 14/02/2005) per il progetto di ricerca dal

titolo “Sottoraffreddamento e smiscelamento in leghe di Cu liquide” del Dipartimento di

Chimica IFM

- N. 2 borse di studio del Dipartimento di Biologia animale e dell’uomo;

- N. 1 premio di studio della Fondazione Rotary prof. Paolo Mangione – club di Gela per un

lavoro nel campo della medicina generale, dell’ostetricia, della ginecologia e della bioetica.

2.Approvazione del verbale della seduta del 27 Gennaio 2005

Il verbale della seduta del 27.01.2005 è approvato all’unanimità.

3. Provvedimenti vari

Provvedimenti

Nulla osta dell’Ateneo aa 03/04

Il dott. Berio Giuseppe, ricercatore, chiede il nulla osta per svolgere, nell’a.a. 2003/2004,

l’insegnamento di Revisione dei sistemi informativi aziendali, presso la Facoltà di Economia

dell’Università di Torino.

La Facoltà unanime concede il nulla osta ora per allora.

Nulla osta dell’Ateneo aa 04/05

La prof. Rabino Massa Emma, professore di I fascia, chiede il nulla osta per svolgere, nell’a.a.

2004/2005, l’insegnamento di Antropologia, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università

di Torino.


28.02.2005 346

La Facoltà unanime concede il nulla osta.

Il prof. Mirti Piero, professore di II fascia, chiede il nulla osta per svolgere, nell’a.a. 2004/2005,

l’insegnamento di Archeometria, presso la Scuola di Specializzazione in Archeologia

dell’Università di Torino.

La Facoltà unanime concede il nulla osta.

Il dott. Barbero Enrico, ricercatore confermato, chiede il nulla osta per svolgere, nell’a.a.

2004/2005, l’insegnamento di Biologia speciale – Genetica delle mutazioni, presso la Scuola

universitaria Interfacoltà di Scienze Motorie dell’Università di Torino.

La Facoltà unanime concede il nulla osta.

Il dott. Barbero Enrico, ricercatore confermato, chiede il nulla osta per svolgere, nell’a.a.

2004/2005, l’insegnamento di Evoluzione Biologica, presso la Scuola universitaria Interfacoltà di

Scienze Motorie dell’Università di Torino.

La Facoltà unanime concede il nulla osta.

Il dotto. Berio Giuseppe, ricercatore, chiede il nulla osta per svolgere, nell’anno 2004/2005

l’insegnamento di Revisione dei sistemi informativi aziendali, presso la Facoltà di Economia

dell’Università di Torino.

La Facoltà unanime concede il nulla osta.

La dr.ssa Lanfranco Luisa, ricercatore, chiede il nulla osta per svolgere, nell’a.a. 2004/2005,

l’insegnamento di Biotecnologie Vegetali, presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Torino.

La Facoltà unanime concede il nulla osta.

La dr.ssa Patti Viviana, ricercatore, chiede il nulla osta per svolgere, nell’a.a. 2004/2005,

l’insegnamento di Informatica II - modulo B, presso il corso di laurea interfacoltà in Scienze e

Turismo Alpino dell’Università di Torino.

La Facoltà unanime concede il nulla osta.

La dr.ssa Picardi Claudia, ricercatore, chiede il nulla osta per svolgere, nell’a.a. 2004/2005,

l’insegnamento di Informatica II modulo A, presso il corso di laurea interfacoltà in Scienze e

Turismo Alpino dell’Università di Torino.

La Facoltà unanime concede il nulla osta.

Nulla osta fuori Ateneo aa 04/05

La dr.ssa Camino Elena, ricercatore, chiede il nulla osta per svolgere, nell’a.a. 2004/2005,

il Laboratorio didattico “Conoscere e rappresentare il corpo umano” per il corso di laurea in Scienze

della Formazione Primaria presso l’Università della Valle D’Aosta.

Il Consiglio di Facoltà, considerato che la dr.ssa Camino assicura almeno 60 ore di attività

didattica e garantisce una continuità alla propria attività istituzionale presso la nostra Facoltà,

unanime, concede il nulla osta.

Il dr. Dughera Stefano, ricercatore, chiede il nulla osta per svolgere, nell’a.a. 2004/2005,

l’insegnamento di Laboratorio di chimica organica, per il corso di laurea in Scienza dei Materiali,

presso la Facoltà di Scienze M.F.N. del Piemonte Orientale- sede di Novara.


28.02.2005 347

Il Consiglio di Facoltà, considerato che il dr. Dughera assicura almeno 60 ore di attività

didattica e garantisce una continuità alla propria attività istituzionale presso la nostra Facoltà,

unanime, concede il nulla osta.

Nulla osta incarichi esterni retribuiti

Richiesta autorizzazione del prof. Martelli Alberto per il conferimento di un

incarico retribuito presso il CINI (Consorzio Interuniversitario nazionale per

l’Informatica) ai sensi dell’art. 26, comma 7, D.L. 31.3.1998, n. 80

La Facoltà, vista la richiesta di autorizzazione presentata dal prof. Martelli Alberto,

professore ordinario, per partecipare al gruppo di lavoro CINI per sviluppo programma EUCIP

negli Atenei italiani, per il periodo dall’1/03/2005 al 31/12/2005 con un compenso di euro 6.300,

unanime, concede il nulla osta.

Il prof Martelli si è assentato.

Richiesta autorizzazione del prof. Masali Melchiorre per il conferimento di un

incarico retribuito presso il COREP di Torino ai sensi dell’art. 26, comma 7,

D.L. 31.3.1998, n. 80

La Facoltà, vista la richiesta di autorizzazione presentata dal prof. Masali Melchiorre,

professore ordinario, per svolgere il corso di “Misura dell’Uomo” all’interno del Master in

Ergonomia, presso il COREP Politecnico di Torino per il periodo 22/02 – 25/02/2005 con un

compenso 624 euro, unanime, concede il nulla osta.

Il prof. Masali si è assentato.

Richiesta autorizzazione della dr.ssa Bona Francesca per il conferimento di un

incarico retribuito presso il COREP ai sensi dell’art. 26 , comma 7, D.L.

31.3.1998, n. 80

La Facoltà, vista la richiesta di autorizzazione presentata dalla dr.ssa Bona Francesca,

ricercatore, per svolgere 1 ora d lezione al Master di Tecniche per la Progettazione e la valutazione

presso il COREP – per il giorno 2 novembre 2004 con un compenso di euro 78,00, unanime

concede il nulla osta ora per allora.

Richiesta autorizzazione della prof.ssa Bono Viviana per il conferimento di un

incarico retribuito presso il COREP ai sensi dell’art. 26, comma 7, D.L.

31.3.1998, n. 80

La Facoltà, vista la richiesta di autorizzazione presentata dalla prof.ssa Bono Viviana,

professore associato, per svolgere un corso di Progettazione e Database nell’ambito del corso di

Master in Tecnologia e Comunicazione Multimediale presso COREP - Sede di Torino, per il

periodo dal 2/3/2005 al 27/4/2005 con un compenso di euro 1872, unanime, concede il nulla osta.


28.02.2005 348

Richiesta autorizzazione della dr.ssa Patti Viviana per il conferimento di un

incarico retribuito presso il COREP ai sensi dell’art. 26 , comma 7, D.L.

31.3.1998, n. 80

La Facoltà, vista la richiesta di autorizzazione presentata dalla dr.ssa Patti Viviana,

ricercatore, per svolgere interventi didattici per 18 ore complessive nel corso “Strumenti di

Sviluppo” nel master in Tecnologia e Comunicazione Multimediale (MATEC) IX Edizione presso

il COREP – per il periodo gennaio 2005 – febbraio 2005 con un compenso di euro 1404,00,

unanime concede il nulla osta.

Progetto ISPET – International Seminary of Petrology

Il Prof. Compagnoni illustra il progetto ISPET, coordinato dall’Università di Padova

nell’ambito dei programmi per l’incentivazione del processo di internazionalizzazione del sistema

universitario, previsto dal DM 5 agosto 2004 n. 262 – art. 23 (vedere allegato n. 1). Per la sua

realizzazione l’Università di Torino dovrà stipulare la convenzione attuativa entro il 29 aprile 2005

e, se l’iniziativa verrà valutata positivamente dal MIUR, erogare il cofinanziamento previsto dal

progetto.

Dopo breve discussione la Facoltà unanime approva la richiesta del prof. Compagnoni e

chiede che l’Università provveda agli adempimenti necessari.

Aule Lingotto e riorganizzazione dell’occupazione di alcune aule della Facoltà

Nell’anno accademico 2005-2006 non sarà più disponibile l’accesso alle aule del complesso di

Torino Esposizioni a causa dell’allestimento dei giochi olimpici invernali 2006 per portatori di

handicap.

Tale impedimento coinvolge le lezioni di vari corsi di laurea delle Facoltà di Scienze M.F.N. e

Farmacia. Attualmente vengono svolte in questa struttura le lezioni per i corsi di laurea in Scienze

Biologiche (II anno), Chimica, Chimica Industriale e Farmacia. Contemporaneamente, l’aula magna

della vecchia sede del Dipartimento di Biologia Animale e dell’Uomo sita nella struttura del S.

Giovanni non sarà più disponibile impedendo, di fatto, alcune lezioni del CCS in Scienze Naturali.

Al fine di riorganizzare la didattica si propongono due strategie che interessano rispettivamente le

strutture didattiche della Dental School presso il complesso del Lingotto e l’utilizzo delle aule di

Chimica, Biologia Vegetale e Farmacia.

Dopo numerosi incontri coordinati dal Vicepreside Maffei con il Vicepreside incaricato per le aule

Prof. O. Gambino, il Vicerettore per l’Edilizia Prof. Coluccia, i responsabili dei CCS direttamente

interessati e con il Preside ed i responsabili per la didattica della Facoltà di Farmacia la Facoltà

stabilisce quanto segue

I Il secondo anno del Corso di Laurea in Scienze Biologiche verrà svolto dal martedì al

venerdì presso l’aula magna di Chimica con orario dalle 8 alle 13.

Uno dei primi tre anni di Farmacia con numero di studenti superiore a 200 unità verrà svolto

nell’aula magna di Chimica il lunedì mattina dalle 8 alle 13 e dal martedì al venerdì

pomeriggio dalle 14 alle 19

L’aula Magna di Chimica sarà sempre libera tutti i lunedì pomeriggio per garantire il

regolare svolgimento delle attività seminariali (e/o di tutorato) dei corsi di laurea in chimica

e in chimica industriale e per i consigli di Facoltà.

Durante i periodi di interruzione didattica i docenti dovranno comunicare al manager

didattico di chimica, Dr. Fabio Popolla, per tempo la necessità dell’aula magna per


28.02.2005 349

l’espletamento degli esami di profitto al fine di garantirne l’utilizzo a tutti i colleghi che ne

facciano richiesta.

II Uno dei corsi del IV o del V anno di Farmacia sarà svolto presso l’aula magna del

Dipartimento di Biologia Vegetale dal martedì al venerdì pomeriggio seguendo l’orario 14-

19.

I corsi di Scienze Naturali che non possono più essere svolti nella vecchia sede del S.

Giovanni saranno svolti presso l’aula magna del Dipartimento di Biologia Vegetale con

orario dal lunedì al venerdì 8-13.

L’aula magna del Dipartimento di Biologia Vegetale dovrà essere lasciata libera tutti i

lunedì pomeriggio per le attività seminariali (e/o di tutorato) inerenti le attività del

Dipartimento.

Il Dipartimento di Biologia Vegetale è aperto anche al sabato dalle 8 alle 13, consentendo

l’eventuale recupero di ore non altrimenti utilizzabili.

III La Facoltà di Farmacia si impegna a cedere l’aula D da 140 posti al corso di laurea in

Chimica tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 13.00.

IV L’aula AG-3 sita in Via Michelangelo viene occupata dai corsi di Chimica Industriale in

compenso dell’aula persa a Torino Esposizioni

Si conferma per l’anno accademico 2005-2006 la cessione dell’aula AG-2 da parte di

Farmacia al corso di Chimica tutte le mattine dalle 8.00 alle 13.00. Inoltre la Facoltà di

Farmacia cede l’utilizzo dell’ Aula B (da 30 posti) per tre pomeriggi alla settimana al corso

di laurea in Chimica.

V Il laboratorio linguistico della Facoltà di Scienze e l'aula informatica di Chimica saranno

ricollocati nella struttura didattica del Lingotto in aule attigue, in modo da garantire

l'itercambiabilità e l'uso congiunto per sessioni numerose.

L'aula linguistica sarà allestita nel locale 04-026 (ex “sala manichini”), mentre l'aula

informatica di Chimica occuperà i locali 04-311 e 04-315 (ex “biblioteca” e “sala lettura”).

VI Il CCS in Scienza e Tecnologia per i Beni Culturali ha deliberato (vedi allegato) di spostare

l’intero Corso di Laurea triennale presso la struttura didattica del Lingotto. A tale fine

vengono destinate tre aule contigue collocate nell'ala nord del piano, e più precisamente i

locali designati con:

04-048

04-049

04-056

,oltre agli spazi necessari allo stoccaggio di eventuale materiale didattico (locale 04-326),

all'ufficio del manager didattico (locale 04-325), ad una piccola “sala professori”

ammobiliata (04-328) e ad un locale tecnico per fotocopiatrici e stampanti (04-329).

VII Il CCS in Scienza dei Materiali ha deliberato (vedi allegato) di spostare l’intero Corso di

Laurea triennale presso la struttura didattica del Lingotto, a condizione che vengano

destinati spazi adeguati non solo alle aule ma anche ai servizi asccessori sotto indicati.

A tale fine vengono destinate tre aule contigue collocate nell'ala sud del piano, e più

precisamente i locali designati con:

04-300

04-024

04-031


28.02.2005 350

oltre agli spazi necessari allo stoccaggio di eventuale materiale didattico (locale 04-305),

all'ufficio del manager didattico (locale 04-308), ad una piccola “sala professori”

ammobiliata (04-307), ad un locale tecnico per fotocopiatrice e stampanti (04-306).

Verranno inoltre spostate al Lingotto le cinque postazioni informatiche attualmente a

disposizione degli studenti, attualmente ospitate in un locale contiguo all'Aula Magna di

Chimica in Via Giuria. A tale scopo sarà destinato il locale 04-025 (od altro equivalente se

ragioni tecniche lo suggerissero)

VIII Il CCS in Scienze Geologiche ha deliberato (vedi allegato) di spostare il primo anno presso

la struttura didattica del Lingotto. A tale fine viene destinata l’Aula Magna. Verrà inoltre

spostato al Lingotto il Laboratorio di “Fotointerpretazione e Telerilevamento”, che necessita

di tavoli attrezzati con corrente elettrica e di uno spazio per la custodia del materiale

didattico.

IX Si delibera inoltre di destinare due locali ad aree studio per gli studenti, una interna al

corridoio (locale 04-384 ex “guardaroba studenti” ) e contigua alle aule, da utilizzarsi per lo

studio ed una esterna all'ingresso del corridoio (locale 04-601) , da destinarsi anche a sala

d'attesa, eventualmente attrezzata con distributori di bevande/cibo.

Le planimetrie relative alle destinazioni descritte ai punti V-IX sono riportate nel seguito.

Aula Studenti 2

Uffici Beni Culturali

Aula Studenti 1


28.02.2005 351

AULA Informatica

AULE

Beni

Cultur

alii

AULE

Beni

Culturalii

Portin

i

AULA-Laboratorio Scienze

Geologiche


28.02.2005 352

AULA SdM AULA SdM

UFFICI SdM

AULA Informatica

AULA SdM

AULA Linguistica


28.02.2005 353

Nell’allegato n.2 sono contenuti i verbali dei CCS in Scienza e Tecnologia per i Beni

Culturali, Scienza dei Materiali e del gruppo di lavoro convocato dal Preside della Facoltà di

Farmacia. Il prof. Fornaro trasmetterà al Preside la delibera del CCS in Scienze Geologiche che

verrà adottata nel mese di marzo prossimo.

Progetto Unione Industriale

Il Preside informa che l’Unione Industriale ha presentato alla Camera di Commercio una richiesta di

finanziamento per il “Progetto Scienze” e chiede alla Facoltà di nominare un gruppo di lavoro per

instaurare con la Facoltà una partnersheep relativa alla progettazione scientifica.

Il Consiglio di Facoltà unanime nomina il gruppo di lavoro per il Progetto Scienze dell’Unione

industriale:

Prof.ssa Giuseppina Rinaudo, rappresentante del corso di laurea in Fisica e tramite con il mondo

della scuola;

Prof. ssa Simonetta Marcello e dott. Giovanni Cagna, responsabili del Servizio di Job Placement;

Prof.ssa Domenica Scarano, rappresentante del Corso di laurea in Scienza dei Materiali e tramite

con i Centri di Eccellenza

Prof. Elio Giamello, rappresentante del corso di laurea in Chimica e tramite con gli Enti Locali

Dr.ssa Bracco Pierangiola, rappresentante del Corso di laurea in Chimica Industriale

e dà mandato alla prof. Rinaudo di prendere contatti con la dr. Barbero dell’Unione Industriale al

fine di avviare i lavori.

Studenti

Calendario Esami di Laurea

Il CCS in Scienza dei Materiali propone una sessione straordinaria riservata agli studenti del

Vecchio Ordinamento e Nuovo Ordinamento per il giorno 21 marzo 2005 e si impegna ad avvisare

tempestivamente studenti e docenti.

La Facoltà unanime approva.

Il CCS in Chimica Industriale chiede alla Facoltà di modificare il calendario delle date di laurea per

quanto riguarda la sessione del 9 marzo prevista per gli studenti che seguono il Vecchio

Ordinamento. Tenuto conto infatti che vi è la domanda di laurea di una sola candidata, il CCS

propone di accorpare tale seduta a quella prevista per il 17 marzo per gli studenti che seguono il

nuovo ordinamento e si impegna ad avvisare tempestivamente la studentessa e i docenti.

La Facoltà unanime approva. Saranno mantenute invariate le scadenze previste dalla Segreteria

Studenti.

Contratto ai sensi dell’ Art. 33 - Richiesta dei CCS in Chimica e Chimica Industriale

In seguito alla rinuncia della dr. Massari, in graduatoria per il conferimento di un contratto per

esercitazioni ai sensi dell’art. 33 (bando del 30.4.2004), i CCS in Chimica e Chimica industriale

chiedono, in assenza di altri candidati disponibili, di poter ricorrere alla graduatoria conseguente al

bando del 29.11.04, emanato con le stesso caratteristiche di quello del 30.4.2003, ove è ancora

presente un idoneo. La Facoltà unanime esprime parere favorevole.

Nomina commissione studenti stranieri aa 2005/2006 (corsi di laurea triennali e laurea

Magistrale)


28.02.2005 354

In riferimento al Regolamento per il riconoscimento dei titoli accademici esteri, la Facoltà

nomina le Commissioni incaricate dell’esame dei titoli di studio e della cultura generale dei

candidati.

Si ricorda che gli studenti interessati potranno presentare domanda dal 15 marzo al 30 aprile

2005 e che la Facoltà dovrà pronunciarsi entro il termine massimo del 1 giugno 2005.

Corso di laurea in:

Chimica

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Corrado Sarzanini, Paola

Michelin Lausarot, Giuliana Magnacca.

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Giamello Elio,

Costa Luigi (supplenti: proff. Gobetto Roberto e Bianco Prevot Alessandra)

Corso di laurea Magistrale in:

Chimica dell’Ambiente e dei Beni Culturali

Chimica Clinica Forense e dello Sport

Metodologie chimiche avanzate

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Corrado Sarzanini, Paola

Michelin Lausarot, Giuliana Magnacca.

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Giamello Elio,

Costa Luigi (supplenti: proff. Gobetto Roberto e Bianco Prevot Alessandra)

Corso di laurea in:

Chimica Industriale

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Corrado Sarzanini, Paola

Michelin Lausarot, Giuliana Magnacca.

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Giamello Elio,

Costa Luigi (supplenti: proff. Gobetto Roberto e Bianco Prevot Alessandra)

Corso di laurea Magistrale in:

Chimica Industriale

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Corrado Sarzanini, Paola

Michelin Lausarot, Giuliana Magnacca.

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Giamello Elio,

Costa Luigi (supplenti: proff. Gobetto Roberto e Bianco Prevot Alessandra).

Corso di laurea in:

Fisica

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Rossetti Cesare, Ferrero Livio,

Balestra Ferruccio (supplente: prof. Anselmino Mauro)

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Rossetti Cesare,

Ferrero Livio, Balestra Ferruccio (supplente: prof. Anselmino Mauro)

Corsi di laurea Magistrale in:

Fisica ambientale e biomedica


28.02.2005 355

Fisica delle interazioni fondamentali

Fisica delle tecnologie avanzate

Astrofisica e fisica cosmica:

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Rossetti Cesare, Ferrero Livio,

Balestra Ferruccio (supplente: prof. Anselmino Mauro)

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Rossetti Cesare,

Ferrero Livio, Balestra Ferruccio (supplente: prof. Anselmino Mauro)

Corso di laurea in

Informatica

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Giolito Pier Carlo, Martelli

Alberto, Zacchi Maddalena, (supplenti: dott. Baldoni Matteo, Broglio Crisitna, prof. Lesmo

Leonardo)

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: dr. Ruffo Giancarlo,

prof. Gunetti Daniele.

Corso di laurea Magistrale in:

Logica computazionale

Metodologie e sistemi informatici

Realtà virtuale e multimedialità

Sistemi per il trattamento dell’informazione

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Giolito Pier Carlo, Martelli

Alberto, Zacchi Maddalena, (supplenti: dott. Baldoni Matteo, Broglio Crisitna, prof. Lesmo

Leonardo)

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: dr. Ruffo Giancarlo,

prof. Gunetti Daniele.

Corso di laurea in :

Scienza dei Materiali

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: prof.ssa Allasia Daniela, dr.ssa

Lamberti Paola, dr. Ricchiardi Gabriele (supplenti: prof.ssa Domenica Scarano, dott. Davide

Levy).

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: prof. prof.ssa Allasia

Daniela, dr.ssa Lamberti Paola, dr. Ricchiardi Gabriele (supplenti: prof.ssa Domenica Scarano,

dott. Davide Levy).

Corso di laurea Magistrale in:

Scienza dei Materiali

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: prof.ssa Allasia Daniela, dr.ssa

Lamberti Paola, dr. Ricchiardi Gabriele (supplenti: prof.ssa Domenica Scarano, dott. Davide

Levy).

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: prof. prof.ssa Allasia

Daniela, dr.ssa Lamberti Paola, dr. Ricchiardi Gabriele (supplenti: prof.ssa Domenica Scarano,

dott. Davide Levy).


28.02.2005 356

Corso di laurea in:

Scienze Naturali

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Francesco Abbona, prof. Valeria

Filipello Marchisio, prof. Renato Nervo. (supplenti: dr. Lanfranco Marina, Prof. Giancarlo

Panzica)

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Francesco

Abbona, prof. Valeria Filipello Marchisio, prof. Renato Nervo. (supplenti: dr.ssa Lanfranco

Marina, Prof. Giancarlo Panzica)

Corso di laurea Magistrale in:

Analisi e Gestione dell’Ambiente e del Territorio

Evoluzione e Diversità nei Sistemi Naturali

Evoluzione del Comportamento Animale e dell’Uomo

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Francesco Abbona, prof. Valeria

Filipello Marchisio, prof. Renato Nervo. (supplenti: dr.ssa Lanfranco Marina, Prof. Giancarlo

Panzica)

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Francesco

Abbona, prof. Valeria Filipello Marchisio, prof. Renato Nervo. (supplenti: Prof. Isabelle

Perroteau, Prof. Giancarlo Panzica)

Corso di laurea in:

Scienza e Tecnologia per i Beni Culturali

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: dr. Fusconi Anna, prof. Chiantore

Oscar, prof. Daniele Castelli

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: prof.ssa Fusconi

Anna, prof. Chiantore Oscar, prof. Daniele Castelli

Corso di laurea magistrale in:

Scienza e Tecnologia per i Beni Culturali

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: prof.ssa Fusconi Anna, prof. Chiantore

Oscar, prof. Daniele Castelli

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: prof.ssa Fusconi

Anna, prof. Chiantore Oscar, prof. Daniele Castelli

Corso di laurea in

Scienze Biologiche

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Guastalla Alda, Perroteau

Isabelle, Perotto Silvia.

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Guastalla Alda,

Perroteau Isabelle, Perotto Silvia.

Corso di laurea magistrale in:

Biologia Vegetale

Biologia dell’Ambiente e del Lavoro

Biologia Sanitaria

Conservazione e Biodiversità animale

Neurobiologia


28.02.2005 357

Scienze Biomolecolari

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Guastalla Alda, Perroteau

Isabelle, Perotto Silvia.

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Guastalla Alda,

Perroteau Isabelle, Perotto Silvia.

Corso di laurea magistrale in

Biotecnologie Industriali

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Pietro Savarino, Mario Marzona,

Gianmario Martra.

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Pietro Savarino,

Mario Marzona, Gianmario Martra.

Corso di laurea in:

Matematica

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Capietto Anna, Garbaccio Bogin

Rosanna e Galletto Dionigi.

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Capietto Anna,

Garbaccio Bogin Rosanna e Galletto Dionigi.

Corso di magistrale in:

Matematica

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Capietto Anna, Garbaccio Bogin

Rosanna e Galletto Dionigi.

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Capietto Anna,

Garbaccio Bogin Rosanna e Galletto Dionigi.

Corso di laurea in:

Scienze Geologiche

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Fornaro Mauro, Cigolini Corrado,

Ghibaudo Guido (supplenti Laura Fiora, Francesca Lozar )

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Fornaro Mauro,

Cigolini Corrado, Ghibaudo Guido (supplenti Laura Fiora, Francesca Lozar )

Corso di laurea magistrale in:

Scienze Geologiche

Geologia applicata e ambientale

Commissione di Lingua Italiana e Cultura Generale: proff. Fornaro Mauro, Cigolini Corrado,

Ghibaudo Guido (supplenti Laura Fiora, Francesca Lozar )

Commissione Riconoscimenti cicli e periodo di studio svolti all’estero: proff. Fornaro Mauro,

Cigolini Corrado, Ghibaudo Guido (supplenti Laura Fiora, Francesca Lozar )

Commissione Orientamento e rapporti con le scuole


28.02.2005 358

Su proposta degli studenti vengono indicati i seguenti rappresentanti della Commissione

Orientamento e rapporti con le scuole:

Martina Simone, Giudici Paola

La Facoltà unanime accoglie la proposta e nomina gli studenti sopraelencati quali componenti della

Commissione Orientamento e rapporti con le scuole.

Commissione Tutorato

Su proposta degli studenti vengono indicati i seguenti rappresentanti della Commissione Tutorato:

Agostini Giovanni

La Facoltà unanime accoglie la proposta e nomina lo studente sopra indicato quale componente

della Commissione Tutorato.

Esami di Stato per l’anno 2005

La Facoltà, vista l’ ordinanza ministeriale del 14.2.2005 che ha indetto le sessioni degli

esami di stato per l’anno 2005, sentiti i corsi di studi e accertata la disponibilità degli interessati,

designa i seguenti docenti per la presidenza delle Commissioni per gli esami di abilitazione alla

libera professione:

Abilitazione alla professione di Chimico e Chimico Junior

Membri effettivi: Prof. Sarzanini Corrado, professore straordinario del ssd CHIM/01

Prof. Rossetti Rosanna, professore associato del ssd CHIM/03

Prof. Giovanna Ghiotti, professore straordinario del ssd CHIM/02

Membri supplenti: Prof. Glauco Tonachini , professore straordinario del ssd CHIM/06

Prof. Maurino Valter, professore associato del ssd CHIM/01

Prof. Operti Lorenza , professore ordinario del ssd CHIM/03

Abilitazione alla professione di Biologo e Biologo Junior

Membri effettivi: Prof. Bono Roberto, professore associato del ssd MED/42

Prof. Dore Bruno, professore associato del ssd BIO/06

Prof. Fusconi Anna, professore associato del ssd BIO/01

Membri supplenti: Prof. Giunta Carlo, professore ordinario del ssd BIO/10

Prof. Bonotto Silvano, professore ordinario del ssd BIO/07

Prof. Masali Melchiorre, professore ordinario fuori ruolo del ssd BIO/08

Abilitazione alla professione di Geologo e Geologo Junior

Membri effettivi: Prof. Carraro Francesco, professore ordinario a riposo del ssd GEO/02

Prof. Sacchi Rosolino, professore ordinario a riposo del ssd GEO/03

Prof. Nervo Renato, professore associato confermato del ssd GEO/03

Membri supplenti: Prof. Clari Pierangelo, professore associato confermato del ssd GEO/02

Prof. Violanti Donata, professore straordinario del ssd GEO/01


28.02.2005 359

Prof. Cadoppi Paola, professore associato del ssd GEO/03

Riconoscimento titolo accademico estero

INSEGNAMENTO

RICONOSCIUTO Codice VOTO CFU

La Commissione per il riconoscimento dei titoli accademici esteri per il corso di laurea in

Informatica composta dal prof. Gunetti Daniele e il dr. Ruffo Giancarlo ha esaminato la

documentazione presentata dalla sig.ra Graziano Molina Elvira, cittadina italiana, in possesso del

titolo di studio parauniversitario esterno in Tecnico di Informatica, conseguito presso l’Istituto

Universitaro di Tecnologia “Pedro Emilio Coll” della Repubblica Bolivariana del Venezuela, che

chiede l’iscrizione al Corso di laurea in Informatica, nuovo ordinamento (indirizzo : Scienze e

Tecnologie Informatiche per la Società dell'Informazione), con il riconoscimento dei seguenti

esami, per un totale di 117 CFU.

LAUREA 3 anni

Analisi Matematica I (MA102)

+ Analisi Matematica II

(MA103) per Analisi matematica A I8013 30/30 12

Organizzazione del Computer

(IC102) per Architettura degli elaboratori A I8001 24/30 6

Programmazione II (SW103)

per Laboratorio di linguaggi A I8007 24/30 3

Inglese Tecnico I (CO102) per Lingua Inglese I (colloquio) I8017 approvato 3

Logica Generale (MA303) per Logica matematica A I8009 21/30 6

Algebra Lineare (MA104) per Matematica discreta A I8011 24/30 6

Metodologia della

Programmazione (SW101) +

Programmazione I (SW102)

per Programmazione I e laboratorio A I8003 20/30 8

Programmazione III (SW104) +

Programmazione IV (SW105) Programmazione II e laboratorio

per

A I8005 23/30 7

II ANNO Sistemi e Reti Codice VOTO CFU

Struttura dei Dati (SW402)+

Processo dei Dati (SW401)

Strutture Discrete (MA301) per Algoritmi e laboratorio I8018 23/30 12

Statistica Generale (MA203) +

Statistica Applicata (MA204)

per

Calcolo delle probabilità e

statistica I8023 26/30 9

II ANNO Scienze e Tecnologie

Informatiche per la Società

dell'Informazione Codice VOTO CFU

Basi di Dati (SW301) per

Investigazioni di Operazioni

Basi di dati e sperimentazioni I8032

INSEGNAMENTO RICONOSCIUTO

30/30 9

Codice VOTO CFU

(IO291) per Ricerca operativa I I8036 21/30 6

Sistemi Di Operazione Sistemi operativi e

(SW201) per

sperimentazioni

III ANNO Scienze e Tecnologie

Informatiche per la Società

I8030 27/30 9

dell'Informazione Codice VOTO CFU

Inglese Tecnico I (CO103) per Lingua Inglese II (colloquio)

Sistemi di Informazione delle

I8029 approvato 3

Risorse Umane (IS204) Sistemi informativi I8042 27/30 6


28.02.2005 360

Esami Della Specialistica (crediti liberi)

Sistemi di Informazione e

Organizzazione (IS205) per Trattamento dei dati aziendali S8403 24/30 6

Simulazione (MA304) per Simulazione S8397 21/30 6


28.02.2005 361

La commissione approva il riconoscimento degli insegnamenti richiesti e pertanto stabilisce che il

debito formativo è quantificato in 63 CFU, corrispondente agli esami sotto indicati da sostenere per

il conseguimento della laurea di primo livello in informatica:

INSEGNAMENTO Codice CFU

Comunicazione verbale e scritta A I8015 3

II ANNO Scienze e Tecnologie Informatiche

per la Società dell'Informazione Codice CFU

Economia e gestione delle imprese I8037 6

Fisica I8022 6

III ANNO Scienze e Tecnologie Informatiche

per la Società dell'Informazione Codice CFU

Diritto dell'Informatica I8024 3

Interazione uomo-macchina I8040 6

Programmazione in rete e laboratorio I8039 9

Reti e sistemi distribuiti I8038 6

Sistemi intelligenti I8041 6

Laboratorio di servizi Web I8047 6

Prova Finale I8043 6

Tirocinio ( 3 mesi) Z8206 6

La Facoltà unanime approva.

Cultori della materia

Il Consiglio di Facoltà, visto il Regolamento didattico d’Ateneo, riconosce la qualifica di cultore

della disciplina ai seguenti candidati, su proposta dei CCS in:

Scienze Biologiche

Amodeo Erika ssd BIO/10

Scienze Naturali

Isaia Marco ssd BIO/07

Sansovito Alfredo ssd BIO/18

Ratifica Convenzioni per stage

La Facoltà unanime ratifica le seguenti convenzioni per lo svolgimento di stages e tirocini

formativi:

AZIENDA DATA CONVENZIONE

BANCA DEL PIEMONTE 05/01/2005

AVIO S.p.A. 10/01/2005

CNR - ITB Segrate (MI) 17/01/2005

INTERMEDIA 24/01/2005

UFI FILTERS S.p.A. 25/01/2005

CITIEMME P.N.A. 25/01/2005


28.02.2005 362

TEKNOS s.a.s. 01/02/2005

Provvedimenti per insegnamenti vacanti aa 2004/2005

Conferimento insegnamenti a seguito di bando esterno (scadenza 27 Gennaio 2005)

Corso di laurea specialistica in Chimica Clinica Forense e dello Sport

Chimica analitica del doping sportivo (ssd CHIM/01)

E’ pervenuta la disponibilità a svolgere il corso a titolo gratuito da parte del prof. Medana

Claudio, professore di II fascia, del settore scientifico disciplinare CHIM/08 presso la Facoltà di

Farmacia dell’Università di Torino.

La Facoltà ritiene affine la disciplina in oggetto a quelle comprese nel settore scientifico

disciplinare CHIM/01 considerato il programma dell’insegnamento.

Pertanto la Facoltà unanime conferisce l’affidamento di Chimica analitica del doping sportivo al

prof. Medana a titolo gratuito.

Conferimento insegnamenti a seguito di bando esterno (scadenza 25 febbraio 2005)

Corso di laurea in Scienza e tecnologie per i Beni Culturali

Legislazione dei beni culturali (ssd IUS/10)

E’ pervenuta la disponibilità a svolgere il corso a titolo gratuito da parte della dr.ssa. Videtta

Cristina, ricercatore, del settore scientifico disciplinare IUS/10 presso la Facoltà di Giurisprudenza

dell’Università di Torino.

Pertanto la Facoltà unanime conferisce l’affidamento di Legislazione dei beni culturali alla dr.ssa

Videtta a titolo gratuito.

Conferimento carico didattico per l’aa 2004/2005 dr.ssa Prandi Cristina

In seguito alla chiamata della dr.ssa Prandi Cristina, ricercatore del settore scientifico

disciplinare CHIM/06, la Facoltà unanime le affida i seguenti insegnamenti:

Chimica organica per il corso di laurea in Scienze Biologiche, Laboratorio di chimica organica I per

il corso di laurea in Chimica Industriale e il corso di Laboratorio di chimica organica I per il corso

di laurea in Chimica Industriale a Verbania.

Conferimento carico didattico per l’aa 2004/2005 al prof. Badino Giovanni

In seguito alla chiamata del prof. Badino Giovanni, professore associato del settore scientifico

disciplinare FIS/01, la Facoltà conferma il carico didattico approvato nel Consiglio di Facoltà del

27.1.2005.

Professori a contratto aa 2004/2005: valutazione delle domande pervenute

Il Consiglio di Facoltà esamina le domande pervenute a seguito del bando pubblicato con

decreto dirigenziale n. 668/GRU del 10/02/2005 relativo alla richiesta di professori a contratto per

l’anno accademico 2004/2005:

Corsi ufficiali:


28.02.2005 363

Corso di laurea specialistica in Scienza e Tecnologie per i Beni Culturali

Corso ufficiale: Laboratorio materiali polimerici (ssd CHIM/04)

Non sono pervenute domande. La Facoltà su indicazione del Corso di Studi, unanime delibera di

non attivare il corso per l’anno accademico 2004/2005. Il corso verrà attivato a partire dall’anno

accademico 2005/2006 per gli studenti iscritti al secondo anno del corso di laurea.

Richiesta bando professore a contratto aa 2004/2005

La Facoltà accertata, l’esistenza della copertura finanziaria, nonché il rispetto dei limiti imposti

dalla vigente Legge finanziaria, adotta la seguente delibera:

Corso di laurea specialistica in Analisi e Gestione dell’Ambiente

Corso ufficiale: Sistemi di elaborazioni dei dati territoriali (I modulo)

La Facoltà, nella seduta dell’8 Luglio 2004, aveva deliberato il bando esterno con scadenza 8

settembre 2004.

Il bando esterno per il conferimento del corso in oggetto e’ andato deserto.

Il ccs ritiene necessario provvedere alla stipula di un contratto con un esperto dell’argomento.

Per lo svolgimento del corso a contratto sono necessarie 18 ore di lezione.

Il compenso proposto e’ pari a euro 150,00.

I requisiti richiesti al contraente sono i seguenti:

-Esperienza specifica nel settore della cartografia territoriale in enti che si occupano di controllo

ambientale e possesso di laurea in Scienze Forestali o Biologiche o Naturali.

Corso di laurea specialistica in Analisi e Gestione dell’Ambiente

Corso ufficiale: Sistemi di elaborazioni dei dati territoriali (II modulo)

La Facoltà, nella seduta dell’8 Luglio 2004, aveva deliberato il bando esterno con scadenza 8

settembre 2004.

Il bando esterno per il conferimento del corso in oggetto e’ andato deserto.

Il ccs ritiene necessario provvedere alla stipula di un contratto con un esperto dell’argomento.

Per lo svolgimento del corso a contratto sono necessarie 18 ore di lezione.

Il compenso proposto e’ pari a euro 150,00.

I requisiti richiesti al contraente sono i seguenti:

-Esperienza specifica nel settore della cartografia territoriale in enti che si occupano di controllo

ambientale e possesso di laurea in Scienze Forestali o Biologiche o Naturali.


28.02.2005 364

Relazioni triennali periodo 1.10.2001-30.09.2004

La Facoltà prende atto che i docenti sotto elencati hanno presentato in Presidenza la

relazione triennale per il periodo 2001/2002- 2003/2004:

COGNOME NOME QUALIFICA

Albano Alberto PAC

Baiocchi Claudio PAC

Balbo Gianfranco PO

De Bortoli Michele PAC

Demo Giuseppina Barbara PAC

Di Leva Antonio PAC

Gamba Diego PO

Maffei Massimo Emilio PO

Magnano Guido PAC

Marzari Chiesa Alberta PO

Panzica Giancarlo PO

Pisani Cesare Augusto PO

Robotti Carlo Alberto PAC

Rubbo Marco PAC

Saavedra Oscar PAC

Ricercatori confermati

La Facoltà unanime esprime un giudizio molto favorevole, sentito il parere del Consiglio di

Dipartimento e di corso di studi, sull’attività svolta dai ricercatori sottoelencati.


28.02.2005 365

ELENCO RICERCATORI CONFERMATI

COGNOME NOME DATA DIP DATA CCS

Allegra Paola 10/11/2004 24/11/2004

Autelli Riccardo 10/11/2004 24/11/2004

Badino Giovanni 25/01/05 25/11/2004

Bracco Pierangiola 27/10/2004 29/10/2004

Casassa Maria Silvia 27/10/2004 29/10/2004

Costelli Paola 10/11/2004 24/11/2004

Diana Eliano 27/10/2004 29/10/2004

Ferrari Anna Maria 27/10/2004 29/10/2004

Ferretti Carlo 25/01/2005 24/11/2004

Gastaldi Daniela 20/12/2004 29/10/2004

Ghibaudi Elena Maria 27/10/2004 29/10/2004

Laurenti Enzo 27/10/2004 29/10/2004

Lucenteforte Maurizio 27/10/2004 25/02/2005

Magnacca Giuliana 27/10/2004 29/10/2004

Marabello Domenica 27/10/2004 29/10/2004

Nervi Carlo 27/10/2004 29/10/2004

Ricchiardi Gabriele 27/10/2004 18/11/2004

Rizzi Paola 27/10/2004 29/10/2004

Trotta Francesco 27/10/2004 29/10/2004

Il verbale relativo a tutti i provvedimenti discussi al terzo punto dell’ordine del giorno è

approvato seduta stante.


28.02.2005 366

4. Compiti didattici e scientifici ricercatori aa 04/05

La Facoltà unanime, viste le indicazioni fornite dai Consigli di Corso di studio, per i compiti

didattici, e dai Dipartimenti per i compiti scientifici, che hanno preventivamente interpellato gli

interessati, determina gli impegni dei seguenti ricercatori per l’aa 2004/2005:

Dott.Buffa Giorgio Ricercatore confermato

Attività didattica:

a) Esercitazioni: ........................................................................................

Insegnamenti a titolo gratuito: Lab di Ecologia vegetale, Selvicoltura,

Briologia applicata: . ore 120

b) Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine) ore 120

c) Sperimentazione e attività tutoriale (a disposizione degli studenti) ore 40

Cicli di lezioni e seminari relativi al/ai corso/corsi di, Botanica sistematica II

ore 9

d) esami di profitto di Lab di Ecologia vegetale, Selvicoltura,

Briologia applicata, Botanica sistematica II

ore 60.

_______________

Totale ore 349

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:

Indagine sulle briofite ed il bioaccumulo in situazioni remote ed in situazioni

antropizzate.Background regionali di ricadute di metalli per il territorio piemontese, , trends

storici.

Vegetazione delle zone umide e dell’arco alpino occidentale.

Assetto vegetazionale e rapporti specie substrato in aree serpentinitiche.


28.02.2005 367

Dott Celebrano Giovanna, Ricercatore confermato

Attività didattica:

e) Esercitazioni: ........................................................................................

Insegnamenti a titolo gratuito: . ore 96

f) Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine) ore 100

g) Sperimentazione e attività tutoriale (a disposizione degli studenti) ore 120

h) esami di profitto di Zoologa generale, Mammalogia e

i) Zoologia applicata . ore. 34

_______________

Totale 350

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:Studio di specie autoctone,

domestiche (bovini e ovini) e selvatiche del Piemonte, attraverso la caratterizzazione dei

patterns elettroforetici di proteine marcatrici.

Studio della biodiversità dei Chirotteri della provincia di Alessandria.


28.02.2005 368

Dott DELPERO Massimiliano Ricercatore confermato

Attività didattica:

j) Insegnamenti a titolo gratuito:

Genetica 40 ore

Genetica Molecolare Umana 32 ore

Filogenesi Molecolare 32 ore

Genetica della Conservazione 20 ore

k) Collaborazione con gli studenti (tesi) 50 ore

l) Sperimentazione e attività tutoriale (a disposizione degli studenti) 76 ore

m) esami di profitto di

Genetica, Genetica molecolare umana, Genetica della conservazione, Filogenesi

Molecolare, Marcatori Genetici, Evoluzione Molecolare 100 ore

______

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:

Totale 350 ore

• Caratterizzazione genetica di popolazioni naturali appartenenti a diverse specie di primati

(Galago), anfibi (Bufo viridis) e insetti (Chironomus e Maculinea)

• Filogenesi molecolare di gruppi di incetti, anfibi e primati

• Evoluzione dei geni per le α- e β-defensine nei Primati


28.02.2005 369

Dott..Castellano Sergio Ricercatore non confermato

Attività didattica:

Esercitazioni: ........................................................................................

Insegnamenti a titolo gratuito:

Evoluzione Comunicazione Animale. 27 ore

Tecniche di Analisi dei Segnali di Comunicazione 40 ore

Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine) 100..ore

Sperimentazione e attività tutoriale (a disposizione degli studenti) 60..ore

Cicli di lezioni e seminari relativi al/ai corso/corsi di .........................

.Eto-Ecologia.........................................................................................................

.............................................................................................................. 3...ore

Esami di profitto di ................................................................................ 20 ore

______

Totale 250.......

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:

Evoluzione della comunicazione acustica in anfibi anuri (Bufo viridis, Hyla arborea) – Strategie

riproduttive in anfibi, dinamica di popolazione. Descrizione e analisi causale dei pattern di

variazione geografica del comportamento e comparazione con i pattern di variazione morfologica e

bio-molecolare. Studio teorico dei processi evolutivi dei sistemi di comunicazione animale

mediante modelli matematici e simulazioni.


28.02.2005 370

Dott. Festa Andrea Ricercatore non confermato

Attività didattica:

Esercitazioni: RILEVAMENTO GEOLOGICO I, RILEVAMENTO GEOLOGICO II,

ANALISI E RICOSTRUZIONE DI STRUTTURE GEOLOGICHE IN AREE

POLIDEFORMATE, RILEVAMENTO GEOLOGICO (SN). 100 ore

Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine) 30 ore

n) Sperimentazione e attività tutoriale (a disposizione degli studenti) 10 ore

o) esami di profitto di GEOLOGIA STRUTTURALE I,

GEOLOGIA STRUTTURALE II, GEOLOGIA (V.O),

GEOLOGIA II (V.O), TETTONICA E GEOLOGIA REGIONALE,

RILEVAMENTO GEOLOGICO II, ANALISI E RICOSTRUZIONE

DI STRUTTURE GEOLOGICHE IN AREE POLIDEFORMATE.

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:

50 ore

______

Totale 190 ore

- Rilevamento geologico e analisi mesostrutturale della successione oligo-miocenica della

Collina di Torino, Monferrato occidentale e alto Monferrato;

- Studio dell’assetto strutturale delle successioni mesozoico-terziarie dell’Appennino centromeridionale;


28.02.2005 371

Dott. Gallo Maria Pia Ricercatore non confermato

Attività didattica:

p) Esercitazioni: ........................................................................................ ore 50

Insegnamenti a titolo gratuito: ‘Laboratorio di Tecniche di

‘Fisiologia Cellulare’ ore 32

‘Fisiologia degli Apparati’, Corso B ore 40

q) Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine) ore 30

Sperimentazione e attività tutoriale (a disposizione degli studenti) ore 30

r) Cicli di lezioni e seminari relativi al/ai corso/corsi di: Fisiologia

Umana per Scuola di Specializzazione in Fisica Sanitaria ore 4

s) esami di profitto di Insegnamenti del settore

BIO/09................................................................... ore 20

Totale ore 206

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:

-Coculture (in bi e tridimensione) di cellule cardiache adulte e cellule staminali adulte di ratto:

studio a livello morfologico (immunoistochimica) e funzionale (misure di calcio). Studio

dell’effetto dei cardiociti sulla migrazione delle cellule staminali.

-Effetto della vasostatina sul meccanismo di eccitazione-contrazione delle cellule cardiache adulte

di ratto


28.02.2005 372

Dott. Gambarotta Giovanna, Ricercatore non confermato

Attività didattica:

t) Esercitazioni: ........................................................................................ ore 50

Insegnamenti a titolo gratuito: Biologia cellulare II (2 CFU) ore 16

Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine) ore 100

u) Sperimentazione e attività tutoriale (a disposizione degli studenti) ore 10

v) Cicli di lezioni e seminari relativi al/ai corso/corsi di

Biologia Cellulare Molecolare (SB) ore 4

w) esami di profitto dei corsi del SSD BIO/06 ore 25

_______________

Totale 205 ore

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:

a- studio delle interazioni fra diverse isoforme di ErbB4 (recettore transmembrana dotato di attività

proteina tirosina chinasi) ed alcune isoforme - solubili o ancorate alla membrana - del ligando

neuregulina 1 (confronto fra segnalazione di tipo paracrino e segnalazione di tipo juxtacrino);

b- approfondimento del ruolo svolto da ErbB4 nella migrazione cellulare (confronto fra i fenomeni

indotti dalla neuregulina 1 di tipo solubile - in parte già analizzati - e quelli indotti dalla neuregulina

3);

c- produzione di siRNA indirizzati allo spegnimento di singole isoforme di ErbB4, al fine di

analizzare il ruolo di ciascuna isoforma nel fenomeno migratorio.


28.02.2005 373

Dott..GHIGO Giovanni........ Ricercatore non confermato

Attività didattica:

X

a) Esercitazioni: Chimica Organica Ambientale, Laboratorio di

Chimica Organica A 60 ore

b) Sperimentazione e attività tutoriale (a disposizione degli studenti) 90 ore

c) Cicli di lezioni e seminari relativi al corso di Chimica Organica D 4 ore

d) esami di profitto di Chimica Organica D 10 ore.

Totale 164 ore.

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:

Studio teorico dei meccanismi di formazione di nitro derivati dei composti aromatici

policondensati nella troposfera e nella combustione.

Dott. Marco Giardino Ricercatore confermato

Attività didattica:

a) Corsi ed esercitazioni per affidamento o suppl. a titolo gratuito:

Analisi e rappresentazione geomorfologica,

Geomorfologia (con Dr. Motta L.), Geodinamica e Morfogenesi

100 ore

b) Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine) 120 ore

c) Sperimentazione e attività tutoriale (a disposizione degli studenti) 40 ore

d) Cicli di lezioni e seminari relativi ai corsi di Dottorato in Scienze della Terra

30 ore

e) esami di profitto di:

- Geomorfologia Applicata I, Analisi e rappresentazione geomorfologica,

Geomorfologia Applicata V.O., Geomorfologia, Geodinamica e Morfogenesi,

Geologia del Quaternario, Scienze della Terra (laurea Comunicazione scientifica),

Laboratorio didattico SIS* 60 ore

L'attività di ricerca

si svolgerà sui seguenti argomenti:

Totale 350 ore

1) Fenomeni di instabilità gravitativa ed evoluzione geodinamica recente in settori alpini e

appenninici: costituzione di un Sistema Informativo Territoriale per integrazione di dati

scientifici di terreno e telerilevati.

2) Studio geomorfologico, parametri fisici del territorio e valorizzazione geositi per il

turismo ((fondi ex 60%).

3) Le deformazioni superficiali associate a fenomeni di D.G.P.V. (fondi ex 60%).

4) Previsione e prevenzione dei rischi naturali in ambiente alpino, documentazione visiva

della dinamica di ambiente glaciale e periglaciale (collaborazione con CNR-IRPI e

fondazione Montagna Sicura).


28.02.2005 374

Dott. Migliore Ernesto ricercatore non confermato

Attività didattica

-Esercitazioni:Meccanica corso A (corso di laurea in fisica) 32 ore

-Onde, fluidi e termodinamica corso A (corso di laurea in fisica) 24 ore

-Lezioni: fisica delle particelle elementari II (LSFIF) 24 ore

-Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine) 90 ore

-Esami di profitto di: Meccanica e Onde. Fluidi e Termodinamica 80 ore

Totale 250 ore

L’attività di ricerca si svolgerà nell’ambito dell’esperimento CMS sui seguenti argomenti:

-Qualifica dei moduli del tracciatore a microstrip di silicio. La procedura prevede una

caratterizzazione veloce delle prestazioni elettriche a temperatura ambiente ed una di lunga durata

(3 giorni) con cicli termici tra 20°C + 20° C.

-Attività di integrazione sui mini-dischi del rivelatore di tracciamento. L’attività prevede la

costruzione e la messa in funzionamento di 3 dei 6 mini-dischi che costituiscono la parte in avanti

del rivelatore di tracciamento interno.

Entrambe le attività sono effettuate presso il Laboratorio Tecnologico dell’INFN di Torino di via

Sette Comuni.


28.02.2005 375

Dott. ONORATO MIGUEL Ricercatore non confermato

Attività didattica:

x) Esercitazioni di Fisica (LT Informatica) ore 16

Tutoraggio di Meccanica (LT Fisica) ore 36

y) Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine) ore 40

z) Cicli di lezione:

Dinamica dei Fluidi Geofisici (LS Fisica Ambientale e Biomedica) ore 12

aa) esami di profitto: Fisica (LT Informatica)

bb) e Dinamica dei Fluidi Geofisici (LS Fisica Ambientale e Biomedica)

ore 60

.

______________

Totale ore 164

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:

Dinamica nonlineare delle onde di superficie

Turbolenza debole in sistemi hamiltoniani debolmente nonlineari


28.02.2005 376

Dott.ssa Taverna Daniela........ Ricercatore non confermato

Attività didattica:

cc) Esercitazioni: .....Biol Molecolare: 48 ore

Insegnamenti a titolo gratuito:

• Biol. Molecolare: 22 ore

• Biol. e Genetica Molecolare Applicata (BGMA): 16 ore

dd) Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine): 74 ore

ee) Sperimentazione e attività tutoriale (a disposizione degli studenti) 10 ore

ff) Cicli di lezioni e seminari relativi al/ai corso/corsi di .........................

.............................................................................................................. 0 ore

gg) esami di profitto di Biol Molecolare e BGMA... 90 ore.

Totale

______250 ore______

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:

Ruolo dei fattori di trascrizione AP-2 in cellule epiteliali mammarie, melanomi e neuroni

nell’adesione e migrazione. Utilizzo dell’RNAi e di modelli tumorali murini geneticamente

modificati. Identificazione di molecole di adesione regolate da AP-2.

Dott. Scalarone Dominique Ricercatore non confermato

Attività didattica:

hh) Esercitazioni: ........................................................................................

Insegnamenti a titolo gratuito: 72 ore

Polimeri per la conservazione (CdS in Scienza e Tecnologia

per i Beni Culturali)

Degrado dei materiali – modulo laboratorio (CdS in Chimica)

ii) Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine) 50 ore

jj) esami di profitto di:

Polimeri per la conservazione, Degrado dei materiali 28 ore

_______________

Totale 150 ore

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:

Caratterizzazione strutturale e molecolare di leganti e vernici pittoriche

Caratterizzazione di pitture acriliche da dispersioni acquose

Rivestimenti polimerici per il consolidamento e la protezione di materiali lapidei


28.02.2005 377

Dott. Terracini Lea

In congedo dal 1.9.04 al 31.8.2005

Dott. TROTTA Francesco..... Ricercatore confermato

Attività didattica:

Esercitazioni: ........................................................................................

Insegnamenti a titolo gratuito:

Lab Impianti Chimici/Lab Sintesi Organiche Industriali/

Lab Chimica dei Materiali 100 ore

Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine) 180 ore

Sperimentazione e attività tutoriale (a disposizione degli studenti) 20 ore

Esami di profitto di Lab Impianti Chimici/Lab Sintesi

Organiche Industriali/

Lab Chimica dei Materiali……………………………………………………50 ore

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:

1) Sintesi e d applicazioni di derivati di ciclodestrine

2) Modifiche di polimeri per l’ottenimento di membrane

3) Polimeri a stampo molecolare

Totale 350 ore


28.02.2005 378

Dott. ZANELLA Elena Ricercatore non confermato

Attività didattica:

a) Collaborazione con gli studenti (tesi e tesine) 80 ore

b) Sperimentazione e attività tutoriale (a disposizione degli studenti) 46 ore

c) Cicli di lezioni e seminari relativi al/ai corso/corsi di

GEOFISICA CROSTALE / PALEOMAGNETISMO 64 ore

d) esami di profitto di GEOFISICA CROSTALE /

PALEOMAGNETISMO / FISICA TERRESTRE I /

FISICA TERRESTRE II 60 ore.

_______________

Totale 250

L'attività di ricerca si svolgerà sui seguenti argomenti:

- proprietà magnetiche delle rocce vulcaniche

- meccanismi e temperature di messa in posto di flussi piroclastici

- correlazioni magnetostratigrafiche archeomagnetismo

Il verbale relativo a tutti i provvedimenti discussi al quarto all’ordine del giorno è approvato

seduta stante.

Studenti

Studenti stranieri esenti esami numero programmato

La Facoltà, su proposta del Preside, ribadisce la delibera adottata nella seduta della Facoltà

dell’8 luglio 2004 con la quale stabilisce che gli studenti stranieri ai quali sia riconosciuto solo

parzialmente il titolo estero, siano esentati dal sostenere le prove di ammissione ai corsi di laurea a

numero programmato della Facoltà.

5. Stato giuridico dei docenti

Il Preside ricorda che si è svolta una riunione informativa sullo stato giuridico il giorno 11

febbraio con la partecipazione di alcuni membri della Facoltà.

Il Preside illustra e commenta la versione del 22 febbraio 2005 del disegno di legge delega al

governo per il riordino dello stato giuridico e del reclutamento dei professori universitari.

Seguono diversi interventi, tra cui quelli dei proff. Pavia Giulio, Rossetti Cesare e Sciuto Stefano,

che esprimono la preoccupazione di tutta la Facoltà.

6. Rientro dei cervelli

DOTT. ALESSANDRO SOZZETTI

In relazione al DM 26.012001 N. 13 avente ad oggetto gli incentivi a favore della mobilità di

studiosi italiani e stranieri impegnati all’estero, il Preside comunica che il Dipartimento di Fisica


28.02.2005 379

Generale, per la parte di sua competenza, ha approvato una richiesta di contratto della durata di 4

anni per il dott. Sozzetti Alessandro.

Cede pertanto la parola al Prof. Ferrari Attilio che illustra il curriculum del dott. Alessandro

Sozzetti (vedere allegato 3)

Propone poi che la docenza abbia ad oggetto:

1. Corso di laurea triennale in Fisica: sviluppo di tecniche per l’analisi statistica di dati,

esercitazione sull’uso di pacchetti per la visualizzazione e analisi di immagini

2 moduli da 20 h

2. Corso di laurea magistrale in Astrofisica e Fisica Cosmica: osservazioni al altra risoluzione in

astrometria e spettroscopia

1 modulo da 20 h

3. Corso di dottorato in Fisica e Astrofisica: ricerca di pianeti extrasolari

1 modulo da 20 h.

I moduli saranno svolti in stretta collaborazione con i docenti ufficiali e avranno lo scopo di

introdurre gli studenti ad alcune delle tecniche osservative più avanzate per la ricerca fisica e

astrofisica in generale e, nel caso del modulo di dottorato, per introdurre la problematica dello

studio di stelle che possano rivelare la presenza di sistemi planetari, uno degli argomenti di maggior

interesse nell’astrofisica contemporanea, largamente sviluppata presso l’Osservatorio Astronomico

di Torino nella prospettiva della missione spaziale GAIA. Il candidato ha sviluppato una notevole

esperienza nei campi proposti lavorando presso lo Space Telescope Science Institute e lo

Smithsonian Astrophysical Observatory ed è attualmente coinvolto, oltre che nella pianificazione

della missione europea GAIA anche nel programma SIM degli Stati Uniti.

La Facoltà designa come esperti incaricati di esprimere un giudizio in merito al programma di

ricerca presentato, i professori:

- Alan Boss, Carnegie Institution, Washington;

- Bruce Carney, Univ. North Carolina

Come richiesto dalla normativa vigente, il Prof. Ferrari ha depositato in Presidenza e pubblicherà

sul sito del CINECA, duelettere di presentazione del dott. Sozzetti Alessandro, precisamente degli

esperti Prof. Stefano Casertano (Space Telescope Science Institute, Baltimore) Prof. David W.

Latham (Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics).

Il Consiglio di Facoltà, valutati attentamente il curriculum del candidato e l’attività di docenza

proposta, unanime approva la richiesta esposta dal Prof. Ferrari volta alla stipula di un contratto con

il dott. Sozzetti Alessandro ai sensi del D.M n. 13 del 26 gennaio 2001 – Incentivi a favore della

mobilità di docenti italiani e stranieri impegnati all’estero-.

La Facoltà propone un compenso complessivo per l’attività di docenza di 180.000 Euro – lordi.

7.Piano didattico 05/06

Attivazione Laurea specialistica interfacoltà “Psicobiologia dei processi

motivazionali ed affettivi”


28.02.2005 380

Il Preside chiede al Consiglio di Facoltà di esprimersi in merito all’attivazione a partire

dall’anno accademico 2005/2006 del corso di laurea in Psicobiologia dei processi motivazionali ed

affettivi, proposta già presentata dalla prof.ssa Giacoma alla Commissione didattica di Facoltà.

Al termine della discussione il Consiglio di Facoltà unanime accoglie la richiesta di attivazione del

corso di laurea.

Per il triennio 2004/2005 – 2006/2007, ai sensi dell’arti 44 dello Statuto dell’Università di Torino, il

Consiglio di Facoltà unanime nomina come propri rappresentanti per il costituendo Consiglio

interfacoltà del corso di laurea in Psicobiologia dei processi motivazionali ed affettivi i seguenti

professori:

Aldo Fasolo

Cristina Giacoma

Giancarlo Panzica

Corso di laurea in Tecniche della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di

lavoro – scheda risorse

Su proposta del Consiglio di Corso di Laurea interfacoltà in Tecniche della prevenzione

nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, la Facoltà unanime approva con decorrenza delle modifiche

dal 2005/06, la scheda delle risorse per la parte relativa alla partecipazione della Facoltà di

Farmacia, alla mutata partecipazione del Politecnico e l’attivazione della sede didattica di

Grugliasco.

1. Obiettivi:

Scheda informativa per proposte di nuovi percorsi didattici

(D.P.R. 25/98)

1.1. Indicazione sintetica delle motivazioni che portano ad avanzare la proposta.

La proposta di attuazione del nuovo Corso di Laurea nasce dalle esigenze manifestate dal settore della

prevenzione, soprattutto dai servizi dei Dipartimenti di Prevenzione del Sistema Sanitario Nazionale, ma

anche da quelli delle Agenzie Regionali di Protezione Ambientale (ARPA) e dai servizi di prevenzione

delle imprese produttive. E’ evidente da queste domande la necessità di formare operatori con titolarità e

autonomia professionale capaci di affiancare gli specialisti dei Servizi di Prevenzione, e di esprimere

competenze specifiche nelle attività di identificazione, misure e controllo dei rischi.

Dopo l’avvio dei primi due anni del corso di laurea si sono evidenziate alcune necessità di adeguamento

del corso:

- Inserimento della Facoltà di Farmacia nel Corso Interfacoltà;

- Modificazione del ruolo del Politecnico di Torino che, per ragioni regolamentari interne, non

può concorrere al rilascio del titolo di studio, ma partecipa all'attività didattica con la

responsabilità dell'intera area tecnico-ingegneristica del curriculum secondo modalità

definite da una apposita convenzione.

- Adeguamento dei SSD ai bisogni formativi e ai programmi dei diversi corsi integrati.

1.2. La sede dell’attività formativa è a Grugliasco presso locali messi a disposizione dall’ASL 5 di Collegno.

2. Risultati attesi:

2.1. Indicazioni quantitative e qualitative degli effetti previsti in caso di realizzazione delle proposte.


28.02.2005 381

Il corso di laurea prevede di formare per ogni triennio circa 30 tecnici della prevenzione dell’ambiente e negli

ambienti di lavoro, con autonomia e capacità professionali complete, capaci di integrarsi nell’equipe di lavoro dei

servizi dei Dipartimenti di Prevenzione delle ASL, delle ARPA regionali e delle imprese.

2.2. Indicazione dei tempi necessari per le valutazioni e verifiche.

Il corso è già in piena attività e le modificazioni introdotte non cambiano le condizioni di funzionamento del

corso.

2.3. Analisi delle domande attese.

La domanda di parte istituzionale (ASL e ARPA) è stimata annualmente in 30 richieste anno nell’area

che afferisce all’università di Torino (Piemonte e Valle d’Aosta). Una nuova domanda da parte delle

imprese potrebbe essere sollecitata dall’ingresso sul mercato dei nuovi laureati e dall’entrata in vigore

delle norme sulla Formazione degli RSPP prevista dal Decreto Legislativo n. 195 del 14 giugno 2003.

La domanda è stata precedentemente soddisfatta dalla formazione sul campo di personale

neoassunto, in possesso di diploma di maturità.

3. Risorse

3.1 Personale

docente

Necessarie (A)

Già disponibili

(B)

Acquisibili da

terzi (C)

Da acquisire(D

*

Bio06 ANATOMIA COMPARATA E

CITOLOGIA

1 SCIENZE

Bio07 ECOLOGIA 1 SCIENZE

Bio08 ANTROPOLOGIA 1 MEDICINA

Bio09 FISIOLOGIA 1 SCIENZE

Bio10 BIOCHIMICA 1 SCIENZE

Bio14 FARMACOLOGIA 1 SCIENZE

Bio19 MICROBIOLOGIA GENERALE 1 SCIENZE

Chim03 CHIMICA GENERALE E

INORGANICA

1 FARMACIA

Chim06 CHIMICA ORGANICA 1 SCIENZE

Chim10 CHIMICA DEGLI ALIMENTI 1 SCIENZE

Chim12 CHIMICA DELL'AMBIENTE E DEI

BENI CULTURALI

1 SCIENZE

Fis07 FISICA APPLICATA (A BENI

CULTURALI, AMBIENTALI,

BIOLOGIA E MEDICINA)

1 SCIENZE

Geo 09 GEORISORSE MINERARIE E

APPLICAZIONI MINERALOGICO-

PETROGRAFICHE PER

L'AMBIENTE E I BENI

CULTURALI

1 SCIENZE

Inf01 INFORMATICA 1 SCIENZE

IngInd10 FISICA TECNICA INDUSTRIALE 2 DA ACQUISIRE *

IngInd25 IMPIANTI CHIMICI 2 DA TERZI 2 DA ACQUISIRE *

IngInd28 INGEGNERIA E SICUREZZA

DEGLI SCAVI

4 DA TERZI 3 DA ACQUISIRE *

IngInd33 SISTEMI ELETTRICI PER

L'ENERGIA

1 DA TERZI

IngInf06 BIOINGEGNERIA ELETTRONICA

E INFORMATICA

1 DA ACQUISIRE *

Ius07 DIRITTO DEL LAVORO 1 DA ACQUISIRE *

Ius09 ISTITUZIONI DI DIRITTO

PUBBLICO

1 DA ACQUISIRE *

Ius16 DIRITTO PROCESSUALE

PENALE

1 DA ACQUISIRE *

Ius17 DIRITTO PENALE 1 DA ACQUISIRE *

Mat04 MATEMATICHE

COMPLEMENTARI

1 SCIENZE

Med01 STATISTICA MEDICA 1 DA ACQUISIRE *

Med04 PATOLOGIA GENERALE

1 MEDICINA 1

SCIENZE

Med07 MICROBIOLOGIA E

MICROBIOLOGIA CLINICA

1 MEDICINA

Med42 IGIENE GENERALE E

APPLICATA

7 MEDICINA 3

SCIENZE

1 DA ACQUISIRE *

Med43 MEDICINA LEGALE 1 MEDICINA


28.02.2005 382

3.2

Personale

amm.vo e

tecnico

3.3 Risorse

finanziarie

per

l’acquisizion

e di

attrezzature

3.4 Risorse

finanziarie

per il

funziona-

mento

(annuali)

3.5 Esigenza di

strutture

edilizie

3.6 Altro

Med44 MEDICINA DEL LAVORO 11 MEDICINA

Med50 SCIENZE TECNICHE MEDICHE

APPLICATE

2 SCIENZE 9 DA ACQUISIRE *

Mped01 PEDAGOGIA GENERALE E

SOCIALE

1 DA ACQUISIRE *

Mped03 DIDATTICA E PEDAGOGIA

SPECIALE

1 DA ACQUISIRE *

M-psi03 PSICOMETRIA PERIMENTALE E

TECNOLOGICA

1 DA ACQUISIRE *

Secs-s02 STATISTICA PER LA RICERCA 1 DA ACQUISIRE *

Vet03 PATOLOGIA GENERALE E

ANATOMIA PATOLOGICA

VETERINARIA

2 VETERINARIA

Vet04 ISPEZIONE DEGLI ALIMENTI DI

ORIGINE ANIMALE

4 VETERINARIA

Vet05 MALATTIE INFETTIVE DEGLI

ANIMALI DOMESTICI

1 VETERINARIA 1 DA ACQUISIRE *

Vet06 PARASSITOLOGIA E MALATTIE

PARASSITARIE DEGLI ANIMALI

2 VETERINARIA

Vet07 FARMACOLOGIA E

TOSSICOLOGIA VETERINARIA

2 VETERINARIA

1 amministrativo TP

1 coordinatore TP

6 tutori TP

€ 46.000,00 per i tre anni

1 amministrativo

TP1

coordinatore TP

6 tutori TP

**

€ 46.000,00 per

i tre anni

€ 130.000,00 € 130.000,00

4 aule

2 uffici

biblioteca

Sedi di tirocinio:

- dipartimento di prevenzione ASL

- ARPA

- Aziende private

4 aule

2 uffici

biblioteca

* da acquisire secondo le procedure definite dal Protocollo d’Intesa Università Regione.

** messi a disposizione dall’ASL 5 con le modalità previste dal Protocollo d’intesa e dall’Accordo attuativo

3.7. Con riferimento a quanto indicato nella colonna C.

Soggetti che si impegnano a fornire le risorse indicate

**

Sedi di tirocinio:

- dipartimento

di

prevenzione

ASL

- ARPA

- Aziende

private

Soggetto Formalizzazione o impegno Data Durata

Regione Piemonte Protocollo d’intesa Regione/Università DGR 39- Annuale rinnovabile

tramite ASL 5 - Collegno

13745 del

25/10/04

Politecnico di Torino Convenzione Università Politecnico 1

triennale

1 In corso di negoziazione


28.02.2005 383

4. Interventi indotti dall’iniziativa e relativi al diritto allo studio

Mezzi necessari Mezzi già disponibili Mezzi acquisibili

da terzi

4.1 Posti mensa 90 90

4.2 Posti letto / /

4.3 Postazioni

informatiche

30 30

4.4 Posti studio 90 90

5. Verifica di coerenza con il sistema formativo superiore dell’Europa

Mezzi da acquisire

5.1 Coerenza dell’iniziativa con il processo di armonizzazione Europea del Sistema di Istruzione superiore.

L’iniziativa si dimostra coerente con il processo di armonizzazione europea del Sistema di Istruzione Superiore.

E’ infatti impostata secondo il criterio dell’accessibilità mediante diploma di scuola secondaria superiore o titolo

europeo equivalente

5.2 Integrabilità dell’iniziativa nel sistema omogeneo dei cicli universitari di primo, secondo e terzo livello.

L’iniziativa è impostata secondi i vigenti criteri organizzativi dei cicli universitari e risulta pertanto pienamente

integrata nel sistema omogeneo dei cicli universitari.

6. Valutazione dell’organizzazione dei corsi e delle richieste del mercato del lavoro

Per ciascuna proposta deve essere esposta l’organizzazione curricolare prevista ed in particolare:

6.1 Sistema di crediti didattici

Primo anno

Il primo anno è dedicato alle conoscenze e alle capacità necessari per definire e identificare i principali fattori di rischio

per l’igiene e per la sicurezza, nei diversi ambienti di applicazione di pertinenza del tecnico di prevenzione: ambiente di

vita, ambiente di lavoro, alimenti e bevande, sanità pubblica e veterinaria, all’interno del contesto dei servizi di

prevenzione del Dipartimento di Azienda Sanitaria Locale, del servizio territoriale dell’Arpa (e dei servizi di

prevenzione delle imprese).

Pertanto i corsi integrati dovranno offrire le basi scientifiche utili sia per l’identificazione dei fattori di rischio di diversa

natura (chimica, fisica, biologica, psicosociale) sia per la comprensione dei processi etiopatogenetici attraverso cui i

fattori di rischio provocano un danno sia per l’apprendimento del metodo della valutazione e della gestione dei rischi.

Una parte dei corsi integrati dovrà essere dedicata ad attività di esercitazione sul campo per preparare il discente

all’utilizzo delle principali fonti informative per l’identificazione del rischio.

Secondo anno

Il secondo anno si concentra sulle conoscenze e sulle abilità necessarie per condurre una corretta analisi dei meccanismi

di generazione dei fattori di rischio e una ricerca delle soluzioni appropriate, nelle principali filiere produttive e

ambientali di competenza dei servizi di prevenzione, con particolare attenzione alla realtà piemontese.

I corsi integrati devono quindi fornire le conoscenze tecniche sugli aspetti tecnologici ed organizzativi dei cicli di

funzionamento delle imprese, delle città, e dei servizi, e delle matrici ambientali, da cui nascono le esposizioni ai fattori

di rischio. Una parte dei corsi integrati dovrà essere dedicata ad attività di esercitazione sul campo per preparare il

discente all’ analisi pratica dei cicli produttivi onde identificare i meccanismi di generazione delle esposizioni, e poi

identificare le soluzioni

Terzo anno

Nel terzo anno il corso si applica all’apprendimento delle conoscenze e abilità necessarie alla gestione del rischio,

attraverso il controllo, la vigilanza, e la promozione della prevenzione, stando all’interno del servizio di prevenzione.

Per questo scopo i corsi integrati hanno il compito di preparare le basi conoscitive e metodologiche per formare il ruolo

professionale di chi nelle società è chiamato a fare vigilanza, controllo ed educazione per la prevenzione della salute.

Analogamente sia le esercitazioni dei corsi integrati sia il tirocinio sul campo dovranno fornire adeguate occasioni

pratiche di preparazione delle abilità e delle attitudini necessarie per affrontare le principali situazioni di gestione del

rischio in casi ordinari e programmati e in condizioni di emergenza.


28.02.2005 384

In accordo con quanto premesso, alle attività formative di base sono stati attribuiti 24 crediti, alle attività formative

caratterizzanti 76, alle attività formative affini o integrative 20, alle attività a scelta della sede 31, alle attività a scelta

dello studente 9, alle prove finali 8, alle lingue straniere 3, al tirocinio 9.

Ogni corso integrato dedicherà una quota significativa dei propri crediti ad attività professionalizzanti, che saranno

curate attraverso la didattica di complemento affidata a docenti professionali. Il regolamento

didattico che verrà elaborato dal Consiglio del corso di laurea, non appena insediato, formalizzerà

con più precisione questo impegno per l'attività professionalizzante sul campo, indicando il numero

di ore di ogni CFU che saranno dedicate alla didattica pratica (indicativamente sette ore per CFU,

secondo quanto già elaborato dal comitato ordinatore interfacoltà che ha preparato la proposta). In

questo modo il corso di laurea in oggetto è progettato per assicurare il raggiungimento degli

obiettivi di apprendimento professionale non solo attraverso i 9 CFU di tirocinio ma anche

attraverso un monte ore equivalente a più di un quarto dei CFU di competenza dei corsi integrati

(corrispondenti a circa 25 CFU).

6.2 Modularità e flessibilità dei percorsi formativi

Il percorso formativo è stato concertato in modo da garantire un apprendimento integrato della parte

teorica e di quella applicativa fin dal primo anno. L’organizzazione modulare articolata sui corsi

integrati garantisce flessibilità al piano di studio dello studente permettendo anche di valorizzare i

crediti acquisiti per altri percorsi formativi pertinenti alla prevenzione, in particolare nella Facoltà di

Scienze M.F.N..

Saranno comunque identificate alcune aree formative con valore di propedeutiche, quali i corsi

integrati del primo anno rispetto a quelli conclusivi del terzo.

6.3 Stima della domanda del mercato del lavoro relativamente alla specifica formazione culturale e

professionale.

L’analisi del bacino di potenziale utenza del corso, condotta attraverso opportune consultazioni (cfr.

Verbali Commissione Paritetica del 26/11/02 e del 14/2/2003), ha dato risultati incoraggianti. Il

fabbisogno annuo dei Dipartimenti di Prevenzione delle ASL e dell’ARPA Piemontesi e della Valle

d’Aosta per la copertura dei posti vacanti e del turnover è situato intorno alle trenta unità annue. La

domanda poi potrebbe estendersi, poiché le figure professionali che si formeranno potranno trovare

spazio nelle imprese private, per i loro servizi di prevenzione e sicurezza.

Data 8 febbraio 2005

Data

Parere: Nucleo di Valutazione

Data Nota Pareri

Data Nota Pareri


28.02.2005 385

9.Parere bilancio consuntivo 2004

Il Preside ricorda che, ai sensi del Regolamento per l’Amministrazione, la Contabilità e la

Finanza, la Facoltà deve esprimere il parere sul bilancio consuntivo che sarà sottoposto

all’approvazione del Consiglio di Gestione nella riunione convocata per il giorno 7 Marzo 2005.

Viene distribuita la documentazione ed illustrato il bilancio.

La Facoltà unanime esprime parere favorevole al bilancio consuntivo 2004 .

11.Relazione Commissione Didattica

Il Preside illustra la relazione sull’attività didattica 2003/2004.

“La Facoltà di Scienze MFN, nell’a.a. 2003/04, ha mantenuto la vasta offerta formativa con

l’attivazione delle sue 10 lauree triennali in 8 classi, e 26 lauree specialistiche in 11 classi.

Corso di laurea Classe

LAUREE

Chimica Classe 21 Scienze e tecnologie chimiche

Fisica Classe 25 Scienze e tecnologie fisiche

Informatica Classe 26 Scienze e tecnologie informatiche

Matematica Classe 32 Scienze matematiche

Scienza dei materiali Classe 21 Scienze e tecnologie chimiche

Scienza e tecnologia per i beni Classe 41 Tecnologie per la conservazione e il restauro dei

culturali

Scienza e tecnologie chimiche per

beni culturali

l'industria e l'ambiente Classe 21 Scienze e tecnologie chimiche

Scienze biologiche Classe 12 Scienze biologiche

Scienze geologiche Classe 16 Scienze della terra

Scienze naturali Classe 27 Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura

LAUREE SPECIALISTICHE

Corso di laurea Classe

Biologia dell'ambiente e del lavoro Classe 6/S Biologia

Biologia sanitaria Classe 6/S Biologia

Biologia vegetale Classe 6/S Biologia

Neurobiologia Classe 6/S Biologia

Scienze Biomolecolari Classe 6/S Biologia

Conservazione e biodiversità

animale Classe 6/S Biologia


28.02.2005 386

Biotecnologie industriali Classe 8/S Biotecnologie industriali

Fisica delle interazioni

fondamentali Classe 20/S Fisica

Fisica ambientale e biomedica Classe 20/S Fisica

Fisica delle tecnologie avanzate Classe 20/S Fisica

Realtà virtuale e multimedialità Classe 23/S Scienze e Metodologie Informatiche

Logica computazionale Classe 23/S Scienze e Metodologie Informatiche

Sistemi per il trattamento

dell'informazione Classe 23/S Scienze e Metodologie Informatiche

Metodologie e sistemi informatici Classe 23/S Scienze e Metodologie Informatiche

Matematica Classe 45/S Matematica

Scienza dei Materiali Classe 61/S Scienza e Ingegneria dei Materiali

Metodologie Chimiche Avanzate Classe 62/S Scienze Chimiche

Chimica dell'ambiente e dei beni

culturali Classe 62/S Scienze Chimiche

Chimica clinica forense e dello

sport Classe 62/S Scienze Chimiche

Astrofisica e fisica cosmica Classe 66/S Scienze dell'Universo

Analisi e gestione dell'ambiente Classe 68/S Scienze della Natura

Evoluzione e diversità nei sistemi

naturali Classe 68/S Scienze della Natura

Evoluzione del comportamento

animale e dell'uomo Classe 68/S Scienze della Natura

Chimica per i prodotti e i processi

industriali Classe 81/S Scienze e Tecnologie della Chimica Industriale

Geologia applicata e ambientale Classe 86/S Scienze Geologiche

Scienze Geologiche Classe 86/S Scienze Geologiche

Inoltre ha collaborato alla realizzazione delle seguenti lauree interfacoltà:

Corso di laurea Classe

LAUREE TRIENNALI

Biotecnologie Classe 1 Biotecnologie

Comunicazione scientifica Classe 14 Scienze della comunicazione

Management dell'informazione e

della comunicazione aziendale Classe 17 Scienze dell'Economia e della gestione aziendale

Scienze strategiche Classe DS/1 Scienze della difesa e della sicurezza


28.02.2005 387

Scienze e turismo alpino Classe 27 Scienze e Tecnologie per l'ambiente e la natura

Scienze geografiche e territoriali Classe 30 Scienze Geografiche

Scienze motorie Classe 33 Scienze delle attività motorie e sportive

Tecniche della prevenzione

nell’ambiente e nei luoghi di

lavoro (abilitante alla professione

sanitaria di tecnico della

prevenzione nell’ambiente e nei

luoghi di lavoro)

Classe SNT/4 delle lauree in professioni sanitarie della

prevenzione

Biotecnologie molecolari

LAUREE SPECIALISTICHE

Classe 9/S Biotecnologie mediche, veterinarie e

farmaceutiche

Manager delle attività fisiche e Classe 53/S Organizzazione e gestione dei servizi per lo

sportive

Scienze e tecniche dello sport e

sport e le attività motorie

dell'allenamento Classe 75/S Scienza e tecnica dello sport

Scienze e tecniche delle attività Classe 76/ Scienze e tecniche delle attività motorie

adattate

Scienze strategiche e dei sistemi

preventive ed adattative

infrastrutturali DS/S Scienze della Difesa e della Sicurezza

Scienze strategiche e logistiche DS/S Scienze della Difesa e della Sicurezza

Scienze strategiche e politicoorganizzative

DS/S Scienze della Difesa e della Sicurezza

Scienze strategiche ed economicoamministrative

DS/S Scienze della Difesa e della Sicurezza

Scienze strategiche e delle

comunicazioni DS/S Scienze della Difesa e della Sicurezza

La Facoltà ha partecipato inoltre ai Master in Bioinformatica, in Comunicazione

Multimediale e in Meteorologia, alla Scuola Interateneo di Specializzazione per la formazione

degli Insegnanti della Scuola Secondaria ed alla Scuola di Specializzazione in Fisica Sanitaria.

E’ proseguita l'attività didattica per i seguenti corsi di laurea attivati secondo il vecchio

ordinamento: V anno per Informatica, Scienze Geologiche;

Alcuni dati sulla consistenza numerica della Facoltà sono riportati nella tabella seguente:

- Docenti della Facoltà

Personale di ruolo

Professori di I fascia 144

Professori di II fascia 133

Ricercatori 159

Assistenti R.E. 4

Totale 440

Personale a contratto

Professori a contratto 54

Esperti con funzioni


28.02.2005 388

di professore a contratto 25

Totale 79

Totale generale 519

- Insegnamenti 1045, di cui 10 a titolo retribuito, tenuti da personale di ruolo

79 tenuti da professori a contratto

- Settori scientifico disciplinari 58

- Laureati 696

- Studenti 5513

- Immatricolati 1343

Le azioni didattiche fortemente significative che sono state assunte nell’a.a. 2003/04

possono essere raggruppate in 3 grandi settori rivolti:

1. agli studenti che entrano all’Università

2. agli studenti che seguono i corsi universitari

3. ai laureati che devono entrare nel mondo del lavoro

Inoltre sono state intraprese azioni nel campo delle attività professionalizzanti, in collaborazione

con la Regione Piemonte, Scuole Superiori e Agenzie Formative (Progetti IFTS – Istruzione

Formazione Tecnico Professionale) ed è stata intensificata l’attività con il Comune di Verbania.

La Facoltà partecipa ai progetti didattici speciali Campus One (Fisica e Scienza dei Materiali)

Direttiva Biennale Regionale per il Rafforzamento delle Lauree Professionalizzanti di I livello

(corsi di laurea in Chimica, Informatica, Scienza e Tecnologia per i Beni Culturali, Scienza e

Tecnologie Chimiche per l’Industria e l’Ambiente, Scienze Biologiche).

I corsi di laurea in Chimica, Chimica Industriale e Scienze Biologiche sono stati ammessi,

dall’anno 2002/03, al progetto Campus-like. Si tratta di corsi di laurea che, analogamente ai corsi

CampusOne, sono stati ammessi dalla CRUI alla sperimentazione didattica prevista dalla riforma, in

quanto risultano strutturati per adeguarsi a questo modello. Infatti essi presentano nella fase iniziale

le caratteristiche richieste (relative al numero di docenti, studenti, ecc.) e accettano di rispondere ai

requisiti obbligatori previsti da CampusOne nei percorsi formativi.

Nell’anno 2003/04 si è consolidata l’attuazione del progetto, già iniziato lo scorso anno, del

carico didattico on line per i docenti della Facoltà, che ha consentito una più puntuale

programmazione e distribuzione degli impegni, anche tenendo conto di quanto stabilito dal Senato

Accademico nelle delibere del 5 novembre 2001, 20 gennaio 2003 e 5 aprile 2004, relative

all’impegno orario dei professori (90-120 ore) e dei ricercatori (60-90 ore). Il progetto consente

inoltre la compilazione dei registri delle lezioni on line, sempre al fine di migliorare la gestione ed il

controllo dell’attività didattica.

Vengono esaminate qui di seguito le singole attività della Facoltà rivolte agli studenti

1. Azioni rivolte agli studenti che entrano all’Università

Test di ingresso per i corsi a numero programmato


28.02.2005 389

I corsi di aurea in Scienza e Tecnologia per i Beni Culturali e Scienze Biologiche sono a

numero programmato (rispettivamente 40 e 250 studenti ammessi al I anno)

Si riportato alcuni dati relativi ai test di ammissione.

Scienza e Tecnologia per i Beni Culturali

Al test di ammissione all’a.a. 2003/04, effettuato il 26 settembre 2003, si sono presentati 64

studenti su 66 iscritti. Gli iscritti sono stati 33 studenti a tempo pieno, 3 a tempo parziale, 3

trasferiti, 1 straniero.

Scienze Biologiche

Al test di ammissione all’a.a. 2003/04, effettuato l’11 settembre 2003, erano iscritti 450 candidati di

cui 404 si sono presentati alla prova. 227 non erano in possesso dei requisiti minimi di chimica e

128 dei requisiti minimi di matematica. 165 si sono iscritti e dopo i corsi propedeutici di chimica e

matematica il 90% degli iscritti era in possesso dei requisiti minimi di matematica e chimica.

Test di Accertamento dei Requisiti Minimi (TARM)

Il Test di Accertamento dei Requisiti Minimi per gli altri otto Corsi di Laurea di I livello ad accesso

libero della Facoltà è stato sostenuto complessivamente da 1197 persone e 51 di queste l’hanno

sostenuto due volte (alcuni presso la scuola di provenienza e presso le sedi universitarie, altri hanno

ripetuto il test nelle sedi universitarie in due distinte sessioni).

I test sostenuti presso le scuole superiori convenzionate nei mesi di maggio e giugno sono stati 324,

quelli presso le sedi universitarie a settembre 914.

710 studenti (il 59% sui 1197 totali) si sono successivamente immatricolati nei Corsi di Laurea in

questione (specificamente, il 74% di coloro che hanno sostenuto il TARM presso l’Università e

l’11% di coloro che lo hanno sostenuto presso la scuola di provenienza). Gli immatricolati in questi

stessi Corsi di Laurea per questo a. a. sono in totale 872: l’81% degli immatricolati ha sostenuto il

TARM. Altri 10 immatricolati (1%) erano esonerati dal TARM essendo in possesso del Certificato

di Eccellenza rilasciato dalla scuola di provenienza.

Per la prima volta nel 2004 gli studenti risultati insufficienti nel TARM lo hanno ripetuto in una

seconda sessione. A questo proposito si deve tener presente che i test sottoposti per alcuni CdS

differivano dallo schema utilizzato fino alla scorso anno, e precisamente quelli per i cinque CdS

(Chimica, Chimica Industriale, Fisica, Matematica, Scienza dei Materiali) per i quali erano previsti

gli incentivi ministeriali ex. DM198/03. Per questi cinque CdS il test è stato riformulato con una

scelta di domande che presentasse una distribuzione più ampia di difficoltà (complessivamente,

quindi, il test risultava più selettivo rispetto agli anni precedenti). Per i restanti tre CdS, lo schema è

rimasto invariato rispetto allo scorso anno.

Rapporti con la Scuola Superiore

L’attività dell’a.a. 2003/2004 si è sviluppata lungo le linee direttrici degli anni precedenti con un

potenziamento delle iniziative volte alla diffusione della cultura scientifica e alla promozione

dell’interesse per la scienza presso studenti di tutti i livelli ed età.

Le attività con le scuole dell’accordo

L’accordo ha come scopo primario quello di favorire attività di orientamento stabili tra

Ateneo e Scuole Secondarie Superiori, finalizzate a:

- coinvolgere maggiormente la Facoltà e le Scuole Secondarie Superiori rispetto alle procedure di

accesso ai corsi di laurea (secondo il disposto del DM 509/99 ex art.6)

- rendere più coerente il percorso formativo in uscita dalla Secondaria Superiore con l’offerta

formativa dei corsi di laurea della Facoltà di Scienze MFN.


28.02.2005 390

Le Scuole piemontesi che hanno aderito all’Accordo sono 54, di varia tipologia d’indirizzo ma con

prevalenza liceale.

Per l’organizzazione e la gestione delle attività previste dall’Accordo, il Progetto si è avvalso di un

Comitato Organizzatore, formato dal Preside e da docenti della Facoltà di Scienze MFN, da un

rappresentante dell’UTS orientamento e da un rappresentante della SIS.

L’attività progettuale è stata promossa e sostenuta lungo tre direzioni:

1. accertamento dei requisiti minimi (TARM) richiesti dalla Facoltà di Scienze MFN e criteri

di rilascio della certificazione di eccellenza nell’ambito scientifico da parte delle singole

Istituzioni Scolastiche;

2. riconoscimento, da parte dei vari corsi di studi della Facoltà di Scienze MFN di crediti

universitari acquisibili dagli studenti durante la frequenza delle Scuole Secondarie Superiori

firmatarie dell’Accordo;

3. offerta formativa ed aggiornamento disciplinare da parte della Facoltà di Scienze MFN in

collaborazione con la Commissione Orientamento della Facoltà.

Riconoscimento di crediti e attività pre-universitarie (APU)

Il riconoscimento di crediti e attività pre-universitarie (APU) è riportato nella tabella che segue

insieme con la statistica degli istituti di provenienza degli studenti che nell’a.a. 2003/04 hanno

chiesto e ottenuto il riconoscimento di crediti.

Totale

richieste

accolte

137

Conoscenze

inglese

Conoscenze

francese

Attività riconosciute

Conoscenze

informatiche

Corsi specifici, titoli di studio ecc

114 9 32 19

Tecnico

profess.

Istituti di provenienza

Classico scientifico Linguistico

geometri

ragionieri

17 23 82 5 3 7

altro

Attività di Orientamento

E’ proseguita l’attività di orientamento svolta dalla Facoltà, che viene qui di seguito riassunta:

Attività ordinaria:

• Partecipazione alle "Giornate per l'Orientamento" organizzate dall'Ateneo in occasione delle

preiscrizioni ministeriali e delle immatricolazioni.

• Organizzazione di "Porte Aperte": visite alle sedi ed alle strutture didattiche e scientifiche

dei Corsi di Studio della Facoltà di Scienze MFN , sotto la guida di tutor, per una breve

visita illustrativa. Il numero di visitatori di porte aperte 2004 ha superato le 2000 persone.

• Incontri di orientamento presso scuole superiori.

• Distribuzione nelle scuole superiori, mediante "stand dell'Orientamento" gestiti da studenti

part-time della Facoltà opportunamente formati, del materiale cartaceo e informatico

predisposto dalla Commissione.

• E’ attivo l’Ufficio Informazioni - SCIENZE INFORMA, Corso Massimo d'Azeglio, 60/H - 10126 Torino.

Il progetto "La scienza dal vivo"


28.02.2005 391

Ideato e promosso dalla Commissione Orientamento e cofinanziato da MIUR, Università di Torino-

Regione Piemonte, Provincia di Torino (Ce.Se.Di.), Comune di Torino, Associazione Subalpina

Mathesis, Fondazione Palazzo Bricherasio si prefigge i seguenti scopi:

• rendere concreto il principio di continuità scolastica ponendo le prime basi per instaurare un

filo diretto tra Scuola e Università.

• rendere “viva” l’immagine della Scienza tra gli studenti della Scuola, ad iniziare dai bambini

della scuola elementare per arrivare fino ai ragazzi della scuola superiore.

Il ricco programma di iniziative riguarda una serie di laboratori, mostre, spettacoli, ecc., che si sono svolti presso i dipartimenti universitari.

Biologia

Laboratorio B1: Il mondo dei funghi – 22-30 aprile 2004

Laboratorio B2: Il linguaggio della ricerca – 22-30 aprile 2004

Chimica

Laboratorio C1: Degradare gli inquinanti con la luce – febbraio-aprile 2004

Laboratorio C2: Introduzione alla spettroscopia – 6-13-20 febbraio, 5 marzo 2004

Laboratorio C3: Dal macro al micro, come interagire con le molecole – febbraio-marzo 2004

Conferenza-Spettacolo: La magia della chimica – 26/2/04

Fisica – tutti dal 10 marzo al 7 aprile 2004 – anche sul sito http://studiarefisica.ph.unito.it

Laboratorio F1: Esperienze di Fisica classica

Laboratorio F2: Nel mondo delle particelle elementari

Laboratorio F3: Uno sguardo al mondo dei quanti

Scienza dei Materiali

Laboratorio SM1: Uno sguardo all'interno della materia: dalla realtà quotidiana al mondo degli

atomi, attraverso il microscopio e il computer - 25 marzo, 1 aprile,22 aprile, 29 aprile 2004

Laboratorio SM2: Dalle polveri ai vetri colorati: imparare a manipolare la materia - 5, 12, 19

febbraio, 4 marzo 2004

Laboratorio SM3: Tecniche di caratterizzazione dei materiali - da Marzo a Giugno 2004

Matematica

Laboratorio M: Le forme della matematica - da Febbraio a Giugno 2004

anche sul sito http://www2.dm.unito.it/matematica/checosela.html

Mostra Riflessioni & Riflessioni: dal 17/4 al 21/5 2004, alla Biblioteca di Matematica; promossa dal Dipartimento di

Matematica e dalla Mathesis.

L’iniziativa “Prenota la lezione”

È un’iniziativa dell’ufficio Orientamento dell’Ateneo pubblicizzata sul sito dell’orientamento

dell’Ateneo, a cui la facoltà ha aderito fornendo una lista di seminari e dei relativi docenti, coi quali

le scuole interessate prendono contatti direttamente attraverso un modulo che si compila

direttamente e si invia all’ufficio Orientamento dell’Ateneo

Il Giornalino “Scienza dal vivo” della Facoltà di Scienze MFN

E’ stato dedicato alla scuola media ed è uscito accompagnato da un video con la presentazione e

ripresa dal vivo di esperimenti adatti al livello della Scuola Secondaria di primo grado.

Progetti Elites

Nel 2003/04 sono stati svolti due progetti rivolti agli studenti “eccellenti” di liceo, chiamati

“progetti elites”, con lo scopo di orientamento formativo verso corsi di laurea della facoltà. I corsi

sono stati due, in entrambi i casi l’iniziativa è partita dalla scuola secondaria.

1. Incontri di matematica per studenti del III anno del Liceo classico Cavour di Torino: si

sono svolti presso il liceo stesso, dal 9 ottobre 2003 al 30 gennaio 2004, per un totale di 14

incontri e 84 ore di lezione, tenuti dai proff. Arzarello, Caldiroli, Ferrarese, Magnano,

Robutti e Roggero su temi avanzati di matematica,


28.02.2005 392

2. Incontri di matematica, fisica, chimica e biologia per 80 studenti del IV anno del Liceo

Scientifico Galileo Ferraris di Torino selezionati fra quelli che non avevano debiti da

ricuperare. La progettazione e organizzazione è stata svolta prevalentemente dall’IRRE

Piemonte (prof. Barbero), il supporto finanziario è stato fornito dalla Provincia di Torino.

Gli incontri si sono svolti presso i dipartimenti universitari, gli incontri di Fisica e di

Matematica in gennaio 2004, quelli di Chimica e Biologia in marzo 2004. Gli incontri si

sono svolti in due turni, ciascuno era di nove ore in tre mattine consecutive e riguardava

40 studenti.

3. Incontri progetto “Matematica applicata” svolti presso l’ITIS Maxwell in collaborazione

con Altair Engineering s.r.l. Orbassano (TO). Si tratta di un corso di 30 ore, rivolto a

studenti dell’ultimo anno, sull’uso di software applicativo per il disegno e il calcolo di

superfici e forme geometriche.

Pontescienze

È un progetto MIUR-U.S.R. (Ufficio Scolastico Regionale) per un gruppo di circa 30 Istituti

Tecnici (ITI, ITC e ITG) che hanno aderito. Si tratta di preparare dei “moduli di accompagnamento

all’università” per gli studenti dell’ultimo anno di Istituti Tecnici, per sperimentare la transizione,

prevista dalla legge 053 della riforma Moratti, verso il Liceo Tecnologico o Economico.

Sono previsti due tipi di moduli, moduli di “orientamento e riallineamento” e moduli di

“approfondimento e accentuazione”. I primi riguardano argomenti che lo studente dovrebbe

conoscere e servono soprattutto per un ricupero dei requisiti minimi in vista dell’accesso a una

facoltà universitaria di tipo scientifico o economico, i secondi sono temi avanzati, svolti in modo

approfondito rispetto al normale livello dell’istituto tecnico e con impostazione più simile a quella

universitaria.

La Facoltà di Scienze è stata la prima facoltà ad aderire al progetto nel giugno 2003,

successivamente si sono aggiunte le facoltà di Economia e di Agraria e quelle di Architettura e

Ingegneria del Politecnico.

La progettazione è terminata a maggio 2004; il bando è stato presentato in luglio per l’approvazione

da parte del MIUR.

Se approvato e finanziato, verrà avviata nel 2004/05 la sperimentazione presso alcune classi degli

istituti tecnici che hanno aderito.

“Corso Tutor per l’insegnamento scientifico”

Promosso dall’U.S.R., in collaborazione con la Facoltà di Scienze MFN e con la Facoltà di Scienze

della Formazione, ha lo scopo di creare in Piemonte una rete di tutor che collaborino sul territorio

con gli Enti che promuovono l’insegnamento e la diffusione della cultura scientifica (Ufficio

scolastico regionale del Piemonte – Università degli studi – IRRE – Science Center –Museo di

Scienze Naturali - Comuni – Provincia di Torino – Regione, etc.), e, in generale, per i compiti

previsti all’articolo 5ed in particolare quelli del punto g della Legge 28 marzo 2003, n. 53.

Destinatari: Quaranta docenti in servizio nella scuola piemontese cultori delle discipline

matematiche e/o scientifiche motivati a svolgere la funzione di tutor.

Iniziative varie a cui partecipa a vario titolo la Facoltà direttamente o attraverso il suo personale

docente

- Stage di Fisica a Mompellato: stage di tre giorni per studenti dell’ultimo anno di liceo

scientifico, organizzato dall’AIF (Associazione degli Insegnanti di Fisica) in collaborazione con

i Dipartimenti di Fisica e la SIS, si tiene presso la Casa Alpina di Mompellato (colle del Lys) in

due turni dal 29-31 marzo e 1-3 aprile 2004


28.02.2005 393

- Stage di Matematica a Pragelato: stage di una settimana per studenti di liceo scientifico,

organizzato da insegnanti di matematica in collaborazione con la Mathesis e la SIS, si tiene

presso una residenza alpina di Pragelato in giugno 2004

- Laboratori viaggianti di chimica: nell’ambito delle attività promosse da Torino Scienza

(Provincia di Torino); docenti impegnate: R. Carpignano, G. Cerrato, 9 e 29 marzo 2004

- Progetto Valutascienza, in collaborazione con l’U.S.R., il MIUR e l’IRRE: esame delle prove di

scienze INVALSI di Scienze dell’a.s. 2002-2003.

- Seminario e incontri per la formazione iniziale e continua degli insegnanti elementari, in

collaborazione con il C.L. in Scienze della Formazione Primaria, gennaio-aprile 2004

- Convegno “Incontri con le scienze- Il piacere e lo stupore” Verbania 12-14 novembre 2004; la

Facoltà ha contribuito all’organizzazione del convegno e alla conduzione dei laboratori

interattivi di Chimica, Fisica, Scienze della Vita, Scienze della Terra.

- Settimana della cultura scientifica: collaborazione alle attività di laboratorio e conferenze

presso i licei Copernico e Segrè di Torino e il liceo Monti di Chieri. Inoltre presso il

Dipartimento di Biologia Animale e dell’Uomo, il CentroScienze di Torino ha svolto attività di

estrazione di DNA per le scuole medie e superiore in collaborazione con il corso di studi in

Scienze Biologiche.

Per quanto riguarda l’attività di tutorato strettamente legata all’orientamento una parte

importante è stata svolta dai docenti che hanno partecipato a varie manifestazioni ed incontri e da

5 studenti part time appositamente istruiti.

2. Azioni rivolte agli studenti che seguono i corsi universitari

Aule e laboratori

Con l’anno 2003 la Facoltà ha concluso il piano di rinnovamento e potenziamento

quadriennale (relativo al periodo 2000 – 2003) delle attrezzature didattiche di laboratorio che è stato

rivolto in particolare alle lauree triennali, con l’obiettivo, largamente realizzato, di far acquisire alla

didattica di primo livello un carattere professionalizzante. Nel 2004 la Facoltà ha varato un nuovo

piano triennale con uno stanziamento annuale di € 125.000,00 che ha già permesso interventi

significativi a favore dei corsi di studi, sia triennali che specialistici, in:

- Fisica (manutenzione laboratori, rinnovo e potenziamento dell’aula informatica),

- Scienza dei Materiali (aggiornamento hardware e software del microscopio elettronico a

scansione – SEM),

- Scienza e Tecnologia per i Beni Culturali (potenziamento dei laboratori interdisciplinari –

microscopio per Biologia Vegetale),

- Scienze Biologiche (potenziamento delle attrezzature per esercitazioni delle lauree

specialistiche – microscopi, telecamera, spettrofotometri, termociclatore, incubatore tra le più

significative),

- Scienze Geologiche (acquisto apparecchio di taglio diretto su terre, completo di accessori e

software interpretativo).

Sono inoltre stati finanziati interventi a favore di laboratori utilizzati da più corsi di studi, in

particolare:

- Scienze Naturali- Scienze Geologiche (gestione didattica del microscopio elettronico)

- Scienze Biologiche-Scienze Naturali (attuazione prima parte del vasto progetto

interdisciplinare relativo al Laboratorio di Biologia Computazionale.

Si deve inoltre ricordare che, nella seconda metà dell’anno 2004, è stato completato dalla

Commissione Laboratori un ampio ed articolato progetto per il quale si è richiesto un cofinanziamento

dalla Compagnia di San Paolo.


28.02.2005 394

Servizio Reference

Uno sforzo notevole della Facoltà, anche dal punto di vista finanziario, ha riguardato il

servizio reference per tutte le biblioteche (ad eccezione della Biblioteca Chimica), per consentire

l’accesso degli studenti in un orario il più possibile ampio, anche in carenza di personale

strutturato.

Messa in Qualità dei Corsi

Nel corso del 2004 è stato ottenuto l’accreditamento regionale nell’ambito della Direttiva

Biennale per il Rafforzamento delle Lauree Professionalizzanti dai Corsi di Studi in:

- Scienze Biologiche e Scienza e Tecnologia per i Beni Culturali (febbraio 2004)

- Chimica, Fisica, Scienza dei Materiali (maggio 2004)

I suddetti corsi di studi hanno proseguito la loro attività rivolta al miglioramento costante della

didattica, attraverso la programmazione, il monitoraggio sui risultati ottenuti, l’intervento rapido

sulle criticità.

Nella medesima direzione, con l’intento di arrivare alla certificazione entro tempi brevi (inizio

2005) hanno lavorato i CCS in Chimica, Chimica Industriale, Fisica, Informatica, Scienza dei

Materiali, Scienze Geologiche, Scienze Naturali. Il CCS in Matematica ha previsto di avviare i

lavori per l’accreditamento nel corso del 2005.

La Facoltà ritiene che la messa in qualità dei corsi sia uno dei suoi obiettivi di grande

importanza, obiettivi da raggiungere ma soprattutto da mantenere e migliorare, per il quale

continuerà ad investire risorse e personale.

Progetto Erasmus-Socrates

L’impegno della Facoltà è stato inoltre rivolto al progetto Erasmus-Socrates: la possibilità

offerta agli studenti di essere ospitati presso le più importanti Università Europee rappresenta una

utile e proficua esperienza di studio.

Anche l’anno scorso gli studenti, appartenenti alla Facoltà di Scienze M.F.N, che hanno usufruito

delle borse Erasmus-Socrates sono rientrati molto entusiasti e soddisfatti dell’esperienza all’estero.

In taluni casi, alcuni studenti hanno richiesto il prolungamento del soggiorno anche senza la borsa

di studio, al fine di approfondire i loro studi.

Purtroppo molte borse non sono state assegnate come si è verificato negli anni passati. Una delle

cause è in parte la scarsa conoscenza di tale progetto da parte degli studenti, ma soprattutto il limite

principale è costituito dall’esiguità dell’importo previsto della borsa, che richiede allo studente e

alla famiglia un grosso sforzo economico per poter soggiornare all’estero. A questo fine la Facoltà

ha stanziato un’integrazione alle borse, che tuttavia non raggiungono cifre sufficienti ad estendere

la possibilità di partecipare agli scambi Socrates-Erasmus anche agli studenti meno abbienti.

Tutorato e sostegno alla didattica

Per quanto riguarda l’attività di tutorato si deve rilevare che solo quattro docenti della Facoltà

hanno optato per il tempo definito, pertanto in gran parte è stata svolta dai docenti e dalle

commissioni didattiche dei vari corsi di studi in modo capillare ed estremamente diffuso. Inoltre la

Facoltà per l’anno accademico 2003/2004 si è avvalsa della collaborazione di 127 Tutori: 85

collaboratori a tempo parziale (borse di studio conferite ai sensi dell’art. 13 della Legge 390 del

1991 – studenti part-time) e 42 contratti a laureati ai sensi dell’art. 33 lettera E dello Statuto

dell’Università di Torino.


28.02.2005 395

Nella tabella che segue è riportata la ripartizione tra i vari corsi di laurea.

Studenti part-time Laureati a contratto

- CHIMICA e

CHIMICA INDUSTRIALE --- - 9 ___

- FISICA 24 5

- INFORMATICA 26 10

- MATEMATICA 7 2

- SCIENZA MATERIALI 2 5

- SCIENZE NATURALI 4 6

- SCIENZE BIOLOGICHE 17 5

- SCIENZE GEOLOGICHE 4

- SC. E TURISMO ALPINO 1

Inoltre, con fondi messi a disposizione dal MIUR nell’ambito del piano triennale 2001-2003, la

Facoltà ha avuto la possibilità di affidare alle dr. Beatrice Mautino e Viviana Patti, speciali compiti

di supporto ai docenti nello svolgimento del tutorato, anche con l’apertura di uno sportello presso il

Servizio Scienze Informa della Facoltà, operativo nel periodo appena precedente le iscrizioni. Per lo

svolgimento dei loro lavoro le dr. Mautino e Patti erano state formate con un apposito corso di

formazione per tutor, al quale hanno partecipato anche docenti dei vari corsi di laurea, organizzato a

cura del prof. Peirone, responsabile per il tutorato del nostro Ateneo.

Il modello di tutoraggio individuale, già attuato l’anno precedente da Scienze Biologiche, è stato

attuato nel 2003/04 anche da Fisica, Informatica, Matematica.

Sostegno agli studenti per lo studio delle lingue straniere ed in particolare dell’inglese

E’ proseguito l’uso del Scientific English Test (SET), l’esame di Inglese Tecnico-Scientifico per via

telematica interamente allestito dalla Facoltà, con la collaborazione del CLIFS, per l’accreditamento

di 2, 3 o 4 CFU (a seconda dei regolamenti didattici dei vari CCS). Per il secondo anno si sono

avvalsi di questo test i Corsi di Laurea di I livello in Matematica, Fisica, Scienze Biologiche,

Scienza dei Materiali, Chimica. Il test consta di 80 domande a risposta multipla chiusa per la

verifica delle conoscenze grammaticali, sintattiche e lessicali, tratte da un repertorio comune a tutti i

Corsi di Laurea, seguite da un numero variabile di domande (16 o 24, a seconda del totale di CFU

da accreditare) relative alla lettura di testi in lingua, con repertori distinti per i diversi Corsi di

Laurea. Durante quest’anno accademico si è proceduto ad una revisione completa della parte

comune del test, ad opera della prof. Luisa Bozzo, e all’integrazione delle parti specifiche anche per

tutti gli altri Corsi di Studio della Facoltà, ad opera di 10 esperti disciplinari designati dai CdS e con

la revisione successiva da parte della lettrice Dott. Kathy Metzger e della Responsabile parte B del

SET prof. Jeanette Nelson. Il test integrato entrerà tuttavia in funzione nell’a.a. 2004/05, sia per la

necessità di adeguamento del software, sia per l’opportunità di non variare lo strumento di

valutazione in corso d’anno.

L’esame è stato sostenuto fra il 1/10/03 e il 30/9/04 da 167 studenti di Scienze Biologiche, 89 di

Fisica, 109 di Matematica, 15 di Scienza dei materiali e 30 di Chimica.

Sostegno agli studenti disabili

La Facoltà ha istituito 6 borse per studenti part-time finalizzate a favorire gli studenti

disabili nella frequenza delle lezioni, dei laboratori ed in tutte le attività didattiche.

3. Azioni rivolte ai laureati che devono entrare nel mondo del lavoro


28.02.2005 396

Job Placement – Stage

Il servizio di job placement della Facoltà di Scienze M.F.N. ha continuato la sua attività

assumendo un’importanza sempre più incisiva.

Nato nel 1997 (poco prima della legge che ha disposto in materia: la 196/97), nel 2003/04 è

stato fortemente potenziato con l’approvazione e attuazione del primo anno del Progetto “Servizio

di JP e promozione stage” nell’ambito della Direttiva Biennale di rafforzamento delle lauree

professionalizzanti di primo livello In questo senso, ed in costante riferimento con la legislazione di

riforma del sistema universitario (DM 509/99) e con le disposizioni della nuova normativa “Biagi”

sulla riforma del mondo del lavoro, l’ufficio di JP ha potuto stringere un numero crescente di

contatti con nuove imprese ed enti pubblici e privati del tessuto produttivo piemontese e italiano, e

accendere nuove collaborazioni finalizzare all’attenuazione del gap tra la domanda di

professionalità proveniente dalle aziende e l’impostazione dei percorsi formativi universitari. In

questo modo si è potuto allargare il bacino di utenza ed avviare un maggior numero di stage

formativi che hanno permesso agli studenti in corso di acquisire i CFU necessari per il

conseguimento del titolo di studio e hanno creato nello stesso tempo occasioni di

professionalizzazione e di formazione concretamente collegata alla qualificazione professionale

degli studenti e dei neo-laureati. In particolare, nell’anno 2004 gli stage avviati sono stati 374, e il

numero di nuove convenzioni attivate è di 123.

L’ufficio di JP ha, come già evidenziato, potenziato le occasioni di contatto con le aziende

attraverso una costante attività di pubbliche relazioni ed una costante partecipazione a convegni,

incontri e saloni. Particolarmente significativa, tra le altre, la partecipazione dell’ufficio di JP al 1°

Expo dell’educazione e del lavoro tenutosi alla Fiera di Milano nei giorni 27-30 aprile 2004,

preziosa occasione di confronto con enti di istruzione, formazione e servizi al lavoro, pubblici e

privati. Ulteriore occasione per la creazione di fertili contatti con aziende di rilievo nel panorama

imprenditoriale nazionale, è stata la presenza al Salone del lavoro e della formazione “Carriera &

Futuro”, tenutosi nei giorni 21 e 22 maggio 2004 presso il Lingotto Fiere di Torino. Notevole

opportunità di incontro tra Università e mondo del lavoro, la manifestazione ha dato modo all’

ufficio di JP di rendersi visibile attraverso la costante presenza nello stand allestito dall’Università

degli Studi di Torino, e di interagire con imprese determinate ad offrire opportunità di stage e di

inserimento a studenti, laureandi e laureati. L’ufficio di JP ha inoltre preso parte, nei giorni 1-2

luglio 2004, al 3° workshop Università/Industria organizzato dall’ATA (Associazione Tecnica dell’

Automobile) presso il Centro Ricerche Fiat di Orbassano (To). L’iniziativa, finalizzata a valutare il

trend delle forme di collaborazione tra Università, Centri di ricerca pubblici e privati e Industria, ha

costituito una valida occasione di incontro per manifestare unità di intenti e per rafforzare la volontà

di collaborazione e integrazione tra mondo accademico e mondo industriale, ai fini di un più facile

inserimento dei giovani laureati nel mondo del lavoro. Vale ancora la pena di ricordare la costante

partecipazione dell’ufficio di JP all’iniziativa di Ateneo “Che impresa l’impresa!”, realizzata

nell’ambito delle attività della Funzione “Dal Diritto allo Studio al Mondo del Lavoro”, e

finalizzata, attraverso incontri a cadenza settimanale, alla creazione di opportunità di contatto

diretto tra Università, realtà imprenditoriale ed operatori di settore.

A questo proposito si è rivelata di importanza fondamentale, nell’economia e nello sviluppo

della gestione del servizio di JP nell’ambito del progetto proposto, l’occasione fornita dalla

Direttiva Biennale di potersi avvalere da parte dell’ufficio di JP della collaborazione di due unità in

più di personale di categoria D per migliorare e incrementare il collegamento Università-mondo del

lavoro. L’utilizzo di queste nuove risorse ha aumentato considerevolmente le opportunità di

contatto con le aziende attraverso un’opera di partecipazione alle manifestazioni di settore e di

costante cura e reperimento di occasioni di contatti col mondo produttivo, ed ha altresì contribuito

al miglioramento e allo sviluppo della automazione attraverso web dei servizi per gli studenti e per

le aziende. La conseguenza diretta di questo tipo di attività è stato un aumentato grado di visibilità

dei servizi della Facoltà di Scienze MFN e dei propri percorsi formativi, nonché l’aumento del

numero degli stage presso nuove aziende e della richiesta da parte delle aziende di pubblicare sul


28.02.2005 397

sito del JP annunci per offrire opportunità formative o professionalizzanti coerenti con le materie

studiate presso la Facoltà di Scienze MFN e altrettante offerte di stage.

Il servizio di JP ha, inoltre, potuto migliorare considerevolmente il proprio precedente

standard tecnico-operativo e la profondidella propria azione anche attraverso lo sviluppo e il

potenziamento del sito web e delle metodologie informatiche.

Il rinnovamento della pagina web del servizio di JP ha consentito ad aziende, studenti,

neolaureati, docenti e operatori del settore di accedere a servizi finalizzati all’avvio di stage

formativi e allo scambio di domanda e offerta di lavoro qualificato e coerente con i percorsi

formativi universitari.

Particolarmente significativi, fra i vari servizi approntati, le interrogazioni delle basi dati dei

neolaureati, delle aziende e della bacheca elettronica degli annunci provenienti dalle aziende, al fine

di realizzare un contatto diretto tra domanda e offerta; l’ assegnazione di un’utenza (ID e password)

a tutte le aziende per l’accesso e la consultazione dei dati dei neolaureati nel rispetto della legge

sulla privacy; l’interrogazione della base dati delle ricerche in corso nei Dipartimenti della Facoltà

tramite parole chiave; l’accesso a una “bacheca elettronica” aggiornata in tempo reale contenente

gli avvisi e le offerte di stages da parte di aziende/enti.

Azione AlSci (Alumni di Scienze)

Al fine di favorire le opportunità degli ex allievi della Facoltà di Scienze nel corso del 2004

è proseguito lo studio per il miglioramento delle banche dati, in stretto collegamento con quanto

riportato alla voce Job Placement, sia per quanto riguarda l’occupazione che per l’eventuale

aggiornamento scientifico-professionale.

E’ infine da sottolineare che le azioni rivolte agli studenti che entrano all’Università, a quelli che

seguono i corsi universitari e ai laureati che devono entrare nel mondo del lavoro hanno un valido

supporto nella struttura di Scienze Informa, sita in corso Massimo d’Azeglio 60 H, che offre servizi

di informazione e consulenza, e ha a disposizione del pubblico 4 postazioni di PC collegati in rete,

che sono state utilizzate massicciamente anche per le prenotazioni telematiche del TARM.

PROGETTI IFTS (ISTRUZIONE FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE)

Nell’a.a. 2003/04 la Facoltà ha proseguito la sua partecipazione ai progetti Regionali IFTS

(Istruzione Formazione Tecnico Professionale). Quattro progetti alla cui realizzazione ha

partecipato la Facoltà sono stati approvati:

1) "Tecnico Superiore per il Sistema Informativo Aziendale ”, che sarà realizzato presso l’ITIS

Avogadro di Torino e che coinvolgerà, insieme alla Facoltà di Scienze MFN, i seguenti enti:

IAL FORMAZIONE AFT “FRANCO GHEDDO” DI TORINO

ELITE CONSULTING SRL

Membro del comitato scientifico: Dr. Marco Pironti.

2) “Tecnico superiore per il monitoraggio e la tutela del territorio e dell’ambiente” che sarà

realizzato presso il Consorzio per la Formazione, l’Innovazione e la Qualità e che coinvolgerà,

insieme alla Facoltà di Scienze MFN, il seguente ente:

LICEO SCIENTIFICO COPERNICO DI TORINO

Membro del Comitato Scientifico: Dr. Elena Barni

3) “Tecnico superiore per le telecomunicazioni – indirizzo networking, routing e wireless” che darà

realizzato presso Immaginazione e Lavoro srl di Torino e che coinvolgerà, insieme alla Facoltà di

Scienze MFN, i seguenti enti:

ITIS MONDOVI di Mondovì (CN)

ALPITEL Spa di Nucetto (CN)

Membro del comitato scientifico: Prof. Bergadano Francesco


28.02.2005 398

4) “Tecnico superiore del sistema qualità gestione integrata sistemi qualità e ambiente” che sarà

realizzato in collaborazione con il Consorzio per la Formazione, l’Innovazione e la Qualità e che

coinvolgerà, insieme alla Facoltà di Scienze MFN, i seguenti enti:

ENGIM PIEMONTE

ITIS PORRO DI PINEROLO (TO)

Membro del comitato scientifico: Prof. Valter Maurino.

Nel corso dell’anno sono state svolte lezioni rivolte agli studenti partecipanti ai corsi, per

ciascuno dei quali la Facoltà ha riconosciuto un certo numero di crediti per una eventuale

prosecuzione degli studi all’Università.

COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI VERBANIA

La collaborazione con il Comune di Verbania è proseguita con la costituzione di una

Associazione Temporanea di Scopo (ATS) per la realizzazione della figura professionale di

“Tecnico Geoterritoriale e Ambientale”.

E’ stata inoltre firmata la convenzione tra ARS.UNI.VCO, Associazione per promuovere lo

sviluppo della cultura, degli studi universitari e della ricerca nel VCO, l’Universita’ degli Studi di

Torino - Facolta’ di Scienze MFN- corso di studi in Chimica Industriale e “ITI Cobianchi” per lo

svolgimento dell'attivita' didattica della laurea triennale in Scienza e Tecnologie Chimiche per

l'Industria e l'Ambiente a Verbania, e per la sperimentazione di nuove modalità didattiche, in

particolare la didattica a distanza.

E’ stato predisposto un ricco materiale didattico su supporto informatico relativo ai corsi di:

Matematica A e B (5CFU)

Chimica generale e Stechiometria (9 CFU)

Termodinamica, Cinetica, Equilibri di fase (9CFU)

Legame chimico ed Interazioni intermolecolari (4 CFU)

Fisica (6CFU)

Chimica analitica A (3CFU)

Simmetria (2 CFU).

anche con videoregistrazione delle lezioni del docente del corso a Torino, relativo trasferimento in

cassette VHS, compressione, strutturazione su CD

I materiali sono stati trasmessi alla sede di Verbania ove gli studenti- nell’a.a. 2003-04 tutti a

tempo parziale perché lavoratori – li hanno utilizzati con profitto.

Il giudizio degli studenti e i buoni risultati conseguiti negli esami sono stati una conferma della

valididel progetto.

PROGETTO CAMPUS ONE

Il progetto CampusOne, gestito dalla CRUI attraverso il Campus Board di cui fanno parte

rappresentanti della CRUI stessa, di CNEL, Confindustria, MIUR, Regioni, Sindacati e

Unioncamere, ha come obiettivi

- L’ autovalutazione dei corsi secondo il modello Campus

- L’ istituzione della figura del manager didattico

- Il raccordo tra formazione e professione (stage formativi, corsi di lingue, stretti contatti con il

mondo imprenditoriale)

Anche in questo progetto sono state essenziali le funzioni di tutorato, orientamento e job

placement, che rientrano nel programma generale della Facoltà.


28.02.2005 399

I corsi di laurea ammessi a questo progetto, Fisica e Scienza dei Materiali, attuando quanto

previsto dal progetto di fattibilità, hanno potuto acquisire materiale didattico e di laboratorio per gli

studenti coinvolti nel progetto. Inoltre per ogni Corso di Studi è proseguito il ricorso a moduli

didattici affidati ad esperti esterni all’Università al fine di ottemperare ai requisiti di progetto.

Il progetto CampusOne è inoltre proseguito per le Lingue, con ulteriori interventi di

potenziamento del Centro Linguistico Interfacoltà Farmacia e Scienze MFN.

PROGETTO DIRETTIVA BIENNALE REGIONALE PER IL RAFFORZAMENTO

DELLE LAUREE PROFESSIONALIZZANTI DI I LIVELLO

Si tratta del progetto della Regione Piemonte conseguente alla legge regionale n. 63 del

13.4.1995, che disciplina l’attuazione ed il finanziamento delle azioni oggetto di contributi

comunitari, per gli interventi a sostegno della formazione superiore, in particolare percorsi formativi

flessibili e coerenti con le necessità del mercato del lavoro.

I corsi di laurea ammessi a questo progetto regionale sono stati Chimica Informatica,

Scienza, Tecnologie Chimiche per l’Industria e l’Ambiente, Scienze Biologiche, Scienza e

Tecnologia per i Beni Culturali. Il finanziamento del progetto ha consentito l’acquisizione di

materiale didattico e di laboratorio per gli studenti coinvolti nel progetto. I CCS dispongono del

manager didattico e per ogni Corso di Studi è proseguito il ricorso a moduli didattici affidati ad

esperti esterni all’Università al fine di ottemperare ai requisiti di progetto.

CONCLUSIONI

Nell’a.a. 2003/2004 la Facoltà di Scienze MFN ha attivato 10 corsi di laurea e 26 di laurea

specialistica suddivisi in 8 e 11 Classi di Corsi di Studi rispettivamente. Ha inoltre contribuito alla

realizzazione di 7 corsi di laurea e a 10 corsi di laurea specialistica Interfacoltà.

Sono stati attivati secondo il vecchio ordinamento il V anno per Informatica e Scienze Geologiche.

La Facoltà ha partecipato inoltre ai Master Interfacoltà in Bioinformatica, Comunicazione

multimediale e Meteorologia.

Sono particolarmente significative le azioni didattiche rivolte al Test di Accertamento dei Requisiti

Minimi (TARM) e al Scientific English Test (SET), che vengono effettuati per via telematica, e

allo sviluppo di incisive azioni nei riguardi della Scuola Secondaria Superiore.

La Facoltà è attiva con numerose iniziative nel settore dell’Orientamento e del Tutorato in ingresso

anche attraverso la struttura Scienze Informa.

Nell’a. a. 2003/04 sono stati sviluppati progetti speciali quali il Progetto per potenziare i Laboratori

didattici, e il Progetto di Messa in Qualità dei corsi, per quanto riguarda l’accreditamento regionale.

Sono inoltre proseguiti il Servizio Reference per le Biblioteche, l’attività di Tutorato presso i singoli

Corsi di Studio, il potenziamento del Centro Linguistico Interfacoltà di Scienze MFN e Farmacia, il

servizio di assistenza agli studenti disabili.

Il servizio di job placement ha assunto importanza crescente insieme allo svolgimento di numerosi

stage in azienda.

Prosegue l’azione Alumni of Science (Alsci) con l’intento di mantenere contatti con i laureati della

Facoltà.

Nell’a.a. 2003/04 la Facoltà ha partecipato a quattro progetti Regionali IFTS (Istruzione

Formazione Tecnico Professionale) ed ha costituito una ATS per un corso professionalizzante di

Tecnico Geoterritoriale e Ambientale con il Comune di Verbania. Nell’ambito della collaborazione

con Verbania, la convenzione per l’attuazione del corso di laurea in Scienza e Tecnologie Chimiche

per l’Industria e l’Ambiente, in parte con didattica a distanza, ha portato allo svolgimento del primo

anno con risultati soddisfacenti.


28.02.2005 400

Sono stati ammessi al Progetto della Regione Piemonte per il rafforzamento delle lauree

professionalizzanti di I livello i Corsi di Studio in Informatica, Chimica, Scienze e Tecnologie

Chimiche per l’Industria e L’Ambiente.

L’impegno della Facoltà, sia in termini di risorse finanziarie che di disponibilità dei suoi docenti e

ricercatori ha portato ad un incremento del numero degli immatricolati e vi sono risultati

incoraggianti per quanto riguarda il raggiungimento degli obiettivi da parte di una buona

percentuale di studenti per quasi tutti i corsi di laurea. Tali risultati dovranno essere monitorati negli

anni a venire per avere un quadro più significativo e permettere alla Facoltà di intervenire ove vi

saranno maggiori criticità.

Gli obiettivi della Facoltà, per il futuro, saranno quindi ancora rivolti a potenziare le attività

intraprese, a estendere l’accreditamento dei corsi, a migliorare l’efficacia didattica dei CdS.

Si ricorda infine che la Facoltà ha iniziato, attraverso la costituzione di un gruppo di lavoro

coordinato dal Preside, la predisposizione del programma piemontese nell’ambito delle celebrazioni

del 2005 Anno Mondiale della Fisica. La realizzazione del nutrito programma di attività, numerose

delle quali promosse dalla Facoltà di Scienze verrà dettagliata nella relazione didattica del

prossimo anno accademico (programma completo disponibile al seguente indirizzo

http://www.2005annodellafisica.unito.it/ )”

Dopo breve discussione, la Facoltà unanime approva.

12.Relazione Nucleo Autovalutazione didattica (NAD)

Il Preside cede la parola al prof. Pisani che illustra al Consiglio di Facoltà la relazione

sull’attività del nucleo di valutazione dell’anno accademico 2003/2004:

Nucleo di Valutazione Didattica

FACOLTA’ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE e NATURALI

Relazione finale sulla Valutazione della Didattica nell’AA 2003-04,

sulla base delle indicazioni fornite dagli studenti

Premessa

La presente relazione si basa sui dati di valutazione della didattica raccolti nell’AA 2003-04 e parzialmente elaborati

dalla Ditta Selexi. Una prima discussione di quei dati è stata svolta dal nostro Nucleo di Valutazione Didattica (NVD:

vedi Verbale del 28/1/2005), ed i Comitati di Valutazione di alcuni CdS (Scienze Naturali, Scienza dei Materiali,

Scienze Geologiche, Chimica Industriale, Chimica ) hanno già fatto pervenire le loro relazioni. Il fatto che non tutte le

relazioni dei CdS siano ancora disponibili, e che manchi ancora la relazione generale del Nucleo di Valutazione di

Ateneo (NVA) che consente il confronto con le altre Facoltà, è imputabile al grave ritardo con cui i dati stessi sono

risultati disponibili (le schede del I Semestre sono arrivate nel Luglio 2004, gravemente incomplete, quelle del secondo

solo nel Gennaio 2005). La situazione cambierà radicalmente con la raccolta telematica (vedi sotto).

Metodologia di raccolta dell’informazione

L’anno appena trascorso è stato caratterizzato dalla stessa tecnica di valutazione utilizzata l’anno precedente,

“uniforme” all’interno dell’Ateneo:

1. Vengono usate schede adatte alla lettura ottica; nella nostra Facoltà sono state adottate schede “in batteria”,

ciascuna riferita a un gruppo di insegnamenti.

2. Sulla scheda compaiono due gruppi di domande: dati personali e giudizi richiesti. I giudizi sono a loro volta

ripartiti in un gruppo di 4 domande relative all’organizzazione del corso di studi e alle infrastrutture, e in un

altro di 12 domande relative ai vari aspetti dei singoli insegnamenti.

3. Studenti rilevatori, forniti dal NVA, portano le schede alla “coorte” di studenti indicata dalle Commissioni di

CdS, spiegano il modo di compilazione, curano la raccolta delle schede compilate e le riconsegnano al NVA.


28.02.2005 401

4. Una ditta esterna (Selexi, Milano) cura la lettura delle schede ed una prima elaborazione dei dati.

5. Successivamente, vengono riconsegnate alle Facoltà i risultati dell’indagine.

Come l’anno scorso, si sono verificati alcuni problemi:

a) un forte ritardo nella disponibilità dei risultati (peggiore di alcuni mesi rispetto al precedente AA);

b) possibili errori nella corrispondenza Giudizi ↔ Insegnamento attraverso l’uso di un codice;

c) perdita di schede relative a diversi insegnamenti (es. a Informatica, Fisica, Biologia, Chimica

Industriale, Scienza dei Materiali), o attribuzione ad un CdS di Corsi che non gli competono (es.: a

Scienze Geologiche);

d) difficoltà di ricostruire l’origine di possibili errori, e quindi di correggerli.

Parallelamente alla raccolta cartacea, in alcuni Corsi di Laurea (in particolare: Fisica, Informatica), è stata svolta in

via sperimentale una raccolta telematica degli stessi dati, consentendo la messa a punto di protocolli molto efficaci.

I dati sono stati elaborati dai rispettivi CdS, ma non considerati ai fini della presente relazione. Gli stessi protocolli sono

stati usati nel corrente AA per svolgere l’indagine in forma esclusivamente telematica in quasi tutti i CdS della nostra

Facoltà, ovviamente dopo accordo con il NVA. Presenteremo i risultati nella prossima relazione: basterà accennare al

fatto che la tecnica telematica si è rilevata tanto soddisfacente che sarà presto adottata non solo in tutta la nostra Facoltà,

ma anche in molte altre Facoltà dell’Ateneo.

La raccolta dei dati

Il Nucleo di Valutazione della Facoltà (NVD), in collaborazione con il Nucleo di Valutazione di Ateneo (NVA) e con

l’utilizzo di studenti rilevatori forniti dal NVA, ha organizzato la raccolta dei dati che si sono svolti in due periodi:

- Fine Dicembre 2003 – Gennaio 2004 per gli insegnamenti del “I semestre”

- Fine Maggio 2004 – Metà Giugno 2004 per gli insegnamenti del “II semestre”

(nei CdS in cui la didattica era organizzata per quadrimestri, la prima indagine ha riguardato solo il I, la seconda il II e

III quadrimestre).

Nella tabella 1, N indica il numero complessivo di schede-insegnamento compilate (se, per esempio, uno studente

esprime giudizi su quattro insegnamenti, quella scheda contribuisce un valore 4 ad N).

Con le inevitabili oscillazioni statistiche, si conferma il buon dato di partecipazione dello scorso anno.

Tabella 1. Numero di schede-insegnamento compilate nella rilevazione 2003-04 (tra parentesi, il dato 2002-03)

Corso di Studi N (I Sem.) N (II Sem.) N (totale)

Chimica 813 (494) 492 (434) 1305 (928)

Chimica Industriale (STECIA) 242 (338) 391 (133) 643 (471)

Fisica 581 (825) 612 (574) 1193 (1399)

Informatica 1285 (1022) 1371 (1192) 2656 (2213)

Matematica 833 (681) 703 (459) 1536 (1140)

Scienze Biologiche 1841 (1898) 1201 (1176) 3042 (3074)

Scienze Geologiche 449 (608) 444 (401) 893 (1009)

Scienza dei Materiali 155 (350) 275 (205) 430 (555)

Scienze Naturali 532 (510) 535 (688) 1067 (1198)

Totale Facoltà Scienze MFN 6742 (6726) 6024 (5262) 12766 (11988)

Metodologia di analisi ed utilizzo dei dati

Si sono usate quest’anno le stesse metodologie usate nell’anno precedente, e precisamente:

- Ai Referenti delle Commissione Valutazione dei singoli CdS viene consegnato in forma riservata, il

materiale seguente : Il file Winzip RisultatiISemScMFN; il file Decodifica.xls, le Pagine-Corso relative al

proprio CdS, e una copia della Pagina-Facoltà.

- I singoli Referenti, attraverso la rispettiva Commissione analizzano il materiale ricevuto secondo gli schemi

usuali; come al solito, forniscono ai singoli docenti copia della rispettiva Pagina-Corso.

- E’ prevista la stesura di una relazione di CdS.

- Per quanto riguarda l’utilizzo dei dati, si conferma quanto stabilito nelle riunioni del NVD, sentiti i Consigli di

CdS, e precisamente:


28.02.2005 402

= Le Commissioni di Valutazione del singolo CdS (includenti una componente studentesca),

comunicheranno i risultati dell’indagine alle rispettive Commmissioni Didattiche, fornendo indicazioni per

trarre dalle valutazioni degli studenti motivi di correzione di alcune deficienze della didattica.

= Una pubblicità più estesa dei risultati resta affidata alla discrezione dei singoli CdS, non essendoci su

questo punto giudizi comuni.

Risultati del sondaggio 2003-04

Premessa

La relazione presentata lo scorso anno alla Facoltà si articolava in due parti.

La prima costituiva un’analisi interna alla Facoltà stessa; la seconda (basata sul “Rapporto Scagni”, disponibile a

Febbraio 2004), svolgeva un confronto con i risultati ottenuti in altre Facoltà dell’Ateneo Torinese.

Questa seconda parte consentiva non solo il confronto del giudizio sulla didattica formulato dagli studenti delle varie

Facoltà, ma permetteva anche di tracciarne le differenze di profilo, quali risultavano dall’analisi della parte di scheda

corrispondente ai dati personali.

Per i ritardi già ricordati all’inizio, la relazione del NVA non è ancora disponibile.

La presente relazione si limiterà quindi a esporre e commentare i risultati relativi ai giudizi degli studenti

sull’organizzazione e sulla didattica nella nostra Facoltà.

Un’analisi comparativa con le altre Facoltà sui profili degli studenti e sui loro giudizi sarà svolta in una relazione

complementare dopo che sarà disponibile la relazione del NVA.

A differenza dell’anno scorso, è invece possibile un confronto sistematico e puntuale con i corrispondenti dati del

2003-04.

Giudizi sull’organizzazione e sulla didattica: i risultati.

Presentiamo nella Tabella 2 i risultati relativi alle domande 1-16.

1. Abbiamo considerato le valutazioni medie relative alle singole domande per i vari CdS (dato medio sull’intero

anno), confrontandole con i dati dell’intera Facoltà, e con quelli corrispondenti del 2002-03.

2. Non sono riportati esplicitamente i dati relativi a Chimica Industriale a Verbania, anche se conteggiati nelle

medie di Facoltà; per la loro specificità, tali dati sono discussi a parte (punto 6 dei “commenti”, e tabella 4).

3. Abbiamo effettuato medie separate dei dati relativi al complesso dell’organizzazione e delle infrastrutture

(domande 1-4), e quegli specifici di ogni insegnamento (domande 5-16).

4. Nell’analisi a livello di singolo CdS, sono stati presi in considerazione dati sulla dispersione delle valutazioni.

tra i singoli insegnamenti. Particolarmente interessante è la distribuzione dei “giudizi critici” tra i vari

insegnamenti, che consentono di ottenere un profilo dei problemi esistenti, anche in presenza di un dato medio

soddisfacente.

Giudizi sull’organizzazione e sulla didattica: commenti.

1.

L’insieme delle valutazioni per l’intera Facoltà è migliorato rispetto allo scorso anno, soprattutto per i giudizi su

organizzazione e infrastrutture (domande 1-4).

2.

Le valutazioni fornite sui singoli punti dai vari CdS hanno un andamento parallelo a quelle relative all’intera Facoltà.

I giudizi sono diventati più omogenei, nel senso che sono migliorati, in media, soprattutto quei CdS che avevano

i valori meno soddisfacenti: Informatica, Scienze Geologiche e Scienze Naturali.

3.

Analizzando le singole voci, si trova che è migliorata decisamente la valutazione rispetto alle domande 1 e 2. Il carico

complessivo non appare ora eccessivo (valore medio 2.66 contro 2.43 dello scorso anno), ed anche l’organizzazione

complessiva sembra accettabile (domanda n.2, valore medio 2.69 contro 2.47 dello scorso anno). C’è da chiedersi a

cosa sia dovuto questo miglioramento, dato che permangono le situazioni di disagio in alcuni CdS (Scienze Geologiche

e Naturali soprattutto) legata a inadeguatezze delle strutture didattiche.

Resta elevatissimo l’apprezzamento dell’ organizzazione del singolo insegnamento (domande 5,6,7), che i riceve i

voti più alti, intorno a 3.2 , a riprova di un forte impegno personale dei docenti.

Per quanto riguarda le varie voci relative agli aspetti didattici del singolo insegnamento (domande 8-16), si può dire

che il giudizio è, in media, uniformemente buono, con qualche punta gratificante per ciò che riguarda l’interesse per


28.02.2005 403

l’insegnamento (media 3.08). Questo non vuol dire che non esistano zone di pesante insoddisfazione che sono

compensate da altri insegnamenti altamente apprezzati (vedi punto 5)!

4.

Confrontando i dati medi del gruppo di giudizi che riguardano il sistema nel suo complesso (domande 1-4) e quelli

relativi ai singoli insegnamenti (ultime due righe della tabella 2), si trova che le relative valutazioni si sono avvicinate:

2.78 e 2.98, contro 2.62, 2.94 dell’anno precedente.

5.

Un’analisi più fine all’interno dei singoli CdS, permette di individuare quegli insegnamenti su cui si concentra la

massima insoddisfazione degli studenti. Un indice che è stato proposto in sede di NVD e che è stato adottato da vari

CdS, è quello di contare, per quante delle domande da 5 a 16, il voto degli studenti è risultato inferiore ad una soglia

convenzionale, posta ad esempio a 2.2. Questo numero, “numero di casi critici” (Ncc) può andare da 0 (il caso

migliore) a 12 (il peggiore). Nella tabella 3 si riporta , per quattro CdS di cui si conoscono questi dati, il numero di corsi

per cui Ncc=0, di quelli per cui 1≤Ncc≤3, di quelli per cui 4≤Ncc≤6, di quelli per cui 7≤Ncc≤12.

Mentre si vede che la stragrande maggioranza dei corsi rientra nella prima categoria, non sono pochissimi quelli nelle

ultime due categorie.

Ci sembra sia soprattutto su questi Corsi che le Commissioni didattiche debbano lavorare per capire le ragioni

dell’insoddisfazione e trovarne un rimedio, rialzando così decisamente la qualità media del CdS.

6.

Nella Tabella 4 si riportano i dati di Chimica Industriale a Verbania. Come si vede, essi rappresentano una frazione

minima del totale (circa lo 0.5%), ma si caratterizzano per i punteggi estremamente elevati (totalmente fuori dalle

fluttuazioni statistiche). A questa eccezionalità corrisponde una tipologia di studente completamente diversa dalla media

di Facoltà, e probabilmente anche (come fa notare il Preside), un supporto didattico molto più efficace che in Sede,

sotto forma di “coadiutori”.

.

n. Domanda

Tabella 2. Risultati0304 a confronto coi Risultati0203 -- Autova/Ris0304/Tabella0304

Chimica

Chimica

Industriale

Fisica

ORGANIZZAZIONE CdS

1. Il carico di studio

2.38 2.31 2.69 2.63 2.74 2.57 2.26 2.46 2.17 2.43

complessivo è accettabile? 2.63 2.71 2,81 2,79 2,91 2.55 2.50 2,86 2.41 2.66

2. L’organizzazione

2.49 2.35 2.81 2.60 2.54 2.55 2.15 2.46 2.16 2.47

complessiva è accettabile?

INFRASTRUTTURE

2.85 2.72 2,91 2,73 2,83 2.49 2.48 2,90 2.47 2.69

3. Le aule sono adeguate? 3.43 2.86 2.93 2.70 3.37 2.56 2.37 2.99 2.23 2.79

3.31 2.75 2,82 3,15 2,80 2.56 2.51 2,84 2.71 2.87

4. I locali per attività 3.06 2.83 3.08 2.74 3.14 2.99 2.20 2.92 2.31 2.79

integrative sono adeguati?

INSEGNAMENTO

ORGANIZZAZIONE

3.12 3.02 3,19 3,03 2,97 2.97 2.27 2,90 2.69 2.90

5. Le modalità d’esame sono 2.88 2.94 3.11 2.91 2.91 3.11 2.95 3.01 2.82 2.98

chiaramente definite? 3.08 3.29 3,08 3,03 3,09 3.13 3.05 3,24 3.04 3.13

6. Gli orari di svolgimento 3.41 3.39 3.38 3.25 3.48 3.42 3.35 3.18 3.21 3.30

sono rispettati?

3.47 3.31 3,42 3,37 3,51 3.35 3.36 3,49 3.39 3.40

7. Il personale docente è 3.02 3.07 3.21 2.91 3.09 3.23 3.10 3.00 3.00 3.10

reperibile per chiarimenti?

DIDATTICA

3.09 3.13 3,20 3,10 3,15 3.16 2.99 3,11 3.04 3.14

8. Il carico di studio è 2.82 2.85 2.95 2.78 3.04 2.92 2.87 2.83 2.69 2.87

proporzionato ai crediti? 2.86 2.99 3,00 2,89 3,10 2.84 2.89 3,04 2.71 2.92

Informatica

Matematica

Scienze

Biologiche

Scienze

Geologiche

Scienza dei

Materiali

Scienze

Naturali

Facoltà


28.02.2005 404

9. Le conoscenze preliminari

erano sufficienti?

2.58

2.68

2.69

2.83

2.78

2,81

2.58

2,64

2.51

2,61

2.84

2.79

2.67

2.75

2.81

2,89

2.54

2.65

2.76

2.78

10. Il materiale didattico è 2.89 2.92 2.87 2.67 2.83 3.00 2.77 2.93 2.73 2.87

adeguato?

3.06 3.08 2,93 2,83 2,93 3.02 2.85 2,94 2.84 2.95

11. Le attività integrative 3.00 2.99 3.07 2.73 2.84 3.04 3.11 2.91 2.93 2.94

sono utili?

3.04 2.99 3,12 2,98 2,97 2.98 3.00 3,03 2.93 2.97

12. Il docente stimola 2.63 2.79 2.74 2.37 2.56 2.78 2.63 2.82 2.70 2.75

l’interesse?

2.71 2.86 2,78 2,56 2,80 2.73 2.70 2,86 2.71 2.78

13. Il docente espone 2.82 2.96 2.78 2.52 2.73 2.88 2.76 2.88 2.78 2.86

chiaramente gli argomenti? 2.97 3.01 2,74 2,72 2,88 2.85 2.82 2,91 2.83 2.90

14. Il docente evidenzia i 2.90 2.98 2.90 2.63 2.83 2.96 2.85 2.98 2.79 2.91

contenuti fondamentali?

SODDISFAZIONE

3.01 3.08 2,91 2,84 2,98 2.93 2.86 3,04 2.90 2.97

15. Gli argomenti sono 2.99 2.99 3.18 2.82 3.11 3.10 3.12 3.04 3.01 3.09

interessanti?

2.98 3.04 3,15 2,97 3,06 3.04 3.06 3,16 2.98 3.08

16. Soddisfazione

complessiva?

2.80

2.93

Media 1-4 2,84

2,98

Media 5-16 2,90

2,99

2.95

3.06

2,59

2,80

2.96

3,04

2.85

2,90

2,88

2,93

2,99

3,00

2.57

2,73

2,67

2,92

2,73

2,89

2.79

2,88

2,95

2,88

2,89

2,99

2.92

2.88

2,67

2,64

3,02

2,95

2.81

2.84

2,25

2,44

2,92

2,89

2.93

2,94

2,71

2,87

2,94

3,04

2.73

2.87

2,22

2,57

2,83

2,88

Tabella 3. DISTRIBUZIONE DEI GIUDIZI CRITICI SUI SINGOLI INSEGNAMENTI

Classifichiamo convenzionalmente come “giudizio critico” su una delle domande 5 - 16,

uno in cui il punteggio medio è < 2.2. Ncc è il numero di giudizi critici per un dato

insegnamento.

Si riporta di seguito la distribuzione di Ncc tra i vari insegnamenti, per i CdS di

Chimica, Chimica Industriale, Scienze Geologiche, Scienza dei Materiali.

Su un totale di 170 insegnamenti ....

_ Ncc

↓ _ n. insegnamenti

↓ ↓

0 ....|....|....|....|....|....|....|....| ....|....|....|....|....|

....|....|....|....|....|....|....|....|....|....|....|....|.... (129)

1-3 ....|....|....|....| (20)

2.87

2.92

2,62

2,78

2,94

2,98


28.02.2005 405

4-6 ....|....|... (13)

> 6 ....|... ( 8)


28.02.2005 406

Tabella 4. Il Caso Chimica Industriale a Verbania

CI Verbania Facoltà Note

Numero questionari 65 12972 0.5%

Tipo di Maturità (%)

Classica 0 8

Scientifica 18 57

Tecnica-Industriale 72 14

Altro o non risponde 10 21

Situazione lavorativa

Nessun lavoro 4 74

Saltuario 13.5 17

Part-time 16 5.5

Tempo pieno 66.5 1.5

non risponde 0 2

Età

Sesso

< 30 anni 43% 97%

> 30 anni 57% 3%

M 80% 51%

F 20% 49%

Domanda

Chimica

Industriale

Verbania

Facoltà

Scienze MFN

1. Il carico di studio complessivo è accettabile? 3,41 2,66 0,75

2. L’organizzazione complessiva è accettabile? 3,15 2,69 0,46

3. Le aule sono adeguate? 3,95 2,87 1,08

4. I locali per attività integrative sono adeguati? 3,53 2,9 0,63

5. Le modalità d’esame sono chiaramente definite? 3,21 3,13 0,08

6. Gli orari di svolgimento sono rispettati? 3,53 3,4 0,13

7. Il personale docente è reperibile per chiarimenti? 3,36 3,14 0,22

8. Il carico di studio è proporzionato ai crediti? 3,14 2,92 0,22

9. Le conoscenze preliminari erano sufficienti? 3,02 2,78 0,24

10. Il materiale didattico è adeguato? 2,95 2,95 0

11. Le attività integrative sono utili? 3,29 2,97 0,32

12. Il docente stimola l’interesse? 3,26 2,78 0,48

13. Il docente espone chiaramente gli argomenti? 3,27 2,9 0,37

14. Il docente evidenzia i contenuti fondamentali? 3,25 2,97 0,28

15. Gli argomenti sono interessanti? 3,33 3,08 0,25

16. Soddisfazione complessiva? 3,23 2,92 0,31

Media 1-4 3,51 2,78 0,73

Media 5-16 3,26 2,98 0,28

Conclusioni

Differenza


28.02.2005 407

La presente relazione ha messo in luce un certo miglioramento nelle valutazioni degli Studenti

sugli aspetti organizzativi e sulla qualità della didattica nel 2003-04 rispetto all’AA precedente.

L’efficacia delle indicazioni fornite dagli studenti ai fini di un ulteriore correzione dei punti di

insoddisfazione è stata però in parte compromessa dal grave ritardo con cui i dati sono stati resi

disponibili.

Per lo stesso motivo, non è ancora pronta la relazione generale del NVA, che consente il

confronto dei nostri risultati con quelli delle altre Facoltà: tale confronto costituiva una parte

importante della relazione dell’AA precedente (28 Aprile 2004), e sarà oggetto di una relazione

integrativa alla presente.

Dall’AA 2004-05, la maggior parte delle rilevazioni nella nostra Facoltà si svolge con tecnica

telematica. Questo consente di ottenere i risultati in tempi brevissimi, e di ridurre i margini di

errore. La tecnica telematica si estenderà presto alla maggior parte delle Facoltà del nostro

Ateneo.

Il Nucleo di Valutazione Didattica (NVD) della Facoltà di Scienze MFN

Rosanna Rossetti (Chimica Industriale) rosanna.rossetti@unito.it

Davide Lovisolo (Scienze Biologiche) Davide.Lovisolo@unito.it

Renato Nervo (Scienze Geologiche) renato.nervo@unito.it

Guido Badino (Scienze Naturali) guido.badino@unito.it

Pier Carlo Giolito (Informatica) giolito@di.unito.it

Wanda Alberico (Fisica) Alberico@to.infn.it

Paola Calza (Chimica) paola.calza@unito.it

Marco Burzio (Matematica) marco.burzio@unito.it

Rosanna Piervittori (Beni culturali) rosanna.piervittori@unito.it

Cesare Pisani (Scienza dei Materiali, coordinatore della Commissione) cesare.pisani@unito.it


28.02.2005 408

Il Preside ringrazia il prof. Pisani e il NAD per il lavoro svolto e apre la discussione, nella quale il

prof. Barolo esprime perplessità sul valore dei giudizi espressi.

Al termine della relazione la Facoltà approva la relazione.

13.Varie ed eventuali

Non ci sono argomenti da discutere.

La seduta termina alle ore 17,30.

IL Preside Il Segretario

Prof. Enrico Predazzi prof.ssa Maria Pia Bussa

More magazines by this user
Similar magazines