VIa Edizione - Dicembre 2009 - Comune di Scalenghe

comune.scalenghe.to.it

VIa Edizione - Dicembre 2009 - Comune di Scalenghe

VI a Edizione - Dicembre 2009


2

il

dell’Ente

scalEnghE

Notizie sull’andamento demografico

TABELLA RIASSUNTIVA SULL’ANDAMENTO DEMOGRAFICO

nati dal 01.12.2008 al 30.11.2009 31

deceduti dal 01.12.2008 al 30.11.2009 30

iscritti per immigrazione anno 2009 113

cancellati per emigrazione anno 2009 122

matrimoni civili celebrati nel Comune nel corso del 2009 5

matrimoni religiosi celebrati nel Comune nel corso del 2009 10

numero di famiglie residenti in data 01.12.2008 1336

numero di famiglie residenti in data 30.11.2009 1338

SEDUTE DI CONSIGLIO

GIUNTA E COMMISSIONI

COMUNALI

CONSIGLIO COMUNALE

N. SEDUTE = 8

N. DELIBERAZIONI = 57

GIUNTA COMUNALE

N. SEDUTE = 29

N. DELIBERAZIONI = 128

COMMISSIONE IGIENICO EDILIZIA

N. SEDUTE = 5

N. VERBALI = 47

COMMISSIONE AGRICOLTURA E FORE-

STE

N. SEDUTE = 4

N. VERBALI = 9

COMMISSIONE PER CONCESSIONE SOVVENZIONI,

CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI

N. SEDUTE = 3

N. VERBALI = 3

COMMISSIONE ISTRUZIONE E CULTURA

N. SEDUTE = 4

N. VERBALI = 4

numero di abitanti al 01.12.2008

maschi 1.679

femmine 1.657

Totale 3.336

numero di abitanti al 30.11.2009

maschi 1.671

femmine 1.658

Totale 3.329

SOMMARIO

Saluto del Sindaco pag. 3

Lavori pubblici pag. 4

Agricoltura 2008 pag. 7

Protezione civile: bilancio 2009 pag. 8

Spettacoli invernali con “Teatro, musica e…” pag. 8

Istruzione e cultura pag. 9

Biblioteca pag. 10

Viabilità, Commercio Artigianato Ecologia pag. 11

Festa delle Proloco a Torino pag. 12

Il nostro “Centenario” pag. 14

Pillole, Il Crocifisso, la nostra storia... pag. 16

Sport e tempo libero pag. 17

Intitolazione vie e piazzale in Frazione Viotto pag. 21

Commissioni pag. 22

Nascite, matrimoni, morti pag. 23


il

dell’Ente

Saluto del Sindaco

3

scalEnghE

Cari concittadini,

Questa edizione di “ Informa Scalenghe “ è la prima

della nuova legislatura insediatasi dopo le elezioni

del 6/7 giugno 2009.

Mi permetto pertanto di far giungere in tutte le famiglie il

ringraziamento per l’alta percentuale, circa l’82%, di consensi

ottenuta che ci stimola a perseguire sulla strada intrapresa ed

a cercare di realizzare quanto promesso in campagna elettorale.

Come già sapete la nuova Giunta ed nuovo Consiglio Comunale

sono costituiti in parte da persone che componevano la

passata legislatura ed in parte da nuovi componenti che hanno

portato tanto entusiasmo e tanta voglia di fare bene.

Prometto, come la passata legislatura, il massimo impegno

e la massima disponibilità.

In questi primi mesi siamo stati impegnati in diversi ambiti:

- proseguire i lavori di messa in sicurezza dalle acque, che

a causa delle imprevedibili interferenze, hanno ostacolato e

ritardato i lavori che dovrebbero finalmente concludersi a febbraio.

- la realizzazione della fognatura bianca e nera in Via Maestra

a Viotto conclusa a tempo di record per la processione

della festa patronale.

- la predisposizione dei documenti per bandire la gara per

l’ampliamento della Scuola Elementare del Capoluogo, le cui

buste con offerte devono pervenire entro il 12 gennaio onde

poter iniziare i lavori entro il mese di febbraio.

- l’ incontro con l’Assessore alla Viabilità della Provincia di

Torino dott. Avetta a cui abbiamo presentato i problemi del

nostro Comune e speriamo in una fattiva e proficua collaborazione.

- stiamo impegnandoci nella progettazione del nuovo campo

sportivo e alla ricerca delle risorse per costruirlo.

- siamo stati presenti a Torino alla festa delle “ Pro Loco in

Città “, con la nostra Pro Loco, e le costine distribuite hanno

riscosso un grande successo come documentato dall’articolo

all’interno estratto dal giornale “La Stampa”.

- stiamo elaborando la revisione generale del piano regolatore

che verrà presentato all’inizio del nuovo anno.

Gli impegni sono stati tanti e tante sono state anche le soddisfazioni,

anche se il 2009 verrà sicuramente ricordato per le

tante cose negative che ci ha portato.

Giunga in tutte le famiglie un grande augurio per un 2010

migliore e ricco di soddisfazioni.

Buon Natale e Buon Anno a tutti.

Il Sindaco

Garis Bruno


Dopo le Elezioni Amministrative di Giugno 2009,

nulla è cambiato nei programmi che già avevo

evidenziato negli anni precedenti ; bisogna rimboccarsi

le maniche per finire una parte dei lavori

iniziati e partire “in quarta” per eseguire quelli per

cui già abbiamo progettato, soprattutto per rispettare

l’impegno preso con gli elettori.

Veniamo al dunque: la crisi non è che abbia fatto

qualche eccezione per Scalenghe, anzi... in un periodo

di “vacche magre” parlare di interventi Pubblici

rimane cosa abbastanza difficoltosa, anche

perché se le idee e le necessità sono molte, tutto

dipende dalle casse Comunali ormai spremute in

tutto e per tutto e con scarse possibilità di rinpinguimento

dalla Provincia e dalla Regione. Il motto

“ chi fa da se …. fa per tre “ nell’amministrare la

cosa Pubblica conta ben poco, considerando che

nel proverbio noi siamo quelli che dovrebbero

“fare da sé”!!!! cielo apriti! Speriamo negli altri

due Enti che compongono il trio.

Reputo comunque che a Scalenghe si sia fatto

ed intrapreso abbastanza in questi ultimi anni,

senza nascondervi che molte idee ci frullano ancora

in testa. Ma andiamo per gradi ; cominciamo

a parlare in concreto.

Le opere di messa in sicurezza per gli eventi alluvionali

proseguono (non fra poche polemiche )

; i disagi sono stati davvero tanti e purtroppo non

sono ancora finiti. Non ultimo la mancata erogazione

dei pagamenti da parte della Regione Piemonte

che ci ha visti, aimè, finire sulle pagine dei

quotidiani e non solo... ; quando questo giornalino

sarà nelle vostre case, spero che la cosa si

sia in parte risolta e che per tutti possa essere un

“sereno Natale”.

L’ampliamento della Scuola Elementare è al nastro

di partenza ; con la pubblicazione sui quotidiani

si darà il via all’iter per la gara d’appalto e

l’assegnazione dei lavori.

L’inizio dei lavori dovrà avvenire “inderogabilmente”

entro i primi di Febbraio 2010, pena la

perdita dei finanziamenti in parte già ottenuti. Per

la parte mancante la Cassa Depositi e Prestiti ci

ha garantito la possibilità di accensione di un mutuo.

La Scuola materna vedrà a breve “rinverdirsi

il cortile” ; stiamo infatti per incaricare una ditta

specialista nel settore per il posizionamento del

4

il

dell’Ente

Lavori pubblici

scalEnghE

tappeto verde sintetico (uguale a quello utilizzato

nei campi di calcio) per tutta l’area scoperta ad uso

cortile della suddetta scuola ; i bambini potranno

così giocare tranquillamente in sicurezza.

L’idea che mi balena sarebbe quella di posizionare

detto tappeto sintetico anche nello spazio

gioco bimbi della “Lea” ; in questo modo verrebbe

risolto il problema della ghiaia fastidiosa e a

tutti gli effetti non sicura per il gioco dei bimbi...

vedremo! se sono rose fioriranno.

Finalmente... e lasciatemi ripetere “finalmente”

i semafori così detti “intelligenti” sono stati posi-

I nuovi semafori “intelligenti” di Via Torino

zionati in Via Torino di fronte alla Scuola elementare.

Domanda: serviranno a rallentare chi quotidianamente

confonde la nostra Via centrale con un

autodromo ? io me lo auguro, altrimenti ci penseranno

i Vigili Urbani a fare la parte dei cattivi.

Dimenticavo: mentre scrivo questo articolo i due

semafori non sono ancora attivi in quanto l’Enel

non ci ha ancora dotati della sacrosanta corrente ;

spero che anche questo ostacolo all’arrivo di que-


sto giornalino nelle case degli Scalenghesi sia già

stato superato.

Tutti i marciapiedi promessi per il collegamento

in sicurezza tra Pieve e Scalenghe sono stati eseguiti

; anche il primo troncone che fuori dall’abitato

di Scalenghe porta verso Cercenasco è stato

eseguito e speriamo di poterlo proseguire in futuro.

La torre civica: devo proprio parlarne ? ne farei

volentieri a meno credetemi. Tutte le volte che

alzo lo sguardo per vedere cosa stia succedendo

di nuovo la in cima, sembra che stia chiedendomi

“per pietà” di fare qualcosa! MA... COSA DIRE!

Per ora partiremo con l’incarico per la progettazione

definitiva ed esecutiva ; l’iter per l’approvazione

dalle Belle Arti non sarà sicuramente breve...;

in questo periodo dovremo fare i salti mortali per

reperire i fondi necessari che ammontano a non

meno di centomilaeuro/00 (scusate se ho riportato

il costo in lettere e non in cifre ; mi fa meno

impressione).

A Viotto l’imponente opera delle fognature bianca

e nera in Via Maestra è stata ultimata ; a breve il

collaudo e poi via agli allacciamenti. Sicuramente

in fatto di fognatura non dobbiamo dimenticare

che la Frazione Murisenghi non ne è ancora servita

e che al più presto dovremo partire con lo

studio di fattibilità per pensare in un futuro non

troppo remoto di poter garantire a questa piccola

borgata un servizio sacrosanto. Purtroppo le grandi

distanze la fanno sempre da padrone ; lo stesso

discorso fatto per Murisenghi vale anche per Via

Casale.

Qualcuno si sarà chiesto a questo punto: “ ma se

iniziano ad ampliare le Scuole Elementari, dove si

andrà a giocare a calcio visto che viene utilizzato

una parte del terreno di gioco ? “ bella domanda...

ma siccome mi hanno insegnato fin da piccolo che

il mondo è stato fatto “in sette giorni”, bisognerà

anche qui pazientare un attimo per consentire di

reperire i fondi necessari alla costruzione del nuovo

campo in Frazione Pieve (terreno già acquistato

dall’Istituto Diocesano di Torino).

Ci sarebbe ancora tanto da scrivere ma giustamente

tanti argomenti verranno trattati dai miei

colleghi Assessori e Consiglieri e quindi mi fermo

qui.

Un sereno Natale a tutti.

Francesco PANE.

5

il

dell’Ente

scalEnghE

I “mastodontici” tubi utilizzati per la messa in

sicurezza dagli eventi alluvionali.

SpORtellO del cIttAdInO

Ad inizio del secondo mandato

Amministrativo (Luglio 2009) è stato

attivato da parte dell’Amministrazione

Comunale lo “Sportello del

Cittadino” proprio perché si voleva

dare voce a tutta la Cittadinanza per

segnalare idee e, perché no, anche dei disservizi

e le sempre bene accette critiche (purchè costruttive

e nel bene della collettività) ; bene, alla data

odierna praticamente sia il sito del Comune che

la cassetta posta in Municipio sono praticamente

“inviolate” ; questo dispiace e rammarica perché

sarebbe bello avere la possibilità di confrontarsi

direttamente con i concittadini. Sono sempre più

convinto che non si smette mai di imparare ; sicuramente

anche un Amministratore con l’aiuto della

popolazione può arrivare a conoscere e provare

a risolvere delle problematiche importanti per il

bene di tutta la Comunità.

Spero che questo appello serva a spronare tutta

la cittadinanza.

Francesco PANE.


Chi non è più tanto giovane (e io purtroppo rientro

fra questi) si ricorderà di come era Via Santa

Maria a Pieve fino ai primi anni 60 (per chi non

si ricorda veda la foto fornitami dall’amico Valter

Bronca). La Via Santa Maria era poco illuminata,

con un selciato costituito da ciottolato e le cosiddette

“guide” in pietra per consentire un transito

ai carri senza sobbalzi tra le pietre incastonate nel

terreno.

Con i lavori di messa in sicurezza per gli eventi

alluvionali le “lose” sono tornate alla luce e non

vi nascondo che un po’ di emozione per i ricordi di

gioventù l’ho provata.

Ora queste magnifiche pietre sono state immagazzinate

in un sito di proprietà del Comune in at-

le “lose” di Via Santa Maria a Pieve di Scalenghe

6

il

dell’Ente

Lavori Pubblici

scalEnghE

tesa di un utilizzo futuro.

Ammesso e concesso che “per usucapione”

possiamo considerarle patrimonio della frazione

Pieve, si sta pensando a come riutilizzarle ; proprio

in merito a questo si invita la Cittadinanza a

proporre delle idee che riguardino il riutilizzo.

Chiunque intendesse collaborare a questa iniziativa

può scrivere via mail allo Sportello del cittadino

(vedere sito del Comune) oppure in forma

cartacea con lettera da imbucare nella cassetta

posta al piano terra del Municipio.

Le iniziative proposte dovranno riguardare interventi

da eseguire a Pieve.

Francesco PANE


l 2009 sta per concludersi come pure l’annata

agraria e l’agricoltura attraversa un grave momento

di crisi dovuto da un lato al crollo dei prezzi dei

vari prodotti e dall’altro alle nuove norme, come

ad esempio la direttiva dei nitrati, che costringono

molte aziende agricole a dover sostenere nuove

spese in un già difficile periodo.

Il mio augurio per il 2010 è che qualcosa in meglio

cominci a cambiare.

Anche quest’anno, come promesso, l’assessorato

ha organizzato le due raccolte, una in primavera

il 27 maggio e l’altra autunnale il 1 dicembre

di tutti i vari tipi di nailon e materiale plastico che

vi erano nelle aziende, assumendosi il totale costo

della spesa.

Un altro impegno assunto in collaborazione con

l’assessorato alla viabilità è la manutenzione di

tutte le strade comunali a terra battuta provvedendo

a livellarle e poi a cospargerle di ghiaia,

rendendole così sempre migliori, visto l’elevato

numero di aziende che le utilizzano.

Si è provveduto, già nella scorsa primavera, a

richiedere alla Provincia di Torino l’utilizzo della

pala per la pulizia delle gore comunali e consorziali,

siamo in attesa di una risposta che per il momento

non è ancora pervenuta, speriamo in bene,

altrimenti ci tocca eseguire i lavori con le poche

risorse del Comune.

Anche quest’anno la Fiera di Santa Croce è stata

grandiosa, era il 5° anno che ricoprivo la carica di

Assessore all’Agricoltura e volevo finire la legislatura

nel migliore dei modi.

Molti agricoltori hanno risposto con

entusiasmo al mio invito contribuendo

ad esporre i loro magnifici capi,

anche a costo di enormi sacrifici, ma

la passione è così tanta che si superano

anche le più grandi difficoltà.

Ad allietare la fiera è stato sicuramente

il tradizionale meeting delle

varie razze esposte realizzato in collaborazione

con due esperti tecnici

dell’A.P.A. Associazione Provinciale

Allevatori.

A suscitare tanta partecipazione e

curiosità è stata una gara semplice

ma molto gradita a tutti “ le stime del

vitello, del maialino, e del coniglio”

il

Agricoltura

7

dell’Ente

scalEnghE

Ha coinvolto tantissime persone e fra i quali tantissimi

bambini, si sono effettuate quasi 300 stime.

A tutti gli espositori di bestiame e di macchine

agricole giunga il mio più sentito ringraziamento

con l’augurio di ritrovarsi di nuovo insieme l’anno

prossimo.

Elenco delle aziende agricole espositrici con il

numero dei capi :

Cambiano Valterino e Livio

n. 2 vacche di razza frisona

ed 1 manzetta frisona

Perassi Bruno n. 2 manzette frisona

Perassi Gianmario n. 2 manzette frisona

Nasi Bruno e Dante n. 2 manzette frisona

Roccia Franco n. 1 manzetta frisona

Raso Gianluca n. 4 manzette piemontesi

Scalerandi Claudio n. 2 manzette piemontesi

Bertero Lorenzo n. 2 manzette piemontesi

Fagiano Dario n. 3 torelli piemontesi

Odetto Piero n. 2 tori charollaise

Iserhienrihen Rosmery

n. 2 torelli piemontesi

Filippa Livio n. 2 torelli piemontesi

Odetto Franco gabbia con conigli

Filippa LIVIO


8

il

dell’Ente

scalEnghE

Protezione civile: bilancio 2009

Il Gruppo di Protezione Civile di Scalenghe coordinato

da Claudio Salut, è nato nell’anno 2006

ed oggi vede arruolati 21 scalenghesi, uomini e

donne di età differenti, con un unico obiettivo:

la salvaguardia della popolazione di Scalenghe

e del paese stesso, nonché l’aiuto, per quanto

possibile nei confronti delle altre Regioni Italiane

che lo richiedono.

Il 2008 e 2009 sono stati anni ricchi di interventi

per quanto riguarda quest’ultimo punto, in

quanto alcuni volontari si sono recati all’Aquila

per portare aiuti alle popolazioni terremotate.

Dal 2006 ad oggi il Gruppo è cresciuto sia a

livello di formazione che a livello di interventi

sul territorio: dalla gestione della viabilità, alla

collaborazione con gli altri Gruppi di Protezione

Civile, alle nozioni di primo soccorso fornite lo

scorso anno dalla Croce Rossa di Vigone.

Oggi i volontari possono dichiararsi pronti ad

intervenire in caso di calamità.

Le attività svolte in Gruppo hanno inoltre creato

una forte unione tra i membri, in modo da

operare attivamente in sinergia in qualsiasi tipo

di intervento: dalla semplice assistenza, alla gestione

dell’ordine pubblico durante fiere e manifestazioni,

all’emergenza.

Infine, quest’anno i Volontari, capitanati dal

Caposquadra Michelangelo Bruera, hanno collaborato

per la ristrutturazione della nuova sede di

Via Santa Maria 17, in frazione Pieve di Scalenghe,

che sarà inaugurata il giorno 20 dicembre.

Per l’anno che verrà, il Gruppo ha deciso di

mantenere valido l’obiettivo dello scorso anno,

ovvero garantire la sicurezza / serenità agli abitanti

del paese e diffondere sempre più l’idea

che la divisa giallo—blu è sinonimo di attenzione

nei confronti del prossimo.

Spettacoli invernali con “Teatro, musica e…”

Anche quest’anno abbiamo organizzato in collaborazione

con la proloco, “teatro, musica e….”

programma di appuntamenti invernali presso il

salone polivalente “San Bernardino” e presso il

bocciodromo di Viotto.

La stagione è stata aperta dalla compagnia teatrale

di Scalenghe “na pugna’ d’amis” che nel

mese di ottobre ha allietato i nostri concittadini

con una brillante commedia in dialetto piemontese

dal titolo “na cadrega scomoda”. Nel mese

di novembre un appuntamento culturale con i

giovani universitari Scalenghesi che ci hanno presentato

“le residenze sabaude”.( Probabilmente

all’inizio del prossimo anno organizzeremo una

o più visite guidate in questi stupendi palazzi), e

una serata in compagnia del famoso cantautore

astigiano “Giorgio CONTE”.

Il mese di dicembre aperto con la compagnia

teatrale i Farfoij di Torino è proseguito con la 6

edizione del concerto dell’amicizia svoltasi il 13

dicembre presso il bocciodromo di Viotto con la

partecipazione della Società Filarmonica Morettese,

della Banda Musicale Santenese e del Corpo

Musicale di Villar Perosa. per concludersi il 19

dicembre con il concerto di Natale che a visto la

partecipazione della Piccola di Scalenghe e del

fisarmonicista Andrea Costamagna ed il giorno

successivo la tradizionale festa per gli auguri natalizi

agli anziani con la presenza del tenore scalenghese

Mario Pennacchio ed il suo gruppo.

Il calendario prevede ancora alcuni appuntamenti

per il mese di gennaio e febbraio.

Marisa GALETTO


il

dell’Ente

Istruzione e Cultura

Sentendosi accolti, con un gruppo di lavoro caratterizzato

dall’entusiasmo e dalla passione, tutto

diventa più semplice. Così ho iniziato a giugno: un

incontro di seguito all’altro con persone che si applicano

costantemente nelle scuole, in biblioteca, in

ProLoco, nelle stimate associazioni di volontariato,

in corale, come nonni vigili e come dipendenti comunali.

Questa è Scalenghe: una silenziosa ed energica

voglia di fare che ha come obiettivo il bene del

proprio territorio.

Ho trovato un terreno seminato e curato da Livio,

era mio dovere continuare a coltivarlo con lo stesso

riguardo. I primi germogli sono nati subito. Il progetto

Scalenghe per il Volontariato”, in materia di

servizio civico per le persone anziane, ha manifestato

la grande disponibilità da parte dei pensionati nel

farsi coinvolgere in attività di formazione ed informazione

quali il corso di base di informatica ed una

serie di incontri tematici sulle problematiche legate

alla terza età.

Da luglio si sta lavorando al Piano Locale Giovani,

un’iniziativa provinciale che - nel nostro caso - vede

riuniti i comuni del pinerolese. A questo tavolo di

lavoro sono stati chiamati a dare il loro contributo

proprio i giovani e ringrazio coloro che da cinque

mesi con costanza e fiducia mi stanno fiancheggiando

condividendo il motto “se vuoi, puoi”. E sempre

con alcuni giovani, ha preso forma un gruppo rivolto

allo studio del patrimonio architettonico Scalenghese,

che sicuramente troverà grandi punti di incontro

con il Comitato Storico che già da mesi sta

lavorando.

Ho percepito fin da subito un grande calore all’interno

della Biblioteca Comunale. È vero, la carta

stampata crea un’atmosfera particolare, ma l’unione

che lega i VO.BI.CO. (Volontari Biblioteca COmunale)

rende quei locali ancora più interessanti. E poi, con

la quasi ultimazione della catalogazione elettronica

9

scalEnghE

ed il prossimo avvio del prestito informatizzato, tutto

si fa maggiormente suggestivo!

Con grande gioia ricordo il weekend di metà ottobre

in Piazza Vittorio a Torino per “ProLoco in Piazza”.

Ancora un grazie alla ProLoco per la grande volontà

e per il coraggio di essersi messa in gioco. La scommessa

è stata sicuramente vinta, complimenti! Lo

stand gastronomico era eccellente e quello culturale

era ricco di meravigliosi scatti dei nostri luoghi e

delle nostre feste. E con quanto entusiasmo la gente

portava a casa una cartolina del nostro bel paese!

La celebrazione della Commemorazione dei caduti

della Grande Guerra e della Festa dell’Unità Nazionale

è stata per me il primo momento in cui ho potuto

cogliere l’ampia partecipazione delle associazioni.

La pioggia ha messo a dura prova la giornata, ma

la voglia di collaborare per perpetuare il doveroso

ricordo ha superato le apparenti difficoltà. Ripenso

alla rassicurante presenza dei gonfaloni di tutte le

associazioni, alla voce emozionante della Corale e al

suono della tromba.

In questi mesi una certezza che mi ha accompagnato

fin da subito è quella del gruppo dei Nonni

Vigili: disponibili, energici ed attenti, grazie.

In ambito scolastico ho incontrato grande interesse

da parte della direzione dell’Istituto Comprensivo

e degli insegnanti nel ricercare e nell’accogliere le

iniziative che possono accrescere le esperienze e gli

interessi dei ragazzi. Il Progetto Selva è stato confermato

nella sua quarta fase e principalmente vedrà il

consolidamento del bosco e delle siepi già oggetto

delle precedenti annualità, la piantumazione di nuovi

alberi ed un censimento delle piante arboree, arbustive

ed erbacee presenti nel nostro territorio.

Pochi giorni fa con le scuole primarie abbiamo condiviso

un piacevole pomeriggio osservando insieme

come è semplice ridurre i rifiuti e altre iniziative di


sensibilizzazione in materia di educazione stradale

e civica stanno prendendo forma all’interno della

Commissione Istruzione e Cultura.

Molto coinvolgente è l’interesse costante dei volontari,

degli insegnati e dei genitori per il particolare,

per il dettaglio, per tutto ciò che deve essere

curato quotidianamente per il bene comune.

Al termine di questi primi sei mesi, un mio grazie

Fine anno, tempo di bilanci. Anche durante tutto

il 2009 il Gruppo dei Volontari della Biblioteca, ha

lavorato molto confermando l’impegno che ci ha

permesso di incrementare l’affluenza e il prestito,

cercando di dare sempre il miglior servizio possibile.

In quest’ottica, vista l’attuale tendenza ad utilizzare

sempre più strumenti multimediali, è stato

cambiato il programma del computer utilizzato

dai volontari, per permettere appena possibile di

automatizzare la procedura di prestito. Per ricontrollare

tutti i dati inventariali inerenti ai libri in nostro

possesso e alle tessere degli utenti, abbiamo

potuto contare fino a settembre su una volontaria

del Servizio Civile Nazionale, ed in seguito, da ottobre

fino a marzo 2010, grazie al progetto “Cantiere

lavoro”, l’organico dei volontari sarà aiutato

da un’ulteriore addetta.

Sono stati rinnovati i consueti due appuntamenti

di apertura straordinaria della Biblioteca.

LIBERA…LA MENTE nell’ambito dei festeggiamenti

per il 25 aprile, ha ospitato presso i locali

della biblioteca due autori per la presentazione di

due libri per adulti; i ragazzi delle scuole medie

di Pieve di Scalenghe hanno presentato il recital

“Per non dimenticare” sul tema del giorno della

memoria; i bimbi più piccoli sono stati allietati da

un’attività a loro dedicata intitolata “Non fare lo

struzzo”. La serata del 25/04 si è conclusa presso

il salone di S.Bernardino con la proiezione del filmato

“Coscienza di sole” nascita della costituzione

italiana.

Il secondo appuntamento, la FESTA dei LETTORI,

in adesione ad un progetto nazionale, si è svolto

10

il

dell’Ente

Biblioteca

scalEnghE

sincero va al Sindaco, al Vice Sindaco, al Consigliere

Galetto, a tutta l’Amministrazione e ai dipendenti

comunali, per avermi accompagnato nell’intraprendere

quest’interessante percorso.. e per aver sempre

risposto a tutte le mie telefonate! Scalenghe, un

caro augurio di buone feste e di un sereno 2010.

Paolo BERTERO

il 26 settembre. Durante la giornata, che aveva il

tema “Leggimi il futuro”, ci sono stati dei momenti

di lettura ad alta voce sia per bambini che adulti,

attività di disegno e merenda finale tutti insieme.

Numerosi sono i progetti in corso, che arricchiscono

l’attività basilare della biblioteca, quali:

Nati per leggere

letture presso la Scuola dell’Infanzia

visite degli alunni delle scuole del territorio

• supporto al “Corso di lingua Piemontese” in

collaborazione con la Regione Piemonte tenutosi

da febbraio a maggio

• apertura della seconda postazione INTERNET

a disposizione degli utenti.

Ed ancora in via di svolgimento:

• Corso di maglia

• Corso di intaglio del legno per ragazzi dai 10

ai 14 anni.

L’unica grossa novità avrebbe potuto essere il

cambio dell’amministrazione comunale in seguito

alle votazioni di giugno. Nella realtà, per quanto

riguarda la gestione della biblioteca, abbiamo

avuto la conferma dell’appoggio che l’amministrazione

ci offre per continuare a svolgere un

servizio sempre migliore per tutta la comunità di

Scalenghe.

Ci sembra quindi questa la sede giusta per

ringraziare l’operato sempre preciso ed attento

dell’assessore alla cultura uscente Livio Amparore

ed accogliere con i nostri migliori auguri di buon

lavoro il nuovo assessore Paolo Bertero, che già si

è dimostrato molto partecipe ed appassionato.

Liliana MATTIS


I problemi creati dalla viabilità nel Comune di

Scalenghe sono enormi e di difficile risoluzione

e richiedono un lungo arco di tempo per la loro

definitiva soluzione, siano esse strade Regionali

o Provinciali o anche solo Comunali.

Proprio per cercare di affrontare questi problemi

mi sono permesso di convocare in Comune il giorno

12 ottobre l’Assessore Provinciale alla Viabilità

dott. Avetta ed in quella occasione accompagnato

dal Sindaco e Vice Sindaco abbiamo fatto il giro di

tutte le strade per verificare sul posto i problemi

che l’attraversamento delle varie arterie creano ai

cittadini Scalenghesi.

Abbiamo verificato insieme le difficoltà e pericolosità

della strada provinciale 139 che attraversa

Pieve ed il Capoluogo, la pericolosità della strada

provinciale 146 dal semaforo delle Botteghe fino

al confine con il Comune di Castagnole Piemonte,

ed infine la pericolosità dell’incrocio semaforico

di Bivio Botteghe per coloro che usufruiscono del

trasporto dei pulman ed ho fatto notare all’Asses-

11

il

Viabilità

dell’Ente

scalEnghE

sore che vengono continuamente realizzate dalla

Provincia nuove rotonde, alcune veramente inutili,

mentre quella di Bivio Botteghe con progettazione

a carico del Comune viene sempre rinviata

e mai realizzata.

Ci ha promesso il suo interessamento e vi terrò

aggiornati sugli sviluppi futuri, per il momento

speriamo in bene.

La Regione, grazie al Consiglier Regionale Gianluca

Vignale, ci ha promesso un contributo per

l’ammodernamento del sedime delle strade comunali

ed è importante questo finanziamento

perché ci permette di intervenire anche quest’anno

sul rifacimento di alcuni manti stradali .

Il prossimo anno, ultimati i lavori di messa in sicurezza

dalle acque, bisognerà intervenire per sistemare

il manto stradale dove si sono effettuati i

lavori, speriamo di recepire le risorse necessarie.

Sinceri auguri di Buon Natale e Buon Anno

CLAUDIO SALUT

Commercio/Artigianato/Ecologia

Fino dal primo giorno dopo aver ricevuto la delega

all’Ecologia ho concordato con il Sindaco la

realizzazione e localizzazione delle nuove “ isole

ecologiche”.

Era un impegno già assunto dalla passata legislatura

e definitivamente avviato il primo luglio.

Esso consisteva nella drastica riduzione dei

punti di raccolta, da 97 a 30, per ottenere, come

gli altri comuni, un aumento della percentuale di

raccolta differenziata.

Ci sono state alcune osservazioni da parte di

alcuni concittadini, ma come concordato con il

Sindaco, queste non sono state accolte perché la

percentuale di raccolta differenziata era a gennaio

del 2009 del 30% e si doveva raggiungere il 50%.

Questo risultato è stato raggiunto; ad ottobre si

è avuto il 53.4% ma il nostro prossimo traguardo,

peraltro imposto dalla Provincia, è raggiungere la

percentuale del 60% entro il 2012.

Siamo sulla strada buona e pertanto ringrazio

tutti per l’impegno profuso.

Per quanto riguarda il commercio e l’artigianato

è mia intenzione costituire anche a Scalenghe

l’Associazione che raggruppi i lavoratori di queste

due categorie, e sono in programma gli incontri

preparatori.

E’ mia intenzione cercare di incentivare il nostro

mercato del lunedì e mi auguro di poterlo realizzare,

sperando sempre in una maggiore presenza

di cittadini Scalenghesi che usufruiscono di detto

mercato.

Bisogna però rilevare che se coloro che fanno

acquisti al mercato del lunedì sono sempre meno

è impossibile pensare di aumentare gli ambulanti,

anzi meno persone si recano al mercato e meno

ambulanti vengono a Scalenghe.

Giungano in tutte le famiglie i migliori auguri di

Buon Natale e Buon Anno.

Bruno NASI


12

il

dell’Ente

scalEnghE

FESTA DELLE PROLOCO A


Scalenghe ha ottenuto un grande successo con

la partecipazione in Piazza Vittorio alla festa delle

ProLoco . Molti i visitatori che chiedevano informazioni

e consigli su come si fanno le costine

cotte al “butal” . Ben 10 quintali ne sono state distribuite

in soli due giorni con grande apprezzamento

di chi le ha assaggiate . Da segnalare la

grande disponibilità da parte di tanti volontari che

si sono prodigati per la riuscita della manifestazione

; questo è un augurio per il prosieguo di

questa bella ed unita ProLoco .

Aldo AGHEMO

13

il

dell’Ente

scalEnghE

TORINO (17 e 18 Ottobre 2009 )


14

il

dell’Ente

Dopo tanti anni il Comune di Scalenghe

torna ad avere un “centenario”

tra la sua popolazione . Marchetti Giacomo

nato il 14-07-1909 ; eccolo nelle

foto scattate durante la festa organizzata

nell’Aula Consigliare e ricevuto in

“pompa magna” dal Sindaco e dalle

Associazioni Anziani e Alpini . “Tieni

duro nonno Giacomo che arriviamo a

101 “

Aldo AGHEMO

scalEnghE

IL NOSTRO “CENTENARIO”


15

il

dell’Ente

scalEnghE

2 Giugno 2009 Festa della Repubblica - Consegna della

cittadinanza benemerita al Sig. Umberto RASPIN

2 Giugno 2009 Concerto per la Festa della Repubblica 2 Giugno 2009 Concerto per la Festa della Repubblica


SERVIZI SOCIALI

Anche quest’anno si è intervenuto molto a sostegno

delle famiglie in difficoltà, in svariati modi:

• contribuendo a dilazionare i pagamenti della

TARSU

• ampliando il numero delle persone che usufruiscono

del Cantiere Lavoro e di quelli realizzati

grazie al CISS ( Consorzio Intercomunale

Servizi Sociali ) e portandolo da n. 3 persone

che ne usufruiva nel 2008 al n. di 9 persone

nel 2009. Si è cercato in tale modo di aiutare

le persone e famiglie in difficoltà a superare la

grave crisi economica del 2009.

Stanno svolgendo lavori di pulizia delle strade,

delle palestre, degli spogliatoi, assistenza ai

16

il

dell’Ente

PILLOLE

scalEnghE

bambini sul pulmino, aiuto in ragioneria ed alla

biblioteca. Stanno facendo diventare più bello e

maggiormente vivibile il nostro Comune .

GRAZIE ALLE ASSOCIAZIONI

Anche quest’anno TUTTE le Associazioni del

Comune si sono contraddistinte ognuna nel suo

settore di competenza. Hanno contribuito ad arricchire

le nostre feste, le cerimonie commemorative,

le varie manifestazioni, i servizi sociali ;esse

rappresentano un vanto ed una grande ricchezza

per tutta la collettività che tanti comuni limitrofi ci

invidiano.

L’Amministrazione Comunale sarà sempre al vostro

fianco, Grazie e …… continuate così .

Crocifisso: la nostra storia…

Erano i primi giorni di settembre, la sentenza della

Corte Europea che imponeva di togliere i crocifissi

dalle aule scolastiche non era ancora uscita, ed io,

nel mio piccolo e modesto ruolo di Consigliere Comunale

di Scalenghe, ho voluto depositare un ordine

del giorno per chiedere al Sindaco di esporre

in ogni luogo aperto al pubblico il crocifisso come

simbolo della nostra storia ma anche, e soprattutto,

del nostro futuro.

La domanda che mi sono posto è una sola, semplice,

ma dal significato profondo: può un popolo

dimenticarsi la propria storia?

La risposta che mi sono dato, e che sono convinto

molti di voi darebbero, è che senza rispetto per la

propria storia non può esistere un futuro.

Non è questione di essere, come spesso si viene

tacciati, “Bigotti” ma semplicemente di riconoscere,

qualora ve ne fosse ancora bisogno, tutta la nostra

storia e comprendere che senza i cristiani, ed il cristianesimo,

oggi non avremmo la nostra cultura,

riconosciuta a livello mondiale, non avremmo le

nostre tradizioni che sempre più si legano al cristianesimo,

non avremmo la storiografia invidiata dal

mondo intero così come l’arte e quant’altro la Chie-

il nostro futuro.

sa cristiana ha saputo donare alla nostra amata terra

così come a gran parte del mondo.

Non penso, quindi, che il crocifisso ed ancor più la

figura di Gesù, riconosciuto dalle maggiori chiese e

fedi del mondo (Buddhismo, Paganesimo, Cristianesimo,

Ebraismo e, udite udite Islam) possa turbare

la coscienza di qualcuno a meno chè non si voglia,

cosa che temo seriamente, rinnegare le proprie origini.

Spesso si dice che lo Stato italiano è laico e quindi

bisogna rispettare anche chi non crede. Giusta

considerazione ma mi domando: se uno non crede

in Gesù, e quindi non si riconosce nel crocifisso,

quale terribile danno potrà subire questa persona

dall’esposizione di tale sacro oggetto?

Chi rinnega la propria storia secondo me non ha

futuro ed io invece lo voglio avere guardando, dove

possibile, quel simbolo ultramillenario di pace, storia,

cultura ed altruismo come migliaia di missionari,

in Italia e nel mondo, ancora oggi ci insegnano ad

avere a costo della propria vita.

Buon Natale a tutti voi e che il nuovo anno porti

grandi soddisfazioni.

Ettore Puglisi


Sono passati i primi sei mesi di amministrazione

ed è quindi da poco tempo e con poca esperienza

che mi sto dedicando a questo nuovo impegno

verso i cittadini di Scalenghe ai quali rivolgo un

cordiale saluto, e procedo ora nel descrivere tutte

le attività sportive e ricreative che si svolgono nel

nostro Comune oltre ad alcune brevi notizie positive

e non.

Le situazioni negative riguardano il nuovo impianto

sportivo il cui progetto preliminare presentato

l’anno scorso in Regione non è stato accolto e

quindi non abbiamo ottenuto il contributo economico

che ci avrebbe permesso di procedere con la

costruzione dell’impianto. Ricordo che con l’allargamento

della scuola elementare l’attuale campo

sportivo verrà in parte occupato dal nuovo edificio

scolastico ed è per questo che occorre procedere

alla costruzione di un nuovo campo per poter

permettere lo svolgimento delle partite di calcio

del’USD Scalenghe.

In tal senso ci stiamo già impegnando per creare

parte del nuovo Polo Sportivo, su un terreno già

acquistato per tale scopo, utilizzando unicamente

le nostre risorse economiche.

Nel 2009 a livello sportivo nazionale si sono di-

17

il

dell’Ente

scalEnghE

SPORT E TEMPO LIBERO

il nostro campione Nazionale di Karate

stinti due concittadini

che il 6 settembre, durante

la festività patronale

dei Corpi Santi,

sono stati premiati

dall’amministrazione

con una targa a ricordo

dell’impresa sostenuta:


ALBERTO LOSANO

che ha vinto i campionati

italiani di karate

nella categoria cintura

arancione, con un ringraziamento

speciale

che va al suo maestro

di cintura nera Ernesto

Nigro;


EZIO CHIANALINO

che ha ottenuto la medaglia

d’argento ai

campionati italiani di

bocce a terne per la categoria C.

Da non dimenticare un cittadino del comune di

Scalenghe che, diventato presidente di una società

di hokey su ghiaccio, ha raggiunto importanti

traguardi e quest’anno partecipa al campionato di

serie A1. Ovviamente mi riferisco all’Hokey Valpellice

ed a Roberto Barbero.

ViceCampione Nazionale di bocce

Il karate e le bocce sono solo due delle numerose

attività sportive e di svago che si svolgono

nel nostro comune e che portano a soddisfazioni


personali e risultati prestigiosi.

Attività che quest’anno si svolgono per la maggior

parte nella Palestra della Scuola Elementare

del capoluogo visto che non si può più utilizzare il

salone di Santa Caterina (presso la scuola materna)

per motivi di sicurezza strutturale. Quindi un

solo locale per tante associazioni che devo ringraziare

per il corretto utilizzo e per il rispetto degli

orari stabiliti.

Già nominato il karate che per mezzo dell’ASD

Yama-Arashi, guidata dal signor Nigro, insegna

l’arte marziale ad una decina di iscritti.

L’associazione Scuola Ballo Varadero rappresentata

dal signor Daniele Lana vanta 70 iscritti ai vari

corsi che si svolgono settimanalmente: baby dance,

hip-hop, ginnastica gag, movimento latino,

balli latino-americani e ballo liscio, quest’ultimo

con la guida esperta degli istruttori Mariella e Piero

Benotto.

Altre attività che si svolgono in palestra sono la

danza classica, il ritrovo al ballo, il calcio dei piccoli

amici e la ginnastica dell’associazione anziani

e pensionati. Da ricordare quest’ultima perché valorizza

il tempo libero anche con altre attività quali

i tornei di carte e le gare alle bocce.

Si può dire che le bocce e il bocciodromo di Viotto

vanno sempre a punto. A poco più di un anno

dalla ristrutturazione si è raggiunto un numero di

iscritti elevatissimo, che supera il centinaio, che

dal lunedì alla domenica si confronta con spirito

battagliero sui vari campi a disposizione.

Non mi è difficile parlare dell’USD Scalenghe visto

che da 15 anni ne sono un componente attivo.

18

il

dell’Ente

scalEnghE

Il settore pallavolo è diretto come sempre da Mariella

Mainero, coadiuvata da alcuni dirigenti-genitori,

con 50 atlete tesserate suddivise in 4 categorie:

la prima squadra che disputa il campionato

di seconda divisione e l’under 16 sotto la guida di

Bovero Claudia, l’under 13 allenate da Marianna

Colaci e le ragazze del mini-volley e palla rilanciata

seguite da Stefania Nasi e Beatrice Gava.

Gli allenamenti vengono svolti nella palestra della

scuola media, mentre le partite di campionato

si disputano nella palestra comunale di Vigone.

Il settore calcio ha la prima squadra formata da

24 giocatori che partecipa al campionato di Seconda

Categoria con il mister Cappa Roberto e con

tanti dirigenti al seguito con una menzione particolare

per il mitico Valter Giraudo, Michele Caffer

e Franco Murisengo.

Durante il mese di Giugno si sono svolti con

successo la partita di calcio femminile , i tornei di

pallavolo e di calcio dedicati rispettivamente ad

Esposizione canina


Esposizione canina

Angelica Pane e Fulvio Sacco. Proprio per Fulvio,

fondatore del settore giovanile di calcio, è stata

intitolata la scuola calcio della Società.

Scuola calcio che ha una trentina di atleti suddivisi

nei pulcini misti (8-10 anni) e nei piccoli amici.

I pulcini misti allenati da Gaetano Coppola e Battaglia

Bruno partecipano al campionato ufficiale

di categoria . I piccoli amici (bimbi dai 5 ai 7 anni)

sono guidati da Matteo Coccia, Piero Scaglione

e Davide Zuccalà. Sempre presente e pronto per

ogni eventuale aiuto c’è Vanni Pessana, mentre

comunico con immenso piacere che la carica di

direttore sportivo del settore giovanile è stata affidata

a Mauro Sacco (si vede che è di famiglia la

passione per i giovani calciatori).

Nel mese di luglio si è svolta la 2^ rassegna cinofila

scalenghese con la partecipazione di quasi

un centinaio di cani, tutti sottoposti alla valutazione

scrupolosa dei giudici con la premiazione dei

soggetti più meritevoli. C’è stata un’ottima presenza

di pubblico intervenuto al campo sportivo

per ammirare gli splendidi esemplari a quattro

zampe. Doveroso il ringraziamento a coloro che

hanno organizzato l’evento: Ezio Ferroglio e l’associazione

cacciatori, tutta la protezione civile di

Scalenghe e il giudice Lorenzo Boido.

Un ringraziamento particolare va fatto a tutte

le associazioni di volontariato per l’impegno e la

passione intrapresi nell’organizzazione delle feste

patronali e delle varie manifestazioni del paese.

Particolare menzione spetta alla Pro-Loco che è

stata presente in tutti i momenti di festa dell’anno

19

il

dell’Ente

scalEnghE

ed ha avuto visibilità televisiva e giornalistica a livello

provinciale con la preparazione delle costine

di Scalenghe durante la giornata delle pro-loco a

Torino.

Pro-Loco che quest’anno ha avuto la collaborazione

costante dell’USD Scalenghe dato che mancano

nuovi volontari a sostituire chi lascia dopo

tanti anni di volontariato. Faccio quindi un appello

a tutti i cittadini che hanno del tempo libero e che

hanno voglia di dedicarsi al paese di farsi avanti

per svolgere del volontariato, in Pro-Loco così

come in qualsiasi altra associazione del nostro

Comune.

Unica nota stonata dei miei primi mesi di assessorato

è stato il non svolgimento delle olimpiadi

Scalenghesi per la mancanza di partecipanti. Forse

l’avvenimento è stato impostato in modo poco

corretto o nel periodo sbagliato, sicuramente nel

2010 verrà riproposto con la speranza di una più

Esposizione canina


elevata partecipazione, anche per evitare il controsenso

di coloro che criticano dicendo o scrivendo

che “a Scalenghe non si fa mai niente”, e poi se si

fa qualcosa i risultati sono deludenti. Le critiche

propositive si accettano volentieri perché aiutano

a migliorarsi, le critiche inutili sono inutili.

Infine una menzione particolare va ad un gruppo

di volontari chiamato “i desbela”, formato da dieci

giovani (e chi si vuole aggiungere è ben accetto)

che si sta impegnando nel costruire il carro di carnevale

per rappresentare Scalenghe alle prossime

sfilate in maschera nei vari comuni vicini.

Porgendo i miei saluti, auguro a tutta la popolazione

di Scalenghe un sereno Natale ed un meraviglioso

2010, affinché l’anno nuovo sia ricco di

soddisfazioni sportive e di svago.

Date vita al vostro tempo libero praticando sport

e partecipando alle manifestazioni di volontariato.

Luigi MARANETTO

20

il

dell’Ente

scalEnghE


il

dell’Ente

Intitolazione Vie e

Piazzale in Fraz.Viotto

21

scalEnghE

Due Vie sono state intitolate ai nostri Paesi Gemellati

VILA (Argentina) e SHLOBIN (Bielorussia)

Il Piazzale del Bocciodromo è stato intitolato al

Sig. Viotto Giovanni Battista che affidò il terreno

per la realizzazione del Campo di calcio e bocciodromo..


Commissione Consultiva Comunale per

l'Agricoltura e le Foreste

• Filippa Livio - Presidente

• Nasi Bruno

• De Poli Carlo

• Odetto Piero

• Barbero Roberto

• Oitana Guido

Commissione Elettorale Comunale

COMPONENTI EFFETTIVI:

• Sindaco: Presidente

• Balbo Giancarlo

• Falco Moreno

• Galetto Marisa

COMPONENTI SUPPLENTI:

• Sindaco: Presidente

• Puglisi Ettore

• Racca Dario

• Aghemo Aldo

Commissione Igienico Edilizia

• Peirano Claudia - presidente

• Desideri Enrico - membro

• Bosso Oscar - membro

• Demo Roberto - membro

• Aiassa Simone - membro

Commissione Istruzione e Cultura

• Puglisi Ettore - Rappresentante della Maggioranza

Consiliare

• Galetto Marisa - Rappresentante della Maggioranza

Consiliare

• Cerutti Andrea - Rappresentante della Minoranza

Consiliare

• Bellato Daniela - Rappresentante della Scuola

dell'infanzia

• Perassi Bruna, Musso Ivana - Rappresentanti

della Scuola Primaria Scalenghe

• Robiglio Maura - Rappresentante della Scuola

Primaria ViottoGranero Nadia - Rappresentante

della Scuola Secondaria Pieve

• Mattis Liliana - Rappresentante della Biblioteca

Comunale

• Paoletti Angelo - Rappresentante dell'associa-

22

il

dell’Ente

COMMISSIONI

scalEnghE

zione Pro Loco

• Bertazzi Enzo - Rappresentante del Gruppo Comunale

di Protezione Civile

Commissione per la disciplina della

concessione di contributi, sovvenzioni,

sussidi, ausili finanziari e vantaggi economici

• E' composta da:

• Garis Bruno Sindaco (o suo delegato)

• Aghemo Aldo - rappresentante della maggioranza

consigliare

• Garnero Francesco - rappresentante della minoranza

consigliare

Commissione per la formazione degli

elenchi dei Giudici Popolari di Corte di

Assise e di Corte di Assise di Appello

per il biennio 2010/2011

• Garis p.a. Bruno - Presidente

• Murisengo Valter - Consigliere Comunale

• Balbo Giancarlo - Consigliere Comunale

Consiglio di Biblioteca

• Arch. BERTERO Paolo - presidente

• MATTIS Liliana - responsabile coordinatore

dei volontari

• PUGLISI Ettore - rappresentante della maggioranza

consiliare

• GARNERO Francesco - rappresentante della

minoranza consiliare

• DEPETRIS Franco - volontario della Biblioteca

comunale

• PEIRETTI Luciana - volontaria della Biblioteca

comunale

• PERFORATO Marisa - volontaria della Biblioteca

comunale


Amparore Federico

Audisio Roberto

Belgharrabia Youness

Bonetto Gaia

Buffa Arianna

Ferrero Manuel

Gioannini Diego

Giustetto Lucrezia

Guri Aisi

Loss Martina

Mambrilla Fabiana

Moncalieri Daniele

Oitana Erica Maria

Pairetti Alessandro

Pairetti Alice

Pilia Sveva

Pollero Asia Jolie

Ricotto Matteo

Sereno Elisa

Tesio Anita

Vigna Cristian

Zambelli Sara

23 il

dell’Ente

scalEnghE

Si riporta, di seguito, l’elenco dei nominativi

delle persone interessate dagli

eventi di nascita, matrimonio e morte

per il periodo dicembre 2008/novembre 2009

Il presente elenco comprende esclusivamente le persone che hanno rilasciato

l’autorizzazione alla pubblicazione del proprio nominativo, in base alla legge sulla privacy.

elencO nAtI

Bisterzo Christian e Rotaru Liliana

Dellavalle Marco e Cervino Ramona

Bernardi Andrea e Ellena Francesca

Toscano Paolo e Davico Simona

Aut. del Tribunale

di Mondovì n. 2/01 del

03/09/2001

Direttore responsabile:

sergio Bongioanni

Sezione editoria:

alMa Tipografica s.r.l.

Villanova Mondovì (cn)

elencO decedUtI

Berta Michele

Bonifetto Francesca

Cardinali Fabrizio

Compaire Assunta

Davico Giuseppina

Dellerba Augusto

Ferrero Giovanni

Gallo Giancarlo

Losano Franco

Minio Caterina

Odetto Aldo

Ormea Maria Pia

Policarpio Margherita

Raimondetto Giuseppe

Roccia Giovanni

Roccia Maria

Rosso Pietro

Santo Michele

Santoni Learco

Trombotto Domenico

Vaglienti Giorgio

Vozza Emanuele

elencO MAtRIMOnI celeBRAtI In ScAlenGHe

Pubblicità, Stampa,

Fotocomposizione:

alMa Tipografica s.r.l.

Villanova Mondovì (cn)

Redazione e

Amministrazione:

alMa Tipografica s.r.l.

Via Frabosa 29/b - 12089

Serato Roberto e Toscano Rosella

Bonaccorsi Carmelo e Saltalamacchia Carmela

Capellino Massimiliano e Gatti Katia

Garetto Carlo e Viotto Paola

Villanova Mondovì (cn)

grafici@almatipografica.it

almatipografica.it

tel. 0174 69 83 35

fax 0174 59 79 49

COLOPHON

More magazines by this user
Similar magazines