Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

97

r altra U»lse stando in Gallia. Delle figliuole V una

fu morta, o 1' altra fu presa. Gaio Valerio, il quale

noi (iiceinmo essere stato preso da Ariovisto, essendo

menato legato con tre catene si al)battè a Cesare

perseguendo i niniici ; della quale cosa niuna più gli

piaciiue in tutta quella vittoria. Ma ebbe somma le-

tizia e diletto, che cosi fatto uomo e cosi suo amico

fosse tratto dalle crudelissime mani de' niraici , nelle

quali elio lo aveva messo, e per lo quale, avendolo

salvo, niente era diminuito di sua prosperità. Elio

già libero contava uno sollazzo di tristizia, che in

sua presenza fosse messa la sorte, se incontanente

elio doveva essere arso, o se elio doveva essere ser-

bato ad altro tempo : e per lo mettere delle sorti elio

fu indugiato , e per benefizio di Cesare fu salvo. E

il suo compagno Mezio ritrovato e presentato a Ce-

sare accresce 1' allegrezza. Divulgata questa vittoria,

gli Svevi , i quali erano venuti alla ripa del Reno

per passare , tornarono indietro , e paurosamente an-

dando verso le sue case furono sconfitti da' suoi vi-

cini con grande strage ; e questo avvenimento di bat-

taglia commosse grandi mutazioni in Germania e in

Gallia. E Cesare in una state glorioso di due vitto-

rie , innanzi che il tempo il richiedesse , condusse la

sua gente a fare lo inverno tra i Sequani, sopra la

quale elio fece capitano Labieno , ed elio tornò nella

Gallia di qua.

More magazines by this user
Similar magazines