Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

Capitolo VI.

nel quale si contengono certi movimenti de' Gallici per l' as-

scmia di Cesare, e come elio tornò in Clallia : al quale

egli andaro incontro, e Jurono sconfitti.

99

Stando Cesare nella Gallia cisalpina, per nomi-

nanza e per lettere di Lahieno, gli fu fatto a sapere

che i Belgi, i quali enno, come noi mostrammo, prin-

cipali intra i Gallici , tutti avevano fatto congiura-

zione contro il popolo di Roma, e per sagramcnto e

per istatichi aveano fermata questa congiurazione.

Ed erano più cagioni di questo fatto : 1' una era, che

egli temevano, che, fermato lo stato della Gallia su-

periore, per ordine si venisse a loro ;

1' altra cagione

era , che egli temevano per consiglio degli altri Gal-

lici essere tratti in guerra. Della quale essere co-

stretti erano varie cagioni ; movevansi alcuni, perchè

avevano portato molestamente che i Germanici aves-

sono fatto nido in Gallia , e così avevano con impa-

ziente animo comportato che i Romani avessono fatto

in quello luogo lo inverno ed eletto perpetua sede :

ad alcuni era cagione la sola vanità e la cupidità di

nuove cose innata sempre negli animi dei matti : erano

alcuni, i quali abbondavano di ricchezze a soldare

gente , e per questa via intra i popoli gli parca ac-

quistare grandezza e quasi fabbricarsi signoria , la

quale cosa egli si diffidavano potere fare . come

egli

More magazines by this user
Similar magazines