Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

Capitolo XI.

177

nel quale si contiene la guerra con gì' Inghilesi, e come elio

gli vinse, e la jtrodezza di Sceva, e la ribellione di

alcuni popoli di Gallia tornando

elio in Inghilterra.

Crescendo ogni di la guerra e i pericoli, cre-

sceva insieme 1' animo di Cesare e , come 1' oro per

lo fregare, diventava più lucente, e quanto era nelle

cose più fatica, più pigliava speranza. In tutte quelle

guerre , che elio aveva fatte in Gallia sino a quel

tempo , elio sapeva che d' Inghilterra era stato dato

aiutorio ai suoi nimici. E sdegnandosi elio di questo

dispose andare contro quegli , e benché già fosse la

fine della state, la quale in quella regione è più breve

perchè è più presso a tramontana, acciò che elio non

consumasse punto di tempo indarno, deliberò di spiare

in prima la condizione dell' isola e i costumi degli

uomini. La qual cosa non potendo sapere dai Gallici,

i quali non sapevano bene quegli luoghi, e non po-

tendola ancora sapere dai mercatanti, i quali non

usavano se non nelle terre della marina e anco non

a tutte quelle, ma solamente a quelle che enno dalla

parte di Gallia , mandovvi Gaio Voluseno con una

galea, e informollo di quello che elio voleva che elio

facesse , e cromandogli , che , conosciuto quello che si

poteva, torni tosto. Elio tornò il quinto di, dicendo

12