Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

anzi più iinpotuosamoii(.(» seguiva : e , come

299

quasi

sempre avviene , che quegli che fanno male sieno

più accompagnati, e poveri e rei, de' quali è grande

moltitudine, a questo si fatto capitano tutti correvano,

t quali poich' elio ebbe , ricordandosi della ingiuria ,

tornò a Gergonia, e cacciò suo barbano e gli altri, i

quali avevano cacciato lui: e, crescendo il vano favore

della moltitudine, fu chiamato re, per lo desiderio de!

quale nome il padre era stato morto. E giii aggiunta

r autorità alla pazzia, elio mandò ambasciatoli per di-

verse parti, e fu udito con reverenza e più prontamente

fu esaudito, ed aveva fatto tanto in poco tempo, che

con lui erano in lega i Senoni. i Parisii, i Pittoni, i

Cadurci. i Turoni, gli Aulerci. i Lemonici. gli Andi e

gli altri, che sono volti verso il mare Oceano. E questo

non bastando, per consentimento di tutti gli era dato

il regno e lo imperio. Cosi in quello tempo gli animi

e i consigli de' Gallici si volgevano , cosi 1' odio del

nome de" Romani profondamente stava negli animi .

che, qualunque ardiva mettersi contro a quegli, era

tenuto molto degno di essere re. E già non si face-

vano solamente i fatti di Alvernia , ma

di Gallia : e

per contrario il capitano della guerra non pregava e

non domandava consiglio, come elio soleva, nìa coman-

dava statichi. armi e gente ed era obbedito, e faceva

terribile la sua signoria con la crudeltà. Quegli che

facevano maggiori peccati elio gli ardeva, e con i tor-

menti gli aflSiggeva ; e a quegli che facevano minori

peccati cavava gli occhi o tagliava le orecchie, e gli

lasciava in vita per uno scherno e per uno esempio.

Già possente e orribile e feroce per natura e superbo

per lo nome reale, mandato Luterio Cadurco. audacis-

More magazines by this user
Similar magazines