Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

cavalieri che la rubassono ;

via che egli non si partissonu .

e insieme fece serrare ogni

e mandò a pigliare

quegli che fuggivano. Sicché pochissimi ne camparono ;

tutti furono presi per lo ponte e per le vie. Cesare

poi, menato 1' oste oltre il fiume Ligeri. andò verso i

Hiturigi. Ai quali coni' elio arrivò. Vercingetorige

com' elio senti questo, lasciato V assedio di Gorgobina,

andò contro a lui. Cesare , in quello mezzo assalito

Novioduno, lo assediò: i cittadini incontanente lo pre-

garono per ambasciatori , che elio non fosse crudele

contro a loro oltre la sua usanza, e che per sì leg-

giera cagione elio non lasciasse alcuna cosa di sua

sollecitudine, la quale gli avrebbe acquistate molte vit-

torie, ma lasciatagli la vita, andasse felicemente al-

l' altre cose. Quegli gli parvono pietosi preghi : e per-

ciò si piegò, e impose a loro armi, cavalli e statichi.

E già era dato parte degli statichi, e alquanti di cen-

turioni con pochi cavalieri erano entrati nella terra

e cercavano compire 1' altre coso . ed ecco subito fu

veduto da lungi la gente di Vercingetorige, la quale

drizzando a speranza 1' animo di quegli della t'erra per

lo soccorso eh' era a tempo , gì' induceva a pentirsi

di essersi arrenduti. Adunque egli levarono il romore,

presono le armi, montarono su per le mura, e solle-

citarono serrare le porte. Ma quegli pochi Romani, i

quali erano nella terra , veduta la mutazione degli

animi , con le spade ignude incontanente presono le

porte , e , salvato 1' oste , lo misono dentro. Presa a

questo modo la terra, Cesare incontanente mise fuori

la sua gente contro ai nimici che venivano, e venuto

con quegli a l)attaglia vinsegli e misegli in rotta.

Nella quale vittoria, acciò che noi non togliamo le sue

More magazines by this user
Similar magazines