Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

457

per avere signoria : nelle altro coso abbi pietà. Ecco

che io ho poste le varie opinioni degli uomini di una

medesima cosa, e degli uomini volenti una medesima

cosa , cioè infamare Cesare. Ma a me assai , acciò

eh' io non dica molto, curioso di queste cose vennono a

mano alquante pistole di Cesare, ed eziandio enno noti

alcuni suoi detti e risposte molte , nelle quali tutte

elio si mostra desideroso di avere pace , alle quali

forse non si dee dare meno fede, che alle suspicioni

de' suoi avversari i quali lo avevano in odio, e non

sapevano la verità , e potevano mentire : ma

Cesare

non poteva essere ignorante del fatto, benché elio po-

tesse mentire. Io ho letto pistole de' suoi compagni

nelle quali si contiene espressamente com' elio era stu-

dioso di avere pace. Adunque che monta, che opinione

faccia di lui Pompeo e Tullio, poiché del nimico molto

rade volte alcuno bene giudica? Quello piuttosto fa al

fatto, udire quello che Tullio scriva del suo Pompeo, il

quale elio amò tanto alla fine, come uomo (sici'oine di

lui ò scritto) che a niente nacque meno disposto, che

alla guerra, e già vecchio il seguiva nelle civili batta-

glie molte volte dannate per lo suo giudicio ed infelici,

ed eleggeva piuttosto perire con lui, che stare senza

lui ; parte delle quali cose , perchè non erano sapute

da ogni uomo, per farle conoscere, e ))er diletto di

cose nuove, deliberai metterle in questa parte di sto-

ria. Elio adunque nel!' ottavo libro delle Pistole ad

Attico dice : Come a colui che muove il timone è po-

sto innanzi il prospero viaggio, la salute è preposta

al medico, la vittoria al capitano, così è preposta a

questo governatore della repubblica la beata vita dei

cittadini, acciò che ella sia ferma di ricchezze, ricca

More magazines by this user
Similar magazines