Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

495

alcuni, fu a Piacenza, in mezzo al caminino, e fu

quetata con meravigliosa e poco meno incredibile virtù

di Cesare allora inerme. E cosi favoreggiando la for-

tuna Cesare, e, per cosi dire, adulandolo, quasi com'ella

il temesse, e niente ardisse negargli, nondimeno al-

cuna cosa ella ardi verso di lui assente, acciò che io

usi le parole di Floro, forse acciò che ella facesse le

sue prosperitadi più chiare, mescolandole con le av-

versitadi. Perchè mandati ad occupare il mare Adria-

tico Antonio e P. Dolabella, Antonio fu costretto a

rendersi per fame essendo assediato da Ottavio Libone

legato di Pompeo già possente in mare ; dove accadde

quello memorabile fatto, che, essendo mandate in suo

aiutorio alquante navi da Basilo, che era altro legato

di Cesare, com' elle vennono, per arte di alcuni di

Cicilia che navigavano in sull' armata di Pompeo fu-

rono prese con funi, e, aiutandole la .forza del mare,

tutte fuggirono, salvo una la quale non trovò 1' uscita

del porto , e quella era guidata da nocchieri di Opi-

tergio, intorno alla quale tutta 1' armata de' niraici

combattè inflno a sera con meravigliosa prodezza so-

stenendo il mare e il furore de' nimici ; e non potendo

fuggire, e non vedendo alcuno fine di salute, confor-

tandogli la notte Vulteio tribuno de' cavalieri , acciò

che egli non venissono in forza de' nimici, la seguente

mattina tutti si uccisono tra loro, stando smarriti i

vincitori a vederli nel mare vicino. E Dolabella in

quello medesimo golfo perde l' armata , e Curione

tribuno del popolo, uomo arditissimo, mandato da Ce-

sare , com' elio arrivò in Affrica , nel primo arrivare

vinse e discacciò Varo, il quale reggeva quella pro-

vincia per Pompeo, insuperbito per quella vittoria.

More magazines by this user
Similar magazines