Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

497

essendo animoso per la gioventù e per naturale gran-

dezza d' animo, e non guardandosi vinto da Giuba re

perdette la gente, e potendo l'uggire volle piuttosto

morire di suo volere, seguendo quegli, i quali elio

aveva a morte condotti.

Capitolo XXII.

nel quale si contiene come Cesare 2^assd in Grecia, e come

elio trattò la pace, e come elio fu sconfìtto

appresso a Durazzo, e U battaglia

di Tessaglia.

Infino a qui è fatta la guerra per modo di uno

attizzare : spesse volte da una parte enno state vit-

torie, dall' altra fuga e arrendersi, e rade volte hanno

combattuto. Ma già la fortuna finalmente non poteva

più indugiare il rompere di sì grandi movimenti. Già

Pompeo aveva occupato Epiro, pensando quella essere

sufficiente sedia a battaglia. A quello luogo Cesare

mostrò di seguire lo nemico , e , benché elio ancora

fosse povero di navi , e che il verno gli fosse con-

trario ( tanto era 1' ardore dell' animo ,

tanta la cu-

pidità di combattere ) elio passò oltre in Grecia per

mezzo la tempesta del mare. E non potè si insuper-

bire per prosperitade né sì irarsi per avversitade

che elio togliesse 1' animo dal proponimento della pace,

e che combattendo non pensasse alla pace, e che non

32

More magazines by this user
Similar magazines