Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

523

Gallia e Germania. Io fui presente a tutte quelle cose,

e so quello, che io dico. Non ò quella, credi a nne.

Grande parte è perita nelle lunghe hattaglie. Nelle

battaglie muoiono gli uomini, e non vi nascono. Molti

ne sono tornati a casa, molti ne sono lasciati in Ita-

lia, molti ne perirono per la pestilenza del prossimo

autunno, 1' avanzo è consumato in queste battaglie a

Durazzo. Finalmente quello vecchio oste è venuto meno

per molti modi : dura il nome, ma i cavalieri non sono

vivi. Quest' oste , il quale voi vedete , è parte delle

nuove cerne di Gallia cisalpina, e la parte maggiore

di quegli oltre il Pn. Detto questo , acciò che niente

mancasse alla matteria, giurò che elio non tornerebbe

dalla battaglia, se non vincitore, e indusse a questo

giuramento tutti gli altri ; Pompeo non meno laudando

con r esempio questo detto e giurando similmente.

Adunque tutti giurarono così, acciò che di necessitade

molti fossono spergiuri. Con grande allegrezza, come

prosperamente le cose fossono compiute , e non con

minore speranza si partirono dal consiglio, tenendo il

giuramento di sì grande capitano e di si grande cosa

come arra di vittoria. Partiti del consiglio, come noi

dicemmo, non molto da poi uscirono fuori schierati.

I quali come Cesare, movendo anch'elio il campo,

vide essere discesi dove si potea combattere uguale

battaglia, si fermò, e volto a' suoi disse: Non è più

bisogno affaticarsi di camminare , ma di combattere.

Ecco noi abbiamo il destro di combattere e di porre

fine alle fatiche, come noi abbiamo sempre desiderato.

Dicendo queste parole cominciò a ordinare le schiere

con tutta l'arte militare, della quale era molto esperto,

e in questo mezzo ammonì i suoi, che egli non si la-

More magazines by this user
Similar magazines