Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

545

e confortollo eh' olio s* arremlesse , e venendo elio

umilmente a sua obbedienza con tutta 1' armata lo

ricevette. Tanta era la nominanza di Cesare, che in

ogni luogo elio era creduto possente, in ogni luogo

accompagnato e circondato da molti osti. Adunque

ricevuto lui, andò a suo cammino e visitò Ilione , il

quale fu origine della città di Roma, secondo che

alcuni hanno detto. E udendo in quello luogo Pompeo

essere stato veduto appresso 1' isola di Cipro, e pen-

sando che elio andasse in Egitto, com' era vero, la

qual cosa confortava 1' amicizia del re e la bisogna

del regno, con alcune poche navi di Rodi e con pochi

più di tremila pedoni e ottocento uomini seguendolo

( perchè quasi tutti gli altri erano feriti e infermi e

stanchi ) arrivò al Alessandria , fidandosi che la no-

minanza delle cose fatte e del suo nome fosse a lui

in luogo di grande oste, sicché eziandio con pochi elio

fosse sicuro in ogni luogo ; la quale speranza poco

meno lo ingannò. E nella prima andata fatto certo

della morte di Pompeo un poco stette fermo in sul

lido, e in quello mezzo gli è appresentata dal re la

testa di Pompeo e il suo anello per Teodoto , suo

maestro , il quale con Potino era stato confortatore

di quella morte. Cesare dolsesi e piansej^ avendo com-

passione al caso di sì grande uomo già stato con-

giunto a lui con tanta dimestichezza, conoscendo an-

cora, che per quella morte il re non volle compiacere

a lui , ma seguire la fortuna ; il quale avrebbe fatto

quello medesimo a lui , se la fortuna 1' avesse com-

portato. Dappoi disraontato in terra ed entrato in

Alessandria fu ricevuto con rumore e con grave mor-

morazione de' cavalieri , i quali il re aveva posti a

35

More magazines by this user
Similar magazines