Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

561

a quelli giovanetti, i quali amavano Cesare, l'anti-

chità né r amore de' cittadini ; e acciò che fosse glo-

rioso al nome de' Romani che quegli re fossono fatti

per li Romani, e che egli tenessono il regno con aiu-

torio di quegli , se egli servassono la sua fedeltà ;

altrimenti , se egli si ribellassono, potesse essere te-

nuto il regno per quegli medesimi, che gli erano dati

per guardia. Se io non m' inganno, questa è la somma

delle cose fatte per Cesare in Egitto.

Capitolo XXIV.

nel quale si contiene come Cesare si partì d' Egitto e fu

riceviUo da Deiotiro, e come elio vinse

Farnace re di Ponto.

Cesare d' Egitto venne in Soria, uomo nato a

fatica, e che non sapeva cessare, né posare. D' Italia

gli vennono dietro messi e lettere. L* opinione d' ogni

uomo era, che elio tornasse a Roma, che molte cose

si facevano perversamente a Roma e per Italia, la

qual cosa era quasi di necessità, non essendovi i con-

soli e non essendovi il senato; e molte cose si face-

vano nel popolo per i tribuni della plebe con conten-

zioni, molte cose nell' esercito ambiziosamente e igno-

rantemente per i tribuni de' cavalieri e per i prefetti

delle legioni e contro alla disciplina militare ordinata

da' maggiori ; per le quali cose tutti conchiudevano

36

More magazines by this user
Similar magazines