Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

581

nuovi cavalieri , e , se egli fossono stati sotto altro

capitano, piuttosto erano disposti a fuggire, che a

combattere , e solo a Cesare guardavano :

in lui era

tutta la speranza e in lui si fidavano ; non facendo

altro in lungo spazfb , che sostenere il furore e le

saette de' nimici ; e anche Cesare non era senza sol-

lecitudine. Finalmente raccolto 1' animo, il quale nelle

fatiche e nelle avversitadi gli cresceva , sforzandosi

con tutta la possanza del corpo e dell' animo si mise

contro alla schiera de' nimici, e fece quello che elio

era usato : vinse e mise in fuga la gente de' nimici.

Da quegli, che erano presi in questa battaglia , e da

più altri che fuggirono a lui. Cesare seppe che i ni-

mici non si fidavano d' altro che della sua moltitu-

dine, e per questa speranza tanto vantarsi, e in ispe-

cialitade tanto dispregiare lui, che non pensavano se

non di circondarlo e pigliarlo ; e questo aveva detto

il re Giuba nel parlamento, cioè che aveva tanta gente

da combattere contro ai nimici, che, se i suoi non si

difendessono , quegli di Cesare si stancherebbono uc-

cidendo e sarebbono vinti ; questa era nuova genera-

zione di vittoria e matto pensiero del re ; e che elio

aveva gente fidata ed esercitata in arme , che elio

aveva aiutorio di Germanici e di Gallici , e che elio

aveva centoventi elefanti, gente da cavallo senza nu-

mero, di pedoni e di gente armata alla leggiera quan-

tità grandissima , arcieri e di quegli dalle rombole :

e che Cesare era quasi solo , che le antiche legioni

che elio aspettava d' Italia , si discordavano e .

non

verrebbono, e cosi gli era pronta la vittoria da ogni

parte; e molte cose vane diceva di questo, quali i

vani e stolti uomini sogliono fare credere. Dappoi non

More magazines by this user
Similar magazines