Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

605

zato portò le insegne contro ai nimici, i cenlurloni

non lasciando alcuna cosa a fare con le mani e con

la lingua. Cesare s' accorse che era venuta 1' ora di

combattere e che era indarno ritenere con parole que-

gli accesi a combattere : adunque

elio allargò il freno,

e dato il segno di felicità e percosso il cavallo con

gli speroni , primo corse contro i principi dell' oste.

L' impeto fatto dalla parte destra dagli arcieri e da

quegli delle rombole contro i leofanti volse quelle

bestie inesperte e venute solamente dalla selva in-

dietro contro a' suoi. Seguì la fuga de' cavalieri dei

Mauri , e in quello medesimo furore fu occupato il

campo di Scipione per quegli di Cesare, morti e cac-

ciati quegli che il difendevano : e già la sua gente

sparta e invilita per le campagne e già fuggendo, le

legioni di Cesare gli seguivano non dandogli alcuno

spazio di rallentare e di rifiatare. Quegli tornando

all'altro campo, acciò che ivi, riparato l'animo si

difendessono , poiché in quello luogo non vidono né

capitano né riscossa , perduta già la speranza di di-

fendersi , per grande parte mettono giuso

1' armi

acciò che egli vadano più leggieri al campo del re.

Al quale come egli arrivarono , vidono cacciato il re

ed essere preso quello cam.po dalla gente di Cesare.

Allora, messa giù ogni speranza di salute, ridussonsi

in luogo alto, e di quello luogo salutavano con le

armi, che gli erano rimaste, facendo segno di doman-

dare misericordia. Ma niente gli giovò. I cavalieri

antichi infiammati d' ira e di dolore e alla morte

ostinati e rabbiosi non solamente non vollono perdo-

nare ai nimici, ma egli uccisono alquanti eziandio

nobili uomini del numero de' suoi , perchè egli ave-

More magazines by this user
Similar magazines