Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

613

deliberato di partirsi. Ma Cato con molto parole si

sforzava confortare , che facendo fine allo uccidere

degli uomini e al rubare rimanessono con lui, e che

egli difendessono quella terra : e non potendo per al-

cuno ingegno ridurgli a questo, e conoscendo che la

intenzione di quegli era di attendere a rubare e non

a prodezza (meravigliosa intenzione, specialmente in

uomini vinti), acciò che elio in alcuna parte costri-

gnesse la sua inopportuna avarizia, distribuì tra que-

gli cento sesterzii , dandone a ciascheduno. E questo

fece di sua moneta pur Fausto Siila , e , poiché per

questo non gli poteva ritenere, entrò in via con que-

gli andando nel regno di Giuba, Dietro a questi ven-

nono altri e altri fuggendo dalla battaglia , i quali

tutti confortando a guardia della terra, vedendo que-

sto consiglio piacere a pochi e la maggior parte di-

sposta a fuggire, di questo lasciò di favellare più,

ma diedegli navi da fuggire , dovunque gli piacesse.

E finalmente disposte tutte le cose quanto più dili-

gentemente elio potè , e raccomandati i figliuoli per

fede di amistade a colui, che era questore in quello

tempo, acciò che non desse suspicione ad alcuno

dell' aspro proposito, con la usata faccia e parole

riposate entrò in camera , e nascosamente portò con

sé il libro di Plato, nel quale elio tratta della im-

mortalità dell'anima, e con quello insieme uno col-

tello, r uno, acciò che elio volesse morire, e 1' altro,

acciò che elio potesse morire. E letto a lume di lu-

cerna il libro , perfino che gli parve avere fermato

r animo per quello leggere, tacque un poco ; poi nu-

dato contro a sé medesimo il coltello, il quale sino a

quello di, come si dice, elio aveva salvato incorrotta

More magazines by this user
Similar magazines