Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

consigli , por che modo e in che luogo egli lo luci-

dessono : finalmente, comandato il consiglio nella corte

di Pompeo a' di (juindici di Marzo, piacquegli e il

luogo e il tempo. E a lui medesimo non doveva essere

incognita la sua morte, se non che la fortuna serra

gli occhi a quegli che deb))ono perire. I,o lascio la ta-

vola di metallo cavata dalla sepoltura di Capis re,

nella quale era scritta in greco questa sentenza :

Quando le ossa di Capis saranno discoperte, Giulio suo

discendente sarà morto per le mani de' suoi, e incon-

tanente vendicato con grande pestilenza d' Italia ; può

essere che questa sia una fa\ola, benché Svetonio

Tranquillo 1' affermi . e produca per testimonio Cor-

nelio Balbo , il quale fu molto dimestico di Cesare.

Io lascio lo armento de' cavalli consecrati al passo di

Rubicone e lasciati senza guardia, i quali circa il di

della morte di Cesare si astennono di mangiare e

piansono con molte lacrime. Lascio non essere stato

accettato il sacrificio di molti animali ed essere stato

ammonito Spurina indovino del prossimo pericolo, e

r uccello rigogolo essere stato straziato nella corte

di Pompeo da diversi uccelli. Lascio il suo sogno e

quello della moglie e tutte simili cose ; le quali giu-

stamente, s' io non fallo, potevano essere dispregiate

da uomo sì virtuoso e sì magnanimo. Ma in quello

tempo era usanza di notare , anzi di procurare sot-

tilmente si fatte cose, e guardarsi. Quello certamente,

cioè che la nominanza della sua niorte era sparta nel

popolo, doveva avere aperti gli occhi a quello sapien-

tissimo duca, sicché quello, che molti sapevano, poco

meno non poteva essere che elio, al quale toccava il

fatto, noi sapesse. E andando elio al luogo della morte

More magazines by this user
Similar magazines