Le Vite degli uomini illustri;

booksnow1.scholarsportal.info

Le Vite degli uomini illustri;

693

Cinna, il quale a caso fu scontrato, credendo che elio

fosse un altro , il quale in quelli di era manifesto

avere favellato mordacemente contro a Cesare, e por-

tava la sua testa litta in una lancia, vendicando così

il suo duca. Così quello innocente sostenne pena del-

l' altrui colpa. Dopo queste cose in quello medesimo

luogo fu posta una colonna di pietra di Numidia d' al-

tezza di venti piedi, aggiungendo scrittura : al Padre

della patria ; alla quale lungamente fu osservato fare

sacrifizio e fare voti e giurare per Cesare. Fu morto

in etade di cinquantasei anni, e fu posto nel numero

degli dei non solamente per autorità de' principi, ma

eziandio per opinione del popolo. Perchè ai giuochi, i

quali Cesare Augusto, suo erede, aveva ordinati in quello

luogo, una stella con raggi sette continui circa 1' unde-

cima ora del dì apparve, e fu dato ad intendere alla gente

grossa che quella era l'anima di Cesare ricevuto in cielo ;

dove certamente si monta per altre vie, che per batta-

glie e per armi, e con altre vittorie e trionfi, e non con

i nimici armati. Di questa stella fa menzione Virgilio

poeta nella Bucolica, e la imagine di Cesare il dimo-

stra , nella cui testa è una stella. Finalmente quella

vergogna, la quale i traditori avevano pensata contro

quello che era morto , si convertì in prima contro

al luogo dove elio fu morto ed al tempo ; perchè fu

deliberato che quella corte fosse serrata come luogo

infelice , e ancora è serrata e appena vi si può an-

dare ; e ancora fu deliberato che il di quindici di

Marzo fosse chiamato parricidio, aggiugnendu che in

quello dì non si raccogliesse mai il senato ; poi si con-

vertì contro gli autori di quella morte, de' quali ninno

visse più di tre anni, ninno morì di morte naturale ;

More magazines by this user
Similar magazines