MUSEO DI ARTI DECORATIVE ACCORSI-OMETTO - Città di Torino

comune.torino.it

MUSEO DI ARTI DECORATIVE ACCORSI-OMETTO - Città di Torino

Benemeriti della Cultura e dell’Arte

MUSEO DI ARTI DECORATIVE ACCORSI-OMETTO

ANNO SCOLASTICO 2012 - 2013

ITINERARI EDUCATIVI

PER LA SCUOLA SECONDARIA

DI PRIMO GRADO


Benemeriti della Cultura e dell’Arte

Itinerari educativi

Scuole Secondarie di Primo grado

Anno Scolastico 2012-2013

Il Museo di Arti Decorative del Settecento nasce dal ricco lascito di Pietro Accorsi

(Torino 1891-1982), uno dei più importanti antiquari europei del XX secolo.

Questo Museo è concepito nel rispetto del gusto di Accorsi come una casa abitata, un

susseguirsi di ambienti di straordinaria ricchezza, da cui il proprietario sembra appena

uscito e dove mobili, tappeti, arazzi, argenti, porcellane e dipinti sono messi in

relazione tra loro per ricreare le atmosfere del Settecento: questo è il suo segno

inconfondibile, unico nel panorama italiano, che rende la visita estremamente ricca e

interessante.

Gli itinerari didattici rivolti alle Scuole Secondarie di Primo grado, hanno l’obiettivo di

fare immergere i ragazzi in un secolo spettacolare quale fu il Settecento.

Le opere del Museo infatti sono osservate non solo come oggetti dall’alto valore

artistico, ma anche come testimonianze del gusto e del modo di vivere dell’epoca.

Gli incontri didattici sono articolati in diversi momenti:

• Introduzione in sala conferenze: mediante la proiezione di immagini la classe

approfondisce un tema specifico scelto in base all’indirizzo di studi e ai singoli

programmi scolastici, al fine di approfondire l’arte, la cultura, la storia e la

società aristocratica del Settecento.

• Visita tematica alle collezioni del Museo, diversificata a seconda degli itinerari.

Novità

Inoltre:

• Nuovo percorso “Paesaggi e Vedute”

• Itinerario a piedi per la città

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Servizi Educativi tel 011-837688 (int.4)

didattica@fondazioneaccorsi-ometto.it

Via Po, 55 – 10124 Torino. Tel. 011-837688 (int.4)

www.fondazioneaccorsi-ometto.it - didattica@fondazioneaccorsi-ometto.it


Torino Barocca

Benemeriti della Cultura e dell’Arte

In sala conferenze si espone un’ampia introduzione

sulla storia, l’arte e l’architettura dell’antica capitale,

dai grandiosi ampliamenti seicenteschi alle meraviglie

di Juvarra.

Nella visita al Museo, tra i maggiori artisti dell’epoca,

bronzisti, argentieri e pittori di corte, particolare interesse è riservato alla figura di

Pietro Piffetti, il grande ebanista di Carlo Emanuele III.

DURATA: 2 ore. COSTO: € 5,00 ad alunno.

Novità

Il percorso può essere completato da una passeggiata per le

vie e le piazze di Torino alla scoperta dei più bei palazzi

barocchi.

In collaborazione con FAI

COSTO: € 38,00 a classe; durata: 1,5 ore

• Mode e ambienti

Si illustrano gli aspetti più curiosi dei rituali di corte a partire dalla

figura di Luigi XIV, l’ispiratore delle mode, delle galanterie, dei vezzi

e dei capricci degli aristocratici durante l’Ancien Régime.

Si scoprono i trucchi, gli abiti, i banchetti e i passatempi delle

eccentriche giornate della nobiltà settecentesca, passeggiando tra

cioccolatiere, tabacchiere e porta profumi di raccolti salotti e intimi

boudoir.

DURATA: 2 ore. COSTO: € 5,00 ad alunno.

• La donna nella storia

Si indaga la condizione della donna dall’antichità fino all’epoca

moderna; moglie e madre, regina o popolana, cortigiana, letterata o

pittrice. Dall’antica Grecia fino alle suffragette, passando per l’epoca

della caccia alle streghe, in un percorso di ricerca dei propri diritti.

Al museo, la visita è un viaggio nell’universo femminile del

Settecento tra i ritratti e i preziosi accessori usati dalle nobildonne:

acconciature e abiti alla moda, con carnet da ballo, scatoline da

trucco e porta finti nei.

DURATA: 2 ore. COSTO: € 5,00 ad alunno.

Via Po, 55 – 10124 Torino. Tel. 011-837688 (int.4)

www.fondazioneaccorsi-ometto.it - didattica@fondazioneaccorsi-ometto.it


Benemeriti della Cultura e dell’Arte

• L’arte di apparire.

Il teatro, la storia e il costume nel Settecento

in collaborazione con Teatro Regio

Al Museo Accorsi-Ometto, mediante la proiezione di immagini

e l’ascolto di brani musicali, entrano in scena gli aspetti più

teatrali della vita aristocratica del Settecento. Si scoprono

giardini, banchetti, balli in maschera, come scenografici

“teatri”, strumento e occasione di ostentazione sociale per i

signori dell’epoca.

Il percorso prosegue con la visita al Teatro Regio, attraverso

gli itinerari segreti e curiosi di un grande teatro d’opera.

Programma:

Ore: 9.30-11.30 Introduzione in sala conferenze e visita al

Museo Accorsi-Ometto

Ore: 12.00-13.30 Visita al Teatro Regio

COSTI:

Museo Accorsi-Ometto € 5,00 per allievo. Teatro Regio € 6,00 per allievo.

PRENOTAZIONI: Teatro Regio 011.881.52.09, scuolallopera@teatroregio.torino.it

• L’Arte della tavola nel ‘700

Grazie a pregiate cioccolatiere in argento, splendidi servizi in porcellana e utensili in

rame presenti al Museo rivivono le cucine e la sala da pranzo, si scoprono i rituali della

tavola, le ricette e i fastosi banchetti di corte.

DURATA: 2 ore. COSTO: € 5,00 ad alunno.

Novità

Il percorso può continuare con la visita ad un laboratorio

di cioccolateria assistendo ad una fase della lavorazione

del cioccolato, il temperaggio, con….degustazione finale!!

In collaborazione con “L’Officina Cacao”

DURATA: 30 minuti; COSTO: € 2,00 ad alunno, gratuito per insegnanti

Via Po, 55 – 10124 Torino. Tel. 011-837688 (int.4)

www.fondazioneaccorsi-ometto.it - didattica@fondazioneaccorsi-ometto.it


Novità

Benemeriti della Cultura e dell’Arte

Paesaggi e Vedute

In occasione della mostra

Angelo Angelo Cignaroli

Cignaroli

Vedute edute edute del del Regno Regno di di Sardegna

Sardegna

(13 di settembre 2012 - 6 gennaio 2013)

Il genere del paesaggio e della veduta nella storia della pittura viene analizzato dal

medioevo fino al Settecento. Un interessante viaggio alla scoperta di diversi modi di

osservare la natura: dal simbolismo medioevale al paesaggio storico, dal realismo

fiammingo alle vedute settecentesche.

Il percorso al Museo si soffermerà sui paesaggi arcadici, decorativi e scenografici con

particolare attenzione alle figure di Vittorio Amedeo Cignaroli, paesaggista attivo alla

corte dei Savoia, e del figlio Angelo, specializzato in vedute dal vero.

PRENOTAZIONI

Servizi Educativi tel 011-837688 (int.4)

didattica@fondazioneaccorsi-ometto.it

Via Po, 55 – 10124 Torino. Tel. 011-837688 (int.4)

www.fondazioneaccorsi-ometto.it - didattica@fondazioneaccorsi-ometto.it

More magazines by this user
Similar magazines