Giugno 2012

l.yimg.com

Giugno 2012

1

Case HistoryYahoo! Studio

Progetti a 360° su

misura per i clienti

Il team creativo di Yahoo! Italia ha sviluppato una serie di iniziative

speciali per massimizzare gli obiettivi di comunicazione dei partner

Ricerche 10 Academy

L’utenza di Yahoo!

acquista più prodotti

assicurativi

alle pagine 3 e 4

Un momento di

confronto e di approfondimento

2

5

ResearchA luxury story

Il web è in grado

di interpretare

l’anima del lusso

Lo studio di Yahoo!

indaga la relazione

con i brand del

lusso attraverso i

mezzi e le campagne

digitali

#12

mag

giugno 12

EventiSalone di Ginevra

Ford B-Max

sceglie Yahoo!

La casa automobilistica in collaborazione

con Mindshare,

ha sponsorizzato tutti i contenuti

dello speciale dedicato

all’appuntamento svizzero

7

Editoriale La crisi, (forse)

di Lorenzo Montagna, Direttore Commerciale

e Amministratore Delegato di Yahoo! Italia

In questo momento non si parla di altro che di crisi. Economica,

finanziaria, politica, di valori, di idee... Ho partecipato a una serie

di convegni dove la crisi era, di fatto, il tema dominante. Quello

che ho portato a casa da questi convegni e dal quotidiano incontrare

i clienti è che esisitono molti professionisti, che oltre a essere

preoccupati stanno rivedendo i loro modelli classici di business e di

relazione con il cliente. La crisi sta obbligando le aziende a cambiare.

“Linkontro”, organizzato da Nielsen, si è chiuso con la parola “Forse”.

“Forse” è la keyword di Oscar Farinetti, brillante imprenditore e

uomo straordinario (ex Unieuro e fondatore di Eataly). Forse le cose

non possono andare avanti come in passato (diciamo pure che ne

siamo certi), forse se si intraprendono nuove strade, se si innova, si

sbaglia. Forse. O forse no. Forse ci si dovrebbe interrogare di più sulle

proprie, vere, inefficienze di marca e sul coraggio di osare. Insomma,

nulla è più certo e garantito. E “forse” dovremmo ascoltare di più

il mercato e le nostre idee quando pensiamo che servano a produrre

valore per i clienti, a prescidere dalle attuali organizzazioni e budget

aziendali. Forse è arrivato il momento di prendere i dati in modo

oggettivo piuttosto che soggettivo. E’ ormai evidente che il “digitale”

(non solo internet ma anche tv e mobile) sono il presente e forse

non tutte le aziende lo hanno veramente recepito. Molte aziende

non hanno un sito all’altezza della marca, non hanno newsletter,

non usano in modo sinergico online e offline. Forse il lavoro di chi

fa marketing e comunicazione è cambiato in modo definitivo e con

esso gli strumenti, i linguaggi. In questo numero troverete diversi

esempi di “content marketing” e di creatività. Due modi di farsi sentire,

di farsi vedere e di essere originali e vicini a quello che vuole il

cliente: un contenuto originale di qualità, utile, dove la marca non ti

seduce goffamente con attori dal cachet milionario, ma ti aiuta in

modo responsabile e collaborativo a scoprire fatti importanti e a gestire

meglio il tuo tempo, il tuo ruolo di mamma o la tua salute. Con

dei video, dei “tutorial”, con articoli e con interazione marca/cliente.

Forse questa è una delle strade. Forse. Per noi di certo. Innovazione

e relazione sono le keywords.


2

mag

Aperti al pubblico

Cento persone tra responsabili marketing, investitori e

appassionati sono intervenute, dimostrando un grande

interesse verso i temi affrontati

I responsabili di prodotto

di Yahoo! hanno analizzato

i diversi strumenti

di advertising online che

possono essere utilizzati

dai brand per campagne

mirate o integrate tra loro

Yahoo! Academy

Un momento

di confronto e di

approfondimento

#12

giugno 12

Brillante successo per la prima Yahoo!

Academy aperta al pubblico dove sono

intervenute circa 100 persone tra responsabili

marketing, inserzionisti e appassionati

che hanno dimostrato un grande interesse

verso i temi affrontati dai manager di Yahoo!

e dagli esperti di settore intervenuti: Cristina Papini

Research & Analytics Sales Director Nielsen

ed Enrico Pagliarini giornalista di Radio 24 del

Sole 24 Ore. Smartphone, tablet, connected tv,

applicazioni, social network e video si impongono

sul mercato dei media come gli strumenti su

cui editori e investitori mostrano maggiore interesse

e che sono destinati a ridisegnare il sistema

globale dell’informazione. Nel 2011 il settore

italiano dei media ha visto, infatti, diminuire la

raccolta pubblicitaria complessiva, scesa a quota

16,7 miliardi di euro, ma al calo dei media tradizionali

(-5%) è corrisposto un deciso incremento

dei media digitali (+7%). (Osservatorio New Media

& New Internet, School of Management del

Politecnico di Milano, in collaborazione con CE-

FRIEL - marzo 2012).

In questo contesto, la comunicazione digitale è

la sola che consente alle aziende di promuovere

marchio, prodotti e servizi con investimenti

contenuti, misurabili e modificabili in tempo reale.

Ma il settore dell’advertising online si presenta

oggi complesso e affollato (sono 644 milioni i siti

web registrati a marzo 2012 rispetto ai 260 milioni

di soli due anni fa) e le aziende devono essere

in grado di gestire questa complessità crescente

e attuare un attento controllo della comunicazione

per farsi notare sfruttando tutte le potenzialità

del web.

Conoscere le dinamiche di video e display advertising,

targetizzazione e ottimizzazione campagne,

custom event e search marketing deve

essere una priorità, sia dei grandi brand sia delle

pmi. Il prezzo da pagare per chi decide di non

considerare questi fattori è oggi sempre più alto,

un’azienda che stabilisce di non investire online

decide, consapevolmente o meno, di essere tagliata

fuori dal mercato.

Focus sul planning digitale

La internet economy apre uno spiraglio di luce in

un momento di crisi dei media tradizionali, questo

comporta la necessaria e maggiore integrazione

strategica e organizzativa dei brand con focus sul

consumatore digitale

e sulla sua user experience

multicanale

con un diverso approccio

al mercato

e più creatività nello

sviluppo di prodotti

e servizi. Per aiutare

le aziende a comprendere fino in fondo tutte

le potenzialità della rete con l’obiettivo di rendere

chiara e semplice la pianificazione online, Yahoo!

Italia ha aperto le Yahoo! Academy a tutti i brand e

manager interessati ad avere una completa conoscenza

delle possibili soluzioni di investimento sul

web. I prossimi appuntamenti con la Yahoo! Academy

sono a Roma il 7 giugno e a Padova il 28

giugno (ita-trademarketing@yahoo-inc.com).

Negli ultimi anni a Yahoo! viene riconosciuto un ruolo di

primaria importanza nell’organizzazione di momenti di

confronto e le Yahoo! Academy rappresentano un appuntamento

chiave di condivisione delle esperienze: momenti

“educational” organizzati per far conoscere le potenzialità

dei numerosi strumenti di advertising digitale

oggi disponibili nel mercato e per capire e valutare quali

siano le più adatte a differenti business e budget.

I responsabili di prodotto di Yahoo! hanno così analizzato

i diversi strumenti di advertising online che possono

oggi essere utilizzati dai brand per campagne mirate o integrate

tra loro: sapere come funzionano le campagne di

Search Marketing e gli strumenti per ottimizzarle, il Direct

Response, i meccanismi di retargeting o puntare alla creazione

di contenuti in grado di stimolare il content share.

Lorenzo Montagna, Amministratore Delegato e Direttore

Commerciale di Yahoo! Italia, dopo aver introdotto tutti

gli ospiti e aver dato ai presenti una panoramica su quello

che è il mercato attuale ha così commentato: “Abbiamo

organizzato la nostra Yahoo! Academy con l’obiettivo

primario di fornire ai diversi brand una “cassetta per gli attrezzi”

indispensabile per ottenere una campagna online

ottimizzata e di successo. Siamo molto soddisfatti dei risultati

ottenuti sia in termini di partecipazione sia in termini

di interesse e attenzione riscontrati e questo successo

ci stimola ancora di più per l’organizzazione delle

prossime Yahoo! Academy”.


3

mag

#12

giugno 12

“A casa di Irene”: i consigli

online di Chanteclair Bebè

Come realizzare una comunicazione

ad alto

valore aggiunto, indirizzata

al target mamme,

che fosse dedicata ai temi della pulizia,

dell’igiene degli ambienti, della salute

a vantaggio dei più piccoli. La sfida è stata

lanciata da Chanteclair, al suo debutto online, per

la promozione della linea Bebè ed è stata raccolta da

Yahoo! Studio con un progetto su misura che ha sposato

in maniera originale gli obiettivi del brand. Yahoo!

Studio, partner esclusivo dell’iniziativa, ha ideato, realizzato

e lanciato “A Casa di Irene”, un progetto dedicato ai

temi della pulizia e dell’igiene della casa e dei bambini,

integrato in Yahoo! Lifestyle, nella sezione “Famiglia”, e

live sino a luglio. Oltre all’idea progettuale in collaborazione

con M,C&A MediaVest, Yahoo! Studio ha prodotto

tutte le creatività a corredo, ottimizzandole per ottenere

il massimo engagement da parte dell’audience.

In sintesi, un approccio a 360° che prende per mano il

brand e lo accompagna nella costruzione di un rapporto

con l’audience: i valori e gli obiettivi di comunicazione

del cliente si affiancano a tematiche di interesse per

gli utenti Yahoo!, si integrano perfettamente a esse, le

approfondiscono. Il risultato è la costruzione di un lega-

Per approfondire tutti i progetti di Yahoo! Studio clicca su www.advertisingcentral.yahoo.com/it/newsletter

me forte, in cui il posizionamento del brand viene rafforzato

dall’originale taglio comunicativo.

L’efficacia dell’intera campagna verrà anche monitorata

con la ricerca di Adv Effectiveness

sviluppata da Nielsen per offrire a

Chanteclair Bebè strumenti concreti

di comprensione delle dinamiche

di approccio e comportamento

del target, utili per affinare i

successivi step comunicativi.

“A Casa di Irene” è un progetto

“chiavi in mano” in cui

Yahoo! Studio interpreta le esigenze

del cliente, ne declina

gli obiettivi per ricercare massima

efficacia, offre uno specifico

piano marketing per massimizzare

i risultati, affianca strategie editoriali e

pr per favorire impatto e viralità dei messaggi,

chiude il cerchio con la misurazione dei

risultati raggiunti. Science, Art & Scale, come nel dna

di Yahoo!

Roberta Zamboni, Digital Special Project Manager di

M,C&A MediaVest si dice «particolarmente contenta di

questo progetto, che ci ha permesso di lavorare insieme

a un nostro storico e prestigioso cliente in un’area, quella

digitale e in particolare dei video online e del social, su cui

la nostra agenzia sta investendo molto. Sempre nell’ottica

di garantire un servizio di alta qualità, al passo coi tempi

e con gli sviluppi del mondo della comunicazione».

Giovanni Sala, A. D. di Real Chimica, afferma che «a

oggi un piano di comunicazione, per potersi definire

completo, deve prevedere anche investimenti

nel web. Chanteclair, grazie alla collaborazione con

Yahoo! e M,C&A MediaVest sarà certo protagonista di una

case history di successo che stimolerà il brand a intraprendere

sempre più progetti di advertising innovativi».

Perdi Peso lancia il progetto

“Obiettivo Benessere”

Dall’osservazione di come la cura di sé sia

sempre tra i temi più dibattuti dall’audience

online e dall’analisi delle esigenze

del cliente, nasce la sintesi efficace di

“Obiettivo Benessere”, il nuovo progetto realizzato

da Yahoo! Studio in collaborazione con Perdi Peso e

dedicato al tema dell’alimentazione e della salute.

Per il brand leader nei sistemi per il controllo del

peso corporeo, Yahoo! Studio ha costruito uno speciale

integrato all’interno della sezione Benessere

di Yahoo! Lifestyle e live sino all’inizio del 2013. Un

progetto di lungo respiro che in step programmati

avvicinerà il bisogno di conoscenza espresso dagli

utenti alle soluzioni fornite da Perdi Peso. L’obiettivo

è creare un posizionamento distintivo in cui il brand

diventi naturale consulente dell’utenza nell’area del

benessere e lifestyle. “Obiettivo Benessere”, in maniera

peculiare, punta ad ampliare con intelligenza

la reach e l’awareness della contemporanea

campagna web attivata dal cliente, integrandola

ai contenuti originali offerti così da ottenere

risultati potenziati in termini di vendite

e ROI.

La comunicazione del partner si integra in

un contesto affidabile, su tematiche legate

a uno stile di vita sano e di grande

interesse per il suo target di riferimento,

proponendo un naturale link

di senso tra contenuto editoriale e

posizionamento di brand. L’efficacia

della campagna e la brand favourability

nei confronti di Perdi Peso saranno,

infine, valutate e approfondite

con una ricerca di Ad

Effectiveness. Un approccio a tutto tondo, qualitativo

e quantitativo, in cui nessun dettaglio è lasciato

al caso e curato in ogni sua fase da Yahoo! Studio.

Un perfetto esempio di branded content advertising,

in cui gli obiettivi commerciali e di marketing

vengono esaltati dalla creazione di conoscenza a vantaggio

dell’audience.

«Yahoo! - ha detto Francesca Di Filippo, Marketing Director

di Perdi Peso - ci ha fornito la soluzione più appropriata

per integrare online un discorso di branding

per il lancio di Perdipeso 1-2-3, grazie a una strategia

di contenuti redazionali di alta qualità, supportata dalla

credibilità del marchio Yahoo!, con l’obiettivo finale

legato a un aumento delle vendite con l’incremento

e l’ottimizzazione della campagna direct response».


4

mag

#12

giugno 12

6Sicuro.it parla agli utenti

di “Risparmio Assicurato”

Dalla stretta collaborazione tra Yahoo! Studio

e 6Sicuro.it, nasce “Risparmio Assicurato”,

il nuovo progetto di comunicazione

focalizzato sul mondo delle assicurazioni

e del risparmio, all’interno di Yahoo! Finanza. Per rispondere

alle esigenze del sito leader nell’aggregazione

e comparazione di prodotti assicurativi,

Yahoo! Studio ha realizzato un

contenitore che rompesse le righe

del puro push commerciale

(spesso poco efficace) per diventare

un hub di conoscenza

sul mondo delle polizze. Uno

spazio in cui il brand fosse in

grado di collocarsi in una posizione

di consulenza, unendo i

propri contenuti al plus di autorevolezza

e affidabilità messo a

disposizione da Yahoo!.

Articoli e infografiche realizzati

dalla redazione Yahoo! e tematiche

riprese dal blog ufficiale

6Sicuro.it creano un ambiente

affidabile per gli utenti che approdano

a “Risparmio Assicurato”

e possono così interagire con contenuti di alta qualità

e tematiche di grande interesse e attualità (come confrontare

i preventivi delle assicurazioni auto, a quali elementi

del contratto prestare attenzione, le strade più

pericolose, i segreti per risparmiare durante il viaggio,

ecc.). La comunicazione

del brand vede in questo

modo sposarsi i propri valori

con quelli del progetto

di comunicazione, si integra

perfettamente alla sezione

ed entra in contat-

Per approfondire tutti i progetti di Yahoo! Studio clicca su www.advertisingcentral.yahoo.com/it/newsletter

to con un’audience qualificata e in linea gli obiettivi

del cliente. Il partner diventa facilmente raggiungibile

grazie a creatività adv su tutte le pagine e agli articoli

6Sicuro.it, la cui lettura può proseguire direttamente

sul blog cliente.

Live sino a metà giugno, “Risparmio Assicurato” godrà

di un’importante visibilità su tutto il network Yahoo!, in

particolare tramite: tab in esclusiva

all’interno del menù di navigazione

del canale Finanza;

richiami fissi all’interno del canale;

lanci editoriali direttamente

dall’homepage studiati strategicamente

per attirare l’attenzione

del maggior numero di utenti

in target. Inoltre, il progetto è promosso

anche attraverso Facebook

e Twitter, allo scopo di intercettare

nuova utenza e incrementare

la content share complessiva.

Per Yahoo! Studio si tratta della

conferma della bontà della

propria proposizione. 6Sicuro.it

è infatti il terzo partner,

dopo i successi realizzati con

Compass (progetto “Finanza Viva”) e Genertel (progetto

“GenertelLife Protezione News”), che si affida

al nostro team per realizzare un canale di comunicazione

distintivo all’interno di Yahoo! Finanza. Utilizzando

al meglio la forza attrattiva di un canale autorevole

e affermato, Yahoo!

Studio realizza progetti di

comunicazione su misura,

in grado di esaltare i plus

dei brand. La forza delle

property Yahoo! diventa

così la forza dei brand.

“The House of Mystery”:

il teaser per Vigorsol Cult

Yahoo! Studio ha ideato uno speciale dedicato

a “The House of Mystery”, l’interactive

filmgame con cui il brand Vigorsol

Cult lancia il nuovo gusto Vigorsol Mystery.

Il film, online in questi giorni con una importante

campagna teaser multimedia, consente agli utenti

di diventare parte attiva della trama potendo scegliere

gli sviluppi della storia.

Yahoo! è stato l’unico portale

coinvolto per realizzare un progetto

editoriale di promozione

del filmgame “House of Mystery”,

a dimostrazione dell’affidabilità

delle soluzioni proposte

da Yahoo! Studio. Grazie alla

lunga esperienza maturata nel

settore cinematografico in partnership

con le più importanti

case di distribuzione, Yahoo!

Studio ha pensato lo speciale

come un vero e proprio progetto

da première cinematografica,

integrandolo come sezione

ad hoc di Yahoo! Cinema,

property che è punto di riferimento

per gli amanti del settore ed in grado di raggiungere

ogni mese oltre 700.000 UU per 3,3 milioni

di Pagine Viste (Audiweb View, Marzo 2012). Il

progetto costruito da Yahoo! Studio offre quindi un

set completo di notizie e contenuti, volti ad attirare

l’attenzione di tutti gli utenti interessati alle ultime

novità, stimolare la loro curiosità e portarli a far

parte di una trama, i cui sviluppi verranno suggeriti

dagli utenti stessi in un gioco di “sliding doors” tra

diversi scenari possibili. Il tutto sarà supportato da

un concorso con in palio un viaggio a Los Angeles

per due persone.

Il progetto viene promosso con un’ampia visibilità

su Yahoo! Cinema attraverso posizioni dedicate,

tramite promozione cross properties e con creatività

cobranded e posizioni di spinta dalla Homepage

di Yahoo!. A ciò si aggiunge la promozione tramite

social network al fine di incrementare ulteriormente

la viralità dell’iniziativa. Un pacchetto che stimola

il coinvolgimento degli utenti

da più prospettive ed esalta le distintive

capacità di

Yahoo! Cinema

a vantaggio del

brand. Il tutto, sotto

la regia analitica

e creativa di

Yahoo! Studio.


5

mag #12

giugno 12

Research A luxury story

Il web è assolutamente in grado di

interpretare tutte le anime del lusso

L’obiettivo dello studio è indagare

come la relazione con i brand

del lusso viene coltivata sui

mezzi digitali e quali sono le

caratteristiche delle campagne

online più memorabili

Quale impatto hanno le iniziative sui mezzi

digitali per i consumatori del lusso? A

rispondere è una ricerca “A luxury story”

condotta da Yahoo! su 1.200 utenti delle

proprie pagine conclusasi nel mese di marzo 2012.

Obiettivo della ricerca è evidenziare i fenomeni che

si manifestano quando gli utenti si avvicinano al

mondo del lusso: quali sono le motivazioni sottostanti,

quali i comportamenti già attuati in passato,

definendo quali sono le tipologie di acquisti affrontate

negli ultimi 12 mesi e la spesa massima affrontata.

In particolare, ciò che si è voluto cogliere è

come la relazione con i brand del lusso viene coltivata

sui mezzi digitali e quali siano state le caratteristiche

impattanti delle campagne più memorabili.

Le domande finali che ci siamo posti sono: cosa

spinge gli utenti a ricercare online informazioni

sui prodotti di lusso? Quali strategie gli advertisers

possono attuare per coinvolgere i diversi target?

L’importanza che questi dati hanno per chi

si occupa di lusso sta principilmente nella descrizione

dettagliata di attitudini e comportamenti di

oltre 13 milioni di utenti internet. Chi vende prodotti

di lusso, infatti, non può trascurare le dinamiche

digitali per acquisire potenziali clienti. Va tenuto

presente che il 54% dei partecipanti all’indagine

ha acquistato, nel corso dell’ultimo anno, almeno

un prodotto all’interno della categoria lusso

(Borse e portafogli di lusso, Abbigliamento firma-

to, Scarpe firmate, Auto di lusso, Orologi di pregio,

Gioielli, Tablets, Smartphones, Macchine fotografiche

semiprofessionali, Vini selezionati/ liquori pregiati,

Cosmetici e makeup premium). I consumatori

di prodotti di lusso sembrano avere un buon

rapporto con la rete, apprezzandone l’affidabilità

e la disponibilità di informazioni. Non a caso per

la maggioranza internet è un mezzo adeguato per

entrare in contatto con i brand del lusso: lo sostiene

il 70% degli intervistati, seguiti da un significativo

37,5% di coloro che rimangono fedeli all’esperienza

instore e quindi dal 31,4% che si rivolge ai

più tradizionali magazine.

Caratteristica unica della ricerca è che non si è rivolta

unicamente a un target cossiddetto “affluent”

(tale per un’elevata capacità di spesa determinata

aprioristicamente da fattori socioeconomici quali il

reddito) ma ha coinvolto tutta l’utenza Yahoo! per

ottenere una visione più allargata del fenomeno e

riuscire a dare una dimensione delle diverse tipologie

di amanti del lusso.

La prospettiva adottata per identificare i diversi approcci

parte da ciò che agisce a livello motivazionale

in relazione a prodotti di alta gamma. È stato

chiesto ai rispondenti di esprimere il proprio accordo

su una serie di affermazioni volte a sondare tutte

le sfaccettature del lusso: unicità, qualità, coccola,

ostentazione, sobrietà, esibizionismo, opulenza...

L’analisi ha permesso di identificare quattro atteggiamenti

principali:

< I POSH con l’approccio più tradizionale al mondo

del lusso per i quali il prezzo non rappresenta

necessariamente una barriera ma, spesso,

costituisce una sorta di “garanzia” della qualità.

< Gli ADDICTED sono coloro che coltivano il “sogno

del lusso”. Un target prevalentemente fem-

minile fortemente coinvolto nella ricerca attiva

di informazioni e per i quali i prodotti di lusso

sono un modo di apparire.

< I RADICAL CHIC sono il target più alternativo,

meno influenzato dal mainstream e innovatore.

< I NON COINVOLTI rappresentano coloro che

non sono interessati ai valori proposti da questo

mondo e costituiscono il gruppo meno rilevante

per i brand di lusso.

Tramite l’analisi dei cluster per ciascuna delle tipologie

individuate è stato possibile: fornirne una dimensione,

descriverne le caratteristiche demografiche

e la percezione dei contenuti. Anche

l’interazione con comunicazioni pubblicitarie sul

web e la modalità di utilizzo della rete in relazione

al mondo degli oggetti di lusso è influenzata dal

profilo attitudinale. Come è possibile immaginare,

i “Posh” sono più attratti da iniziative “direct” mentre

il target degli “Addicted” è quello più disposto

a cliccare su creatività di ogni genere e allo stesso

tempo ha la necessità di consumare il proprio appetito

di informazioni.

Il risultato di questa ricerca invita a riflettere ulteriormente

sul legame lusso-online e continuare

a monitorare come il mercato si

evolverà in Italia e all’estero, nonchè

essere in grado di suggerire agli

advertisers formati più opportuni,

codici comunicativi ingaggianti

e strategie orientate

alla costruzione di esperienze

“di lusso” con i propri

consumatori garantendo

performance di eccellenza

nel business.

In futuro

Per sapere di più sul legame

lusso-online contattare:

ita-research@yahoo-inc.com


6

mag

Yahoo!Mobile

#12

giugno 12

Brand awareness, performance, engagement. Ovunque!

La combinazione tra display e

mobile adv amplifica l’efficienza

dell’investimento pubblicitario e

permette di raggiungere sinergie

che migliorano visibilità e

intenzione d’acquisto

Il mobile internet advertising offre alle

aziende l’opportunità di raggiungere la

propria audience target con strumenti e

tecnologie all’avanguardia, unendo un’elevata

scalabilità dell’investimento.

Inoltre, è provato che la combinazione tra display

e mobile advertising amplifichi l’efficienza

dell’investimento pubblicitario e permetta

di raggiungere sinergie che migliorano alcune

metriche come awareness e intenzione d’acquisto

(fonte: Nielsen Connected Devices Playbook,

settembre 2010).

In questo contesto si inserisce Yahoo! Mobile

che, forte della strategia Yahoo! di far fruire ai

propri utenti la stessa “user experience” su differenti

schermi, raggiunge ogni mese 2 milioni di

device unici con una crescita del 54% nell’ultimo

anno.

Crescita device unici Yahoo!Mobile

2,2 mln

2,0 mln

1,8 mln

1,6 mln

1,4 mln

1,2 mln

1,0 mln

mar

2011 mag

2011 lug

2011 set

2011 nov

2011 gen

2012 mar

2012

Il trend positivo è evidente anche per le pagine

viste che, cresciute del 54% negli ultimi dodici

mesi, attualmente sono oltre 38 milioni al mese.

Quasi il 50% delle pagine viste è generato da

utenti che utilizzando device Android e iPhone.

Crescita pagine viste Yahoo!Mobile

40 mln

38 mln

34 mln

32 mln

30 mln

28 mln

24 mln

20 mln

mar

2011 mag

2011 lug

2011 set

2011 nov

2011 gen

2012 mar

2012

Qual è la proverbiale “killer application” sul Mobile?

A differenza di quanto si pensi, non la popolare

Angry Bird ma, sorprendentemente, la “mail”.

L’adozione del mobile ricalca infatti gli schemi di

quanto avveniva agli albori del web, con i contenuti

di servizio fortemente prevalenti. A conferma

di questo, le top property di Yahoo! Mobile sono

Yahoo! Mail e Yahoo! Answers, rispettivamente

con oltre 10 e 16 milioni di pagine viste al mese.

2mln

I device unici raggiunti

ogni mese

da Yahoo!Mobile

La gamma di soluzioni pubblicitarie di Yahoo!

Mobile è in grado di soddisfare obiettivi di:

< Brand awareness e interaction, grazie alla

versatilità delle soluzioni rich media che utilizzano

expandable e animazioni per catturare

l’attenzione dell’utente che si tramuta

in azioni concrete (“tap to”);

< Performance, sfruttando le potenzialità e

l’esperienza acquisita col Direct Response

sul web;

< Engagement, con attività custom (minisiti,

apps, advergame) realizzate da Yahoo! Studio.

Nell’ ottica di integrazione tra “schermi” differenti,

abbiamo recentemente aggiunto alle nostre

soluzioni pubblicitarie anche la possibilità di

pianificare creatività rich media sull’home page

Tablet, accompagnando gli utenti nella fruizione

dei loro contenuti preferiti.

54% La crescita di de- Le

vice unici messa a

segno nell’ultimo

anno

Il profilo dell’audience di Yahoo! Tablet, si discosta dall’utenza

di Yahoo! Mobile, soprattutto dal punto di vista anagrafico,

evidenziando una maggiore seniority. Mobile e Tablet sono

quindi perfettamente complementari e non sostitutivi.

Classi anagrafiche dell’audience

35%

30%

25%

20%

20%

10%

5,0%

0

50%

pagine viste generate

da utenti

che usano Android

e iPhone

tablet

mobile

13-17 18-24 25-34 35-44 45-54 >54


7

mag #12

giugno 12

EventiSalone di Ginevra

Ford sceglie lo Speciale di Yahoo!

per il lancio della nuova B-Max

La casa automobilistica in collaborazione

con il centro media

Mindshare, ha sponsorizzato

tutti i contenuti dedicati all’annuale

appuntamento svizzero,

avvalendosi dell’esperienza e

delle capacità di Yahoo! Studio

Il Salone di Ginevra 2012 ha fatto da scenario

al lancio della nuova B-Max, l’auto

più attesa di quest’anno dalla casa automobilistica

americana per l’innovativa

tecnologia e il design ricercato.

Per incrementare la visibilità dell’evento, Ford,

in collaborazione con il centro media Mindshare,

ha sponsorizzato lo speciale di Yahoo!

dedicato all’annuale appuntamento svizzero

del Salone di Ginevra, avvalendosi dell’esperienza

e delle capacità di Yahoo! Studio. Online,

offline e mobile si incontrano per dare vita

a progetti che hanno l’obiettivo di massimizzare

e amplificare la comunicazione attraverso

attività mirate in grado di ingaggiare l’audience

Yahoo! creando una conversazione.

Dal 6 al 18 marzo Yahoo! ha prestato al Salone

di Ginevra grande attenzione e risalto

creando uno speciale ad hoc all’interno di

Yahoo! Auto, il canale dedicato agli appassionati

dei motori a due e quattro ruote che registra

318.000 utenti unici e 1.853.000 pagine

viste al mese (fonte dati Audiweb View, marzo

2012).

Gli inviati di Yahoo! hanno seguito la manifestazione

in diretta fornendo contenuti originali,

presenti solo all’interno dello Speciale

Yahoo!, e garantendo una copertura completa

della manifestazione: gli utenti hanno

potuto godere di news, interviste, curiosità,

novità e anticipazioni sempre aggiornate

e corredate da video, fotogallery e immagini

dagli stand automobilistici.

La stessa accuratezza delle notizie editoriali è

stata garantita da Yahoo! anche a Ford, sponsor

dello Speciale Salone di Ginevra. Lo Speciale

ha offerto agli utenti Yahoo! contenuti

dedicati alla nuova B-Max con articoli legati al

design e alle caratteristiche tecnologiche della

macchina, correlati da informazioni e interviste.

Grande risalto è stato dato anche all’approccio

green del brand, volto a ricercare tecnologie

sempre più innovative, ma senza dimenticare

il rispetto e la cura dell’ambiente.

Notizie e immagini dagli stand oltre che una

ricca fotogallery hanno mostrato non solo la

nuova B-Max ma anche le altre novità di casa

Ford a tutti gli utenti Yahoo!.

Per garantire la massima visibilità all’ultima

nata in casa Ford è stato previsto uno spazio

promo-redazionale integrato editorialmente

mediante un tab fisso e in esclusiva all’interno

dello Speciale Salone di Ginevra. Una spinta

editoriale dedicata sull’homepage di Yahoo!

e all’interno del canale ha garantito un traffico

costante e diretto alla pagina costruita per

la nuova B-Max che ha registrato nel periodo

9.100 utenti unici e 11.460 pagine viste (fonte

dati Yahoo! Digits, marzo 2012).

Il successo della sponsorizzazione di Ford dello

Speciale Salone di Ginevra di Yahoo! e l’interesse

degli utenti è dimostrato anche dalle

ricerche online legate a Ford e alla B-Max che

hanno registrato un incremento del 46,8%

con lo Speciale live (fonte dati Yahoo! Buzz).

Gli utenti Yahoo! hanno mostrato interesse e

coinvolgimento verso lo Speciale Salone di

Ginevra facendo registrare fin dalla messa online

alti livelli di traffico in concomitanza coi

primi giorni del Salone, per poi mantenersi

costante per tutta la messa live. Tale successo

ha fatto sì che fossero ampiamente

superati gli obiettivi iniziali facendo

registrare in totale 300.000 utenti

unici e 2.300.000 pagine viste

(rispettivamente +50% e

+46% verso le stime iniziali).

L’utenza interessata allo

Speciale si è confermata

essere prettamente maschile

(80%) con un’età

compresa tra i 25 ed i 54

anni (72%).

Contestualmente allo

Speciale Salone di Ginevra

Ford ha attivato anche

una campagna media mirata

con formati impattanti

come arch e skin sull’homepage

di Yahoo! e nella categoria

auto e trasporti di Yahoo! Answers,

oltre che una campagna mobile su Yahoo.it

profilata per device Iphone e Android.

Gli ottimi risultati raggiunti dallo Speciale editoriale

del Salone di Ginevra e dallo Speciale

dedicato alla nuova Ford B-Max dimostrano

che affidarsi a un partner autorevole come

Yahoo! è garanzia di successo.


8

mag #12

giugno 12

RestylingYahoo!Lifestyle

Un nuovo guardaroba per Yahoo!

Cambio d’armadio per Yahoo! Lifestyle: la

property al femminile di Yahoo! ha fatto

un restyling al suo guardaroba, rinnovando

sia la struttura sia l’offerta di

contenuti.

Partiamo dalla struttura, dall’armadio, e dal suo

ingresso principale: la homepage. Una pagina a

cui abbiamo dato un impatto visivo maggiore

con foto più grandi, le sezioni principali in primo

piano (moda, benessere & beauty, amore, famiglia,

cucina e uomo) e i contenuti speciali in evidenza.

Gli utenti possono sfogliare su Lifestyle

gli articoli più interessanti e rilevanti e allo stesso

tempo ritrovare a ogni ritorno i consigli del giorno,

i video tutorial originali e i contenuti consigliati

da Yahoo!.

Il nostro guardaroba si è arricchito di nuove sezioni

per offrire una più ampia varietà di articoli,

fotogallery e video alla donna di Lifestyle, la

donna di tutti i giorni. Tra le ultime novità “Scuo-

la di make-up”, una pagina dedicata ai consigli

di bellezza con il tool “Look and like” per provare

virtualmente il trucco e le acconciature, le lezioni

video di make-up e i consigli dei blog, “Il brutto

anatroccolo” e “Style Beauty”, in collaborazione

con Condé Nast.

Non solo una scuola di trucco su Yahoo! Lifestyle,

ma anche una scuola per mamme con una pagina

dedicata ai video tutorial di Easybaby per

fornire i consigli di pediatri, ginecologi e tanti altri

esperti.

All’universo materno sono dedicati anche due

importanti progetti speciali di Lifestyle: “Mamme

da medaglia” e “A Casa di Irene” (vedere anche

pag,. 3). Il primo, sponsorizzato da P&G, è

dedicato alle mamme di piccoli sportivi a cui

insegnare l’importanza dello sport. Il secondo

progetto speciale, sponsorizzato da Chanteclair,

ruota attorno a Irene, mamma e blogger

alle prese con un figlio, marito, casa e lavoro.

Attraverso un blog e una webserie in sei puntate,

Irene fornisce alle utenti preziosi consigli

per conciliare tutti gli impegni al meglio.

Con l’arrivo della bella stagione, si avvicina anche

il momento della prova costume. E per arrivare

a quel fatidico momento, ecco i consigli di

“Obiettivo Benessere”, uno speciale sponsorizzato

da Perdipeso e dedicato all’alimentazione e al

benessere (vedere anche pag. 3).

Nel guardaroba femminile di Lifestyle, abbiamo

fatto spazio per una sezione dedicata all’uomo.

In collaborazione con la rivista GQ di Condé

Nast, offriamo agli utenti le notizie e i consigli

più importanti nel settore moda, benessere ed

eros.

Tante le novità di Lifestyle, che allarga l’offerta

di contenuti pur mantenendo una grande

attenzione alle sezioni principali (moda,

beauty, amore e cucina), cuore pulsante

per una property femminile.

Un’ampia varietà di sezioni per coinvolgere tutti gli utenti del portale femminile

A casa di Irene Man Style

Obiettivo Benessere Scuola di Mamma

Restyling

per la property

al femminile di

Yahoo! che rinnova

sia la struttura sia

l’offerta di contenuti


9

mag #12

giugno 12

EventiEuro2012

Passioni e curiosità degli italiani

secondo uno studio di Yahoo!

Italia favorita per la vittoria finale per il 25% degli

italiani, seguita da Spagna 16% e Germania 15%

A

pochi giorni dall’inizio dei campionati

Europei di calcio, i tifosi di tutte

le nazioni sono già in fermento e organizzati

per seguire la loro squadra

del cuore. Ma quali sono le squadre che più appassionano

gli italiani, quali le favorite e come ci

si predispone per seguire le partite più importanti?

Lo svela uno studio di Yahoo! Italia che ha

coinvolto oltre 1.400 intervistati.

Il 43% degli italiani di sesso maschile dichiara di

essere un grande appassionato di calcio e di tenersi

costantemente informato sugli andamenti

delle partite, ma anche l’interesse del pubblico

femminile aumenta durante i grandi eventi

tanto che il 36% delle donne intervistate seguirà

con attenzione questi campionati.

Chi vincerà? La Nazione favorita per la vittoria

è l’Italia per il 25% degli intervistati, percentuale

che aumenta fino al 32% per i giovani della

fascia 25-34 anni. Al secondo posto troviamo la

Spagna con il 16% delle preferenze che reduce

dalla vittoria degli ultimi campionati mondiali

parte carica di aspettative. Al terzo posto la Germania

con il 15% dei voti e che registra un aumento

di preferenze al 19% tra il pubblico maschile

forse più esperto e preparato.

Quali sono le squadre più tifate? Il 74% degli italiani

tiferà la propria nazionale. Il 90% lo farà proprio

perché è la squadra di bandiera, ma il 5% la

sceglierà invece perché la crede più forte rispetto

alle altre nazioni in gara. L’11% degli intervistati

tiferà Spagna convinti per il 42% che sia la

squadra migliore e per il 20% perché la Spagna

risulta la meta preferita per le proprie vacanze.

Buon successo anche per l’Inghilterra che riscontra

forti simpatie tra i giovanissimi (16-19

anni) con il 12% dei voti. Tra coloro che scelgono

la Germania quale squadra favorita, ben

il 46% la crede la squadra con maggiori probabilità

di vittoria. La maggioranza di chi sceglierà

Portogallo e Svezia lo farà invece perché tifo-

I pronostici degli utenti Yahoo!

favoriscono la nostra Nazionale

16,1%

25,4%

14,7%

so dei suoi giocatori di punta, Cristiano Rolando

e Zlatan Ibrahimovic.

Dove guarderanno le partite gli italiani? Anche

se la tv resta il mezzo che la maggior parte degli

italiani sceglie per vedere le diverse sfide (53%),

numerosi sono gli italiani che seguiranno le partite

in diretta streaming su Internet, mezzo preferito

dal 23% dei giovani compresi tra i 16 e i 24

anni. Internet sarà inoltre scelto come media favorito

su cui guardare gli highlights delle partite

per il 14% degli intervistati, percentuale che

sale al 20% tra il pubblico maschile. Trasmissioni

di commenti, approfondimenti e statistiche

saranno invece visualizzate online dal 26% dei

ragazzi tra i 20 e 24 anni. Ancora maggiore è

la percentuale dei giovanissimi che sulla

rete cercherà gossip relativi a calciatori

e squadre (34%).

Dati molto curiosi sono quelli che riguardano

l’eventualità in cui la propria

squadra raggiunga le semifinali

e la partita si giochi durante l’orario

lavorativo. Il 19% degli uomini

prenderebbe un giorno

di vacanza o salterebbe

in qualsiasi modo il lavoro.

Il 9,5% degli intervistati seguirebbe

la partita online,

facendo finta di lavorare,

mentre il 20% si orga-

nizzerebbe con i colleghi

occupando una sala

conferenze. Buona è anche

la percentuale di chi

seguirebbe in diretta online

una cronaca scritta (9%).

Il commissario

tecnico della

Nazionale

italiana e

l’attaccante Mario

Balotelli

http://it.eurosport.yahoo.com/blog/roberto-beccantini/

http://it.eurosport.yahoo.com/blog/lavagna-tattica/

ApprofondimentiOnline

Su Yahoo! Eurosport

due nuovi blog

dedicati al calcio

A pochi giorni dall’avvio dei campionati europei, il sito

yahoo.eurosport.com lancia due nuovi blog che permetteranno

ai fan di seguire in maniera attenta ed esperta tutte

le dinamiche e le novità che ruotano attorno al mondo

del pallone.

Il primo blog prende il nome ed è firmato dal giornalista

sportivo Roberto Beccantini, penna che ha scritto per

i quotidiani italiani più autorevoli, seguendo in prima persona

gli eventi più importanti come Giochi Olimpici, Mondiali

ed Europei, oltre ad essere stato giurato del Pallone

d’Oro di “France Football”. Beccantini offrirà il suo competente

punto di vista sulle ultime notizie

del panorama calcistico e sugli argomenti

più attuali dello sport mondiale.

Curato dalla redazione di Eurosport, il

blog “Lavagna tattica” aiuta invece gli

appassionati a orientarsi negli schemi

e nelle tattiche del mondo

del calcio. Non mancano

gli approfondimenti sulle

partite più importanti del

nostro campionato, dei

maggiori tornei europei

e delle sfide internazionali,

per essere sempre

aggiornati e conoscere

le strategie degli allenatori.

Il primo post

del blog ha analizzato

gli schemi con cui Bayern

Monaco e Chelsea

si sono affrontati

nella finale di Champion

League.


10

mag

RicercheAssicurazioni

L’utenza di Yahoo! più propensa all’acquisto

I prodotti assicurativi continuano a vedere non solo un aumento in termini di volumi (+13% rispetto al 2010), ma

anche in termini di investimenti pubblicitari, rappresentando una delle maggiori aree di spending online

Secondo uno studio condotto dall’Osservatorio

eCommerce B2C Netcomm –

School of Management del Politecnico

di Milano, quasi un utente su tre acquista

online (circa 9 milioni di persone). Sempre secondo

lo stesso studio, nel 2011 sono stati spesi

933 milioni di euro e si prevede un incremento

di tale cifra nel 2012 del 17% (più di un miliardo).

Nel 2011 c’è stata una crescita del 34% tra

coloro che considerano la rete un canale adatto

all’acquisto e rispetto al 2007 questa quota è

addirittura raddoppiata (fonte Osservatorio della

multicanalità 2011). Il 9% delle transazioni online

sono legate ai prodotti assicurativi che continuano

a vedere non solo un aumento in termini di

volumi (+16% rispetto all’anno precedente), ma

anche in termini di investimenti pubblicitari. Attualmente,

infatti, il settore assicurativo insieme

al settore del turismo compone il 66% dei volumi

dell’ecommerce in Italia; questo probabilmente

perché le pagine web offrono maggiore versatilità

rispetto ai mezzi di comunicazione tradizionali

in quanto permettono una consultazione istantanea

più veloce e personalizzata per il singolo

utente. Tramite la compilazione di form è infatti

possibile ottenere preventivi di spesa immediati,

personalizzati per le proprie esigenze sia che si

voglia acquistare un’assicurazione per casa, viaggi,

moto, auto, o vita, quando si vuole e soprattutto

dove si vuole. A questo proposito una forte

spinta in tale direzione verrà data anche dalla

massiccia connessione al web tramite dispositivi

mobile quali smartphone e tablet, che aumenteranno

da un lato i punti di accesso per la rete, e

conseguentemente la possibilità di fruire i contenuti

in qualsiasi momento o luogo.

La maggior parte delle ricerche arrivano dalle

parole chiave generiche, frutto di un percorso

comunemente adottato dagli utenti che consiste

dal partire da ricerche meno specifiche per

poi affinarle successivamente. La vera sorpresa è

che il numero di ricerche per “assicurazioni moto”

è quasi uguale a quello delle auto. Probabilmente

la più semplice interpretazione di questo dato

è che quando un utente inizia una ricerca relativa

a polizze per motoveicoli sente la necessità

di fornire più dettagli, di essere più specifico per

poter ricevere risultati più attinenti. Questo accade

perchè con la ricerca della parola generica

“Assicurazione” molte volte si sottoindente che

sia per autovetture (vedi grafico Searches).

Dal punto di vista dei click sui link sponsorizzati,

invece, sono le parole chiave attinenti alle auto

a ricevere il maggior numero di click, seguite a

breve distanza dalle parole chiave generiche. Negli

ultimi anni hanno incominciato ad aumentare

il numero di ricerche legate alle polizze vita, oltre

alla comparsa di assicurazioni più specializzate

quali quelle legate agli animali, ai viaggi oppure

alla casa (vedi grafico Click).

Le polizze assicurative per le moto subiscono la

stagionalità più di altre e dati interni confermano

come nelle stagioni “calde” come primavera

ed estate raddoppia il numero dei click.

Il 20% degli utenti Yahoo! ha acquistato un prodotto

assicurativo su internet (16% assicurazione

auto e 4% altre assicurazioni) negli ultimi 12

mesi, mentre la media online è del 15%. Questo

fa capire come gli utenti Yahoo! siano più propensi

all’acquisto di un prodotto assicurativo rispetto

alla media di internet. (Fonte: Gfk Eurisko,

Studio per Yahoo! su dati indagine Sinottica

Altro

Moto

Generiche

Auto

Brand

New Media).

E’ possibile migliorare una campagna di Search

Marketing e raggiungere gli obiettivi attraverso

alcuni suggerimenti di ottimizzazione:

- Parole chiave: scelte sulla base del contenuto

del sito, aiutano nella creazione di una

struttura che permetta di raggiungere gli

obiettivi di business su Yahoo! Search

Marketing.

- Annunci: devono avere un indice

di qualità alto ed essere sempre al

primo posto.

- Ottimizzazione della struttura:

spostare le kws ad alto volume

in adgroup ad hoc e creare

delle creatività che siano

in linea con le best practices

di Yahoo!.

- Url di visualizzazione: devono

integrarsi con gli annunci.

- Url di destinazione: fare dei report che

permettano di vedere se eventualmente le url di

destinazione non funzionino.

Altro

Moto

Generiche

Brand

Searches Click

Ricerche fatte con Yahoo! Search Marketing in Italia

Auto

#12

giugno 12


11

mag #12

giugno 12

inBreve

Un visual della serie animata

In esclusiva online20 puntate

Electric City di Tom Hanks,

debutto mondiale su Yahoo!

Electric City, la nuova serie animata ideata, scritta

e prodotta da Tom Hanks, sarà lanciata quest’estate

su Yahoo!. Electric City è composta da 20 episodi,

della durata di 3 o 4 minuti. E’ ambientata in un futuro

post apocalittico, in una tranquilla cittadina, e

affronta tematiche sociali attuali, tra cui la questione

delle risorse energetiche e la libertà di informazione.

Secondo quanto pubblicato dal New York Times,

l’immagine di Hanks del futuro è ottimistica:

la società «non è degenerata in stile orwelliano, ma

l’esatto opposto»”. Hanks ha realizzato e prodotto

Electric City in collaborazione con Playtone e la società

di comunicazione Indiana Reliance Entertainment.

La serie è stata presentata a Las Vegas dall’attore

insieme a Ross Levinsohn, interim CEO e EVP

Americas, Yahoo!, in occasione del Consumer Electronics

Show, la manifestazione dedicata all’elettronica

di consumo. “Electric City è una serie stimolante

e coinvolgente e siamo entusiasti di collaborare

con Playtone e Reliance Entertainment per portarne

la prima visione nel mondo su Yahoo! - ha affermato

Levinsohn -. Electric City è molto di più di una semplice

serie di video online, è un’esperienza interattiva

e coinvolgente prodotta da uno delle più grandi

star e narratore del cinema mondiale”. La serie, fruibile

anche su tablet, è disponibile in diverse lingue.

Hanks presterà la sua voce per la versione in inglese.

AppuntamentoSettimanale

Good News: il telegiornale delle buone notizie

Su un divano bianco la conduttrice ripercorre le 10 good news della settimana

Un’isola felice delle buone notizie in un periodo

difficile di depressione economica, disoccupazione,

cronaca nera e disastri. Su quest’isola di

Yahoo! Notizie è nato il progetto video originale

che si unisce ai quattro programmi video lanciati

alla fine dello scorso anno (“Behind the Movies”

su Cinema; “Yes You Can” su Lifestyle; “Wall

Street for Dummies” su Finanza e “Celebrity Games”

su omg!).

Good News è un telegiornale di sole belle notizie:

studio dal concept appositamente aureo,

leggero, con numerosi palloncini di tonalità viola

che fluttuano attorno a un divano bianco da cui

la conduttrice ripercorre le 10 good news della

settimana. Un tg rassicurante che accontenta

tutti, un appuntamento settimanale che se fosse

in televisione guadagnerebbe sicuramente il

bollino verde.

Il tg Good News è inserito in una pagina speciale

quotidianamente aggiornata dal team editoriale

con notizie, fotogallery e video, rigorosamente

di buone notizie.

“I nostri canali editoriali coprono tutti gli argomenti

che interessano gli utenti: dalle notizie allo

sport, dal benessere al cinema fino alle celebrity

in stile omg!. Trasversale a tutta l’offerta editoriale

si colloca Good News, che raccoglie le buone

notizie nazionali e internazionali provenienti dal

mondo scientifico, musicale, cronaca rosa, finanza...”.

Commenta Lorenzo Montagna, a.d. e Direttore

Commerciale di Yahoo! Italia: “Noi ne siamo

particolarmente orgogliosi perché rientra

nella nostra strategia di contenuti originali, perché

arricchisce ulteriormente l’offerta di video

che gli utenti trovano solo su Yahoo! e perché,

dovendole selezionare per il nostro programma,

ci rendiamo conto che, tutto sommato, di notizie

belle da raccontare ce ne sono ancora molte”.

Yahoo! è sponsor della venticinquesima

edizione del Grand Prix di Pubblicità Italia,

che si terrà il 28 maggio a Milano

CloudComputing

Greenpeace premia l’energia

pulita della nuvola di Yahoo!

Yahoo! è la compagnia più

verde del mondo. Il 56,4 per

cento dell’energia che usa

per i suoi data center dedicati

al Cloud viene da energie

rinnovabili. E’ quanto

emerge dal rapporto di Greenpeace

International ‘’How

Clean is Your Cloud?’’, sulle

scelte energetiche di 14

compagnie It. ‘’Mentre Google,

Yahoo! e Facebook fanno

passi avanti verso una

rivoluzione informatica che punta sulle energie pulite - sottolinea

l’indagine - Apple, Amazon e Microsoft scelgono di alimentare

i loro data center con carbone ed energia nucleare’’. Alcuni

data center consumano quanto 250 mila case europee. Se la

nuvola fosse uno Stato, la sua domanda di energia elettrica sarebbe

la quinta al mondo: nel 2020 sarà il triplo.

PremiInternazionali

Yahoo! Italia va con “A Luxury Story”

allo IAB Europe Research Award 2012

Yahoo! Italia partecipa allo IAB

Europe Research Award con la

ricerca sul lusso “A Luxury Story“

(vedere anche

pagina 5 di Yahoo!

Mag) all’interno

della categoria

Consumer Attitudes

and Behaviour.

IAB Europe è da

tempo impegnata

nella ricerca sulla pubblicità digitale

per consentire agli inserzionisti

di fare le scelte migliori

tra le infinite opzioni di comunicazione

offerte dai media digitali,

giocando un ruolo vitale

nel promuovere il

settore. La IAB Europe

Research

competition è stata

lanciata l’anno

scorso per incoraggiare

e premiare i

progetti che presentano

storie importanti provenienti

da tutto il panorama

digitale europeo.


12

mag #12

giugno 12

International Prometheus

Intervista mondiale agli attori

del nuovo film di Ridley Scott

Grazie a Yahoo! il mondo torna a intervistare in diretta e in anteprima

due personaggi di calibro internazionale. Dopo David Beckham,

è la volta di Charlize Theron e Michael Fassbender

Yahoo! ha offerto a tutti gli appassionati

di cinema l’incredibile occasione

di partecipare a una live chat

con Charlize Theron e Michael Fassbender

nella loro prima intervista mondiale

in diretta streaming per il lancio del nuovo

attesissimo film Prometheus, kolossal diretto

da Ridley Scott per la 20th Century Fox.

E’ stato possibile inviare le proprie domande

attraverso Yahoo! Answers e le migliori,

tra cui anche un paio dall’Italia, sono sta-

te selezionate e poste ai

due attori in diretta mondiale

esclusivamente su

Yahoo! Cinema, lo scorso

17 marzo.

Con Prometheus Ridley

Scott, già regista di successi

cinematografici come “Alien”

e “Blade Runner” torna al genere

che ha contribuito a definire.

Crea un mondo mitologi-

co in cui un gruppo di esploratori scopre un

indizio sulle origini dell’umanità che li porta

ad affrontare un viaggio spaventoso verso

gli angoli più oscuri dell’universo. Il trailer

completo del film è stato diffuso in anteprima

domenica 18 marzo su Yahoo! Cinema.

Non è la prima volta che Yahoo! trasmette

un’intervista esclusiva coinvolgendo i suoi

utenti in tutto il mondo. Il 14 luglio 2010,

l’icona del calcio David Beckham ha risposto

alle domande degli utenti di Yahoo! di tutto

il mondo durante 90 minuti di intervista.

Il calciatore si trovava live a Londra ed era

connesso in videoconferenza con gli utenti

di 19 paesi. Le domande sono state proposte

dai fan attraverso i canali social di

Yahoo! e le piattaforme delle terze parti:

Yahoo! Answers, la pagina Yahoo!’s World

Football di Facebook e Twitter. L’intervista

è statatrasmessa in streaming in diretta

mondiale sui canali sportivi di Yahoo!.

More magazines by this user
Similar magazines