6 - COL Magazine

magazine.camperonline.it

6 - COL Magazine

GENTILE CLIENTE,

Vi ringraziamo per avere scelto un nostro veicolo. Scegliere un MOBILVETTA significa, oggi come ieri, cogliere

l’essenza del Made In Italy, della sua capacità di fondere gusto per il design con soluzioni artigianali di altissimo

livello. Memoria storica e talento naturale si fondono in Mobilvetta per dare origine ad una estetica inconfondibile,

unica ed originale.

Il Vostro nuovo veicolo, oltre ad avere superato i collaudi del “Controllo Qualità” all’uscita delle linee di montaggio,

è stato accuratamente controllato e provato a cura del Concessionario secondo lo schema del tagliando di controllo

preconsegna riportato nel libretto. Raccomandiamo però un attenta lettura del libretto Uso e Manutenzione

per un corretto uso del Vostro veicolo.

In questo libretto sono illustrate e descritte le norme d’uso e manutenzione seguendo le quali otterrete in continuità

prestazioni sicure ed efficienti del Vostro abitacolo, oltre che a sfruttare nel modo più completo tutte le soluzione

studiate per rendere il Vostro viaggio più confortevole.

Vi consigliamo di effettuare presso il Vostro Concessionario MOBILVETTA un regolare programma annuale di revisione,

che Vi consentirà di mantenere il Vostro veicolo in perfette condizioni.

Non ci resta quindi che augurarVi Buon Viaggio.


Prima di utilizzare l’Autocaravan per la prima volta leggete attentamente questo libretto insieme al libretto Uso e

Manutenzione fornito dal Costruttore dell’autotelaio e ai libretti con le istruzioni forniti dai Costruttori dei singoli

equipaggamenti. Teneteli sempre a portata di mano, facendoli leggere ad eventuali altri utilizzatori e consegnando

loro anche tutte le disposizioni riguardanti la sicurezza.

!

œ


Questo simbolo evidenzia le disposizioni da rispettare per la sicurezza delle persone.

Questo simbolo evidenzia le disposizioni da rispettare per la sicurezza e la funzionalità dell’Autocaravan.

Questo simbolo evidenzia i consigli e i suggerimenti per l’utilizzo in sicurezza dell’Autocaravan.

Questo simbolo evidenzia i consigli per un comportamento rispettoso dell’ambiente.

Alcune delle dotazioni illustrate sono presenti solo su alcuni modelli o sono dotazioni speciali e vengono qui di

seguito descritte in modo non approfondito. Per una informazione più completa e l’uso ottimale in condizioni di sicurezza,

consultate le relative istruzioni fornite separatamente.

La mancata osservanza delle indicazioni riportate nel presente libretto e negli altri libretti Uso e Manutenzione che dovesse causare

danni all’Autocaravan sarà causa di decadenza del diritto di Garanzia nei confronti della “SEA”/MOBILVETTA.

“SEA”/MOBILVETTA e il Costruttore dell’autotelaio perfezionano costantemente i propri modelli e si riservano pertanto il diritto di

apportare in qualsiasi momento modifiche tecniche, estetiche e le dotazioni fornite. Il presente libretto Uso e Manutenzione riporta

le dotazioni conosciute ed introdotte negli Autocaravan al momento della stampa; pertanto il contenuto del presente libretto non

potrà costituire elemento probante di alcun diritto di rivalsa nei confronti della “SEA”/MOBILVETTA.

È vietato stampare, tradurre o riprodurre, anche solo in parte, il presente libretto Uso e Manutenzione, senza preventiva autorizzazione

scritta della “SEA”/MOBILVETTA.


SOMMARIO 3

Introduzione

Norme di sicurezza

Prima della partenza

Durante la marcia

Durante la sosta

Abitare l’Autocaravan

Manutenzione

Garanzia

1

2

3

4

5

6

7

8


4

Pagina intenzionalmente lasciata bianca


INTRODUZIONE 5

DATI PER L’IDENTIFICAZIONE DEL VEICOLO........................................................ 7

– Numero di identificazione dell’autotelaio .............................................................7

– Numero di identificazione della scocca................................................................7

DOTAZIONI A CORREDO........................................................................................8

NORME GENERALI ................................................................................................8

1


6

Pagina intenzionalmente lasciata bianca


DATI PER L’IDENTIFICAZIONE

DEL VEICOLO

I veicoli MOBILVETTA sono identificati da due numeri,

rispettivamente del telaio e della scocca, così

posizionati:

Numero di identificazione dell’autotelaio

Per il posizionamento del numero dell’autotelaio,

consultare il libretto Uso e Manutenzione preparato

dal Costruttore del telaio stesso e fornito con l’autocaravan.

Il numero di telaio è anche riportato sulla carta di circolazione.

Numero di identificazione della scocca

Il numero di identificazione della scocca è riportato

sulla targhetta riassuntiva “SEA”, fissata all’interno

dell’abitacolo dell’autocaravan in prossimità della

porta di ingresso.

INTRODUZIONE 7

Sulla targhetta sono riportati i dati di identificazione

del veicolo fig. 1:

A - Numero di omologazione

B - Numero di identificazione del modello

C - Numero progressivo di fabbricazione dell’autotelaio

D - Peso massimo autorizzato del veicolo a pieno carico

E - Peso massimo autorizzato del veicolo a pieno carico

con rimorchio

F - Peso massimo autorizzato sull’asse anteriore

G - Peso massimo autorizzato sull’asse posteriore

fig. 1

SEALUM002

1


8 INTRODUZIONE

DOTAZIONI A CORREDO

Con ogni autocaravan vengono forniti in dotazione:

❏ Due serie complete di chiavi (avviamento e aperture

della cellula).

❏ Documentazione di bordo comprendente, oltre al

presente manuale:

Libretto Uso e Manutenzione e libretto di Garanzia

del Costruttore dell’autotelaio

Libretto di Garanzia “SEA”/MOBILVETTA

Libretto con le istruzioni originali della centralina

elettrica

Libretti di Istruzioni e Garanzia degli apparecchi

eventualmente installati:

– Frigorifero

– Forno

– Cappa aspirante

– Stufa o sistema di riscaldamento Webasto

– Riscaldatore dell’acqua (boiler)

– Lavello/Fornello cucina

– WC estraibile

– Estintore

NORME GENERALI

❏ Gli autocaravan MOBILVETTA sono realizzati nel

rigoroso rispetto delle normative tecniche e di sicurezza

vigenti nei Paesi di commercializzazione e con

le più moderne tecniche costruttive. La mancata osservanza

delle indicazioni relative alla sicurezza riportate

nel presente libretto e in tutta la documentazione

fornita con l’autocaravan, può tuttavia causare

danni alle persone o alle cose all’interno del veicolo

e al veicolo stesso.

❏ Utilizzate l’autocaravan soltanto in condizioni tecniche

perfette e seguite attentamente le indicazioni

riportate in questo libretto.

❏ Fate eseguire immediatamente da personale autorizzato

dal rispettivo costruttore le riparazioni di

eventuali guasti dei componenti o delle apparecchiature

in dotazione, che potrebbero pregiudicare

la vostra sicurezza e quella dell’autocaravan.

❏ Fate eseguire periodicamente i controlli programmati

per il vostro autocaravan esclusivamente

presso un concessionario autorizzato MOBILVETTA

o un’officina autorizzata “SEA Service”, come indicato

nel libretto di Garanzia.

❏ Apportare eventuali modifiche alla scocca esclusivamente

presso un concessionario autorizzato MO-

BILVETTA o un’officina autorizzata “SEA Service”,

con assunzione diretta della responsabilità da parte

degli stessi.


❏ Rispettate le scadenze previste per gli interventi

di verifica e controllo riportate nei libretti di Garanzia

del veicolo e di Garanzia contro le infiltrazioni

❏ Non scaricate le acque scure e i rifiuti

domestici all’aria aperta o nei pozzetti

stradali! Il serbatoio delle acque scure e la

cassetta WC possono essere svuotati solo nei

punti di smaltimento previsti nei campeggi o

in altri punti di smaltimento appositamente

predisposti. Rispettate i regolamenti delle località

che vi ospitano e informatevi sui punti

di smaltimento disponibili.

❏ Non scaricate i rifiuti domestici nei cestini

dei parcheggi! Differenziate anche durante il

viaggio la raccolta dei rifiuti domestici separando

vetro, lattine, contenitori di plastica e

rifiuti umidi. Informatevi sui punti di smaltimento

disponibili nelle località che vi ospitano.

INTRODUZIONE 9

❏ Utilizzate per il WC sostanze chimiche

ecologiche e biodegradabili in dosi minime.

Molti proprietari di autocaravan non fanno

uso di sostanze chimiche appositamente studiate

per il WC: in tal caso l’operazione di svuotamento

deve essere effettuata più frequentemente.

❏ Non lasciate acceso inutilmente il motore in

caso di sosta. Ricordate che il motore freddo

esala più sostanze tossiche durante il funzionamento

a vuoto. La temperatura di esercizio

del motore si raggiunge più velocemente

in marcia.

❏ Informatevi sulle aree di sosta appositamente

previste per gli autocaravan o sui punti

di sosta disponibili, in caso di sosta prolungata

all’interno dei centri abitati.

❏ Non sostate davanti a esercizi pubblici o in

luoghi di interesse turistico, in modo da non

creare disagi ad altri.

❏ Usate all’aperto verande, tavolini, sedie e

stenditoi solo in luoghi dove è consentito

(campeggi, aree di sosta predisposte, ecc.)

❏ Ricordate che la vostra libertà non deve limitare

la libertà degli altri.

1


10

Pagina intenzionalmente lasciata bianca


NORME DI SICUREZZA 11

NORME E PRECAUZIONI ANTINCENDIO..............................................................13

– Attrezzature antincendio....................................................................................13

– Come evitare il pericolo di incendio...................................................................13

– Come affrontare l’incendio ................................................................................14

NORME DI SICUREZZA GENERALI ......................................................................14

NORME DI SICUREZZA IN VIAGGIO ....................................................................16

NORME DI SICUREZZA - IMPIANTO DEL GAS.....................................................17

NORME DI SICUREZZA - IMPIANTO ELETTRICO.................................................19

NORME DI SICUREZZA - IMPIANTO IDRICO .......................................................20

2


12

Pagina intenzionalmente lasciata bianca


NORME E PRECAUZIONI

ANTINCENDIO

❏ Non ostruite per nessun motivo le

!

aperture fisse di ventilazione, indispensabili

per la vostra sicurezza.

❏ Non ostruite le vie di fuga dell’autocaravan

e lasciate liberi gli spazi adibiti all’evacuazione.

❏ Non lasciate mai soli i bambini o gli animali

all’interno dell’autocaravan.

NORME DI SICUREZZA 13

Attrezzature antincendio

❏ Tenete a portata di mano, vicino alla porta principale

dell’autocaravan, un estintore a polvere del

tipo approvato in accordo alle norme ISO 7165, con

capacità minima di 1 Kg. Tenete, inoltre, una coperta

antincendio (per soffocare le fiamme) vicino alla

cucina. Fate pratica consultando le istruzioni del vostro

estintore e le precauzioni antincendio del vostro

autocaravan.

❏ L’estintore deve essere controllato periodicamente

ed eventualmente ricaricato da personale qualificato

autorizzato. Rispettate scrupolosamente le date

previste per il controllo.

Come evitare il pericolo di incendio

❏ Collocate i materiali infiammabili lontano dalla stufa,

dai fornelli e da fonti di calore.

❏ Non utilizzate mai all’interno dell’autocaravan stufe

o fornelli portatili, poiché presentano fattori di rischio

di incendio e di intossicazione.

2


14 NORME DI SICUREZZA

Come affrontare l’incendio

❏ Evacuate i passeggeri, allontanandoli dall’autocaravan.

❏ Chiudete la valvola principale delle bombole del

gas e se possibile rimuovetele.

❏ Staccate la presa esterna dalla rete di alimentazione

a 220V e scollegate la batteria ausiliaria con

l’interruttore stacca-batteria.

❏ Fate allontanare i veicoli eventualmente parcheggiati

vicino al vostro autocaravan.

❏ Date l’allarme e richiedete l’intervento dei Vigili

del Fuoco.

❏ Tentate di spegnere l’incendio con l’estintore soltanto

nel caso questo non comporti rischi.

NORME DI SICUREZZA GENERALI

❏ La scocca del vostro autocaravan è progettata per

consentire sempre un’aerazione adeguata, nel pieno

rispetto delle norme europee di sicurezza. Per assicurare

il costante ricambio dell’aria all’interno del veicolo,

sono indispensabili aperture permanenti, ottenute

dal doppio coperchio delle botole a soffitto e

da griglie di aerazione poste nella parte bassa del veicolo.

Tutte queste bocche di aerazione permanente non

dovranno mai essere chiuse od in alcun modo ostruite,

neppure in inverno. L’aumento della percentuale

di biossido di carbonio costituisce un gravissimo pericolo

di asfissia. Il ricambio dell’aria combinato con

un’adeguata regolazione del riscaldamento, consentirà

di mantenere una temperatura gradevole all’interno

del vostro veicolo anche in climi molto rigidi.

❏ Rispettate scrupolosamente le indicazioni riportate

nei libretti Uso e Manutenzione del telaio (motore,

impianto frenante ecc.) e delle apparecchiature

montate a bordo (fornelli, stufa a gas, frigorifero,

ecc.). Le indicazioni riportate nei manuali sono fondamentali

per il corretto uso delle apparecchiature

cui si riferiscono.

❏ Ricordate che l’installazione di accessori può modificare

anche sensibilmente le dimensioni, i pesi

ed il comportamento del veicolo in marcia, oltre che

richiedere in alcuni casi l’obbligo di registrazione.


☞Il conducente è responsabile del rispetto dei

valori massimi di carico prescritti dal documento

omologativo e del rispetto del Codice

della strada.

❏ Ricordate che in caso di montaggio del gancio

di traino, la velocità massima consentita durante il

traino del rimorchio può essere ridotta: fare riferimento

al Codice della strada del Paese dove si circola.

❏ Rispettate le dimensioni dei cerchi e dei pneumatici

omologati per il vostro autocaravan. Potete rilevare

i dati necessari dal libretto del veicolo.

❏ In caso di sosta azionate sempre il freno a mano

ed inserite la prima marcia.

❏ Assicurarsi di conoscere bene l’ubicazione ed il

funzionamento delle uscite dell’autocaravan (porte e

finestre).

❏ Lasciare liberi gli spazi adibiti all’evacuazione.

❏ È consigliabile dotare l’autocaravan di una serie

di cunei d’arresto, da inserire sotto le ruote in caso

di sosta in salita o in discesa, o quando sia necessario

bloccare con sicurezza il veicolo (ad esempio

in occasione della sostituzione di una ruota).

❏ Quando lasciate il veicolo incustodito, ricordatevi

di chiudere sempre tutte le porte, le finestre e gli

sportelli dei gavoni.

NORME DI SICUREZZA 15

☞In caso di vendita dell’autocaravan, ricordatevi

di consegnare al nuovo proprietario tutti i

libretti Uso e Manutenzione dell’autocaravan e

di tutti gli apparecchi presenti a bordo, oltre alle

ricevute dei tagliandi di controllo effettuati.

❏ Non usare mai all’interno del veicolo apparecchi

portatili per il riscaldamento o la cottura diversi dai

radiatori elettrici, che non siano del tipo a radiazione

diretta, i quali comportano dei rischi d’incendio

o di asfissia.

❏ Non modificare o far modificare le installazioni o

gli apparecchi elettrici o a gas, a meno che non siano

effettuate da un concessionario autorizzato MO-

BILVETTA o da un’officina autorizzata “SEA Service”,

che se ne assume la responsabilità.

❏ Posizionare un estintore a polvere, del tipo approvato

e conforme alla norma ISO 7165 con almeno

1 Kg di capacità, vicino alla porta di uscita principale

ed una coperta antincendio vicino ai fornelli

(per soffocare le fiamme). Studiate le istruzioni dell’estintore

ed i regolamenti locali sulla prevenzione

antincendio.

2


16 NORME DI SICUREZZA

NORME DI SICUREZZA IN VIAGGIO

❏ Prima di mettervi in marcia controllate lo sterzo,

i freni e il funzionamento dei dispositivi di illuminazione

e segnalazione ed il corretto bloccaggio delle

eventuali piastre girevoli dei sedili della cabina.

❏ Dopo un periodo prolungato di inattività, fate controllare

da un’officina autorizzata l’impianto frenante,

l’impianto di distribuzione del gas e l’impianto

elettrico della cellula abitativa.

❏ Controllate sempre la massa di tutti gli oggetti che

intendete caricare nell’autocaravan.

❏ Per nessuna ragione la massa complessiva tecnicamente

ammissibile a pieno carico deve essere

superata.

☞ Il

conducente è responsabile del rispetto dei

valori massimi di carico prescritti dal documento

omologativo e del rispetto del Codice

della strada.

❏ Nel calcolare la massa complessiva tenete conto

del carico eventualmente collocato sul portapacchi,

che deve essere distribuito uniformemente sulla superficie

del portapacchi stesso e che in ogni caso

non deve superare il peso complessivo di 75 Kg.

❏ La massa dichiarata nel libretto di circolazione del

veicolo è suscettibile di una variazione del 5% in più

o in meno (Direttiva Europea 95/48/CEE).

Durante la marcia i passeggeri devono

! restare seduti con le cinture di sicurezza

allacciate. Il libretto di circolazione del vostro

autocaravan riporta il numero dei posti

a sedere omologati. Valgono le diverse disposizioni

nazionali in materia di allacciamento

delle cinture di sicurezza.

❏ Servitevi, per la visibilità posteriore, degli specchietti

laterali esterni.

❏ Nell’impostare il vostro stile di guida ricordate che

il telaio base del vostro veicolo è quello di un veicolo

commerciale. Ricordate sempre l’altezza massima

da terra del vostro autocaravan (riportata nel libretto

di circolazione) in caso di sottopassaggi, tunnel,

porticati, parcheggi coperti ecc.).

❏ Ricordate anche che l’ampia superficie laterale

degli autocaravan li rende particolarmente sensibili

ai colpi di vento laterali. Moderate la velocità in presenza

di tale fenomeno e prestate particolare attenzione

all’uscita dalle gallerie, sui viadotti e nelle manovre

di sorpasso degli autotreni e dei pullman.

❏ Durante l’inverno, prima della partenza, liberate il

tetto dall’eventuale presenza di neve o ghiaccio.


NORME DI SICUREZZA -

IMPIANTO DEL GAS

❏ Per disposizione di legge, durante la marcia del

veicolo l’impianto del gas, se non è provvisto di valvola

di sicurezza con blocco del gas in movimento,

deve essere chiuso completamente.

❏ Eventuali riparazioni devono essere eseguite

esclusivamente da personale specializzato. Rivolgetevi

sempre ed unicamente a un concessionario autorizzato

MOBILVETTA o a un’officina autorizzata

“SEA Service”.

❏ Fate controllare almeno una volta all’anno la perfetta

tenuta delle tubazioni e dei raccordi. Per questa

operazione è necessario rivolgersi a un concessionario

autorizzato MOBILVETTA o a un’officina autorizzata

“SEA Service”.

❏ Verificate periodicamente le condizioni del tubo

flessibile per il raccordo della bombola del gas, che

non deve presentare anomalie o porosità. Sostituite

comunque il tubo flessibile alla data di scadenza

riportata sul tubo stesso, con un tubo conforme alle

attuali normative in campo di sicurezza sui dispositivi

a gas.

NORME DI SICUREZZA 17

MOBILVETTA declina ogni responsabi-

!

lità in caso di errata utilizzazione, manomissione

o modifiche dell’impianto originale

del gas.

❏ In caso di difetti dell’impianto (odore di gas, consumo

anomalo) chiudete immediatamente la valvola

principale della bombola e aerate bene l’ambiente

aprendo porte, finestre e oblò. Non accendete

fiammiferi o accendini e non fumate. Non azionate

alcun interruttore elettrico (apparecchi di servizio,

luci, avviamento). Fate controllare e riparare il guasto

esclusivamente da personale autorizzato.

❏ Prima di accendere i fornelli a gas accertatevi che

sia garantita una sufficiente aerazione all’interno del

veicolo.

❏ Non utilizzate i fornelli a gas per riscaldare l’ambiente.

Quando l’autocaravan o gli apparecchi a gas

non vengano utilizzati, chiudete la valvola principale

della bombola del gas.

❏ Ogni apparecchio a gas è dotato di un rubinetto

di chiusura. I rubinetti di distribuzione del gas sono

situati solitamente all’interno del mobile cucina. Nel

caso il singolo apparecchio non venga utilizzato,

chiudete il rubinetto corrispondente.

2


18 NORME DI SICUREZZA

❏ I dispositivi di sicurezza contro le uscite di gas incombusto

sono a chiusura automatica. Verificate il

loro funzionamento a intervalli regolari: il dispositivo

di sicurezza deve chiudersi automaticamente entro

un minuto dallo spegnimento della fiamma dell’apparecchio

a gas corrispondente. La chiusura è

segnalata da un “clic”.

❏ Durante i rifornimenti di carburante tutti gli apparecchi

a gas (fornelli, stufa, boiler e alimentazione

a gas del frigorifero) devono essere assolutamente

spenti.

Spegnere sempre tutti gli apparecchi a

! gas durate i rifornimenti: pericolo di

esplosione!

Le bombole del gas devono essere sal-

! damente legate alle staffe presenti nell’apposito

vano, in posizione verticale e in modo

che non possano muoversi.

È vietato alloggiare o trasportare bombole del

gas in altri vani del veicolo: pericolo di esplosione!

Il gas propano si mantiene allo stato

!

gassoso fino ad una temperatura di –32°C,

mentre il gas butano soltanto fino a 0° C. Al

di sotto di tali temperature i gas non sono più

in pressione.

Durante il periodo invernale, per ga-

œ rantire il funzionamento della stufa e degli

altri apparecchi a gas si raccomanda di

usare soltanto bombole riempite con gas propano.

❏ Per ragioni di sicurezza il vano portabombole è

isolato dall’abitacolo ed è accessibile soltanto dall’esterno.

Il vano è in comunicazione con l’esterno

per mezzo di bocchete di aerazione che disperdono

anche l’eventuale umidità accumulata.

Assicuratevi sempre che il sistema di

! aerazione non sia ostruito, poiché ciò

impedirebbe la dispersione verso l’esterno del

gas fuoriuscito.


❏ Non usate il vano portabombole come gavone o

portabagagli.

❏ La valvola principale delle bombole deve essere

sempre facilmente accessibile.

❏ Chiudete sempre il vano portabombole per impedirne

l’accesso a persone estranee.

NORME DI SICUREZZA 19

NORME DI SICUREZZA -

IMPIANTO ELETTRICO

❏ Interventi di riparazione dell’impianto elettrico devono

essere effettuati soltanto da personale specializzato

e comunque sempre presso un concessionario

autorizzato MOBILVETTA o un’officina autorizzata

“SEA Service”.

❏ Prima di eseguire interventi sull’impianto elettrico

spegnete tutti gli apparecchi e le luci, staccate l’eventuale

allacciamento alla rete esterna a 220V e

scollegate la batteria mediante l’apposito interruttore

stacca-batteria.

Per evitare il pericolo di corto-circuiti in

œ caso di rimozione o scollegamento della

batteria, staccate per primo il polo negativo

e poi il polo positivo. Quando si ricollega

la batteria adottate l’ordine inverso, collegando

per primo il polo positivo e poi quello

negativo.

Come batteria ausiliaria è consentito

!

esclusivamente l’uso di batterie a tenuta

stagna (senza manutenzione).

2


20 NORME DI SICUREZZA

❏ Quando si deve sostituire un fusibile interrotto

spegnere con l’interruttore l’apparecchio interessato

e utilizzate un fusibile nuovo del tipo originale, assicurandovi

che abbia il valore di portata corretto

(stesso colore del fusibile guasto).

Sostituite i fusibili interrotti solo dopo

œ avere individuato e rimosso la causa del

guasto.

Non sostituite mai, neppure in condi-

! zioni di emergenza, un fusibile guasto

con fili metallici o altro materiale di recupero

e non utilizzate mai fusibili con valore di

portata superiore a quello prescritto: pericolo

di incendio!

NORME DI SICUREZZA -

IMPIANTO IDRICO

❏ Dopo breve tempo l’acqua presente nel serbatoio

delle acque chiare e nelle tubature, anche se potabile,

diventa imbevibile. Prima di utilizzare l’autocaravan

sciacquate accuratamente il serbatoio, il boiler

e le tubazioni con molta acqua potabile o un apposito

prodotto. Per compiere questa operazione

aprite tutti i rubinetti.

È vivamente sconsigliabile utilizzare co-

! me acqua potabile quella contenuta nel

serbatoio delle acque chiare.

❏ Durante il periodo invernale o in presenza di basse

temperature, per evitare che l’impianto idrico del

veicolo ghiacci, ricordarsi di scaricarlo completamente

aprendo e lasciando aperti tutti i miscelatori,

il rubinetto di scarico del serbatoio acque chiare, la

leva di scarico del boiler/scalda acqua e la saracinesca

del serbatoio acque scure.

œ

Nessun intervento in garanzia verrà riconosciuto

per danni causati dal gelo.


PRIMA DELLA PARTENZA 21

PRIMA DELLA PARTENZA ...................................................................................23

CONTROLLI PRIMA DELLA PARTENZA ...............................................................24

– Controlli motore................................................................................................24

– Controllo pneumatici.........................................................................................24

– Controllo freni...................................................................................................25

– Controllo luci ....................................................................................................25

– Controllo batterie ..............................................................................................25

– Controllo impianto del gas ................................................................................25

– Controlli esterni ................................................................................................25

– Controlli interni .................................................................................................25

IL PRIMO VIAGGIO..............................................................................................26

CARICO UTILE .....................................................................................................27

COME CARICARE L’AUTOCARAVAN IN MODO CORRETTO..................................28

– Caricare sul tetto...............................................................................................28

– Garage posteriore - Gavone posteriore..............................................................29

– Rimorchi...........................................................................................................29

– Catene da neve..................................................................................................29

3


22

Pagina intenzionalmente lasciata bianca


❏ Chiudete le valvole delle bombole del gas.

❏ Chiudete i rubinetti rossi della centralina di distribuzione

del gas situata solitamente all’interno del

mobile cucina.

❏ Staccate il cavo di collegamento esterno dell’alimentazione

a 220V.

❏ Sollevate i piedini di stazionamento esterni, se il

vostro autocaravan ne è dotato.

❏ Se il vostro autocaravan è dotato di gradino di ingresso

estraibile, accertatevi, anche dopo brevi soste,

che sia completamente rientrato e bloccato.

❏ Chiudete la porta del bagno, gli sportelli degli armadi

e i cassetti e controllate che la porta di entrata

e lo sportello del frigorifero siano bloccati.

❏ Chiudete tutti gli sportelli esterni e bloccate le serrature.

❏ Chiudete gli oblò del tetto e teneteli chiusi durante

la marcia.

PRIMA DELLA PARTENZA 23

❏ Chiudete tutte le finestre bloccandole con le leve

di chiusura in sicurezza.

❏ Assicuratevi di aver retratto completamente la veranda

esterna, se presente.

❏ Periodicamente verificate ed eventualmente ripristinate

il serraggio dei bulloni attenendovi ai dati

forniti dal costruttore dell’autotelaio.

❏ Accertatevi di aver sistemato all’interno dell’autocaravan

tutti gli oggetti utilizzati durante la sosta

(ad es. i tavoli, sedie, cesto dei rifiuti ecc.). Ricordatevi

che è buona norma “non lasciare traccia del

proprio passaggio”.

❏ Prima di mettervi in viaggio ed in seguito ad intervalli

regolari controllate la pressione dei pneumatici

(la pressione corretta è riportata sul libretto

Uso e Manutenzione del costruttore dell’autotelaio; i

valori di pressione da considerare sono quelli “a pieno

carico”). In particolare, se il veicolo è a pieno carico,

è importantissimo effettuare questa verifica, poiché

una pressione insufficiente può causare lo scoppio

dei pneumatici e la conseguente perdita di controllo

del veicolo da parte del conducente.

3


24 PRIMA DELLA PARTENZA

❏ Quando si utilizzano catene da neve lo sterzo, i

pneumatici e le sospensioni sono sottoposti a forti

sollecitazioni. Con le catene montate, guidate solo su

strade totalmente innevate e procedendo lentamente

per evitare danni all’autocaravan.

❏ L’utilizzo delle catene è soggetto alle differenti disposizioni

in vigore nei singoli Paesi.

❏ Verificate l’orientamento degli specchietti retrovisori

ed allacciate le cinture di sicurezza.

☞ Il

conducente è responsabile del rispetto dei

valori massimi di carico prescritti dal documento

omologativo e del rispetto del Codice

della strada.

CONTROLLI PRIMA DELLA

PARTENZA

Controlli motore

Effettuate tutti i controlli dei livelli dei liquidi previsti

dal costruttore dell’autotelaio, elencati nel relativo libretto

Uso e Manutenzione.

Controllo pneumatici

Controllate la pressione a freddo, le condizioni di usura

e lo stato dei pneumatici, seguendo le indicazioni

del costruttore dell’autotelaio elencate nel relativo

libretto Uso e Manutenzione.

Una pressione insufficiente dei pneu-

!

matici rende instabile il veicolo, con

possibile perdita del controllo da parte del

conducente e causare anche lo scoppio dei

pneumatici stessi. Prima di ogni partenza e

comunque ad intervalli regolari, controllate

la pressione dei pneumatici in base ai valori

riportati nel libretto Uso e Manutenzione del

Costruttore dell’autotelaio.


Controllo freni

Controllate il livello del liquido freni seguendo le indicazioni

riportate nel libretto Uso e Manutenzione

del Costruttore dell’autotelaio. Appena iniziata la marcia

verificate che la frenata sia efficiente e uniforme.

Controllo luci

Verificate che tutte le luci funzionino correttamente:

❏ Luci anabbaglianti e abbaglianti

❏ Indicatori di direzioni anteriori e posteriori

❏ Luci di posizione anteriori, posteriori e di ingombro

❏ Luci stop

❏ Luci retromarcia

Controllo batterie

Verificate che le batterie motore e ausiliaria siano cariche.

Se il pannello di controllo indica una tensione insufficiente

ricaricatele completamente prima di partire.

PRIMA DELLA PARTENZA 25

Controllo utenze

Dopo un periodo d’inattività, accertarsi del corretto

funzionamento delle utenze principali quali: frigorifero,

riscaldamento, boiler, impianto elettrico ed idrico.

Controllo impianto del gas

❏ Bombole correttamente legate nell’apposito vano

❏ Valvole delle bombole chiuse

❏ Rubinetti degli utilizzatori chiusi (cucina, stufa,

boiler, frigorifero)

Controlli esterni

❏ Tetto libero da ghiaccio e neve

❏ Gavoni chiusi e serrature bloccate

❏ Veranda completamente rientrata, se presente

❏ Piedini di stazionamento sollevati, se presenti

❏ Gradino di ingresso estraibile rientrato e bloccato,

se presente

❏ Antenna televisione rientrata (se presente)

3


26 PRIMA DELLA PARTENZA

Controlli interni

❏ Porta di ingresso bloccata

❏ Porte interne e porte scorrevoli bloccate

❏ Finestre e oblò chiusi e bloccati

❏ Letto mobile fissato e bloccato con le cinture (se

presente)

❏ Sportelli armadi e cassetti chiusi

❏ Sportello frigorifero bloccato

❏ Vani portaoggetti senza sportello vuotati

❏ Oggetti sfusi stivati o bloccati

❏ Tavoli da pranzo agganciati agli appositi supporti

❏ Tende oscuranti anteriori e laterali della cabine avvolte

e fissate agli appositi fermi

IL PRIMO VIAGGIO

Con l’autocaravan vi saranno consegnate due serie

di chiavi (per l’avviamento, porte, sportelli e bocchettoni

di carico). Conservate sempre fuori dall’autocaravan

una chiave di scorta.

Al primo viaggio del vostro autocaravan,

!

dopo i primi 100 Km di marcia, controllate

il serraggio dei bulloni delle ruote. Successivamente

il controllo del serraggio dei bulloni

deve essere effettuato ogni 5.000 Km circa.


CARICO UTILE

❏ Per nessuna ragione la massa complessiva tecnicamente

ammissibile a pieno carico deve essere

superata.

❏ Le masse esposte sulla targhetta riassuntiva dei

dati di omologazione fanno riferimento a quanto contenuto

nella Direttiva Europea 95/48/CE ed alla norma

UNI EN 1646-2.

❏ La massa in ordine di marcia comprende il peso

del veicolo di base a vuoto, il conducente, il carburante,

i lubrificanti, il liquido di raffreddamento, gli

attrezzi, le bombole del gas ad uso abitativo ed il serbatoio

acque chiare. Alcuni modelli hanno la limitazione

sul carico acque chiare (vedere l’etichetta posta

all’interno del veicolo, dove prevista). L’impianto

dell’acqua potabile è conforme allo stato della tecnica

10/2007 (norma 2002/72/CEE).

❏ Il carico utile è costituito dalla differenza tra la

massa complessiva ammessa e la massa in ordine

di marcia. Comprende gli elementi ai fini abitativi, i

passeggeri trasportati definiti dal costruttore senza

il conducente e gli effetti personali.

❏ Tutte le masse ed i carichi del veicolo a vuoto,

conformemente alla Direttiva 95/48/CE, hanno una

tolleranza di ± 5%.

PRIMA DELLA PARTENZA 27

❏ Il peso degli accessori non di serie non è inclusa

nella massa in ordine di marcia.

❏ Accessori e dispositivi addizionali limitano il carico

utile di una quantità pari al loro peso.

❏ Il carico utile non deve comportare il superamento

del peso omologato, riportato nel libretto del veicolo.

Un carico eccessivo e la pressione in-

! sufficiente dei pneumatici possono causare

lo scoppio dei pneumatici e la conseguente

perdita di controllo del veicolo da parte

del conducente.

❏ Il carico collocato sul portapacchi non deve superare

i 75 Kg di peso e deve essere distribuito

uniformemente su tutta la superficie del portapacchi

stesso (se presente).

❏ Rispettate le indicazioni riportate nel libretto del

veicolo, facendo attenzione anche ai carichi sugli assali.

❏ Per non modificare l’assetto dell’autocaravan e di

conseguenza le sue caratteristiche di guidabilità, posizionate

i carichi nel punto più in basso possibile

(che si trova direttamente sopra il pavimento del veicolo.)

3


28 PRIMA DELLA PARTENZA

COME CARICARE L’AUTOCARAVAN

IN MODO CORRETTO

❏ Distribuite il carico uniformemente sui lati destro

e sinistro.

❏ Fissate bene gli oggetti pesanti in modo che non

possano scivolare, stivandoli nei gavoni sotto il pavimento,

nei gavoni sottoscocca laterali, che non

possono aprirsi nella direzione di marcia, oppure direttamente

sul pavimento.

❏ Stivate gli oggetti più leggeri nei pensili.

❏ Se il vostro veicolo ne è dotato, utilizzate il portabici

esclusivamente per trasportare le biciclette.

❏ Pesate il veicolo così caricato e completo dei passeggeri

per un controllo di sicurezza.

❏ In qualche modello di autotelaio Fiat la sospensione

elastica posteriore è realizzata con diversi strati.

Quando il veicolo non è sottoposto a sollecitazioni,

le fasce delle molle sono orizzontali. Quando sono

sollecitate si piegano verso il basso dando l’impressione

che il veicolo sia sovraccarico. Tale comportamento

rappresenta lo stadio iniziale di una reazione

progressiva delle molle alla sollecitazione. Con

l’aumentare della sollecitazione la molla accresce la

“durezza” della sua reazione.

Caricare sul tetto

!

Il tetto umido o ghiacciato è molto scivoloso:

pericolo di caduta!

❏ Il carico massimo ammesso sul tetto è di 75 Kg

e deve essere distribuito uniformemente su tutta la

superficie del portapacchi (se presente).

❏ Legate bene i carichi senza usare corde elastiche.

❏ Calpestate il tetto solo nella zona attrezzata con

portapacchi stando lontano dalle botole.

❏ Quando utilizzate il portapacchi prestate particolare

attenzione all’altezza del veicolo, se passate sotto

i ponti o entrate nel garage.


Garage posteriore - Gavone posteriore

❏ Se caricate il garage o il gavone di coda, rispettate

i carichi assiali previsti e il peso omologato: si consiglia

di non superare il carico massimo di 100 Kg.

❏ Distribuite in modo uniforme il carico utile. I carichi

eccessivi concentrati possono danneggiare il rivestimento

del pavimento.

❏ Il carico nel gavone posteriore riduce il carico utile

complessivo del veicolo.

Rimorchi

Prestate attenzione che altre persone o

! bambini non sostino nei dintorni del veicolo

e del rimorchio durante le operazioni di

aggancio e di sgancio del rimorchio stesso.

❏ È consentito il montaggio di ganci di traino solo

di tipo omologato. La velocità massima consentita

durante il traino del rimorchio può essere ridotta: fare

riferimento al Codice della strada del Paese dove

si circola.

❏ Se l’autocaravan è dotato di gancio di traino, si

consiglia di rimuovere la sfera del gancio quando non

si trainano rimorchi.

PRIMA DELLA PARTENZA 29

❏ Controllate sulla documentazione del veicolo e del

gancio di traino i valori del peso assiale posteriore

ammesso e il carico del timone. Tali valori non devono

essere superati.

Catene da neve

❏ La normativa sull’utilizzo delle catene da neve varia

da Paese a Paese.

❏ Le catene devono essere montate soltanto sulle

ruote motrici. Controllate ed eventualmente ripristinate

la tensione delle catene dopo i primi minuti di

marcia.

❏ Quando si utilizzano catene da neve lo sterzo, i

pneumatici e le sospensioni sono sottoposti a forti

sollecitazioni. Con le catene montate guidate solo su

strade totalmente innevate e procedendo lentamente

per evitare danni all’autocaravan.

❏ Osservate scrupolosamente le istruzioni di montaggio

fornite dal produttore delle catene.

3


30

Pagina intenzionalmente lasciata bianca


DURANTE LA MARCIA 31

GUIDARE L’AUTOCARAVAN .................................................................................33

– Le responsabilità del guidatore .........................................................................33

SEDILI CON PIASTRE GIREVOLI..........................................................................34

FRENI ..................................................................................................................34

CINTURE DI SICUREZZA......................................................................................34

– Come utilizzare correttamente le cinture di sicurezza ........................................35

POSTI A SEDERE.................................................................................................36

POGGIATESTA .....................................................................................................36

RIFORNIMENTI CARBURANTE ............................................................................36

COFANO MOTORE ...............................................................................................36

4


32

Pagina intenzionalmente lasciata bianca


GUIDARE L’AUTOCARAVAN

Le responsabilità del guidatore

❏ Se il vostro veicolo è dotato di gradino di ingresso

estraibile controllate, prima di ogni partenza e anche

dopo brevi soste, che sia perfettamente rientrato

e bloccato.

Inoltre, il guidatore ha la responsabilità di verificare

sempre che:

❏ i passeggeri viaggino seduti nei posti appositamente

previsti

❏ sia rispettato l’obbligo di allacciare le cinture di

sicurezza

❏ le porte e le finestre rimangano bloccate durante

la marcia

❏ siano rispettate tutte le misure di sicurezza elencate

nelle pagine di questo manuale.

❏ Il guidatore deve adottare una guida prudente per

evitate le frenate brusche.

❏ Su strade dissestate guidate lentamente. Per evitare

danni al sottoscocca o alle parti montate nella

parte inferiore del veicolo, ricordate che lo sbalzo posteriore,

notevole soprattutto nei modelli più grandi,

può rendere problematiche le manovre, con il rischio

di “incagliare” il veicolo. Fate particolare attenzione

DURANTE LA MARCIA 33

all’attacco delle salite ed alle rampe di accesso a garage,

traghetti, alle cunette costruite per rallentare

il traffico, ecc, superando sensibili asperità del terreno

e durante le manovre in retromarcia.

❏ Durante la marcia il guidatore e i passeggeri devono

sempre tenere allacciate le cinture di sicurezza.

❏ Ricordate che l’autotelaio dell’autocaravan è quello

di un veicolo commerciale: adottate di conseguenza

un comportamento idoneo durante la guida.

❏ Ricordate anche che l’ampia superficie laterale

degli autocaravan li rende particolarmente sensibili

ai colpi di vento laterali. Moderate la velocità in presenza

di tale fenomeno e prestate particolare attenzione

all’uscita dalle gallerie, sui viadotti e nelle manovre

di sorpasso degli autotreni e dei pullman.

❏ Il carico massimo tecnicamente ammesso sull’asse

posteriore può essere superato del 15% al

massimo, e la massa massima a pieno carico tecnicamente

ammessa del veicolo può eccedere del

10% o di 100 Kg al massimo, scegliendo il valore più

basso, da applicarsi unicamente per questo uso particolare,

a condizione che la velocità di esercizio sia

inferiore o uguale a 100 km/h.

4


34 DURANTE LA MARCIA

SEDILI CON PIASTRE GIREVOLI

❏ Verificare sempre, prima della partenza, che entrambe

le piastre girevoli dei sedili (se presenti) siano

orientate fronte-marcia e siano bloccate.

FRENI

❏ Eventuali guasti o anomalie di funzionamento devono

essere immediatamente riparati da personale

specializzato e autorizzato dal costruttore dell’autotelaio.

❏ Prima di ogni partenza controllate i freni verificando

che:

i freni funzionino

i freni agiscano in modo uniforme

in caso di frenata il veicolo non sbandi.

Leggete con attenzione le istruzioni e le

! avvertenze sull’utilizzo dei freni riportate

nel libretto Uso e Manutenzione dell’autotelaio.

CINTURE DI SICUREZZA

A seconda del modello, gli autocaravan Mobilvetta

sono dotati di cinture di sicurezza automatiche

con attacco a tre punti o a due punti ventrali. Per

l’allacciamento valgono le normative in vigore nei

singoli Paesi.

❏ Non danneggiate, non torcete e non annodate

le cinture di sicurezza. Sostituite le cinture danneggiate.

❏ Non effettuate modifiche sui fissaggi, sulle chiusure

e sull’arrotolatore delle cinture.

❏ Utilizzate le cinture solo per gli adulti.

❏ Per i bambini occorre controllare che il seggiolino

sia adattabile al sedile dell'autocaravan. In fase di

montaggio è necessario seguire attentamente le

istruzioni fornite dal costruttore del seggiolino.

❏ Non allacciate oggetti insieme alla persona.

❏ Le cinture di sicurezza non sono efficaci per persone

di altezza inferiore a 150 cm.

❏ Ove necessario, utilizzate i dispositivi di sicurezza

aggiuntivi previsti dal codice della strada.


Come utilizzare correttamente le cinture di

sicurezza fig. 1

Prima di utilizzare le cinture di sicurez-

! za dell’autocaravan leggere attentamente

le istruzioni e le avvertenze riportate nel

paragrafo “Cinture di sicurezza” del libretto

Uso e Manutenzione del costruttore dell’autotelaio.

❏ Durante la marcia non tenete lo schienale del sedile

eccessivamente reclinato, poiché in questo caso

l’efficacia delle cinture risulta sensibilmente ridotta.

fig. 1

DURANTE LA MARCIA 35

SEALUM003

❏ Non arrotolate la cintura che deve appoggiarsi

piatta e distesa al petto o sul ventre.

❏ Assumete una posizione di seduta corretta prima

di regolare la cintura.

❏ La cintura è regolata correttamente quando è aderente

al corpo: se tra il vostro corpo e la cintura rimane

uno spazio di 5÷6 cm, non è regolata correttamente.

❏ Per allacciare la cintura di sicurezza inserire il gancio

A nella fibbia B.

❏ Per sganciare la cintura di sicurezza premere il

pulsante C.

❏ Quando le cinture non vengono utilizzate posizionate

i ganci come indicato in figura e bloccateli

con i fermi D.

4


36 DURANTE LA MARCIA

POSTI A SEDERE

❏ Durante la marcia i passeggeri devono restare seduti

nei posti appositamente previsti. Consultate il libretto

di circolazione per verificare il numero dei posti

omologati.

❏ Nei posti a sedere dotati di cinture di sicurezza,

è obbligatorio allacciare le cinture.

POGGIATESTA

I poggiatesta regolabili (dove previsti) devono essere

regolati prima della partenza, mentre tutti i poggiatesta

fissi non devono essere rimossi.

RIFORNIMENTI CARBURANTE

❏ Durante il rifornimento di carburante c’è pericolo

di esplosione. È importantissimo che in fase di

rifornimento tutti gli apparecchi a gas dell’abitacolo

siano spenti!

❏ Il punto di infiammabilità del gasolio diminuisce

con l’aggiunta di benzina o petrolio. Il pericolo di

esplosione pertanto è maggiore maneggiando tale

miscela di carburanti.

❏ Il bocchettone di rifornimento del carburante si

trova all’esterno dell’autocaravan, generalmente nella

parte anteriore sinistra.

COFANO MOTORE

❏ Il cofano aperto può essere causa di lesioni.

❏ Il motore, anche se spento da lungo tempo, può

essere ancora caldo.

❏ Se si toccano le parti calde del motore, vi è pericolo

di scottature.

❏ Non aprite il vano motore con il motore in funzione.

❏ In marcia il cofano deve essere perfettamente

chiuso e bloccato. Dopo aver chiuso il cofano verificate

che sia bloccato, provando a sollevare la parte

anteriore.


DURANTE LA SOSTA 37

CUNEI DI ARRESTO.............................................................................................39

PIEDINI DI STAZIONAMENTO ..............................................................................39

PORTA DI INGRESSO ABITACOLO, SPORTELLI ESTERNI,

GAVONI ESTERNI E VANO GARAGE.....................................................................40

– Porta di ingresso abitacolo ...............................................................................40

– Sportelli esterni.................................................................................................42

– Gavoni esterni...................................................................................................43

– Vano garage......................................................................................................44

5


38

Pagina intenzionalmente lasciata bianca


Durante la sosta del veicolo azionate sempre il freno

di stazionamento ed inserite la prima marcia.

CUNEI DI ARRESTO

Si consiglia di dotare il veicolo di appositi cunei di

arresto, da utilizzare per maggiore sicurezza in caso

di sosta in salita o in discesa. Inoltre, i cunei possono

essere usati durante i periodi di inattività dell’autocaravan

(se parcheggiato all’aperto) per mantenere

sollevate le ruote anteriori e far defluire più

rapidamente l’acqua piovana e la neve dal tetto.

PIEDINI DI STAZIONAMENTO

A seconda dei modelli, i piedini di stazionamento

possono essere forniti in dotazione o montati successivamente.

❏ I piedini di stazionamento integrati

œ

non devono essere utilizzati come martinetto

con funzione di sollevamento. Hanno

il solo scopo di stabilizzare l’autocaravan in

sosta.

❏ Quando utilizzate i piedini di stazionamento

verificate che siano sollecitati in modo

uniforme e che il carico non gravi in particolare

su un singolo piedino.

DURANTE LA SOSTA 39

❏ Prima della partenza tutti i piedini di stazionamento

(se presenti) devono essere completamente

rientrati e bloccati.

❏ Sul terreno friabile o cedevole inserite una piastra

di legno o plastica di grandi dimensioni sotto ogni piedino

per evitarne lo sprofondamento nel terreno.

❏ Per garantire un corretto funzionamento dei piedini,

curatene la pulizia e la lubrificazione.

In funzione dei modelli, i piedini di stazionamento

possono essere azionati da una manovella, manualmente

o idraulicamente. I modelli ad apertura manuale

fig. 1 devono essere prima portati dalla posizione

di chiusura A a quella di apertura B e poi allungati

in posizione C. Per l’azionamento dei piedini

idraulici attenersi alle istruzioni e avvertenze fornite

dal costruttore.

fig. 1

SEALUM004

5


40 DURANTE LA SOSTA

PORTA DI INGRESSO ABITACOLO,

SPORTELLI ESTERNI, GAVONI

ESTERNI E VANO GARAGE

❏ Quando lasciate l’autocaravan incustodito chiudete

le porte della cabina, la porta di ingresso, le finestre

e gli sportelli dei gavoni esterni.

Prestare attenzione in caso di abbon-

œ danti precipitazioni nevose. In tal caso

provvedere alla rimozione della neve dal tetto

dell’autocaravan.

PORTA DI INGRESSO ABITACOLO

❏ Guidate sempre con le porte della cabina e la porta

di ingresso chiuse.

Non aprite mai, per nessun motivo, le

! porte della cabina o la porta di ingresso

durante la marcia, perché l’aria potrebbe

spalancarle improvvisamente senza che voi

possiate trattenerle.

❏ Azionando il blocco di sicurezza delle porte della

cabina e della porta di ingresso si impedisce che possano

aprirsi accidentalmente o in caso di incidente.

❏ Il blocco delle porte costituisce una sicurezza contro

l’intrusione dall’esterno, per esempio durante le

soste ai semafori. Tuttavia, in caso di emergenza,

rende più difficoltoso l’accesso ai soccorritori.

Quando si chiudono le porte e gli spor-

! telli accertarsi sempre della loro completa

chiusura, verificando che le serrature

abbiano effettuato il secondo scatto di chiusura

e non si siano fermate al primo.


Per aprire la porta dall’esterno fig. 2

❏ Inserite la chiave nella serratura e ruotatela in senso

orario 1 fino a sbloccare la serratura.

❏ Riportate la chiave fino alla posizione centrale 0

ed estraetela.

❏ Aprite la porta tirando la maniglia A.

Per chiudere la porta dall’esterno fig. 2

❏ Inserite la chiave nella serratura e ruotatela in senso

antiorario 2 fino a bloccare la serratura.

❏ Riportate la chiave fino alla posizione centrale 0

ed estraetela.

fig. 2

DURANTE LA SOSTA 41

SEALUM128

Per aprire la porta dall’interno fig. 3

❏ Sollevate il pulsante A per sbloccare la serratura

e tirate la leva B impugnando la maniglia C.

!

fig. 3

Tirando la leva B la porta si apre anche

se il pulsante A è abbassato.

Per chiudere la porta dall’interno

❏ Chiudete la porta impugnando la maniglia C e abbassate

il pulsante A.

SEALUM129

5


42 DURANTE LA SOSTA

Blocco di sicurezza porta di ingresso fig. 4

Il blocco di sicurezza della porta (se pre-

! sente) può ritardare l’abbandono rapido

del veicolo in caso di emergenza o impedire

ai soccorsi l’apertura della porta dall’esterno.

fig. 4

SEALUM008

SPORTELLI ESTERNI

❏ Prima di partire chiudete tutti gli sportelli esterni,

bloccando le serrature.

❏ Tutti gli sportelli esterni dell’autocaravan sono dotati

di serratura a chiave.

❏ Alcuni modelli sono dotati di un segnalatore acustico

che, all’avviamento del motore, avvisa il conducente

della chiusura non corretta degli sportelli del

vano garage.

fig. 5

SEALUM073


Quando si chiudono le porte e gli spor-

! telli accertarsi sempre della loro completa

chiusura, verificando che le serrature

abbiano effettuato il secondo scatto di chiusura

e non si siano fermate al primo.

Verificate di aver chiuso tutti gli spor-

! telli a chiave prima di iniziare la marcia.

La semplice chiusura a pressione degli

sportelli non ne assicura il bloccaggio.

Per aprire fig. 5

❏ Inserite la chiave nella serratura e ruotatela in posizione

1; in questo modo la serratura risulta sbloccata.

❏ Riportate la chiave in posizione verticale 0 ed

estraetela.

❏ Tirate la maniglia A per aprire lo sportello.

❏ Per mantenere aperto lo sportello agganciarlo al

fermo B.

Per chiudere

❏ Dopo aver chiuso lo sportello, per bloccare la serratura

inserite la chiave e ruotatela in posizione 2.

❏ Riportate la chiave in posizione verticale 0 ed

estraetela.

DURANTE LA SOSTA 43

GAVONI ESTERNI

Per aprire fig. 6

❏ Sollevate i coperchietti A di protezione delle serrature.

❏ Inserite la chiave nelle serrature, ruotatela di 180°

ed estraetela.

❏ Accompagnate lo sportello durante l’apertura.

Per chiudere

❏ Sollevate lo sportello in posizione di chiusura.

❏ Inserite la chiave nelle serrature, ruotatela di 180°

ed estraetela.

❏ Riposizionate i coperchietti di protezione delle serrature.

fig. 6

SEALUM130

5


44 DURANTE LA SOSTA

VANO GARAGE

❏ Prima di partire chiudete il vano garage, bloccando

le serrature.

Verificate di aver chiuso a chiave il va-

! no garage prima di iniziare la marcia.

La semplice chiusura a pressione dello sportello

non ne assicura il bloccaggio.

Per aprire fig. 7

❏ Inserite la chiave nelle serrature e ruotatela in senso

orario 1 di 1/4 di giro; in questo modo la serratura

risulta sbloccata.

❏ Riportate la chiave in posizione verticale 0 ed

estraetela.

❏ Tirate contemporaneamente le maniglie A per

aprire lo sportello.

❏ Svincolare i ganci di sicurezza B (dove previsti)

ed aprire completamente lo sportello.

❏ Bloccare lo sportello in posizione di apertura con

il fermo (dove previsto).

Per chiudere

❏ Svincolare il fermo (dove previsto) e chiudere lo

sportello.

❏ Dopo aver chiuso lo sportello, per bloccare le serrature

inserite la chiave e ruotatela di 1/4 di giro in

senso antiorario 2.

❏ Riportare la chiave in posizione verticale 0 ed

estrarla.

fig. 7

SEALUM075


ABITARE L’AUTOCARAVAN 45

AERAZIONE .........................................................................................................47

FINESTRE SCORREVOLI......................................................................................49

FINESTRE A PANTOGRAFO..................................................................................50

FINESTRE CON BRACCETTI A SCATTO AUTOMATICO .........................................51

FINESTRE CON BRACCETTI A BLOCCAGGIO MANUALE......................................52

TENDINA OSCURANTE E ZANZARIERA ...............................................................53

OBLÒ ...................................................................................................................55

RETE DI PROTEZIONE .........................................................................................57

GARAGE ..............................................................................................................58

NORME DI UTILIZZO - IMPIANTO DEL GAS ........................................................59

NORME DI UTILIZZO - IMPIANTO ELETTRICO ....................................................62

CONSIGLI E VERIFICHE .......................................................................................68

MANUTENZIONE E CARICA DELLA BATTERIA AUSILIARIA.................................71

CARICA DELLE BATTERIE....................................................................................72

SCALINO ELETTRICO...........................................................................................74

IMPIANTO IDRICO...............................................................................................75

SERBATOIO DELLE ACQUE “CHIARE” .................................................................76

SERBATOIO DI RACCOLTA DELLE ACQUE “GRIGIE”............................................78

WC CON CASSETTA.............................................................................................80

IMPIANTO DI RISCALDAMENTO .........................................................................82

CENTRALINA DISTRIBUZIONE GAS.....................................................................83

QUADRO COMANDO CENTRALINA ELETTRONICA..............................................84

6


46

Pagina intenzionalmente lasciata bianca


AERAZIONE

❏ L’ossigeno presente all’interno dell’autocaravan

diminuisce sensibilmente in relazione alla presenza

di passeggeri, fornelli accesi e all’uso dell’impianto

di riscaldamento lasciando il posto all’anidride carbonica

(CO 2 ) e in certe condizioni all’ossido di carbonio

(CO), gas altamente tossico e letale. L’aria all’interno

deve essere quindi costantemente rinnovata.

La diminuzione dell’ossigeno e l’au-

! mento della percentuale di CO2 e CO costituisce

grave pericolo di asfissia! L’aria all’interno

deve essere costantemente rinnovata.

!

Non lasciate mai bambini da soli all’interno

dell’autocaravan.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 47

❏ Le aperture (bordi degli oblò, prese d’aria, bocchettoni

di carico, sportelli ecc.) possono consentire

l’entrata di aria fredda.

❏ In condizioni atmosferiche con umidità particolarmente

elevata si può formare condensa sugli oggetti

metallici nonostante il grado di aerazione all’interno

sia sufficiente.

❏ Con temperature esterne particolarmente rigide

si può formare condensa all’interno dei doppi vetri:

ciò è del tutto normale e la condensa sarà eliminata

al successivo aumento della temperatura esterna

senza creare danni.

☞ Abbiate

cura di creare un continuo ricambio

e ricircolo dell’aria nell’autocaravan in tutte le

stagioni e condizioni atmosferiche, soprattutto

nel caso la temperatura esterna sia particolarmente

rigida, in modo da evitare la formazione

di condensa. Dosando in giusta misura

il ricambio dell’aria in relazione alla potenza

dell’impianto di riscaldamento otterrete

un clima confortevole. In estate, specialmente

con temperatura esterna particolarmente

elevata, l’aria calda tende a ristagnare all’interno

dell’autocaravan: aerate spesso l’abitacolo

aprendo regolarmente porte, finestre e

oblò.

6


48 ABITARE L’AUTOCARAVAN

❏ In conformità alle disposizioni vigenti in materia

di sicurezza, il vostro autocaravan è provvisto di aperture

fisse, non ostruibili, per una costante presa d’aria

necessaria per contrastare la formazione di condensa

e per garantire che, per il vostro benessere,

all’interno dell’abitacolo vi sia sempre l’indispensabile

ricambio d’aria.

❏ Le aperture fisse per la ventilazione (non ostruibili)

si trovano in alcuni degli oblò sul tetto dell’autocaravan

e nella battuta del gradino di ingresso.

Le aperture fisse per la ventilazione non

! devono mai essere coperte né ostruite

in alcun modo.

☞ Durante

la marcia, in particolar modo da parte

dei passeggeri seduti nella dinette posteriore,

è possibile avvertire la presenza di flussi

d’aria. Tale fenomeno è dovuto alla presenza

delle aperture di aerazione non ostruibili previste

dalle normative e non è imputabile a difetti

di costruzione o carenze nell’assemblaggio.

Durante la marcia gli oblò devono restare

œ

chiusi con la tendina oscurante e la zanzariera

avvolgibili (se presenti) aperte/

sganciate. La tendina oscurante e la zanzariera

devono restare aperte/sganciate anche durante

i periodi di inattività.


FINESTRE SCORREVOLI

Per la pulizia delle finestre non utiliz-

œ zate assolutamente prodotti a base di alcool,

che danneggerebbero irrimediabilmente

la superficie del vetro acrilico.

Per aprire fig. 1

❏ Premete i tasti A del meccanismo di bloccaggio.

❏ Impugnate la maniglia premendo la leva B e fate

scorrere la metà apribile del vetro fino alla posizione

voluta.

❏ Rilasciare la leva per bloccare il vetro.

fig. 1

ABITARE L’AUTOCARAVAN 49

SEALUM013

Per chiudere

❏ Impugnate la maniglia premendo la leva B e fate

scorrere il vetro in posizione di chiusura.

❏ Azionate il meccanismo di bloccaggio premendo

i tasti A.

☞ Controllate

sempre che le finestre scorrevoli

siano bloccate prima di lasciare incustodito

l’autocaravan.

6


50 ABITARE L’AUTOCARAVAN

FINESTRE A PANTOGRAFO

Per la pulizia delle finestre non utiliz-

œ zate assolutamente prodotti a base di alcool,

che danneggerebbero irrimediabilmente

la superficie del vetro acrilico.

Prima di iniziare la marcia bloccate tut-

œ te le finestre con tutti i dispositivi di

bloccaggio e fate attenzione che i passeggeri,

specialmente i bambini, non le aprano.

Non aprite mai le finestre e gli oblò durante

la marcia perché il flusso dell’aria potrebbe

danneggiarli.

❏ Durante la sosta chiudete tutte le finestre e gli

oblò, oltre che per ragioni di sicurezza anche per evitare

un eccesso di umidità se le condizioni atmosferiche

lo richiedono.

❏ Le finestre e gli oblò sono dotati di zanzariera e

tendina oscurante con meccanismo automatico di

riavvolgimento, che entra in funzione sganciando la

zanzariera e la tendina.

Accompagnate sempre la zanzariera e

œ la tendina fino al completo riavvolgimento,

per evitare un riavvolgimento brusco

che danneggerebbe il meccanismo.

❏ Le finestre con apertura a pantografo possono essere

aperte anche parzialmente fig. 2. In funzione dei

modelli sono tenute in posizione da braccetti telescopici

laterali con meccanismo a scatto automatico

o da braccetti telescopici con manopola di bloccaggio

manuale. Entrambi i modelli sono dotati di leve

di bloccaggio di chiusura.

fig. 2

SEALUM014


FINESTRE CON BRACCETTI A

SCATTO AUTOMATICO

Per la pulizia delle finestre non utiliz-

œ zate assolutamente prodotti a base di alcool,

che danneggerebbero irrimediabilmente

la superficie del vetro acrilico.

Per aprire fig. 3

❏ Sganciare tutte le leve di bloccaggio A portandole

in posizione verticale.

❏ Alcune leve sono dotate di un pulsante di sicurezza

B che deve essere premuto prima di ruotare

la leva.

fig. 3

ABITARE L’AUTOCARAVAN 51

SEALUM015

❏ Aprite la finestra spingendola al centro fino alla

posizione desiderata: rimarrà in posizione grazie ai

braccetti a scatto automatico.

Per non danneggiare i braccetti a scat-

œ

to automatico, accompagnare sempre la

finestra in apertura evitando di “lanciarla”.

Per chiudere

❏ Per sbloccare i braccetti a scatto automatico aprire

completamente la finestra spingendola al centro.

❏ Accompagnate la finestra in posizione di chiusura.

œ

Accompagnare sempre la finestra in

chiusura, evitando di lasciarla cadere.

❏ Agganciare tutte le leve di bloccaggio A portandole

in posizione di chiusura.

❏ Se le leve sono dotate del pulsante di sicurezza

B assicuratevi che il pulsante sia fuoriuscito.

☞ Le

leve di bloccaggio consentono di posizionare

la finestra in modo da ottenere un’aerazione

continua, che può essere mantenuta durante la

marcia. Chiudete completamente il deflettore in

caso di marcia sotto la pioggia, per evitare spruzzi

d’acqua all’interno dell’autocaravan.

6


52 ABITARE L’AUTOCARAVAN

FINESTRE CON BRACCETTI A

BLOCCAGGIO MANUALE

Per la pulizia delle finestre non utiliz-

œ zate assolutamente prodotti a base di alcool,

che danneggerebbero irrimediabilmente

la superficie del vetro acrilico.

Per aprire fig. 4

❏ Sganciare tutte le leve di bloccaggio A portandole

in posizione verticale.

❏ Alcune leve sono dotate di un pulsante di sicurezza

B che deve essere premuto prima di ruotare

la leva.

fig. 4

SEALUM016

❏ Aprite la finestra spingendola al centro fino alla

posizione desiderata.

❏ Bloccate la finestra avvitando le manopole di fermo

C dei braccetti telescopici.

Per non danneggiare i braccetti tele-

œ scopici accompagnare sempre la finestra

in apertura, evitando di “lanciarla”.

Per chiudere

❏ Svitare le manopole di fermo dei braccetti telescopici.

❏ Accompagnate la finestra in posizione di chiusura.

œ

Accompagnare sempre la finestra in

chiusura, evitando di lasciarla cadere.

❏ Agganciare tutte le leve di bloccaggio portandole

in posizione di chiusura.

❏ Se le leve sono dotate del pulsante di sicurezza

assicuratevi che il pulsante sia fuoriuscito.


☞ La

sede di aggancio delle leve di bloccaggio ha

una posizione intermedia che consente di posizionare

la finestra in modo da ottenere un’aerazione

continua, che può essere mantenuta

durante la marcia. Chiudete completamente il

deflettore in caso di marcia sotto la pioggia,

per evitare spruzzi d’acqua all’interno dell’autocaravan.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 53

TENDINA OSCURANTE E

ZANZARIERA

Le finestre sono dotate di tendina oscurante a rullo

e di zanzariera. La tendina può essere utilizzata da

sola o abbinata alla zanzariera. La zanzariera può essere

utilizzata solo agganciata alla tendina.

Accompagnate sempre la tendina e la

œ

zanzariera fino al completo riavvolgimento,

per evitare un riavvolgimento brusco

che danneggerebbe il meccanismo.

6


54 ABITARE L’AUTOCARAVAN

Tendina oscurante fig. 5-6

❏ Per aprire o chiudere la tendina oscurante mantenere

premuti i pulsanti B e sollevare o abbassare

la tendina impugnando la maniglia o le maniglie A.

❏ Raggiunta la posizione voluta rilasciare i pulsanti

e verificare che la tendina sia bloccata in una delle

posizioni prefissate.

Zanzariera fig. 5-6

❏ Per chiudere la zanzariera impugnare la maniglia

o le maniglie A ed abbassarla fino ad inserire i ganci

nei fermi sulla tendina.

❏ Quando la zanzariera è agganciata alla tendina,

si può sollevare parzialmente o completamente la

tendina stessa.

❏ Per sganciare la zanzariera spingere verso il centro

del vetro le levette B dei fermi e accompagnare

il ritorno della zanzariera verso l’alto fino alla posizione

“tutto aperto”, trattenendola per il bordo.

fig. 5 SEALUM030 fig. 6 SEALUM017


OBLÒ

œ

Non calpestate gli oblò mentre camminate

sul tetto.

❏ Prima di iniziare la marcia controllate che gli oblò

siano chiusi e bloccati.

❏ Non aprite gli oblò durante la marcia.

Durante la marcia gli oblò devono restare

œ chiusi con la tendina oscurante e la zanzariera

avvolgibili (se presenti) aperte/

sganciate. La tendina oscurante e la zanzariera

devono restare aperte/sganciate anche durante

i periodi di inattività.

Per la pulizia delle superfici in vetro

œ acrilico degli oblò non utilizzate assolutamente

prodotti a base di alcool, che ne

danneggerebbero irrimediabilmente la superficie.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 55

Oblò con volantino di apertura fig. 7

Ruotando il volantino di apertura A nei due sensi di

rotazione l’oblò viene sollevato (per l’apertura) o abbassato

(per la chiusura). È possibile regolare l’apertura

dell’oblò in qualsiasi posizione intermedia.

Su alcuni modelli questo tipo di oblò è presente in

due versioni, una con funzione di semplice aerazione

e l’altra, montata in prossimità della zona cottura,

con sistema di ventilazione e aspirazione. Entrambi

gli oblò sono dotati di zanzariera.

Per azionare il ventilatore elettrico e regolarne la velocità,

ruotare la manopola B. Per selezionare la funzione

di ventilazione con ingresso di aria (IN) o aspirazione

(OUT) usare il commutatore C.

fig. 7

SEALUM018

6


56 ABITARE L’AUTOCARAVAN

Oblò panoramico fig. 8

L’oblò panoramico è dotato di tendina oscurante e

zanzariera.

Per aprire l’oblò sganciare la tendina e la zanzariera

e riavvolgerle. Premere sul pulsante A per svincolare

il maniglione B quindi portare l’oblò nella posizione

di apertura voluta.

Per chiudere l’oblò afferrarlo dal maniglione B e abbassarlo

completamente fino a bloccare il maniglione

con il pulsante A.

Inoltre, l’oblò ha due posizioni fisse di apertura parziale.

Oblò panoramico fig. 9

L’oblò panoramico è dotato di tendina oscurante e

zanzariera a rullo.

Per aprire l’oblò sganciare la tendina e la zanzariera

e riavvolgerle. Ruotare i fermi A per sganciarli quindi

agendo sul maniglione B portare l’oblò nella posizione

di apertura voluta.

Per chiudere l’oblò afferrarlo dal maniglione e abbassarlo.

Bloccare l’oblò agganciando i fermi.

Per bloccare l’oblò in posizione di leggera apertura

per ventilare l’abitacolo spostare il maniglione B in

corrispondenza dei supporti D e ruotare i fermi C.

fig. 8 SEALUM122 fig. 9 SEALUM020


RETE DI PROTEZIONE

La rete di protezione è installata su tutti i letti dell’autocaravan

posizionati ad una altezza dal pavimento

superiore a 1 metro.

Come tutti i dispositivi di sicurezza la rete di protezione

deve essere utilizzata e applicata secondo le

normative vigenti.

Utilizzate i letti superiori esclusivamente per dormire,

servendosi delle protezioni anticaduta adeguate;

non riporre oggetti sui letti superiori perché potrebbero

cadere durante la marcia.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 57

Prestare la massima attenzione nell’u-

! so dei letti superiori, per evitare il rischio

di cadute sopratutto quando sono utilizzati

da bambini, specialmente sotto i 6 anni

di età. I letti superiori devono essere usati

solo con la supervisione di un adulto.

6


58 ABITARE L’AUTOCARAVAN

GARAGE

Il garage ha un notevole volume di ca-

œ rico ma deve essere utilizzato attenendosi

scrupolosamente ai dati di omologazione

del veicolo relativi al carico massimo complessivo

ammesso per il veicolo stesso ed

al carico massimo ammesso nel vano garage.

Garage posteriore fig. 10

Alcuni modelli sono dotati di un vano garage posteriore

con apertura su entrambe le fiancate del veicolo.

L’ampia capacità di carico consente il trasporto e lo

stivaggio di biciclette o di un piccolo ciclomotore.

L’operazione di carico e scarico di motocicli è facilitata

da un’apposita rampa fornita in dotazione o disponibile

come optional, da agganciare al piano di

carico interno.

fig. 10

SEALUM131


NORME DI UTILIZZO -

IMPIANTO DEL GAS

❏ Nel rispetto delle disposizioni di legge, durante la

marcia del veicolo tutto l’impianto del gas deve essere

completamente chiuso. Prima di iniziare la marcia

dovete chiudere la valvola sulla bombola e tutti i

rubinetti rossi della centralina di distribuzione del gas

nell’abitacolo.

❏ Fate controllare periodicamente la tenuta delle tubazioni

e dei raccordi. Per questa operazione è necessario

rivolgersi a un concessionario autorizzato

MOBILVETTA o a un’officina autorizzata “SEA Service”.

❏ Verificate periodicamente il tubo flessibile per il

raccordo della bombola asportabile, che non deve

presentare fessure o porosità. Sostituite comunque

il tubo flessibile alla data di scadenza riportata sul tubo

stesso, con un tubo di tipo approvato e omologato.

Per questa operazione è necessario rivolgersi

a un concessionario autorizzato MOBILVETTA o a

un’officina autorizzata “SEA Service”.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 59

MOBILVETTA declina ogni responsabi-

! lità in caso di errato utilizzo, manomissione

o modifiche dell’impianto del gas originale

o delle mancate operazioni di verifica

dell’impianto stesso.

❏ L’impianto del gas dei veicoli è alimentato da una

o due bombole asportabili, collegate ad un riduttore

di pressione.

❏ L’impianto distribuisce il gas ai seguenti apparecchi:

fornelli ed eventuale forno di cottura, impianto

di riscaldamento, scalda acqua ad accumulo (boiler)

e frigorifero.

6


60 ABITARE L’AUTOCARAVAN

Bombole del gas

Le bombole asportabili sono alloggiate in un apposito

vano aerato, accessibile solo dall’esterno del veicolo

e totalmente isolato dall’abitacolo. Verificate

sempre accuratamente che le griglie di aerazione del

vano portabombole siano completamente libere.

Nel vano portabombole non è consen-

! tito stivare altri oggetti oltre alle bombole

stesse.

❏ Bloccate le bombole nel vano con le apposite

cinghie, in posizione verticale e in modo che non possano

ruotare.

❏ Prima di rimuovere il dispositivo di regolazione

della pressione o il tubo flessibile dalla bombola,

chiudete la valvola principale.

❏ Avvitate manualmente la ghiera del regolatore di

pressione alle bombole, utilizzando la chiave solo per

il serraggo finale.

☞ La

ghiera del regolatore di pressione ha la filettatura

sinistrorsa e pertanto per avvitarla deve

essere ruotata in senso antiorario.

❏ Il gas proveniente dalla bombola asportabile,

provvista di una sua valvola di chiusura, giunge agli

apparecchi utilizzatori passando attraverso un riduttore

di pressione e una centralina di distribuzione a

più rubinetti fig. 11, uno per ciascun apparecchio,

posta all’interno del mobile della cucina o in un armadio.

fig. 11

SEALUM028


❏ Ciascun utilizzatore è dotato di valvola di sicurezza

a termocoppia che, in caso di spegnimento accidentale

della fiamma, interrompe la fuoriuscita del

gas.

❏ Quando si lascia il veicolo in sosta è consigliabile

spegnere accuratamente ogni apparecchio funzionante

a gas. Inoltre, chiudete sempre la valvola

sulle bombole e i rubinetti della centralina all’interno

dell’abitacolo.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 61

Come sostituire le bombole del gas

❏ Chiudete la valvola principale sulla bombola, ruotando

la manopola in senso orario. Il senso di rotazione

della manopola per la chiusura della valvola è

riportato sulla manopola stessa.

❏ Svitate in senso orario con l’apposita chiave la

ghiera del regolatore del gas (filettatura sinistrorsa)

e staccatelo dalla valvola della bombola.

❏ Sganciate la cinghia di fissaggio ed estraete la

bombola dal vano.

❏ Posizionate la bombola piena nel vano e bloccatela

con la cinghie di fissaggio.

❏ Sostituite la guarnizione del regolatore di pressione

con una nuova. Molte bombole hanno la guarnizione

nuova inserita nel coperchio di chiusura a

strappo del bocchettone della bombola.

❏ Avvitate il regolatore di pressione sulla valvola

principale della bombola, avvitando in senso antiorario

la ghiera del regolatore del gas (filettatura sinistrorsa).

La guarnizione di tenuta del regolatore

!

di pressione della bombola deve essere

sostituita con una nuova ogni volta che si

allenta o si svita completamente la ghiera del

regolatore di pressione.

6


62 ABITARE L’AUTOCARAVAN

NORME DI UTILIZZO -

IMPIANTO ELETTRICO

❏ Interventi di riparazione dell’impianto elettrico devono

essere effettuati soltanto da personale specializzato

e comunque sempre presso un concessionario

autorizzato MOBILVETTA o un’officina autorizzata

“SEA Service”.

❏ Prima di eseguire interventi sull’impianto elettrico

spegnete tutti gli apparecchi e le luci, staccate l’eventuale

allacciamento alla rete esterna a 220V e

scollegate la batteria ausiliaria mediante l’apposito

interruttore stacca-batteria.

Per evitare il pericolo di corto-circuiti

œ quando si scollega una batteria, staccare

per primo il polo negativo e poi il polo

positivo. Quando si ricollega la batteria seguire

l’ordine inverso, collegando per primo

il polo positivo e poi quello negativo.

❏ Quando si deve sostituire un fusibile interrotto

spegnete con l’interruttore l’apparecchio interessato

e utilizzate un fusibile nuovo del tipo originale, assicurandovi

che abbia il valore di portata corretto

(stesso colore del fusibile guasto).

Sostituite i fusibili interrotti solo dopo

œ avere individuato e rimosso la causa del

guasto.

Non sostituite mai, neppure in condi-

!

zioni di emergenza, un fusibile guasto

con fili metallici o altro materiale di recupero

e non utilizzate mai fusibili con valore di

portata superiore a quello prescritto: pericolo

di incendio!

☞ L’impianto

elettrico degli autocaravan può essere

alimentato direttamente a 12V attraverso

una batteria ausiliaria o, in alternativa, allacciandosi

alla rete esterna a 220V.


Interruttore stacca-batteria fig. 12

Il circuito elettrico della batteria ausiliaria è dotato di

un interruttore che permette di interromperne il collegamento

semplicemente inserendo e ruotando l’apposita

chiave A.

L’interruttore si trova sul fianco del sedile del passeggero

ed ha tre posizioni:

0 – Posizione inserimento chiave

1 – Posizione OFF (batteria scollegata)

2 – Posizione ON (batteria collegata)

ABITARE L’AUTOCARAVAN 63

Alloggiamento batteria ausiliaria fig. 13

Per motivi di sicurezza la batteria ausiliaria è alloggiata

nella cabina di guida, sotto il sedile del passeggero.

Per accedere alla batteria per interven-

œ

ti di manutenzione o per la sostituzione

rivolgersi a un concessionario autorizzato

MOBILVETTA o a un’officina autorizzata

“SEA Service”.

fig. 12 SEALUM054 fig. 13 SEALUM055

6


64 ABITARE L’AUTOCARAVAN

Alimentazione a 220V

Per collegarsi alla rete di alimentazione a 220V utilizzate

un cavo esterno di sezione adeguata e di tipo

omologato, da collegare all’autocaravan attraverso

la presa posizionata sulla fiancata fig. 14.

Alcuni veicoli sono equipaggiati con una presa che

incorpora il cavo di alimentazione con avvolgitore a

molla. Per estrarre il cavo basta tirarlo, mentre per

farlo riavvolgere è necessario tirarlo leggermente per

sbloccare il fermo e poi accompagnarlo durante il

riavvolgimento.

Per accedere alla presa sollevare il coperchio A.

Per scollegare la spina del cavo premere sulla levetta

B.

L’alimentazione a 220V dell’autocaravan è protetta

da un interruttore magneto-termico (Salvavita) a due

poli A - fig. 15. La presa di alimentazione è dotata

del terzo polo di “messa a terra” come previsto dalle

normative vigenti.

Prima di collegare il cavo alla rete di alimentazione

a 220V abbassare le leve B dell’interruttore Salvavita.

Dopo aver collegato il cavo alla rete di alimentazione

sollevare l’interruttore del Salvavita. Se l’interruttore

dovesse scattare subito non insistere nell’azionarlo

ma verificare il collegamento.

fig. 14 SEALUM078 fig. 15 SEALUM110


Il collegamento alla rete a 220V consente di alimentare:

❏ le prese di corrente 220V

❏ il frigorifero a 220V

❏ la ricarica automatica della batteria ausiliaria e della

batteria del motore tramite il carica-batterie montato

nell’autocaravan (centralina elettrica). La corrente

di carica viene adattata al livello di carica della

batteria. Non è perciò possibile che si verifichi un

sovraccarico.

Tutte le funzioni elettriche interne alla scocca sono

controllate dalla “centralina di comando” elettronica

Le utenze elettriche vengono alimentate dalla batteria

ausiliaria.

Per la Vostra sicurezza, non eseguite

! mai interventi su parti elettriche prima

di aver tolto la corrente.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 65

Alimentazione a 12V

L’alimentazione a 12V viene fornita dalla batteria ausiliaria,

posta in cabina sotto il sedile del passeggero.

La batteria ausiliaria alimenta l’illuminazione interna

e tutti gli impianti ed accessori della parte abitativa

dell’autocaravan.

La batteria del veicolo alimenta invece esclusivamente

le parti elettriche del telaio originale. Durante

la marcia le due batterie vengono ricaricate dall’alternatore

che alimenta anche il frigorifero a 12V.

Spegnendo il motore le due batterie vengono automaticamente

scollegate l’una dall’altra da un relè ed

il frigorifero a 12V viene disinserito. In tal modo si

garantisce che la batteria del veicolo non possa essere

scaricata dalle utenze del vano abitazione, salvaguardando

la possibilità di avviamento del motore.

Comunque, il livello di carica delle batterie è visualizzato

sul pannello di controllo.

☞ Quando

il motore è spento e non siete collegati

alla rete esterna a 220V, evitate di alimentare

le utenze elettriche con la batteria a 12V

per un periodo prolungato, poiché la riserva di

energia della batteria ausiliaria ne consente l’utilizzo

solo per un periodo di tempo limitato.

6


66 ABITARE L’AUTOCARAVAN

Per evitare che la batteria ausiliaria si scarichi velocemente,

il frigorifero viene alimentato a 12V solo

con il motore acceso.

Allacciamento alla rete a 220V

L’autocaravan può essere allacciato a una rete di alimentazione

di corrente esterna a 220V.

Il punto di allacciamento non deve distare più di 20

metri dall’autocaravan.

L’alimentazione esterna a 220V deve essere protetta

da un interruttore di sicurezza da 30 mA (Salvavita).

Cavo di allacciamento esterno alla rete

a 220V

In base alla normativa CEI-64/8 parte 7, sezione 708,

il cavo di allacciamento alla rete a 220V deve rispettare

le seguenti caratteristiche:

❏ la spina e la presa devono avere un contatto di

terra conforme alla Norma CEI 23-12;

❏ il cavo deve essere flessibile, tipo H07 RN-F o

equivalente, con conduttore di protezione e deve avere

le seguenti caratteristiche:

– lunghezza max. 25 m

– sezione minima 2,5 mm2 – colore di identificazione del conduttore di protezione

“giallo/verde”

– colore di identificazione del conduttore neutro

“blu”.

– colore di identificazione del conduttore della fase

“marrone”.


Elementi principali dell’impianto elettrico

ABITARE L’AUTOCARAVAN 67

In funzione dei modelli, l’impianto elettrico è costituito dai seguenti componenti:

Componente elettrico Funzione

Pannello di comando Comando utenze, test batterie e test serbatoi

Quadro di distribuzione Relè generale, relè parallelo batterie (12V -70A), relè frigo, relè pompa,

dispositivo di ricarica batteria motore, fusibili di protezione.

Carica batterie Carica-batterie

Sonda ad aste o a contatti Misura il contenuto del serbatoio acque chiare

Batteria motore Alimenta tutte le utenze del telaio originale

Batteria ausiliaria Alimenta tutte le utenze dei servizi

Alternatore motore Ricarica in parallelo le batterie motore e ausiliaria

Interruttore generale 220V Alimenta e protegge le utenze a 220V

Fusibili Protezione delle batterie e delle utenze

6


68 ABITARE L’AUTOCARAVAN

CONSIGLI E VERIFICHE

Prestare attenzione in caso di abbon-

œ danti precipitazioni nevose. In tal caso

provvedere alla rimozione della neve dal tetto

dell’autocaravan.

Quadro distribuzione 220V

Prima di qualsiasi intervento sul qua-

! dro, posizionate l’interruttore generale

220V (Salvavita fig. 16) su “0” (OFF) e scollegate

la spina dalla rete a 220V.

fig. 16

SEALUM109

❏ Per evitare danni al quadro distribuzione assicuratevi

che i connettori siano collegati correttamente.

❏ Per togliere alimentazione a tutto l’impianto a 220V,

posizionate l’interruttore generale 220V su “0” (OFF).

❏ Collegate e scollegate la rete esterna a 220V soltanto

con l’interruttore generale in posizione “0” (OFF).

❏ In caso di intervento dell’interruttore automatico

(Salvavita), prima di reinserire la corrente è indispensabile

individuare la causa e riparare il guasto.

Carica batterie

❏ Verificate la corretta ricarica tramite il pannello

comandi.

❏ Il carica-batterie può rimanere permanentemente

collegato alla rete esterna a 220V.

❏ Mantenete asciutto e aerato il vano in cui è alloggiato

il carica-batterie.

❏ Il carica-batterie funziona ed eroga corrente solo

quando è collegato alla batteria.

Sonde serbatoi

Per evitare incrostazioni e depositi non lasciate l’acqua

nei serbatoi per lunghi periodi, in particolar modo

nel serbatoio di raccolta delle acque grigie.


Batterie

Come batteria ausiliaria è consentito

! esclusivamente l’uso di batterie a tenuta

stagna (senza manutenzione).

Il controllo del livello del liquido non de-

œ ve essere effettuato nelle batterie “senza

manutenzione”. Non tentate di aprire il coperchio

delle batterie “sigillate”.

❏ Quando prevedete di non utilizzare l’autocaravan

per un periodo prolungato scollegate la batteria ausiliaria

con l’interruttore stacca-batteria.

Nel caso che la batteria ausiliaria deb-

! ba essere rimossa dal suo alloggiamento

per la sostituzione, si raccomanda di

rivolgersi ad un concessionario autorizzato

MOBILVETTA o a un’autofficina autorizzata

“SEA Service”.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 69

❏ Osservate attentamente le istruzioni di manutenzione

e le avvertenze d’uso del costruttore della batteria.

❏ In caso di batteria completamente scarica, ricaricatela

per almeno 10 ore. Se l’autocaravan rimane

inutilizzato per un lungo periodo, ogni quattro mesi

è comunque opportuno procedere alla ricarica completa

della batteria.

Una batteria lasciata scarica per oltre

œ sei mesi si danneggia irrimediabilmente,

con perdita permanente della capacità di

carica.

❏ Se la temperatura ambiente è elevata (oltre i 30°C)

la batteria ausiliaria, come quella del veicolo, si scarica

più velocemente. Ad una temperatura di 20°C la

batteria perde circa il 2% di carica al mese, mentre

a 40°C la perdita di carica raggiunge il 15÷20%.

❏ Se la temperatura ambiente è molto bassa, la batteria

ausiliaria, come quella del veicolo, subisce una

perdita di capacità e può richiedere più frequenti operazioni

di ricarica.

6


70 ABITARE L’AUTOCARAVAN

☞ Prima

di iniziare un viaggio è consigliabile verificare

che la batteria del veicolo e quella ausiliaria

siano cariche. Durante le soste prolungate

del viaggio, quando possibile, collegatevi

alla rete a 220V per ripristinare il livello di

carica della batteria ausiliaria.

❏ La misura corretta del livello di carica di una batteria

è possibile solo 4 ore dopo aver terminato l’operazione

di ricarica.

❏ Prima del controllo scollegare il cavo di alimentazione

esterna dalla rete a 220V e spegnere tutte le

luci e gli apparecchi elettrici.

❏ Premete il pulsante “test” sul pannello di comando

della centralina: la tensione non deve essere

inferiore a 12,5V, valore indicato direttamente dal

display o corrispondente al secondo led dall’alto.

❏ Se una o entrambe le batterie sono scariche, si

consiglia di ricaricarle completamente prima di iniziare

il viaggio.

❏ Se la batteria è scarica si raggiunge il valore di

12,5V con una ricarica di circa 12 ore.

Non avviate il motore quando la batte-

œ ria ausiliaria è scollegata, per evitare il

pericolo di un corto circuito.

Fusibili

❏ Quando si deve sostituire un fusibile interrotto

spegnete con l’interruttore l’apparecchio interessato

e utilizzate un fusibile nuovo del tipo originale, assicurandovi

che abbia il valore di portata corretto

(stesso colore del fusibile guasto).

☞Per la sostituzione dei fusibili vedere pag. 95.

Sostituite i fusibili interrotti solo dopo

œ avere individuato e rimosso la causa del

guasto.

Non sostituite mai, neppure in condi-

! zioni di emergenza, un fusibile guasto

con fili metallici o altro materiale di recupero

e non utilizzate mai fusibili con valore di

portata superiore a quello prescritto: pericolo

di incendio!


MANUTENZIONE E CARICA DELLA

BATTERIA AUSILIARIA

Una manutenzione adeguata prolunga la vita della

batteria e assicura che sia sempre in condizione di

fornire l’energia necessaria.

La batteria ausiliaria è alloggiata nella

œ cabina di guida, sotto il sedile del passeggero

(vedere pag. 63). Per accedere alla

batteria per interventi di manutenzione o per

la sostituzione rivolgersi a un concessionario

autorizzato MOBILVETTA o a un’officina autorizzata

“SEA Service”.

Manutenzione periodica

(da effettuarsi una volta al mese)

❏ Verificate il serraggio dei morsetti di collegamento

della batteria.

❏ Verificate lo stato di carica della batteria utilizzando

il pulsante “test” posto sul pannello di comando

della centralina.

❏ Quando è necessario ripristinare il livello di carica

della batteria collegate il cavo alla rete a 220V: il

carica-batteria viene attivato automaticamente. Il cavo

di alimentazione può essere lasciato collegato

alla rete a 220V anche per lungo tempo.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 71

Manutenzione straordinaria

(da effettuarsi due volte all’anno)

❏ Pulite e ingrassate i morsetti della batteria con un

prodotto specifico o della vaselina, per proteggerli

dalla ossidazione e corrosione.

❏ Verificate il serraggio dei morsetti di collegamento.

Per evitare il pericolo di corto-circuiti

œ quando si scollega la batteria, staccate

per primo il polo negativo e poi il polo positivo.

Quando si ricollega la batteria adottate

l’ordine inverso, collegando per primo

il polo positivo e poi quello negativo.

❏ Le batterie sigillate e/o al gel non richiedono manutenzione.

Non è quindi necessario controllare il livello

dell’elettrolito o aggiungere acqua distillata. Occorre

però pulire e ingrassare i morsetti della batteria

con un prodotto specifico o della vaselina, per

proteggerli dalla ossidazione e corrosione e verificarne

il serraggio.Le operazioni di controllo e ricarica

della batteria sono tuttavia uguali a quelle indicate

per le batterie tradizionali.

❏ Se l’autocaravan rimane inutilizzato per un lungo

periodo, è opportuno procedere comunque alla

ricarica della batteria ogni quattro mesi.

6


72 ABITARE L’AUTOCARAVAN

CARICA DELLE BATTERIE

L’acido contenuto nelle batterie è vele-

! noso e corrosivo. Evitate qualsiasi contatto

con la pelle e con gli occhi. In caso di

contatto lavate immediatamente con acqua e

consultate un medico.

☞ Si

consiglia di ricaricare le batterie con il carica-batterie

dell’autocaravan, collegando il cavo

di alimentazione esterna alla rete a 220V.

Se utilizzate un carica-batterie esterno,

! caricate la batteria solo in ambienti ben

ventilati e lontano da fiamme vive o da possibili

scintille: pericolo di esplosioni!

❏ Per caricare la batteria del veicolo o quella ausiliaria

con un carica -batterie esterno, smontate sempre

la batteria dall’autocaravan.

❏ Prestate attenzione a collegare correttamente i

morsetti del carica-batterie ai poli corrispondenti della

batteria. Il morsetto positivo (+) deve essere collegato

al polo positivo della batteria mentre il morsetto

negativo (–) al polo negativo.


❏ Prima di scollegare le batterie spegnete il motore,

staccate il cavo di alimentazione dalla rete a 220V

e togliete l’alimentazione a 12V premendo l’interruttore

sulla centralina.

Per evitare il pericolo di corto-circuiti

œ quando si scollega la batteria, staccate

per primo il polo negativo e poi il polo positivo.

Quando si ricollega la batteria adottate

l’ordine inverso, collegando per primo

il polo positivo e poi quello negativo.

❏ Se utilizzate batterie al piombo o al gel, verificate

che il carica-batterie esterno sia omologato per

questo tipo di batterie.

❏ Per la batteria del veicolo consultate inoltre il libretto

Uso e manutenzione del telaio di base.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 73

Conservazione delle batterie nella stagione

invernale

❏ Con le basse temperature le batterie perdono la

loro capacità molto rapidamente. Se l’autocaravan

non viene utilizzato per lunghi periodi si consiglia

pertanto di collegare periodicamente il cavo di alimentazione

alla rete esterna a 220V.

6


74 ABITARE L’AUTOCARAVAN

SCALINO ELETTRICO

Prima di azionare lo scalino elettrico ac-

! certarsi che non vi sia nessuno nelle vicinanze.

Prestate particolare attenzione ai

bambini e agli animali domestici.

Interventi di manutenzione o riparazio-

! ne dello scalino elettrico devono essere

effettuati soltanto presso un concessionario

autorizzato MOBILVETTA o un’officina autorizzata

“SEA Service”.

fig. 17

SEALUM031

Apertura dello scalino fig. 17

Premere la parte inferiore del pulsante A posto vicino

alla porta di ingresso e verificare che lo scalino

si apra completamente.

Chiusura dello scalino

Premere la parte superiore del pulsante A ed accertarsi

che lo scalino si chiuda completamente.

Non scendere ne salire dal veicolo

! quando il meccanismo dello scalino è

in funzione!

☞ Lo

scalino elettrico è dotato di un dispositivo

di sicurezza che lo chiude automaticamente all’avviamento

del motore.

La manutenzione dello scalino elettrico

œ

consiste nella frequente pulizia delle

parti meccaniche. Non usare grasso per lubrificare

i meccanismi; il grasso può infatti

trattenere sabbia o impurità che potrebbero

impedire il buon funzionamento dello scalino.

Utilizzare esclusivamente Spray lubrificanti

al Teflon.


IMPIANTO IDRICO

Interventi di manutenzione o riparazio-

œ ne dell’impianto idraulico devono essere

effettuati soltanto presso un concessionario

autorizzato MOBILVETTA o un’officina

autorizzata “SEA Service”.

L’autocaravan è dotato di un serbatoio per le acque

“chiare” di grande capacità alloggiato all’interno del

veicolo, di un serbatoio di recupero delle acque “grigie”

per la raccolta degli scarichi dei lavelli e della

doccia posizionato sotto il pianale e di un serbatoio

estraibile di recupero delle “acque nere” collegato

al WC ed alloggiato in un apposito vano esterno. Alcuni

modelli dispongono inoltre di un serbatoio supplementare

fisso per il recupero delle “acque nere”,

abbinato al serbatoio estraibile.

In alcuni modelli tutti i serbatoi sono isolati dal freddo

o collocati all’interno del doppio pavimento.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 75

L’erogazione dell’acqua avviene automaticamente all’apertura

dei rubinetti, grazie all’azione della pompa

elettrica a pressostato, che deve preventivamente essere

attivata con l’interruttore posto sul pannello di

comando della centralina (vedere pag. 84). La centralina

permette di controllare il livello delle acque

“chiare” e delle acque “grigie” tramite led luminosi

o indicazione diretta. Premere il pulsante “test” per

visualizzare immediatamente il livello dell’acqua.

6


76 ABITARE L’AUTOCARAVAN

SERBATOIO DELLE ACQUE

“CHIARE”

Il riempimento del serbatoio delle acque “chiare” avviene

dall’esterno attraverso l’apposito bocchettone

fig. 18.

Apertura del bocchettone e rifornimento acqua

❏ Inserire la chiave nella serratura A del tappo, ruotarla

in senso antiorario e rimuoverla.

❏ Ruotare la manopola B in senso antiorario e rimuovere

il tappo.

❏ Riempire il serbatoio esclusivamente con acqua

potabile.

fig. 18

SEALUM103

☞ Pulire

il tubo dell’acqua prima di inserirlo nel

bocchettone e fare attenzione ad evitare l’ingresso

di corpi estranei o sporcizia.

Chiusura del bocchettone

❏ Inserire il tappo nella sua sede e ruotare la manopola

B in senso orario.

❏ Inserire la chiave nella serratura A del tappo e ruotarla

in senso orario.

❏ Estraete la chiave e verificare che il tappo sia correttamente

bloccato nella sua sede e che la manopola

B sia svincolata dal tappo stesso e ruoti liberamente.

Non utilizzare per usi alimentari o per

œ

lavare i denti l’acqua contenuta nel serbatoio

delle “acque chiare”. Infatti, dopo

qualche giorno, l’acqua potabile nel serbatoio

può perdere le proprie caratteristiche

igieniche. Pertanto è necessario il ricambio

frequente dell’acqua previa pulizia interna del

contenitore con uno specifico liquido disinfettante.


Per evitare il danneggiamento della

œ pompa dell’acqua non farla funzionare

quando il serbatoio dell’acqua è vuoto.

Prima di utilizzare l’autocaravan sciac-

! quate bene il serbatoio e le tubature utilizzando

abbondante acqua potabile, da inserire

nel bocchettone di rifornimento e scaricare

lasciando aperti i rubinetti del bagno e della

cucina. Il serbatoio è dotato di un bocchettone

interno per la pulizia (fare riferimento al

capitolo Manutenzione).

Ricordate che il peso dell’acqua conte-

! nuta nel serbatoio concorre alla determinazione

del peso complessivo del veicolo, che

deve essere conforme al peso complessivo

omologato per il vostro veicolo. Di conseguenza,

nel determinare il valore del carico utile

dovete considerare l’acqua presente nel serbatoio.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 77

☞ Se

l’acqua non esce dai rubinetti, ma c’è acqua

nel serbatoio e la pompa funziona, potrebbero

essere intasati i filtri dei rubinetti o il

filtro della pompa dell’acqua. Provvedete prima

alla pulizia dei filtri dei rubinetti e poi se necessario

alla pulizia del filtro della pompa (fare

riferimento al capitolo Manutenzione).

Svuotamento del serbatoio, del boiler

e dell’impianto idraulico

In caso di inattività del veicolo, spe-

œ cialmente durante la stagione invernale,

si consiglia di svuotare il serbatoio per

evitare la formazione di depositi e il rischio

di danneggiamento dell’impianto idraulico

dovuto al gelo.

Per svuotare il serbatoio, il boiler e l’impianto idraulico:

❏ Aprite i rubinetti di scarico del serbatoio e del boiler.

I rubinetti sono solitamente posti in prossimità

della base del serbatoio o vicino alla pompa dell’acqua

e vicino alla base del boiler.

❏ Aprite tutti i rubinetti dell’acqua calda e fredda.

6


78 ABITARE L’AUTOCARAVAN

❏ Inserite l’interruttore della pompa dell’acqua sul

quadro della centralina e disinseritelo quando non

esce più acqua dai rubinetti.

❏ Chiudete i rubinetti di scarico del serbatoio e del

boiler.

SERBATOIO DI RACCOLTA DELLE

ACQUE “GRIGIE”

Le acque “grigie” (scarichi dei lavelli della cucina,

della toilette e della doccia) sono raccolte in un serbatoio

collocato nel sottoscocca. Sul pannello di controllo

della centralina, una spia segnala la necessità

di svuotare il serbatoio. La spia si accende quando

si sono raggiunti i 4/5 della capacità totale del serbatoio.

Per evitare possibili problemi provoca-

œ

ti dal gelo, quali l’impossibilità di svuotamento

delle acque grigie e il danneggiamento

del serbatoio, in inverno e comunque

in caso di temperature molto rigide, utilizzate

uno specifico liquido antigelo nella percentuale

indicata sulla confezione del prodotto,

versandolo all’interno del serbatoio

dallo scarico di uno dei lavelli.


Svuotamento del serbatoio delle acque

“grigie” fig. 19

Svuotate il serbatoio di raccolta delle acque

grigie esclusivamente nei punti di

smaltimento appositamente previsti (Camper

Service) o nei pozzetti di smaltimento dei

campeggi.

Per svuotare il serbatoio tirate la maniglia A della valvola

di scarico, posizionata sotto il pianale dell’autocaravan

o all’interno del vano garage. Quando il

serbatoio è vuoto chiudete la valvola spingendo la

maniglia a fondo nella sua sede.

fig. 19

ABITARE L’AUTOCARAVAN 79

SEALUM116

☞ La

posizione della valvola di svuotamento è differente

tra i vari modelli di autocaravan, in funzione

della posizione del serbatoio di raccolta

delle acque “grigie”.

6


80 ABITARE L’AUTOCARAVAN

WC CON CASSETTA

L’autocaravan è equipaggiato con WC con sistema di

raccolta a cassetta, che viene sciacquato con l’acqua

del serbatoio delle acque “chiare”.

L’apertura e la chiusura dello scarico sono comandate

dalla leva A - fig. 20 posta sul WC mentre l’acqua

di risciacquo e comandata dal pulsante B.

La cassetta di raccolta è accessibile dall’esterno del veicolo

fig. 21.

fig. 20

SEALUM035

Per sciacquare

❏ Prima di sciacquare spostate la leva A verso sinistra

(posizione 1) per aprire lo sportello di scarico

del WC.

❏ Mantenete premuto il tasto di risciacquo B per il

tempo necessario.

❏ Spostate la leva A verso destra (posizione 2) per

chiudere lo sportello di scarico del WC.


Per svuotare la cassetta

❏ Accertatevi che lo sportello di scarico del WC sia

chiuso (leva A spostata a destra in posizione 2).

❏ Sbloccate con la chiave la serratura C dello sportello

del vano della cassetta ed estraete la chiave.

❏ Premete il pulsante D ed aprite lo sportello E.

❏ Premete il pulsante di fermo F ed estraete la cassetta

tirandola dalla maniglia G.

❏ Coprite la valvola di scarico sulla cassetta con il

coperchio fornito in dotazione, infilandolo nell’apposita

sede sulla valvola stessa in modo che i segni

di riferimento coincidano.

fig. 21

ABITARE L’AUTOCARAVAN 81

SEALUM036

❏ Vuotate la cassetta nel punto di raccolta seguendo

le istruzioni riportate nel libretto istruzioni del costruttore

del WC.

❏ Reinserite la cassetta nel suo alloggiamento spingendola

a fondo nella sua sede fino ad avvertire lo

scatto del fermo F.

Svuotate la cassetta del WC esclusivamente

nei punti di smaltimento appositamente

previsti (Camper Service) o negli

appositi punti di raccolta dei campeggi. Per

ragioni igieniche è vietato scaricare la cassetta

nei normali WC dei campeggi.

In caso di basse temperature, con pe-

œ ricolo di gelo e in assenza di riscaldamento,

svuotate completamente la cassetta

di raccolta.

6


82 ABITARE L’AUTOCARAVAN

IMPIANTO DI RISCALDAMENTO

Prima di utilizzare la stufa a gas per la prima volta

leggete attentamente il libretto istruzioni fornito dal

produttore della stufa, che vi è stato consegnato insieme

alla documentazione del veicolo.

Lo scambiatore di calore delle stufe a

! gas deve essere sostituito a distanza di

dieci anni dalla prima messa in funzione e tale

sostituzione deve essere effettuata esclusivamente

dal produttore della stufa o da

un’officina autorizzata dal produttore stesso.

Il proprietario del veicolo è responsabile dell’effettuazione

della sostituzione.

L’impianto di distribuzione dell’aria calda è formato

da tubi di portata e bocchette di uscita distribuite nel

vano abitativo.

Regolazione delle bocchette fig. 22

Per convogliare l’aria calda nei punti desiderati le

bocchette sono orientabili. Per indirizzare il flusso

dell’aria ruotare la bocchetta impugnando la ghiera

A.

Su alcuni modelli le bocchette sono anche regolabili

e quindi possono essere aperte o chiuse oltre che

orientate. Per orientare e regolare il flusso dell’aria

ruotare l’aletta B.

☞Quando tutte le bocchette sono aperte, il flusso

d’aria calda che esce da ciascuna bocchetta

sarà contenuto. Per ottenere un flusso d’aria

più intenso da una o più bocchette chiudete

tutte le altre.

fig. 22

SEALUM037


CENTRALINA DISTRIBUZIONE GAS

In funzione dei modelli l’autocaravan è dotato di piano

di cottura, forno, frigorifero, stufa e boiler.

Prima di utilizzare per la prima volta

! queste apparecchiature a gas leggete

attentamente i rispettivi libretti istruzioni forniti

dai produttori, che vi sono stati consegnati

insieme alla documentazione del veicolo.

Prima di mettere in funzione un apparecchio è necessario

aprire la valvola principale del gas situata

sulla bombola ed il corrispondente rubinetto della

centralina distribuzione gas fig. 23. In funzione dei

modelli la centralina distribuzione gas si trova sotto

il lavello e sotto l’armadio.

ABITARE L’AUTOCARAVAN 83

I singoli rubinetti sono contrassegnati da un simbolo

che identifica l’apparecchio cui è collegato.

A - Fornelli

B - Friforifero

C - Forno

D - Boiler

E - Stufa

I rubinetti sono chiusi quando la manopola risulta

perpendicolare al tubo di uscita (posizione 1) mentre

risultano aperti quando la manopola è orientata

come il tubo di uscita (posizione 2).

fig. 23

SEALUM038

6


84 ABITARE L’AUTOCARAVAN

QUADRO COMANDO CENTRALINA

ELETTRONICA

Per conoscere tutte le funzioni della centralina elettronica

leggete il libretto istruzioni fornito dal produttore,

che vi è stato consegnato insieme alla documentazione

del veicolo.

Il quadro di comando della centralina elettronica varia

in funzione dei modelli fig. 24-25.

Di seguito sono elencate le principali funzioni degli

interruttori e indicatori del quadro di comando.

A - Pulsante di controllo centralina

B - Luci interne

C - Luce esterna

D - Interruttore generale

E - Pompa acqua

F - Servizi ausiliari

G - Regolazione orologio

H - Display

L - Riscaldamento

M - Controllo livello serbatoi acque chiare/grigie

N - Controllo carica batterie ausiliaria/servizio

fig. 24 SEALUM083 fig. 25 SEALUM107


MANUTENZIONE 85

PIANO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA.......................................................87

RICAMBI ORIGINALI............................................................................................87

PULIZIA ESTERNA...............................................................................................88

PULIZIA INTERNA................................................................................................90

IMPIANTO IDRICO...............................................................................................91

RUOTE E PNEUMATICI ........................................................................................92

IMPIANTO ELETTRICO.........................................................................................95

SOSTITUZIONE LAMPADE ESTERNE...................................................................96

PERIODI DI INATTIVITÀ.....................................................................................100

7


86

Pagina intenzionalmente lasciata bianca


PIANO DI MANUTENZIONE

PROGRAMMATA

Per la manutenzione del motore e dell’autotelaio attenersi

al Piano di Manutenzione Programmata previsto

dal costruttore dell’autotelaio e riportato nel relativo

libretto Uso e Manutenzione.

La corretta manutenzione dell’autocaravan è la migliore

garanzia per l’uso in piena sicurezza e per il

mantenimento di un elevato valore del veicolo.

☞ Per

la manutenzione e le eventuali riparazioni

degli utilizzatori montati sull’autocaravan (ad

es. frigorifero, stufa, fornelli, forno ecc.) fare

riferimento ai relativi libretti Uso e Manutenzione

specifici dell’accessorio.

MANUTENZIONE 87

RICAMBI ORIGINALI

❏ I pezzi di ricambio originali e gli accessori previsti

per il vostro autocaravan sono stati progettati e

testati per integrarsi perfettamente con il vostro veicolo.

Il personale specializzato dei concessionari autorizzati

MOBILVETTA e delle officine autorizzate

“SEA Service” conosce i dettagli tecnici e le caratteristiche

dei ricambi e degli accessori previsti per

il vostro autocaravan ed ha la competenza necessaria

per effettuare interventi di riparazione e di sostituzione.

È inoltre in grado di consigliarvi eventuali accessori

e di fornirvi i pezzi di ricambio originali.

☞ Gli

interventi di modifica effettuati da personale

non autorizzato possono alterare il grado

di funzionalità e di sicurezza del vostro autocaravan

e far decadere la garanzia.

❏ L’impiego di componenti e accessori non approvati

dal costruttore possono pregiudicare le doti di

sicurezza e il buon funzionamento dell’autocaravan.

Rivolgetevi perciò sempre ai concessionari autorizzati

MOBILVETTA o alle officine autorizzate “SEA Service”

per avere la certezza di ottenere un intervento

qualificato e professionale a tutto vantaggio della sicurezza

vostra e del vostro veicolo.

7


88 MANUTENZIONE

❏ Rivolgetevi ai concessionari autorizzati MOBIL-

VETTA o alle officine autorizzate “SEA Service” anche

nel caso desideriate procedere al montaggio di

accessori speciali, che potrebbero comportare l’obbligo

di registrazione. Nel montare gli accessori speciali

è necessario rispettare le caratteristiche dimensionali

consentite e il peso omologato per il vostro

autocaravan.

☞ Si

consiglia di tenere a bordo le seguenti parti

di ricambio: fusibili di differente portata, lampade

alogene, pompa a pressostato per il serbatoio

delle acque “chiare”, borsa degli attrezzi.

PULIZIA ESTERNA

I materiali utilizzati all’esterno dell’autocaravan sono stati

selezionati per la loro particolare resistenza all’aggressione

degli agenti atmosferici. Un buon lavaggio,

effettuato periodicamente e specialmente dopo le permanenze

in località marine dove l’aria è ricca di salsedine,

aiuterà l’autocaravan a mantenersi nelle migliori

condizioni. Il lavaggio, come per un’automobile, deve

essere effettuato usando abbondante acqua e shampoo

neutro, asciugando poi con una pelle di daino.

Per la pulizia delle finestre usate solo

œ

acqua e sapone neutro: non usate alcool!

Chiudete bene le finestre e le botole e

fate attenzione a non indirizzare il getto d’acqua

contro gli areatori e la griglia del frigorifero.

Suggerimenti per il lavaggio

❏ Rimuovete appena possibile macchie di catrame,

escrementi di uccelli, insetti, ruggine e altre sostanze

che possono intaccare la vernice della carrozzeria.

❏ Lavate se possibile l’autocaravan all’ombra.

❏ Non lavate l’autocaravan dopo una lunga esposizione

al sole, per non alterare la brillantezza della

vernice.


❏ Consigliamo di non usare mai idropulitrici a pressione

od ad alta temperatura per il lavaggio del veicolo.

❏ Durante il lavaggio non indirizzate il

œ getto d’acqua contro gli aeratori del tetto

e le griglie esterne del frigorifero.

❏ Accertatevi di aver chiuso accuratamente tutte

le aperture prima di procedere al lavaggio.

❏ Non utilizzate prodotti corrosivi o abrasivi.

Non utilizzate spazzole rigide, panni duri o altri

supporti che possano aggredire o rigare le

superfici lucide.

❏ Utilizzate una cura particolare nel trattare il

vetro acrilico delle finestre. Non usate mai prodotti

a base di alcool o abrasivi. Utilizzate una

spugna, un panno morbido o pelle di daino e

abbondante acqua. In caso di necessità utilizzate

detergenti specifici per le superfici in PVC.

❏ Non pulite il vetro acrilico impolverato quando è

asciutto.

❏ Le superfici in vetroresina sono resistenti alla

maggior parte dei comuni detergenti. Comunque,

vi raccomandiamo di non impiegare assolutamente

prodotti o supporti abrasivi che pregiudicherebbero

la lucentezza delle superfici.

MANUTENZIONE 89

❏ Se la superficie dell’autocaravan si presenta opaca,

è necessario trattare la parte interessata con pasta

lucidante per carrozzieri non abrasiva.

❏ Lubrificate regolarmente le cerniere delle porte

e degli sportelli esterni con prodotti privi di acidi per

mantenerne inalterata la funzionalità.

❏ La manutenzione dello scalino elettrico consiste

nella frequente pulizia delle parti meccaniche. Non

usare grasso per lubrificare i meccanismi; il grasso

può infatti trattenere sabbia o impurità che potrebbero

impedire il buon funzionamento dello scalino.

Utilizzare esclusivamente Spray lubrificanti al Teflon.

❏ Durante la stagione invernale il sale antigelo sparso

sulle strade danneggia la parte inferiore del veicolo.

Pertanto, soprattutto in questa stagione è necessario

curare con particolare attenzione la pulizia

del sottoscocca e di tutte le parti meccaniche soggette

all’aggressione dal basso.

Manutenzione della vetroresina

Per i veicoli dotati di parti in vetroresina, procedere alla

pulizia e lucidatura come per la normale carrozzeria

di un’automobile, utilizzando i prodotti normalmente

commercializzati (pasta abrasiva, polish ecc.).

7


90 MANUTENZIONE

PULIZIA INTERNA

I materiali interni del vostro autocaravan, se correttamente

impiegati e periodicamente puliti, conserveranno

per lungo tempo la loro freschezza.

Vi consigliamo, per la pulizia dei vari componenti, di

attenervi alle istruzioni riportate di seguito.

Fodere dei cuscini, tende e tessuti in genere

Per evitare restringimenti e scoloriture, utilizzare il

lavaggio a secco.

Mobili

Pulite la superficie dei mobili con un panno morbido,

leggermente umido.

Lavandini e fornelli

Utilizzate acqua e un detergente cremoso, senza particelle

abrasive.

Finestre

Usate esclusivamente una soluzione di acqua e sapone.

Non utilizzate assolutamente prodotti a

œ base di alcool, che danneggerebbero irrimediabilmente

la superficie del vetro acrilico.

Bagno e termoformati

Usate esclusivamente una soluzione di acqua e sapone.

Non utilizzate assolutamente prodotti abrasivi

o a base di alcool.

Pavimento

Utilizzate una soluzione di sapone neutro in acqua

tiepida; sfregate dolcemente con una spugna non

abrasiva e risciacquate con acqua tiepida o fredda.


Serbatoio per le acque “chiare”

Almeno una volta al mese è bene provvedere ad una

completa pulizia del serbatoio e dei relativi condotti

con liquidi disinfettanti comunemente reperibili nelle

farmacie. Ricordate che è assolutamente sconsigliabile

utilizzare come “potabile” l’acqua contenuta

nel serbatoio acque “chiare”. Il serbatoio è dotato

di un bocchettone interno per la pulizia, posizionato

sulla parte superiore del serbatoio. Per pulire serbatoio

svitare il tappo.

Serbatoio per le acque “scure”

Dopo avere utilizzato l’autocaravan pulite sempre il

serbatoio di raccolta delle acque “scure” usando detersivo

e sciacquando con abbondante acqua.

MANUTENZIONE 91

IMPIANTO IDRICO

Controllate periodicamente il serraggio delle fascette

dei tubi (dove previste) in corrispondenza degli

utilizzatori (pompa, rubinetti, boiler, scarichi lavandini,

etc.), in modo particolare sui tubi dell’acqua calda.

☞ Questa

operazione di verifica e serraggio delle

fascette deve essere sempre effettuata per

la prima volta dal concessionario autorizzato

MOBILVETTA nell’ambito dei controlli pre-consegna.

Pulizia del filtro esterno della

pompa acqua fig. 1

Effettuate regolarmente la pulizia del filtro esterno

o quando l’acqua esce con portata ridotta dai rubinetti,

pur essendoci acqua nel serbatoio e con la

pompa funzionante. Provvedete prima alla pulizia dei

filtri dei rubinetti e poi se necessario alla pulizia del

filtro della pompa.

❏ Disinserite sul quadro di controllo della centralina

elettronica l’interruttore della pompa acqua.

❏ Svuotate il serbatoio e tutte le tubazioni dell’impianto

idraulico.

7


92 MANUTENZIONE

❏ Svitate il raccordo in plastica che collega il filtro

al tubo di scarico.

❏ Svitate il coperchio trasparente A del filtro ed

estraete il corpo filtrante.

❏ Pulite il filtro con acqua e uno spazzolino.

La pulizia del filtro sulle pompe con fil-

œ tro interno (a pressostato) deve essere

effettuato da un concessionario autorizzato

MOBILVETTA o da un’officina autorizzata “SEA

Service”.

fig. 1

SEALUM048

RUOTE E PNEUMATICI

Leggere con attenzione tutte le infor-

!

mazioni e avvertenze sui pneumatici riportate

nel libretto Uso e Manutenzione del

costruttore dell’autotelaio.

❏ Controllate il serraggio dei bulloni delle ruote dopo

i primi 100 Km e successivamente ogni 5.000 Km.

Il serraggio dei bulloni deve poi essere controllato

periodicamente.

❏ Con pneumatici nuovi moderate la velocità per i

primi 100 Km. per consentirne un buon assestamento.

❏ Utilizzate sempre pneumatici dello stesso tipo,

marca e versione (estivi o invernali).

❏ Utilizzate solo pneumatici ammessi per il tipo di

cerchio montato sul vostro veicolo. Le dimensioni

ammesse sono riportate sul libretto di Circolazione

dell’autocaravan.

❏ Controllate regolarmente il grado di usura dei

pneumatici, la profondità del battistrada e la presenza

di eventuali danni sui fianchi.


❏ Rispettate la profondità minima del battistrada

prevista dal codice della strada.

❏ In caso di inattività prolungata è buona norma far

poggiare l’autocaravan su appositi cavalletti per ridurre

il peso che grava sui pneumatici o, in alternativa,

spostare una volta al mese il veicolo così da modificare

la posizione di appoggio delle ruote. Questi

accorgimenti evitano la deformazione dei pneumatici

e riducono i punti di pressione sui cuscinetti delle

ruote.

❏ Controllate la pressione dei pneumatici con regolarità,

sempre a freddo.

❏ Una pressione eccessiva o insufficiente pregiudica

la sicurezza nella guida, favorisce il consumo anomalo

e può causare lo scoppio dei pneumatici.

❏ Consultate il libretto dell’autotelaio per tutte le indicazioni

riguardanti il tipo e la pressione dei pneumatici

montati sull’autocaravan.

Pressione pneumatici

La pressione dei pneumatici (in bar) deve essere misurata

a freddo.

Per verificarne i valori raccomandati per il vostro veicolo

fate riferimento al libretto Uso e Manutenzione

del costruttore dell’autotelaio, tenendo conto del valore

indicato per la condizione “a pieno carico”.

MANUTENZIONE 93

Sostituzione delle ruote

Prima di sostituire un pneumatico leg-

! gete attentamente le relative istruzioni

e avvertenze riportate nel libretto Uso e Manutenzione

dell’autotelaio.

Tenete presente le seguenti avvertenze:

❏ Prima di sollevare l’autocaravan azionate il freno

di stazionamento.

❏ Posizionate i cunei d’arresto in modo tale da impedire

eventuali spostamenti del veicolo.

Non tentate mai di sollevare l’autoca-

œ ravan con i piedini di stazionamento e

non cercate di fare presa sulla scocca.

!

Non stendetevi mai sotto il veicolo sollevato.

7


94 MANUTENZIONE

❏ Non accendete il motore quando il veicolo è sollevato.

❏ La sostituzione dei cerchi con altri di tipo non previsto

per il vostro veicolo può pregiudicare la sicurezza

nella guida.

❏ Per il montaggio di cerchi differenti da quelli originali,

utilizzate i dadi a questi corrispondenti, con la

giusta lunghezza e la giusta conicità di accoppiamento

con la sede del cerchio. Questi elementi sono

fondamentali per un serraggio sicuro e corretto. La

mancata osservanza di questa misura può pregiudicare

la sicurezza nella guida e nel funzionamento

dell’impianto frenante.

❏ Prima di procedere alla sostituzione di una ruota,

segnalate lo stato di emergenza del vostro veicolo

con i mezzi di segnalazione previsti dal codice della

strada.

❏ Prima di apprestarvi alla sostituzione di una ruota,

accertatevi che il terreno sia pianeggiante, stabile

e non sdrucciolevole, per garantire al meccanismo

di sollevamento di fare presa in tutta sicurezza.

❏ Prima di sostituire una ruota, accertatevi che la

dimensione del cerchio e del pneumatico di scorta

siano conformi a quanto indicato sul libretto dell’autotelaio

e che la pressione del pneumatico sia corretta.

☞ I

modelli privi della ruota di scorta sono dotati

di compressore per il gonfiaggio con alimentazione

a 12V e presa di corrente da inserire

nella sede dell’accendisigari), oltre ad un

kit di riparazione per le forature. Le istruzioni

per l’impiego del kit e l’uso del compressore

sono riportate sulla confezione.

La riparazione effettuata con il kit è

! provvisoria e deve servire esclusivamente

a raggiungere il gommista più vicino,

dove far eseguire la riparazione definitiva. In

caso di pneumatico forato e riparato con il kit

in dotazione, procedere lentamente e con la

massima prudenza: è vietato superare la velocità

massima di 80 Km/h.


IMPIANTO ELETTRICO

Fusibili

Prima di sostituire i fusibili dell’auto-

œ caravan leggere attentamente le avvertenze

e le istruzioni generali riguardanti la sostituzione

dei fusibili, riportate nel libretto

Uso e Manutenzione fornito dal costruttore

dell’autotelaio, dove sono anche indicati i

servizi protetti dai fusibili presenti nelle centraline

dell’autotelaio e la relativa localizzazione.

❏ Quando si deve sostituire un fusibile interrotto

spegnete con l’interruttore l’apparecchio interessato

e utilizzate un fusibile nuovo del tipo originale, assicurandovi

che abbia il valore di portata corretto

(stesso colore del fusibile guasto).

Sostituite i fusibili interrotti solo dopo

œ avere individuato e rimosso la causa del

guasto.

MANUTENZIONE 95

Non sostituite mai, neppure in condi-

! zioni di emergenza, un fusibile guasto

con fili metallici o altro materiale di recupero

e non utilizzate mai fusibili con valore di

portata superiore a quello prescritto: pericolo

di incendio!

I fusibili relativi ai principali servizi dell’autocaravan

sono raggruppati nella centralina A situata sotto il

sedile del passeggero, nella parte posteriore fig. 2.

fig. 2

SEALUM108

7


96 MANUTENZIONE

☞Altri fusibili sono posizionati vicino ai singoli

utilizzatori (ad es. il WC con cassetta). In caso

di mancato funzionamento di un utilizzatore,

dopo aver verificato l’integrità dei fusibili

raggruppati nella centralina, leggere le

istruzioni relative al dispositivo non funzionante

fornite dal costruttore per verificare la

presenza e la localizzazione del relativo fusibile

di protezione.

SOSTITUZIONE LAMPADE ESTERNE

Le avvertenze e le istruzioni per la sostituzione delle

lampade interne ed esterne dell’autotelaio sono riportate

nel libretto Uso e Manutenzione fornito dal

costruttore.

Prima di sostituire le lampade esterne

œ dell’autocaravan leggere attentamente

le avvertenze e le istruzioni generali riguardanti

la sostituzione delle lampade, specialmente

le lampade alogene, riportate nel libretto

Uso e Manutenzione fornito dal costruttore

dell’autotelaio.


Gruppi ottici posteriori (Naxos)

La procedura descritta è valida per le seguenti luci

posteriori fig. 3:

A - Luce di posizione/stop

B - Indicatore di direzione

C - Luce retromarcia

D - Luce retronebbia

❏ Spegnere le luci esterne e togliere la chiave di avviamento.

❏ Svitare le tre iti di fissaggio del trasparente e rimuoverlo.

fig. 3

MANUTENZIONE 97

SEALUM089

❏ Estrarre la lampada guasta (innesto a baionetta)

premendola leggermente e ruotandola in senso antiorario.

❏ Inserire la lampada nuova premendola leggermente

e ruotandola in senso orario.

❏ Posizionare il trasparente e fissarlo con le tre viti.

œ

Per non danneggiare il trasparente non

serrare eccessivamente le viti.

7


98 MANUTENZIONE

Gruppi ottici posteriori (Kea)

La procedura descritta è valida per le seguenti luci

posteriori fig. 4:

A - Luce di posizione/stop

B - Indicatore di direzione

C - Luce retromarcia

D - Luce retronebbia

❏ Spegnere le luci esterne e togliere la chiave di avviamento.

❏ Servendosi di un piccolo cacciavite a taglio sganciare

la molletta di fissaggio del faro ed estrarlo.

fig. 4

SEALUM132

❏ Sganciate la molla di fissaggio del portalampada

e sfilarlo.

❏ Estrarre la lampada guasta (innesto a baionetta)

premendola leggermente e ruotandola in senso antiorario.

❏ Inserire la lampada nuova premendola leggermente

e ruotandola in senso orario.

❏ Infilare il portalampada nel faro e fissarlo con la

molla.

❏ Rimontare il faro inserendo prima le alette di fissaggio

e poi premere sulla parte inferiore per incastrare

la molletta di fissaggio.


Luci di posizione laterali

❏ Spegnere le luci esterne e togliere la chiave di avviamento.

❏ Svitare le due viti di fissaggio del trasparente Afig.

5 e rimuoverlo.

❏ Estrarre la lampada guasta e sostituirla.

❏ Posizionare il trasparente e fissarlo con le due viti.

œ

Per non danneggiare il trasparente non

serrare eccessivamente le viti.

œ

MANUTENZIONE 99

Luci targa

❏ Spegnete le luci esterne e togliete la chiave di avviamento.

❏ Svitare le due viti di fissaggio e rimuovere la luce

targa A-fig. 6.

❏ Estrarre la lampada guasta e sostituirla.

❏ Posizionare la luce targa e fissarla con le due viti.

Per non danneggiare la luce targa non

serrare eccessivamente le viti.

fig. 5 SEALUM090 fig. 6 SEALUM071

7


100 MANUTENZIONE

PERIODI DI INATTIVITÀ

Se prevedete di non utilizzare l’autoca-

œ ravan per un periodo più o meno lungo,

oltre a seguire le indicazioni riportate di seguito,

leggete anche le avvertenze e le istruzioni

per l’inattività del veicolo riportate nel

libretto Uso e Manutenzione fornito dal costruttore

dell’autotelaio.

Inattività breve

Se l’autocaravan deve rimanere fermo per un breve

periodo (circa un mese), osservate queste precauzioni:

❏ Rimuovete i generi alimentari deperibili.

❏ Pulite l’interno del frigorifero e lasciate lo sportello

socchiuso per il passaggio dell’aria.

❏ Lavate accuratamente l’autocaravan internamente

ed esternamente.

❏ Se possibile parcheggiate l’autocaravan in piano

in un locale coperto, asciutto e arieggiato.

❏ Inserite la prima marcia e verificate che il freno a

mano non sia inserito.

❏ Se l’autocaravan è parcheggiato in un luogo sicuro

ed è dotato di sistema d’allarme, disinserire l’allarme

con il telecomando per evitare che la batteria

si scarichi più velocemente.

❏ Ricaricate completamente le batterie lasciando

collegato l’autocaravan alla rete 220V per circa 12

ore.

❏ Scollegate la batteria ausiliaria con l’apposito interruttore

stacca-batteria (vedere pag. 63).

❏ Lasciate libere le prese d’aria non ostruibili.

❏ Controllate che tutti i rubinetti del gas degli apparecchi

montati a bordo e la valvola principale della

bombola siano chiusi.

❏ Provvedere al totale svuotamento e alla pulizia dell’impianto

idraulico. Scaricate entrambi i serbatoi ed

il boiler e accertatevi che le tubazioni siano vuote.

❏ Controllate che la valvola di sicurezza/scarico del

boiler sia aperta in modo che non consumi corrente,

causando la scarica della batteria.

❏ Sollevate le spazzole del tergicristallo dai vetri.

❏ Controllate la pressione dei pneumatici.

❏ Prima di riutilizzare l’autocaravan provvedete ad

un lavaggio accurato e alla perfetta sciacquatura del

serbatoio acque chiare e delle tubazioni di mandata

dell’acqua calda e fredda e ricontrollate la pressione

dei pneumatici.


Inattività prolungata

Se l’autocaravan deve rimanere fermo per un lungo periodo

(oltre un mese), osservate queste precauzioni:

❏ Rimuovete i generi alimentari deperibili.

❏ Pulite l’interno del frigorifero e lasciate lo sportello

socchiuso per il passaggio dell’aria.

❏ Lavate accuratamente l’autocaravan internamente

ed esternamente.

❏ Coprite i cuscini con un telo in tessuto traspirante

per proteggerli dall’azione dei raggi solari.

❏ È consigliabile riempire completamente il serbatoio

del carburante, per evitare la formazione di condensa

che, generando corrosione, può provocare

gravi danni all’impianto di alimentazione.

❏ Se possibile, parcheggiate l’autocaravan in piano

in un locale coperto, asciutto e arieggiato.

❏ Se possibile, sollevate l’autocaravan su cavalletti

o spostatelo una volta al mese per evitare la deformazione

dei pneumatici.

❏ Inserite la prima marcia e verificate che il freno

a mano non sia inserito.

❏ Se l’autocaravan è parcheggiato in un luogo sicuro

ed è dotato di sistema d’allarme, disinserire l’allarme

con il telecomando per evitare che la batteria

si scarichi più velocemente.

MANUTENZIONE 101

❏ Ricaricate completamente le batterie lasciando collegato

l’autocaravan alla rete 220V per circa 12 ore.

❏ Scollegate la batteria ausiliaria con l’apposito interruttore

stacca-batteria (vedere pag. 63).

❏ Scollegate il morsetto negativo dal polo della batteria

di servizio e controllate lo stato di carica ogni

tre mesi. Ricaricate le batterie quando necessario.

Se le batterie non vengono scollegate,

œ

controllate lo stato di carica una volta al

mese e mantenetela al livello massimo.

❏ Lasciate libere le prese d’aria non ostruibili.

❏ Controllate che tutti i rubinetti del gas degli apparecchi

montati a bordo e la valvola principale della

bombola siano chiusi.

❏ Rimuovete le bombole del gas anche se completamente

vuote e riponetele in un luogo coperto e ventilato.

❏ Provvedere al totale svuotamento e alla pulizia dell’impianto

idraulico. Scaricate entrambi i serbatoi ed

il boiler e accertatevi che le tubazioni siano vuote.

❏ Si consiglia di collocare una pastiglia di canfora nei

pressi del bruciatore del frigorifero situato all’interno

della griglia di aereazione esterna inferiore, per evitare

che insetti ne ostruiscano l’ugello.

7


102 MANUTENZIONE

❏ Controllate che la valvola di sicurezza/scarico del

boiler sia aperta in modo che non consumi corrente,

causando la scarica della batteria.

❏ Cospargete di talco le spazzole del tergicristallo e

sollevatele dai vetri.

❏ Gonfiate i pneumatici a una pressione superiore

di 0,5 bar rispetto a quella prescritta e controllatela

periodicamente.

❏ Prima di riutilizzare l’autocaravan provvedete ad

un lavaggio accurato e alla perfetta sciacquatura del

serbatoio acque chiare e delle tubazioni di mandata

dell’acqua calda e fredda e riportate la pressione dei

pneumatici al valore prescritto.

❏ Prima di ripartire dopo un lungo periodo di inattività

provvedete ad effettuare un controllo accurato

dell’impianto frenante e dell’impianto del gas presso

un’officina autorizzata.

Inattività invernale

Se l’autocaravan deve rimanere fermo durante la stagione

fredda, osservate queste precauzioni:

❏ Pulite a fondo la scocca, il sottoscocca e il pavimento.

❏ Svuotate completamente l’impianto idraulico.

❏ Scollegate e smontate le batterie e stivatele in luogo

protetto dal gelo.

❏ Scollegate e rimuovete le bombole del gas, anche

se completamente vuote.

❏ Rimuovete i cuscini e stivateli in luogo asciutto.

❏ Lasciate libere le prese d’aria non ostruibili.

❏ Pulite l’interno del frigorifero e lasciate lo sportello

socchiuso per il passaggio dell’aria.

❏ Inserite deumidificatori all’interno dell’autocaravan

e aerate l’interno ogni tre/quattro settimane.

❏ Pulite e ingrassate le cerniere delle porte e di tutti

gli sportelli esterni.

❏ Spruzzate olio lubrificante nelle serrature e nei

meccanismi di chiusura interni.

❏ Passate le guarnizioni in gomma con una piccola

quantità di talco.

❏ Se possibile, sollevate l’autocaravan posizionandolo

su cavalletti o spostatelo una volta al mese per

evitare la deformazione dei pneumatici.

❏ Quando prevedete di non utilizzare l’autocaravan

per almeno 1 o 2 mesi, scollegate la batteria ausiliaria

con l’interruttore stacca-batteria.

❏ Prestare attenzione in caso di abbondanti precipitazioni

nevose. In tal caso provvedere alla rimozione

della neve dal tetto dell’autocaravan.


GARANZIA 103

GARANZIA “SEA” 2 ANNI...................................................................................105

– Estratto dal libretto di Garanzia .......................................................................106

– Il servizio di assistenza e garanzia “SEA” ........................................................106

CONDIZIONI DI GARANZIA ................................................................................107

GARANZIA “SEA” 5 ANNI CONTRO LE INFILTRAZIONI ......................................108

8


104

Pagina intenzionalmente lasciata bianca


☞ Una

☞ Su

eventuale percezione di luce che filtra da

alcuni punti della struttura della cellula dipende

dalle caratteristiche costruttive della scocca

e dalle proprietà fisiche della vetroresina e

non indica in alcun caso un difetto costruttivo

o una carenza nella impermeabilità delle

giunture, dell'isolamento termico o della solidità

strutturale del veicolo.

alcuni modelli, la tecnica costruttiva non

prevede l’incollaggio della lastra di vetroresina

di copertura sul tetto del veicolo e pertanto,

in presenza di particolari condizioni climatiche,

la vetroresina può essere soggetta a moderate

dilatazioni termiche che si possono manifestare

sotto forma di ondulazioni. Questo

fenomeno non indica in alcun caso un difetto

costruttivo o una carenza della impermeabilità

o dell'isolamento termico o della solidità strutturale

del veicolo.

GARANZIA 105

GARANZIA “SEA” 2 ANNI

Alla consegna dell’autocaravan avete ricevuto il libretto

di Garanzia, di cui riportiamo un estratto.

Vi sono inseriti i dati identificativi del Vostro autocaravan

unitamente al coupon relativo al tagliando

di pre-consegna che il concessionario autorizzato

MOBILVETTA ha effettuato seguendo scrupolosamente

le indicazioni di controllo raccomandate da

“SEA Service”.

Troverete inoltre un coupon che Vi consentirà di usufruire

di un controllo gratuito da effettuare presso il

concessionario venditore entro 6 mesi dalla prima

immatricolazione, che prevede una sequenza di verifiche

atte a conservare l’autocaravan in perfetta

efficienza.

Per questo Vi consigliamo di fare effettuare dal concessionario

venditore, dai concessionari autorizzati

MOBILVETTA o dalle officine autorizzate “SEA Service”

anche il programma annuale di revisione, che

Vi consentirà di mantenere il Vostro veicolo sicuro,

efficiente nel rispetto delle garanzie contrattuali. L’ultima

sezione del libretto di Garanzia è dedicata alla

comunicazione del cambio di proprietà del veicolo.

8


106 GARANZIA

Estratto dal libretto di Garanzia

Contemporaneamente alla consegna del Vostro nuovo

veicolo, il concessionario ha provveduto a consegnarVi

il presente libretto Uso e Manutenzione, il

libretto di Garanzia ed i libretti di Uso e Manutenzione

di tutti gli apparecchi installati. Vi raccomandiamo

di verificare che il libretto di “Garanzia” sia debitamente

compilato in ogni sua parte e che siano

stati spediti a “SEA Service” sia il “Certificato di Garanzia”,

sia il “Tagliando di Pre-consegna”.

Il Vostro nuovo veicolo infatti, oltre ad aver superato

i collaudi del “Controllo Qualità” all’uscita delle

linee di montaggio, è stato accuratamente controllato

e provato a cura del Concessionario secondo

lo schema di controllo previsto dal tagliando pre-consegna

riportato nel libretto. Raccomandiamo inoltre

un’attenta lettura del presente libretto Uso e Manutenzione

per prevenire ed evitare danni al veicolo

o al suo equipaggio e poter così godere di vacanze

serene.

Il servizio di assistenza e garanzia “SEA”

Le prestazioni in garanzia vengono fornite dai concessionari

autorizzati MOBILVETTA e dalle officine

autorizzate “SEA Service” il cui elenco aggiornato è

sempre disponibile nel sito www.seacamper.com

Alla richiesta di intervento in garanzia occorre esibire

il Certificato di Garanzia che Vi è stato consegnato

insieme al veicolo, debitamente compilato e

timbrato a cura del Concessionario venditore e le

ricevute degli interventi eseguiti in precedenza.

I componenti quali autotelaio e suoi componenti, frigorifero,

stufa, boiler, forno, centralina, impianti sanitari,

batteria ausiliaria sono coperti da garanzia autonome

del costruttore di origine degli stessi. Le relative

garanzie vengono fornite a corredo del veicolo;

Vi raccomandiamo, pertanto, di verificarne l’esistenza.

Ricordiamo inoltre che la garanzia non potrà essere

applicata, e dovrà considerarsi quindi decaduta, in

caso di difetti derivanti da interventi di manutenzione

programmata non effettuati o da evidente negligenza

di una regolare manutenzione o da manomissioni

del prodotto originale.

Nei casi di dubbia applicazione della garanzia, il Concessionario

addebiterà al Cliente il costo dell'intervento,

riservandosi il relativo rimborso solo dopo l’esame

del caso da parte della “SEA”.


CONDIZIONI DI GARANZIA

❏ Come citato, la garanzia di cui godono i veicoli

prodotti da “SEA”/MOBILVETTA è relativa alla scocca

montata sull’autotelaio (per quest’ultimo vale la

garanzia del rispettivo costruttore) ed è valida per un

periodo di 24 mesi a partire dalla data di prima immatricolazione

a nome del primo proprietario. La garanzia

è limitata alla fornitura e sostituzione gratuita

dei particolari rivelatisi non idonei per accertato

difetto di materiale e alla riparazione di quelli rivelatisi

inefficienti ma ancora utilizzabili e ritenuti idonei

dopo riparazione. La garanzia si attua previo accertamento,

esclusivamente a cura dei concessionari

autorizzati MOBILVETTA o delle officine autorizzate

“SEA Service”. Tutte le altre spese, quali il

rimorchio, il trasporto, spese di sopralluoghi o altre

spese di qualsivoglia natura, sono a carico esclusivo

del proprietario del mezzo.

❏ “SEA” o il concessionario autorizzato MOBIL-

VETTA non assumono alcun obbligo di garanzia per

i difetti derivanti da normale usura o da cattivo impiego,

da utilizzo diverso rispetto a quello di ordinaria

destinazione, manutenzione insufficiente, sovraccarichi,

velocità troppo elevata.

GARANZIA 107

❏ Qualsiasi modifica apportata al veicolo, come pure

riparazioni o manomissioni anche parziali eseguite

fuori dalle officine della Casa costruttrice, dei Concessionari

o dalle officine autorizzate, senza un preventivo

accordo scritto della Casa costruttrice, comporterà

automaticamente la decadenza della garanzia.

☞ ❏

La garanzia decadrà ugualmente se verranno

montate sul veicolo parti di ricambio diverse

da quelle prescritte dalla Casa costruttrice.

La garanzia decadrà qualora, in caso di

passaggio di proprietà, il nuovo proprietario

non abbia provveduto a darne notifica al “SEA

Service” entro quindici (15) giorni dalla data

del passaggio di proprietà utilizzando gli appositi

moduli.

❏ Sono escluse dalla garanzia le parti e gli accessori

non costruiti dalla “SEA” quali: autotelaio,

lampadine di segnalazione, frigoriferi,

stufe, forni, scaldabagni, lavelli, fornelli e pneumatici.

Per tali prodotti “SEA” cede al compratore

il diritto alla garanzia, legale e/o convenzionale,

ad essa spettante, nei confronti delle

Case produttrici dei prodotti medesimi.

❏ Le predette condizioni di garanzia sono tassative

e irrevocabili; acquistando il veicolo il Compratore

è impegnato ad accettare le stesse.

8


108 GARANZIA

GARANZIA “SEA” 5 ANNI CONTRO

LE INFILTRAZIONI

Al libretto di Garanzia è allegato anche una garanzia

sulle infiltrazioni valida cinque (5) anni. Ne riportiamo

brevemente i contenuti invitandoVi a seguire

scrupolosamente il programma di controllo. “SEA”,

in un’ottica di continuo miglioramento delle caratteristiche

prestazionali dei propri veicoli e grazie ad

un sistema di controllo della qualità abbinato a collaudate

metodologie di produzione, è oggi in grado

di offrire alla propria Clientela una nuova formula di

garanzia contro le infiltrazioni d’acqua che potrebbero

danneggiare in maniera grave la scocca dell’autoveicolo.

Per beneficiare di questa speciale garanzia, sarà sufficiente

che il Cliente faccia ispezionare periodicamente

il proprio mezzo presso il concessionario venditore

o in alternativa presso uno qualsiasi dei concessionari

autorizzati MOBILVETTA o delle officine

autorizzate “SEA Service” distribuiti sul territorio.

Assicurarsi che il proprio veicolo sia

! ispezionato secondo le procedure per

il controllo della scocca definite da “SEA Service”.

Tempi e modalità relative ai controlli

sono descritte all’interno del carnet di garanzia.

L’ispezione sarà a spese del Cliente

e dovrà essere documentata sia tramite la

compilazione degli appositi coupon di controllo

allegati alla garanzia, sia tramite la documentazione

fiscale relativa (ricevuta, fattura,

ecc.) allegata in originale.

☞ In

caso di vendita e conseguente passaggio di

proprietà, dovrà essere compilato e trasmesso

al “SEA Service” uno dei coupon di notifica

di passaggio di proprietà previsti a tal fine.

I coupon permetteranno al nuovo proprietario

di subentrare al Cliente cedente nell’utilizzo della

garanzia, sempre che le condizioni riportate

nel presente libretto siano state scrupolosamente

osservate e sia verificabile tramite la

documentazione fiscale l’avvenuta manutenzione

periodica.


L’applicabilità della presente garanzia decade nei seguenti

casi:

❏ Le infiltrazioni sono state determinate da danni

causati al veicolo in circostanze accidentali quali sinistro,

montaggio di accessori non effettuato a regola

d’arte, incuria, trattamento della scocca con materiali

non idonei e comunque per ogni altro fattore

non direttamente imputabile a “SEA”.

❏ I danni eventualmente accertati non sono stati segnalati

entro 8 giorni dalla data in cui si sono verificati

ad un concessionario autorizzato MOBILVETTA

o a un’officina autorizzata “SEA Service”, o non sono

stati impiegati ricambi originali “SEA” e materiali

non adeguati.

❏ Il Cliente (attuale o precedente) non ha rispettato

la cadenza periodica di ispezione e controllo prevista

e non ha conseguentemente provveduto a fare

eliminare i danni eventualmente riscontrati che

hanno determinato o potrebbero determinare infiltrazioni.

❏ La garanzia decade, in caso di passaggio di proprietà,

qualora il nuovo proprietario non abbia provveduto

a darne notifica a “SEA”, utilizzando uno dei

moduli già predisposti, entro quindici (15) giorni dalla

data di passaggio di proprietà.

GARANZIA 109

Nel periodo di validità della garanzia, in caso di difetti

di fabbricazione inerenti l’impermeabilità della

scocca, sono a carico del costruttore:

❏ manodopera necessaria per le eventuali riparazioni;

❏ materiali e componenti da impiegarsi per le riparazioni.

È invece da considerarsi a carico del Cliente quanto

segue:

❏ costo legato alla realizzazione dei coupon di controllo;

❏ costi di trasporto per l’eventuale trasferimento del

veicolo al concessionario autorizzato MOBILVETTA o

all’officina autorizzata “SEA Service” prescelta per l’esecuzione

di controlli ed eventuali riparazioni;

❏ costo per interventi di riparazione da effettuarsi

in caso di sinistri o comunque legati ad un non corretto

impiego del veicolo;

❏ ogni genere di danno e spesa legati all’impossibilità

di fruire del mezzo nel corso dell’esecuzione

degli interventi di riparazione.

8


110

Pagina intenzionalmente lasciata bianca


INTRODUZIONE.......................................5

DATI PER L’IDENTIFICAZIONE DEL VEICOLO .......7

– Numero di identificazione dell’autotelaio............7

– Numero di identificazione della scocca ..............7

DOTAZIONI A CORREDO ......................................8

NORME GENERALI...............................................8

NORME DI SICUREZZA.............................11

NORME E PRECAUZIONI ANTINCENDIO ............13

– Attrezzature antincendio .................................13

– Come evitare il pericolo di incendio ................13

– Come affrontare l’incendio ..............................14

NORME DI SICUREZZA GENERALI ....................14

NORME DI SICUREZZA IN VIAGGIO ..................16

NORME DI SICUREZZA -

IMPIANTO DEL GAS ..........................................17

NORME DI SICUREZZA -

IMPIANTO ELETTRICO ......................................19

NORME DI SICUREZZA -

IMPIANTO IDRICO ............................................20

PRIMA DELLA PARTENZA .........................21

CONTROLLI PRIMA DELLA PARTENZA .............24

INDICE 111

– Controlli motore .............................................24

– Controllo pneumatici ......................................24

– Controllo freni ................................................25

– Controllo luci ..................................................25

– Controllo batterie ............................................25

– Controllo utenze ..............................................25

– Controllo impianto del gas ..............................25

– Controlli esterni ..............................................25

– Controlli interni ...............................................26

IL PRIMO VIAGGIO ...........................................26

CARICO UTILE ...................................................27

COME CARICARE L’AUTOCARAVAN

IN MODO CORRETTO ........................................28

– Caricare sul tetto ............................................28

– Garage posteriore - Gavone posteriore ............29

– Rimorchi ........................................................29

– Catene da neve ...............................................29

DURANTE LA MARCIA .............................31

GUIDARE L’AUTOCARAVAN ...............................33

– Le responsabilità del guidatore .......................33

SEDILI CON PIASTRE GIREVOLI ........................34

FRENI ................................................................34


112 INDICE

CINTURE DI SICUREZZA ...................................34

– Come utilizzare correttamente le cinture

di sicurezza .....................................................35

POSTI A SEDERE ..............................................36

POGGIATESTA ...................................................36

RIFORNIMENTI CARBURANTE...........................36

COFANO MOTORE .............................................36

DURANTE LA SOSTA ...............................37

CUNEI DI ARRESTO ..........................................39

PIEDINI DI STAZIONAMENTO ............................39

PORTA DI INGRESSO ABITACOLO,

SPORTELLI ESTERNI, GAVONI ESTERNI

E VANO GARAGE ...............................................40

PORTA DI INGRESSO ABITACOLO .....................40

– Per aprire la porta dall’esterno ........................41

– Per chiudere la porta dall’esterno ....................41

– Per aprire la porta dall’interno .........................41

– Per chiudere la porta dall’interno.....................41

– Blocco di sicurezza porta di ingresso...............42

SPORTELLI ESTERNI ........................................42

– Per aprire .......................................................43

– Per chiudere ...................................................43

GAVONI ESTERNI...............................................43

– Per aprire .......................................................43

– Per chiudere ...................................................43

VANO GARAGE ..................................................44

– Per aprire .......................................................44

– Per chiudere ...................................................44

ABITARE L’AUTOCARAVAN ........................45

AERAZIONE .......................................................47

FINESTRE SCORREVOLI ...................................49

– Per aprire .......................................................49

– Per chiudere ...................................................49

FINESTRE A PANTOGRAFO ...............................50

FINESTRE CON BRACCETTI A

SCATTO AUTOMATICO ......................................51

– Per aprire .......................................................51

– Per chiudere ...................................................51

FINESTRE CON BRACCETTI A

BLOCCAGGIO MANUALE....................................52

– Per aprire .......................................................52

– Per chiudere ...................................................52

TENDINA OSCURANTE E ZANZARIERA..............53

– Tendina oscurante ..........................................54


– Zanzariera .......................................................54

OBLÒ..................................................................55

– Oblò con volantino di apertura ........................55

– Oblò panoramico ............................................56

RETE DI PROTEZIONE .......................................57

GARAGE.............................................................58

– Garage posteriore ...........................................58

NORME DI UTILIZZO - IMPIANTO DEL GAS ......59

– Bombole del gas .............................................60

– Come sostituire le bombole del gas ................61

NORME DI UTILIZZO - IMPIANTO ELETTRICO...62

– Interruttore stacca-batteria ..............................63

– Alloggiamento batteria ausiliaria......................63

– Alimentazione a 220V .....................................64

– Alimentazione a 12V .......................................65

– Allacciamento alla rete a 220V ........................66

– Cavo di allacciamento esterno alla rete a 220V...66

– Elementi principali dell’impianto elettrico ........67

CONSIGLI E VERIFICHE......................................68

– Quadro distribuzione 220V .............................68

– Carica batterie ................................................68

– Sonde serbatoi ...............................................68

INDICE 113

– Batterie ...........................................................69

– Fusibili ............................................................70

MANUTENZIONE E CARICA DELLA

BATTERIA AUSILIARIA ......................................71

– Manutenzione periodica

(da effettuarsi una volta al mese) ....................71

– Manutenzione straordinaria

(da effettuarsi due volte all’anno) ...................71

CARICA DELLE BATTERIE .................................72

– Conservazione delle batterie nella

stagione invernale ..........................................73

SCALINO ELETTRICO ........................................74

– Apertura dello scalino .....................................74

– Chiusura dello scalino ....................................74

IMPIANTO IDRICO ............................................75

SERBATOIO DELLE ACQUE “CHIARE” ...............76

– Apertura del bocchettone e

rifornimento acqua .........................................76

– Chiusura del bocchettone ...............................76

– Svuotamento del serbatoio, del boiler

e dell’impianto idraulico ..................................77

SERBATOIO DI RACCOLTA DELLE

ACQUE “GRIGIE” ...............................................78


114 INDICE

– Svuotamento del serbatoio

delle acque “grigie” ........................................79

WC CON CASSETTA ..........................................80

– Per sciacquare ................................................80

– Per svuotare la cassetta ..................................81

IMPIANTO DI RISCALDAMENTO........................82

– Regolazione delle bocchette ............................82

CENTRALINA DISTRIBUZIONE GAS ...................83

QUADRO COMANDO CENTRALINA

ELETTRONICA....................................................84

MANUTENZIONE ....................................85

PIANO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA ....87

RICAMBI ORIGINALI .........................................87

PULIZIA ESTERNA .............................................88

– Suggerimenti per il lavaggio ...........................88

– Manutenzione della vetroresina .......................89

PULIZIA INTERNA .............................................90

– Fodere dei cuscini, tende e tessuti

in genere ........................................................90

– Mobili .............................................................90

– Lavandini e fornelli .........................................90

– Finestre ..........................................................90

– Bagno e termoformati .....................................90

– Pavimento ......................................................90

– Serbatoio per le acque “chiare” ......................91

– Serbatoio per le acque “scure” .......................91

IMPIANTO IDRICO ............................................91

– Pulizia del filtro esterno della pompa acqua ....91

RUOTE E PNEUMATICI ......................................92

– Pressione pneumatici .....................................93

– Sostituzione delle ruote ..................................93

IMPIANTO ELETTRICO ......................................95

– Fusibili.............................................................95

SOSTITUZIONE LAMPADE ESTERNE ................96

– Gruppi ottici posteriori (Naxos) .......................97

– Gruppi ottici posteriori (Kea) ...........................98

– Luci di posizione laterali ..................................99

– Luci targa .......................................................99

PERIODI DI INATTIVITÀ ...................................100

– Inattività breve ..............................................100

– Inattività prolungata.......................................101

– Inattività invernale .........................................102


GARANZIA ....................................103

GARANZIA “SEA” 2 ANNI ................................105

– Estratto dal libretto di Garanzia .....................106

– Il servizio di assistenza e garanzia “SEA” ......106

CONDIZIONI DI GARANZIA ..............................107

GARANZIA “SEA” 5 ANNI

CONTRO LE INFILTRAZIONI ............................108

INDICE 115

More magazines by this user
Similar magazines