Rassegna stampa 5 giugno 2013 - Arengo Online - Comune di Rimini

arengo.comune.rimini.it

Rassegna stampa 5 giugno 2013 - Arengo Online - Comune di Rimini

Ufficio stampa

Rassegna stampa

mercoledì 5 giugno 2013

Pagina 1 di 62


Il Resto del Carlino Rimini

Corriere Romagna di Rimini

La Voce di Romagna Rimini

INDICE

«Caccia ai ladri per difendere i genitori»

05/06/13 4

Sicurezza, il prefetto Palomba ne parlerà oggi a Novafeltria

05/06/13 6

«Il lungomare è diventato più sicuro Livellare la ciclabile costava troppo»

05/06/13 7

Prezzi alle stelle, mal’albergo era chiuso: multa all’hotel

05/06/13 8

Aeradria, ora è corsa contro il tempo

05/06/13 9

Cinesi ammassati in un capannone

05/06/13 10

«Comitati uniti contro il sindaco»

05/06/13 11

Case dell’acqua, si apre a San Vito

05/06/13 12

Il Comune schiera i rinforzi: «Controlleranno il territorio, non faranno le multe»

05/06/13 13

Il quartiere a luci rosse in zona disco spacca il Pd

05/06/13 14

Venditti e Malika, le ‘anime’ della Notte rosa

05/06/13 15

Bottura nei ‘templi’ della piadina

05/06/13 17

Studenti premiati

05/06/13 18

Aeradria, scatta il conto alla rovescia

05/06/13 19

«La priorità è salvare il Fellini»

05/06/13 21

«E’ il turismo che alimenta l’industria»

05/06/13 22

Aia Palas, Francesco Nicoletti (hotel De Londres) eletto presidente

05/06/13 23

Massimo Bottura fa visita alla Lella In regalo la ricetta di una piada stellare

05/06/13 24

Ospedale Infermi, altri soldi

05/06/13 25

Novità per i condomini Tabelle millesimali: ora cambiano le regole

05/06/13 26

L’assessore lascia uno dei suoi tre negozi

05/06/13 27

Stipati nella fabbrica gabbia

05/06/13 28

Santa Giustina, i camion cambiano strada

05/06/13 29

V Peep, l’ora dei ricorsi

05/06/13 30

La Notte Rosa è quella cosa... che l’anima si diverte. Gratis!

05/06/13 31

Tanti vip e omaggi a Fellini per il via ad una grande estate

05/06/13 33

I cinesi pronti a tornare in pista

05/06/13 36

Conto alla rovescia per Aeradria Udienza fissata per il 20 giugno

05/06/13 37

Blogger stranieri alla conquista della città

05/06/13 38

Pagina 2 di 62


Piva: “Via libera agli 8 milioni per l’Infermi”

05/06/13 39

Colas, “operazione dubbia” Il caso sul tavolo dell’amministrazione

05/06/13 40

Brunori sberleffa il sindaco Gnassi

05/06/13 41

“Urge mettere mano alla Polizia municipale”

05/06/13 42

Francesco Nicoletti succede ad Alba Pellegrini

05/06/13 43

Lo chef Bottura dalla Lella: e nasce la piada speciale al pesto modenese

05/06/13 44

“Tutto deciso in Giunta e in grave ritardo”

05/06/13 45

“I due sensi di marcia poco funzionali”

05/06/13 46

Un Comitato per ricevere le segnalazioni degli utenti

05/06/13 47

“Stop alla variante della statale 16 Basterebbe allargare la Tolemaide”

05/06/13 48

Promuovere la cultura di internet e della rete per uscire dalla crisi e favorire le aziende e i giovani di tutta

la Romagna

05/06/13 49

Vivevano nel laboratorio di pelletteria

05/06/13 50

Sos da un condominio di via dei Mille

05/06/13 51

Nuovo Quotidiano di Rimini

Nel “lager”dei cinesi, erano in 32

05/06/13 52

Tutta l’anima della Notte Rosa

05/06/13 53

La spiaggia ancora senza giochi

05/06/13 55

“Bagni accessibili per i disabili”

05/06/13 56

Aia Palas Nicoletti presidente

05/06/13 57

Aeradria, 15 giorni per salvarsi

05/06/13 58

Un hotel nel borgo, progetto vincente

05/06/13 59

Santa Giustina, si va al Tar

05/06/13 60

La Colas a rischio con i 22 “spazzini”

05/06/13 61

La piada riminese? La fa Bottura

05/06/13 62

Pagina 3 di 62


press LinE

il Resto del Carlino

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

ALLUME UI VASInECH:..''. GRUPPI DI GIOVANI IN STRADA ARMATI DI BASTONI

«Caccia ai ladri per difendere i genitori»

Dopo l'ondata diffidi la decisione di pattugliare ogni notte il territorio

cli RITA CEW

UN PAESE illuminato a giorno.

Ma è l'una di notte. Per strada trovi

ragazzi appostati su un furgoncino,

armati di bastoni, cellulari e

pile, diretti verso il bosco. Gli

adulti sono agli incroci, accucciati

nelle macchine a fari spenti. Anziani

e donne alla finestra, come

sentinelle. In Valmarecchia, da

due settimane, la situazione è la

stessa un po' ovunque. I residenti

sono a caccia dei ladri, quelli che

in un mese hanno messo (e continuano

a mettere) a segno, colpi a

raffica in centinaia di abitazioni.

Le forze dell'ordine scrutano in

lungo e in largo il territorio. «Ma

sono in pochi e non bastano per

difenderci» dicono alcuni. E così

l'idea di organizzare dei gruppi di

vigilanza 'privata' ha avuto un effetto

domino in alta Valmarecchia.

A Novafeltria, Talamello e

Torricella la 'ronda' parte a mezzanotte.

Il controllo del territorio

prosegue fino alle tre, ma c'è anche

chi resiste fino all'alba. Stessa

cosa a Pennabilli e San Donato di

Sant'Agata Feltria.

A NOVAFELTRIA in ogni macchina

ci sono almeno tre persone.

Tutti ragazzi, età media 28 anni:

ragionieri, infermieri, geometri,

operai, studenti. Noi partiamo

con loro. «Ho scelto di far parte di

questo gruppo — racconta Michele

di Novafeltria — perché ho su-

bìto un furto qualche anno fa. So

cosa vuoi dire stare con l'ansia,

non dormire. Dda due settimane,

mi faccio un giro di un paio di ore

con gli altri amici, ogni notte. Le

forze dell'ordine ci conoscono,

sanno che non siamo armati. Abbiamo

solo alla mano cellulari e

pile. Vogliamo dare una mano. Segnaliamo

situazioni e persone sospette.

Pochi giorni fa, abbiamo

avvistato i ladri. Erano in tre, in-

PAURA

«Ho già subito un furto,

so che cosa vuol dire stare

con L'ansia e non dormire»

cappucciati. Sono velocissimi»,

Manuele fa la ronda per i suoi genitori:

«Sono terrorizzati: abbiamo

trovato strani simboli sul muro

di casa». Secondo i ragazzi, i

malviventi potrebbero essere al-

mento una decina, forse armati.

«Si sparpagliano sul territorio —

confida Federico — e colpiscono

in più punti. Si muovono a piedi

e si nascondono tra l'erba».

SONO ormai le due di notte. Ma

la valle non dorme ancora. A Pereto

di Sant'Agata Feltria, tentano

un furto e il paese scende in strada.

«Siamo stanchi, ma non molliamo

dicono gli 'sceriffi' — e

speriamo che le forze dell'ordine

riescano a prenderli presto».

Pagina 4 di 62

Pagina 4

«voci:N per iiireptioi e i

EE


pressunE

LA VEGLIA

gruppi

di giovarti

mentre

pattugliamo

le zone

della vallata

prese di mira

dalle bande

di ladri

il Resto del Carlino

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

Pagina 5 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 4

«o' aaiF ln per toterml e i veoner.s

„ „„


press unE

il Resto del Carlino

~MI

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

SICLI il p

ne parete o

'.,ON LE RONDE

tra i campi, le forze d 'ordin

p?ssono fare per la vallata? Oggi n

pio di Novatèltria se ne

In discute

Ca:lae ut,oiroli dn aebabi.L'inCoiltro l oml)

del

l' a

nuovo Comitato Pe

L'obiettivo delrn , Programma Pu iu

1. 7, ma a Porte chiuse.

oitato e quello di approfondire e fronteggiare,

nel migliore dei iliodì, la spinosa questione dei ripetuti furti in

ta Valniareechia, m a anche controllare il territorio dopo

Imre

tietiriraziorneso l'af dei, gruppi di vigilanza privata, «La s davvero

erearndaora--raeccso. cb nta il sindaco di Sant'i-i‘gota Feltria, Guglieltutte

le i aiuo

tutti molto preoccupati per quello che

aa sede notti, La gente ha e d

a tprap noi io, z azvavreerc,: rcome a n.da re av=anti

n ti D o huboi an

m ortrmoev aprieù ladri

e quello di arrivare da sid_enti,altrimenti rischio Potrebbe essere

davvero a situazioni drammatiche».

Pagina 6 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.


pressunE

letlea

;.;

ada più incidentata,

ri tratti. Dì Vittorio;

istri nel 2011, 27 nel

2. Murri: 19 e 8;

dazzi: 6 nel 2011 e 5

anno scorso, Tintori: 15

il Resto del Carlino

RIMINE

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

e 12 incidenti .`^ kk;k

W auto sono scesi

40 degli anni scorsi

a L380 di quest'estate,

Ivi vanno aggiunti «240

posti auto recuperati

nelle zone limitrofe». Per

Comune conto pari

o Tatti, dirottot e Mobilità dei Conia» di Rinlini

zii mete aumentano

de o da 1.600 a 1.700

arca; secondo il Comune.

SaLgono , da 45 a65 i

amo e scarico'; stabili

' ca 100) i posti per

rsamente abili

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

IL DIRE I 1 ORE MASSIMO TO 1 I I REPLICA AD ASSOCIAZIONI E TECNICI

lungomare è diventato più sicuro

Livellare la ciclabile costava troppo»

«IL NUOVO lungomare ha ridotto

notevolmente la pericolosità rispetto

al passato, e ciò vale sia per

auto e moto, che per biciclette e

pedoni. Ed è perfettamente a norma

di legge». Parola di. Massimo

'fotti, direttore Mobilità del Comune

di Rimini.

Più sicuro?

«Aver portato tutto a senso unico,

e col limite a 30 orari, aumenta la

sicurezza. Ti godi la passeggiata

in auto, senza fretta: sono criteri

europei. Per far viaggiare piano le

auto, devi ridurre gli spazi. Per le

bici l'aumento di sicurezza è innegabile,

a fronte del Far West precedente».

Che la pista sia a norma l'abbiamo

scritto. Ma le assodazioni

dei ciclisti parlano di rischio,

e auspica no che la ciclobile

gialla venga alzata a livello

del marciapiede lato

mare, realizzando un cordalo

protettivo dalle possibili 'invasioni'

delle auto.

«Il nostro progetto inizialmente

lo prevedeva. Avevamo chiesto tinanziamenti

alla Regione. L'inn

alzamento della ciclabile gialla,

comprese le spese per rifare le ft.3-

LENTO E' BELLO

Tutti: «Aver portato il li i e

a 30 chilometri orari

evita molti pericoli»

gne, sarebbe costato sui 3 milio ni

di curo. La Regione ce ne ha dati

molti meno. Il tutto è costato sui

450mila giuro. Se in futuro si troveranno

le risorse si potrà allargare

il marciapiede».

Perché la graniglia gialla?

«Non si è voluto fare l'asfalto colo-

I NUMERI s‘‘t'n en ,‘ n z ,^

rghezza dì 2,50 metri

ende già la nuova

iclabite potenzialmente

bidirezionale', secondo il

Codice della strada. La

direzione deve essere la

tessa dei veicoli

Pagina 7 di 62

raro, troppo tradizionale. Si è scelta

questa tecnologia, usata anche

per strade, parchi ecc.»

Ci si chiede però se 'terrà botta'.

«La situazione è complicata. Andrebbe

stesa sopra i 24 gradi. Noi

l'abbiamo dovuta dare a 18 gradi.

Il resto l'hanno fatto quelli che ci

sono passati sopra con le macchine.

Come camminare con gli zoccoli

sul parquet di casa. Giudizio

definitivo a fine estate».

Passiamo alle auto: c'è il rischio

di incidenti quando

escono dal parcheggio?

«Molto meno di prima, quando il

posto guidatore era dalla parte opposta

rispetto al senso di marcia.

Inoltre abbiamo lasciato un metro

per uscire dagli stalli. Utilizzabile

dai mezzi di soccorso, facendo

spostare le auto un metro a de-

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

stra, senza invadere la ciclabile».

Perché non l'avete fatta lato

monte?

«Troppe intersezioni, una ogni

100 metri».

Il lungomare non è strada a rischio?

GOSNIGU.,`„.; ,RISGNIO

Andava stesa a 25 gradi,

invece la si è dovuta °dare'

a 18: «Vedremo a settembre»

«Da uno studio che abbiamo com-

missionato all'Università La Sa-

pienza per redigere il Put, Piano

urbano del traffico, risulta la stra-

da più incidentata di Rimini, so-

prattutto auto-moto e bici-moto.

Ripeto, la sicurezza è aumentata».

Mario Gradua

Pagina 6

luogom,..e dhellotteuo soro

whrre la ,ichok ,oguel coppe


press unE

il Resto del Carlino

~MI

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

lezi ile stelle,

bergo

ira c

ul 'hotel

A alslla Provmt.

aie, ira o tn z, e,ndtta s

howl a

raer tsm ZPICS-

Z I.Ch? 7. Z Z ione

da 2. lo s ese dz natili -,'.

va a 262; che ha fattO

irtl e

l Sa o ..,ede che gli

hotel non rpossano 31Eaat staperare

t prezzi 1?aratt, a

stagtone, n rtn, e- :'.

renne, ovvero 41/Ia otne&t.

t.dbagatore ha ttaccato

la Prortneia e il Pre-

siden e „5 batali sii Foce-

book, E Vit gli ha replica-

o invprio sul soo.alnerwork, Ri-

cr dandogli che alzare irezzt.

aie stelle e zitta pratica diffusa

tra lz otel rioz voler vende-.

le camere, Vitttli

,to che la multa

ilaa Tale era di 172 curo, poi sali-

250 perché non è stata Mai

apatia. A lk proteste aa'ell allxer-:'.

untore, che sfttwlineava COMO

e trattato dì ‹.


press unE

uuuIItIIl

`‘\ \" %:>

" \

NUOVI GUAI Sempre più complicata la salvezza del Tellirer

\\\

il Resto del Carlino

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

"

"::\

...

\ -ko ------ ---

" . .

"

"""

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

AEROPORTO L'UDIR\ ZA DAVANTI AL GIUDICE E STATA FISSATA PER IL 20 GIUGNO

Aeradria, ora è corsa contro il tempo

Accelerate le trattative dopo la richiesta di fallimento della Procura

NON SONO stati i credi tori ma

la Procura, a chiedere il fallimento

di Aeradria. Era nell'aria, e l'altro

giorno al 'Fellini' sono arrivate

le notifiche del Tribunale che

ha fissato l'udienza al 20 giugno.

Una richiesta 'annunciata', quella

del pm Gemna Gualdi che coordina

l'inchiesta della Guardia di finanza

sul 'buco nero' dell'aeroporto

di Miramare, e che non ha sorpreso

i soci, «L'istanza della Procura

è in linea con i provvedimenti

che hanno portato a non ammettere

il concordato», spiega Provincia,

Comune, Camera di commercio

e Fiera. Per gli inquirenti non

ci sono dubbi, la società che gestisce

il Fellini non ha più i 'numeri'

per continuare a gestire l'aeroporto,

i debiti sono troppo grossi

e secondo loro può soltanto peggiorare.

A questo punto, quella di

Aeradria diventa una corsa contro

il tempo per trovare i soldi della

salvezza. Tre settimane fa, nel

respingere la richiesta di concordato

preventivo, il Tribunale era

stato molto chiaro: i soci pubblici

L'Où1ETTIVO

Si punta a presentare

iL nuovo concordato

con L'aiuto di soci privati

non possono metterci un euro e

di un altro concordato 'in bianco'

non se ne parla nemmeno. Per

avere qualche speranza, dovranno

quindi andare all'udienza del 20

(davanti al giudice fallimentare)

con in tasca un altro concordato.

A questo si aggiunte l'inchiesta

penale, con l'intero cda indagato,

Masini in testa. E sarebbe stato

proprio dopo l'interrogatorio del.

presidente che la Procura avrebbe

deciso di 'abbassare la scure'. Masini

è indagato con gli altri membri

del consiglio di amministrazione,

per presunte irregolarità

contabili e per avere cercato di dissimulare

lo stato di insolvenza in

cui si trovavano. Gli investigatori

puntano soprattutto il dito sul

quel finanziamento da un milione

e 200mila curo, ottenuto dalla

Carini sulla 'fiducia' delle lettere

di patronage, firmate dal sindaco,

Gnassi, dal presidente della Provincia

Vitali e da quello di Rimini

Fiera, Cagnoni.

ORA non si potrà più ricorrere a

finanziamenti da parte degli enti.

pubblici, per trovare i soldi necessari

a coprire l'attività di Aeradria

e a farle ottenere il concordato dal

Pagina 9 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

L'imprenditore delle

calzature continua a

manifestare un forte

interessamento per il

Fetti il

Anche net settore

turistico ci sarebbero

de(i imprenditori

pronti a investire

nell'aeroporto

Tribunale. Vitali Sz c. lo sanno, così

come sanno che un accordo coi

ereditori. Carini in testa (e qui la

soluzione è molto vicina) non basterà.

Potrebbe non bastare nemmeno

finanziare i soldi mancanti

ad Aeradria per sopravvivere (almeno

1,6 milioni) attravero Camera

di commercio e Rimini Fiera.

Ecco perché si sono intensificati,

negli ultimi giorni, incontri e contatti

con alcuni imprenditori disposti

a investire sul Tra

loro c'è anche Gimmi Baldinini,

che ha manifestato da tempo il

suo forte interesse per l'aeroporto.

Non solo. Altri imprenditori,

locali e non solo, sono stati contattati

in questi giorni dalla Provincia.

Ci sono anche alcuni tour operator

disposti a investire su Aeradria,

tua finora sono rimasti alla finestra.

L'obiettivo resta quello di

presentare un secondo concordato

prima della nuova udienza.

meladin enisien ■ groll telono


press unE

il Resto del Carlino

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

awm: CC E AUSL U HANNO TROVATI NELLA ZONA ARTIGIANALE DEL VILLAGGIO I MAGGIO

Cinesi assati in un cap

Oltre trenta persone che vivevano come topi lavorando in un opt icio

OLTRE trenta cinesi che vivevano

ammassati in una ex carrozzerria

e in un magazzino, stipati come

topi. Lì mangiavano, dormivano

e soprattutto lavoravano

nell'opificio che stava sotto i capannoni.

Il blitz è stato messo a segno ieri

mattina all'alba, nella zona artigianale

del Villaggio 10 Maggio, dai

carabinieri, insieme ai colleghi

dell'Ispettorato dei lavoro e agli

RECLUSi

Lavoravano notte e giorno,

senza quasi mai vedere

La Luce del state

operatori dell'Ausl, con l'ausilio

dell'elicottero dell'Arma. I militari

avevano avuto notizie che lì dentro

c'era qualcosa di strano, anche

se la gente che vive nella zona non

vedeva uscire quasi mai nessuno.

Gli operai, tutti cittadini cinesi, vivevano

infatti come reclusi, per far

funzionare la 'catena di produzione'

della pelletteria. Quando i_ carabinieri

hanno fatto irruzione, ne

hanno contati 32, uomini e donne

ammassati in piccoli locali, dalle

condizioni igieniche disastrose.

Sotto lavoravano e sopra dormivano

e mangiavano, senza quasi mai

vedere la luce del sole. Due di loro

Pagina 10 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

erano clandestini e verranno espulsi,

mentre un terzo è stato denunciato

a piede libero perchè coltiva-.

va oppio in un vaso.

A gestire la 'ditta' in questione, erano

naturalmente altri cittadini cinesi

che si servono regolarmente

di connazionali, disposti a lavorare

18 ore al giorno senza lamentarsi,

e soprattutto capaci di rendersi

invisibili. Lì dentro confezionavano

di tutto, borse, scarpe e pelletteria

varia.

Ciiiosi am1raat' 0, Un CP,70,101i,

M525 .

5 '5 mik,

, . ,

ots.,


press unE

il Resto del Carlino

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

ReNni-A

«Comitati uniti

contro U. sindaco»

«Si pensa ad una grande

manifestazione dei comitati

Teleriscaldamento - Astronave

che fuma e Santa Giustina e

chiedono se dalla protesta sui

nidi verrebbe qualcuno, la

protesta sarebbe unita per

mandare un messaggio a Gnassi,

un uomo solo al comando che

non ascolta i cittadini per nessun

problema». Parole e musica di

Stefano Brunori, dell'Italia dei

Valori. E meno male che l'idV è

partito di maggioranza nella

coalizione riminese. Brunori,

insieme a Pazzaglia e altri

esponenti della sinistra 'storica'

rilanciano la proposta di un gesto

clamoroso. Si era parlato di

occupare la pista ciclabile. Per

ora la scelta è top secret.

Pagina 11 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.


press unE

il Resto del Carlino

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

UNTARCANQE,0

Case dell'acqua,

si apre a San Vito

Inaugura venerdì alle l O, in via

Volontari della libertà. la prima

delle tre nuove Case dell'acqua

volute dairammThistrazione. di

Sentore:angelo nelle frazioni della

città. L'impianto erogherò acqua

naturale fresca gratis e gasata a 5

centesimi a litro, ed è finanziato da

Romagna Acque, Amir e Comune.

Pagina 12 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 9


press LinE

il Resto del Carlino

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

RKXON1E SARANNO I 8 I VIGILI ASSUNTI NEL PERIODO ESTIVO

11 Comune schiera i rinforzi:

«Controller o il territorio,

non faranno le multe»

SE i rinforzi estivi delle forze

dell'ordine rischiano di diventare

una chimera, in Comune tagliano

gli ausiliari del traffico e assumono

vigili in massa.

«La priorità è il controllo del territorio,

non le multe» dice il vices indaco

Lanfranco Fra ticolini. A fargli

la eco è il comandante dei vigi-

SICUREZZA

R comandante Cianini:

«Abbiamo bisogno di agenti

per far fronte alLe necessità»

li, Graziella Cianini: «Gli ausiliari

del traffico hanno mansioni

molto limitate. Abbiamo bisogno

di agenti per fare fronte alle INCeS-

Sit;à che si pongono nel periodo

estivo e non solo. Per questo utilizzeremo

il fondo di mensilità

disposizione per assumere solamente

vigili. Andremo al più pre-

sto ad attingere nelle graduatorie

di Bellaria e Mlisano Adriatico».

I NUMERI. Le 90 mensil ità a disposizione

del comando, nel periodo

estivo, permettono l'assunzione

di 18 pCrS013e. Un anno fa vennero

utilizzate per assumere 5 ausiliari

dei traffico impegnati solo

nel compilare verbali, al mattino

e alla sera, senza sosta. I cinque andavano

a completare la squadra

degli ausiliari del traffico che lavorano

anche nel resto dell'anno. Al

momento, con il fondo a disposizione

del comando, sono stati assunti

8 agenti stagionali che sono

entrati in servizio da pochi giorni.

Il Comune può assumerne altri

dieci «e saranno tutti vigili» ribadisce

il comandante.

C'è da scommettere che sulle strisce

blu si vedranno più divise rispetto

alla scorsa stagione, e che

le sanzioni verranno fatte anche

questa estate, ma in base alle ne-

Pagina 13 di 62

Riccione corre ai ripari per

far fronte alla mancanza di

rinforzi estivi:

nel periodo estivo saranno

assunti 8 agenti per

controllare il territorio

cessità, il comando potrà utilizzare

gli uomini anche per altri servizi,

e viste le necessità nel periodo

estivo, c'è solo l'imbarazzo della

scelta.

IL PROBLEMA è un altro.

«Non è semplice assumere vigili

in estate perché in graduatoria

molti vivono lontani dalla riviera

e con i prezzi degli alloggi diventa

difficile che accettino. Noi però

siamo disponibili ad assumere anche

domani». Le nubi si fanno grige

quando si parla di rinforzi estivi

delle forze dell'ordine. Nell'ulti-

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

me incontro con il Prefetto «avevamo

concordato la stazione mobile

dei carabinieri nella notte in

zona stazione --- precisa il sindaco

Massimo Pironi - mentre veniva

confermata l'apertura del commissariato

estivo. Chiederemo un

nuovo incontro sperando che i tagli

non riguardino le lòrze decentrate

a Riccion.e». Sarebbero dolori,

prosegue Francolini, «visto

che già negli anni passati eravamo

al minimo per garantire i servizi.

Per fortuna era personale efficiente,

ma non vorremmo rh370-

varci con ulteriori tagli».

Andrea Oliva

Pagina 11

(7,11.1.1, sLh,e, 1131,101,1

Illt ,11,11,11( il

le l'al -121: 01 . 71

e..

Ugl"


pressunE

il Resto del Carlino

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

Il quartiere

a luci rosse

in zona disco

spacca il Pd

«NESSUN distretto a luci rosse.

Sarebbe inutile ghettizzare il

fenomeno della prostituzione. E

non sta a una maggioranza di.

governo decidere il da farsi. Ci

sono delle leggi». Ad alzare la

voce è Omar Venerandi

consigliere del Pd, per nulla

d'accordo con la proposta del

presidente di Confcommercio

Stefano Caldari che vorrebbe

proporre un progetto a livello

nazionale, arrivando

all'attenzione del governo, per

formare a Piccione un distretto a

luci rosse. Caldari ha anche

definito un'area che secondo il

presidente si presterebbe. Sui

rata dei locali dismessi in collina.

Le piste si riaccenderebbero con

la lucciole. «Non prendo

nemmeno in considerazione

l'ipotesi - ribatte Venerandi» che

non ha gradito l'apertura al

dialogo offerta dal capogruppo

del Pd, Mauro Villa. Villa si è

detto disponibile a trattare

l'argomento per andare oltre ai

soliti controlli sul lungomare che

poco o nulla possono fare per

debellare o arginare il fenomeno.

«Sarebbe inutile spostare

problema altrove - sbotta

Venerandi -. In collina ci vivo e

non vedo perché dovremmo

portare qui le prostitute. Come

non capisco quale senso possa

avere creare un distretto alle

Fontanelle o a San Lorenzo.

Inoltre non credo debba essere

una maggioranza di governo a

dare indicazioni che vanno oltre

le leggi vigenti». Veniamo quindi

alla proposta di Venerandi.

«Quello che ritengo sensato fare,

in questa fase, è organizzare un

convegno di portata nazionale a

Piccione, con esperti che

possano dare un quadro

completo del fenomeno e di tutto

quello che vi ruota attorno, solo

dopo potremmo essere in grado

di formulare una proposta da

avanzare nelle sedi preposte». a.ol.

Pagina 14 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Pagina 11

COMIPTIC iNNY

,Conhollera, in, il, do io, 'MAC -1

5e5E=

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.


press unE

il Resto del Carlino

~MI

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Venditti e Malika, le me' della Notte rosa

Presentato il programma ufficiale, all'alba il risveglio stinte note di Michael Nyman

QUEST'ANNO la Riviera ci mette

l'anima,. Al grido di AsaNisi-

MAsa, la formula magica pronunciata

dai bambini di Otto e mezzo,

il capolavoro di Fellini che festeggia

il mezzo secolo di vita (uscì

nel 1963) nello stesso anno in cui

celebra il Maestro a vent'anni dalla

scomparsa, eccola la nuova, ottava

edizione della Nom rosa, dedicata

al tema dell'anima.

IL PROGRAMMA ufficiale del

Capodanno dell'estate, presentato

ieri a Milano, promette anche in

questa edizione tantissimi spettacoli,

concerti, appuntamenti non

solo per il 5 luglio ma per tutto il

weekende, anche se la crisi si è fatta

sentire anche sulla Nane rosa.

Budget più ridotti (l'investimento

è di mezzo milione di curo per

tutta la costa, Martini e altri sponsors

a parte) ma lo spettacolo resili

assicurato. Rimini come sempre

farà la parte del leone, iniziando

la lunga settimana che porterà

Notte rosa già il 29 giugno, con

la seconda edizione della 'Molo

street parade' che vedrà, tra i pro-

tagonisti, 60 dj a bordo di pesche-

recci e due star mondiali della mu-

sica come Boy George e 'Yahoo,

il rapper e ballerino dei celebri

Black Eyed Peas. Dopo la 'Mo-

lo', il 4 luglio alla Corte de-

gli Agostiniani subito in scena la

musica d'amore, con il concerto

di Niccolò Fabi, Lo stesso giorno

aprirà al Teatro Gallo la grande

mostra di Milo Manara, in omaggio

a Viaggio a Milan e E

viaggio di G.Mastorna, detto Fernet.

La serata di venerdì 5 luglio partirà

dal centro (con una performance

'felliniana' di NicoNote e altri

alla Corte degli Agostiniani), ma

l'evento clou sarà il 'concertone'

di Antonello Venditti in piazzale

Fellini, che farà tappa a Rimini

NELL,`, RGiNÀ

A Cattolica divertimento

assicurato con Gem Boy

e Cristina D'Avena

con il suo Unica tour, dopo essersi

esibito al 105 Stadium nel 2012.

La mattina del 6, all'alba, per tutti

quelli che proprio non ne vorranno

sapere di andare a dormire,

sulla spiaggia di Riminiterme, da

non perdere il concerto dello straordinario

Michael Nyinan, autore

della colonna sonora di Lezioni

di piano e di tanti altri celebri

film, che a Rimini si esibirà un ensemble

di sole sassofoniste. Sabato,

ma alla sera, a Rimini si continua

a festeggiare con il concerto

dei Cugini di campagna (a Bellariva),

pronti a cantare Anima mia

e altri evergreen, mentre il 7 gran

finale in musica agli Agostininaiii

con la Trilok Gurtu Band ed

Enrico RIP,723

A RICCIONE la Notte rosa si festeggerà

il 7 con il concerto, organizzato

da Radio Deejay, di Malka

che l'anno scorso fu

protagonista del concerto all'alba.

Sabato da non perdere (sempre in

piazzale Roma) lo show di danza

del celebre ballerino Raffaele Paganini,

accompagnato da Annarosa

Petri, e per finire il concerto di

Kelly joyee, Anche Riccione comincerà

la Notte rosa in anticipo,

ospitando dall'i al 4 luglio la nuova

edizione di Cioè, ovvero le giornate

del cinema. Niente concerto

a Bellaria, che dedicherà tutto il

fine settimana in rosa ai bambini

con tanti spettacoli, tra cui il musical

La sirenetta e un evento speciale

con Teppa Pig'. A Misano il

palco di venerdì sarà affidato ai

Pooh, mentre sabato torna il tradizionale

Carnevale in rosa. Infine a

Cattolica (in piazza Primo maggio)

divertimento assicurato con

Cristina D'Avena e i untici Gem

Boy, che insieme riempiono puntualmente

discoteche e piazze con

i loro concerti dedicati alle sigle

dei cartoon.

Pagina 15 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015


05/06/2013

Tiratura: n. d.

Diffus ione: n. d.

Periodic ità: Quotidiano

Pagina 16 di 62

Rip roduz ione autorizzata licenza Ars Promop ress 2012-2015


press unE

il Resto del Carlino

~MI

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

WWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWN,

.~WZ,L LO CHEF STELLATO FA VISITA AL BAR ILDE E ALLA ‘LELLA'

Bottura nei lempli' della piadina

A SPASSO per piadine rie con lo chef Alassimo

Bottura. Il tre volte cuoco stellato di

Modena ieri ha girato per Rimini in moto

(a bordo di una Ducati) per provare in diretta

i luoghi proposti da Rimini street food',

la prima guida ai cibi di strada che consiglia

a riminesi e turisti dove gustare piade,

cassoni, porchetta e dintorni. Bottura

ha fatto visita, insieme al sindaco Andrea

Gasassi, a due veri e propri 'templi' della piadina

riminese: il bar Ilde a Covignano e La

Lella (nella sede di Bellariva). Come dire:

la grande cucina incontra i sapori tipici di

Rimini e l'esperienza di due grandi protagoniste

della piadina. Oltre alle due piadinerie,

Bottura è stato anche al bar dalla Iole

e all'Assassino a Covignano. Il cammino

di 'Rimini street food' non si ferma qui.

Dopo la guida cartacea ai migliori `baracchini'

e chioschi della Riviera, realizzata

in collaborazione con la rivista Rolling Sto--

ne, dal 14 giugno sarà disponibile un'applicazione

per gli smartphone, per scaricare

sul telefonino la mappa di tutti i luoghi dove

poter gustare una piada... on the road.

Pagina 17 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Veklid e Malila 'aniair: delluNalle resa

yein

It

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.


press unE

il Resto del Carlino

~MI

Direttore Responsabile: Giovanni Morandi

Studenti premiati

PIENO successo per le scuole riminesi

(istituto Einaudi di Novafe.kria e istituto

Tecnico Statale per il Turismo Marco Polo)

partecipanti a 'Crei-amo l'impresa!' il progetto

promosso dai Giovani imprenditori di

Confindustria Emilia-Romagna e dall'Ufficio

scolastico regionale. Un concorso di idee

imprenditoriali innovative per avvicinare i

giovani al mondo delle imprese e del lavoro.

A classificarsi primo progetto in assoluto è

stato 'Albo Signanda Lapillo' presentato dagli

studenti di lVS dell'istituto Einaudi di

Novafeltria. /1 progetto è basato sulla

riqualificazione di un borgo antico

abbandonato con l'inserimento di un albergo

diffuso. 11 progetto Taylor Made 1--ioliday' di

Rimini della classe Da l'istituto tecnico statale

per il turismo Marco Polo, ha vinto il premio

speciale delta giuria per l'attinenza alle

vocazioni e alle opportunita del territorio, !!

progetto prevede l'organizzazione di vacanze

presso abitazioni private.

Pagina 18 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.


pressunE

C;

orriere

(JJ'i A (__-)' il _A

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

In vista dell'udienza fissata per il 20 giugno la società dovrà presentare la proposta per un nuovo concordato in continuità, ma soprattutto trovare i soldi

Aeradria, scatta il conto alla rovescia

La procura chiede il fallimento: stato d'insolvenza, con questa gestione perdite in aumento

RIMINI. La salvezza

dell'aeroporto non passa

per la salvezza di Aeradria.

Per la Procura di

Rimini, che ha chiesto il

fallimento della società

che gestisce lo scalo, è

semmai vero il contrario:

poiché le perdite sono

pesanti e destinate ad

aumentare nel tempo

con il crescere del passivo,

considerata l'impossibilità

dell'attuale conduzione

di mettere mano

al portafogli per pagare i

creditori o fare investimenti,

ogni accanimento

terapeutico sarebbe in

realtà controproducente

proprio per il "Fellini".

La richiesta del pm

Gemma Gualdi è una

conseguenza logica della

dichiarazione di inammissibilità

di Aeradria

alla procedura di concordato

in continuità aziendale

di tre settimane

fa, ma è da considerarsi

un atto discrezionale,

maturato in tempi brevi

di fronte alla constatazione

dell'instaurato stato

di insolvenza. Una situazione,

peraltro, alla

quale fanno riferimento

sia i giudici del Tribunale

civile nell'ordinanza

che ha bocciato il concordato,

sia l'attestatore

Semprini nella propria

relazione dell'aprile

2013.

L'istanza di fallimento

sarà discussa davanti al

giudice il 20 giugno prossimo.

E' evidente che si

tratti di un'accelerazione

che influirà sugli eventi

futuri. Il conto alla

rovescia è già partito e

all'udienza i rappresentati

di Aeradria, per evitare

il crac, faranno bene

a presentare l'annunciata

proposta di nuovo

concordato e soprattutto

a trovare i soldi necessari

per renderla credibile,

attraverso accordi che

non siano soltanto mediatici.

Dal punto di vista della

procura pesa anche l'inchiesta

giudiziaria, che

finora coinvolge solo il

presidente Massimo Masini

e gli altri membri

del consiglio d'amministrazione,

sulle presunte

irregolarità contabili e i

tentativi di dissimulare

il proprio dissesto nella

consapevolezza di non

poter farvi fronte.

In particolare, in violazione

degli articoli 218 e

219 della legge fallimen-

tare sull'accesso al credito,

nel mirino è finito il

finanziamento da un milione

e duecentomila euro

del dicembre 2011, ottenuto

dalla Carim, in

anticipazione di crediti

inesistenti e in assenza

di adeguate garanzie,

concesso grazie alle lettere

di "patronage" sottoscritte

dal sindaco An-

drea Gnassi e dal presidente

della Provincia

Stefano Vitali (in assenza

delle relative delibere)

e dal presidente di Rimini

Fiera Lorenzo Cagnoni.

La pregiudiziale della

procura nei confronti

dei vertici di Aeradria,

non è caduta dopo l'interrogatorio

del presi-

dente Masini: nell'interpretazione

degli inquirenti,

in assenza di chiarimenti,

avrebbe finito

per confermare di fatto il

quadro di emergenza

probatoria delineato nel

corso delle indagini svolte

dal Nucleo di polizia

tributaria della Guardia

di Finanza, guidato dal

maggiore Marco Antonucci.

Il "buco", se le ipotesi

investigative dovessero

trovare conferma, potrebbe

rivelarsi addirittura

maggiore di quanto

si è creduto finora, senza

considerare i mancati effetti

dell'eventuale ammissione

al concordato, i

vecchi decreti ingiuntivi

notificati prima della richiesta,

e le svalutazioni

dei crediti per le prestazioni

di sponsorizzazione

e co-marketing oltre a

quelle riferite alla controllata

Air. Nell'istanza

di fallimento, infine, si

fa riferimento anche

all'erosione del residuo

capitale sociale; tanto

per chiarire da parecchio

tempo, ormai, Aeradria

non è più in grado di

adempiere alle minimali

obbligazioni. Senza un

piano solido, con ingressi

certi di nuovi soci privati

e iniezione di denaro

sonante, il destino di

Aeradria appare segnato.

In ogni caso, ancora

una volta, sarà il Tribunale

a decidere se sul

piatto peseranno di più

le ragioni della procura

o quelle della società e

con ogni probabilità si

arriverà a una decisione

contestuale sulle due opposte

richieste: fallimento

e nuovo concordato

(ma non "in bianco").

Pagina 19 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Pagina 3

Aeradr'a, scattalicont() alla rovescia

ww.

«tmeimile salmte il Peni

vento

da investi, ,

.0q.j. 0,4 Lolgotti Fusi,

RIMO wohne Menotti Coniati e Monete


pressunE

La procura

chiede il

fallimento

della società

di gestione

del Fellini

ma i soci

sono

convinti

di potere

salvare

lo scalo

orriere

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

Pagina 20 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

..............

\

i

,

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 3

Aeradria, scattali conto alla rovescia

ven o

ww.

da investi, ,

.0q.j. 0,4 Ungete Fest

RIMO wohne Molti Coniati e Monete

711t. :Ohq


pressunE

orriere

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

«La priorità è salvare il Fe »

I soci di maggioranza: preoccupati, ma ce la possiamo fare

RIMINI. Anche di fronte a una

istanza di fallimento, la priorità

dei maggiori soci di Aeradria resta

sempre quella: salvare l'aeroporto

"Federico Fellini".

Passo indietro. La spa che gestisce

lo scalo di Miramare ha accumulato

conti in rosso per più

di 40 milioni, è stato chiesto il

concordato di continuità e il Tribunale

lo ha negato. Ora si lavora

a una nuova proposta di

piano, in particolare la sorte di

quel milione e 800mi1a euro che

ancora manca all'appello.

Dall'assemblea dei soci del 7 giugno

se ne saprà certamente di

più.

Intanto Provincia, Comune,

Camera di commercio e Rimini

Fiera dedicano una nota congiunta

all'istanza di fallimento.

«Quella della Procura è una richiesta

in linea con gli analoghi

provvedimenti che accompagnano

le istanze non ammesse di

concordato in continuità. Una

non ammissibilità, è bene ricor-

Pagina 21 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

darlo, che nel caso di Aeradria è

intervenuta per aspetti non prettamente

finanziari».

Nel dubbio. «Continuiamo naturalmente

ad essere preoccupati

per la vicenda che riguarda la

società dell'aeroporto ma altrettanto

convinti che il lavoro portato

avanti nei mesi consenta di

individuare la strada migliore

per il salvataggio della strategica

infrastruttura; una strada che

non può che avere come sola bussola

l'interesse del territorio».

ww.

Pagina 3

Aeradria, scatta conto alla rovescia

ven o

da investi, ,

.0q.j. 0,4 Lolgetti Fost

wohne Menotti Coniati e Monete


pressunE

L'Associazione albergatori difende il turismo da Confindustria

orriere

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

«E' il turismo che alimenta l'industria»

Rinaldis (Aia) bacchetta Focchi (Confindustria): «Le battaglie si vincono insieme»

Bonini (Trademark): «Il fatturato del turismo è molto più elevato e si stima oltre il 50% di sommerso»

RIMINI. «L'industria vale

più del turismo». La disamina

del presidente uscente

di Confindustria

Maurizio Focchi è piaciuta

davvero poco agli albergatori

riminesi.

Anzi, il presidente di

Aia Rimini Patrizia Rinaldis

non l'ha presa bene

per niente. E non lo manda

a dire: «I numeri letti così

non hanno senso. Bisogna

essere miopi per affermare

una cosa del genere. Anche

perché ogni ristrutturazione

turistica per rendere

più bella la città, porta

soldi nelle casse dell'industria».

Rinaldis sottolinea

a chiare lettere che

«non c'è una categoria più

importante di un'altra,

perché l'economia è trasversale».

Però l'equazione

di Assindustria che il

turismo non produca abbastanza

ricchezza, il numero

uno di Aia fa fatica a

digerirla. «Ho appena finito

di ristrutturare il mio

albergo in base alle norme

anti incendio. Un investimento

da oltre 200mila euro,

soldi finiti nelle tasche

di industria e artigianato

locale. Moltiplichiamo

per mille le ristrutturazioni

e vediamo chi ci guadagna».

E ancora: «Dopo la stagione

estiva prenderanno

il via i lavori di adeguamento

delle nostre strut-

ture al settore congressuale.

Sono coinvolti ben 28

alberghi riminesi. Si tratta

di lavori importanti il

cui importo minimo deve

superare il milione di euro.

Chi costruisce?». L'Aia

ricorda poi i lavori all'aeroporto

«certo non pagati,

ma a realizzarli non siamo

stati noi». E non trascura

che «il Fellini ha anche un

traffico cargo e non è certo

turismo».

«Non mi piace scendere

alla lista della spesa ma se

ci sono costretta mi adeguo

- attacca Rinaldis -. E

allora voglio ricordare

che ogni volta che costruiamo

un hotel diamo

lavoro all'industria. E che

difficilmente gli alberghi

vanno a prendere i servizi

Pagina 22 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

all'esterno, cosa che invece

l'industria fa molto

spesso». Il presidente

chiude così: «Le battaglia

si vincono uniti. Quando

facciamo i conti, facciamoli

insieme per rendere

più ricco tutto il territorio».

Secondo Aureliano Bonini

presidente di Trademark

Italia, azienda da 30

anni leader nelle consulenze

del settore turistico

«se ci limitiamo ai posti di

lavoro a tempo indeterminato,

Focchi ha ragione».

«Il problema - aggiunge -

è che il fatturato del turismo

è molto più elevato di

quello dell'industria e si

stima oltre il 50 per cento

di sommerso. Nell'orbita

del turismo vanno infatti

considerati, oltre agli hotel:

trasporti, agenzie di

viaggio, appartamenti, residence,

ristoranti, pizzerie

e tutti i tipi di entertainment.

E se pur si lavora

in nero e le tutele sono

poche, per i riminesi i ricavi

sono sangue, denaro

vero».

Pagina 5

Cronaca Rimiú


pressunE

orriere

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

Aia Palas, Francesco Nicoletti

(hotel De Londres) eletto presidente

RIMINI. Francesco Nicoletti è il nuovo presidente di

Aia Palas, il consorzio di hotel con oltre 60 strutture a

3, 4 e 5 stelle che si occupa in modo particolare della

ricettività del pubblico presente agli eventi del palacongressi

di Rimini.

Il nuovo consiglio di amministrazione (eletto lo scorso

15 maggio) si è riunito ieri e ha votato Nicoletti

presidente e Gianluca Ermeti vice presidente.

Francesco Nicoletti, 69 anni, è proprietario dell'Hotel

De Londres. «Metterò al servizio di questo consorzio

la mia esperienza in campo turistico e alberghiero

- commenta subito dopo aver assunto il nuovo incarico

-. Lavoreremo per tutelare gli interessi di questa città,

rilanciare il nostro turismo e dare nuove prospettive a

un settore, quello congressuale, che può avere grande

opportunità di crescita e sviluppo. Una sfida che dobbiamo

affrontare tutti insieme per il bene della nostra

economia turistica».

Pagina 23 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 6

Maturità, le tracce racchiuse in un pc

OspedaleInfenni, altri soldi

Goma dMrtlini

romktemencon

tCaset,

e demudi in ma..


press unE

Lo chef Bottura con la Lella e il sindaco Gnassi

orriere

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

Pagina 24 di 62

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Massimo Bottura fa visita alla Lella

In regalo la ricetta di una piada stellare

Diffusione: n.d.

RIMINI. Massimo Bottura fa visita alla Lella.

Nell'ambito di "Rimini Sreet Food", il tre volte stellato

chef di Modena, ieri pomeriggio ha reso omaggio

a una delle protagoniste dei migliori baracchini

riminesi, la Lella, portandole in dono la sua personale

ricetta creata ad hoc: Piada Rimini Strett

Food 2013 di Massimo Bottura.

La ricetta prevede una piada molto sottile (tre o

quattro millimetri), quindi lardo di Mora romagnola,

parmigiano reggiano stagionato 36 mesi, 2 spicchi

di aglio fresco, 3 rametti di rosmarino e pepe

nero.

Il lardo va tritato, così come aglio e rosmarino.

Quindi si mescola tutto, si aggiunge il pepe e si amalgama.

Appena la piadina è pronta si stende il

pesto su un lato completo. Poi si gratta il parmigiano

(non troppo fine) sul pesto che sta fondendo. Si chiude

la piadina in quattro E si mangia.

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Pagina 6

Maturità, le tracce racchiuse in un pc

OspedaleInfenni, Ari soldi

Goma dMrtlini

l'onuktemenco.

tCaset,

e demudi in ma..


pressunE

orriere

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

Ospedale Infermi, altri soldi

La Regione stanzia 8,6 milioni di euro per il Dea

RIMINI. Nuovo Dea: dalla Regione 8

milioni e mezzo per completare i lavori,

via libera della commissione sanità.

A quei soldi, l'Ausl aggiungerà un

altro milione e mezzo di euro: abbastanza

per riuscire ad aggiungere un

altro piano alla palazzina. Intanto

vanno avanti i lavori alla Cardiologia

che verrà consegnata alla città entro

la prossima primavera.

A dare notizia del "sì" bolognese, il

consigliere regionale del Pd Roberto

Piva, anche vice presidente della stessa

commissione: gli otto milioni e

601mila euro previsti serviranno a

completare i servizi nella nuova palazzina

ospedaliera del dipartimento

di emergenza e accettazione dell'ospedale

Infermi di Rimini.

«Si tratta di un finanziamento sta-

Pagina 25 di 62

tale e regionale allo scopo di completare

il comparto in costruzione - ha

commentato Piva -. Con l'approvazione

in commissione di questa delibera

di giunta oggi si compie un ulteriore

passo in avanti per l'ammodernamento

tecnologico e strutturale del patrimonio

sanitario di Rimini».

Il fondo, in totale si tratta di dieci

milioni di euro, servirà dunque per

far "salire" il nuovo Dea di un altro

piano, il quarto, quello delle sale operatorie.

Finanziati con altri fondi,

invece, i lavori condotti alla Cardiologia.

Nel Dea sono già stati collocati i reparti

di "Pronto Soccorso - Medicina

d'Urgenza" (inaugurato il 2 maggio

2011) e di Rianimazione (inaugurato il

4 ottobre 2012) che occupano il pianterreno

e il piano smistamento.

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 6

Goma dMrtlini

Maturità, le tracce racchiuse in un pc

0,pe e In cinti,' , Foia detemenes.

&Audi in una..


pressunE

orriere

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

Novità peri condomini

Tabelle millesimali:

ora cambiano le regole

C

ome è noto, con

decorrenzaal

prossimo giugno,

entrerà in vigore la

nuova disciplina

. .

sul

. ,

condominio, che modificherà

molte delle norme

del codice civile. Nell'attesa,

va qui ricordato

che per molto tempo la

giurisprudenza ha affermato

che l'approvozione

o la modifica delle

tabelle millesimali richiedesse

l'unanimità

dei condomin . (situazione

che rendeva molto

impegnativa l'operazione).

Detto orientamento

è mutato, afronte

di una sentenza delle

Sezioni Unite della Corte

di Cassaz . one (n.

18477/2010). Questa decisione

ha infatti,ffr

mato che l'adozionete delle

tabelle è un atto privo

di natura negoziale, posto

che non accerta il diritto

sulle condomini

b e unità im

iliari di proprietà esclusiva,

ma solo il va

lore di tali unità rispetto

all'intero edificio a

soli fini della gestione i

del belle coomin' nd int. condominio. Le taatti

esplicitano

il valore proporzionale

delle mo

bilsingol,e unità im-

a lli aciodiaerslonr

olsfpuenttzoioanl dif

eterminazionel

G ONE e ISABELLA MANZI

delle quote per il calcolo

delle maggioranze assembleari,

ovvero per, la

partecipazione alle spese

(generalmente in ogni

stabile, sono presenti

più tabelle, la prima

di carattere generale e

le altre offerenti le singole

spese comuni: scale,

riscaldamento, ecc.).

Per l'adozione (o la modifica)

delle tabelle è

dunque sufficiente la

maggioranza qualificctta

di cui all'art. 1136

c.c. L'orientamento in

questione è stato confermato

da una più recente

decisione, sempre della

Cassazione (13.05.2013,

n. 11387); afferma la

sentenza che proprio la

riforma (di cui alla legge

n. 220/2012)' ha recepito

questo indirizzo;

l'art. 69 disp. att. c.c. nel

testo novellato prevede

appunto che i valori espressi

dalle tabelle

millesirnali possano essere

rettificati a maggioranza

quando sono

frutto di un errore, ovvero

quando sono mutate

le condizioni dello

stabile. Solo negli altri

casi invece (quando si

vuole adottare un regime

millesimale differente

da quello in essere)

occorrerebbe l'unanimità.

Pagina 26 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 8

Cronaca d M m

In campo per Emanuele

L'assessore lascia uno dei suoi trenegozi


press unE

orriere

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

L'assessore lascia uno dei suoi tre negozi

Sadegholvaad: «Con la politica impossibile stare dietro a tutti gli impegni»

Il negozio di via Dante I farà posto

all'abbigliamento

RIMINI. L'assessore alle attività

economiche Jamil Sadegholvaad

lascia una dei suoi

tre negozi nel centro storico di

Rimini. In particolare le vetrine

di via Dante 1 solitamente

utilizzate per l'esposizione dei

tappeti preziosi. Restano perfettamente

attivi, invece, i negozi

di via Dante 8 e di via Patara

(a pochi passi l'uno

dall'altro).

«Si tratta di una riorganizzazione

interna - spiega l'assessore

alle attività produttive

nonchè commerciante -. Fino

a ieri avevamo tre negozi

nello spazio di 50 metri e abbiamo

deciso di cederne uno a

un commerciante della zona».

Una scelta dettata solo in

parte dalla crisi: «Certo il momento

economico non aiuta -

chiarisce - la crisi si fa sentire

e non viviamo su Marte, ma

nel nostro caso dietro a questo

cambiamento ci sono delle dinamiche

familiari».

«Mio fratello - racconta Sadegholvaad

- si è trasferito da

due anni e mezzo in Germania

e non si può più occupare del

negozio, mia sorella fa altro, io

sono impegnato in politica e

riesco a seguire l'attività solo

a mezzo servizio, mentre mio

padre è in pensione». Date le

premesse non è semplice andare

avanti a pieno regime, così

assessore e famiglia hanno

deciso di lasciare lo spazio espositivo

«ma restano comun-

Pagina 27 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

que aperti altri due negozi. E

di questi tempi non è poco»

sottolinea l'assessore.

Era comunque dal 2005 (8 anni)

che la famiglia Sadegholvaad

gestiva anche il negozio

di via Dante 1, angolo via Castelfidardo.

Il suo posto, nel giro

di qualche giorno, sarà rilevato

dalla Boutique Sabattini,

nome storico dell'abbigliamento

riminese, che ha un altro

negozio in via Castelfidardo

aperto nel lontano 1967 e attivo

da oltre 40 anni.

«Una volta terminata l'esperienza

politica - chiude l'assessore

- voglio però tornare nel

commercio, mestiere che ho

sempre fatto con grande piacere».

Pagina 8

L' assessore lascia uno tid suoi e negozi


pressunE

orriere

C; (JJ'i A (__-)' ` L o

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

Villaggio Primo maggio. Blitz dei carabinieri in due attività artigianali cinesi

Stipati nella fabbrica gabbia

In un vaso uno coltivava papaveri da oppio

RIMINI. Maxi blitz dei

carabinieri, all'alba di ieri,

nell'ambito di un servizio

di controllo finalizzato

al contrasto del lavoro

nero e dello sfruttamento

di clandestino.

Nel mirino dell'Arma

(all'operazione hanno

partecipato militari del

radiomobile, delle stazioni

di Rimini, via Flaminia,

Viserba e Santarcangelo

di Romagna, affiancati

dai colleghi del Nucleo

Ispettorato del Lavoro

e dall'elicottero del

tredicesimo raggruppamento

di Forlì) sono fini-

ti due attività e i relativi

alloggi dei dipendenti

nella zona artigianale del

Villaggio Primo maggio.

All'interno sono stati

trovati ben 32 cinesi che

vivevano ammassati nel

piano superiore di un

magazzino trasformato,

assieme ad un'ex carrozzeria,

in uno stabilimento

di produzione di borse

ed articoli di pelletteria..

Qui gli operai di origine

orientale vivevano in

condizioni igieniche precarie

e in uno stato di sovraffollamento

(al controllo

ha partecipato an-

che il personale dell'ausl).

La maggior parte di

loro viveva in clausura:

qualcuno, infatti, non usciva

neppure dal luogo

di lavoro. I residenti in

zona hanno raccontato di

aver visto al massimo 7-8

persone entrare o uscire

dai luoghi controllati. A

conclusione del blitz i carabinieri

hanno denunciato

uno degli stranieri,

sorpreso a coltivare oppio

in un vaso sulla terrazza

(in un vaso c'erano

sette papaveri). Altri due

cinesi sono stati sottoposti

a procedura di espul-

sione, in quanto clandestini.

Numerose le irregolarità

sulle norme della

sicurezza del lavoro e

contributive rilevate,

mentre sono state contestate

sanzioni amministrative

anche per il sovraffollamento

dei locali.

Il controllo dei carabinieri nel capannone dei cinesi

Pagina 28 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 9

Cronaca d M m

„ „..

Con 5 euro sbanca il gratta evinci

Stipa nellafaihi ea


pressunE

orriere

C; (JJ'i A (__-)' ` L o

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Santa Giustina, i camion cambiano sfrada

Vertice fra il Comune e il Comitato: le proposte. Riprende anche l'iter della Complanare

Promessa una "bretella" verso il fiume per ridurre il traffico e lo smog sulla via Emilia

RIMINI. Una nuova bretella

per togliere dal centro

di Santa Giustina i

mezzi pesanti diretti al

depuratore. E' una prima

risposta ai problemi della

frazione che vive a cavallo

della via Emilia.

I cittadini si sono riuniti

in un comitato e da

mesi protestano per il

traffico e lo smog. La

"grande arteria" taglia in

due la frazione e la qualità

della vita ne risente.

Lenzuoli e cartelli appesi

ai balconi e alle finestre

sono il segno eloquente

del disagio. Così come le

manifestazioni organizzate

a cadenza settimanale

per accendere i riflettori

su Santa Giustina:

gruppi di pedoni attraversano

la via Emilia e inevitabilmente

il traffico

rallenta, le code si formano

e sale la tensione. Depuratore

e biodigestore

contribuiscono a aumentare

il malcontento dei

residenti.

Comitato e Palazzo Garampi

hanno da tempo at-

tivato un confronto destinato

a risolvere i buchi

neri, almeno in parte. Ieri

mattina in Comune i

rappresentanti di Santa

Giustina si sono seduti al

tavolo con gli assessori

alla viabilità Roberto

Biagini e all'ambiente

Sara Visintin.

In questa fase una delle

richieste più impellenti è

relativa al traffico e

all'inquinamento. Bisogna

quindi ridurre il carico

sulla via Emilia, a

cominciare dai mezzi pesanti

diretti al depuratore.

E' stato quindi dato il

via libera alla realizza-

zione di una bretella, utilizzando

una strada

sterrata (verso il fiume),

una traccia ora utilizzata

dai mezzi che si dirigono

al biodigestore. Si conta

di attivare la bretella nel

giro di dodici mesi.

Regalate speranze alla

nuova via di scorrimen-

to, Palazzo Garampi ha

speso ben più di una parola

per la variante Santa

Giustina adottata nel

2011 e conservata in frigo.

In pratica, si tratta

dell'iter legato alla complanare

in grado di togliere

il traffico dal centro

della frazione. Già un

paio di mesi fa il Comune

aveva spiegato al Comitato

le ragione dello stop: il

tracciato proposto insiste

su un vincolo di tutela

fluviale e quindi la Provincia

mai avrebbe dato

il via libera. Ecco perchè

la variante è stata sospesa,

per evitare la bocciatura

e il decadimento del

del vincolo di inedificabilità

che comprometterebbe

l'opera (per sempre).

Ecco allora che ieri al Comitato

è stata assicurata

l'attivazione di un confronto

con la Provincia

per riuscire a superare le

difficoltà e quindi arrivare

all'approvazione della

variante Santa Giustina

in un tempo ragionevole.

Pagina 29 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Una delle ultime proteste del comitato di Santa Giustina

Pagina 10

Cronaca d M m

Santa Giustina, i camion cambiano strada


pressunE

orriere

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

V Peep, l'ora dei ricorsi

Il Comune presenta il conto ai proprietari

La protesta: «Vogliamo pagare molto meno»

RIMINI. Il caso è quello del Quinto

Peep, ma prima ancora anche degli altri

quattro. Il Comune ha espropriato i terreni

a un prezzo, il Consiglio di Stato ha

stabilito che non era equo, così dopo circa

40 anni bisogna pagare il giusto prezzo.

Nei giorni scorsi Palazzo Garampi

ha spedito le relative lettere a migliaia

di proprietari. Si propone una rateizzazione:

si conta di recuperare 300mi1a euro

quest'anno e un milione in seguito.

Tutto a posto? Non proprio. Elisa Bellini

(del V Peep Ausa) propone ai "colleghi"

di valutare la possibilità di presentare

ricorso.

Perchè? «Il corrispettivo da pagare è

stato determinato e viene richiesto dalla

giunta e dal sindaco, senza che il consiglio

comunale sia stato investito».

Non solo. «Gli importi dell'offerta del

Comune (se così si può definire) per acquisire

le aree in proprietà, saranno veramente

elevati. Il tutto parte da una valutazione

del valore venale delle aree

sulla base dei valori medi registrati

dall'Agenzia del Territorio nel 2012. Vista

la crisi economica senza precedenti,

e visto che di fatto tali terreni non hanno

un mercato reale (chi cavolo se li

compra se non il proprietario del fabbricato

che c'è sopra?) perchè l'amministrazione

non è partita a fare i conti

dai valori minimi registrati dall'Agenzia

del Territorio?».

Domanda finale. «Non è forse il caso di

fare ricorso o almeno di non pagare proprio

a tali condizioni così sfavorevoli?».

Pagina 30 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 10

Gen i. a d M m

Santa Giustina. i camion cambiano strada


pressunE

orriere

C; (JJ'i A (__-)' MA o

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

La Notte Rosa è quella cosa...

che l'anima si diverte. Gratis!

MILANO. Presentazione

meneghina per la

"Notte rosa 2013".

Cosa accomuna il crepuscolare

Gino Paoli, il

minimalista Michael

Nyman, l'eclettico Boosta

dei Subsonica, i nostalgici

del sound vintage

Malika Ayane e Giuliano

Palma & Orchestra,

il vulcanico dj Benny

Benassi, il leggiadro

Raffaele Paganini, i

magici Trilok Gurtu ed

Enrico Rava, gli "evergreen"

Pooh, Antonello

Venditti e Cugini di

Campagna, il contemporaneo

Niccolò Fabi? Sono

tutti artisti con l'anima.

E sono loro i protagonisti

dell'ottava edizione

della Notte rosa, il Capodanno

dell'estate italiana

(www.lanotterosa.it),

che venerdì 5 luglio celebrerà

proprio l'anima

al suono di... "Asa NIsi

MAsa", parola che campeggia

a grandi lettere

sul manifesto ufficiale di

quest'anno. È la formula

magica dei bambini protagonisti

di "8 e %" (celebre

pellicola di Federico

Fellini che proprio nel

2013 festeggia i cinquant'anni).

Anima intesa

come il calore, l'autenticità

e la grande simpatia

e personalità dei romagnoli.

Dal tramonto di venerdì

5 a quello di domenica

7, la riviera da Comacchio

a Cattolica sarà in

festa, dando il meglio di

sé con oltre 300 eventi tra

concerti, feste in spiaggia,

intrattenimento per

bambini, enogastronomia,

readings, spettacoli,

dj set e tanto altro, con

viali, piazze, monumenti,

hotel, stabilimenti

balneari "vestiti" di rosa.

Stesso colore anche

per gli oltre 2 milioni di

ospiti che ogni anno si riversano

in Riviera per

questo evento. Non mancherà

il grande spettacolo

di fuochi d'artificio a

mezzanotte del venerdì.

IL PROGRAMMA

Venerdì 5 al Lido delle

Nazioni saliranno sul

palco in Piazza Italia

Giuliano Palma & Orchestra

accompagnati da uno

mito della canzone italiana,

Gino Paoli, mentre

sabato 6 sarà il turno

dei Freeboys e di Daniel

Adomako, vincitore della

quarta edizione di Italia's

Got Talent, e a Lido

di Spina sabato 6 si terrà

in largo degli Artisti il

Plug Festival con dj set di

Boosta dei Subsonica. Ai

giardini pubblici di viale

Santi Baldini a Ravenna,

direttamente dal Ravenna

festival 2013, venerdì

concerto dei PB Underground.

In piazza Gari-

baldi a Cervia "That's all

folk", musica e balli folk

della grande tradizione

locale, e sabato 6 ai Magazzini

del Sale cervesi

"Canal Latino", samba,

musiche e danze caraibiche.

A Gatteo Mare in piazza

Romagna Mia venerdì

esibizione di Andrea

Mingardi e la Rosso

Blues Brothers Band,

mentre a Cesenatico, in

Piazza Andrea Costa,

torna Radio Bruno Estate,

spettacolo con i

big della musica, deejay

e animazioni. Savignano

e San Mauro Mare a tutto

"Maracaibo" al Parco

Benelli con Jerry Calà e

la sua band. A Bellaria,

centro storico tutto a mi-

sura di bimbo, con La

Notte Rosa dei Bambini

venerdì e sabato, tra giochi,

intrattenimento, circo

di strada, clowneria e

laboratori, e al Polo Est

Village di Igea Marina,

sabato 6 luglio, andrà in

scena il musical La Sirenetta.

A Rimini e Riccione

l'atmosfera della Notte

rosa si respirerà già dai

giorni precedenti: sabato

29 giugno, dal tramonto,

si terrà a Rimini la seconda

edizione della Molo

Street Parade, che

quest'anno vedrà 60 dj

che dalle loro postazioni

su 10 pescherecci attraccati

sul Portocanale di

Rimini faranno ballare

migliaia di persone sulla

banchina, grazie a Boy

George e Taboo dei

Black Eyed Peas.

Giovedì 4 luglio, alla

Pagina 31 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Corte degli Agostiniani

di Rimini, concerto di

Niccolò Fabi nell'ambito

di Percuotere la Mente

2013, mentre venerdì in

prima serata il Complesso

degli Agostiniani sarà

lo scenario di "In Limbo

- Asa NIsi MAsa", dj set

tra suggestioni sonore e

visive dedicato a "8 e %"

di Federico Fellini, e alle

22 salirà sul palco di

Piazzale Fellini, Antonello

Venditti. E sempre

agli Agostiniani, sabato

alle 21.15 il concerto

"Spellbound - The world

of trumpets", con Trilok

Gurtu e Enrico Rava.

Tra le iniziative che animeranno

il centro storico

nel teatro Galli inaugura

il 4 luglio la mostra

Pagina 23

AL 7 LUCU9

LEI

La Notte Rosa è quella cosa..

che ranimasi dherte. Gratis!


pressunE

di Milo Manara dedicata

a due storie scritte da

Federico Fellini - Viaggio

a Tulum e Il Viaggio

di G. Mastorna, detto Fernet

- illustrate dal noto

fumettista italiano. Sempre

a Rimini, sabato sera,

sul lungomare di Bellariva,

operazione nostalgia

con "Retropolis"

e i Cugini di Campagna.

A Riccione, si comincia

a festeggiare già durante

il giorno sulla collina

di Aquafan: il 5 e 6

luglio si ballerà nella soffice

schiuma rosa al ritmo

della Pink Dance. In

Piazzale Roma, venerdì

sarà di scena il "vintage

melodico" di Malika Ayane

e al Cocoricò salirà

in consolle a tarda notte

orriere

di Rimini e San Marino

Direttore Responsabile: Pietro Caricato

E poi Raffaele

Paganini, Enrico

Rava, i Pooh,

Antonello Venditti, i

Cugini di Campagna

e Niccolò Fabi

Benny Benassi, il dj emiliano

celebre per i suoi

remix dei pezzi di Madonna.

Sabato 6, sempre in

Piazzale Roma a Riccione,

spazio alle suggestive

coreografie di Welldance,

con Raffaele Paganini e

Annarosa Petri e, a seguire,

alla splendida voce

di Kelly Joyce. Venerdì

sul lungomare di Misano

Adriatico esibizione

live dei Pooh, accompagnati

da un'orchestra

sinfonica di quasi 70 elementi,

e la sera successiva

Carnevale rosa, con

una suggestiva parata. A

Cattolica, in piazza Primo

Maggio, venerdì serata

da non perdere con

Cristina d'Avena e i

Gem Boy, mentre sabato

sarà la volta della Grammar

School, la band anglo-italo-americana

con

il suo repertorio di classici

del pop-rock del XX

secolo.

Decine di live:

Gino Paoli, Michael

Nyman, Boosta,

Malika Ayane,

Giuliano Palma

Benny Benassi

Pagina 32 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Per uno dei momenti

più attesi della Notte rosa,

il concerto all'alba,

sul palco allestito sulla

spiaggia di Riminiterme,

alle 5 del mattino di sabato

6 luglio, ci sarà un

ospite d'eccezione, Michael

Nyman. E ancora a

Cesenatico, sempre alle

sei del mattino di sabato,

concerto all'alba col jazz

della Bologna Big

Band.

Sui 110 km di costa saranno

100 gli artisti impegnati;

2 milioni le lampadine

rosa su tutta la

Riviera, 1.500 punti luce

rosa lungo la costa da

Bellaria a Cattolica;

800.000 i gadget a tema

prodotti, 30 km di luminarie

rosa negli hotel, 25

postazioni per i fuochi

d'artificio di mezzanotte,

180 eventi enogastronomici

in programma, 1

milione di piadine cotte,

di cui almeno 30.000 rosa

e 2 tonnellate tra saraghine,

sarde, sardoni,

cozze e...

Info: 0541 430190

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 23

AL 7 LUCU9

LEI

La Notte Rosa è quellacosa..

che ranimasi dherte. Gratis!


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

press unE D I

RO M AG NA

LA NOTTE ROSA 'l'uva edizione della manifestazione

è stata presentata ieri a Milano ai media nazionali

ed internazionali. Linus e Raffaele Paganini i 'padrini'

Tanti vip e omaggi

a Fellini per il via

ad una grande estate

NisiMAsa è la formula

magica che i bambini

di.'8 e mezzo' (Federico

ellini, 1963), pronunciano

di notte per far muovere gli

occhi di un ritratto, e che dietro

all'alfabeto serpentino nasconde

la parola Anima. E proprio l'Anima

è il tenia della Notte Rosa

2013, l'anima di una terra che nel

2006 si è inventata un modo

nuovo, bello, collettivo e sano di

vivere la none. Anima intesa come

il calore, l'autenticità e la

grande simpatia e personalità

della nostra gente, l'innata vocazione

all'ospitalità, al buon vivere

e alla convivialità della Riviera, la

suggestione e il fascino senza

tempo dei suoi luoghi, la capacità

- quasi una formula magica

- di far convivere tanti tipi di divertimento,

di esigenze, di proposte.

La Notte Rosa compie otto anni

e sarà una nuova edizione di

eventi unici, concerti, mostre,

danza, arte contemporanea, albe

romantiche, in un'ottica di valorizzazione

di tutti gli attori del

territorio ma anche di continua

ricerca di sinergie ed interazioni,

in un anno che conferma partnership

prestigiose: la collaborazione

con Martini Royale®, con

Radio Deejay, con il Gruppo Hera

e Riminiterrne, e la novità del

Consorzio Mortadella Bologna.

IL PROGRAMMA-RIMINI

A Rimini la formula di Aspettan-

do La Notte Rosa, conferma l'an-

teprima speciale della Molo

Street Parade - di set e sardoncino

- sabato 29 giugno sul portocanale

e di cui abbiamo ampiamente

tratta° nei giorni scorsi

Giovedì 4 luglio alla Corte degli

Agostiniani, il. Festival Percuotere

la Mente, presenta Niccolò Fabi

e il suo Ecco Tour, dal titolo del

suo ultimo album - Ecco - rivisitato

per gli appuntamenti estivi

in chiave più rock, per dare maggiore

spazio alle sonorità reggae

ergiche che convivono

all'interno del disco con quelle

più raccolte, per una versatilità

che è tra le principali chiavi del

suo successo.

Fra i progetti che animeranno il

centro storico, la mostra di Milo

Manara, dal 4 al 28 luglio al 'Teatro

Galli: due storie -Viaggio a

Tulum e Il viaggio di G.Mastorna,

detto Fernet scritte da Federico

Fellini e illustrate da Milo Manara

(una collaborazione Cartoon

Club e Consorzio dei saperi). La

mostra è accompagnata dall'installazione

li visionario è l'unico

vero realista, un viaggio onirico

di suoni, parole e immagini.

Un'altra mostra arricchisce il

centro città: alla Far (Fabbrica Arte

Rimini) Lorenzo Mattoni, illu

stratore e fumettista di fama internazionale,

espone una serie di

tavole di straordinaria bellezza,

tra cui le illustrazioni per il film

Pinocchio di Enzo D'Alò.

La serata di venerdì, cuore della

Notte Rosa, inizia alle I9alla Corte

degli Agostiniani con il ch set

di NicoNote e il suo In Limbo/AsaNIsiMAsa.

La suggestione di 8

e 1/2 si propaga verso un'idea di.

ambiente sospeso, tra sogno e alterità.

Una notte come una realtà

sospesa in un flusso di suoni, luci,

video._ NicoNote featuring

Andrea Arcangeli, Alfredo Nuti

Dal Portone, Gianni Perinelh,

Lucky Assembler.

l'appuntamento con. il concertone

di Piazzale Fellini quest'anno

è con Antonello Venditti e il

suo Unica Tour, un viaggio in 19

album e 40 anni di musica, canzoni

che hanno centrato il cuore,

l'anima e la memoria di tutti noi,

la colonna sonora di più generazioni,

la visione di insieme di un

grande musicista, autore e cantante

che riesce sempre a com.-

Pagina 33 di 62

RIMINI &

SAN MARINO

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Capodanno al caldo dal 5 lugli© con la

gande anteprima riminese della Molo

Street Parade. Un calderone di eventi e di

ospitai che richiamerà migliaia di turisti

provenienti da ogni parte del inondo

Fabi, Venditti e i Pool( e la Ayane le stelle

assessore

provinciale

al Turismo Galli:

questo evento

e una specie

di magia"

Ancora una volta

Bellaria Igea

Marina

si trasformerà

nella città

dei bambini

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Diffusione: n.d.

Pagina 3

i rilr

uLagraide escu te


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

pressunE DI

RO M AG NA

piere il miracolo di alimentare il

suo talento di freschezza e nuovi

stimoli.

E, a mezzanotte, immancabilmente

tutti in spiaggia per lo

spettacolo pirotecnico più bello,

in contemporanea su tutta la costa.

All'alba di sabato 6 luglio, sulla

spiaggia di Riminitemie uno degli

appuntamenti più suggestivi

in tutte le edizioni della Notte

Rosa, l'attesa del sole che nasce

accompapiati dalla musica d'autore,

che quest'anno avrà come

interprete un protagonista d'eccezione

della scena musicale internazionale:

Michael Nyman, uno

d.ei. più amati ed. innovativi

compositori contemporanei, una

lunga scia di successi che va

dall'indimenticabile colonna sonora

di Lezioni di piano (vincitrice

agli Oscar) a quelle composte

per il film di :Peter Greenakyay

Per questa particolare alba rosa

sarà accompagnato dall'Elise

Hall Saxophone Quartet, un ensemble

di saxofoni tutto al femminile.

Sabato sera Rimini è Retropolis.

L'evento riminese che al Velvet

club ha fatto ballare e cantare a

squarciagola migliaia di giovani

sbarca per il secondo anno alla

Notte Rosa; il pop più popolare

insieme ai brani chiave degli ul-

timi decenni, provocazioni dal

gusto retrò che lo stesso pubblico

interpreta al meglio esibendo

look ironici e vintage. In occasione

del Capodanno estivo tutta la

declinazione di Retropolis si riunisce

in un unico grande show

per far ballare diverse generazioni

su una immensa pista a cielo

aperto, a Bellariva... Sul palco l'Anima

(mia) dei Cugini di Campagna!

Gran finale domenica 7 alla Corte

degli Agostiniani il Festival

Percuotere la mente presenta 'Trilok

Gurtu Band & Enrico Rava in

Spellbound - The world of trumpets.

Ti più internazionale dei jazzisti

italiani e il percussionista indiano

insieme per un sorprendente

salto nella storia della musica

da Dizzy Gillespie a Miles

Davis e Don Cherry.

E non può mancare lo sport. Appuntamento

storico ormai con

la maratona Rimini-Verucchio

Notte Rosa, organizzata da Golden

Club Rimini, giunge quest'anno

alla 30 edizione e ogni

volta raccoglie centinaia di partecipanti:

partenza alle 18.30 di

sabato 6 luglio da Piazza Tre

Martiri, medaglia rosa a tutti i finisher.

E' qui la fetta? E il primo anno

che La Notte Rosa ospita MortadeliaBò,

il grande evento promosso

dal Consorzio Mortadella

Bologna in programma dallo al

13 Ottobre nel centro storico di.

Bologna; la kermesse sarà protagonista

alla Notte Rosa con spazi

degustativi, a Rimini e Riccione.

RICCIONE

A Riccione venerdì 5 luglio il

team di Radio Deejay presenta in

Piazzale Roma il concerto di Malika

Ayane: protagonista di un'alba

indimenticabile lo scorso anno,

la sua splendida voce torna

ad incantare il pubblico della

Notte Rosa. Si prosegue sabato

con un appuntamento con la

danza e con Raffaele Paganini:

accompagnato dalla ballerina

Annarosa Petti, l'etoile propone

live una lezione di Welid.ance, una

nuova disciplina di derivazione

fusion tra danza classica, contemporanea,

jazz e hip hop. E

per finire il concerto di Kelly Ioyce,

artista internazionale ed ecl.etti.ca,

che spazia dalle atmosfere

jazz al blues e all'elettronica.

La Notte Rosa riccionese quest'anno

avrà un'anteprima eccezionale:

Cine, le

Giornate estive

di Cinema, dal 1

al 4 luglio. Tante-

prima nazionale

dell'atteso film.

western della

Walt Disney The

Lone Ranger di

Pagina 34 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

RIHINI &

SAN MARINO

Gore Verbinski„

con protagonista

Johnny Depp, e

la serata — tutta

in rosa - organiz-

zata con il men-

sile CIAK per il

CinéCiak d'Oro,

che premia i film

e i protagonisti i-

taliani del genere

commedia, sono le anticipazioni

più importanti di questo prestigioso

appuntamento.

Inoltre fino al 6 luglio a Villa

Mussolini sarà possibile visitare

la mostra internazionale di product

placement Agitato non mescolato,

chiara citazione del

drink di James Bond, un percorso

in cui il visitatore viaggia attraverso

una serie di icone e riferimenti

rappresentativi di epoche

e sensazioni spesso ben impresse

nell'immaOhario collettivo,

dal cinema alla televisione,

dalle canzoni ai libri agli eventi,

tra cui La Notte Rosa e il suo rito.

La Notte Rosa ad Aquafan si festeggia

di giorno! 115 e il 6 luglio

tutti sulla collina di Riccione per

u.n weekend rigorosamente pink.

Si potrà ballare nella soffice

schiuma rosa (un vero e proprio

Pink Schiuma Party), e muoversi

al ritmo della Pink Dance, che

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 3

Tanti vip e ennag".0

Fellini per ibia

ad una grande estate


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

pressunE DI

ROMAGNA

In alto vicino al titolo (da sx a dx) Antonio Carasso (Unione Costa), Andrea Postolache (Martini e

Rossi), Liviana Zanetl:i (Presidente API), Fabio Galli (Assessore Turismo Provincia Rimini), Massimo

Pironi (Sindaco Piccione), Linus, Andrea Gnassi (Sindaco Rimini), Anna Sanchi (ass Cultura Comune

di Cattolica), Raffaele Paganini (Etoile), Annarosa Petri (danzatrice), Enzo Ceccarelli (Sindaco del

Comune di Bellaria), Simone Gobbi (Assessore al Turismo Comune di Piccione.

Qui sopra Raffaele Paganini (Eloile) Units, Annarosa Petri (danzatrice) Foto Giorgio Salvafosi

per due giorni diventerà il tormentane

per il pubblico del parco,

BELLARIA IGEA MARINA

Qui ci aspetta un vero e proprio

paese dei balocchi, un lungo

week-end tutto dedicato ai più

piccoli a partire dall'appuntamento

del venerdì con Peppa Pig

ospite speciale e star incontrastata

del momento, e con il musical

La Sirenetta, in scena sabato

6 luglio. E poi il Ludobus, giocolieri,

maghi, acrobati, clown,

danzatori, pom.pieropoli, musicisti

strampalati, decine di spettacoli

itineranti per le vie della

città a misura di bambino.

MISANO

il bel lungomare sarà il palcoscenico

della serata di venerdì, con

il concerto dei Pooh che portano

in Riviera lo spettacolo Opera Seconda

in Tour. Roby, Dadi e Red,

con Danilo Ballo alle tastiere ag-

giunte e Phil Mer alla batteria per

la prima volta accompagnati in

to ur da un'orchestra sinfonica

(67 elementi, musicisti delle mi-

gliori sinfoniche

d'Italia): la Ensembl.e

Symphony Orchestra

diretta

dal maestro Giacomo

Loprieno.

Sabato, come da

tradizione ormai,

appuntamento

con i carri colorati

del Carnevale

Rosa.

CATTOLICA

Piazza Primo

Maggio è il palcoscenicoprincipale

di venerdì

sera e ospita lo

show di Cristina

D'Avena & Gem Boy che arrivano

in Riviera per far ballare e cantare

ragazzi e adulti. Sabato sera,

stessa piazza, è la volta dei

Grammar School,mentre nella

romantica Piazzetta del tramonto

vanno in scena il Set Them

Three.

LASSESSORE GALLI

'Questo evento è una specie di

magia: come per incanto ogni

volta questo territorio, grazie alle

sue caratteristiche uniche, confeziona

e presenta una festa

grandiosa, capace di stupire e catalizzarel'attenzione

dichiara

l'Assessore al Turismo Fabio Galli

—. E' questo "tenere insieme" che

innesca questa strana, armoniosa

alchimia, irripetibile altrove.

Mi auguro che tutti i protagonisti

e gli ospiti di questo eccezionale

palcoscenico Io guardino con gli

occhi dei bambini di 8 e mezzo,

con il desiderio che si compia

l'incantesimo".

Pagina 35 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

RIHINI &

SAN MARINO

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 3

Tanti vip e ennag".0

Fellini per ibia

ad una grande estate


press unE

LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

I ehies

a torna pron

re in pi 5 a

Ma che fine ha fattola

delegazione cinese che

giusto a scorsa settimana,

senza prea ;viso, si è

presene ata al presidente

Massimo Masini decisa

,var l'aeroporto? Po- a riit

trebbe tornare a Rimini a

g Ce chi si aug ra.

a questo punto, prima

che sia troppo tardi Ma-

(ieh gari i anche con una e la

laiaziorle ( 'i ìleilti

pronta ad essere sc toscritta.

Fatto sta che i'!€n

teresse è anco a vi /o el

contatti son() in corso.

Tanto che la delegazione

ha chiesto dì essere tenuta

al corrente anche

deg giudiziari in

corso. E nonostante< il

grupp ) effettuato

sopratluoghì anche ln al

tri scafi in difficoltà - tra

Cui Forn e B escia - chi

sta segl end ) da vicino

l'ajfaire assicura che

mini quanto ad appetibilità

non t a rivali. A fare la

differe..n a sarebbero

proprio le caratteristiche

tecniche del rostro aere

porto, che vanta una de

le piste più lunghe in Italia.

Cosa di non poco

conto. Già perché di

mezzo a questae r)licita

intenzione di creare un

ponte di col eeja TI erito

tra ne un'area arec strategica co

a nostra e -

Le l'interesse a sviluppa

re non i solo H traffico P)a

passeggeri da e per la

Cina , ma anche a-

sporto' , rne.rcl,El;3 1 er oe --

economiche-7 Non

sarebbero 't)r( In'e dei giorno. Nessun problema

di soldi, confermano

mediatori . (vdt)

Pagina 36 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

ROMAGNA

RIMINI &

SAN MARINO

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 9

C.A.& rovescia per Aeraifria

Udienza fissata per i12000.1»

r


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

press unE D I

RO M AG NA

RIMINI &

SAN MARINO

Intanto il tavolo tecnico sta lavorando

per trovare un accordo con i creditori

Venerdì l'assemblea dei soci

In Comime fissata anche

una commissione consiliare a tema a

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

RISCHIO FALLIMENTO I soci "preoccupati . Ma non si scompongono: "La richiesta

della Procura in linea con le istanze non ammesse di concordato in continuità"

Conto alla rovescia per Aeradria

Udienza fissata per il 20 giugno

Cmito alla rovescia per

Aeradria. Come anticipato

da 1(1 Voce il.

prossimo 20 giugno

la società che gestisce l'aeroporto

Fellini si troverà a fare, i

conti con l'ipotesi fallimento.

L'istanza è datata 23 maggio.

Un atto di iniziativa della Procura

della Repubblica che ieri

è stallo notificato a tutti gli interessati,

compreso ovviamente

il presidente della società

che gestisce lo scalo riminese„

Massimo Masini.

Gli scenari Tra appena due

settimane, il 20 giugno appunto,

la sezione fallimentare del

Tribunale di Elimini dovrà decidere

se dichiarare il tracollo

della società oppure concedere

altro tempo ai vertici, ammesso

che nel frattempo gli

amministratori di Aeradria si

facciano avanti con un nuovo

piano che fornisca le garanzie

e le risorse per soddisfare i creditori.

Nel vecchio piano pre-

sentato insieme alla procedura

di concordato in continuità,

già dichiarata inammissibile

dallo stesso Tribunale (io scorso

17 maggio), Aeradria proponeva

un rientro dal 15% al

19% tra crediti privilegiati e

non, entro il 2016. Soluzione

rispedita al mittente. Con que-

sti presupposti, ha valutato il

Tribunale, per Aeradria riprendersi

è impossibile, sia perché

lo stato di insolvenza è tale che

le perdite accumulate nel 2012

hanno eroso quello che rimane

dei 3 milioni di capitale sociale,

sia perché vi sarebbero

già oltre 1 milione e 500mila

curo di decreti ingiuntivi notificati

alla società prima della

richiesta di concordato in continuità.

Come non bastasse nel

frattempo a carico dei vertici

di Aeradria si è aperto anche

mi parallelo procedimento penale,

istruito dal sostituto procuratore

Gemma Clualdi, per

le violazioni della legge fallimentare

e falso in bilancio. A

conti fatti sulla società pesano

a vario titolo ben 47 milioni di

euro.

Le reazioni. I soci, tuttavia,

continuano a fare quadrato attorno

ad Aeradria. Tanto che

in un comunica -in congiunto

Provincia, Comune, Camera di

Commercio e Rimini Fiera, i

quattro azionisti principali,

reagiscono senza scomporsi

iToppo all'istanza dei pm:

"Quella della Procura di :Elimini

è una richiesta in linea con

gli analoghi provvedimenti

che accompagnano le istanze

non ammesse di concordato

in continuità. Una non ammissibilità,

è bene ricordarlo,

che nel caso di Aeradria è intervenuta

per aspetti non mettamen

finanziari". "Con

nuiamo naturalmente ad essere

preoccupati per la vicenda

che riguarda la società dell'aeroporto

ma altrettanto convinti

- si ribadisce nella nota - che

il lavoro portato avanti nei mesi

consenta di individuare la

strada migliore per il salvataggio

della strategica infrastruttura.

Una strada che non può

che avere come sola bussola

l'interesse del territorio".

In settimana. Gran fermenti

anche per l'assemblea dei soci

fissata per venerdì, dopodomani.

Appuntamento chiave

del tavolo tecnico clic nel frattempo

sta lavorando per trovare

un accordo con i creditori.

Accordo che dovrà essere

già chiaro e condiviso. Sempre

venerdì, dopo l'assemblea dei

soci, è stata convocata (alle 18

in Comune) una commissione

consiliare proprio sulla "situazione

economico-finanziaria

attuale del Pettini e prospettive

future".

vdt

Pagina 37 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Pagina 9

. h*,

IIdieiva Osata t 11-1,g10..,

E zz:

..„,„

e>

3.1.2 ,r1

r crry


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

press LinE DI

RO M AG NA

Blogger stranieri

alla conquista della

città

o

D

feci blogger prove-

nienti da Germania,

Inghilterra e Austra-

lia lunedì hanno vi-

sitato e fotografato Rimini, nel-

l'ambito del progetto Adrimob

approvato e finanziato dal'Unio-

ne Europea e di cui la Provincia

è partner. Il Progetto è stato av-

viato nel febbraio 2011 e si con-

cluderà nel gennaio del 2014. Ne

fanno parte, oltre la Provincia di

Rimini che ha avuto a disposi-

zione un finanziamento di

180mila euro, Cesenatico, Ra-

venna, Pesaro,Bari, Venezia, Pe-

scara, Rovigno (BR), il Ministero

dei trasporti della Slovenia, The-

spoda (GR), Durazzo ( -AL), Rab

(HR). In collaborazione con

l'APT dell'Emilia Romagna, in

questi giorni i blogger stanno vi-

sitando le diverse località coin-

volte, per verificare quanto è sta-

to fatto mettendo in pratica le

diverse azioni previste dal pro-

getto che mira a pianificare una

strategia integrata di trasporto

sostenibile per favorire il movi-

mento di un crescente numero

ADRIMOB Una decina ha

fotografato e visitato Rimini

Da Germania

Inghilterra

e Australia

di persone che viaggiano per diversi

motivi: dalle escursioni turistiche

a viaggi di lavoro o affari.

I partner coinvolti perseguono

l'obiettivo generale di realizzare

un progetto che genera soluzioni

concrete a problemi reali migliorando

e potenziando l'accessibilità

nell'area adriatica, delle

infrastrutture e delle reti di trasporto.

In particolare con Adrimob

è stato possibile avviare i

collegamenti da Ravenna, Cesenatico,

Rimini e Pesaro con Rovigno,

Lussino e Rab durante l'estate.

Inoltre a Rimini è stata

realizzata una postazione di wi

fi nella zona del Porto e sono

state acquistate le attrezzature

per i servizi di dogana, ed anche

attivato un info point nell'area

di Piazzale Boscovich. La Provincia

concluderà le proprie azioni

co-finanziando la postazione

di bike sharing che il Comune

di Rimini istallerà nella

zona del porto. I blogger lunedì

hanno visitato il centro storico

di Rimini, il Museo, la Domus

del Chirurgo e la darsena di Rimini,

postando i propri commenti

sui loro blog che raggiungono

migliaia di utenti della rete.

L'Assessore provinciale ai 'Trasporti

Vincenzo Mina li ha salutati

augurandosi che questo breve

soggiorno "abbia contribuito

a farli innamorare di una località

che è capace di accoglienza perché

ancora in grado di offrire una

vacanza autentica".

Pagina 38 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

RIHINI &

SAN MARINO

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 10

Blogger Anulieri

aila eonqitadella

città


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

pressunE DI

ROMAGNA

Piva: "Via libera

agli 8 milioni per l'Inferm"

Il vicepresidente della Commissione

Sanità in regione Emilia-Romagna Roberto

Piva esprime grande soddisfazione

per il via libera della Commissione

agli 8 milioni e 601mila euro che

serviranno per il completamento della

Dea, il nuovo Dipartimento di Emergenza

e Accettazione dell'Ospedale Infermi

di Rimini, "Si tratta di un finanziamento

statale e regionale allo scopo

di completare il comparto dell'emergenza

dell'ospedale di Rimini - afferma

il consigliere regionale del Pd -

Con l'approvazione in Commissione di

questa delibera di giunta si compie così

un ulteriore passo in avanti per l'ammodernamento

tecnologico e strutturale

del patrimonio sanitario di Rimini".

Pagina 39 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

&

SAN MARINO

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 11

1)1pewlent


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

press LinE DI

RO M AG NA

Colas, "operazione dubbia" 11 caso

sul tavolo dell'amministrazione

RIHINI &

SAN MARINO

Si è tornato a parlare di Colas e degli oltre trenta dipendenti a rischio licenziamento

ieri mattina in commissione consiliare. 'Anche se poi il problema

è strettamente sindacale. Ma è necessario che anche l'amministrazione, pur

avendo una competenza marginale, ne sia informata", dice Savio Galvani

(Fd.S), promotore della battaglia in difesa di quanti si ritroveranno costretti,

pur di mantenere il proprio posto di lavoro, di essere assorbiti come lavoratori.

di cooperative sociali (quindi con un una retribuzione media inferiore del

30%). "11 punto è che da Modena a Cattolica questa particolare situazione è

prevalentemente riminese", fa notare Galvani. La Cooperativa Colas è capofila

dell'appalto dei servizi di igiene ambientale per conto di Hera. La manovra

in corso prevede che Colas lasci 11 servizio di spazzamento urbano su Rimini.

E che i dipendenti vengano "ceduti" alle cooperative sociali l'Olmo e la Formica.

"In effetti il contratto di servizio prevede che Hera possa attribuire alle

cooperative sociali fino al 15%. E siamo nei limiti - dice Galvani - Ma io credo

che si ponga un problema di opportunità. Un lavoratore dipendente non

può essere semplicemente licenziato e trasferito ad una cooperativa sociale.

Si tratta di un'operazione dubbia, anche sul piano della tutela dei lavoratori".

E qual è il vantaggio di questa operazione? "Così facendo si risparmia sul costo

del personale, ma lo si fa sempre e solo sulla pelle dei lavoratori. Eppure

noi cittadini le bollette, e quindi il servizio, continuiamo a pagarlo".

Pagina 40 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 11

S'ilitp0S,CSSU dl oggeil i fallatl

1)1pewlenie I .eclere licenziata


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

press LinE DI

ROMAGNA

Brunori sberleffa

il sindaco Gnassi

A sentirlo parlare di tanto in tanto sembrerebbe

una delle voci più critiche

dell'opposizione. E invece Stefano E3runoni,

consigliere comunale eletto in quota

Italia dei Valori, nonostante i suoi ripetuti

distinguo, siede tra i banchi di

quella stessa maggioranza che sostiene

il sindaco Andrea Gnassi. Nella sua ultima

batlaglia, combattuta al fianco dei

consiglieri Fabio Pazzaglia (Sel-Fc) e Sa--

vio Galvani (Fds), in difesa degli asili comunali,

Brunori si è spinto oltre, lasciandosi

andare a commenti che non sono

passati inosservati. Nel mirino in parti--

colare un paio di messaggi postati ieri

su Facebook proprio a commento della

manifestazione dello scorso venerdì. Nel

primo si rilancia l'idea della manifesta-.

zione di protesta a cui stanno pensando

alcuni comitati cittadini, dal Teleriscaldamento

all'Astronave che fuma: "La

protesta sarebbe unita per mandare un

messaggio a Gnassi un uomo solo al comando

che non ascolta, i cittadini per

nessun problema". Nel secondo colpisce

e affonda: "Se mettiamo un di sei

vedrete che viene anche il sindaco".

Pagina 41 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

&

SAN MARINO

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 11

1)1pewlent


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

press LinE DI

ROMAGNA

RIHINI &

SAN MARINO

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

'Urge mettere mano alla Polizia

m. ale" ORDINE PUBBLICO La Moretti (Pdp sollecita la nomina

di_ un vicecomandante, cosa decisa in Consiglio comunale

Ordine pubblico, è di

nuovo battaglia. Tra

chi è nello stesso partito

(Biagini contro

Vitali) e da chi la vive dall'opposizione.

"In questo periodo dell'anno

- scrive Giuliana Moretti,

consigliere comunale del Pdl - il

tema ricorrente è quello dell'ordine

pubblico, anche quest'anno,

dopo le dichiarazioni fatte

dal questore il 2 Giugno che arinunciano

i tagli sui rinforzi estivi

in termini di uomini, inizia il dibattito

Visto che proprio in questo

periodo di bilancio sto verificando

l'efficienza della macchi.-

no comunale che pare faccia acqua

da più parti in termini di organizzazione

e distribuzione del

personale, che invariabilmente

anche con la giunta Gnassi viene

realizzata secondo le vecchie logiche

di appartenenza partitica,

vorrei fare presente, come faccio

da anni, la mala organizzazione

della Polizia Municipale, settore

che contribuirebbe a migliorare

l'ordine pubblico. In quale struttura

dell'amministrazione pubblica

é inserito il corpo della

PM,? - si chiede la Moretti - I vigili

intervengono in ogni situazione

di polizia stradale e ordine

pubblico spesso con competenze

che interessano anche la funzione

di polizia criminale ossia il

contrasto dei fatti costituenti

reato, in materia di polizia commerciale,

edilizia, venatoria e

dell'immigrazione, E verosimile

che per la specificità delle materie

in questione necessiterebbe

l'assegnazione della stessa a corpi

o enti specialistici, L'amministrazione

comunale invece interviene

in maniera limitata e di.-

sorganizzata senza dare risposte

al cittadino e tanto meno alla risorsa

umana che ogni giorno opera

in situazioni disagiate con

evidente rischio, in parte dovuto

Per la Polizia Municipale é l'ora del cambiamento, almeno secondo Giuliana Moretti dei Pdi (Foto Miglioria',

"Occorre

un Corpo

organizzalo

e serve

anche una

inappatura

sulle

coinpetenze"

alla mancanza di organizzazione

e in parte ad una dotazione di

mezzi veicolari obsoleti. Scontano,

questa limitatezza di vedute

e dì incapacità organizzativa,

tutti i cittadini ed il corpo di polizia

che si adopera giornalmente

con abnegazione. La Polizia

municipale - prosegue l'esponente

del Pdl - consta di una dotazione

di cima 200 unità o forse

più„ e si trova con usi solo comandante,

il consiglio comunale

ha da tempo approvato una dotazione

comprensiva di un Vice

Comandante e posizioni paradirigenziali,

stante la necessità operativa

del corpo di Polizia Municipale

di fare fronte allo stato

di bisogno di una città come

quella di Rimini, città turistica,

fieristica, mille -laica, non è avvenuto

nulla. Non basta fregiarsi

di: essere "città ospitale" degli

interventi interforze cui partecipano

con efficienza, destrezza e

capacità operativa i nostri agenti.

di polizia. Occorre dare seguito,

come avviene in altri comuni ad

una selezione per nominare dei

commissari e all'interno dei quali

scegliere un vice-comandante

che pare essere più che mai urgente

per l'organizzazione del

corpo e per la vivibilità cittadina.

Occorre un corpo di vigilanza organizzato,

una mappatura di

competenze per una distribuzione

adeguata dei compiti...

Purtroppo serpeggiano voci che,

poiché gli uomini di una certa sinistra

della Polizia Municipale di

Rimini, non sono laureati è meglio

non procedere alle nomine...

Il malcontento, però, dilaga e

l'efficienza ed efficacia del corpo

potrebbe scemare , „e la città -

conclude la Moretil -sempre più

sofferente mostra tutta la sua

stanchezza, E'necessario intervenire!

Pagina 42 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

RINFORZI ESTIVI IN IIVIERA

40 UOMINI IN MENO

Ogni arino suona la stessa musica:

arriviamo all'inizio della stagione

estiva e arriva la comunicazione

scontata del taglio di

rinforzi. Poi i parlamentari cercano

di darsi da fare, strappano

qualche uomo in più ma alla fine

siamo sempre sotto ala dotazione

dell'anno precedente. Il prefetto

Claudio Palomba ha detto -

l O. Come in Siberia d'inverno.

Ma a Rimini siamo in estate. E bisognerà

trovare qualche contromisura

adeguata al caso se vogliamo

stare un po' tranquilli.

Pagina 12


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

press LinE D I

RO M AG NA

NUOVO PRESIDENTE AIA PALAS

Francesco Nicoletti

succede ad Alba Pelleolini

RIMINI &

SAN MARINO

Francesco Nicoletti è il nuovo Presidente di Aia Palas, il consorzio di

hotel con oltre 60 strutture di categoria 5, 4 e 3 stelle dedicate alla ri-

cettività del pubblico presente agli eventi del Palacongressi di Rimini.

Si è riunito lunedì il nuovo Consiglio di Amministrazione (eletto lo

scorso 15 maggio) che ha votato Nicoletti Presidente e Gianhica Ermeti

Vice Presidente.

Francesco Nicoletti, 69 anni, è proprietario dell'Hotel De Londres.

"Metterò al servizio di questo consorzio la mia esperienza in campo

turistico e alberghiero - commenta il neo Presidente - lavoreremo per

tutelare gli interessi di questa città, rilanciare il nostro turismo e dare

nuove prospettive a un settore, quello congressuale, che può avere

grande opportunità di crescita e sviluppo, una sfida che dobbiamo affrontare

tutti insieme per il bene della nostra economia turistica". Francesco

Nicoletti succede ad Alba Pellegrini, proprietaria dell'Hotel Luxor

di Rimini.

Pagina 43 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 12

. rrgemetteremano alla Polizia

- municipale"


press LinE

LA3*-41ATO CE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

ROMAGNA

RIMINI &

SAN MARINO

RIMINI STREET FOOD Sveliamo ai nostri lettori la ricetta studiata ieri dai 2 specialisti

1,o chef Bottura dalla Lella: e nasce

la piada speciale al pesto modenese

11 tre volte stellato chef di Modena Massimo

Bottura ieri pomeriggio ha portato

il suo omaggio a una delle protagoniste

indiscusse dei migliori baracchini riminesi,

la Lella, donandole la sua personale

ricetta creata ad hoc: 'Piada Rimirai Street

Food 2013 di. Massimo Bottura. Eccola

nei minimi particolari:

Per la Piada: fondamentale tirarla

molto sottile 3-4 millim.etri

Per il pesto Modenese: 250 g di lardo

di Mora Romagnola; 200 g di Parmigiano

Reggiano 36 mesi Caseificio Latteria la

Tullia; 2 spicchi di aglio fresco; 3 rametti

di rosmarino; pepe nero

Tritare il lardo a coltello fino ad ottenere

un battuto. Lavare il rosmarino

e ricavarne solo le foglie, scartando il ramo.

Sbucciare gli spicchi d'aglio fresco,

facendo attenzione a togliere l'anima

perchè è la parte che risulta meno digeribile.

Battere aglio e rosmarino finemente

in modo che i rispettivi umori e

(Ali essenziali ne facciano una pasta quasi

uniforme. Mescolare il trito al battuto

di lardo e accuratamente aggiungere il

pepe macinato amalgamando bene. Appena

la piadina è pronta stendere il pesto

su un lato completo della piadina,

abbondantemente. Grattare il parmigiano

non troppo fine sul pesto che sta fondendo.

Chiudere la piadina in quattro

(come uno spicchio) e mangiare!

Pagina 44 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 12

. Crgemetteremann alla Polizia

- municipale"


press unE

LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

V Peep "Tutto

deciso in Giunta

e in grave ritardo"

ROMAGNA

RIMINI &

SAN MARINO

Cari concittadini che avete un

immobile in diritto di superficie

nel V PEEP Ausa, forse avete

già ricevuto la letterina del Comune

di Rimini dove l'amministrazione

è tenuta, a malincuore,

visto il "momento particolarmente

difficile per le famiglie e

le aziende alle prese con una

crisi economica senza precedenti",

a recuperare, dopo ben

circa 40 anni dall'esproprio dei

terreni, i maggiori oneri di acquisizione

degli stessi! Sempre

in tale letterina l'amministrazio- Palazzo Garanipi sotto accusa

ne si dice pronta a cedere le aree

concesse in diritto di superficie

sulla base dei criteri stabiliti in una Deliberazione di Giunta

Comunale, la n. 122 del 16 maggio 2013. Quindi, il corrispettivo

da pagare è stato determinato e viene richiesto dalla Giunta Comunale

e dal Sindaco, senza che il Consiglio Comunale sia stato

investito della questione, perchè? Sottolineo inoltre che la cessione

delle aree concesse in diritto di superficie per gli altri PEEP siti

nel Comune di Rimini, costruiti addirittura successivamente al V

PEEP è avvenuta già da tempo, ancora ai tempi della buona e

cara vecchia Lira, mentre noi, che siamo in tanti (e forse troppi

per poter fare dei conteggi negli anni passati), abbiamo dovuto

attendere proprio quesl:o fantastico momento.

Viene da pensare che il momento di crisi ci sia anche per la nostra

Amministrazione comunale e la lettera suona più che altro come

un modo di fare cassa!

Detto quesl:o, cari concittadini, forse ancora non sapete che gli

importi dell' "OFFERTA" del Comune (se così si può definire!) per

acquisire le aree in proprietà, saranno veramente elevati. Il tutto

parte da una valutazione del valore venale delle aree sulla base

dei VALORI MEDI registrati dall'Agenzia del Territorio nel 2012.

Vista la crisi economica senza precedenti, e visto che di fatto tali

terreni non hanno un mercato reale (chi cavolo se li compra se

non il proprietario del fabbricato che c'è sopra?) perchè l'Amministrazione

on è partita a fare i conti dai VALORI MINIMI registrati

dall'Agenzia del Territorio? Cari concittadini non è forse il

caso di fare ricorso contro la deliberazione di Giunta o quantomento

di non pagare proprio a tali condizioni così sfavorevoli?

Elisa Bellini V PEEP AUSA

Pagina 45 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 14

"I due sensi di marcia pece funzionali"


press LinE

LAke#VOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

le nei pressi della ruota panoramica

ROMAGNA

RIMINI &

SAN MARINO

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

LUNGOMARE La ciclabile sempre al centro del dibattito. Un hlog spot definisce la pavimentazione

gialla scomoda da percorrere per i mezzi perforami' ti a due ruote. Altri affermano che rallenta la pedalata

"I due sensi di marcia poco ionali"

1— a ciclabile del 'lungo-

mare è sempre al cen-

tro del dibattito tra fa-

jvorevoli e contrari. Tra

le critiche più frequenti la

mancanza di sicurezza soprattutto

per il timore di manovre

azzardate da parte degli automobilisti.

I commenti sui social

:network si sprecano, una

serie di interessanti osservazioni

viene da

"cicloimprese.blogspot.it.". Nei

giorni scorsi una delegazione

ha testato il nuovo percorso,

questo il responso del sopralluogo.

Il fatto che finalmente

i ciclisti possono spostarsi sul

lungomare con una corsia

preferenziale è ritenuto un elemento

non trascurabile perché

di conseguenza non devono

più utilizzare la carreggiata

stradale. A creare problemi è

però la pavimentazione scabra

gialla, definita piuttosto

scomoda da percorrere con

mezzi performanti a due ruote.

Effettivarneffile sono in diversi

tra gli abituali utenti della

pista a porre la questione,

c'è anche chi obietta un maggior

consumo dei copertoni:

in ogni caso non manca chi

sostiene che la pavimentazione

finisca con il rallentare la

pedalata. I due sensi di marcia,

si legge poi nel blog, sono

poco funzionali. Diversa pavimentazione,

diversa quota, diverso

concept, pessimo livello

progettuale... e questo è quel-

lo che a tutti balza agli occhi e

che tutti criticano. Un. altro elemento

di criticità, in questo

caso la segnalazione viene dagli

automobilisti, viene dalla

fermata dei bus all'altezza del

bar ristorante lNettuno, dove il

lungomare Murri diventa Tintori.

Non è un golfo ma impegna

la carreggiata, mentre il

marciapiede restringe la ciclabile.

Tenuto conto che quella

fermata è utilizzata anche dai

bus della media e lunga per-

Pagina 46 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

correnza c'è da aspettarsi che

di domenica si verifichino code

e ingorghi. Sono comunque

diverse le cicla bili sotto

osservazione. Il Movimento 5

stelle invita i cittadini a fare le

segnalazioni del caso. Tra le

osservazioni pervenute, quella

relativa alla pista di via delle

Piante alle Celle: "la pista ciclabile

è stata fatta dal lato dove

ci sono tutte le abitazioni e

i relativi passi carrai, quindi si

interrompe tantissime volte e

oltre tutto è -pericolosissima

La fermata dei bus

davanti al Nettuno

stoppa il traffico

perché le auto uscendo dal

passo carraio spuntano alla

cieca col cofano della macchina

sulla pista ciclabile. Se il ciclista

non è più che attento rischia

grosso. Inoltre la carreggiata

per le auto si è stretta

notevolmente, Via delle Piante

è un tratto con molto passaggio

perché collega Rimini

nord al parco Marecchia, il

mare di San Giuliano e Marina

centro e il centro storico. Le

segnalazioni riguardano anche

la ciclabile che dalle Celle

va verso la Fiera, che in occasione

degli eventi viene spesso

arbitrariamente occupata

dalle auto.

Aldo Viroli

Pagina 14

due sensi di marcíapo ,funzionati"


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

press LinE DI

ROMAGNA

Un Comitato per ricevere

le segnalazionì dec lì utenti

Chi vuole fare osservazioni sul trasporto pubblico può rivolgersi

al Comitato Consultivo degli Utenti Provincia di Rimini.

Il Comitato può infatti formulare quesiti e chiedere

informazioni sulla organizzazione e sul funzionamento del

servizio di trasporto pubblico, formulare proposte per migliorare

i servizi di trasporto pubblico e collettivo e la loro

integrazione con la mobilità privata. Esprimere pareri consultivi

sui principali progetti di riorganizzazione dei servizi

di trasporto, sia urbano che extraurbano e non convenzionali.

Suggerire ed integrare all'Agenzia eventuali iniziative

per l'informazione, la trasparenza e la semplificazione delle

forme di accesso ai servizi. Esprimere pareri non vincolati

sulla Carta della Mobilità e sui suoi aggiornamenti. Dare voce

e supporto alle istanze degli utenti rivolte a: sicurezza e

qualità tpl, adeguata informazione e corretta pubblicità dei

servizi, correttezza, trasparenza ed equità nei rapporti con

gli utenti. Mail: c.consultivo_utentr_m@virgilio.it

Autobus di Start Romagna Mialiorini

Pagina 47 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

&

SAN MARINO

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

"I due sensi di inarcialmee ítationali-

.

Pagina 14

: -


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

press LinE D I

RO M AG NA

RIMINI &

SAN MARINO

PAUSA DI RIFLESSIONE Il coordinai ento dei circoli del Pd chiede di riaprire il confronto

"Stop alla variante della statale 16

Basterebbe allargare la Tolemaide"

Il coordinamento dei circoli del Pd di Rimini

esprime "profonda preoccupazione e seria

perplessità" circa le notizie a proposito dell'accordo

già sottoscritto tra Anas,Comune,

Provincia di Rimini e Regione Emilia Romagna,

ora alla firma del Ministro, in ordine al

tracciato della nuova Variante Nord della statale

16,ovvero quel tratto di nuova bretella

stradale che dovrebbe unire Igea Marina con

Santa Giustina per circa 3,5 chilometri, "Ija.-

rea interessata da quest'opera è agricola, di

grande e unico pregio in regione per fertilità

e unicità del micro-clima e sarebbe in questo

modo tagliata in due e fortemente e definitivamente

danneggiata - scrive in una nota il

coordinamento - Si metterebbero a repentaglio

più di cento aziende orto-frutticole che

danno lavoro a oltre 300 operai per un Patiti-

La rotonda all'uscita dell'autostrada

rato annuale intorno ai 20 milioni di euro. Inquinamento

della falda, dimensione a triangolo

degli appezzamenti con danno grave per

uno sfruttamento ottimale e il rischio di in-

Pagina 48 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

nescare una nuova spirale speculativa centrata

sul mattone sono solo alcuni degli 'effetti

collaterali' che potrebbero compromettere

un patrimonio secolare di riccheza basata

su un equilibrio sostenibile e sull'armonia

della popolazione residente con la terra".

Non solo, "Esiste un'ipotesi alternativa a questo

pericoloso progetto, ma di minore impatto

ambientale, quella di un allargamento e di

una ristruturazione dell.a Tolemaide. Occorre

riaprire la discussione con le aministrazioni

locali e l'Anas e ascoltare anche l'opinione

delle popolazioni e delle imprese agricole

coinvolte loro malgrado". Per questo il coordinamento

dei circoli del Pd di Rimini chiede

una pausa di riflessione a Comune e Provincia

riaprendo i termini della discussione per

trovare soluzioni condivise con il territorio,

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 14

"I due sensi di marcíapoce finuienair


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

pressunE DI

ROMAGNA

RIHINI &

SAN MARINO

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Promuovere la cultura di internet e della rete per uscire dalla

crisi e favorire le aziende e i giovani di tutta la Romagna

ECONOMIA 100 casi di imprese 2.0 per capire come tornare a crescere. A Rimini un incontro su

Web Economy Forum. L'appuntamento è fissato per domani 6 giugno presso la Camera di Commercio

"Imprese e web: tornare a crescere

si può!" è il titolo dell'in.-

contro che si terrà a Rimini domani

6 giugno alle ore 15.30 alla

Camera di Commercio, via Sigismondo

28. Una giornata per

presentare in anteprima agli imprenditori

e alle istituzioni della

provincia di Rimini il programma

culturale del Web Economy

Forum (WEF) e il racconto dei

risultati della ricerca su 100 casi

di piccole e medie imprese italiane

manifatturiere che hanno

avuto successo utilizzando il

web. In apertura dell'incontro ci

sarà l'intervento istituzionale

della Camera di Commercio:

con il presidente Manlio Maggioll.

Seguiranno i contributi di

Luca De Biase, giornalista economico

esperto di innovazione

e nuovi inedia, Giuseppe Giaccardi

consulente di strategia e

Livia Rosi analista di ricerca Poi

la sorpresa: uno spazio di ascolto

e collaborazione moderato da

Lidia Marongiu, consulente di

web strategy nel quale gli imprenditori

e gli altri partecipanti

potranno raccontare le proprie

esperienze e porre domande su.

come utilizzare il web per sviluppare

business e innovazione.

Interverranno anche i rappresentanti

dei partner sostenitori

e i rappresentanti della Regione

Emilia-Romagna che ha patrocinato

il progetto. L'incontro è

aperto a tutti e la partecipazione

è gratuita ma è gradita l'iscrizione

online, tramite la piattaforma

del progetto www.web economyforum.it.

11 riminese, e la

Romagna più in generale, sarà.

Pagina 49 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012 -2015

quindi il territorio nel quale, per

la prima volta in Italia su area

vasta, si sperimenta un modello

innovativo che integra ricerca,

ascolto, partecipazione dal basso

per convincere anche i più

indecisi che la web economy è

la 'leva per far ripartire l'economia

del paese. Il progetto WEF

ha infatti l'obiettivo di sviluppare

nuovi scambi commerciali e

innovazione, coniugando competenze

e relazioni delle imprese

con le nuove opportunità offerte

dal web.

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 14

"I due sensi di inarcialmee finvienair


LAWOCE

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

press LinE DI

ROMAGNA

Cinesi ammassati Vivevano

nel labora_orio di pelletteria

&

SAN MARINO

Non è la prima volta che scoprono cinesi che vivono e lavo

rano in siluazioni di degrado e malsanilà. E con tutta probabilità

non sarà nemmeno l'ultima. All'alba di ieri mattina i

carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, delle Stazioni

di Rimini, di Via Flaminia, di Viserba e di Santarcangelo

di Romagna (RN), unitamente ai militari del Nucleo Carabinieri

Ispettorato del Lavoro di Rimini con il supporto di un elicottero

del 13" Raggrupparnenlo di Forlí hanno messo a

segno un maxi blitz a due attività

artigianali al Villaggio'!"

maggio. Nel mirino dei militari

un'ex carrozzeria ed un magazzino,

trasformati in una vera

e propria catena di produzione

di borse e articoli di peletteria.

Unitamente al personale

dell'Ausl di Rimini, si è

provvedulo anche a controllare

la zona degli alloggi dove

vivono i dipendenti. Sono stati

identificati all'interno 32 cittadini cinesi che vivevano ammassati

nel piano soprastante a dove lavoravano in condizioni

di sovraffollamento dei locali e precario stato di igiene.

Inoltre un cittadino cinese è stato anche denunciato in stato

di libertà per produzione di sostanze stupefacenti, poiché

coltivava in un vaso sulla terrazza 7 papaveri da oppio. Sono

in corso accertamenti su irregolarità igienico-sanitarie.

Pagina 50 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 15

tios daini condominio di via dei Mille

=


press LinE

LAkel#V0 CE

DI

RO M AG NA

RIHINI &

SAN MARINO

Direttore Responsabile: Stefano Andrini

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Sos da un condominio di via dei Mille

VOI E LA VOCE Cantine e corridoi scambiati per bagni pubblici. Segnalazione ad Acer e Comune rimasta inascoltata

L'abbiamo chiamata -Voi e la Voce, un'indicazione

precisa perché quel "Voi" sta

proprio per "Voi" lettori. La nuova rubrica

che parte oggi e clic da qualche giorno

prornozioniatno nel Diario dei Lettori intende

dare spazio alla protesta, alla segnalazione,

alla documentazione, alle

immagini di Voi lettori. Sarete Voi in prima

persona a scrivere sul giornale e sarete

Voi ad indicare quello che va e che

non va nella Vostra città. Ovviamente noi

non faremo solo da cassa di risonanza:

verificheremo di persona se quello che

viene descritto corrispondi o meno alla

verità e chiederemo l'intervento degli organi

competenti di volta in volta chiamati

in causa. Sperando che ci rispondano,

ma non dubitiamo del contrario.

Scrivete pure al seguente indirizzo mail:

vittorio@lavocediromagna.com specificando

un vostro recapito Cominciamo

oggi con una lettera firmata che ci è arrivata

da un residente di via dei Mille.

Su "La Voce" del 3.6,13 è stata riportata

una lettera aperta in cui

alcuni residenti del Centro Storico

e precisamente di via S. Micheline

in Foro, segnalano di avere trovato

nei cassoni dell'immondizia 'un.

barattolo pieno di urina" che emanava

"un olezzo di piscio indescrivibile". Sono

vicino al concittadino che ha segnalato

una tale situazione e condivido la sua irritazione

per la mancanza di buona educazione

e di senso civico per tali comportamenti

da chiunque tenuti.

Vorrei però anche rincuorarlo, se possibile,

facendogli presente che a poca distanza

e precisamente nel Borgo Marina,

nonostante la presenza in qualche ora

della giornata delle Forze dell'Ordine,

succede anche di molto peggio. In un.

condominio, infatti, bivacca sistematicamente

un nordafricano, non si sa se

Allarmanti le condizioni

igienico-sanitarie

11 bivacco di un cittadino

nordafricano preoccupa

alcuni residenti

Pagina 51 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

clandestino o regolare, che ha scambiato

le cantine ed i relativi corridoi per bagni

pubblici e fa in continuazione i propri

bisogni fisici liquidi e solidi. Tale situazione

è stata più volte segnalata alla locale

Acer che, oltre ad essere proprietaria

di appartamenti, ne è anche l'amministratore,

al Comune, alle Assistenti sociali,

ma tutti sembrano incompetenti a

risolvere un problema semplicissimo.

Basta infatti trasferire in altro alloggio,

come richiesto più volte anche in assemblea

condominiale, la famiglia che

in qualche snodo ne è responsabile perché

si presta a favorire tale situazione. E'

facilmente immaginabile e preoccupante

pensare quale sarà la situazione igienica,

sanitaria e salutare di tutto il condominio,

soprattutto nell'imminente periodo

estivo, se gli organi preposti e

competenti non adotteranno con la

massima urgenza un provvedimento di

mobilità per tutta la famiglia. Tutti infatti

hanno diritto di vivere con serenità, in

sicurezza la propria vita soprattutto i minori

e chi non rispetta le più elementari

regole di convivenza, di educazione, di

senso civico deve essere allontanato perché

non può e non deve creare turbativa

all'esistenza di tante altre famiglie".

Un residente di via dei Mille

Pagina 15


press unE

uotidlano

Nii.Q di Rimini

Direttore Responsabile: Claudio Casali

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Blitza all'alba dei carabinieri assieme agli ispettori Asl, utilizzato anche un elicottero. Stavano dormendo ammassati

Nel "lager" dei cinesi, erano in 32

In un capannone al Villaggio I Maggio, vivevano e lavoravano come schiavi

Muffe sulle pareti e anche nelfrig o coni cibi. Tra loro anche bimbi e due clandestini

RIMINI - Blitz all'alba di ieri

dei carabinieri di Rimini

che, coi supporto di un elicottero

dell'Arma, hanno

individuato due attività artigianali

nella zona del -Villaggio

1 Maggio dove vivevano

e lavoravano, in condizioni

ai limiti della sopravvivenza,

un gruppo di 32 cittadini cinesi,

tra cui anche alcuni

bimbi. Il controllo è scattato

alle 5 e ha visto impegnati i

militari dell'Arma delle Stazioni

di Rimini, Viserba e

Santarcangelo, oltre agli

ispettori dell'Ausl, in una ex

carrozzeria ed un magazzino

trasformati in una vera e

propria catena di produzione

di borse ed articoli di pel-

letteria. Al momento del-

l'ingresso dei carabinieri,

tutti i cittadini cinesi stavano

dormendo ammassati in

giacigli di fortuna ricavati

negli spazi dei magazzini e di

una villetta adiacente. Tutti i

locali versavano in un precario

stato d'igiene con le pareti

ricoperte dalla muffa, pavimenti

sporchi e appiccicosi

e anche gli alimenti conse

nati nei frigo si presentavano

intaccati dalle muffe.

Anche gli spazi dei laboratori

artigianali, dove venivano

confezionati prodotti di pelletteria,

sono risultati non a

norma in condizione di sovraffollamento

e assenza di

igiene. Per gli inquirenti del -

l'Arma, i 32 cinesi controllati

vivevano in u.no stato di

clausura assoluto tanto che, i

vicini, hanno raccontato ai

carabinieri di aver visto entrare

o uscire, al massimo, 7

o 8 individui. Nel corso del-

l'operazione, coltivato in un

normale vaso di fiori, i carabinieri

hanno anche trovato

una pianta di papavero da

oppio, con 7 bacche in fioritura,

coltivata con ogni cura

da uno dei cinesi che è stato

denunciato a piede libero

per coltivazione di sostanze

stupefacenti. A far scattare i

controlli nelle due strutture

è stata l'intuizione di una

pattuglia dell'Arma che,

passando casualmente nei.

pressi dei magazzini, ha notato

un gruppetto di cinesi

allontanarsi furtivamente.

Dopo ulteriori appostamenti,

è stato chiaro che all'interno

vi era un laboratorio

con una febbrile attività la-

vorativa. Al termine dell'operazione,

oltre al cinese de- 1-

nunciato per coltivazione di

stupefacenti, due connazio-

nali sono risultati clandestini

e, per loro, sono scattate le

procedure di espulsione. So--

no state elevate sanzioni amministrative

per sovraffolla-

mento dei locali abitati e

contestate irregolarità sulle

norme della sicurezza del lavoro

e contributive. Sono attu.almente

ancora in corso

ulteriori accertamenti su irregolarità

igienico - sanitarie,

strutturali e di sicurezza

riscontrate nei citati locali.

:o

la

o

se

Pagina 52 di 62

carabinieri nelle "fabbriche" dei cinesi

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Pagina 3

Croivea

Nellag? deieme2i,einmor.,32

Flioa ehmi,in e ugy Moce, -■

lentalust.,,g3La,i1prcprietari3


press LinE

uotidlano

Nii.Q di Rimini

Direttore Responsabile: Claudio Casali

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Il tema di quest'anno ispirato alla filastrocca fellhana AsaNIsiMAsa. L'assessore Galli: "un evento che è ancora una specie di magia"

Tutta l'anima della Notte Rosa

A Rimini i concerti di Mccolò Fabi,Venditti e il grande Michael Nyinan. E i nnetti di Milo Manara

4.RiccioneMalikaAyane e il ballerino Raffaele Paganini. Pooh a Misano la D'Avena a Cattolica

RMN L'estate fatica ad arrivare,

ma è già tempo di

pensare alla Notte Rosa. Tra

poco più di un mese infatti,

nella notte di venerdì 5 luglio,

tutta la Riviera Romaonoia

- si colorerà di rosa e da

Comacchio a Cattolica ci saranno

eventi -- soprattutto

concerti - che daranno vita a

quello che da anni è definito

"il Capodanno dell'estate", di

cui ieri è stato presentato a

Milano il programma.

1.1 tema di quest'anno sarà

l'Anima. Anzi, la formula

scelta è "AsaNIsiMAsa", la

filastrocca che ripetevano i

bambini in una scena memorabile

di. 81/2, il capolavo -

ro felliniano che compie 50

anni (si sa, è difficile raccontare

la Romagna senza finire

a parlare di Fellini). L'anima

ovviamente è quella di questa

terra così come la cono-.

sciamo: gioviale, ospitale e

festaiola.

"Siamo all'ottava edizione

della Notte Rosa e ancora

questo evento è una specie di

magia - dichiara, non senza

orgoglio, l'assessore provinciale

al Turismo Fabio Galli

Questo può accadere solo

qui, in un luogo che, anche in

una fase di difficoltà come

quella che stiamo attraver-sando,

riesce a mettere in

campo una. proposta di spettacoli

per tutti".

RIMINI L'antipasto è a

base di sardoncini: sabato 29

giugno sul portocanale c'è la

Molo Street Parade, con i

suoi dj sui pescherecci, il pesce

e gli. ospiti internazionali.,

Tabo'o dei Black Eyed Peas e

Boy George, Giovedì 4, alla

Corte degli Agostiniani,

concerto di Niccolò Fati, in

una tappa del suo Ecco Tourall'interno

del festiva! Per-

cuotere la Mente. Sempre il 4

apre una mostra di fumetti

di Milo Manara. Quelli. delle

due storie, Viaggio a Tulume

Il viaggio di GMastorna,

detto Fernet, scritte da Federico

Fellini e illustrate dal

fumett is t a; sarà possibile

ammirarle al Teatro Galli fino

al 28 luglio, mentre un al-

tro fumettista di fama internazionale,

Lorenzo Mattotti,

espone al Far in piazza Cavour.

La Notte Rosa vera e

propria arriva di. venerdì: si.

comincia alle 19 alla Corte

degli. Agostiniani con il dj set

NicoNote e il suo in LimbolAsaNisiMAsa,

ispirato

da 81/2. Uno degli appuntamenti

più attesi è quello con

il concerto di Piazzale Fel.-

ni. Quest'anno tocca al cantautore

romano Antonello

Venditti, che nel corso dello

show ripercorrerà i successi

di una carriera quarantennale.

A mezzanotte ci si sposta

in spiaggia per i fuochi.

d'artificio che illumineranno

tutta la costa. il consueto

concerto dell'alba, sulla

spiaggia di Riminiterme, ve-

drà protagonista il compositore

Michael Nyman (autore,

tra le altre cose, della colonna

sonora del pluripremiato

film Lezioni di piano .).

Nyman sarà accompagnato

dall'Elise Hall Saxophone

Quartet, ertsemble di sassofoni

tutto al femminile, per

un concerto che si preannuncia

sicuramente suggestivo.

Per chi vuole fare festa

anche il sabato sera, il Veivet

presenta un Retropolis d'eccezione

all'aperto, a Bellariva,

con gli evergreen Cugini

di Campagna. Si chiude con

la musica jazz d'autore, domenica

7 alla Corte degli

Agostianiani, con il festival

Percuotere la Mente che presenta

il trombettista Enrico

Rava assieme al percussionista

indiano Trilok Gurtu.

RICCIONE Anteprima

di Notte Rosa con Ciné -

Giornate di Cinema, dall'i

al 4 luglio, in cui verranno

presentate alcune anteprime

della prossima stagione, come

The ione Ranger, diver-

tente western di Gore Verbinski

targato WaltDisn.ey, e

In Trance di Danno Boyle, il

cui cast d'eccezione vede Rosario

Dawson, James McA -

VOy e Vincent Casse'.

Venerdì sera la festa è offerta

da Radio Deejay, con il

concerto in piazzale Roma di

Maiika .Ayane, che torna

dopo lo spettacolo all'alba

dell'anno scorso. Sabato l'appuntamento

è con la danza:

retoile Raffaele Paganini,

accompagnato dalla ballerina

Annarosa Petri, propone

Pagina 53 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Michael Nyman

Pagina 4

Tutta! arami dei! Nei te Rosa


pressunE

una lezione di welld ance, disciplina

che unisce la danza

classica, la contemporanea,

jazz e hip-hop. Chiude il

concerto di Kelly Joyce, di

cui ricorderete la hit del

2001, Vivre la vie. L'Aquafan

sarà aperto nelle giornate del

5 e del 6, per un gigantesco

"pink schiuma party", mentre

al Cocoricò ci penserà il

di Benny Benass1 a far ballare

tutti nella notte tra venerdì

e sabato.

BELLARIA. IGEA MA-

RINA ll weekend è interamente

dedicato ai bambini:

venerdì sarà ospite Peppa

Pig, la protagonista del cartone

animato del momento,

mentre sabato andrà in scena

il musical La Sirenetta,

ispirato alla celeberrima fia -

ba di Hans Christian Andersen.

Ityl/SANO ADRIATICO

L'evento clou è senz'altro venerdì

sera, con il live dei

Pooh. La storica band porta

a Misano lo spettacolo O} e-

ra Seconda in

con l'ac-

compagnamen.to della Ensem

.ble S-y-mphonv Orchestra

di Giacomo Loprieno.

Sabato c'è l'appuntamento

tradizionale con i carri del

Carnevale Rosa.

CATTOLICA Saliranno

venerdì sera sul palco di.

piazza Primo Maggio Cristina

D'Avena e i Geni Boy: un

incontro bizzarro, ma ormai

consolidato, tra la interprete

delle sigle dei cartoni animati

che hanno accompagnato

generazioni di bambini e la

band demenziale bolognese.

Sabato sera, infine, tocca ai

Grammar Scool, band anglo-italiana

che ripropone

classici. del pop e del rock,

mentre in piazzetta del Tramonto

suonano i Set Them

Three, con il loro repertorio

di cover di musica soul.

uoticliano

Nii.Q di Rimini

Direttore Responsabile: Claudio Casali

Foto di gruppo alla presentazione della Notte Rosa a I flano

A sic

Raffaele

Paganini,

Unus e

Annarosa

Petri.

A destra

Antonello

Vendittl

Pagina 54 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Otre trecento

eventi in

Riviera, dai

I idi ferraresi,

a Cattolica,

dal 5

al 7 luglio

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

a15 a17

luglio

Anteprima

il 29

giugno con

la Molo

Street

Parade

Pagina 4

mita! arami dei! Nei te Rosa


press unE

uoticliano

Nii.Q di Rimini

Direttore Responsabile: Claudio Casali

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Burocrazia a rilento per il. rilascio dei permessi nonostate il prolungamento degli orari di apertura degli uffici

La spia a ancora senza giochi

Tra i bagnini cresce la preoccupazione: "Senza servizi i turisti se ne vanno"

"Domanda presentata tre settimane a, sono ancora in attesa di risposta"

iii - La stagione è ormai

davvero alle porte, ma la

preoccupazione per un'estate

che si annuncia piena di

incertezze pare essere direttamente

proporzionale ai timore

di esporsi e manifestare

apertamente il proprio

pensiero. Ieri pomeriggio tra

alcuni operatori di Marina

Centro gli stati d'animo erano

questi e il malcontento

evidente. La questione riguarda

il tanto atteso via libera

per potere installare le

strutture mobili sull'arenile

(gazebo, giochi per bambini,

campi da beach tennis e beach

volley), così come previsto

dal piano spiaggia del

Comune di. Rimini. Permessi

che, però, diversi titolari degli

stabilimenti balneari hanno

riferito di non avere ancora

ricevuto.

Nonostante nelle ultime

settimane, come deciso dall'assessore

al Demanio Roberto

Biagini, il Comune si

sia attrezzato mediante il

prolungamento degli orari

di apertura del front office

dello Sportello per l'Edilizia

per fare fronte alle domande

presentate dai bagnini, la situazione

sembra essere an -

cora in alto mare. E così, salvo

lettini e ombrelloni, la

spiaggia si presenta ancora

quasi completamente priva

delle attrezzature accessorie.

"E' incredibile, siamo a giuano

e nonostante abbia inol-

trato la domanda da tre settimane

ancora non ho ricevuto

una risposta da parte degli

uffici comunali - dichiara la

titolare di un bagno -. Mi auguro

facciano presto perchè

altrimenti non saremo in

grado di offrire ai nostri

clienti un servizio adeguato".

Più duro il giudizio di un

vicino operatore. "Per tanti

anni hanno lasciato correre

tutto, ora sono intervenuti

sparando nel mucchio e senza

distinguere tra chi le rego--

le le aveva sempre rispettate

e chi, al contrario, aveva realmente

esagerato. E' giusto ci

siano delle norme ma ci vor-

rebbe anche un po' di buon

senso anche perchè stiamo

parlando di un servizio che

offriamo ai turisti, non di

chissà cosa". Il timore è che,

con le nuove regole, gli stabilimenti

siano meno appetibili

di un tempo, dunque invoglino

meno persone a frequentarli,

"Mi hanno contai:-

tato un paio di storici clienti

di Milano dicendo che mare

per mare, senza dunque i

servizi accessori che hanno

sempre trovato da me, sceglieranno

una meta più vicina

q u.ale la Liguria -- aggiunge

un bagnino -. Sabato

prossimo una mamma vorrebbe

organizzare da noi la

festa di compleanno di suo

figlio, ma se non ci saranno i

ha detto che non fàrà

nulla. Che fastidio daranno

mai giostre e scivoli? Strutture

che, oltre che in estate, abbiamo

sempre lasciate a di-

sposizione dei riminesi e dei

loro bimbi anche in inver -

no". In attesa della risposta

degli uffici comunali îl titolare

di uno stabilimento ha deciso

comunque di organizzarsi.

"Una giostrina la metterà

ugualmente, se aspetto

ancora un po' finisce che mi

tocca tenere tutto fermo fino

a luglio. Già per via della crisi.

si annuncia un'estate difficile,

se poi ci si mette anche la

burocrazia è finita. Rimini è

una città che vive di turismo

e questo non è il modo migliore

per invogliare le persone

a venire in Riviera",

Giochi accatastati in attesa che arrivino i permessi (FOTO PETRANGELI)

Pagina 55 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Pagina 5

La smaggia alito_ 3 senza gechi

-Bagniacxs.sibilicerdisabill" ."

TZTZ

b2b51Q4


press unE

,‘

uotidlano

Nii.Q ai Rimini

Direttore Responsabile: Claudio Casali

Il Comune fuga î dubbi legati alle norme del Piano spiaggia: "Intervento degli uffici se necessario"

"Bagni accessibili per i disabili"

La riduzione delle pedane prevista dagli strumenti urbanistici

RIMINI - La spiaggia rimarrà

accessibile a tutti, come lo è

sempre stata. E' quanto assicura

l'amministrazione comunale

che, ricordando

quanto indicato dalle normative

previste dalla Direzione

demanio, fuga ogni timore

circa il fatto che i regolamenti

del nuovo piano spiaggia possano

fare venire meno le

strutture, quali. le pedane per i

gazebo o altri manufatti, indi-

spensabili ai disabili per potere

accedere agli stabilimenti

Probleml anche per le pedane

balneari. Nonostante il vigente

Piano dell'arenile, in osservanza

degli strumenti urbanistici

sovraordinati e delle direttive

regionali in materia,

preveda la riduzione della superficie

complessiva dei manufatti

e delle pavimentazioni

esistenti allo scopo di procedere

al recupero ambientale

della spiaggia, il Comune di

Rimini ricorda corne l'accessibilità

pedonale all'arenile da

parte della generalità dei cittadini

ed in particolare delle

persone disabili costituisca

uno dei cardini fondamentali.

sui quali il Piano medesimo si

fonda. "Il Piano dell'arenile

prevede percentuali di pavimentazione

diversa a seconda

delle fasce funzionali in cui

lo stabilimento balneare è

suddiviso - spiegano i tecnici

-. Se per le caratteristiche dello

stabilimento la percentuale

prevista non :fosse sufficiente

a garantire l'accessibilità, gli

uffici procederanno ad assicurarla

indipendentemente

Pagina 56 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

dalle previsione del Piano.

Preme rilevare che l'Ordinanza

balneare con la quale la

Regione Emilia-Romagna disciplina

ogni anno l'utilizzo

delle spiagge dei comuni cosi

:ieri. di appartenenza consente

durante la stagione balneare

di posizionare altri percorsi

e piazzole per disabili diversi

da quelli risultanti nel titolo

concessorio, previa semplice

comunicazione al Comune".

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 5

La Magia aincera seilza gsch.


pressunE

uotidlano

Nii.Q ai Rimini

Direttore Responsabile: Claudio Casali

4

P-

N o e

iz

4 e3 s de

...rec

, .,

-,M

Pagina 57 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 7


press LinE

--------------------------------------- _____________ -

uotidlano

Nii.Q ai Rimini

Direttore Responsabile: Claudio Casali

La Procura come era prevedi bile ha aval zato l'istanza di fallimento dopo la bocciatura del concordato

Aeradria, 15 giorni per salvarsi

1120 giugno fissata l'udienza. Gli enti soci: "Lavoriamo per una soluzione"

RIMINI - Due settimane di

tempo. E' quanto hanno a

disposizione i soci di Aeradria

per presentare un nuovo

piano di concordato che

possa convincere il giudice

del Tribunale ed evitare

dunque il fallimento. Per il

prossimo 20 giugno è infatti

fissata l'udienza in cui il

Tribunale esaminerà l'istanza

di fallimento presentata

dalla Procura della

Repubblica di Rimini nei

giorni scorsi. Un atto in

qualche modo dovuto, o

per meglio dire che era so-

stanzialmente nelle cose,

dopo il rigetto della prima

richiesta di concordato e

alla luce del pesante quadro

accusatorio presentato dalla

Procura. Il pan Gemma

Gualcii, nella sua requisitoria,

aveva espresso forti

dubbi sulla regolarità dei

bilanci presentati dalla società

di gestione dell'aeroporto

"Federico Fellini' di

Rimini.

Secondo il pubblico ministero,

che si era espresso

in maniera contraria all'accoglimento

del concorda-

to, l'inammissibilità derivava.

tra le altre cose dall'avere

riscontrato la violazione

dell'articolo 236 della

legge fallimentare avendo

simulato crediti del tutto o

in parte inesistenti per ae

cedere alla procedura di

salvataggio. L'inchiesta penale

della stessa Procura

del resto sarebbe giunta anche

ad ipotizzare per il cda

di Aeradria l'ipotesi di falso

in bilancio. "Quella della

Procura di Rimini è una richiesta

in linea con gli analoghi

provvedimenti che

-------------------

,_222121:122r2i:1:121àhl.

L'ingresso dell'aeroporto "Fellinl"

Pagina 58 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

accompagnano le istanze

non ammesse di concordato

in continuità - commentano

in una nota Provincia,

Comune di Rimini,

camera di Commercio e

Rimini Fiera Una non

ammissibilità, è bene ricordarlo,

che nei caso di Aeradria

è intervenuta per

aspetti non prettamente finanziari.

Continuiamo naturalmente

ad essere

preoccupati per la vicenda

che riguarda la società dell'aeroporto

ma altrettanto

convinti che il lavoro por-

tato avanti nei_ mesi consenta

di individuare la strada

migliore per il salvataggio

della strategica infra-

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

struttura; una strada che

non può che avere come

sola bussola l'interesse del

territorio".

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 7

Gra tiQ 1(11!)0(1C e 7.19.. 1111 CI; Ni


press unE

uotidlano

Nii.Q di Rimini

Direttore Responsabile: Claudio Casali

Mozione di Galvani (FaS )

La Colas

a rischio

coni22

"spazzini"

RIMINI (RR.) La vicenda

dei 22 dipendenti della

Colas, una delle due cooperative

a cui Fiera ha affidato

nel 2005 i servizi di

spazzamento manuale e

meccanico in città, a rischio

posto di lavoro è

approdata ieri in com-

missione consigliare. Il

consigliere della Fds Savio

Galvani ha presentato

infatti una mozione sui

terna, invitando l'assessore

all'Ambiente Ssra Visin

tin a chiarire che cosa

il Comune può fare per

tutelare questi lavoratori.

«In realtà ben poco —

chiarisce Calvani -. E' vero

che stiamo parlando di

Hera, quindi di un'azienda

almeno in parte pubblica,

ma qui la questione

è tutta interna all'Ad" che

si occupa nel riminese e

non solo attraverso le sue

diverse cooperative del

Pagina 59 di 62

servizio di spazzamento

per conto della .multiutility.

Come è noto è stato

deciso che in città la Colas

venga sostituita da

un'altra cooperativa questa

volta di tipo E. Con

quali conseguenze per i

lavoratori? Che questi per

mantenere il posto e cioè

essere assunti dall'azienda

subentrante dovrebbero

prima licenziarsi dalla

Colas. Una procedura

che non solo non è per

nulla corretta, ma che

nello stesso tempo fortemente

penalizzante, trattandosi

appunto di un licenziamento

volontario,

dal punto di vista economico

per i lavoratori. E

poi soprattutto chi ci assicura

che questi verrebbero

poi riassunti? Io ho seri

dubbi. Questi 22 spaz-

zini rischiano di rimanere

purtroppo a spasso ". Se il

Comune e più. in generale

la politica possono fare

ben poco, metterà ora ai

sindacati cercare di trovare

una soluzione, mediando

con le aziende

coinvolte, per salvare i

posti di lavoro: "Da parte

mia comunque la promessa

conclude consigliere

che continuerò a

seguire costantemente la

vicenda".

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 9

M:M

Scuota,agti esamitus.573

ctma eiv a, zar


press unE

uoticliano

Nii.Q di Rimini

Direttore Responsabile: Claudio Casali

I banchi della Giunta in consiglio comunale

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

I privati: "Il Consiglio comunale ha respinto senza motivazioni". E si, lavora alla "class action" per unire le forze

Santa Giustina, si va al Tar

Contro la bocciatura del Piano particolareggiato anche un esposto penale

RIMINI (F.R) Lo avevano

promesso, e annunciato pochi

giorni fa proprio sulle pagine

del nostro giornale, e ora dalle

parole sono passati ai fatti.

Pierangelo Valenti ed Enzo

Montanari, due dei privati

coinvolti dalla decisione del

Consiglio comunale di bocciare

tre mesi fa la variante al

piano particolareggiato di

Santa Giustina, hanno dato

incarico allo studio legale bolognese

degli avvocati amministrativistiBenedetto

e Giacomo

Graziosidi depositare al

Tar il ricorso contro la delibera

in questione„ "Un consiglio

comunale quello che ha bocciato

la variante -- ricordano

Valenti e Montanari che ha

respinto senza alcuna motivazione

il nostro piano". Una.

bocciatura peraltro secondo i

due senza precedenti, visto

che si tratterebbe della prima

volta nella storia dell'urbanistica

del comune di Rimini

che un progetto di piano parti

cohreggiato di iniziativa privata

che soddisfa tutti i requisiti

necessari non ottiene alla

fine il via libera. "La contestazione

avanzata d ai nostri legali

-- fanno notare due privati -

coinvolge anche l'intero irn-

pianto del Masterpl an Strategico,

già impugnato con autonomo

provvedimento di ricorso

al Presidente della Repubblica,

che ora viene unificato in

quest'ultimo ricorso amministrativo".

Le iniziative legali di

Montanari e Valenti però non

:finiscono qui: "Contemporaneamente

stiamo portando

avanti relazioni per arrivare ai

deposito di altri ricorsi amministrativi,

che vedono la partecipazione

diun pool di coni--

parti urbanistici a cui fanno

capo numerosi piani particolareggiatie

relative schede di

PRG che sono state interessate

alla delibera comunale n. 22

dell'il aprile nota come variante

normativa e cartografica

al vigente PRG E' ancora invece

in fase di valutazione l'avvio

di un esposto alla Procura

della Repubblica per la verifica

della sussistenza di eventuali

responsabilità penali ravvisabili

nei comportamenti tenuti

dalla pubblica amministrazio-

Pagina 60 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

Pagina 9

Scuola, agli esami in 5 573

,

9 a Giusdna, a VIA Tar


press unE

L'iniziativa "Crei-amo l'impresa" promossa da Confindustria e Università

Un hotel nel borgo, progetto vincente

RIMINI - Pieno successo per

le scuole riminesi (Istituto

Einaudi di Novafeltria e Istituto

Tecnico Statale per il

Turismo Marco Polo) partecipanti

a "CREI-AMO

L'IMPRESA!" il progetto

promosso dai Giovani Imprenditori.

di Confindustria

Emilia-Romagna e dall'Ufficio

Scolastico Regionale, in

collaborazione con Rima-

Laurea: un concorso di idee

imprenditoriali giovani ed

innovative per avvicinare i

giovani al mondo delle imprese

e del lavoro.

A classificarsi primo progetto

in assoluto è stato il

progetto Albo Signanda Lapillo

presentato dagli studenti

di IV S dell'Istituto Linaudi

di Novafeltria. Il progetto

è basato sulla riqualificazione

di un borgo antico

abbandonato con

uoticliano

Nii.Q di Rimini

Direttore Responsabile: Claudio Casali

vínonod del concorso

mento di un albergo diffuso.

Il progetto Taylor Made Holiday

di Rimini della classe

IV B l'Istituto tecnico statale

per il turismo Marco Polo,

ha vinto il premio speciale

della giuria per l'attinenza

alle vocazioni e alle opportu-

Pagina 61 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

nità del territorio. llprogetto

prevede l'organizzazione di

vacanze presso abitazioni

private al fine di ottimizzare

la conoscenza del territorio

con chi lo abita e lo conosce

nelle sue caratteristiche più

peculiari.

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

Pagina 9

Scuola, agli esami in 5 573

ctma aivu al 3 ar


press LinE

tat

er: e

uotidlano

Nii.Q ai Rimini

Direttore Responsabile: Claudio Casali

Massimo Bottura, la Lella con la figlia e il sindaco An a Gnassi

05/06/2013

Periodicità: Quotidiano

Tiratura: n.d.

Diffusione: n.d.

pluripremiato chef modenese ieri a Rimisi con la sua ricetta preparata per il progetto Street Food.

La piada riminese? La fa Bottura

Tappa alla piadirteria Dalla Leila. Grtassi: "La gastronomia per farci conoscere"

di FEDERICO ROSSI

RIMINI - il noto chefmodenese pluripremiato

in Italia e all'estero Massimo

Bottura e la sua ricetta della Piada

Rimini Street Food di scena ieri

pomeriggio a Rimini, più precisamente

alla piadineria Dulia Leila in

via Rimembranze a Bellariva: Il piat-

to per antonomasia della cucina . romagttola,

qui appunto rivisitato per

l'occasione da Bottura, e la magia del

viaggio on the road si sono dunque

dati appuntamento per offrire una

vetrina internazionale al cibo di strada

riminese. "Si tratta di un altro racconto

— sottolinea in una nota il sindaco

Gnassi con il quale Rimini

guarda al meglio della gastronomia

mondiale partendo dalle sue eccellenze

e dai simboli della sua identità

(per l'occasione Rimini Street Food

realizzerà un video promozionale da

lanciare nel circuito web e socio.: targato

Ducati, Rolling Stones e Rimini

Street Food, ode). Oggi e possibile

avviare strade innovative dove l'affermazione

della qualità e del gusto è

alla portata di tutti e può contribuire

ad un tempo a diventare essa stessa

motivazione di viaggio". "La grande

ascesa dei cuochi — continua il primo

cittadino - un tempo artigiani dei

fornelli e oggi clamorosi interpreti

dello stile di vita contemporaneo,

contribuisce naturalmente a mettere

sotto i riflettori la migliore gastrono-

Pagina 62 di 62

Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress 2012-2015

mia e i grandi prodotti di questa terra

ricca di tradizione e di credibilità nel

mondo. Rimini vuole interpretare i

nuovi stili di vita, la contemporaneita,

facendo scendere la grande cucina

dal piedistallo dell'inaccessibilità per

farla incontrare con la qualità del territorio

e della sua tradizione, con l'obiettivo

di contribuire a rendere l'e-nogastronomia

del territorio una leva

privilegiata nella scelta dell'esperienza

di un viaggio". Rimini Street

Food è la selezione dei migliori luoghi

on the road disseminati dal mare

alle colline, dove mangiare piadina

ma anche tutte le altre specialità tipicamente

riminesi, pesce, cocomeri,

squacquerone. Non ci sono segnale-

tne che indicano questi chioschi e

baracchini e proprio da qui nasce infatti

il progetto Rimini Street Fo od, la

selezione dei migliori baracchini on

the road targata targata Rolling, Stone

e che dal 14 giugno sarà una Web

App da scaricare sugli smart

Pagina 17

Szeatiorz

.Laptadarimitiese?LatilSottura.

More magazines by this user
Similar magazines