15.08.2013 Views

n.19 febbraio 2012 - B2B24 - Il Sole 24 Ore

n.19 febbraio 2012 - B2B24 - Il Sole 24 Ore

n.19 febbraio 2012 - B2B24 - Il Sole 24 Ore

SHOW MORE
SHOW LESS

You also want an ePaper? Increase the reach of your titles

YUMPU automatically turns print PDFs into web optimized ePapers that Google loves.

casastile

n.19

febbraio 2012 e-magI trend

Magazine

2

4

5

10

11

13

18

del vivere

e dell’abitare

Prima pagina

Design di contenuto per l’abitare

Report

Overview dalle fiere di primavera

In vetrina

Interpretare le tendenze

L’intervista

La responsabilità educativa del punto vendita

What’s hot

Segnalazioni “calde”da tutto il mondo

Store

La vetrina di marzo

Fiere

I prossimi appuntamenti

Quando incontri questo simbolo trovi il link attivo

15. I trend interpretati da Michielotto _ Guardini e le torte _ (Un)Forbidden City _ Pavoni, Bloom in LPC _ 16. Wald,

emozioni d’acquisto _ La scienza dei colori _ Chi ben comincia... _ 17. Lagostina per una sana alimentazione _ Novità

del mercato _ Kitchen box da star _


I trend del

e-mag

vivere e dell’abitare

casastilen.19 - febbraio 2012

Design di contenuto per l’abitare

Abbiamo incontrato

Luisa Bocchietto

durante l’ultima edizione

di Maison&objet,

un’occasione

per riflettere

sulle nuove tendenze

della progettazione.

di Carla Cavaliere

È possibile individuare quali sono oggi i nuovi percorsi

del design per la casa?

“La premessa è che la crisi degli ultimi tre anni ha fatto piazza

pulita. Ha spazzato via molta ridondanza, molti oggetti e

quindi progetti strani a tutti i costi, eccessivi ed eccessivamente

costosi. Si facevano troppi rendering mai prodotti, e

anche tra quelli realizzati, a distanza di pochi anni, sui cataloghi

ne rimaneva 1 su 10. Questa crisi ha fatto molti danni,

ma dal punto di vista della progettazione ha ristabilito le

regole. Quindi, da una parte ha portato il design a rifocalizzarsi

sulla ricerca di contenuti, generando progetti più pensati

e meno improbabili, e dall’altra ha concentrato una parte

della ricerca sui temi della sostenibilità, dell’attenzione all’ambiente,

del risparmio energetico e del riciclo. Il che significa

però lavorare in un’ottica di progetto completo, perché

la sostenibilità e la riciclabilità di un prodotto cominciano dal

processo industriale. Ricordandoci che il progetto parte proprio

dalla condivisione di una visione e dal rispetto reciproco,

tra progettista e azienda”.

Significa che la collaborazione tra designer e impresa

deve rinascere su nuovi presupposti per proporre nuovi

prodotti?

“Mi sembra che stia tramontando l’era delle progettiste come

star, e che si debba tornare ai fondamenti del nostro progetto

industriale: gli unici che possono creare dei best e long

seller, dei prodotti innovativi ma capaci di durare nel tempo.

Occorre ricercare la semplificazione, l’eliminazione delle ridondanze,

la riduzione degli sprechi, la semplicità, il ripristino

di una nuova rete di ricerca tra designer e impresa.

Perché semplificare non vuol dire impoverire ma l’esatto

contrario: più innovazione, più contenuti, più possibilità e più

compatibilità. Direi che è anche tramontato il cosiddetto

design del “lusso”: oggi occorre disegnare più bellezza possibile

per il maggior numero di persone possibile”. ■

...2...

Prima pagina

Luisa Bocchietto designer

e presidente di Adi, ha

recentemente disegnato per

Egizia le otto nuove collezioni

POP iT: oggetti in vetro

con decori in argento, che

si richiamano con ricercata

semplicità al mondo del pop,

evocando veri e propri archetipi

della quotidianità e del progetto.

Dallo stick di rossetto

alla lampadina, dalla chiave

alla pallina da golf...


cas astilen.19 - febbraio 2012

Overview dalle fiere di primavera

di Carla Cavaliere e Laura Tarroni

Trend di mercato e prodotto dalle fiere di inizio anno.

I t r e n d d e

e-mag

l vivere e d e l l ’ a b i t a r e

Parigi, riscoprirsi Crazy

Si è chiusa con un segno positivo, un incremento del 2% dei

visitatori internazionali l’edizione di gennaio di Maison&objet, a

riprova che l’evento è un appuntamento in grado di catalizzare

l’attenzione dei mercati. I dati relativi alle presenze di visitatori

risultano comunque essere una specchio dell’attuale

andamento dei mercati. Si è registrato infatti un calo dei visitatori

dell’Europa mediterranea (Italia, Spagna, Grecia) a fronte

di un incremento di quelli dell’est Europa. Maison&objet

risponde alla crisi giocando sui contrasti. Non a caso ha scelto

come tema-tendenza la parola Crazy, ovvero percorsi creativi

caratterizzati da segni forti, esuberanti, da una punta di follia

che raccontano la capacità di continuare a stupire. E anche

gli espositori presenti hanno scelto di esorcizzare il pessimismo

con messe in scena di grande effetto.

Macef Gennaio 2012

Un leggero calo dei visitatori, sintomatico dell’attuale situazione economica, ha caratterizzato

l’ultima edizione di Macef Gennaio. Accanto a una diminuzione dei visitatori italiani (soprattutto

delle regioni del centro-sud, complici anche i disagi nei trasporti) va segnalata una sostanziale

tenuta di quelli esteri, con un incremento soprattutto di quelli provenienti da Russia, India

e Americhe. Un Macef, dunque, specchio di un clima di attesa che sembra frenare gli investimenti,

anche se c’è chi, comunque, vuole guardare avanti, come hanno dimostrato anche gli

espositori presenti. Colore, sostenibilità, ricerca di nuovi materiali e funzioni sono infatti le parole

d’ordine di questa edizione. Ed ecco allora che in cucina, un settore che anche sulla spinta

dei media risulta particolarmente vivace, fanno da filo conduttore l’attenzione alla qualità degli

strumenti, ma anche la capacità di interpretare differenti stili del cucinare.

Anche la tavola vuole rispondere alle esigenze di un consumatore attento alle mode. Cerca percorsi

giovani e freschi senza rinunciare al fascino dell’eleganza, interpreta i trend colore con

decori ispirati alla natura, si arricchisce di complementi colorati, interpreta con creatività nuove

occasioni di vendita e di fruizione (la Pasqua, il caffè, i bimbi…).

Creatività, innovazione, funzionalità, ma anche attenzione all’estetica: il bello protagonista dell’abitare

per creare atmosfere piacevoli in cui la parola d’ordine sia wellness, in cui proposte

smart affianchino dettagli preziosi e geniali. Un Macef dunque che vuole essere un invito agli

operatori del settore a continuare a cercare nuovi percorsi, a guardare avanti.

Ambiente in linea con i mercati

140.000 visitatori: l’edizione 2012 di Ambiente Francoforte segna un leggero calo dei partecipanti

rispetto ai risultati record dell’evento 2011 (144.991). Nonostante i numeri che rispecchiano

il clima di forte incertezza economica, l’atmosfera che si è respirata nelle giornate fieristiche

è risultata vivace tratteggiando l’immagine di un settore comunque propositivo, in progress,

tanto che gli organizzatori si sono diachiarati soddisfatti. L’appuntamentobsi è confermato un

punto di riferimento sia per il mercato tedesco, in cui la crescente domanda interna di beni di

consumo consente all’economia di continuare a galleggiare, sia a livello internazionale: presenti

espositori di 87 paesi e visitatori di 160 con un leggero incremento del tasso di internazionalizzazione.

Particolarmente interessante l’incremento di visitatori dall’Europa dell’est. ■

...4...

R e p o r t

sfoglia

C a s a s t i l e

in versione

flip

Le nuove proposte presentate

nelle fiere di primavera

raccontano due percorsi opposti.

Da una parte la voglia

di aggiungere colori, dettagli,

decori, dall’altra la ricerca di una

maggior razionalizzazione,

il bianco, l’attenzione alla

funzione e ai prodotti buoni.

Grande successo anche

per il colore dell’anno Tangerine

Tango.

Guarda il video


I trend del

e-mag

vivere e dell’abitare

casastilen.19 - febbraio 2012

1. GUZZINI Mirage

3. MONETA Mammola

5. HAVILAND Cape Cod

2. SAGAFORM

4. RCR Timeless

...5...

Aggiungere!

In vetrina

Il colore protagonista,

elementi decorativi,

texture importanti

6. VILLEROY&BOCH Mariefleur

www.living24.it

1. Guzzini amplia i suoi best-seller: Mirage

si arricchisce di piatti a falda tesa con un

decoro sottosmalto, nelle versioni glicine,

rosso e grigio. Una collezione dinamica grazie

alla distesa di fiori stilizzati e al susseguirsi

di linee oblique oltre a un gioco dei colori

e dei decori che si alternano.

2. Sagaform nobilita il materiale acrilico

attraverso volumi importanti e forme originali,

sature di colori pieni e brillanti, come la

brocca con coperchio. Distr. da Schoenhuber.

3. Morbida nelle forme, calda nei colori,

Mammola concilia il fascino del vissuto

con un design moderno e rassicurante,

che promette di diventare un must

di Moneta. La serie è disponibile con

rivestimento interno in Ceramica_01 e con il

nuovo antiaderente rinforzato chiaro Whitech.

4. La collezione Timeless disegnata da

Manola del Testa per RCR Home&Table

acquista una nuova immagne nella versione

Color arricchendosi delle sfumature arancio,

bluette, fucsia, giallo, violetto, verde menta.

5. Il fascino della porcellana di Limoges

acquista un’immagine decisamente glamour

nel prezioso decoro Cape Cod, una proposta

Ja. Seignolles di Haviland, distribuita

da B. Morone.

6. Mariefleur reinterpreta con freschezza

il decoro floreale. I colori forti e sorprendenti

esprimono uno spirito giovane e moderno.

Le decorazioni variano sui differenti pezzi

dando l’idea di una cascata di petali

in movimento. Di Villeroy&Boch.


I trend del

e-mag

vivere e dell’abitare

casastilen.19 - febbraio 2012

1. LLADRÒ The Guest

3. MORI Keith Haring

5. WMF Yari

2. ATLANTIS Biarritz

4. ROSENTHAL Nendo

...6...

Aggiungere!

5. MIKASA Cheese Purple 6. FADE Madras

In vetrina

L’oggetto fuori dal coro,

il dettaglio sofisticato,

il colore esuberante

?SEI UN

PUNTO

VENDITA

ECCELLENTE ...

1. Il personaggio più rivoluzionario di Atelier

Lladrò scaturisce dall’immaginazione di

Jaime Hayon, a cui è stato affidato il progetto

The Guest con l’obiettivo di coinvolgere artisti

d’avanguardia nel “vestire” la nuova figura.

Primi interpellati l’americano Tim Biskup

e lo studio giapponese Devilrobots.

2. Aristocratico e glamour, le forme semplici

e moderne di Biarritz acquistano una

immagine decisamente luxury grazie ai tappi

e ai bordi in platino. Di Atlantis, distribuito

da Luigi Galli.

3. La figura più stravagante del graffittismo

americano incontra la qualità made in Italy

dell’acciaio inox nella collezione Keith Haring

di Mori. È disponibile solo come posto

tavola singolo, per quell’ampio target amante

delle tendenze dello stile pop.

4. Nendo è il nuovo concetto per la tavola

sviluppato da Rosenthal con i designer

“Metz&Kindler”. L’elemento decorativo

è protagonista un rilievo formato da cerchi

che si rincorrono fin sotto il bordo del piatto

in cui scombina finitura opaca e lucida.

5. Stile giapponese, lama damascata in grado

di garantire una estrema precisione, manico

ergonomico in legno Pakka, Yari di WMF

è un vero gioiello da taglio.

6. Trama vichy, decoro a pois, pizzi e merletti.

Fade li sceglie tutti e in tutte le possibili

combinazioni per la decorazione della bone

china di Madras, ampia collezione per

la tavola disponibile in open stock.


I trend del

e-mag

vivere e dell’abitare

casastilen.19 - febbraio 2012

1. ELLEFFE Surf

3. ALESSI All-Time

5. EMILE HENRY Natural Chic

Semplificare!

2. RISOLÌ Betty

4. KNINDUSTRIE Panecaldo

6. FISSLER Luno

...7...

In vetrina

!

CANDIDATI

AL GLOBAL

INNOVATOR

AWARD ...

Design razionale, superfici

materiche, funzionalità,

il bianco e i toni neutri

1. Seguendo la semplicità dell’onda e del suo

ritorno Elleffe Design ha modellato un pezzo

unico in acciao inox 18/10 nella linea Surf.

2. Betty è la nuova pentola multifunzione

di Risolì in alluminio fuso con rivestimento

antiaderente; da utilizzare sul fornello a gas,

sulla piastra elettrica (a richiesta anche a

induzione), in forno e sul fornelletto fonduta.

3. Una collezione in cui Guido Venturini lascia

parlare la bone china dei piatti, il vetro

cristallino dei bicchieri e la plastica lucida

delle posate. Il plus di All-Time di Alessi è

l’assenza di ogni decoro che possa interferire

col riflettersi della luce sulle superfici.

4. Un nuovo tipo di silicone dalla elevata

elasticità per KNIndustrie: il platinico.

Cucito come tessuto lungo gli spigoli del

nuovo portapane permette di scaldare il pane

in forno e servirlo direttamente in tavola.

5. Materiali naturali (ma innovativi), forme

rigorose e texture neutre danno vita a pezzi

di grande impatto nella collezione Natural

Chic di Emile Henry.

6. Luno è la nuova linea in alluminio di

Fissler, leggera e minimale, che nasconde

importanti accorgimenti come gli anelli in

gomma che rendono i manici sicuri anche

durante la cottura, il fondo universale

CookStar indeformabile e il coperchio

studiato per non disperdere il vapore.


I trend del

e-mag

vivere e dell’abitare

casastilen.19 - febbraio 2012

1. GIANNINI Bridge

3. ILSA Dietella Go!

5. KAHLA Satin

Semplificare!

2. AMABIENTE

4. BALLARINI Ecoidea

5. MIKASA Cheese Purple

...8...

In vetrina

?!

COME?

PARTECIPA

ALLA SELEZIONE

ITALIANA DEL GIA

CLICCANDO QUI

Rendere facile il quotidiano,

prodotti buoni e sostenibili.

1. Meno ingombro in cucina è una

delle esigenze dell’attuale domesticità.

Giannini risolve in maniera inedita anche

la governabilità dei coperchi attraverso

il design di Bridge.

2. Le candele Amabiente distribuite da

Caraiba si caratterizzano, oltre che per una

forte componente di design, anche perché

sono prodotte artigianalmente rispettando

le condizioni ambientali ed equo solidali.

3. Fin dagli anni 70 sinonimo di cucina

leggera e sana, Dietella si rinnova e rinasce

in DietellaGo!, piastra in ghisa inossidabile

che Ilsa arricchisce di un indicatore termico

che diventa rosso quando raggiunge la

temperatura ottimale.

4. Ecoidea è la nuova collezione

Ballarini con etichetta ambientale per

la sostenibilità che certifica il miglioramento

del prodotto in ogni fase del ciclo di vita,

dall’approvvigionamento alla dismissione.

5. Satin è la finitura per porcellana dura

opaca e setosa realizzata dalla ricerca Kahla.

Sviluppata e prodotta al 100% in Germania

secondo le linee guida di sostenibilità

ambientale Pro Eco. Distribuito da Luigi Galli.

6. Disegnata da Claudio Bellini e made

in Italy, la pentola a pressione Silicon Pro

di Barazzoni si caratterizza per l’innovativo

dispositivo Dual System che consente due

tipologie di cottura, riducendo i tempi del

30% e consentendo un risparmio di energia.

6. BARAZZONI Silicon Pro


I trend del

e-mag

vivere e dell’abitare

casastilen.19 - febbraio 2012

1. NATIVE

3. ITALESSE Salomon

5. ZAK! DESIGNS Duo

2. LEONARDO Wave

4. WEDGWOOD Baroque

...9...

In vetrina

6. RICHARD GINORI Cordonetto

parlane

con

Casastile

clicca qui

Tangerine Tango (17-1463)

è il colore del 2012 secondo

l’istituto di ricerca Pantone.

Sofisticato, drammatico

e seduttivo.

1. Linee rigorose e contemporanee,

un oggetto d’arredo decisamente fashion

il portariviste proposto dal marchio Native,

distribuito da Livellara.

2. Un rosso vivace capace di risplendere

in qualsiasi ambiente, realizzato con uno

smalto speciale particolarmente resistente,

frutto di una tecnica unica. Wave il colore

interpreto da Leonardo. Distr. da Merito.

3. Salomon di Carlos Tiscar per Italesse

reinventa con originalità il secchielloglacette,

oggetto trasformista che vive anche

come centrotavola e vaso.

4. I sottopiatti Coloured Baroque disegnati

da Jasper Conran per Wedgwood

raccontano la filosofia dell’azienda in grado

da far vivere in perfetto equilibrio l’eredità

storica dal marchio e il gusto contemporaneo,

che traccia i nuovi linguaggi del convivio.

5. La collezione Duo, in melamina bianca

all’esterno e colorata all’interno, è completata

dalle posate, disponibili in due misure e sei

nuove colorazioni. Zak! Designs è distribuita

da Maino Rappresentanze.

6. Richard Ginori 1735 e Missoni Home

presentano i suggestivi pezzi della collezione

Cordonetto in porcellana vetrificata e bisquit;

declinati in tre differenti formati, evocano le

atmosfere dell’alta sartoria, del tailor made.


cas astilen.19 - febbraio 2012

La responsabilità educativa

del punto vendita di Laura Tarroni

P e rcorsi presente e futuri del retail: ne parliamo con Massimo Mussapi

Il negozio di oggetti per la casa del

futuro, o meglio del presente, proviamo

a immaginarlo: innanzitutto, quali

le sensibilità del nuovo consumo che

deve interpretare?

“Credo che la parola più abusata oggi sia

“ecologia” (al secondo posto c’è “design”).

L’ecologia è un grande business,

e come tutti i grandi business è pieno di

bugie. Qualcuno si è chiesto quanto costa

riciclare una bottiglia di vetro per arrivare

poi a produrne una identica a quella

che si è buttata? La vera ecologia è consumare

meno, non buttare ma riusare e

aggiustare le cose rotte. Paradossalmente,

grazie ai cinesi e alla crisi si stanno

affermando nuovi valori: più consapevolezza

del value-for-money, più sobrietà e

meno sprechi, più peso alla qualità. È

una fortissima spinta dal basso che finirà

con l’educare le aziende a produrre oggetti

a loro volta più educativi perché più

sensati, più belli, più umani. L’uomo ama

gli oggetti, prova piacere a idearli, a costruirli,

a comprarli, a usarli. Questo è sano,

questo è nello splendore della natura

umana”.

Il layout architettonico quali principi

dovrebbe seguire per creare uno spazio

realmente accogliente? E quello espositivo?

“Che sia un bazar, un negozio, un mercatino,

l’attrattiva si basa molto sul piacere

della scoperta: andare alla ricerca dell’oggetto

speciale, esplorare, scavare ,

scoprire. Il layout deve favorire questa

caccia al tesoro, e questo significa evitare

assolutamente la monotonia tanto

nella distribuzione degli spazi quanto sull’espositore.

Allo stesso tempo però deve

assicurare al visitatore una percezione

unitaria dell’ambiente, trasmettergli l’i-

...10...

I t r e n d d e

e-mag

l vivere e d e l l ’ a b i t a r e

dentità del posto, che poi è quello che si

fissa nella memoria. Gli architetti devono

stare molto attenti in questo, perché tendono

a irrigidire tutto dentro schemi precostituiti.

È bello invece ogni tanto vagare

e svagarsi fra le mercanzie. Poi bisogna

tenere ben presente che ci sono

sempre tre momenti nella percezione di

uno spazio e del suo contenuto: la percezione

di insieme, quella ravvicinata e

quella di dettaglio, cioè da molto vicino.

Tutti questi tre momenti richiedono la

stessa attenzione progettuale”.

Un punto vendita dovrebbe essere in

grado di incuriosire, invitare a entrare

e rientrare. Su quali elementi puntare

per ottenere questi risultati?

“Riallacciandomi a quanto detto prima, la

curiosità più efficace è quella che fa ritornare,

non quella che fa entrare la prima

volta; vuol dire che ha funzionato, che in

quel negozio ci si aspetta ogni volta di

scoprire qualcosa di nuovo, di speciale.

Io poi credo moltissimo nell’importanza

della comunicazione, oggi una cosa che

non comunica è una cosa che non esiste.

Per comunicare, sia ben chiaro, bisogna

avere degli argomenti, se non li hai

non serve più urlare, ormai tutti urlano e

la gente non ascolta più. Neanche le

belle fiabe funzionano più, la gente ormai

è troppo smaliziata. Se il prodotto ha dei

contenuti, bisogna metterlo in condizione

di raccontarsi, di dire: “io mi chiamo così,

sono fatto da quello lì, ora ti faccio vedere

quello che so fare, e adesso immagina

quante belle cose puoi fare tu con me...

E poi non sporco, non disturbo, non consumo

troppo....” Voglio dire che l’esposizione

deve favorire il nascere di una relazione

fra gli oggetti e la persona, dove

protagonista è quest’ultima”. ■

L ’ i n t e r v i s t a

A B B O N A T I A

C a s a s t i l e

clicca qui

Chi è

Massimo Mussapi lavora fra

Europa (ha aperto il suo studio

a Milano nel 1986) e Far East

(nel 2008 ha aperto uno studio

anche in Cina). Si occupa di

design di prodotto, architettura

e graphic design con particolare

competenza nel settore della

progettazione per l’ospitalità.


cas astilen.19 - febbraio 2012

W h a t ’s Hot by FC L w w w. f u t u re c o n c e p t l a b . c o m

I t r e n d d e

e-mag

l vivere e d e l l ’ a b i t a r e

1

HOT 1. Parigi

Appartamento Ikea nel Metrò

Cinque persone che vivono in un appartamento

di 54 metri quadrati, allestito e arredato

da Ikea nella stazione della metropoli-

Bussole

2

HOT 2. Science Museum - Londra

Mostra Hidden Heroes:

The Genius of Everyday Things

Hidden Heroes (Eroi nascosti): il genio degli

oggetti quotidiani è una mostra di articoli di

uso corrente, così comuni che raramente

pensiamo a loro, come le bustine di tè e le

c e rn i e re lampo.

Il Vitra Design Museum e Hi-Cone pre s e ntano

36 di questi pezzi, dei classici che in

molti casi sono rimasti inalterati per decenni

e che raccontano la loro storia e la testimonianza

del ruolo che hanno avuto esteticamente,

concettualmente ed economicamente.

In mostra accanto agli oggetti si trovano

le specifiche dei relativi brevetti, vari

annunci stampa e film.

tana Auber a Parigi: questa l’idea dell’a- “In un momento in cui la celebrità re g n a

zienda svedese per dimostrare che i suoi sovrana, noi del museo traiamo soddisfa-

mobili permettono di ottimizzare lo spazio e zione enorme nel celebrare il vero anonima-

di risolvere i problemi di centinaia di resito”, spiega Susan Mossman, esperta in

denti della capitale francese.

scienza dei materiali che ha lavorato all’alle-

Oltre a grandi pareti di vetro che permettono

ai passanti di vedere scene di domesticità,

la vita all'interno della casa viene ripresa

da alcune telecamere che proiettano su

grandi schermi le immagini.

Ikea aveva già arredato le fermate degli autobus

e piazzato i suoi divani nel Metrò di

Parigi, quali iniziative di guerrilla marketing.

Oltre a un video in time-lapse sulla costruzione

dell’appartamento, è possibile vedere

su YouTube anche la ripresa del primo

g i o rno di condivisione nella “temporary

stimento della mostra. ■

home”. ■

...11...

è su

by FCL

• Nel marketing è necessario

passare dalla strategia militare

alla visione progettuale.

• Bisogna affiancare all’analisi

passiva dei trend e dei bisogni

l’elaborazione attiva dei

concept e dei desideri.

• Ai target si mira seguendo

i trend, negli scenari si vive

proponendo concept e creando

la propria domanda.

• Non si inseguono più i trend

ma li si costruisce insieme a

coloro che li creano: a questo

servono i concept.

• È necessario un abbinamento

permanente tra stimolatori di

progetto e scenari di vita.

• Lavorare su nuovi concept

significa offrire al soggetto

avanzato un servizio

esistenziale continuativo e

flessibile.


cas astilen.19 - febbraio 2012

W h a t ’s Hot by FC L

3

HOT 3. Museum der Dinge - Berlino

Adotta un oggetto

P resso il Museum der Dinge (Museo delle

Cose) di Berlino è possibile diventare i curatori

di un oggetto tra i 200 esposti e che

r a p p resentano la cultura materiale del ventesimo

secolo. Da quelli di design a quelli

più umili e anonimi, da quelli minuscoli fino

agli elettrodomestici, da quelli più funzionali

ai più inutili e kitsch, gli oggetti partner della

nostra vita quotidiana sono messi tutti insieme

uno accanto all’altro.

Facendo una donazione individuale o di

gruppo si diventa curatori di un oggetto per

un anno o più, e il proprio nome viene esposto

nel museo e sul sito.

Una forma simbolica di mecenatismo che

permette al museo di finanziarsi e al donat

o re di entrare gratuitamente, un modo per

“ p rendersi cura delle cose”. ■

4

HOT 4. Subtext Gallery - San Diego

Mostra Homeroom

Homeroom è il titolo della mostra allestita

alla Subtext Gallery di San Diego, che

ospita opere di 20 artisti che hanno reinterpretato

alcune loro creazioni artistiche dell’infanzia

attraverso il loro attuale stile “professionale”.

Con la rappresentazione di un mondo fantastico,

pieno di cre a t u re mistiche e fiabe-

I t r e n d d e

e-mag

l vivere e d e l l ’ a b i t a r e

sche, spesso questi disegni originali rivisitano

l’età dell’innocenza, quando la creatività

incontrava l’immaginazione e i pastelli

erano gli strumenti preferiti. La presenza

dei vecchi disegni e di quelli nuovi, consente

uno sguardo all’interno dello sviluppo

creativo degli artisti. Dylan Jones - socio

della Subtext Gallery - ha affermato: “Tutti

ci ricordiamo di avere realizzato disegni o

dipinti per i nostri genitori, gratificati da un

sentimento d’orgoglio quando li hanno attaccati

al frigorifero. Immaginate un ritorno

alle proprie radici, ritrovando quella scintilla

che è stata l’ispirazione iniziale per diventare

un artista”. ■

5

HOT 5. I AM - Roma

Progetto di comunicazione

Dodici attori italiani sono stati ripresi durante

un giorno da veri apprendisti presso le

botteghe storiche di Roma, facendo da

ponte tra ciò che è oggi considerata arte e

quello che nei secoli lo è sempre stato, ma

oggi sembra aver perso il suo appeal: il

l a v o ro attento di abili artigiani.

Il progetto I AM, ideato da Claudia Ranieri

dell’agenzia Woolcan e realizzato dalla fotografa

Roberta Krasnig, aveva lo scopo di

p ro m u o v e re il saper fare nostrano “fermando”

in un libro fotografico, un video e una

mostra, le esperienze (fra gli altri) di Claudio

Santamaria quale apprendista falegname

artistico, Elio Germano apprendista falegname,

Giorgio Pasotti apprendista oro l ogiaio

e Michele Riondino apprendista liutaio.


...12...

Bussole by FCL

sfoglia

VISUAL

MERCHANDISING

E VETRINISTICA

in versione

flip

• È difficile navigare da soli negli

scenari avanzati: è necessario

trovare dei compagni di

avventura.

• I progettisti, i designer,

gli artisti dovranno partecipare

all’elaborazione dei nuovi

concept.

• Bisogna sapersi staccare

velocemente da se stessi e

inventare in anticipo quel che

ancora non è necessario.

• In conclusione: solo se si

è pronti a progettare il futuro

lo si può vedere.

Guarda il video


I trend del

e-mag

vivere e dell’abitare

casastilen.19 - febbraio 2012

La vetrina di marzo

Anche la Pasqua può diventare un’interessante

occasione di vendita. Sono sempre di più infatti le

proposte su questo tema con cui realizzare una

vetrina d’impatto. La stagione e il tema impongono

l’utilizzo di delicati toni pastello per piani e

sfond come di scenografie, arricchita da composizioni

floreali e prati fioriti, giocando magari anche

con stickers e vetrofanie che evocano alberi con

rami carichi di boccioli.

3

4

1. Spring Eggs è solo un’icona della collezione Spring Fantasy con cui

Villeroy&Boch omaggia le feste di primavera. 2. Il servizio Ann Marie

Sun è un inno con cui Hutschenreuter accoglie la nuova stagione,

attraverso una fresca palette di colori pastello, un discreto decoro floreale

all'interno dei piatti e una delicata ondulazione dei bordi esterni.

Distribuito da Rosenthal-Sambonet. 3. La Pasqua è soprattutto aroma

di cioccolato e Yankee Candle la evoca attraverso la dolcezza e il

calore di Chocolate Bunnies, un’edizione limitata che amplia la collezione

di fragranze primaverili del leader mondiale delle profumazioni.

www.yankeecandle.com 4. Tra l’infinita gamma per le feste pasquali

5

6

1

...13...

Store

2

7

sfoglia

Casastile

in versione

flip

di Guardini non potevano mancare le proposte pensate per i più piccini,

come i tagliabiscotti. www.guardini.com 5. Sei collezioni dedicate

alla Pasqua, tra cui Easter Strass: complementi per la tavola e la

cucina dai colori tenui e le forme tondeggianti impreziositi con strass.

Presentati da Villa d’Este. 6. Personalizzare le realizzazioni in cucina

è un trend attualissimo. Per le torte Pavoni suggerisce la confezione

di due mascherine Love&Easter, una decorazione a stencil che augura

Happy Easter! 7. Un materiale con una lunga tradizione, come il feltro

di lana, vive con Daff una nuova rinascita all’insegna del colore e

del design, anche nella decorazione. Distribuito da Caraiba.


I trend del

e-mag

vivere e dell’abitare

casastilen.19 - febbraio 2012

I trend interpretati

da Michielotto

Per Michielotto è un inizio d’anno connotato

da tante novità, non solo in termini di prodotto

ma anche di concetti e funzioni. A partire

da Royal Albert che promuove un vero e proprio

mix&match con l’inserimento di cinque

nuovi decori, tutti declinati nelle versioni per la

tavola Vintage e Moderna.

Gli stessi decori impreziosiscono due nuovi

set da tè, proposti in eleganti confezioni.

E in assortimento entra il tessile, proposto in

un’infinità di referenze: tovaglie e tovagliette,

grembiuli e guanti da forno, cuscini, tutto

coordinato all’inconfondibile mood delle collezioni

in porcellana.

L’informalità e la contemporaneità di Royal

Doulton invece si arricchisce di una nuova

collezione in stoneware che porta il nome dell’anno

di fondazione della fabbrica,1815, e di

un progetto per la tavola pensato anch’esso

per un pubblico giovane, e prevalentemente

femminile come le sue fan, dalla famosa autrice

di libri da cucina Donna Hay.

Quest’ultima presta anche il nome a una collezione

in bone china in forma coupe liscia e

senza decori, per esaltare al massimo l’estetica

dei cibi. ■

Guardini

e le torte

Da sempre attenta

alle passioni emergenti

nel mondo

dei dolci da forno,

Guardini interpreta

l’attualissima curiosità

verso le cupcakes

con un’infinita

gamma di pirottini

di carta per

cuocere e servire queste mini-torte che uniscono

la tradizionale pasticceria italiana alla

spettacolare creatività anglosassone.

Testimonial a Macef del nuovo progetto è

stata Claudia Lotta, giovane cake designer,

allieva della grandissima Peggy Porschen di

Londra e dell’autorevole e storica Wilton Cake

Decorating School di Chicago. Claudia

Lotta ha anche aperto uno shop atelier a Torino

che porta il suo nome. ■

www.guardini.com

Pavoni

Bloom in LPC

Un nuovo brevetto firmato Pavoni lancia nel

panorama della cottura in forno un nuovo e

sorprendente materiale, il Tecnopolimero LPC

che resiste a temperature da -40 a +250°C

rivestito esternamente in silicone e può essere

utilizzato in microonde e freezer. Il debutto

con la linea Bloom, disegnata da Enrico Azzimonti,

due tegami di differente altezza che

possono essere usati anche insieme come

...15...

Magazine

(Un)Forbidden City

?SEI UN

PUNTO

VENDITA

ECCELLENTE ...

Un’esplorazione metaprogettuale per identificare

quello che potrebbe essere il

vero e proprio potenziale cinese nel campo

del product design. Alessi in collaborazione

con il BIDC (Bejing Industrial Design

Center) ha chiesto a sette architetti

cinesi, coordinati da Gary Chang, di esplorare

uno dei cavalli di battaglia dell’azienda

italiana: il vassoio. Tutti i progetti,

dopo essere stati esposti in occasione

dell’appuntamento milanese di Macef,

entreranno in produzione e saranno presentati

in primavera all’interno della collezione

Spring/Summer 2012 di Officina

Alessi. (D.R.)


I trend del

e-mag

vivere e dell’abitare

casastilen.19 - febbraio 2012

Soffio

Chi ben comincia...

Emozioni d’acquisto

Nasce da un’attenta analisi dei percorsi e

delle motivazioni di acquisto il concept dello

spazio Wald. Basato su un sistema modulare

che garantisce estrema flessibilità, utilizza colori

e materiali naturali evidenziati da un supporto

di illuminazione particolarmente curato.

Il layout si articola in mobili (con possibilità di

avere un cassettone che funge da piccolo

magazzino), pannelli, scaffali e tavoli di differenti

altezze; l’azienda offre poi indicazioni e

materiali per l’allestimento. Lo spazio viene

reso riconoscibile grazie a strumenti di comunicazione

verso l’esterno (logo, vetrofanie, vetrine).

I punti vendita che aderiscono al progetto

Wald ricevono inoltre tutta una serie di

supporti di marketing (dalla carta fedeltà all’iniziativa

del club Wald, dagli shopper al supporto

nell’organizzazione di eventi, dalla carte

regalo alle campagne pubblicitarie). ■

Trame

Dea Gourmet ha presentato ad Ambiente Francoforte i risultati della

design competition “Le forme del gusto”. Il concorso ha coinvolto

giovani progettisti e studenti del Machina Lonati Fashion and Design

Institute e dell’Accademia di Belle Arti Santa Giulia impegnandoli a

confrontarsi sul futuro dell’oggetto per la tavola, in rapporto ai nuovi

comportamenti e canoni estetici del convivio. Due i temi: oggetti e

complementi dedicati al breakfast e al party e la decorazione di tazze

da caffè e cappuccino. Alcuni dei progetti sono già stati inseriti fra le

proposte dal catalogo 2012 dell’azienda, come Flauto di Luisa Pellicanò,

un set degustazione composto da vari elementi che si fondono

in un oggetto unico proponendo differenti possibili combinazioni.

In Origini Alessandro Pezza racconta sulla tazzina la “storia” di

...16...

Magazine

La scienza dei colori

!

ISCRIVITI AL

GIA

ITALIA

2012-2013

Secondo la cromoterapia il colore è energia

che interagisce favorevolmente sull’organismo,

concetto che trova d’accordo

Eme e Tognana per un progetto che

parte dai fornelli e arriva in tavola. Cromoterapia-Benessere

in tavola ® è una

linea di sette strumenti di cottura in rivestimento

ceramico Encilon, corpo in alluminio

e fondo in acciaio adatto anche

all’induzione, manici soft touch e coperchio

in vetro. Ogni pezzo è declinato in

sette colori a seconda dell’uso (blu per

carni bianche e pesce, indaco per melanzane

e cipolle, verde per le verdure, rosso

per pomodori e sughi...). Il set per la tavola

è composto da un posto tavola di piatti,

posate e bicchieri, più un set caffè,

tutto in un packaging colorato.

Materia

un chicco di caffè utilizzando una grafica sintetica e contemporanea.

Francesca Vellini ha realizzato Soffio, un set happy hour composto

da ciotole dalle forme irregolari e sinuose. Reinterpreta con gusto

vintage il set da prima colazione Trame di Ilaria Lancini impreziosendolo

con un sofisticato decoro. Vento di Mirko Mura propone originali

pezzi per il breakfast in cui ogni dettaglio acquista particolari

valori di funzionalità: da segnalare la tazza-vassoio per la prima colazione.

Materia di Stefano Colombo è invece un set da prima colazione

in cui la plasticità del materiale viene evidenziata da dettagli estremamente

funzionali come i manici delle tazzine o l’apertura di zuccheriera

e biscottiera. Le proposte saranno ora presentate all’International

Home and Houseware Show di Chicago. ■


I trend del

e-mag

vivere e dell’abitare

casastilen.19 - febbraio 2012

Lagostina per una

sana alimentazione

Da oltre cinquanta anni Lagostina guida i

consumatori verso un cucinare sano ed equilibrato

grazie all’utilizzo della pentola a pressione,

lavorando da una parte sull’innovazione

per rendere questo strumento di cottura

sempre più funzionale, sicuro e performante,

dall’altra facendo cultura di prodotto per evidenziare

e diffondere i plus creativi e dietetici

di questa tipologia di cottura.

Ora, proprio per sottolineare questa attenzione

verso un’alimentazione sana ed equilibrata,

lancia dal primo febbraio una nuova iniziativa

promozionale ancora più green anche

con l’obiettivo di valorizzare la qualità del prodotto

rigorosamente italiano. Infatti, chi acquisterà

entro il 30 aprile una pentola a pressione

da 5 litri, ovvero Domina, Domina Bianca,

Novia o Gaia, riceverà direttamente a casa

una spesa completa di selezionati prodotti

bio del valore di 50 euro. ■

Novità del mercato

Le fiere di primavera hanno tenuto a battesimo

oltre che novità di prodotto anche novità

a livello distributivo con l’ingresso di nuovi

brand nei portafogli di alcuni distributori. Fra

gli altri l’azienda francese Mauviel 1830 che

produce strumenti di cottura unici per qualità,

estetica ed elevate performance, utilizzati anche

da chef stellati, che da quest’anno si affida

all’esperienza distributiva della Maino Carlo.

Unitable invece porterà nei punti vendita di

tutta Italia la semplicità dello stile unico de La

Porcellana Bianca, funzionalità in mille forme

rigorosamente bianche. Livellara si arricchisce

invece di quel gusto estremamente vivace

e un po’ vintage delle proposte in vetro del

marchio californiano Fringe. ■

Kitchen box da star

Il successo dello show televisivo Cuochi e Fiamme dello chef

Simone Rugiati ha un nuovo importante ingrediente: gli strumenti

da cottura Le Creuset. La nuova serie infatti vedrà i concorrenti

sfidarsi attraverso le linee Ghisa Smaltata, Gres Smaltato e Les

Forgées, e il premio per il vincitore sarà proprio il set di Cucina di

Le Creuset. Set che da marzo i dettaglianti potranno riproporre

nel punto vendita offrendo così in un unico pack una casseruola

in ghisa, una pirofila in grès smaltato, una padella, due mini casseruole

e una spatola in silicone. ■

...17...

Magazine

?!

COME?

PARTECIPA

ALLA SELEZIONE

ITALIANA DEL GIA

CLICCANDO QUI

Promozione Yankee Candle

Per incentivare le vendite nel punto vendita

Yankee Candle ha pensato a due sistemi

di promozione al cliente.

La prima è Bogo50: ogni mese il dettagliante

potrà acquistare con il 15% di

sconto tre fragranze da mettere in promozione

nel proprio punto vendita; di

queste, per ogni articolo acquistato dal

cliente finale a prezzo pieno, la seconda

verrà offerta con il 50% di sconto.

L’altra si chiama Fragranza del mese e,

come per Bogo50, oltre a stimolare l’acquisto

d’impulso aiuta le vendite complementari

alle candele: ogni mese YC offre

al dettagliante una o due fragranze di stagione

con uno sconto del 20%; al consumatore

verrà offerto il 25% di sconto

sulle stesse e sugli articoli correlati.

www.yankeecandle.co.uk


cas astilen.19 - febbraio 2012

Chicago

Focus sull’innovazione

INTERNATIONAL

HOME + HOUSEWARES

SHOW

Chicago, 10-13 marzo

Ente organizzatore:

IHA - International

Housewares Association

www.housewares.org

IDEAL HOME FAIR

Istambul

5-8 aprile

Ente organizzatore:

Life Media

info@idealhomefuari.com

www.idealhomefuari.com

BIG+BIH

Bangkok

17-22 aprile

Ente organizzatore:

DEP Department of Export Promotion,

Ministry of Commerce, Royal Thai Government

www.bigandbih.com

Rappresentante Nord Italia:

Thai Trade Office (Milano) - tel. 02 89011467

ttomilan@thaitradeitaly.com

Rappresentante Centro-Sud Italia:

Thai Trade Office (Roma) - tel. 06 5030804-5

thaitcrome@thaitcrome.it

...18...

I t r e n d d e

e-mag

l vivere e d e l l ’ a b i t a r e

Un’edizione dell’International Home and Houseware Show

che si apre con una ventata di ottimismo quella che svolgerà

a marzo a Chicago. I consumatori americani, infatti, anche

se ancora preoccupati per la lentezza della ripresa economica,

continuano a spendere per la casa. In testa alle

scelte d’acquisto le proposte per organizzare gli spazi, i piccoli

progetti per migliorare l’abitazione e gli strumenti per

una alimentazione più sana. Basti pensare che secondo le

rilevazioni IHA il mercato tavola, cucina, casalingo è cre s c i uto

nel 2010 del 4,7%, contro una crescita generale dell’1,4%

del mercato interno.

Le migliaia di proposte che verranno esposte nelle giorn a t e

fieristiche vogliono interpre t a re proprio questi trend con un

focus particolare sull’innovazione.

La manifestazione, infatti, oltre a essere un appuntamento

c o m m e rciale si pone come un momento di appro f o n d imento

e riflessione sugli sviluppi futuri del settore. Ecco allora

che nell’Innovation Theatre si susseguiranno appro f o n d imenti,

scambi di opinioni su temi cruciali quali il ruolo del

design, dei social media, i trend emergenti, lo sviluppo dei

p rodotti, la tutela della proprietà intellettuale …

All’innovazione la fiera dedicherà poi un’intera area chiamata

hall of Global Innovation, in cui verrà proposto un summary

dei trend che stanno guidano il mondo della tavola e

della cucina al cui interno verranno presentati prodotti innovativi

premiati dall’IH A; Going Green, un intervento sui percorsi

sostenibili delle aziende, i dispaly della Pantone sui

colori che abiteranno la casa del prossimo futuro, i risultati

del concorso che coinvolge i giovani studenti di design, i

punti vendita selezionati dal Global Innovator Aw a rd.

I n o l t re, durante le giornate fieristiche di svolgeranno anche

seminari educational: uno sui colori del futuro fra realismo e

fantasia, e uno sui trend 2012.

Casastile e-mag

anno IV n.19 - febbraio 2012

www.living24.it

DIRETTORE RESPONSABILE: Donatella Treu

DIRETTORE DI REDAZIONE: Laura Tarroni

SEGRETERIA DI REDAZIONE: Paola Melis

tel. 02 30226828 paola.melis@ilsole24ore.com

COLLABORATORI:

Carla Cavaliere, Future Concept Lab, Davide Rota

PROGETTO GRAFICO: Fabio Anselmo/studiofans

DIRETTORE EDITORIALE BUSINESS MEDIA: Mattia Losi

PROPRIETARIO ED EDITORE: Il Sole 24 ORE S.p.A.

SEDE LEGALE: Via Monte Rosa, 91 – 20149 Milano

PRESIDENTE: Giancarlo Cerutti

AMMINISTRATORE DELEGATO: Donatella Treu

SEDE OPERATIVA:

Via Carlo Pisacane 1 - 20016 Pero (MI) tel. 02 302261

UFFICIO PUBBLICITÀ: Tel. +39 02 3022.6622

UFFICIO TRAFFICO: Tel. +39 02 3022.6615

STAMPA: Faenza Industrie Grafiche – Faenza (RA)

UFFICIO ABBONAMENTI:

www.shopping24.com

abbonamenti.businessmedia@ilsole24ore.com

+39 02 30226520

Registrazione Tribunale di Milano n. 394 del 20-10-72

ROC n. 6557 del 10 dicembre 2001

Associato a:

C a s a s t i l e

vi aspetta all’

INTERNATIONAL

HOME +

HOUSEWARE

SHOW

Chicago, 10-13 marzo

Informativa ex D. Lgs. 196/2003 (tutela della privacy).

Il Sole 24 ORE S.p.A., titolare del trattamento, tratta, con modalità connesse

ai fini, i Suoi dati personali, liberamente conferiti al momento della sottoscrizione

dell’abbonamento od acquisiti da elenchi contenenti dati personali relativi

allo svolgimento di attività economiche ed equiparate, per i quali si applica

l’art. 24, comma 1, lett. d) del D. Lgs. 196/2003, per inviarLe la rivista in

abbonamento od in omaggio. Il Responsabile del trattamento è il responsabile

IT, cui può rivolgersi per esercitare i diritti dell’art. 7 D. Lgs. 196/2003

(accesso, correzione, cancellazione, ecc) e per conoscere l’elenco di tutti i

Responsabili del Trattamento. I Suoi dati potranno essere trattati da incaricati

preposti agli ordini, al marketing, al servizio clienti e all’amministrazione e

potranno essere comunicati alle società del Gruppo 24 ORE per il perseguimento

delle medesime finalità della raccolta, a società esterne per la spedizione

della Rivista e per l’invio di nostro materiale promozionale.

Il Responsabile del trattamento dei dati personali raccolti in banche dati di

uso redazionale è il Direttore Responsabile a cui, presso il coordinamento

delle segreterie redazionali (fax 051 65 75 856), gli interessati potranno rivolgersi

per esercitare i diritti previsti dall’art. 7, D. Lgs. 193/2003.

Gli articoli e le fotografie, anche se non pubblicati, non si restituiscono. Tutti i

diritti sono riservati; nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta,

memorizzata o trasmessa in nessun modo o forma, sia essa elettronica,

elettrostatica, fotocopia ciclostile, senza il permesso scritto dall’editore.

“Annuncio ai sensi dell’articolo 2, comma 2, del “Codice di deontologia relativo

al trattamento dei dati personali nell’esercizio dell’attività giornalistica”.

La società Il Sole 24 ORE S.p.A., editore della rivista, rende noto al pubblico

che esistono banche-dati di uso redazionale nelle quali sono raccolti dati personali.

Il luogo dove è possibile esercitare i diritti previsti dal D.LGS. n.

196/’03 è l’ufficio del Responsabile del Trattamento dei dati personali, presso

il coordinamento delle segreterie redazionali (fax 02 39646421).

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!