e' il nuovo tecnico della nazionale Juniores azzurra con il compito di ...

centronuotonichelino.it

e' il nuovo tecnico della nazionale Juniores azzurra con il compito di ...

Il salvamento italiano cresce sempre

di più. I Campionati Italiani di Categoria

che si sono tenuti a inizio mese

alla piscina Daniela Samuele di Milano

sono stati un antipasto corposo in vista

delle selezioni azzurre di aprile. La prima

novità è che gli Assoluti non si terranno

più a San Marino, ma a Livorno

nel weekend del 27 e 28 aprile. Ancora

una volta toccherà alla piscina toscana

plasmare l’organico delle Nazionali azzurre.

Intanto, in via Mecenate si sono

dati battaglia più di ottocento atleti e

si sono viste tante facce nuove per un

movimento che ormai sta raggiungendo

numeri da record. E a proposito di

primati, non sono mancati nemmeno

stavolta. In primis, il nuovo limite europeo

juniores stabilito da Laura Pranzo

nei 50 manichino (36”84), seguito da

una sfilza di nuovi record italiani nelle

diverse categorie.

Sfruttando i numerosi punti portati dagli

elementi che formano l’ossatura della

Nazionale maggiore, le Rane Rosse

si sono confermate il primo club tra i

più grandi (483,6), subito davanti alle

Fiamme Oro (397,2) e alla Safa 2000

(270,3). A proposito di quest’ultima,

sono in ascesa le azioni di Cristina Leanza,

brava ad aggiudicarsi le gare del

percorso misto e del trasporto manichino.

Due successi anche per Federica

Ferraguti (Nuotatori Modenesi) nei

100 torpedo e nei 200 super lifesaver,

mentre Chiara Pidello (Marina Militare)

e Marta Mozzanica (Rane Rosse) si

sono imposte rispettivamente nei 200

ostacoli e nei 100 pinne. Al maschile,

tris di Federico Pinotti (Fiamme Oro),

salvamento

dA miLAnO A LiVORnO

Grandi numeri per gli italiani di Categoria alla piscina di via Mecenate, ora fari puntati sugli italiani che si disputeranno in toscana

di ALBerto DoLfin / foto frAnCesCo ALessAnDro ArMiLLottA

Chiara Baccaglini

Federica Ferraguti

che non ha avuto rivali nel trasporto

manichino, nel percorso misto e nel super

livesaver. Le Rane Rosse festeggiano,

invece, le due affermazioni di Daniele

Sanna (200 ostacoli) e Riccardo

Bianchi (100 torpedo). Nei 100 pinne,

torna al successo Francesco Bonanni

in 48”19, secondo però al 47”11 di

Stefano Costamagna tra i Cadetti. A

Livorno saranno sicuramente scintille.

Se i senior si sono un po’ nascosti,

forse anche in vista dell’appuntamento

del mese prossimo, grandi cose si

sono viste nelle categorie giovanili.

Riccardo Bianchi

Grazie all’apporto della Pranzo, ma non

solo, il Centro Nuoto Nichelino si è

aggiudicato la classifica generale societaria

dei Cadetti con 330 punti, precedendo

il Gymnasium Scafati (220,6)

e il River Borgaro (205,9). Interessante

anche l’affermazione tra gli Juniores di

Nuotatori modenesi Federico Pinotti

un’altra realtà piemontese come la Rari

Nantes Torino (248,3 punti), società che

da sempre accostata esclusivamente

al nuoto. Ebbene, sembra che sotto la

Mole le cose stiano cambiando ed il fatto

che una squadra, capace negli anni

di raccogliere numerosi titoli nella disciplina

più nota, abbia deciso di dedicarsi

anche al salvamento è indubbiamente

un segnale da non sottovalutare. Lo

stesso esempio arriva dalla crescita dei

Nuotatori Modenesi, che la spuntano

tra i Ragazzi con 240,1 punti. Non solo

Federica Ferraguti, dunque. Alle spalle

della ventiseienne già nel giro della

Nazionale, crescono nuove promesse.

Tra queste c’è sicuramente Francesca

Maini, classe 1999, vincitrice dei 100

ostacoli e del trasporto manichino, prima

di trascinare anche le compagne di

squadra nei due successi della staffetta

ostacoli e di quella mista. Attenzione

anche ad Andrea Stefani, secondo

solo a Graziano Minicozzi (Team Nuoto

Lombardia) nei 100 ostacoli.

Pur non essendo ancora uno sport

olimpico come il nuoto, i punti in comune

non mancano per il salvamento. Se

per i “cugini” si parla spesso di periodo

di transizione post olimpico, qualcosa

di simile si può dire anche per gli atleti

che gareggiano con pinne e manichini.

Dopo il Mondiale in Australia dello

scorso novembre ci sono stati alcuni

addii, su tutti quelli di Erica Buratto e

Matteo Montesi, che rimescoleranno

inevitabilmente le carte per la Nazionale

di quest’anno. Gli appuntamenti

per farsi notare però non mancano: a

fine luglio ci saranno i World Games in

Colombia, mentre dal 15 al 18 agosto

si disputeranno gli Europei assoluti in

Olanda. In questo senso, siamo sicuri

che la fame di azzurro si farà sentire

tra un mese alla piscina Camalich di Livorno.

E, visti i precedenti, il libro dei

record del mondo sta già tremando.

48 49

More magazines by this user
Similar magazines