Views
4 years ago

Versione PDF - Fazi Editore

Versione PDF - Fazi Editore

194 MICHELE SALVATI

194 MICHELE SALVATI cesso delle politiche di globalizzazione di questi ultimi trent’anni – lo scatenamento del capitalismo su scala mondiale stimolato dal regime neoliberale – ad aggravare questa sfida: la grande crescita economica oggi divampa in Cina, India, Brasile e in pochi altri paesi ancora lontani dalle condizioni di sviluppo e soprattutto lontani dalle tradizioni politiche e culturali che permisero di attuare il Basic Bargain postbellico. E l’Europa, l’area in cui il Basic Bargain conobbe i suoi maggiori successi e il suo radicamento culturale più profondo, è politicamente muta. Nel suo insieme è la maggiore potenza economica del mondo e – se fosse unita su un disegno neokeynesiano ed egualitario – potrebbe cooperare con gli Stati Uniti nel perseguirne una qualche versione adatta ai tempi. Ma è troppo divisa al suo interno per poterlo fare: come disse il conte di Metternich dell’Italia, nonostante il gran parlare di unione e di unità, essa rischia di restare una pura espressione geografica. In queste condizioni anche un nuovo Keynes e un nuovo Roosevelt farebbero fatica a trovare una via d’uscita, un modello di sviluppo su scala mondiale che consenta ai paesi emergenti di sostenere le occasioni di crescita che la globalizzazione ha loro dischiuso e ai paesi sviluppati di perseguire una crescita più modesta, ma con una distribuzione del reddito più equilibrata al loro interno. Per crescere, in questa fase del loro sviluppo, i paesi emergenti hanno bisogno dei mercati delle nazioni più sviluppate, ma le loro esportazioni minacciano le condizioni di reddito e di occupazione delle fasce più basse dei lavoratori degli Stati ricchi: un peggioramento delle condizioni distributive è in buona misura una conseguenza della globalizzazione, aggravata dal fatto che i grandi agenti di questa, le imprese multinazionali e il sistema finanziario internazionale, vedono aprirsi straordinarie occasioni di crescita e di profitto. Moderare, re-

POSTFAZIONE 195 golare, calibrare i flussi commerciali e finanziari, impedire che si formino squilibri macroeconomici durevoli di avanzi e disavanzi in grandi paesi – fonte di crisi inevitabili in un futuro più o meno lontano – esigerebbe un grande e potente regolatore internazionale che oggi non esiste: al suo posto abbiamo i vari G7, G8 e G20 e gli instabili accordi che in queste riunioni vengono presi… se e quando vengono presi e soprattutto rispettati. Meglio di niente, soprattutto meglio di un conflitto aperto, ma nulla di paragonabile alla situazione in cui un grande, potente, lungimirante (anche se non sempre e non per tutti benefico) regolatore internazionale ha effettivamente operato: gli Stati Uniti dell’immediato dopoguerra. Questa è la situazione di oggi e a essa i singoli paesi, le unità politiche nelle quali possono prendersi decisioni democratiche, devono adattarsi. Che nel grande paese che ancora possiede capacità di influenza e margini di azione internazionali di gran lunga superiori a quelli degli altri partecipino al dibattito pubblico voci influenti come quella di Robert Reich è fonte di speranza. E lo è soprattutto che nelle ultime elezioni presidenziali sia prevalso Barak Obama 7 , e non la Margaret Jones descritta nell’esercizio di fantapolitica sulle elezioni del 2020, con il quale inizia la seconda parte di questo libro.

invito educare alla bellezza 2010_Layout 1 - Fazi Editore
Speciale in formato pdf - Crespi Editori
Visualizza la versione PDF di questa storia - HP
Scaricare versione PDF della rivista - Salvamiregina.It
Scaricare versione PDF della rivista - Salvamiregina.it
Giornale in Versione PDF - Padri Maristi
versione PDF - AIB-WEB
Versione completa PDF - cvxtorino.it
Scaricare versione PDF della rivista - Salvamiregina.it
Scaricare versione PDF della rivista - Salvamiregina.It
Scaricare versione PDF della rivista - Salvamiregina.it
Giornale in Versione PDF - Padri Maristi
Scaricare versione PDF della rivista - Salvamiregina.It
Scaricare versione PDF della rivista - Salvamiregina.it
Scarica versione PDF - Federazione Italiana Cuochi
Scarica versione PDF - Federazione Italiana Cuochi