Views
4 years ago

Versione PDF - Fazi Editore

Versione PDF - Fazi Editore

ti avvelenati. Kupuka

ti avvelenati. Kupuka camminava all’indietro ed era stato mutilato delle mani. Da qualche parte, Wilkilén stava piangendo con il pianto dei passeri. E Kuy-Kuyen, il viso butterato di macchie rosse, osservava da dietro un vento di polvere. Il guerriero si svegliò di soprassalto. Ancora una volta, i detti di Kush si dimostravano veri. L’ascia era ancora lì, appoggiata alla parete. E dappertutto c’era ancora silenzio. Dulkancellin si ricordò che era giorno di festa. Mancava pochissimo all’alba, e poco meno a che sua madre si alzasse ad accendere il fuoco, cominciando le faccende della giornata. Coperto da un mantello di pelle, Dulkancellin uscì di casa con la sensazione di farlo per la seconda volta nel corso della notte. Fuori c’era il solito paesaggio a lui familiare, e il guerriero lo respirò a fondo. Dietro la notte stava affiorando un grigio opaco. Attraverso la linea del sud, ricoprendola, giungeva un altro grigio, massiccio come le montagne. I capelli di Dulkancellin erano trattenuti in cima alla testa con un laccio, come li portavano gli husihuilke quando andavano in guerra, o quando si allenavano. La distanza che lo separava dal bosco gli bastò per la canzone che solo i guerrieri potevano cantare. Con il canto, ogni mattina promettevano di onorare il sangue che durante la notte era rimasto sdraiato a dormire; in cambio, supplicavano che fosse loro concesso di morire in battaglia. Quando Dulkancellin arrivò ai grandi alberi, si tolse il mantello e lo lasciò appoggiato sopra un gruppo di radici. Poi cominciò a piegarsi come una canna giovane, corse attraverso la boscaglia, saltò la stessa distanza di un giaguaro, si arrampicò fino a dove sembrava impossibile arrivare e, per ultimo, si tenne appeso a un ramo, finché il dolore non lo fece crollare. Tornando verso casa, raccolse il mantello insieme ad alcuni semi da masticare. Dalla morte di Shampalwe, era diventato rude e silenzioso. Prima, di lui dicevano che lottava senza paura della morte. Ora, si dolevano di vederlo lottare senza amore per la vita. 23

Dov’è Kupuka? Gli husihuilke vivevano nei Territori dei Confini, nel più remoto sud di un continente che gli abitanti chiamavano Terre Fertili. Il paese dei guerrieri era un bosco che si stendeva tra i Monti Maduini e il Mar Lalafke. Un bosco, attraversato da fiumi ricchi d’acqua, che arrivava fino in vetta alle montagne con i cipressi e si estendeva fino alla spiaggia con lauri e aranci. Il paese husihuilke era un bosco nel sud della Terra. Molto più a nord dei Territori dei Confini, dopo molti giorni di cammino su per una salita impervia, abitavano i Pastori del Deserto. Era una stirpe di allevatori di lama giganti, che successivamente si estinse insieme alle ultime oasi. Sempre verso nord, sull’altra sponda del continente, viveva il popolo degli zitzahay. E, al di là delle Colline del Limite, i Signori del Sole avevano stabilito una civiltà d’oro. Forse vi furono popoli che vissero e morirono chiusi nel buio della foresta madre, senza mai uscirne. Altri ve ne furono al limite estremo: gente che abitava dove i mari erano di ghiaccio e il cielo buio, perché il sole si scordava di uscire. Nei Territori dei Confini, la mattina del giorno in cui stavano ricominciando le piogge, Dulkancellin e la sua famiglia si avvicinavano alla Valle dei Trapassati. A metà del viaggio, Thungür chiese al padre il permesso di andare avanti per un tratto del sentiero. La camminata di 24

invito educare alla bellezza 2010_Layout 1 - Fazi Editore
scarica versione PDF - quellochece.com
Scarica la versione in PDF - Flanerí
clicca qui per scaricare la versione PDF del ... - Comune di Ostuni
Visualizza l'intero editoria in formato PDF - BCC di Massafra
Scaricare versione PDF della rivista - Salvamiregina.it
Scaricare versione PDF della rivista - Salvamiregina.It
Quello che c'è - MARZO 2013 in versione PDF - quellochece.com
Giornale in Versione PDF - Padri Maristi
Speciale in formato pdf - Crespi Editori
Versione in PDF - Aib.it
Scaricare una versione PDF del numero di luglio. - cooperativa ...
clicca per Scaricare la versione Pdf - Macro Edizioni
Scarica la versione Pdf - RovigoOggi.it