Views
4 years ago

Versione PDF - Fazi Editore

Versione PDF - Fazi Editore

Prologo E accadde così

Prologo E accadde così tante Epoche fa, che ora non ne rimane neppure l’eco del ricordo dell’eco del ricordo. Di questi fatti non si è potuta mantenere alcuna traccia. E se anche qualcuno riuscisse a insinuarsi negli anfratti rimasti sepolti sotto le nuove civiltà, non troverebbe nulla. Ciò che sto per raccontare accadde in un tempo lontanissimo, quando i continenti avevano un’altra forma e i fiumi seguivano un altro corso. A quel tempo, le ore delle Creature scorrevano lente, gli Stregoni della Terra percorrevano i Monti Maduini in cerca di erbe medicamentose e nelle lunghe notti delle isole del sud era ancora facile avvistare i lulu che ballavano attorno alle proprie code. Sono qui per lasciare memoria di una grande e terribile battaglia. Forse una delle più grandi e terribili mai scatenate contro le forze dell’Odio Eterno. E fu quando terminava un’Epoca e un’altra, funesta, andava estendendosi fino agli ultimi rifugi. L’Odio Eterno girovagava fuori dei confini della Realtà, in cerca di una forma, di una sostanza tangibile che gli permettesse di esistere nel mondo delle Creature. Se ne stava in agguato, pronto a cogliere una crepa entro cui intrufolarsi, ma nessuna delle imperfezioni delle Creature era una fessura abbastanza grande da farlo passare. 9

Tuttavia, poiché tutto può accadere nello scorrere delle eternità, vi fu una disobbedienza, che divenne crepa, imperfezione e fessura abbastanza grande. Tutto ebbe inizio quando la Morte, disobbedendo all’ordine di non generare mai altri esseri, fece una creatura della sua stessa sostanza. Fu suo figlio e lo amò. E fu in questo rampollo feroce, nato in contrasto con le Grandi Leggi, che l’Odio Eterno trovò voce e ombra in questo mondo. In segreto, sulla cima di un monte dimenticato di Antiqua, la Morte germogliò un figlio a cui impose il nome di Misaianes. Dapprima, fu un’esalazione che sua madre covò tra i denti. In seguito divenne una bava pulsante. Poi gracchiò e ululò. Allora rise, e perfino la Morte ebbe paura. Infine mise le piume, per volare contro la luce. Innumerevoli furono i vassalli di Misaianes. Esseri di ogni specie si piegarono dinanzi al suo solo respiro e obbedirono alla sua voce. Ma vi furono anche esseri di ogni specie che lo combatterono. Così, la guerra si propagò fino a raggiungere ogni bosco, ogni fiume e ogni villaggio. Quando le forze di Misaianes attraversarono il mare che le separava dalle Terre Fertili, la Magia e le Creature si unirono per affrontarle. Questi sono i fatti che ora, nella lingua degli uomini, andrò a raccontare in dettaglio. 10

invito educare alla bellezza 2010_Layout 1 - Fazi Editore
Scarica la versione in PDF - Flanerí
clicca qui per scaricare la versione PDF del ... - Comune di Ostuni
versione PDF - AIB-WEB
scarica versione PDF - quellochece.com
Giornale in Versione PDF - Padri Maristi
Scarica l'ebook in versione pdf - Anpas
Scaricare versione PDF della rivista - Salvamiregina.it
Quello che c'è - febbraio 2012 versione PDF - quellochece.com
Quello che c'è - AGOSTO 2012 in versione PDF - quellochece.com
scarica versione PDF - quellochece.com
Versione in PDF - Aib.it
Scarica la versione in PDF compatibile con iPad - RovigoOggi.it