Views
4 years ago

Un giorno - Fazi Editore

Un giorno - Fazi Editore

terrore. «Ti prego: non

terrore. «Ti prego: non essere avventato». «Non sono mai avventato», scattò il Re. «Ora vattene». Sara lanciò un ultimo sguardo contrito in direzione di Loki, che avrebbe voluto farle un cenno d’assenso, per comunicarle che non ce l’aveva con lei e che, anzi, lui stesso l’avrebbe spinta ad andarsene. Ma non poteva. Se il Re se ne fosse accorto, avrebbe pensato che Sara, per obbedire ai suoi ordini, stesse aspettando l’autorizzazione di Loki, e lei l’avrebbe pagata cara. Perciò Loki non fece altro che continuare stoicamente a fissare il Re. Sara lasciò la segreta senza dire altro e la porta si chiuse rumorosamente alle sue spalle. «Mia moglie è troppo affezionata a te», si limitò a dire il Re. «Dipende da cosa intendi per “troppo”», disse Loki con una scrollata di capo, riflettendoci su. «Per uno come te, incapace di provare affetto perché privo di cuore, immagino che qualsiasi quantità sembri eccessiva». Il Re scoppiò in una sonora risata e quando iniziò a parlare gesticolando e agitando la spada, per Loki divenne difficile staccare gli occhi dalla lama scintillante. «Questo devo concedertelo, Loki: sei sempre stato divertente. È una cosa che non dirò mai a nessuno, ma riesci a farmi ridere». «Mi è sempre piaciuto considerarmi il buffone di corte», disse Loki. «Lo eri. Ed eri anche bravo». Oren iniziò a camminare su e giù di fronte a Loki, sfregandosi il mento. «E se fossi stato altrettanto bravo in qualcos’altro, oggi non ci troveremmo qui. Vuoi sapere cosa non mi è mai andato giù, invece?». «Il mio fascino infantile? La mia sconvolgente bellezza? La mia chioma ribelle?», suggerì Loki. «Il fatto che non hai mai capito quando era il momento 26

di chiudere il becco». Oren si voltò verso di lui e sollevò la spada di scatto. Poi la spinse verso di lui, e quando la punta della lama gli bucò il petto, Loki non batté ciglio. Deglutì senza staccare gli occhi di dosso al Re, che però non affondò ulteriormente. Oren lo guardò con gli occhi socchiusi: «Potrei ucciderti in questo preciso istante». «A dire il vero mi aspettavo che lo facessi», ammise Loki. «Lo so», disse il Re con un gran sorriso. «Per questo non l’ho fatto». Ritirando la spada gli ferì il petto, ma solo superficialmente. Eppure Loki dovette farsi forza per non reagire al dolore, mentre il sangue cominciava a colargli dalla ferita. «Voglio farti soffrire come tu hai fatto soffrire me». «E questa la chiami sofferenza?», chiese Loki con un sorriso beffardo. «Non sai un bel niente del dolore vero. Non sai cosa si prova a non…». Prima che Loki riuscisse a dire altro, il Re gli diede un manrovescio. L’elsa della spada lo colpì alla mascella e i diamanti gli lacerarono la pelle. La botta era stata talmente forte che Loki dovette fare appello a tutte le sue forze per non crollare a terra. Ma non voleva assolutamente dare a Oren quella soddisfazione. Si raddrizzò, stordito, sputando sangue a terra, senza smettere di guardare Oren. Aveva i capelli davanti agli occhi, ma non si preoccupò di scansarli. «Puoi massacrarmi la faccia e strapparmi i capelli, ma resterò sempre più attraente di te», disse Loki e si sforzò di sorridere, nonostante gli facesse un male cane. Oren si chinò in avanti e, quando cominciò a parlare, lo fece a voce bassa, come se gli stesse svelando un segreto: «Vuoi che ti uccida, lo so. Per questo non lo faccio. E so anche che non puoi vivere senza interazioni. Persino essere 27

invito educare alla bellezza 2010_Layout 1 - Fazi Editore
Ottobre - Avventisti del Settimo Giorno
Aprile - Avventisti del Settimo Giorno
Marzo - Avventisti del Settimo Giorno
Lover Mine Un amore selvaggio - Club degli Editori
Drammaturgia 1/07 - Titivillus Mostre Editoria
Scarica il PDF - Thesan & Turan - editoria e comunicazione
38° giorno Sui primi giorni della grande settimana, come sul cuore ...
FOTOMOdELLA PER UN GIORNO - San Marino Annunci
Visualizza l'intero editoria in formato PDF - BCC di Massafra
Visualizza l'intero editoria in formato PDF - BCC di Massafra
Strumenti di ricerca per gli archivi fra editoria ... - Trentino Cultura
Lettere di Gaspero Barbèra, tipografo editore (1841-1879 ...
STOP AGLI SPRECHI - Cinque Giorni
Leggi l'inizio del libro - Giunti - Giunti Editore
SOCIETÀ ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI - Siae
Filosofia_Vol.2_Cap1:Layout 1 - Editori Laterza
La pace e la risoluzione dei conflitti dovrebbero ... - Pernice editori