Diapositiva 1 - GEP Informatica Srl

gepinformatica.it

Diapositiva 1 - GEP Informatica Srl

SETTEMBRE 2012

EDITORIALE

Smart logistics

Smart: un termine oramai entrato nel linguaggio comune, se associato a

City è divenuto sinonimo di efficienza, risparmio energetico, pianificazione

intelligente della mobilità, di qualità della vita.

Smart City: una città cablata e digitale, una rete per la diffusione e la

circolazione delle informazioni, un modello strutturale e organizzativo a cui

tendere per la qualità della vita del futuro.

Se i presupposti sono un miglioramento della qualità, tramite un approccio tecnologico, allora

possiamo anche concederci una piccola forzatura e parlare di Smart Logistics.

Una logistica dove information technology e semplicità d’uso vanno di pari passo.

Una logistica e un trasporto dove monitoraggio e risparmio energetico vanno a braccetto.

Una Logistica Smart: controllo, flusso delle informazioni e risparmio, questo è possibile e questo in

parte si sta già realizzando in tante realtà economiche della nostra penisola.

Se la logistica deve divenire Smart, anche i software devono camminare coerenti con questo

nuovo modo di creare valore: semplici, efficaci, a basso impatto economico, in grado di produrre

organizzazione e risultati tangibili, modulari.

E se i software divengono Smart, lo devono divenire anche le società che li producono: ci siamo

mossi proprio su queste linee già da diverso tempo ed oggi cominciamo a raccogliere i frutti del

lavoro impostato.

Gep Informatica da diversi mesi ha cambiato organizzazione interna, per garantire ai propri clienti

un atteggiamento Smart: semplicità, efficacia e concretezza.

La nuova riorganizzazione prevede un nuovo centro di sviluppo con a capo uno dei nostri migliori e

più esperti analisti: in questo numero abbandoniamo la consuetudine di intervistare un cliente per

porre qualche domanda proprio a Davide Villa, responsabile del nuovo centro sviluppi di Gep

Informatica.

Un altro evento ha toccato di recente la nostra realtà, chiedendo alla logistica un surplus di sforzo

organizzativo: quando la terra trema e ci si deve organizzare per soccorrere, l’organizzazione e la

logistica diventano fondamentali per coordinare merci, uomini ed energie: ce ne parla un altro

socio di Gep Informatica, Giorgio Berni che in qualità di responsabile dei Volontari della Protezione

Civile di Modena ha faticato e lavorato in prima persona dopo i due eventi sismici che hanno

segnato gravemente le nostre terre.

La rubrica con gli appuntamenti italiani ed internazionali del mondo Logistico, chiude il nostro

numero post estivo di Gep News: l’augurio è che l’approccio “Smart Logistics” possa davvero

aiutare il mondo della logistica e del trasporto a crescere, e a crescere tanto, in maniera

intelligente, con investimenti coerenti e nel rispetto della qualità di vita di tutti.

Alberto Cirelli

www.gepinformatica.it

1


SETTEMBRE 2012

Gep Informatica: nuovo centro di sviluppo

Intervista al responsabile Davide Villa

Le consuetudini sono fatte per essere interrotte: per questo ci permettiamo in questo numero di

intervistare non un nostro cliente – come di consuetudine - ma uno dei nostri migliori e più esperti

analisti.

Davide Villa, 42 anni, Correggese doc, da oltre 20 anni in Gep Informatica, ricopre ora l’incarico

di responsabile del laboratorio di sviluppo,

Davide, intanto partiamo da qui: oggi Gep informatica si è riorganizzata per rispondere meglio alle

esigenze dei clienti, ma in questi ultimi 20 anni quanto sono realmente cambiate le esigenze del

mercato ?

Direi che in 20 anni di lavoro ho visto cambiare

parecchio le esigenze e le aspettative del mercato e

anche dei clienti stessi. Quando ho cominciato a

lavorare in questo settore il "gestionale" serviva solo a

produrre le fatture a fine mese, e spesso si presentava

poco intuitivo da utilizzare e gli utenti "subivano" le

applicazioni senza alcuna personalizzazione.

Oggi invece le procedure informatiche sono entrate in

ogni settore dell'azienda, dalla contabilità alla gestione

logistica, dall'ottimizzazione del trasporto alla gestione

delle flotte: il tutto con procedure sempre più

personalizzate sulle specifiche necessità dell'utilizzatore,

con l'interfaccia grafica che permette di tenere sotto

controllo in ogni momento le attività che si svolgono.

Davide Villa: Responsabile laboratorio sviluppo

Un responsabile di sviluppi è un po’ il “trade union” tra gli analisti e gli sviluppatori; quali sono le

caratteristiche che devono avere oggi quelle figure per rispondere con coerenza alle richieste dei

clienti?

Naturalmente entrambe le figure professionali sono

ugualmente importanti nella nostra struttura:

gli analisti sono a diretto contatto con il cliente e quindi

devono avere la capacità di individuare i processi

aziendali, discuterli con il cliente stesso e proporre le

soluzioni ottimali.

Soluzioni che coinvolgono sia la parte software, sia la

rivisitazione dell'operatività degli utenti , per meglio

conseguire i risultati richiesti offrendo consulenza di alto

livello.

Gli sviluppatori invece devono avere caratteristiche più

tecniche per padroneggiare i vari linguaggi di

programmazione che si usano oggi e le componenti

informatiche sempre nuove, e quindi è importante avere

la capacità tecnica di realizzare nel dettaglio quello che

l'analista propone e che ha concordato con il cliente.

2 2

www.gepinformatica.it


SETTEMBRE 2012

Come siete arrivati all’idea di riorganizzare la struttura interna con un nuovo laboratorio di

sviluppo?

La nostra azienda ha investito e continua tuttora ad investire nella qualità dei propri collaboratori, e

con l'aumentare delle persone e col passare del tempo si sentiva la necessità di passare da una

organizzazione "artigianale" ad una più "industriale" che potesse garantire tempi certi di sviluppo,

risposte rapide alle richieste dei clienti e soprattutto garantisse la qualità delle procedure prodotte.

Per questo abbiamo deciso di creare il nuovo laboratorio di sviluppo, coinvolgendo sia le attività

interne, sia quelle esterne, cominciando così un percorso di riorganizzazione che nel medio periodo

ci porterà a raggiungere gli obiettivi di qualità del prodotto e dei servizi.

Come è strutturato il laboratorio di sviluppo?

E’ suddiviso in vari settori, che lavorano a stretto

contatto tra loro, suddivisi in base alle conoscenze

tecniche richieste:

il settore sviluppo as400 formato da un

responsabile e tre sviluppatori che segue tutto

quello che riguarda la gestione delle procedure

di calcolo e interfaccia che non richiedono parti

grafiche.

Il settore di sviluppo Java formato da un

responsabile e due sviluppatori: si occupa di tutto

quello che riguarda l'interfaccia utente e lo

sviluppo delle applicazioni grafiche.

Infine il settore sviluppo palmari formato da un responsabile e due sviluppatori; si occupa di quello

che riguarda la parte radio-frequenza, dispositivi satellitari e tutta la parte che riguarda appunto lo

sviluppo su palmare.

Un settore trasversale ai precedenti è quello della ricerca e sviluppo formato da un responsabile e

uno sviluppatore che si occupa di studiare le nuove periferiche e le nuove tecnologie, i nuovi

ambienti di sviluppo e che permette di mantenere aggiornati i nostri prodotti e di essere sempre

all'avanguardia nel mercato.

Dopo un anno dalla partenza del progetto quale sintesi possiamo fare?

Assolutamente positiva, anche se il nuovo modello organizzativo ha richiesto all'inizio un po' di sforzo

da parte di tutti: adesso possiamo già contare su tempi di consegna ridotti, e procedure sempre più

vicine alle esigenze dei clienti, mantenendo sempre il massimo della qualità.

Quindi proseguiremo sulla strada già intrapresa per migliorare ancora di più la qualità dei nostri

prodotti e i tempi di risposta, e per essere sempre più vicini alle esigenze concrete dei nostri clienti.

www.gepinformatica.it

3 3


NOVEMBRE 2009

Pagina con honeywell logistica

Verifica la pagina pubblicitaria in

preparazione da Elena

GEP INFORMATICA S.r.l. – VIA TONDELLI, 6/E – 42015 CORREGGIO (RE) TEL. 0522/642733 – FAX 0522/631072

WWW.GEPINFORMATICA.IT

4 4


La logistica nell’emergenza:

12 ore dopo il sisma

SETTEMBRE NOVEMBRE 2012 2009

Tutti sanno cosa è successo il 20 maggio, alle ore 04:02, in diversi paesi dell’Emilia, quella fetta di

Pianura Padana per molti non sismica, ha tremato con tutta la sua forza, causando tanta

disperazione.

L’Emilia si è risvegliata nel cuore della notte e da quel giorno non ha mai smesso di lottare per

Sig. Mangone da quanto tempo utilizzate in azienda il WMS ‘SiGEP’ ?

poter continuare a vivere con dignità e per ricominciare a ricostruire i proprio paesi.

Da

Ma

dicembre

cosa è successo

2006, dopo

in tutta

un piccolo

Italia dopo

test durante

quella scossa,

il periodo

dopo

delle

che

OLIMPIADI

ci si è resi

Invernali

conto della

Torino

gravità

2006.

e

Si

dei

è dimostrato

danni causati.

all’avanguardia e ha agevolato la nostra attività logistica su tutto il parco olimpico.

Giorgio Berni, quale modenese e come Responsabile del volontariato di Protezione Civile di

Modena, ha vissuto direttamente quei momenti e i giorni che sono seguiti per fare fronte alla

Come cadde la scelta su questo prodotto ?

grande emergenza e vi racconta come si mette in moto la macchina dei soccorsi.

Dopo aver provato alcuni sistemi gestionali, si è deciso di rivolgersi ad un’azienda leader del

“Alle 4:20 circa è scattata la logistica dell’emergenza per coordinare tutte le forze dei corpi dello

settore, come la GEP Informatica, per trovare le soluzioni più adatte alla nostra struttura.

stato, e tutte le forze volontarie del paese.

La logistica, in questi eventi, ha un ruolo principale.

Dopo la grande scossa le comunicazioni telefoniche sono saltate, vengono attivate le sale radio

Quali le peculiarità che

di emergenza.

maggiormente avete apprezzato in

Alle 4:20 vengono allertati i volontari con un “codice rosso” e fatti convergere al Centro Unificato

questi anni?

di Protezione Civile (CUP) a Marzaglia (Modena) ove sono stoccati mezzi e materiali per gli

La

interventi

qualità

di

e

prima

la

emergenza.

semplificazione

Nel frattempo

del

un “nucleo di valutazione” si porta nelle zone colpite

servizio,

dal sisma

aggiungendo

per raccogliere le

un

prime

valore

informazioni relative ai danni registrati e alle prime necessità

aggiunto

della popolazione.

alla nostra attività.

Le notizie che arrivano in sala operativa sono sempre peggiori, migliaia di persone hanno perso le

loro

Secondo

abitazioni,

lei quanto

ci sono crolli

incide

importanti

un buon

un po’ ovunque e diverse persone mancano all’appello.

prodotto

È quindi evidente

informatico

che

all’interno

si dovrà procedere

di una

alla costruzione di aree di accoglienza, quelli che

gestione

normalmente

logistica

vengono

?

chiamati campi.

Alle 4:35 i primi volontari arrivano al CUP e inizia una frenetica attività per portare

Tantissimo nell’immediatezza ! Un ottimo tonnellate prodotto di materiali è e generi alimentari verso le zone colpite.

fondamentale Vengono predisposte per la gestione le liste di carico oltre ad degli automezzi seguendo un criterio legato alla sequenza

essere dei montaggi una fonte che per dovranno l’abbattimento essere fatti dei a destino e alla capacità di carico dei mezzi di trasporto.

costi. È fondamentale in questi casi conoscere l’esatto elenco dei materiali presenti su ogni automezzo,

ancora non si sa dove sarà mandato tale mezzo, ma il destino verrà stabilito proprio in base a

quanto contiene al suo interno.

GEP INFORMATICA S.r.l. – VIA TONDELLI, 6/E – 42015 CORREGGIO (RE) TEL. 0522/642733 – FAX 0522/631072

WWW.GEPINFORMATICA.IT

www.gepinformatica.it

5 5


SETTEMBRE NOVEMBRE 2012 2009

I materiali da trasportare sono tanti quindi si deve

scegliere cosa fare partire sui primi carichi, cosa

sui secondi e così via. Può sembrare una banalità

ma in pochi attimi si devono prendere decisioni

che avranno un effetto importante sulla

popolazione in attesa dei soccorsi.

Alle 5:00 molti dei volontari disponibili sono arrivati

al CUP, quasi cento persone, si iniziano a formare

le squadre e ad associare le squadre dei volontari

ai carichi secondo il criterio che tenga in

considerazione le competenze e l’esperienza

acquisita dai volontari in relazione ai carichi

presenti sugli automezzi.

Intanto nei magazzini continua una frenetica lotta

contro il tempo, una decina di volontari armati di

carrelli, muletti, e macchine operatrici sta

caricando decine di camion, i responsabili

stabiliscono “cosa mettere dove”, i camion

carichi si allineano sul piazzale per formare la

“colonna mobile”.

Dalla Sig. sala Mangone radio le da notizie quanto in arrivo tempo sono utilizzate sempre in azienda il WMS ‘SiGEP’ ?

peggiori, sono decine i comuni colpiti, si parla già

di Da vittime, dicembre migliaia 2006, le dopo persone un per piccolo strada test in durante cerca il periodo delle OLIMPIADI Invernali Torino 2006.

di Si un è dimostrato luogo sicuro. all’avanguardia Non sarà possibile, e ha agevolato solo con le la nostra attività logistica su tutto il parco olimpico.

forze locali, far fronte a questa emergenza, sono

già Come state attivate cadde la le scelta strutture su di questo protezione prodotto civile ?

regionale e il dipartimento nazionale.

Dopo aver provato alcuni sistemi gestionali, si è deciso di rivolgersi ad un’azienda leader del

Alle settore, 6:00 come una prima la GEP colonna Informatica, di automezzi per trovare è le soluzioni più adatte alla nostra struttura.

pronta, si decide di farla partire, destinazione:

bassa pianura modenese. Ancora non si sa dove

verrà Quali destinata le ma intanto peculiarità viene diretta che in zona.

La maggiormente seconda colonna avete parte apprezzato alle 6:40, anche in per

questa questi anni? la destinazione è generica.

Nei magazzini intanto si iniziano a preparare i

materiali La qualità per le e seconde la semplificazione e terze partenze, del a

liberare servizio, gli spazi aggiungendo per gli aiuti che un certamente valore

arriveranno aggiunto alla dalle nostra zone attività. non colpite dal sisma, a

predisporre aree esterne per lo stoccaggio dei

container Secondo contenenti lei quanto i materiali incide inviati un buon dalle altre

regioni. prodotto informatico all’interno di una

Alle

gestione

7:00 viene

logistica

decisa

?

la destinazione finale delle colonne mobili: la prima andrà a Finale Emilia, la

seconda a San Felice sul Panaro.

Tantissimo ! Un ottimo prodotto è

Io sono al comando della colonna destinata a Finale Emilia, durante il viaggio cerco mentalmente

fondamentale per la gestione oltre ad

di ripassare il piano operativo una volta giunti in loco, quali mezzi devono essere scaricati per primi,

essere una fonte per l’abbattimento dei

quali squadre impegnare, quali valutazioni tenere in considerazione, una volta visto il sito su cui

costi.

verrà allestito il campo. In poche parole sto ripassando tutte le lezioni, i corsi e gli addestramenti fatti

in questi anni sapendo bene che questa volta non si tratta di una simulazione, questa volta ogni

mia decisione avrà un impatto su tante persone.

6 6

GEP INFORMATICA S.r.l. – VIA TONDELLI, 6/E – 42015 CORREGGIO (RE) TEL. 0522/642733 – FAX 0522/631072

WWW.GEPINFORMATICA.IT

www.gepinformatica.it


SETTEMBRE NOVEMBRE 2012 2009

Mi porto sul posto: è deserto, si tratta di un

vecchio velodromo all’aperto all’interno di un

centro sportivo, oltre a questo noto

immediatamente due campi da tennis coperti,

uno di questi sarà sicuramente utile per

Sig. Mangone da quanto tempo utilizzate in azienda organizzare il WMS ‘SiGEP’ il punto ? di primo ricovero per la

popolazione, nel secondo verrà installata la

Da dicembre 2006, dopo un piccolo test durante il periodo mensa. delle OLIMPIADI Invernali Torino 2006.

Si è dimostrato all’avanguardia e ha agevolato la nostra Verifico attività se ci logistica sono e dove su tutto sono il parco le forniture olimpico. di

acqua e energia elettrica, dove sono le

Come cadde la scelta su questo prodotto ? fognature, se funziona l’impianto di

illuminazione, se ci sono accessi per i mezzi

Dopo aver provato alcuni sistemi gestionali, si è deciso pesanti, di quale rivolgersi è la consistenza ad un’azienda del terreno. leader del

Sono settore, fortunato, come la quasi GEP tutte Informatica, le verifiche per danno trovare esito le soluzioni positivo, più serviranno adatte alla solo nostra piccoli struttura. lavori di

sistemazione degli impianti tecnologici in prima battuta, nelle giornate successive si provvederà a

rinforzare le forniture, per oggi quanto trovato può bastare …

Chiamo Quali la sala le radio del peculiarità Centro di Coordinamento che Soccorsi (CCS) li informo che sono sul posto e

chiedo maggiormente una stima relativa avete al apprezzato numero di posti in tenda che si prevede serviranno: almeno 300 subito, poi

chissà! questi anni?

Creare

La qualità

dal nulla

e

una

la

piccola

semplificazione

città autosufficiente

del

per almeno trecento persone, ma che si possa

espandere

servizio,

fino

aggiungendo

alla massima capienza

un valore

dell’area (in questo campo si è arrivati ad oltre 600 ospiti) non

può

aggiunto

prescindere

alla nostra

da un

attività.

chiaro piano di intervento e da una accurata scelta sulla dislocazione dei vari

elementi che lo formeranno.

Qui Secondo la zona cucina, lei quanto là faremo incide bagni un e buon docce, a fianco la lavanderia, i container magazzino devono

essere prodotto comodi informatico ad un accesso all’interno carraio, di una ah dimenticavo dove posizionare le celle frigo, sicuramente a

fianco gestione della logistica cucina, ? dovrebbero starci, farò fare dei rilievi!

Le tende per i volontari devono essere isolate dalle tende per la popolazione , quindi le posizioniamo

in Tantissimo quell’angolo. ! Un Questa ottimo area ospiterà prodotto i servizi: è segreteria, infermeria, zona ludica, ufficio comunale e

un fondamentale domani la biblioteca, per la gestione la farmacia oltre il bancomat ad e tanto altro ancora. Cosa manca? Un area per

l’officina, essere una la falegnameria, fonte per l’abbattimento i generatori dei di corrente, il deposito dei materiali, il parcheggio per muletti

e costi. ruspe poi lasciamo un po' di abbondanza che lo spazio non è mai abbastanza. Il resto sarà

destinato alle tende per la popolazione. Dopo mezzora ho in mano uno schizzo, neanche tanto

male da vedersi.

7 7

GEP INFORMATICA S.r.l. – VIA TONDELLI, 6/E – 42015 CORREGGIO (RE) TEL. 0522/642733 – FAX 0522/631072

WWW.GEPINFORMATICA.IT

www.gepinformatica.it

Dal mio mezzo, alle prime luci del giorno, un

livido cielo illumina le scene che scorrono sui

finestrini: sono devastanti, edifici distrutti,

persone che vagano senza una apparente

meta e la terra che continua a tremare.

Vedendoci passare tutti chiedono aiuto ma, a

malincuore, noi dobbiamo procedere per

arrivare alla destinazione che ci è stata

assegnata, altre colonne, partite da chissà

dove, staranno sicuramente portando soccorso

a queste persone.

Alle 7:20, a circa un chilometro dalla meta

fermo la colonna, inutile far arrivare tanti

automezzi contemporaneamente nello stesso

posto.


SETTEMBRE NOVEMBRE 2012 2009

Poi man mano si procede con la cucina mobile,

i bagni in moduli su container, le tende, ecc..

Sessanta volontari stanno lavorando in questo

cantiere, i capisquadra sanno cosa dovranno

Sig. Mangone da quanto tempo utilizzate in azienda il WMS ‘SiGEP’ ?

fare, i componenti delle squadre anche, ma

soprattutto

Da dicembre

sanno

2006,

cosa

dopo

non

un

fare,

piccolo

in queste

test durante il periodo delle OLIMPIADI Invernali Torino 2006.

condizioni

Si è dimostrato

è altissima

all’avanguardia

la probabilità

e ha

di

agevolato

qualche

la nostra attività logistica su tutto il parco olimpico.

incidente, l’allerta è massima.

Stanno

Come

arrivando

cadde la

delle

scelta

persone:

su questo

cinque,

prodotto

poi

?

dieci, poi quindici … Si deve essere sparsa la

voce Dopo che aver siamo provato arrivati. alcuni sistemi gestionali, si è deciso di rivolgersi ad un’azienda leader del

Ora settore, occorrerà come dare la GEP una Informatica, sistemazione per a trovare queste le soluzioni più adatte alla nostra struttura.

persone. Fortunatamente il campo da tennis

coperto è immediatamente disponibile, li

sistemiamo Quali provvisoriamente le peculiarità al suo interno. che Si

dovrà maggiormente iniziare il censimento avete apprezzato delle persone in al più

presto, questi anni? servono ulteriori volontari …

In breve ci sono almeno duecento persone nel

campo

La qualità

da tennis

e la

e il flusso

semplificazione

non sembra

del

interrompersi.

servizio, aggiungendo

Do un’occhiata

un

e vedo

valore

che per la

maggior

aggiunto

parte

alla nostra

sono persone

attività.

molto anziane, con

disabilità o evidenti patologie.

Avviso

Secondo

il CCS e

lei

attendo

quanto

istruzioni

incide

su

un

come

buon

gestire

una

prodotto

situazione

informatico

alla quale,

all’interno

francamente,

di una

non

sono

gestione

preparato.

logistica

L a

?

risposta giunge in breve

tempo: inviano sul campo un posto medico

Tantissimo ! Un ottimo prodotto è

avanzato.

fondamentale per la gestione oltre ad

Occorre montare un posto medico avanzato

essere una fonte per l’abbattimento dei

(PMA ovvero un ospedale da campo), dove lo

costi.

mettiamo?

GEP INFORMATICA S.r.l. – VIA TONDELLI, 6/E – 42015 CORREGGIO (RE) TEL. 0522/642733 – FAX 0522/631072

WWW.GEPINFORMATICA.IT

www.gepinformatica.it

Faccio una verifica, la mia colonna non ha

sufficienti materiali per un campo di tali

dimensioni, chiedo al CCS di inviarmi ulteriori

materiali in integrazione a quanto ho già in loco.

Arriveranno dopo alcune ore da Ferrara,

Bologna e Parma.

È il momento di iniziare a far percorrere l’ultimo

chilometro agli automezzi della colonna mobile,

ma nell’ordine giusto, non posso rischiare un

intasamento fin dall’inizio, da lì a poche ore

arriveranno altre colonne, la regia non può

permettersi errori.

Mi avvicino alla radio, prendo il microfono e inizio

a far muovere i primi carichi: subito una

segreteria mobile: diventerà il centro di

comando del cantiere e successivamente del

campo.

8 8


SETTEMBRE NOVEMBRE 2012 2009

Alle Sig. 12:00 Mangone mi informano da quanto che tempo anche la utilizzate cucina in è azienda il WMS ‘SiGEP’ ?

operativa, i cuochi, sempre volontari

Da opportunamente dicembre 2006, preparati, dopo un prendono piccolo test durante il periodo delle OLIMPIADI Invernali Torino 2006.

Si possesso è dimostrato del loro all’avanguardia “regno”, non usciranno e ha agevolato da lì la nostra attività logistica su tutto il parco olimpico.

per le successive 36 ore!

Come cadde la scelta su questo prodotto ?

Ora tutti i volontari vengono dirottati al

Dopo

montaggio

aver

delle

provato

tende,

alcuni

passano

sistemi

le ore

gestionali,

e

si è deciso di rivolgersi ad un’azienda leader del

settore,

occorre

come

dare un

la GEP

ricovero

Informatica,

alle centinaia

per trovare

di

le soluzioni più adatte alla nostra struttura.

persone che ormai premono all’ingresso del

campo.

Alle Quali 13:15 escono le i primi peculiarità pasti dalla cucina, che

maggiormente niente di eccezionale, avete ma apprezzato sufficiente per in dare

questi un minimo anni? di sollievo alla popolazione.

Arrivano sul posto nuove squadre di volontari,

La sono qualità a rinforzo e di la chi semplificazione è operativo dalle del prime

servizio, ore del giorno, aggiungendo insieme a loro un arriva valore anche la

aggiunto pioggia. Nessuno alla nostra si scoraggia, attività. vengono

distribuiti indumenti impermeabili e si continua

a lavorare! Secondo lei quanto incide un buon

prodotto Oltre la metà informatico delle tende all’interno verrà montata di una sulla

gestione pista del logistica velodromo ? e il drenaggio dell’acqua

è garantito, per quelle che verranno

Tantissimo

posizionate

!

sul

Un

prato

ottimo

occorrono

prodotto

dei lavori:

è

fondamentale

stesura di geotessile,

per la

massetto

gestione

in

oltre

ghiaia

ad

e

essere

finitura

una

con

fonte

stabilizzato

per l’abbattimento

inoltre le passerelle

dei

per

costi.

collegare le tende alla parte “asciutta” del

campo.

Non basta trovare il posto per contenere le

tende, ma anche il posto per le ambulanze con

vie di accesso sempre sgombre, una zona per i

rifiuti speciali, non potrà essere a ridosso di zone

rumorose, polverose o delle tende degli ospiti,

occorrerà poi prevedere ulteriori posti letto per il

personale medico e paramedico, dovrà essere

allacciato alla rete idraulica, fornito di energia

elettrica e non vado oltre … Uno sguardo allo

stato di avanzamento dei lavori, alle

caratteristiche degli spazi non ancora

impegnati e con sollievo scopro che spostando

una sola tenda, anche se già quasi terminata,

salta fuori il posto per questo ulteriore elemento.

I primi moduli da attivare sono i servizi igienici, la cucina e successivamente le tende e gli impianti

elettrici. Inizialmente, per poter accelerare l’attivazione della cucina verranno utilizzati dei

motogeneratori, al mio seguito ne ho due da 30 Kw ognuno.

Alle 10:30 I primi bagni, uno per i disabili, uno per uomini e uno per donne, sono utilizzabili, un vero

sollievo per la popolazione e per l’igiene del luogo, nei prossimi giorni verrà adeguato il loro

numero e verranno installate le docce, al momento può bastare.

GEP INFORMATICA S.r.l. – VIA TONDELLI, 6/E – 42015 CORREGGIO (RE) TEL. 0522/642733 – FAX 0522/631072

WWW.GEPINFORMATICA.IT

www.gepinformatica.it

9 9


SETTEMBRE NOVEMBRE 2012 2009

Richiedo al CCS diversi camion di materiale inerte, due mezzi d’opera per la stesura di tali

materiali e ricerco due volontari in grado di utilizzarli. Avviene un miracolo: dopo due ore ho a

disposizione quanto occorre per iniziare l’opera di urbanizzazione.

Sono le 15:00, il campo inizia ad avere una forma chiara. Come in una grossa catena di

montaggio le tende stanno nascendo: una squadra scarica le pesanti sacche dai camion

posizionandole dove verranno montate, una seconda apre le sacche ed estrae i pali dividendoli

secondo l’ordine di montaggio, la terza monta la paleria, la quarta i teli, la quinta monta i posti

letto, otto per ogni tenda, la sesta gli impianti elettrici per l’illuminazione.

Nonostante la pioggia tutto procede in modo spedito.

Sono passate 12 ore, alle 16:02 la cucina si attiva per poter servire un pasto anche ai volontari che

a turno si fermeranno mezz’ora per un piccolo ristoro. Nei loro occhi si legge la stanchezza ma

anche la determinazione ad andare avanti. Una telefonata alla propria famiglia per

tranquillizzarla e per tranquillizzarsi, un saluto e si riparte.

La cena per la popolazione dovrà essere pronta per le ore 19:30 circa, questa volta occorrerà un

pasto più abbondante, gli sfollati, al momento, sono oltre trecento. Metà delle tende previste

sembra essere già pronta, questa notte molti dormiranno al loro interno! Il censimento degli sfollati

è più complicato del solito: tanti anziani sono completamente confusi poi ci sono i bambini e gli

extracomunitari, occorre riunire i nuclei famigliari.

Dodici ore interminabili dalle quali dipenderà il futuro degli ospiti dei campi di accoglienza, dodici

ore dove una macchina logistica ha dovuto dimostrare il massimo di quanto è in grado di

esprimere e forse qualcosa in più.

Alle

Sig.

21:00

Mangone

il campo

da quanto

dopo una

tempo

verifica

utilizzate

generale,

in azienda

è in grado

il WMS

di accogliere

‘SiGEP’ ?

gli ospiti, vengono

assegnate le tende e le coperte, in otto in una tenda tutto lo spazio disponibile è occupato dai

Da dicembre 2006, dopo un piccolo test durante il periodo delle OLIMPIADI Invernali Torino 2006.

letti, non sono molto accoglienti ma è comunque un riparo.

Si è dimostrato all’avanguardia e ha agevolato la nostra attività logistica su tutto il parco olimpico.

Questo è solo l’inizio, l’attività di allestimento procederà per le prossime 72 ore, giorno e notte con

volontari che si alternano senza sosta.

Come cadde la scelta su questo prodotto ?

Decine di trasporti porteranno nei campi i materiali per completarne l’allestimento, arrivando

Dopo

man mano

aver provato

ad una stabilizzazione

alcuni sistemi

di

gestionali,

tutte le criticità.

si è deciso di rivolgersi ad un’azienda leader del

settore,

Il 29 Maggio

come

due

la GEP

ulteriori

Informatica,

terribili scosse

per trovare

di terremoto

le soluzioni

colpiranno

più adatte

queste

alla

zone,

nostra

è

struttura.

quasi come

ripartire da capo, ma questa è un’altra storia …”

Quali le peculiarità che

maggiormente Giorgio Berni avete apprezzato in

questi anni?

La qualità e la semplificazione del

servizio, aggiungendo un valore

aggiunto alla nostra attività.

Secondo lei quanto incide un buon

prodotto informatico all’interno di una

gestione logistica ?

Tantissimo ! Un ottimo prodotto è

fondamentale per la gestione oltre ad

essere una fonte per l’abbattimento dei

costi.

GEP INFORMATICA S.r.l. – VIA TONDELLI, 6/E – 42015 CORREGGIO (RE) TEL. 0522/642733 – FAX 0522/631072

WWW.GEPINFORMATICA.IT

www.gepinformatica.it

1

10 10 0


SETTEMBRE 2012

Gli eventi della Logistica

TELEMOBILITY

FORUM

www.telemobilityforum.com

27-09-12 28-09-12 Italia Torino

COURIER AND

PARCEL

LOGISTICS EXPO

www.cpl-expo.com 27-09-12 29-09-12 Germania Stoccarda

LOGISTICS www.easyfair.com 17-10-12 18-10-12 Spagna Madrid

FORUM

INTERNAZIONALE

DELLA LOGISTICA

L’EFFICIENZA

DELLA SUPPLY

CHAIN SANITARIA

www.transpotec.com 06-11-12 06-11-12 Italia Milano

www.logfarma.it 14-11-12 14-11-12 Italia Milano

TRACE ID

FASHION

www.trace-id.eu

15-11-12 15-11-12 Italia Milano

GLOBAL

LOGISTICS

www.gloabl-logisticssummit.it

21-11-12 22-11-12 Italia Lazise (VR)

EMBALLAGE

www.emballageweb.com

19-11-12 22-11-12 Francia Parigi

SUPPLY CHAIN

EVENT

www.supplychainevent.com

21-11-12 22-11-12 Francia Parigi

TRANSPOTEC

LOGITEC 2013

www.transpotec.com 28-02-13 03-03-13 Italia Verona

www.gepinformatica.it

11 11

More magazines by this user
Similar magazines