Regolamento CEE n. l601/91 che stabilisce le regole ... - Ismea

ismea.it

Regolamento CEE n. l601/91 che stabilisce le regole ... - Ismea

I chiarimenti forniti con la presente circolare nonché le disposizioni emanate

dall’esecutivo CEE per disciplinare il periodo transitorio non hanno certamente

esaurito l’esame di tutte le questioni connesse con l’applicazione del regolamento

CEE n. 1601/91.

A tal proposito giova ricordare che la materia riguardante il controllo delle

operazioni di produzione come pure quella relativa alle autorizzazioni concesse da

questo Ministero per la produzione e l’imbottigliamento delle bevande oggetto del

regolamento CEE n. 1601/91, dovrà essere opportunamente riesaminata anche al

fine di pervenire ad una possibile semplificazione delle attuali procedure.

Fino a quando tali disposizioni non verranno emanate è chiaro che gli operatori

interessati dovranno attenersi scrupolosamente alle norme in vigore.

* * *

I destinatari della presente circolare sono vivamente pregati di dare la massima

diffusione al contenuto della stessa al fine di mettere in grado gli interessati di

operare nel pieno rispetto della nuova normativa comunitaria.

ALLEGATO

MINISTERO DELL’AGRICOLTURA E DELLE FORESTE

LETTERA CIRCOLARE 6 DICEMBRE 1991, N. F/2372.

Regolamento CEE n. 1601/91 che stabilisce le regole generali relative alla

definizione, designazione e presentazione dei vini aromatizzati, delle bevande

aromatizzate a base di vino e dei cocktail aromatizzati di prodotti vitivinicoli.

Modalità di applicazione e periodo transitorio.

Alla Direzione generale produzione agricola

All’Ispettorato centrale repressione frodi

Al Ministero dell’industria –Direzione generale

produzione industriale

Alle associazioni di categoria

Al Ministero della sanità - Direzione generale

igiene e alimenti

All’Istituto superiore di sanità

Al Ministero delle finanze – Direzione generale

dogane e imposte dirette

Con regolamento CEE della Commissione in corso di pubblicazione vengono

stabilite le misure transitorie relative al regolamento in oggetto.

Dette misure hanno lo scopo di facilitare il passaggio dal regime attuale a quello

istituito con il regolamento CEE n. 1601/91.

MISURE TRANSITORIE

I casi presi in esame sono due e precisamente quello relativo alle bevande il cui

processo di elaborazione è iniziato e completato prima del 17 dicembre 1991 e quello

relativo alle bevande il cui processo di elaborazione è iniziato prima del 17 dicembre

1991 ed è ultimato prima del 17 giugno 1992.

More magazines by this user
Similar magazines