versione per tablet - Provincia di Pordenone

provincia.pordenone.it

versione per tablet - Provincia di Pordenone

6 LAVORO E SOCIALE

S

Nel 2011, il numero delle assunzioni comunicate dalle aziende è

stato di 38.843, con un incremento in valori assoluti di + 1.540

rispetto al 2010, pari a un +4,10% a fronte di un aumento del

numero delle cessazioni dei rapporti di lavoro pari a +2.961, dato

che corrisponde ad un aumento dell’8,20%. Il saldo dei movimenti

nel 2011 risulta negativo anche se solo di -34 comunicazioni

di assunzione rispetto a quelle di cessazione.

Movimenti di Assunzione e Cessazione comunicati ai Centri per l’Impiego della Provincia di Pordenone, per l’anno 2011.

Valori assoluti, Saggi di variazione 2011 rispetto al 2010

Movimenti di assunzione e cessazione Variazione Anno 2011 su anno 2010

Anno 2010 Anno 2011 Variazione Assoluta Variazione %

Assunzioni 37.303 38.843 +1.540 +4,10%

Cessazioni 35.916 38.877 +2.961 +8,20%

Saldo +1.387 -34

Elaborazioni su dati Ergonet

Gestire interventi a sostegno delle

fasce deboli della popolazione

e promuovere il reinserimento

socio-occupazionale di persone in

situazione di svantaggio

Piano triennale disabilità 2011-2013

Il piano prevede l’attuazione di percorsi personalizzati che rispondano

in modo sostanziale ai bisogni della persona disabile e ne

migliorino la qualità della vita.

Il piano 2011-2013 è strutturato nel seguente modo:

Azioni di sistema

Formazione per gli operatori di servizi pubblici e privati dedicata

all’accompagnamento e al sostegno all’inclusione socio-lavorativa

e abitativa.

Coordinamento, monitoraggio e supporto alle funzioni del Forum

Provinciale delle Fattorie Sociali per il sostegno territoriale e alle

azioni di marketing etico locale.

Analisi della situazione territoriale dei trasporti e definizione di un

modello di ottimizzazione del sistema.

Sostegno alla domiciliarità

Utilizzo in via sperimentale di luoghi di accoglienza per moduli respiro

presso strutture comunitarie non istituzionali con particolare

attenzione alle famiglie di disabili minori.

Area Sostegno alla vita indipendente

Utilizzo e implementazione in via sperimentale di luoghi di accoglienza

alternativi all’istituzionalizzazione per moduli di autonomia

abitativa.

Attivazione di misure di sostegno economico mirato a progetti di

autonomia.

Attivazione di misure di misure di accompagnamento all’inclusione

socio-lavorativa.

B Fasce deboli

125

More magazines by this user
Similar magazines