versione per tablet - Provincia di Pordenone

provincia.pordenone.it

versione per tablet - Provincia di Pordenone

www.provincia.pordenone.it/index.php?id=63

Osservatorio Epidemiologico - Stato sanitario

della selvaggina sul territorio provinciale

Nell’anno 2011 il Servizio Caccia e Pesca ha dato prosecuzione

all’attività dell’Osservatorio epidemiologico, avviato nel 2000 in

collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie,

sede di Cordenons, finalizzato al monitoraggio dello stato

sanitario della fauna selvatica.

La relazione annuale del periodo 2010-2011 riporta complessivamente

un buono stato di salute della fauna selvatica; tale relazione

è stata ampiamente diffusa anche tramite comunicati stampa

e pubblicazione sul sito web della Provincia.

Tale attività, grazie al contributo del Mondo Venatorio, è risultata

di fondamentale importanza anche per il controllo e il contenimento

del diffondersi dell’epidemia di rabbia silvestre che ha interessato

tutto il territorio del Triveneto nell’anno 2009 e per la

quale è stato avviato uno specifico protocollo sanitario di durata

triennale (2009-2011), con il coordinamento delle competenti

Autorità ministeriali.

Miglioramenti ambientali

Nell’anno 2011 il Servizio Caccia e Pesca ha proseguito nell’attività

di finanziamento dei miglioramenti ambientali operati dalle Riserve

di caccia, finalizzati ad incrementare la disponibilità alimentare

e le aree di rifugio e protezione, nonché i siti di riproduzione,

sosta e svernamento della fauna selvatica di maggior interesse

locale.

Anno

N. riserve di

caccia interessate

Contributi erogati

2007 6 € 30.734,41

2008 6 € 22.275,34

2009 4 € 8.309,51

2010 3 € 8.905,11

2011 4 € 9.202,48

Prevenzione, contenimento,

indennizzo e monitoraggio dei danni

della selvaggina all’agricoltura e ai

veicoli

Prevenzione e contenimento dei danni della

fauna selvatica all’agricoltura

Prelievi in deroga

Nel corso del 2011 sono stati organizzati i prelievi in deroga delle

specie cinghiale, gazza, cornacchia e nutria, con finalità di prevenzione

e contenimento dei gravi danni che ogni anno vengono

cagionati dalla fauna selvatica all’agricoltura e alla circolazione

stradale.

Nel corso dell’anno è stato altresì autorizzato il prelievo in deroga

della specie volpe, con finalità di monitoraggio sanitario dell’epidemia

di rabbia silvestre che ha colpito, nell’anno 2009, l’intero

territorio del Triveneto. Dell’effettuazione dei prelievi, sono state

incaricate le Riserve di Caccia del territorio provinciale. Il consuntivo

dei prelievi in deroga della specie cinghiale, responsabile

di circa il 70% dei danni complessivi all’agricoltura anno 2011,

è il seguente:

56 Rendiconto Sociale 2011

More magazines by this user
Similar magazines