Due in uno per il nuovo Radeon di AMD HD ... - PC Professionale

pcprofessionale.it

Due in uno per il nuovo Radeon di AMD HD ... - PC Professionale

Anteprima di Michele Braga

FIRST LOOKS

HARDWARE

Due in uno per il nuovo Radeon di AMD

HD 3870 X2

è dual Gpu

AMD rientra nel mercato delle schede grafiche

di fascia alta fondendo in un’unica soluzione

due Radeon HD 3870.

Presentato lo scorso 28 gennaio, il

Radeon HD 3870 X2 è il prodotto

che dovrebbe rilanciare AMD nel

segmento di mercato delle schede

grafiche di fascia alta. Dopo l’introduzione

avvenuta lo scorso novembre

dei modelli Radeon HD 3850 e 3870

con i quali la casa americana ha tentato

di riguadagnare terreno sulla

concorrente Nvidia nei segmenti intermedi,

il Radeon HD 3870 X2 si pone

l’obiettivo di contrastare i GeForce

8800 destinati ai videogiocatori più

esigenti.

Nessun mistero a partire dal nome

che lascia poco spazio alla fantasia

sull’approccio progettuale adottato da

AMD: il Radeon HD 3870 X2 utilizza

su un singolo Pcb due Gpu RV670,

ovvero quelle impiegate per la produzione

dei Radeon HD 3870 standard.

La coppia dei due processori grafici

viene identificata all’interno della nomenclatura

AMD con la sigla R680

come se si trattasse di un singolo componente.

I numeri che caratterizzano

Le caratteristiche delle schede Radeon

questa scheda grafica sono senza

dubbio impressionanti: 27 cm di lunghezza,

tanto quanto i GeForce 8800

GTX e Ultra, per ospitare tutti i componenti

e 1 Kg di peso dovuto all’imponente

sistema di raffreddamento

necessario a dissipare i quasi 200 watt

di consumo massimo. Per quanto riguarda

le caratteristiche dell’architettura

è sufficiente raddoppiare i valori

caratteristici delle Gpu RV670: il numero

totale degli stream processor è

quindi pari a 640, mentre le unità per

le texture e le unità Rop salgono complessivamente

a 32. Internamente alle

Gpu non è stata apportata alcuna modifica

e quindi l’architettura è quella

standard con un sistema di organizzazione

del carico di lavoro e un buffer

che permette la gestione dei thread di

calcolo in modo dinamico. Per approfondire

le caratteristiche dell’architettura

vi rimandiamo alle prove

delle schede grafiche Radeon HD

2900 XT e delle recenti Radeon HD

3850 e 3870 pubblicate su queste

AMD Radeon HD 3870 X2 HD 3870 HD 2900 XT HD 3850

Gpu R680 (2xRV670) RV670 R600 RV670

Processo produttivo (nm) 55 55 80 55

Frequenza Gpu / memoria (MHz) 825 / 900 775 / 1.250 740 / 825 670 / 825

DirectX / Model Shader 10.1 / 4.0 10.1 / 4.0 10 / 4.0 10.1 / 4.0

Unità shader 640 (2x320) 320 320 320

Rop 32 (2x16) 16 16 16

Memoria (Mbyte) / tipo 2 x 512 / Gddr 3 512 / Gddr 3 512 / Gddr 3 256 o 512 / Gddr 3

Interfaccia memoria (bit) 2 x 256 256 512 256

Banda di mem. (Gbyte/s) 2 x 57,6 72 106 52,8

Accelerazione video Avivo HD / UVD Avivo HD / UVD Avivo HD Avivo HD / UVD

Due uscite Dvi

sulla staffa posteriore

a fianco della griglia

di sfogo dell’aria

di raffreddamento.

Con un adattatore

è possibile trasformare

una delle uscite video nel

formato Hdmi con Hdcp.

stesse pagine.

Le differenze tra

una configurazione

Crossfire di due

Radeon HD 3870 e

un Radeon HD 3870 X2 non si limitano

alla sola implementazione delle

due Gpu su un singolo Pcb. Le frequenze

operative di queste ultime sono

state infatti ritoccate e portate a

825 MHz rispetto ai 775 MHz dell’RV670.

Sulla carta la maggiore frequenza

operativa garantisce un guadagno

di prestazioni di qualche punto

percentuale nei test. Sul fronte della

memoria segnaliamo invece una riduzione

della frequenza operativa che

passa dai 2.250 MHz equivalenti del

Radeon HD 3870 singolo ai 1.800

MHz equivalenti della versione a

doppia Gpu. Tale riduzione comporta

un calo della banda passante per singola

Gpu da 72 Gbyte/s a 57,6 Gbyte

al secondo, valore tuttavia appropriato

se si tiene conto che, lavorando in

modalità Crossfire, i due processori

grafici si dividono il carico di lavoro

nella generazione dei frame. Il valore

aggregato della banda di trasferimento

dati risulta comunque di 115,2

Gbyte al secondo.

Le prime versioni dei Radeon HD

3870 X2 implementano un quantitativo

complessivo di 1 Gbyte di memoria

Gddr 3, ma è doveroso sottolineare

144

PC Professionale - Marzo 2008


Alluminio e rame

per il dissipatore della Radeon

HD 3870 X2. Alluminio per la

Gpu vicina alla ventola e rame

con efficienza superiore per

quella più lontana che riceve

aria più calda.

che la memoria è ripartita in due bancate

da 512 Mbyte per ciascuna Gpu;

nella memoria dei due processori grafici

che operano in modalità Crossfire

saranno presenti informazione replicate

e non sarà quindi possibile un

reale guadagno in termini di usabilità

della memoria rispetto a una normale

configurazione Crossfire composta da

due schede Radeon HD 3870 con 512

Mbyte. Nell’arco dei prossimi mesi

sarà possibile trovare in commercio

versioni equipaggiate anche con 2

Gbyte di memoria locale.

Le due Gpu RV670 comunicano attraverso

un bridge PLX che premette di

realizzare una configurazione Crossfire

sulla singola scheda. AMD ha optato

per un bridge Pci Express in standard

1.1 in quanto tale soluzione ha

permesso un’implementazione più

semplice da parte dei produttori delle

schede grafiche.

Per quanto riguarda la tecnologia Avivo

HD, seppure sia vero che disponendo

di due Gpu sono presenti due

motori UVD per l’accelerazione video,

i driver permettono l’utilizzo di un solo

chip in fase di decodifica dei contenuti

H.264 e VC-1. Qualora AMD decidesse

di permettere l’utilizzo simultaneo

di entrambi i motori UVD si potrebbero

probabilmente pilotare due

pannelli esterni sui quali riprodurre

due contenuti multimediali in alta de-

finizione ciascuno accelerato in modo

indipendente via hardware.

Sul Pcb sono presenti due connettori

di alimentazione, uno a 6 e uno a 8

pin; per l’utilizzo normale della scheda

è sufficiente utilizzare due cavi di

alimentazione a 6 pin, mentre collegando

un cavo a 8 pin nell’apposito

connettore viene abilitata la funzione

di overclock all’interno del pannello

dei driver Catalyst.

Il dissipatore copre l’intera lunghezza

della scheda ed è composto da

due sezioni: quella posta vicino alla

ventola è realizzata in alluminio,

mentre quella che riceve l’aria in

uscita da questa sezione è realizzata

in rame così da offrire una maggiore

efficienza a causa dell’aria più calda

che lo attraversa. Le nuove Radeon

HD 3870 X2 possono essere utilizzate

anche in configurazione Crossfire;

ricordando che questa tecnologia

supporta un massimo di quattro

Gpu (non quattro schede

grafiche) sarà quindi possibile

installare due schede grafiche

di questo tipo. Come per tutte

le altre configurazioni Crossfire

basate su schede discrete è

necessario possedere una

piattaforma con chipset AMD

(ad esempio un 790FX) o Intel

(ad esempio P35, X38 o X48)

abilitati a questa tecnologia.

Asus EAH3870 X2

L’EAH3870 X2 di Asus è un Radeon

HD 3870 X2 caratterizzato da un sistema

di raffreddamento differente da

quello standard e dalla presenza di 4

uscite video Dvi contro le 2 previste

dal modello di riferimenti di AMD. Il

primo utilizza due dissipatori in rame,

Asus EAH3870 X2 4 Dvi

Euro 499,00 Iva inclusa

Pro

• Sistema di raffreddamento ottimizzato

• Quattro uscite Dvi

VOTO

8,0

Contro

• Prezzo superiore alle soluzioni standard

• La lunghezza potrebbe creare qualche

problema nell’installazione in alcuni telai

Produttore: Asus. Pagina Web: www.asus.it.

145

PC Professionale - Marzo 2008


FIRST LOOKS

HARDWARE

MSI Radeon HD 3870 X2

Euro 452,90 Iva inclusa

Pro

• Overclock di fabbrica

Produttore: MSI.

Pagina Web: www.msi-computer.it.

VOTO

8,0

Contro

• La lunghezza potrebbe creare qualche

problema nell’installazione in alcuni telai

uno per ciascuna Gpu, il cui calore

viene convogliato per mezzo di pompe

di calore ad altrettanti radiatori con

ventole di raffreddamento dedicate.

Questa soluzione è risultata più silenziosa

di quella utilizzata sui modelli di

riferimento e ha permesso anche di risparmiare

200 g sul peso finale della

scheda.

Ottima anche la scelta di posizionare i

due connettori di alimentazione in direzione

parallela al Pcb (quelli standard

sono perpendicolari) così da facilitare

l’inserimento dei cavi e permettere

una maggiore manovrabilità

qualora si debba utilizzare uno degli

slot adiacenti a quello Pci Express

X16 impiegato dalla scheda.

Come anticipato poco sopra l’altra caratteristica

della EAH3870 X2 di Asus

è quella di offrire 4 connettori Dvi; ciò

è possibile perché a livello costruttivo

sono state estratte le seconde uscite

video di ciascuna Gpu e perché i driver

riconoscono la scheda nello stesso

modo di due schede singole in configurazione

Crossfire. Nel pannello dei

driver infatti viene esplicitata la voce

Crossfire, mentre per i Radeon HD

3870 X2 standard questa non è presente

in quanto i due chip RV670 vengono

riconosciuti come un singolo

R680. Nessuna modifica invece per

quanto riguarda le frequenze operative

di Gpu e memoria; a livello di prestazioni

la scheda si comporta quindi

come gli altri Radeon HD 3870 X2

stadandard.

La dotazione, come da tradizione

Asus, è ben curata e comprende due

adattatori da Dvi a Vga, un adattatore

da Dvi a Hdmi, un adattatore per convertire

due molex in un connettore di

alimentazione a 6 pin, un cavo HD

Component per collegare pannelli

analogici con connessioni Rgb e il gioco

Company of Heroes Opposing

Fronts in versione

completa.

Per chi non fosse interessato

alle modifiche proposte da questa

versione, Asus dispone anche di una

scheda che ricalca le specifiche originali

fornite da AMD con un dissipatore

standard e due sole uscite Dvi.

MSI R3870X2

Il modello R3870X2 proposto da MSI

si presenta a livello costruttivo come

un Radeon HD 3870 X2 standard, ma

è proposto con frequenze operative

superiori a quelle previste dalle specifiche.

Le due Gpu sono impostate per

lavorare a 860 MHz mentre la frequenza

operativa delle memorie è rimasta

invariata a 1800 MHz equivalenti.

Questo incremento si riflette in

minima parte sui risultati dei benchmark

che hanno fatto segnare punteggi

di poco superiori a quelli rilevati

con le schede Asus e Sapphire.

A parte il ritocco delle frequenze operative,

la soluzione MSI ricalca fedelmente

le specifiche di riferimento

AMD e non si discosta quindi dalla

maggior parte dei prodotti in commercio.

Anche in questo caso la dotazione

fornita a corredo risulta completa

dal punto di vista degli accessore:

due adattatori da Dvi a Vga per collegare

due monitor con ingresso analogico,

un adattatore da Dvi a Hdmi, un

adattatore HD Component, un adattatore

per convertire due molex in un

connettore di alimentazione a 6 pin e

una prolunga per il cavo a pin. Completa

il tutto un connettore Crossfire

per un’eventuale implementazione di

questa tecnologia. In questo caso non

è presente alcun gioco.

Sapphire Radeon

HD 3870 X2

Il Radeon HD 3870 X2 di Sapphire è

proposto in una versione identica sotto

ogni aspetto

al modello di riferimento

sviluppato

da AMD; le frequenze operative sono

quindi quelle standard, 825 MHz

per la Gpu e 1.800 Mhz equivalenti

per le memorie. Per questa scheda

Sapphire non serve quindi aggiungere

nulla rispetto alla descrizione generale

che abbiamo fatto del modello di

riferimento per tutte le Radeon HD

3870 X2. Anche il dissipatore è quello

standard e copre l’intera lunghezza

della scheda grafica con una ventola

centrifuga che spinge l’aria all’interno

dell’alettatura fino ai fori di uscita sul

retro del telaio.

La dotazione fornita a corredo è anche

in questo caso completa degli

adattatori necessari a trasformare le

uscite Dvi nello standard Vga analogico

e di quello per ottenere un’uscita

Hdmi da una delle uscite Dvi. Nella

confezione sono inoltre presenti un

cavo HD Component qualora si desiderasse

collegare un pannello esterno

(ad esempio un plasma) con connessione

Rgb e un connettore Crossfire

per future configurazioni a doppia

scheda HD 3870 X2.

La prova

Sapphire

Radeon HD 3870 X2

Euro 400,00 Iva inclusa

MSI Radeon HD

3870 X2

Per la prova di queste schede grafiche

abbiamo impiegato una configurazione

da gioco basata su una piattaforma

Intel con processore Core 2 Quad

QX9650 installato su una scheda ma-

Pro

• Soluzione identica al modello

di riferimento AMD

Contro

• La lunghezza potrebbe creare qualche

problema nell’installazione in alcuni telai

Produttore: Sapphire.

Pagina Web: www.sapphireitaly.it.

VOTO

8,0

146

PC Professionale - Marzo 2008


FIRST LOOKS

HARDWARE

I risultati della prova

Asus MSI Sapphire AMD AMD

EAH3870 X2 R3870X2 Radeon HD 3870 X2 Crossfire HD 3970 Radeon HD 3970

Impostazioni grafiche No AA - No AN

Crysis (patch 1.1) - Qualità ALTA

1.024 x 768 34,46 38,46 36,45 33,35 33,39

1.280 x 1.024 27,11 28,88 27,24 25,78 25,48

1.600 x 1.200 19,98 22,73 20,86 22,74 21,35

1.920 x 1.200 17,43 19,26 18,32 18,01 18,27

2.560 x 1.600 7,02 9,34 7,97 12,73 10,51

World in Conflict (patch 1.0.0.5) - Qualità MOLTO ALTA

1.024 x 768 52 52 52 42 43

1.280 x 1.024 52 52 53 40 39

1.600 x 1.200 52 52 53 42 34

1.920 x 1.200 50 51 51 40 32

2.560 x 1.600 45 49 47 34 21

Futuremark 3DMark06 (patch 1.1.0)

1.024 x 768 17.163 17.203 17.171 17.164 13.786

1.280 x 1.024 16.352 16.365 16.355 16.366 11.802

1.600 x 1.200 15.716 15.721 15.715 15.650 10.166

1.920 x 1.200 15.225 15.235 15.226 15.230 9.329

2.560 x 1.600 12.084 12.102 12.085 11.946 6.735

Impostazioni grafiche AA 4X - AN 8X

Crysis (patch 1.1) - Qualità ALTA

1.024 x 768 29,46 32,35 30,23 30,59 30,37

1.280 x 1.024 21,84 23,84 22,14 21,93 22,17

1.600 x 1.200 13,83 15,23 14,28 16,24 16,81

1.920 x 1.200 10,22 13,69 12,23 14,89 14,11

2.560 x 1.600 2,6 4,34 2,72 7,63 6,21

World in Conflict (patch 1.0.0.5) - Qualità MOLTO ALTA

1.024 x 768 49 50 49 38 28

1.280 x 1.024 48 49 48 32 21

1.600 x 1.200 45 47 46 29 17

1.920 x 1.200 43 43 43 22 15

2.560 x 1.600 27 30 29 11 8

Futuremark 3DMark06 (patch 1.1.0)

1.024 x 768 15.879 15.860 15.838 15.672 9.997

1.280 x 1.024 14.250 14.274 14.255 14.153 8.183

1.600 x 1.200 12.560 12.583 12.562 12.389 6.893

1.920 x 1.200 11.539 11.554 11.538 11.316 6.246

2.560 x 1.600 8.355 8.374 8.362 8.239 4.443

Test eseguiti in ambiente operativo Windows Vista Home Premium 64 bit

dre Gigabyte GA-X48-DQ6 e affiancato

da 4 Gbyte di memoria Corsair

del tipo Ddr 2; il sistema operativo impiegato

è Windows Vista Home Premium

nella versione a 64 bit. Abbiamo

messo alla prova le schede Radeon

HD 3870 X2 confrontandole anche

con una singola Radeon HD 3870

e con due di queste in configurazione

Crossfire.

Per la prova abbiamo utilizzato i driver

Catalyst 8.1 ufficiali per le schede

Radeon HD 3870 in modalità singola

e Crossfire, mentre abbiamo

impiegato quelli

denominati Sample_

R680_xp_vista_8-451-

2-080123a per i Radeon

HD 3870 X2. Il

test 3DMark06 di Futuremark,

sebbene

non possa essere considerato

un banco di

prova che riproduce una

situazione di utilizzo reale,

evidenzia le potenzialità di

questa nuova scheda AMD. Il salto

di prestazioni tra una Radeon HD

3870 singola e una configurazione

Crossfire è evidente, così come evidente,

anche se più contenuto, è l’incremento

di prestazioni tra due HD

3870 in Crossfire e una HD 3870 X2.

Passando ai risultati ottenuti in Crysis

e World in Conflict il panorama risulta

per il momento meno chiaro. Non

nascondiamo che nelle nostre batterie

di test abbiamo incontrato qualche

problema per riuscire a sfruttare

in modo corretto la nuova Radeon

HD 3870 X2.

A distanza di una settimana dal lancio

AMD ha fornito una nuova versione

dei driver con alcune correzioni,

ma sembra che proprio questi due titoli

siano quelli che presentano prestazioni

sottotono rispetto a quanto ci

sì può attendere per il prossimo futuro.

In particolare i problemi più grossi

li abbiamo riscontrati con Crysis,

che di base non è ancora ottimizzato

per supportare configurazione multigpu

sotto in ambiente Windows Vista,

mentre non sembrano esserci

problemi di sorta in ambiente Windows

XP. Nel nostro caso anche forzando

Crysis in modalità multi-gpu

attraverso un file di configurazione

aggiuntivo il benchmark ha dato risultati

che si allineano a quelli fatti

segnare dal Radeon HD 3870 in configurazione

singola. AMD ci ha confermato

che il team di sviluppo dei

software sta lavorando per portare a

maturazione i driver così che possano

emergere le prestazioni di cui è capace

la nuova ammiraglia.

Sebbene questi Radeon HD 3870 X2

mettano sul tavolo ottime potenzialità

in termini di prestazioni, il nostro consiglio

è di attendere ancora qualche

settimana prima di decidere per un

acquisto così da verificare se AMD

riuscirà in breve tempo a esprimere

queste potenzialità attraverso l’ottimizzazione

dei driver. Al momento

questi sono disponibili solo per l’utilizzo

di una singola scheda, mentre

per la primavera dovrebbero essere

pronti quelli che permetteranno di

utilizzare due Radeon HD 3870 X2 in

configurazione Crossfire.

L’attesa vi darà inoltre modo di valutare

quelle che saranno le contromosse

di Nvidia: i GeForce 8800 Ultra e

GTX sono infatti in fase di dismissione

in attesa del rilascio delle soluzioni

basate sulle Gpu di fascia alta che utilizzano

la stessa tecnologia produttiva

introdotta da qualche mese sui

GeForce 8800 GT.


147

PC Professionale - Marzo 2008

More magazines by this user
Similar magazines