Diapositiva 1 - Dipartimento di Filosofia

philos.unifi.it

Diapositiva 1 - Dipartimento di Filosofia

Perché studiare filosofia

a Firenze?


L’offerta del Corso di Laurea in Filosofia

dell’Università di Firenze

è fra le più ricche

chi si iscrive può studiare discipline fondamentali

per capire il nostro presente, come:

• BIOETICA

• ERMENEUTICA

• ESTETICA e FILOSOFIA DELL’ARTE

• FILOSOFIA DELLA MENTE e TEORIA DELLA CONOSCENZA

• FILOSOFIA MORALE

• FILOSOFIA POLITICA

• FILOSOFIA DELLA SCIENZA

• LOGICA

• STORIA DELLA FILOSOFIA

(antica, medievale, moderna, contemporanea)


Che cosa offriamo

in via Bolognese 52?

Il Dipartimento

Facoltà di

Lettere

e

Filosofia

1 Corso di Laurea Triennale

4 Corsi di Laurea Specialistica

Corsi post-laurea

(Master, Perfezionamento)

La Scuola di Dottorato RICERCA


Triennale

DIDATTICA

Facoltà di

Lettere

e Filosofia

Corsi di Laurea

Specialistiche

­ Filosofia morale e politica

­ Filosofia teoretica

­ Logica, filosofia e storia della scienza

(interfacoltà:

Lettere e Scienze MFN)

­ Storia della filosofia


Laurea Triennale

Curriculum etico-politico

• percorso morale

• percorso politico

Curriculum filosofico-teoretico

• percorso teoretico

• percorso estetico

Curriculum di logica e filosofia della scienza

Curriculum storico-filosofico


I gruppi delle discipline

filosofiche…

…che si insegnano nel Corso di Laurea in

Filosofia dell’Università di Firenze


Storia della filosofia

«Non si impara la filosofia, si impara a filosofare» (I. Kant, Critica della ragion pura)

• Il contatto diretto con la storia del pensiero filosofico è lo strumento indispensabile per

sviluppare l’attitudine a ‘fare filosofia’, che è capacità di indagare i problemi e di

discutere prospettive concettuali differenti mediante categorie e linguaggio rigorosi.

• Le discipline del gruppo storico-filosofico (Storia della filosofia, Storia della filosofia antica,

medievale, del Rinascimento, dell’Illuminismo, moderna, contemporanea) lavorano sui testi

collocandoli nel loro ambito storico e nella loro dimensione evolutiva:

«Gli storici devono essere precisi, veritieri e nient’affatto parziali, e né l’interesse né la

paura, né il rancore o la simpatia debbono farli torcere dal cammino della verità, che ha per

madre la storia, emula del tempo, deposito dei fatti, testimone del passato, esempio e

prudenza del presente, monito del futuro» (M. de Cervantes, Don Chisciotte)

• Nel percorso di studi storico-filosofici il rapporto con la tradizione non ricostruisce il passato

come un ‘paese straniero’, ma parla al presente, permettendo di apprezzare le innovazioni, le

diversità, il confronto di idee.

«Conversare con gli uomini di altri secoli è quasi lo stesso che viaggiare; certo è bene

sapere qualcosa dei costumi dei popoli per giudicare meglio dei nostri e non stimare ridicolo e

irragionevole tutto ciò che è contrario alle nostre abitudini, come credono coloro che non

hanno mai visto nulla» (R. Descartes, Discorso sul metodo)


Logica e …

Tradizionalmente, sin da Aristotele, la Logica si occupa del ragionamento, cercando di

rispondere a interrogativi quali:

• Che cos’è un’argomentazione?

• Quand’è che un ragionamento è corretto?

• Come è fatta una dimostrazione?

Sono inoltre oggetto di studio della Logica concetti e problemi filosofici fondamentali quali:

• Interpretazione, significato, verità;

• I tradizionali paradossi delle classi (B. Russell) e della verità (Eubulide);

• La natura degli enti astratti (Filosofia della logica e del linguaggio; filosofia della

matematica).

Dagli anni trenta del secolo scorso, la logica ha affrontato il problema della meccanizzazione

del pensiero (già affiorato nella storia della filosofia: si pensi a Leibniz),conseguendo risultati

fondamentali (Turing) che sono alla base dell’odierna teoria dei calcolatori.

Sempre agli anni trenta risalgono le celebri scoperte di K. Gödel sui limiti del pensiero

assiomatico.


… e filosofia della scienza

La Filosofia della scienza in generale prende in esame la natura, validità e scopo del

sapere scientifico, cercando di rispondere a questioni quali:



Che cos’è la scienza? (cosa distingue una conoscenza scientifica rispetto a una conoscenza

non scientifica?)

Come è giustificata (matematicamente/sperimentalmente) una conoscenza scientifica?

(Questioni collegate al problema del metodo scientifico)


A che cosa mira la scienza? (A fornirci una descrizione vera di ciò che è il mondo?)

(Questione collegata al problema del realismo scientifico)

Le Filosofie delle scienze particolari analizzano determinati aspetti fondazionali,

epistemologici e ontologici delle specifiche discipline a cui si riferiscono.

I corsi offerti in questa direzione si concentrano su aspetti della Filosofia della fisica

(Filosofia dello spazio e del tempo, fondamenti e paradossi della meccanica quantistica,

teoria dell’informazione quantistica, ..).

È inoltre offerto un corso di Filosofia della musica, accompagnato da un’attività di

laboratorio musicale.


Filosofia teoretica

La Filosofia teoretica affronta temi e problemi filosofici adottando un metodo

di analisi e di argomentazione prevalentemente teorici

La filosofia teoretica si occupa di:

Filosofia della conoscenza

• Epistemologia

• Teorie ontologiche

Filosofia della mente e della coscienza

• Teorie del linguaggio e del significato

• Ermeneutica

• Didattica della filosofia

Con particolare riferimento a:

• Cartesio

• Hume

• Kant

• Husserl

• Heidegger

• Empirismo logico

• .. e a molti altri filosofi classici e contemporanei


Filosofia morale

La filosofia morale, o etica, è una parte della filosofia che affronta sia problemi di carattere

teorico, sia problemi di carattere pratico relativi alla moralità.

Può essere suddivisa in:

• a) Etica teorica (o metaetica): non cerca di dare risposte a singoli problemi morali, pratici, ma è una

riflessione su cosa è l’etica, cioè:

- sul rapporto tra l’etica e discipline quali le scienze naturali e sociali;

- sul significato delle parole e dei concetti morali (buono, giusto, dovere, virtù, ecc.);

- su come possiamo giustificare i nostri giudizi morali.

• b) Etica normativa: elabora criteri per la valutazione delle azioni e per stabilire cosa dobbiamo fare e quali

fini dobbiamo perseguire.

• c) Etica applicata: è la parte più recente della filosofia morale, sorta in seguito ai progressi scientifici e

tecnologici. Affronta temi quali l’eutanasia, l’aborto, la fecondazione artificiale, il rapporto tra l’uomo e

l’ambiente.

Nei corsi questi argomenti verranno affrontati:

• da un punto di vista teorico e concettuale: analisi dei concetti morali e delle interpretazioni che ne sono state

date dall’antichità fino a oggi;

• da un punto di vista storico: come si sono formate le teorie, come sono sorti i problemi a cui esse cercano di

dare una risposta; quali sono le differenze tra l’etica antica e l’etica moderna e contemporanea.


Filosofia politica

Le materie attinenti alla Filosofia politica si propongono di fornire

un’introduzione ai concetti fondamentali comuni alle seguenti diverse articolazioni

di questo ambito disciplinare, tenendo sullo sfondo l’evoluzione storica delle teorie

e delle istituzioni:

Filosofia politica, politica, potere, forza\violenza, conflitto-guerra e pace, ordine

e anarchia, legittimità, identità politica, obbligo; democrazia, liberalismo,

federalismo; realismo\idealismo politico

– Individuo-soggetto, comunità-società, passioni-interessi

– Libertà, eguaglianza, giustizia, diritti, persona

Particolare attenzione viene riservata al confronto fra la categorie filosofiche, sia

di tipo analitico sia di tipo normativo, e le trasformazioni politiche, culturali e

tecnologiche del mondo contemporaneo. Obiettivo è rendere coloro che ne

affrontano lo studio capaci di leggere con sufficiente penetrazione sia testi classici

sia riflessioni contemporanee riguardanti i processi politici e sociali e le loro

implicazioni etiche:

Hobbes, Rousseau, Jonas, Kant, Locke, Mill, Hegel, Tocqueville, Schmitt, Weber, Arendt


Estetica

Da sempre l’Estetica è presente nella storia della filosofia come riflessione

filosofica sulla bellezza e sul fare artistico, e solo più tardi (in epoca

moderna) è stata fondata come indagine sull’autonomia dell’arte, sulla sua

specifica verità e sulle categorie teoriche indispensabili per interpretarla.

Ma l’estetica si presenta oggi piuttosto come disciplina di confine. Interpretare i dialoghi di

Platone che hanno per oggetto l’eros e la bellezza, le osservazioni di Aristotele sul fare

poetico, la dimensione riflessiva teorizzata da Kant a proposito del giudizio di gusto, l’analisi

dialettica tentata da filosofi come Hegel e Adorno circa il rapporto fra la filosofia e le altre

forme di fare e di sapere, la radicalità della critica elaborata da autori come Marx, Nietzsche e

Freud…

…sarà lo studio di classici come questi a fornire alcuni fra i principali punti di riferimento del

quadro generale entro cui l’estetica si propone oggi come peculiare osservatorio filosofico, in

grado di

• integrare competenze diverse

• provocare la solididi presunte certezze dell’epoca presente

• mettere in crisi limiti culturali angusti e a prima vista invalicabili


Studiare dopo la laurea (specialistica)

Scuola di Dottorato

(Dottorato di Ricerca, 3 anni)

Corsi di Perfezionamento

Epistemologia (dal 2005/2006)

Estetica (dal 2006/2007)

Master di II livello

Bioetica


Conosci questi nomi?

Sai chi sono, per esempio…

… Massimo Cacciari?

… Leonardo Domenici?

… Carmine Donzelli?

… Guglielmo Epifani?

… Gianna Nannini?

… Michele Santoro?

… Franco Tatò?

… Chicco Testa?

… sai che cosa hanno in comune

questi personaggi di successo?


… questi personaggi di successo,

Impegnati nelle professioni più diverse…

… Massimo Cacciari? (professore, universitario,

sindaco di Venezia)

… Leonardo Domenici? (sindaco di Firenze)

… Carmine Donzelli? (editore, ex cda Rai)

… Guglielmo Epifani? (sindacalista leader della CGIL)

… Gianna Nannini? (cantante)

… Michele Santoro? (giornalista)

… Franco Tatò (manager, ex presidente Enel)

… Chicco Testa (manager, ex ad Wind)


…SONO TUTTI LAUREATI IN FILOSOFIA!!!


Gli STUDI FILOSOFICI a Firenze

formano laureati in possesso di

• forti motivazioni

• solide basi culturali

• un’elevata capacità di individuare, analizzare,

affrontare problemi complessi

in modo intraprendente ed efficace

il MERCATO DEL LAVORO oggi richiede

• flessibilità

• formazione

• capacità progettuale

in molti ambiti

delle vecchie e nuove professioni


Per ogni altra curiosità...

intanto, ti consigliamo di visitare

il nostro SITO WEB:

www.philos.unifi.it

e a porre le tue domande

all’indirizzo di posta elettronica:

assphilos@unifi.it

More magazines by this user
Similar magazines