04 determinazione a contrattare

thomas.niclas55

04 determinazione a contrattare

COMUNE DI PORTO CERESIO

Provincia di Varese

tel. 0332/917150 - fax 0332/920000

DETERMINAZIONE DEL SETTORE FINANZIARIO

N. 63

Data 04/11/2010

Determinazione a contrattare per l'affidamento in concessione del servizio

di pubbliche affissioni e imposta sulla pubblicità. Approvazione bando di

gara e indizione procedura aperta.

IL RESPONSABILE DEL SETTORE FINANZIARIO

PREMESSO che con deliberazione n. 26 in data 29/9/2010, esecutiva, il Consiglio comunale ha scelto di

gestire mediante concessione a soggetto iscritto nell'albo previsto dall'art. 53 del D.Lgs. 15 dicembre 1997,

n. 446, il servizio di accertamento e di riscossione dell’imposta comunale sulla pubblicità, del diritto sulle

pubbliche affissioni e il servizio di pubbliche affissioni in tutto il territorio comunale, per il periodo dal

01/01/2011 al 31/12/2015.

DATO ATTO che con la sopracitata deliberazione:

a) è stato disposto di dare corso all'affidamento del servizio di cui trattasi mediante gara effettuata nella

forma dell’asta pubblica;

b) è stato approvato il capitolato d'oneri.

VISTO l'art. 192 del T.U. 18 agosto 2000, n. 267, che testualmente recita:

“Art. 192 - Determinazione a contrattare e relative procedure.

1. La stipulazione dei contratti deve essere preceduta da apposita determinazione del responsabile del

procedimento di spesa indicante:

a) il fine che con il contratto si intende perseguire;

b) l'oggetto del contratto, la sua forma e le clausole ritenute essenziali;

c) le modalità di scelta del contraente ammesse dalle disposizioni vigenti in materia di contratti delle pubbliche

amministrazioni e le ragioni che ne sono alla base.

Si applicano, in ogni caso, le procedure previste dalla normativa della Unione europea recepita o comunque vigente

nell'ordinamento giuridico italiano.”

RISCONTRATA la necessità di adottare, in conformità alla norma riportata, la prescritta determinazione a

contrattare, e, nei limiti fissati dalla citata deliberazione consiliare n. 26 del 29/9/2010, definire esattamente le

indicazioni richieste dall'art. 192 del T.U. n. 267/2000;

ATTESO che alle procedure di affidamento delle concessioni di servizi risulta applicabile l’art.30 del

D.Lgs. 163/2006 che indica che le concessioni di servizi non rientrano nel campo di applicazione delle

direttive relative agli appalti pubblici;

VISTO l’art.52 del D.Lgs. 446/1997, il quale dispone che le attività di riscossione ed accertamento siano

affidate nel rispetto della normativa dell’Unione Europea e delle procedure vigenti in materia di affidamento

della gestione dei servizi pubblici locali;

VISTO l’art.23-bis della legge 133/2008 che disciplina l’affidamento dei servizi pubblici locali ed in

particolare il comma 2 lettera a) che richiama l’affidamento a favore di imprenditori o di società in qualunque

forma costituite individuati mediante procedure competitive ad evidenza pubblica nel rispetto dei principi del

trattato che istituisce la Comunità Europea e dei principi generali relativi ai contratti pubblici e, in particolare

Pag. 1 di 3


dei principi di economicità, efficacia, imparzialità, trasparenza, adeguata pubblicità e non discriminazione,

parità di trattamento, muto riconoscimento e proporzionalità;

VISTO l’art.30 del D.Lgs. 163/2006 che disciplina la procedura di scelta del concessionario mediante

gara informale a cui sono invitati almeno cinque concorrenti, nel rispetto dei principi desumibili dal Trattato e

dei principi relativi ai contratti pubblici fatte salve le discipline specifiche che prevedono forme più ampie di

tutela della concorrenza;

ATTESO che, essendo l’importo inferiore a 150.000,00 non è necessario effettuare il versamento a

favore dell’Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori;

VISTO l’art. 183 del D.Lgs. 28 agosto 2000 n. 267 e art. 39 del Regolamento comunale di contabilità che

disciplinano le procedure di prenotazione e assunzione degli impegni di spesa;

DATO ATTO che:

- con deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 17/02/2010 è stato approvato il bilancio di

previsione per l’anno 2010;

- con deliberazione della Giunta Comunale n.67 del 23/06/2010 è stato approvato il PEG per l’anno

2010;

VISTO l’art.107 comma 2 del D.Lgs.267/2000 che attribuisce ai Responsabili di Settore i compiti di

attuazione degli obiettivi e programmi definiti con atti di indirizzo, adottati dall’organo politico;

RICHIAMATO il provvedimento sindacale, ai sensi dell’art. 50, comma 10 del D.Lgs. n. 267/2000, con cui

si demandano alla sottoscritta le funzioni di cui all’art. 107 del D.Lgs. n. 267/2000, secondo le modalità e i

criteri di cui all’art. 109 del D.Lgs. n. 267/2000;

RAVVISATA la propria competenza in materia;

D E T E R M I N A

1) Di indire gara informale secondo lo schema dell’asta pubblica per l’affidamento della concessione, a

canone fisso, del servizio di pubbliche affissioni e dell’accertamento e riscossione dell’imposta sulla

pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni per il periodo 01/01/2011 – 31/12/2015;

2) Di prendere atto del capitolato d’oneri approvato con deliberazione consiliare n.26 del 29/9/2010;

3) Di approvare, relativamente alla realizzazione dell'obiettivo in narrativa indicato, i seguenti allegati facenti

parte integrante e sostanziale del presente atto:

- BANDO DI GARA e relativi allegati (n.5)

- SCHEMA DI CONTRATTO

Pag. 2 di 3


4) Di indicare, per la conclusione del contratto, ai sensi del richiamato art. 192 del T.U. 18 agosto 2000, n.

267, i seguenti elementi:

OGGETTO DEL

CONTRATTO

FINALITA’ DA

PERSEGUIRE

MODALITA’ DI

SCELTA DEL

CONTRAENTE

RAGIONI ALLA

BASE DELLA

SCELTA

Affidamento in concessione, a canone fisso, del servizio di pubbliche affissioni e

dell’accertamento e riscossione dell’imposta sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche

affissioni in conformità al D. Lgs. 507/1993 con s.m.i., su tutto il territorio di Porto

Ceresio, per il quinquennio dal 1/1/2011 al 31/12/2015.

Conseguimento del regolare svolgimento del servizio di pubbliche affissioni e la

gestione del servizio di accertamento e di riscossione dell’imposta comunale sulla

pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni nel modo più economico e funzionale,

così come dispone la deliberazione consiliare n. 26, in data 29/9/2010.

Mediante gara informale secondo lo schema dell’asta pubblica con il criterio di

aggiudicazione all’offerta economicamente più vantaggiosa, in conformità alla

deliberazione di C.C. n.26/2010, fra soggetti iscritti nell'albo di cui all'art. 53 del D.Lgs.

15 dicembre 1997, n. 446 e successive modificazioni ed integrazioni.

Si ritiene che la procedura summenzionata sia quella che assicura il massimo livello di

trasparenza e di concorrenza tra i partecipanti.

FORMA DEL

CONTRATTO

Pubblica con rogito a cura del Segretario Comunale. Tutte le spese inerenti saranno a

carico della ditta aggiudicataria.

CLAUSOLE

ESSENZIALI

Le clausole essenziali sono contenute, tutte, nel capitolato d'oneri, nel bando di gara,

nei modelli di dichiarazione ed offerta allegati alla presente determinazione per

formarne parte integrante e sostanziale.

RESPONSABILE

DEL

PROCEDIMENTO

Il responsabile del procedimento di gara è il Responsabile del Settore Finanziario.

5) Di dare atto che alla nomina della commissione giudicatrice si provvederà con successivo provvedimento;

6) Di pubblicare, dopo l’acquisizione del codice CIG, lo schema di contratto, il bando ed i documenti di gara

approvati con il presente atto all’albo pretorio on line, in apposita sezione del sito comunale, e almeno

all’albo pretorio dei comuni limitrofi.

7) Di disporre per la registrazione della presente determinazione nel registro delle determinazioni del settore

Finanziario;

8) di trasmettere copia del presente provvedimento al Sindaco per i provvedimenti di cui all’art. 43.1 lett. v)

dello Statuto Comunale e successivamente di disporne la pubblicazione, secondo quanto disposto

dall’art. 31 del vigente Regolamento comunale sull’ordinamento generale degli uffici e dei servizi, come

modificato dalla deliberazione della Giunta comunale n. 71 del 19/11/2003.

Il Responsabile del Settore Finanziario

Monica Bruttomesso

Pag. 3 di 3

More magazines by this user
Similar magazines