02_febbraio - Porto & diporto

portoediporto.it

02_febbraio - Porto & diporto

energia / porto&diporto

Energia da fonti pulite

Record di connessioni Enel

A

umentano i nuovi impianti

di produzione da fonti rinnovabili

entrati in esercizio

nel 2011 in Campania, Puglia, Calabria

e Sicilia. Si tratta delle quattro

regioni dell’obiettivo “Convergenza”

interessate dal Programma operativo

interregionale (Poi) Energia, diretto a

migliorare l’efficienza ed il risparmio

energetico. L’anno appena trascorso

segna per la Campania un vero e

proprio record sul fronte dello sviluppo

e della crescita delle rinnovabili: sono

stati 5.935 i nuovi impianti da fonti

pulite che Enel Distribuzione ha connesso

alla rete elettrica regionale, per

una potenza di oltre 458 megawatt. Si

tratta di oltre il doppio rispetto all’intero

2010, che già di per sé rappresentava

un’ottima annata grazie ai 2.302 allacci

realizzati. Il 99% delle attivazioni riguardano

il fotovoltaico. “Il boom degli

impianti di energia rinnovabile in Campania

- spiega l’assessore ai Trasporti

e alle Attività produttive della Regione

Campania, Sergio Vetrella - è in linea

con la forte accelerazione che la

Regione ha impresso negli ultimi due

anni allo sviluppo dell’intero settore

per quanto di sua competenza: basti

pensare che nel 2009 erano stati autorizzati

259 megawatt elettrici, mentre

nel 2011 abbiamo dato il via libera a

impianti per una potenza complessiva

di 341 megawatt. Nello stesso periodo

abbiamo portato le autorizza-

zioni da 16 a 37 l’anno”. Una crescita

che coinvolge tutte le province: in particolare,

ad Avellino Enel ha allacciato

1.099 nuovi impianti, per una potenza

complessiva pari a 118 megawatt; a

Benevento sono 662, per una potenza

di 24 megawatt. Caserta è la provincia

più virtuosa, con 1.416 nuovi

allacci e oltre 134 megawatt di potenza;

a Napoli le installazioni sono state

1.353, per 61 megawatt e a Salerno

1.405 per 118 megawatt. “L’aumento

della competitività del sistema produttivo

regionale nel settore energetico

– continua Vetrella – è anche tra

le priorità strategiche del nuovo piano

di sviluppo economico regionale (Paser)

in corso di approvazione, che

oltre ad accelerare e semplificare le

procedure delle autorizzazioni di nuovi

impianti, prevede anche la riduzione

dei consumi, migliorando il sistema di

intelligenza della rete di distribuzione

attraverso l’utilizzo delle cosiddette

‘smart-grid’, un sistema fortemente

ottimizzato per il trasporto e diffusione

dell’energia che ne evita gli sprechi”.

Tra le regioni del Sud è la Puglia che

registra la cifra record di 13.800 connessioni

per il 2011. Una cifra che va

ad aggiungersi agli 8.200 del 2010,

con una crescita di circa il 70% del

numero di impianti verdi presenti sul

territorio e una potenza complessiva

di 3.200 megawatt. A Bari, con 4.537

nuove connessioni, l’aumento è stato

del 75%, mentre a Lecce del 136%

grazie a più di 4.000 installazioni.

Le

due province spiccano per la potenza

allacciata: circa 400 megawatt la prima

e oltre 500 la seconda. Il maggiore

incremento nel numero di connessioni

lo fa registrare Brindisi con un +230%

per 1.800 nuovi impianti. La capacità

installata nel brindisino sale a circa 500

megawatt complessivi (circa 380 solo

nel 2011). Taranto, infine, con 1.800

nuove installazioni, arriva a quota

2.800 impianti connessi alla rete elettrica.

Anche la Sicilia ha fatto registrare

cifre record grazie ai nuovi impianti

da fonti rinnovabili entrati in esercizio

nel 2011: se ne contano 11.648, con

un aumento del 276% rispetto all’anno

precedente. Sono cresciuti soprattutto

gli impianti fotovoltaici di piccola taglia

(con potenza inferiore a 20 chilowatt)

di privati, aziende o pubbliche amministrazioni.

Bene anche la Calabria

con 4.903 nuovi impianti di produzione

a ‘emissioni zero’ ed un aumento

del 250% rispetto a quelli allacciati

nell’anno precedente. Il numero globale

di impianti verdi presenti sul territorio

regionale passa così dai 3.509

di fine 2010 agli oltre 8.400 attivi a fine

2011. Le nuove installazioni, grazie

ad una potenza complessiva di 227,8

megawatt, portano a oltre 860 megawatt

il totale dell’energia pulita prodotta

in Calabria. La provincia di Cosenza

è stata quella che ha registrato

più connessioni alla rete, con 1.842

nuovi impianti. Seguono Catanzaro

con 1.118, Reggio con 1.015, Vibo

Valentia con 588 e Crotone con 340.

Brunella Giugliano

60 - febbraio 2012

More magazines by this user
Similar magazines