interni - Freepressmagazine.it

freepressmagazine.it

interni - Freepressmagazine.it

gnalare una certa continuità col passato. Nel

parquet di rovere chiaro, piacevole e riposante

alla vista, sempre nel salone, sono stati lasciati

“affiorare” due dei motivi decorativi che impreziosivano

l’antico pavimento di seminato alla

genovese, molto compromesso. La soluzione

tecnica adottata a tale scopo è al tempo stesso

semplice ma molto efficace: i due motivi

a giglio sono stati incorniciati da un pannello

ritagliato su misura a seguirne le curve, e

tinto in modo neutro, protetti dal calpestio e

portati a livello da una spessa lastra di cristallo.

L’effetto è molto gradevole, perché oltre ai

colori delle tessere di marmo, vi è la luminosità

del cristallo che interrompe la morbidezza del

legno e cattura sprazzi di luce dalle finestre.

Per quest’ultime, molto importanti in tutta la

casa ma soprattutto in questa prima parte, per

l’apporto di luce e di visuali vivaci e variate,

il progettista ha suggerito semplicissimi infissi

senza divisioni, lisci e bianchi, modernissimi,

che non interferiscono in alcun modo né con

gli interni né con gli esterni, e che si notano

proprio per questa “discrezione”. Un principio

in qualche modo simile è stato adottato per

gli arredi della cucina, che si riducono sorprendentemente

a quattro elementi principali:

una grande isola centrale, monolitica, bianca,

completa di fuochi, che sembra emergere dal

pavimento, che anzi sembra farne parte come

un unico blocco; e poi un grande mobile ad

ante, le quali una volta aperte scompaiono al

suo interno rivelano forni ed elettrodomestici,

frigorifero, congelatore e dispensa; tre sgabelli

bianchi, semplicissimi, funzionali alle prime colazioni

ed ai pranzi veloci della famiglia, ed una

vetrina sospesa di cristallo e acciaio. Quattro

tocchi di gusto, quattro scelte azzeccate, ed

ecco che la cucina è pronta, ed è molto piacevole

intravederla attraverso le ampie aperture

che danno sulla zona pranzo, una delle quali

schermata da un cristallo.

Ritornando nell’area di ingresso, troviamo il

terzo di quegli elementi di persistenza a cui

accennavamo: alcune delle vecchie porte

76

More magazines by this user
Similar magazines