interni - Freepressmagazine.it

freepressmagazine.it

interni - Freepressmagazine.it

dove non sembrava così evidente poterlo

ottenere. Secondo lo stesso principio, il

corridoio, di normali dimensioni, è stato

movimentato da una grande scarpiera

“terra – cielo” color ombra sul muro bianco,

che con un minimo aggetto rompe la

monotonia dei muri paralleli e offre ricetto

alle scarpe di tutta la famiglia, senza peraltro

denunciare platealmente la propria

funzione.

Lo spazio del bagno principale, molto

ampio, una vera e propria stanza dedicata

al benessere, è stato diviso e movimentato

dall’inserimento di due quinte a

L, che oltre a dare una struttura precisa

ad una stanza dalla pianta regolarissima,

mascherano sanitari e mobili contenitori.

Le scelte estetiche sono state molto precise:

anzitutto fedeltà senza rotture allo

schema cromatico dell’intera abitazione,

e dunque grès neutro in formati diversi

per pavimenti e divisori, lavabi e vasca

bianchi dalle forme semplici ma d’effetto,

rovere sbiancato per i piani d’appoggio,

e cristallo per ante e doccia. Quest’ultima

decisamente spaziosa, si avvantaggia di

un doppio soffione. Una nota piacevole,

che ingentilisce il grande rigore di questo

spazio, è data dalla cornice dorata di un

grande specchio rettangolare posto dietro

alla vasca .

Il piano superiore, in realtà un soppalco

la cui creazione ha dato sviluppo verticale

all’appartamento che ha permesso di

creare anche una zona esterna, un terrazzino

tra i tetti, è articolato in un unico

spazio che si affaccia sulla zona giorno.

Pensato per diventare una camera per

gli ospiti o più in là quasi un piccolo appartamentino

per la giovane figlia dei proprietari,

per ora esso è adibito in parte a

sala giochi e palestra, e vi è stato creato

un bagno attrezzato con bagno turco.

Le pareti chiare interrotte da alcune travi

di legno che è stato deciso di tenere

a vista anche se tinte di bianco, mentre

altre sono state inglobate in una sapiente

struttura di cartongesso, riflettono efficacemente

la luce che penetra dalla porta

scorrevole doppia che permette di accedere

al terrazzino. Per il bagno sono stati

ripresi i toni scuri, sottolineati in questo

caso dall’inserimento di mosaico brillante

nelle stesse tonalità.

Il tocco finale ma veramente sorprendente

è dato dall’ampio affaccio del soppalco

sull’ingresso e la zona giorno: da qui è

possibile ammirare tutti e tre gli ambienti

del piano sottostante, col tavolo di cristallo

della zona pranzo, il camino che segna

il passaggio al salone, e soprattutto si

può godere appieno del vero e proprio

cielo stellato ottenuto con fibre ottiche e

cristalli Swarowski, che ha mascherato la

rustica pendenza del tetto fatta in origine

di sole travi e tegole, e che adesso

aggiunge un tono poetico a tutto l’insieme

di questa abitazione davvero riuscita,

completa, omogenea e luminosa.

78

More magazines by this user
Similar magazines