COMUNEDIGRAVEDONAEDUN ITI Provincia di Como

thomas.niclas55

COMUNEDIGRAVEDONAEDUN ITI Provincia di Como

C O M U N E D I G R A V E D O N A E D U N I T I

Provincia di Como

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Numero 27 del 25-06-2012

COPIA

Oggetto: ADOZIONE DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO DEL MUNICIPIO

DI CONSIGLIO DI RUMO, COMUNE DI GRAVEDONA ED UNITI

L'anno duemiladodici il giorno venticinque del mese di giugno alle ore 20:30 si è riunito

il Consiglio Comunale convocato, a norma di legge, in sessione Ordinaria in Prima convocazione

in seduta Pubblica.

Risultano:

BONGIASCA FIORENZO P RASERO VANDA A

MAZZUCCHI GIULIANO P GUGGIA NELLO CARLO A

CHIARONI DINO P SPINOLA EMILIO GOFFREDO A

SOLDARELLI CESARE P BASSI ANNA MARIA P

SALICE ANNA P TRINCHERO CHIARA A

PRADELLA ALBERTO P MATTERI ENRICO A

DOTTI EUGENIO ANTONIO P

PRESENTI: 8

ASSENTI: 5

Assessore esterno:

FRASCAROLO GIUSEPPE

P

Risultano assenti giustificati i consiglieri: Rasero Vanda e Guggia Nello

Partecipa il Segretario Generale, dott. De Lorenzi Giovanni, il quale provvede alla redazione

del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, il Presidente, Salice Anna assume la Presidenza e

dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato.

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 1 - GRAVEDONA ED UNITI


OGGETTO: ADOZIONE DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO DEL

MUNICIPIO DI CONSIGLIO DI RUMO, COMUNE DI GRAVEDONA ED UNITI

Il Presidente del Consiglio Comunale cede la parola all’assessore Giuliano Mazzucchi, il quale

relaziona in merito all’iter procedurale che ha portato alla redazione finale del progetto di Piano di

Governo del Territorio del territorio di Consiglio di Rumo, redatto dall’Architetto Bernasconi

Enrico.

Ultimata la relazione dell’assessore Mazzucchi Giuliano, il Presidente del Consiglio Comunale

invita l’architetto Enrico Bernasconi ad illustrare il Piano di Governo del Territorio del Municipio

di Consiglio di Rumo.

Ultimata l’esposizione dell’architetto Bernasconi Enrico, prende la parola il Vicesindaco ed

assessore all’urbanistica dott. Soldarelli Cesare il quale ringrazia l’architetto Bernasconi per il

lavoro eseguito e per la dettagliata ed esaustiva relazione. Ricorda che tutti i documenti facenti

parte del progetto di PGT sono pubblicati sul sito comunale e sul SIVAS della Regione

Lombardia. Il Vicesindaco ritiene opportuno evidenziare due aspetti: innanzitutto che l’adozione

del presente PGT rappresenta il primo passo della redazione del Piano di Governo del Territorio

del Comune di Gravedona ed Uniti; il piano di Consiglio di Rumo era quello in fase più avanzata,

poi seguiranno gli strumenti urbanistici dei municipi di Germasino e Gravedona. I professionisti

incaricati della redazione dei tre PGT già in questa fase si sono interfacciati proprio per

armonizzare alcuni aspetti riguardanti il Piano di Gravedona ed Uniti, il quale non farà altro che

recepire i contenuti dei nuovi strumenti urbanistici che saranno approvati con distinti

procedimenti. Il secondo aspetto è che con l’impostazione data non ci sarà consumo del territorio

rispetto al PRG vigente, a dimostrazione che quanto affermato da qualcuno prima della fusione

dei tre Comuni non ha trovato fondamento.

IL CONSIGLIO COMUNALE

Premesso in primo luogo che:

- con legge regionale n. 1/2011 i Comuni di Gravedona, Consiglio di Rumo e Germasino sono

stati fusi ed è stato istituito il Comune di Gravedona ed Uniti;

- l’art. 4 della L.R. n. 1/2011 stabilisce che restano in vigore, sino all’approvazione dei nuovi

strumenti urbanistici del nuovo comune, le prescrizioni derivanti dai piani vigenti nei

Comuni di Gravedona, Consiglio di Rumo e Germasino venuti a fusione;

- con legge regionale n. 11 del 3 agosto 2011 è stato aggiunto il seguente comma dopo il

comma 1 dell’art. 4 della L.R. n. 1/2011: “1 bis. Possono essere completati separatamente gli

iter di approvazione già avviati al momento della fusione degli strumenti urbanistici dei

comuni di cui al comma 1”;

- con deliberazione della Giunta Comunale n. 43 in data 11.08.2011 si è stabilito di provvedere

a completare l’iter di approvazione dei Piani di Governo del Territorio dei tre Comuni venuti

a fusione, al fine di preservare tutto il lavoro già eseguito in ciascuno dei tre enti venuti a

fusione, con evidenti risparmi economici e di tempo, così come consentito dall’art. 1-bis della

Legge Regionale n. 1/2011, introdotto dalla Legge Regionale n. 11/2011;

Premesso in secondo luogo che:

- il Comune di Consiglio di Rumo è dotato di Piano Regolatore Generale approvato dalla

Giunta Regionale Lombarda nella seduta del 08.08.2003 con deliberazione n. VII/14147 e

successive variazioni definitivamente approvate;

- con la deliberazione di Giunta Comunale n. 39 del 21.11.2007 è stato dato l’Avvio del

procedimento per la redazione del Piano di Governo del Territorio ai sensi dell'art. 26, comma

2 e art, 13, comma 2, della L.R. n. 12 dell'11.03.2005 e ss.mm.ii”;

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 2 - GRAVEDONA ED UNITI


- il Comune di Consiglio di Rumo ha provveduto a rendere noto l'avvio del procedimento per la

redazione del Piano per il Governo del Territorio (P.G.T.), ai sensi dell'art. 13, comma 2, della

citata L.R. 12/2005 con avviso in data 14.12.2007 prot. n. 4559 pubblicato sul periodico a

diffusione locale "Corriere di Como”, oltrechè all'Albo Pretorio, sul sito internet istituzionale

e mediante l'affissione di manifesti sul territorio comunale;

- le proposte e i suggerimenti pervenuti entro il giorno 11.02.2008 (termine stabilito) e anche

tutte quelle pervenute oltre tale data sono state catalogate ed esaminate come contributo al

processo di formazione del Piano di Governo del Territorio;

- in data 28.10.2008 e 02.04.2009 si sono tenuti incontri pubblici con amministratori locali,

cittadini ed esponenti della società civile presenti sul territorio, propedeutici alla costruzione

del nuovo Piano di Governo del Territorio;

- il Comune di Consiglio di Rumo ha provveduto, con avviso pubblico in data 06.06.2008 prot.

n. 1865, a rendere noto l’intenzione di conferire l'incarico per la predisposizione del Piano di

Governo dei Territorio (P.G.T.) ai sensi dell'art. 7 della L.R. 1212005 e ss.mm.ii..

comprensivo della redazione della V.A.S., art. 4 della L.R. 12/2005;

- con la determinazione del settore edilizia privata e pubblica n. 42/106 del 10.09.2008 è stato

conferito l’incarico per la redazione del Piano di Governo del Territorio e della V.A.S., art. 4

della L.R. 12/2005 allo studio B&L – Enrico Bernasconi architetto con Guido M. Pellò e

Alessandra Bernasconi architetti residenti in Viale Matteotti 18C – Cernobbio (CO);

- che il Comune di Consiglio di Rumo ha affidato al dott. Geol. Lamberto Griffini di Milano

l’incarico per la redazione dell’individuazione del reticolo idraulico minore ed il Regolamento

comunale di polizia idraulica ai sensi della DGR 7/7868 del 25.01.2012;

- con determinazione n. 63/120 del 14.09.2009 del Settore Lavori Pubblici è stato conferito

l’incarico allo studio geologico Depoli dott. Claudio di Prata Camportaccio per

l'aggiornamento dello Studio geologico comunale;

- con determinazione n. 61/125 del 12.10.2010 del Settore Lavori Pubblici è stato conferito allo

studio geologico Depoli dott. Claudio di Prata Camportaccio l’incarico di eseguire

l’aggiornamento della componente geologica del P.G.T. con uno studio relativo alla

riperimetrazione classe 4 di fattibilità geologica zona lago e ambito di conoide CP;

- il Comune di Consiglio di Rumo con nota n. 3477 in data 04.11.2010 ha inviato lo studio

geologico alla Regione Lombardia, la quale con nota prot.Z1.2011.0009820 del 06.04.2011

ha comunicato di averlo ritenuto conforme ai contenuti della verifica di compatibilità di cui

all’art. 18 delle N.d.A. del P.A.I.;

- con deliberazione della G.C. n. 41 del 27.10.2008 è stato dato avvio del procedimento relativo

alla redazione della VAS, sono state definite le modalità di informazione e di partecipazione

del pubblico, di diffusione e pubblicizzazione delle informazioni, ed è stata individuata come

Autorità Procedente l’Assessore all’ambiente e l’Assessore all’Urbanistica e sono stati

individuati i seguenti soggetti:

Enti territorialmente interessati:

Regione Lombardia (D. G. Territorio e Urbanistica, D.G. Qualità dell’ambiente, D.G.

Reti e Servizi di Pubblica Utilità, D.G. Agricoltura);

Provincia di Como – Settore Ambiente e Pianificazione;

Comuni confinanti

Comunità Montana

Soggetti competenti in materia ambientale:

Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici della Lombardia;

Soprintendenza per i Beni Architettonici e del Paesaggio;

Regione Lombardia D.G. Struttura e Valutazione Ambientale Strategica Milano;

A.R.P.A. Lombardia dipartimento di Como ;

A.S.L. distretto di Dongo;

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 3 - GRAVEDONA ED UNITI


II settori del pubblico interessati all’iter decisionale, quali:

Popolazione comunale;

WWF sezione di Como;

Legambiente;

Italia Nostra;

Organizzazioni Sindacali maggiormente rappresentative presenti sul territorio;

Collegio Edile, Collegio Imprese Edili, Ordini Professionali: Geologi – Architetti –

Ingegneri – Geometri – P.I.E.;

Unione Industriali;

Associazione Artigiane: A.P.A. - C.N.A.;

Associazioni del Commercio;

Associazione degli Agricoltori;

Coldiretti;

S.P.T.;

Associazioni attive sul territorio

- l’avvio del procedimento per la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) degli atti di

P.G.T. è stato reso noto con avviso pubblico, pubblicato all’Albo Pretorio Comunale, sul

sito internet del Comune e sul sito web regionale;

- che con la deliberazione della Giunta Comunale n. 54 del 07.09.2009 si apportavano

modifiche alla deliberazione di G.C. n. 41 del 27.10.2008 riformando i commi 2 e 3 del

dispositivo ed individuando nelle persone del Sindaco e dell’Assessore ai LL.PP.,

l’autorità procedente del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica del

Documento di Piano e nelle persone dell’Assessore all’Urbanistica/Edilizia privata ed il

Responsabile del servizio urbanistico, l’autorità competente del procedimento di

Valutazione Ambientale Strategica del Documento di Piano;

- che con deliberazione della Giunta Comunale n. 24 del 10.03.2010 è stata riformata la

deliberazione di G.C. n. 54/2009 e sono stati indicati indirizzi metodologici e procedurali

VAS per PGT;

- con avviso in data 17.03.2010, pubblicato sul sito web del Comune e su SIVAS regionale,

è stato reso noto il deposito presso l'Ufficio Segreteria del Comune di Consiglio di Rumo

del Documento di Scoping unitamente agli elaborati della fase di orientamento;

- con lettera prot. 1009/VI-2 del 17.03.2010 avente ad oggetto: ”Valutazione Ambientale

(VAS) del Documento di Piano del PGT del Comune di Consiglio di Rumo – Avvio del

confronto _ Convocazione prima conferenza di valutazione” è stata convocata la prima

conferenza per il giorno 31.03.2010;

- che in data 31.03.2010 si è tenuta la prima conferenza per la valutazione ambientale

strategica (V.A.S.) del Documento di Piano con il coinvolgimento delle autorità

istituzionali ed i soggetti competenti in materia ambientale, con i soggetti portatori di

interesse e le organizzazioni non governative;

- che con deliberazione della Giunta Comunale n. 55 in data 16.09.2010, si provvedeva a

modificare il comma 3 del dispositivo delle deliberazione della G.C. n. 54 in data

07.09.2009, individuando l’autorità competente per la VAS nella persona dell’Ing. Pettine

Paola, dipendente del Comune di Gravedona (CO), in possesso dei requisiti prescritti per

assolvere la funzione”;

- che con deliberazione n. 44 del 11.08.2011 sono stati individuati: quale Autorità

procedente il Responsabile del "Servizio tecnico - Assetto del territorio" Ing. Paola

Pettine, cat. D2 e quale Autorità competente il geom. Flavio Caramazza, Cat. C1, tecnico

comunale, assegnato al "Servizio tecnico - Assetto del territorio", Ufficio LL. PP. -

Patrimonio e demanio;

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 4 - GRAVEDONA ED UNITI


- con lettera prot. n. 7159 in data 12.08.2011 sono stati invitati i soggetti competenti in

materia ambientale, gli enti territorialmente interessati e i soggetti del pubblico alla

conferenza di valutazione finale della V.A.S. relativa al P.G.T. per il giorno 20.10.2011

alle ore 16.00; a seguito della succitata convocazione, alla data del 20.10.2011 sono

pervenute osservazioni/ contributi/pareri/elementi conoscitivi dalla Provincia di Como,

dall’ ARPA Dipartimento di Como e dal Consorzio Autorità dell’Ambito Territoriale

Ottimale della provincia di Como;

- che in data 11.05.2012 prot. n. 4848, l’autorità’ competente per la V.A.S. d’intesa con

l’autorità procedente ha redatto il parere motivato VALUTAZIONE AMBIENTALE

STRATEGICA (V.A.S.) DEL DOCUMENTO DI PIANO DEL PIANO DI GOVERNO

DEL TERRITORIO (P.G.T.) DEL COMUNE DI GRAVEDONA ED UNITI (CO) –

Municipio di CONSIGLIO DI RUMO e che il detto parere è stato pubblicato in pari data

sul sito WEB comunale e su SIVAS REGIONALE;

- che gli elaborati del PGT, quali DOCUMENTO DI PIANO, PIANO DELLE REGOLE e

PIANO DEI SERVIZI, sono stati depositi ai fini della consultazione ed acquisizione del

parere delle parti sociali ed economiche, come da avviso di deposito del 12.05.2012 prot.

n. 4853, assegnando il termine 12.06.2012 per la presentazione dei pareri;

Dato atto che in data 17.02.2011, prot. 111/VI/1, è stata depositata da parte dei Tecnici Incaricati

la valutazione ambientale strategica (VAS) costituita da:

1. VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA – Documento di Piano

Elab.1 Fase partecipativa - Localizzazione di suggerimenti e proposte

1:5.000

(L.R. 12/05 art.13 comma 2)

Elab.2 Stato di attuazione del vigente PRUG 1:5.000

Elab. 3 Definizione dell'Area Urbanizzata (A.U.) e della rete ecologica

1:5.000

(artt. 11/38/58 NTA del PTCP)

Elab. 4 Sistemi territoriali alla scala sovralocale

1:10.000

(su base CTR - fonte: Geoportale)

Elab. 5 Evoluzione storica dell’Edificato - Inquadramento territoriale 1:25.000

Elab. 6 Sistema delle infrastrutture per mobilità e sottoservizi 1:10.000/1:5.000

Elab. 7 Sistema agricolo 1:10.000/1:5.000

Elab. 8 Vincoli in essere sul territorio comunale 1:10.000/1:5.000

Elab. 9 Carta di uso del suolo 1:10.000/1:5.000

Elab. 10 Carta del paesaggio 1:10.000/1:5.000

Elab. 11 Carta di sintesi del quadro conoscitivo 1:10.000/1:5.000

Elab. 12 Sintesi delle previsioni di piano 1:10.000/1:5.000

Elab.DP.r Relazione illustrativa

2. VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA – Piano delle regole

Elab.1 Nuclei di Antica Formazione – Analisi morfologica 1:1.000

Elab.2 Nuclei di antica formazione - Modalità di intervento 1:1.000

Elab. 3 Modalità di intervento - quadro di insieme 1:10.000/1:5.000

Elab. 4 Modalità di intervento – salvaguardie e vincoli 1:2.000

Elab.PR.f Repertorio fotografico dei nuclei di antica formazione

Elab.PR.n Normativa del Piano delle Regole

3. VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA – Piano dei Servizi

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 5 - GRAVEDONA ED UNITI


Elab.1 STATO DI FATTO – Localizzazione e verifica dimensionale 1:2.000

Elab.2 PROGETTO – Classificazione delle trasformazioni 1:2.000

Elab. 3 PROGETTO – Localizzazione di progetto 1:2.000

Elab.PS.r Relazione illustrativa del piano dei servizi

4. Valutazione Ambientale Strategica del Documento di Piano

Elab. V.ra VAS – Rapporto Ambientale

Elab. V.snt VAS – Sintesi non tecnica del Rapporto Ambientale

Dato atto che lo studio geologico si compone dei seguenti elaborati predisposti dal geologo

incaricato dott. Claudio Depoli:

COMPONENTE GEOLOGICA IDROGEOLOGICA E SISMICA DEL PIANO DI

GOVERNO DEL TERRITORIO (P.G.T.)

Dichiarazione sostitutiva dell’Atto di Notorietà sottoscritta dal geologo incaricato

TAV. 1 Carta geologica scala 1:10000

TAV. 2 Carta degli elementi geologico-tecnici scala 1:10000

TAV. 3 Carta uso del suolo scala 1:10000

TAV. 4

Carta degli elementi geomorfologici e di dinamica geomorfologica

scala 1:10000

TAV. 5 Carta degli elementi idrografici, idrologici e idraulici scala 1:10000

TAV. 6 Carta degli elementi idrogeologica scala 1:10000

TAV. 7 Carta della pericolosità sismica di primo livello scala 1:10000

TAV. 8 Carta di sintesi scala 1:10000

TAV. 9 Carta della fattibilità scala 1:10000

TAV. 9/a Carta della fattibilità scala 1:10000

TAV. 10 Carta dei vincoli scala 1:10000

TAV. 11 Carta dei dissesti con legenda unificata P.A.I. scala 1:10000

TAV. 12 Carta di sovrapposizione fattibilità con pericolosità sismica scala 1:10000

TAV. 13 Carta di sovrapposizione fattibilità con dissesti P.A.I. scala 1:10000

ELAB. A

ELAB. B

ELAB. C1

ELAB. C2

ELAB. C3

ELAB. C4

Relazione geologica

Norme geologiche

Analisi della pericolosità del conoide del Torrente Liro – Relazione tecnica

Analisi della pericolosità del conoide del Torrente Liro – Carta della pericolosità

preliminare e definitiva (scala 1:5.000)

Analisi della pericolosità del conoide del Torrente Liro – Determinazione dei

livelli di piena del Lago di Como

Analisi della pericolosità del conoide del Torrente Liro – Studio idraulico del

torrente Liro nel tratto di conoide nel Comune di Consiglio di Rumo

Dato atto che lo studio per l’individuazione del reticolo idrico minore redatto dal dott. Geol.

Griffini Lamberto di Milano di cui alla deliberazione di consiglio comunale dell’ex Comune di

Consiglio di Rumo n. 21 del 30.09.2004 ha ottenuto il parere favorevole della Regione Lombardia

con nota protocollo AE04.2012.0000853 del 04.04.2012 ed è composto dei seguenti elaborati:

• Tavola 1 “Carta tematica generale” – scala 1:10.000

• Tavola 2 “Carta tematica di dettaglio” – scala 1: 2.000

• Censimento del reticolo idrografico minore ai sensi della D.G.R. 7/7868 del 25.01.2002

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 6 - GRAVEDONA ED UNITI


• Regolamento Comunale di polizia idraulica ai sensi della D.G.R. 7/7868 del 25.01.2002

e s.m.i.

Dato atto che in data 10.05.2012 è stato depositato da parte dei Tecnici Incaricati il Piano di

Governo del Territorio costituito da:

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO: Documento di Piano

Elab.1 Fase partecipativa - Localizzazione di suggerimenti e proposte

1:5.000

(L.R. 12/05 art.13 comma 2)

Elab.2 Stato di attuazione del vigente PRUG 1:5.000

Elab. 3 Definizione dell'Area Urbanizzata (A.U.) e della rete ecologica

1:5.000

(artt. 11/38/58 NTA del PTCP)

Elab. 4 Sistemi territoriali alla scala sovralocale

1:10.000

(su base CTR - fonte: Geoportale)

Elab. 5 Evoluzione storica dell’Edificato - Inquadramento territoriale 1:25.000

Elab. 6 Sistema delle infrastrutture per mobilità e sottoservizi 1:10.000/1:5.000

Elab. 7 Sistema agricolo 1:10.000/1:5.000

Elab. 8 Vincoli in essere sul territorio comunale 1:10.000/1:5.000

Elab. 9 Carta di uso del suolo 1:10.000/1:5.000

Elab. 10 Carta del paesaggio 1:10.000/1:5.000

Elab. 11 Carta di sintesi del quadro conoscitivo 1:10.000/1:5.000

Elab. 12 Fase di sintesi – Carta di sintesi delle previsioni di piano 1:10.000/1:5.000

Elab.DP.r Relazione illustrativa

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO: Piano delle regole

Elab.1 Nuclei di Antica Formazione – Analisi morfologica 1:1.000

Elab.2 Nuclei di antica formazione - Modalità di intervento 1:1.000

Elab. 3 Modalità di intervento - Quadro di insieme 1:10.000/1:5.000

Elab. 4 Modalità di intervento – Settore ovest 1:2.000

Elab. 5 Salvaguardia e vincoli – Quadro d’insieme 1:10.000/1:5.000

Elab. 6 Salvaguardia e vincoli - Settore ovest 1:2.000

Elab.PR.f Repertorio fotografico dei nuclei di antica formazione

Elab.PR.n Normativa del Piano delle Regole

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO: Piano dei servizi

Elab.1 STATO DI FATTO – Localizzazione e verifica dimensionale 1:2.000

Elab.2 PROGETTO – Classificazione delle trasformazioni 1:2.000

Elab. 3 PROGETTO – Localizzazione di progetto 1:2.000

Elab.PS.r Relazione illustrativa del piano dei servizi

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO: Valutazione Ambientale Strategica del

Documento di Piano ai sensi dell’art. 4 della L.R. 12/2005

Elab. V.ra VAS – Rapporto Ambientale

Elab. V.snt VAS – Sintesi non tecnica del Rapporto Ambientale

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 7 - GRAVEDONA ED UNITI


Vista la deliberazione n. 1 in data 14 maggio 2012 con la quale il consiglio Municipale di

Consiglio di Rumo ha espresso parere favorevole ai sensi dell’art. 33 dello Statuto comunale;

Visto il parere motivato emesso in data 11.05.2012 allegato alla presente quale parte integrante e

sostanziale;

Vista la dichiarazione di sintesi emessa in data 16.06.2012 allegata alla presente quale parte

integrante e sostanziale;

Visto che con riferimento all’art. 13, comma 3, della L.R. 12/2005 e ss.mm.ii. in data 12 maggio

2012 sono state consultate le parti sociali ed economiche e che entro i prescritti trenta giorni non

sono pervenuti pareri;

Vista la Legge Regionale n. 12 del 11.03.2005 e smi;

Vista la deliberazione del Consiglio Regionale n. VIII/351 del 13.03.2007;

Vista la deliberazione della Giunta Regionale n. VII/6420 del 27.12.2007 modificata dalla

deliberazione della Giunta Regionale n. VIII/10971 del 31.12.2009;

Vista la direttiva 2001/42/CE;

Visto il Decreto Legislativo n. 152 del 03/04/2006 e smi;

Vista la deliberazione della Giunta Regionale n. VIII/1562 del 22.12.2005 e n. VIII/1566 del

22.12.2005;

Vista la deliberazione della Giunta Regionale n. VIII/1681 del 29.12.2005;

Vista la deliberazione della Giunta Regionale n. VIII/2121 del 15.03.2006;

Vista la deliberazione della Giunta Regionale n. VIII/352 del 13.03.2007;

Vista la deliberazione della Giunta Regionale n. VIII/7374 del 28.04.2008;

Visto il vigente Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP);

Visto il Regolamento Regionale n. 6 del 15.02.2010;

Vista la Legge Regionale 12.12.2003 n. 26 come integrata dalla Legge Regionale 18/2006;

Visto il Regolamento Regionale n. 2/2006;

Vista la DGR 7/7868 del 25.01.2002 e ss.mm.ii. per quanto concerne l’individuazione del reticolo

idraulico minore e il regolamento di polizia idraulica;

Visto in particolare l’art. 13 della Legge Regionale n. 12 del 11.03.2005 smi;

Visto il parere reso ai sensi dell’art. 49, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267/2000;

CON VOTI: favorevoli n. 7 (sette), contrari n. 0 (zero) e astenuti n. 1 (Bassi Anna Maria), resi per alzata di

mano, ed essendo i presenti n. 8 (otto), legalmente resi e accertati,

D E L I B E R A

1) le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente dispositivo;

2) di adottare ai sensi dell’art. 13 della Legge Regionale n. 12 del 11.03.2005 e s.m.i. gli atti del

Piano di Governo del Territorio (Documento di Piano, Piano delle Regole e Piano dei Servizi)

nonché gli atti connessi e la documentazione costituente la valutazione ambientale strategica,

il tutto costituito dai sottoelencati elaborati che formano parte integrante e sostanziale del

presente atto:

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO: Documento di Piano

Elab.1

Fase partecipativa - Localizzazione di suggerimenti e proposte

(L.R. 12/05 art.13 comma 2)

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 8 - GRAVEDONA ED UNITI

1:5.000


Elab.2 Stato di attuazione del vigente PRUG 1:5.000

Elab. 3 Definizione dell'Area Urbanizzata (A.U.) e della rete ecologica

1:5.000

(artt. 11/38/58 NTA del PTCP)

Elab. 4 Sistemi territoriali alla scala sovralocale

1:10.000

(su base CTR - fonte: Geoportale)

Elab. 5 Evoluzione storica dell’Edificato - Inquadramento territoriale 1:25.000

Elab. 6 Sistema delle infrastrutture per mobilità e sottoservizi 1:10.000/1:5.000

Elab. 7 Sistema agricolo 1:10.000/1:5.000

Elab. 8 Vincoli in essere sul territorio comunale 1:10.000/1:5.000

Elab. 9 Carta di uso del suolo 1:10.000/1:5.000

Elab. 10 Carta del paesaggio 1:10.000/1:5.000

Elab. 11 Carta di sintesi del quadro conoscitivo 1:10.000/1:5.000

Elab. 12 Fase di sintesi – Carta di sintesi delle previsioni di piano 1:10.000/1:5.000

Elab.DP.r Relazione illustrativa

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO: Piano delle regole

Elab.1 Nuclei di Antica Formazione – Analisi morfologica 1:1.000

Elab.2 Nuclei di antica formazione - Modalità di intervento 1:1.000

Elab. 3 Modalità di intervento - Quadro di insieme 1:10.000/1:5.000

Elab. 4 Modalità di intervento – Settore ovest 1:2.000

Elab. 5 Salvaguardia e vincoli – Quadro d’insieme 1:10.000/1:5.000

Elab. 6 Salvaguardia e vincoli - Settore ovest 1:2.000

Elab.PR.f Repertorio fotografico dei nuclei di antica formazione

Elab.PR.n Normativa del Piano delle Regole

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO: Piano dei servizi

Elab.1 STATO DI FATTO – Localizzazione e verifica dimensionale 1:2.000

Elab.2 PROGETTO – Classificazione delle trasformazioni 1:2.000

Elab. 3 PROGETTO – Localizzazione di progetto 1:2.000

Elab.PS.r Relazione illustrativa del piano dei servizi

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO: Valutazione Ambientale Strategica del

Documento di Piano ai sensi dell’art. 4 della L.R. 12/2005

Elab. V.ra VAS – Rapporto Ambientale

Elab. V.snt VAS – Sintesi non tecnica del Rapporto Ambientale

COMPONENTE GEOLOGICA IDROGEOLOGICA E SISMICA DEL PIANO DI

GOVERNO DEL TERRITORIO (P.G.T.)

Dichiarazione sostitutiva dell’Atto di Notorietà sottoscritta dal geologo incaricato

TAV. 1 Carta geologica scala 1:10000

TAV. 2 Carta degli elementi geologico-tecnici scala 1:10000

TAV. 3 Carta uso del suolo scala 1:10000

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 9 - GRAVEDONA ED UNITI


TAV. 4 Carta degli elementi geomorfologici e di dinamica geomorfologica

scala 1:10000

TAV. 5 Carta degli elementi idrografici, idrologici e idraulici scala 1:10000

TAV. 6 Carta degli elementi idrogeologica scala 1:10000

TAV. 7 Carta della pericolosità sismica di primo livello scala 1:10000

TAV. 8 Carta di sintesi scala 1:10000

TAV. 9 Carta della fattibilità scala 1:10000

TAV. 9/a Carta della fattibilità scala 1:10000

TAV. 10 Carta dei vincoli scala 1:10000

TAV. 11 Carta dei dissesti con legenda unificata P.A.I. scala 1:10000

TAV. 12 Carta di sovrapposizione fattibilità con pericolosità sismica scala 1:10000

TAV. 13 Carta di sovrapposizione fattibilità con dissesti P.A.I. scala 1:10000

ELAB. A Relazione geologica

ELAB. B Norme geologiche

ELAB. C1 Analisi della pericolosità del conoide del Torrente Liro – Relazione tecnica

ELAB. C2 Analisi della pericolosità del conoide del Torrente Liro – Carta della pericolosità

preliminare e definitiva (scala 1:5.000)

ELAB. C3 Analisi della pericolosità del conoide del Torrente Liro – Determinazione dei

livelli di piena del Lago di Como

ELAB. C4 Analisi della pericolosità del conoide del Torrente Liro – Studio idraulico del

torrente Liro nel tratto di conoide nel Comune di Consiglio di Rumo

3) Di adottare contestualmente l’individuazione del reticolo idrico minore e la connessa

normativa di polizia idraulica costituita dai seguenti documenti che costituiscono parte

integrante e sostanziale del presente atto, prendendo atto del parere favorevole espresso a tale

riguardo dalla regione Lombardia con nota protocollo AE04.2012.0000853 del 04.04.2012:

COMPONENTE DEL RETICOLO IDRICO MINORE:

- Tavola 1 “Carta tematica generale” – scala 1:10.000

- Tavola 2 “Carta tematica di dettaglio” – scala 1: 2.000

- Censimento del reticolo idrografico minore ai sensi della D.G.R. 7/7868 del 25.01.2002

- Regolamento Comunale di polizia idraulica ai sensi della D.G.R. 7/7868 del 25.01.2002 e

s.m.i.

4) di dare atto che:

- ai sensi dell’art. 13, comma 12 della L.R. 12/2005, a decorrere dalla data di adozione del

Piano di Governo del Territorio e fino alla pubblicazione dell’avviso di approvazione

degli atti di PGT si applicano le misure di salvaguardia in relazione a interventi, oggetto di

domanda di permesso di costruire, ovvero di denuncia di inizio attività, che risultino in

contrasto con le previsioni degli atti medesimi;

- ai sensi dell’art. 13, comma 4 della L.R. 12/2005 “entro novanta giorni dall'adozione, gli

atti di PGT sono depositati, a pena di inefficacia degli stessi, nella segreteria comunale per

un periodo continuativo di trenta giorni, ai fini della presentazione di osservazioni nei

successivi trenta giorni. Gli atti sono altresì pubblicati nel sito informatico

dell'amministrazione comunale. Del deposito degli atti e della pubblicazione nel sito

informatico dell'amministrazione comunale è fatta, a cura del comune, pubblicità sul

Bollettino ufficiale della Regione e su almeno un quotidiano o periodico a diffusione

locale;

- ai sensi dell’art. 13, comma 5 della L.R. 12/2005 il documento di piano, il piano dei

servizi e il piano delle regole, contemporaneamente al deposito, sono trasmessi alla

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 10 - GRAVEDONA ED UNITI


provincia. La provincia, garantendo il confronto con il comune interessato, valuta

esclusivamente la compatibilità del documento di piano con il proprio piano territoriale di

coordinamento entro centoventi giorni dal ricevimento della relativa documentazione,

decorsi inutilmente i quali la valutazione si intende espressa favorevolmente;

- ai sensi dell’art. 13, comma 6 della L.R. 12/2005 il documento di piano,

contemporaneamente al deposito, è trasmesso anche all'A.S.L. e all'A.R.P.A., che, entro i

termini per la presentazione delle osservazioni di cui al comma 4, possono formulare

osservazioni, rispettivamente per gli aspetti di tutela igienico-sanitaria ed ambientale,

sulla prevista utilizzazione del suolo e sulla localizzazione degli insediamenti produttivi.

- ai sensi dell’art. 13, comma 7 della L.R. 12/2005 entro novanta giorni dalla scadenza del

termine per la presentazione delle osservazioni, a pena di inefficacia degli atti assunti, il

consiglio comunale decide sulle stesse, apportando agli atti di PGT le modificazioni

conseguenti all'eventuale accoglimento delle osservazioni. Contestualmente, a pena di

inefficacia degli atti assunti, provvede all'adeguamento del documento di piano adottato,

nel caso in cui la provincia abbia ravvisato elementi di incompatibilità con le previsioni

prevalenti del proprio piano territoriale di coordinamento, o con i limiti di cui all'articolo

15, comma 5 della L.R. 12/2005 ovvero ad assumere le definitive determinazioni qualora

le osservazioni provinciali riguardino previsioni di carattere orientativo;

- ai sensi dell’art. 13, comma 8 della L.R. 12/2005 qualora nel piano territoriale regionale vi

siano determinazioni che devono obbligatoriamente essere recepite da parte del comune

nel documento di piano, lo stesso è tenuto nei confronti della Regione a quanto previsto

nei commi 5, primo periodo (trasmissione del piano contestualmente al deposito alla

Regione) e 7, secondo periodo dell’art. 13 della L.R. 12/2005 (adeguamento del

documento di piano);

5) di dare mandato al Responsabile di Area Tecnica ed al Responsabile del Procedimento per la

predisposizione di tutte le azioni ed atti necessari e conseguenti all’adozione del Piano di

Governo del Territorio e atti connessi al fine di addivenire all’approvazione del PGT ed atti

connessi.

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 11 - GRAVEDONA ED UNITI


Oggetto: ADOZIONE DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO DEL MUNICIPIO

DI CONSIGLIO DI RUMO, COMUNE DI GRAVEDONA ED UNITI

Pareri ai sensi dell’art.49 del G.Lgs.267 del 18.08.2000

PARERE DI REGOLARITA’ TECNICA

Vista la presente proposta di deliberazione, si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica,

essendo conforme alle norme e alle regole tecniche che sovrintendono alla specifica materia (art. 49 del

T.U.E.L. approvato con D.Lgs. n. 267 del 18.08.2000).

Gravedona ed Uniti, lì 18-06-2012

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO INTERESSATO

F.to PETTINE PAOLA

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 12 - GRAVEDONA ED UNITI


Letto, approvato e sottoscritto.

IL PRESIDENTE

F.to Salice Anna

IL SEGRETARIO GENERALE

F.to dott. De Lorenzi Giovanni

PUBBLICAZIONE

Della suestesa deliberazione, ai sensi dell’art. 124 del T.U.E.L. approvato con D. Lgs. 18 agosto

2000, n. 267, e dell’art. 32, comma 1, della L. 18 giugno 2009, n. 69, viene iniziata oggi la

pubblicazione nel sito web istituzionale di questo Comune per 15 gg. consecutivi.

Gravedona ed Uniti, lì, 02-07-2012

IL SEGRETARIO GENERALE

F.to dott. De Lorenzi Giovanni

Il sottoscritto Segretario Generale, visti gli atti d’Ufficio:

ATTESTA

CHE LA PRESENTE DELIBERA:

E’ stata pubblicata nel sito web istituzionale di questo Comune per 15 gg. consecutivi dal

02-07-2012

E’ divenuta esecutiva il giorno 11.07.2012

[ ] perché divenuta immediatamente eseguibile (Art. 134, comma 4, T.U.E.L. 18.08.2000, n.

267)

[X] decorsi 10 gg. dalla pubblicazione (Art. 134, comma 3, T.U.E.L. 18.08.2000 n. 267)

Gravedona ed Uniti, lì 11.07.2012

COPIA CONFORME ALL’ORIGINALE

Gravedona ed Uniti, lì 02.07.2012

IL SEGRETARIO GENERALE

F.to dott. De Lorenzi Giovanni

IL SEGRETARIO GENERALE

dott. De Lorenzi Giovanni

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 27 del 25-06-2012 - pag. 13 - GRAVEDONA ED UNITI

More magazines by this user
Similar magazines